Cerca nel sito

venerdì 31 agosto 2012

Novartis,nuove frontiere per la fibrosi cistica

Malattia genetica con aspettativa di vita infausta (37 anni) nella forma conclamata. Necessita di continui controlli mirati e antibiotico terapia utile ad evitare le infezioni polmonari. Il difetto genetico è una mutazione del gene CF che porta ad un’alterazione di una proteina chiamata CFTR, presente in tutti gli organi, che regola gli scambi di sodio, cloro e acqua attraverso le membrane cellulari. Gli organi più colpiti sono i polmoni ed il pancreas; nei primi si osserva la presenza di secrezioni dense e vischiose, che facilitano l’insorgere di infezioni batteriche. Negli ultimi anni le industrie farmaceutiche hanno cercato di sviluppare dei prodotti a base di Tobramicina che possono essere assunti attraverso nebulizzazione monodose. Obbiettivo è ridurre il sottile strato di muco che aiuta i germi a proliferare, ma il pericolo maggiore consiste nell’addensamento dei secreti e nell’ispessimento della membrana alveolare in seguito alle continue infezioni. La Novartis ha proposto in America una nuova forma di Tobramicina in polvere che si assume come un semplice diskus. Gli studi in merito fatti con gruppo placebo di riferimento hanno evidenziato solo in un gruppo di pazienti facenti parte di due studi clinici che la tobramicina in polvere funziona meglio di un placebo. Il nuovo modello di farmaco è oggetto di revisione e controllo da parte della Food and Drug Administration Americana che prima di dare il via alla commercializzazione ne deve certificare la piena efficacia. Solo in America i casi di fibrosi cistica sono più di 30.000. In Italia sono circa 5000.
                                                                                                                         Di Maurizio Cirignotta

Sicurezza stradale: spartitraffico, pericolo occulto

Sicurezza stradale: il pericolo occulto dello spartitraffico nelle città per gli automobilisti

 

Lo "Sportello dei Diritti" riceve continuamente segnalazioni  relative a possibili situazioni di pericolo occulto sulle strade.

Una serie interminabile di lamentele che riguardano il mancato rispetto da parte degli enti gestori o custodi delle strade delle più elementari indicazioni normative e regolamentari di posizionamento della segnaletica, della costruzione di rotatorie o delle stesse vie urbane o extraurbane che siano.

È vero che nella gran parte dei casi d'incidente stradale è colpa della guida imprudente di automobilisti distratti, ma è anche vero che a volte sono le caratteristiche delle strade o la segnaletica posizionata non correttamente ad essere cause esse stesse di pericoli per chi percorre le vie nostrane.

L'ennesima prova di quanto sottolineato da Giovanni D'Agata, fondatore dello "Sportello dei Diritti" è data dagli scatti effettuati con un telefonino da un automobilista ove si evince come uno spartitraffico appena posizionato in pieno centro urbano a Lecce sulla via San Domenico Savio e relativo segnale stradale siano stati letteralmente "cavalcati" dalle autovetture che ci hanno marciato sopra nonostante la notevole altezza rispetto al manto stradale, anche perché difficile da vedere il paletto grigio metallico in ore notturne, mancando la necessaria segnalazione luminosa.

A tal proposito è utile far presente la sentenza n. 26736 del 13 dicembre 2011, emessa dalla terza sezione civile della Suprema Corte, che aveva rinviato una causa alla Corte d'Appello di Milano perché i giudici di merito non avevano adeguatamente motivato il diniego della responsabilità del Comune di Milano. Secondo gli ermellini, doveva essere indagata meglio la pericolosità di uno spartitraffico sulla cui testata era fissato un paletto metallico che causò la perdita di una gamba per il motociclista.

Prima che accadano fatti più gravi degli incidenti che sovente accadono e che vedono le autovetture salire su tali "barriere" specie di notte ed in situazione di scarsa visibilità, Giovanni D'Agata chiede un intervento tempestivo delle amministrazioni comunali, nel caso di specie quella di Lecce, affinché elimini ogni potenziale fonte di minaccia per la sicurezza stradale nelle vie cittadine.




--
Redazione del CorrieredelWeb.it


Fire-Sat, satellite contro gli incendi

Per contrastare il fenomeno, particolarmente distruttivo nell'estate 2012, l'Istituto di metodologie per l'analisi ambientale del Cnr ha messo a punto una tecnica innovativa basata su dati satellitari. La sperimentazione in Basilicata ha contribuito a dimezzare i danni. Il sistema viene ora utilizzato in Cina e Argentina

 

Si chiama Fire-Sat ed è un sistema di monitoraggio integrato che in Basilicata ha contribuito a dimezzare le aree boschive bruciate dagli incendi estivi. Il modello è stato messo a punto da due ricercatori dell'Istituto di metodologie per l'analisi ambientale del Consiglio nazionale delle ricerche di Potenza (Imaa-Cnr), ed è in grado di individuare le zone più a rischio valutando parametri come la temperatura, l'umidità o la secchezza della vegetazione. Dal 2008 in Basilicata il modello è utilizzato dalla Protezione civile regionale. Oggetto di brevetto, Fire-Sat è in fase di test anche in Argentina e Cina.

 "Si tratta di un prototipo previsionale, un software basato sull'acquisizione dei dati satellitari resi disponibili gratuitamente dalla Nasa, che funziona come supporto alle risorse antincendio. Questo sistema di sorveglianza aerea abbatte i costi, limita drasticamente la necessità di lunghe e costose analisi in situ e, soprattutto, permette un pronto intervento, quando l'incendio è ancora circoscritto", spiega Rosa Lasaponara.

"Nella nostra regione il modello fornisce quotidianamente mappe di previsione del pericolo d'incendio, da cui derivano specifiche 'classi' di allerta dei vari comuni: dalla 4, che equivale al pre-allerta, alla 6, pericolo estremo", prosegue la ricercatrice Imaa-Cnr, che ha realizzato Fire-Sat con il collega Antonio Lanorte. "Le mappe degli ultimi mesi confermano che in alcune aree lucane il livello di pericolo è rimasto costantemente alto dalla metà di giugno in poi, in particolare la fascia bradanica, la media e bassa val Basento, il melfese e la costa e montagna di Maratea. Secondo i dati forniti dalla Regione, il monitoraggio tempestivo e dettagliato ha consentito di dimezzare le aree bruciate rispetto al 2007".

Il sistema si presta anche alla valutazione dei danni 'post-evento'. "Il satellite consente di ottenere mappe delle aree bruciate, di discriminare il livello di danno registrato dalla vegetazione e di stimare l'impatto sul rischio idrogeologico, che potrebbe notevolmente accentuarsi a causa delle piogge successive agli incendi, che aumentano il rischio frane", precisa Antonio Lanorte. "Inoltre, utilizzando le serie storiche di dati satellitari è possibile ottenere informazioni sulla capacità di ripristino della vegetazione e quindi sui cambiamenti e i danni a medio e lungo periodo indotti all'ecosistema".

 

 Roma, 31 agosto 2012

DOMANI MATTEO RENZI A GIULIANOVA - INCASSERA' IL SOSTEGNO DI MASSIMO MADDALONI

Giulianova, 31 agosto 2012 – Arriva in città il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, per un giro sulla costa abruzzese toccando anche Vasto. Quasi i punti più estremi del litorale regionale. Il primo cittadino del capoluogo toscano presenterà il suo libro "Stil Novo. La rivoluzione della bellezza tra Dante e Twitter", edizioni Rizzoli, al Kursal Lido domani sabato primo settembre alle ore 18:00, ma sarà anche l'ennesima occasione per lanciare il suo progetto innovativo in ambito politico. Dell'arrivo di Matteo Renzi parla il consigliere comunale Massimo Maddaloni di Progresso Giuliese: "Esprimo la mia personale soddisfazione per la presenza di Renzi nella mia città.  Giulianova e Vasto sono le uniche tappe in Abruzzo del sindaco fiorentino e voglio approfittare di questa circostanza per complimentarmi con gli organizzatori ed in particolare con Marcello Ruffini per aver dato vita e concretizzato l'iniziativa". Continua Maddaloni: "Una riflessione è d'obbligo. Sono stato sin dall'inizio sostenitore della linea dei cosiddetti "rottamatori" ed auspico che la presenza di Renzi, per le primarie nazionali ma anche per Giulianova, possa rappresentare il risveglio di qualche coscienza sopita. Ma anche –continua Maddaloni- fungere da stimolo per i giovani che vogliono avvicinarsi alla politica sana e, soprattutto, spazzare via per sempre personaggi e vecchi metodi mascherati di nuovsmo". Conclude Massimo Maddaloni: "Indubbiamente Renzi non potrà fare miracoli in un colpo solo, ma un lungo cammino inizia sempre da un primo passo".
                                      Alfonso Aloisi 


Alta Badia Orienteering un cammino naturalistico e scenografico mozzafiato


L’esperienza dell’Orienteering si apre a principianti e famiglie. Una modalità alternativa e originale per conoscere e apprezzare il territorio altoatesino dell’Alta Badia, attraverso un percorso turistico tracciato dalle lanterne contrassegnate e disseminate tra Corvara e Colfosco, in un cammino naturalistico e scenografico mozzafiato, in attesa del “Trofeo delle Regioni”.
L’Alta Badia Events in collaborazione con il Consorzio Turistico Alta Badia a partire da oggi fino alla manifestazione del “Trofeo delle Regioni” in programma dal 14 al 16 settembre 2012 ha attivato due Percorsi fissi di Orienteering nell’abitato di Corvara e in quella di Colfosco per offrire la possibilità a tutti i turisti presenti in valle di apprezzare la bellezza dell’Alta Badia esplorandola con 2 mappe appositamente create per questo scopo. L’esperienza di orientamento si svilupperà tra l’abitato di Corvara e Colfosco, attraverso i punti di controllo contrassegnati da paletti di legno colorati e numerati.
Per l’occasione sono state posizionate due bacheche con una breve ma efficace spiegazione di cosa sia l’Orienteering e delle mappe con i punti di controllo da trovare. I percorsi sono divertenti e lunghi al massimo 1.5 km, adatti a principianti e famiglie. Le mappe con tutti i punti di controllo sono disponibili nelle aziende di Promozione Turistica di tutta l’Alta Badia: Colfosco (BZ), La Villa, San Cassiano, Badia e La Valle (BZ). La montagna a settembre è tutta da scoprire. I colori dei prati falciati e dei boschi cambiano, acquistando i colori vivi dell’autunno. Le Dolomiti alla sera si tingono di rosso: è chiamato Enrosadira il fenomeno naturale, che tinge le montagne più belle al mondo - come sono state proclamate da Le Corbusier - di colore rosso fuoco al calare del sole.
L’Alta Badia, oltre ad attendere i previsti 800 partecipanti al “Trofeo Delle Regioni” si prepara ad ospitare i turisti che vogliono passare una settimana all’insegna di sport, relax e della buona cucina. Fino al 23 settembre, è possibile, grazie al Mountain Pass Alta Badia, usufruire di tutti gli impianti di risalita, aperti durante i mesi estivi, per raggiungere comodamente i 2.000 metri di altitudine, l’importante è avere una buona mentalità sportiva.
Oltre all’E-Bike Sharing, l’altipiano offre quattro zone Movimënt, dedicate alle più svariate attività fisiche, quali lo Speedhiking, la corsa in montagna o la Slackline, il Fun climbing, una parete di arrampicata, il Trickski, gli attrezzi fitness con vista sulle Dolomiti, oppure ancora, i percorsi Kneipp. Per gli amanti dell’adrenalina, invece, sussiste la possibilità di prenotare un volo in tandem, che può essere riservato presso il Centro Volo Alta Badia (http://www.cvl-altabadia.com) oppure, in alternativa al parapendio si può sperimentare il Freeride Bike al Gardenaccia, due tracciati per il downhill in mountain bike. Anche a settembre la scuola di bici Dolomite Biking (http://www.dolomitebiking.com) propone numerose gite guidate su alcuni dei sentieri più affascinanti dell’Alta Badia. Aperto fino a fine ottobre anche il Golf Club Alta Badia, mentre il 15 settembre da Colfosco partirà anche la seconda edizione del “Sellaronda Trail Running”, la gara di corsa in montagna inserita nel Salomon Trail Tour Italia 2012.
Sport, natura e sostenibilità i tre protagonisti del fine settimana “Eco-Dolomites” dal 21 al 23 settembre 2012 che mira alla presentazione di motori elettrici e ibridi, per valutare il loro comportamento sulle strade di montagna. La giornata di sabato 22 settembre è dedicata esclusivamente ai veicoli a motore, tra i quali il curioso personal transporter Segway, le moto e le macchine elettriche, senza dimenticare gli autobus e i veicoli da lavoro, anch’essi completamente elettrici. Quest’importante iniziativa ecosostenibile ha come obiettivo la salvaguardia dei territori di forte attrazione turistica e dei parchi naturali altoatesini, in particolare quello del Fanes-Sennes-Braies e quello del Puez-Odle, entrambi conosciuti a livello mondiale poiché Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO. Il focus della giornata di domenica 23 settembre sarà invece il mondo della bici in occasione del Sellaronda Bike Day. Durante questa giornata, i passi verranno chiusi e tutti potranno sbizzarrirsi pedalando intorno ai quattro passi dolomitici senza incontrare alcun tipo di veicolo a motore. Quest’importante iniziativa ecosostenibile ha come obiettivo la salvaguardia dei territori di forte attrazione turistica e dei parchi naturali altoatesini, in particolare quello del Fanes-Sennes-Braies e quello del Puez-Odle, entrambi conosciuti a livello mondiale poiché Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO.
La gara di Orienteering è uno dei più importanti appuntamenti sportivi da non perdere per gli appassionati di corsa, orientamento, esplorazione, scoperta e per tutti coloro che amano questa vallata e scelgono di viverla in modo indimenticabile, tra sport, passioneentusiasmo e divertimento e buona cucina. L’appuntamento è dunque per il “Trofeo dello Regioni”, dal 14 al 16 settembre, accompagnato da eventi e intrattenimenti per tutti, ospiti, famiglie e orientisti.

www.altabadiaorienteering.com

www.altabadia.org
info@altabadia.org
tel. 0471 836176-847037

Maria Cristina Caccia
Addetta Stampa
mariacristina.caccia@mentalitasportiva.it
mobile +39 338 7721546

Comunicato Stampa: sempre più privacy con McAfee Mobile Security

 

La nuova versione di McAfee Mobile Security offre funzionalità avanzate di privacy per gli utenti di smartphone e tablet

 

McAfee Mobile Security supera il milione di download su Google Play

 

 

Milano, 31 agosto 2012 – McAfee ha annunciato recentemente importanti innovazioni al proprio software McAfee® Mobile Security che offre agli utenti di smartphone e tablet Android ulteriori funzionalità di privacy per aiutarli a far sì che le applicazioni non accedano ai propri dati personali a loro insaputa. La nuova offerta garantisce un livello di protezione più elevato per preservare la privacy e proteggere gli utenti contro frodi finanziarie, furto d’identità e virus. McAfee Mobile Security include la tecnologia App Alert, l’unica attualmente disponibile a offrire di più della semplice segnalazione di autorizzazione delle app. Tale tecnologia, infatti, effettua accurati controlli anche in un database di reputazione delle URL, che rientra nella Global Threat Intelligence di McAfee, e segnala le applicazioni che sono associate e/o possono inviare i dati personali a siti pericolosi, come adware e spyware.

 

Parallelamente alla sempre maggiore diffusione di dispositivi portatili, sta aumentando anche l’utilizzo delle applicazioni mobili. All'inizio di quest'anno, Google aveva calcolato che 20 miliardi di applicazioni erano state scaricate dalla piattaforma Android mentre secondo un recente report di comScore sull’utilizzo dei social media con i telefoni cellulari, il 33% delle applicazioni chiede più autorizzazioni di quante ne servirebbero. Lo studio effettuato dall’Electrical Engineering and Computer Sciences University di Berkeley in California sulle “autorizzazioni di Android” ha rilevato che il 97% degli utenti non è a conoscenza del perché le autorizzazioni di un’app possano nascondere dei pericoli. Inoltre, McAfee Labs ha scoperto che circa il 5% di applicazioni nel proprio database risulta associato a URL pericolosi. Una volta concesse le autorizzazioni, queste app possono violare la privacy dell'utente ed esporre la sua vita personale.

 

"Le applicazioni Android possono arrivare a chiedere 124 tipi di autorizzazioni- si tratta di applicazioni che potrebbero invadere la privacy e mettere a nudo la vita personale", ha dichiarato Luis Blando, vice president of engineering di McAfee. "Grazie a McAfee Mobile Security, gli utenti possono filtrare le notifiche delle App solo per quelle applicazioni che stanno richiedendo le autorizzazioni che interessano o preoccupano l’utente. Sia che si sia alla ricerca di nuove applicazioni, che ci si stia dedicando allo shopping on-line o ai social network o che si stiano utilizzando servizi di mobile banking, McAfee Mobile Security protegge l'utente mobile con funzionalità di sicurezza tanto semplici quanto efficaci".

 

Nel corso dell’estate, McAfee ha registrato un ulteriore aumento delle minacce indirizzate ai dispositivi Android. Il sistema operativo Android continua a essere l'obiettivo principale degli autori di malware mobile tra cui i malware “SMS sending”, le botnet mobili, gli spyware, i trojan più pericolosi. Per proteggersi dalle applicazioni dannose, gli utenti dovrebbero informarsi il più possibile sulle applicazioni e sui loro editori e controllare accuratamente le valutazioni prima di installarle. Sarebbe altrettanto importante acquistare le applicazioni da un app store conosciuto e degno di fiducia, prestare attenzione alla richiesta di autorizzazioni (non installare applicazioni che non sembrano affidabili) e installare un software antivirus sul proprio telefono.

Oltre 150 milioni di telefoni protetti

McAfee ha oltre otto anni di esperienza nel campo della sicurezza mobile e conta oggi più di 150 milioni di dispositivi protetti dalle proprie soluzioni di sicurezza mobile. Rilasciato all'inizio di quest'anno, McAfee Mobile Security è stata la prima applicazione di sicurezza mobile a riunire antivirus, funzionalità anti-furto e protezione della navigazione Web e dalle app pericolose, filtro delle chiamate e degli SMS, oltre alla protezione dai programmi potenzialmente indesiderati. La soluzione ha inoltre recentemente superato il milione di download da Google Play.

 

McAfee ha ulteriormente consolidato la propria posizione di leadership grazie alla partnership con molti degli attori principali nel settore della telefonia mobile, con il comune obiettivo di dare agli utenti sempre maggiore protezione e consentire loro di esplorare serenamente tutto ciò che il mondo mobile ha da offrire. Ad oggi, McAfee collabora con oltre 90 operatori mobili tra cui Fujitsu, Lenovo, NTT Docomo, Sharp, Singtel, SoftBank, Sprint, Reliance, Vodafone e molti altri. La tecnologia di scansione delle app McAfee SECURE è stata utilizzata con successo negli app store, aggiungendo un ulteriore livello di sicurezza delle applicazioni essenziale per accedere alle app in modo sicuro.

 

Tecnologia premiata

Per le prestazioni superiori e la completezza delle funzionalità disponibili, McAfee Mobile Security ha ricevuto anche numerosi riconoscimenti a livello mondiale dalle principali testate tecnologiche, tra cui LAPTOP Magazine, PCMag, China Computer Weekly, PC Advisor UK, PC Tipp Austria e Direction Informatique. Inoltre, McAfee Mobile Security è stato classificato come il prodotto dalle prestazioni migliori in un test comparativo di AV-TEST e ha ricevuto il riconoscimento Global Excellence Award di Info Security.

 

Disponibilità

McAfee Mobile Security è disponibile presso Google Play e McAfee al costo di 29,99 dollari. Il software è disponibile anche all’interno di McAfee All Access, una suite di prodotti che aiuta gli utenti a connettersi, navigare e socializzare online, con la sicurezza che i loro computer, laptop, netbook, smartphone e tablet siano protetti.

Ulteriori informazioni sull’offerta McAfee di prodotti per la sicurezza mobile di utenti finali e aziende, sono disponibili sul sito sito www.mcafee.com/mobilesecurity.

 

Ulteriori risorse

·        Tips to Protect Against Bad Apps

·        McAfee Mobile Security Download

 

 

 

A proposito di McAfee

McAfee, società interamente controllata da Intel Corporation (NASDAQ:INTC), è la principale azienda focalizzata sulle tecnologie di sicurezza. L'azienda offre prodotti e servizi di sicurezza riconosciuti e proattivi che proteggono sistemi e reti in tutto il mondo, consentendo agli utenti di collegarsi a Internet, navigare ed effettuare acquisti sul web in modo sicuro. Supportata dal suo ineguagliato servizio di Global Threat intelligence, McAfee crea prodotti innovativi destinati a utenti consumer, aziende, pubblica amministrazione e service provider che necessitano di conformarsi alle normative, proteggere i dati, prevenire le interruzioni dell'attività, individuare le vulnerabilità e monitorare e migliorare costantemente la propria sicurezza. McAfee è impegnata senza sosta a ricercare nuovi modi per mantenere protetti i propri clienti. http://www.mcafee.com

 

 

Per informazioni:

Ufficio Stampa

McAfee

Tel.: 02/55.41.71

Fax: 02/55.41.79.00

 

 

Benedetta Campana, Tania Acerbi

Prima Pagina Comunicazione

Tel.: 02/76.11.83.01

Fax: 02/76.11.83.04

e-mail: benedetta@primapagina.it, tania@primapagina.it

 

 

 

 

Benedetta Campana
348 3993945


Via Ciro Menotti, 11 - 20129 Milano
Tel. +39 02 76.11.83.01
Fax +39 02 76.11.83.04
benedetta@primapagina.it

Sito: www.primapagina.it
Sito mobile: www.primapagina.it/mobile

 

Vi informiamo che i Vostri dati personali vengono trattati in rispetto del Codice in materia di protezione dei dati personali e ne viene garantita la sicurezza e la riservatezza. Per i nostri trattamenti ci avvaliamo di responsabili ed incaricati il cui elenco è costantemente aggiornato e può essere richiesto rivolgendosi direttamente alla Società titolare al numero di telefono 02 76118301. In qualsiasi momento potrete fare richiesta scritta alla Società titolare per esercitare i diritti di cui all¹art. 7 del D.lgs 196/2003 (accesso correzione, cancellazione, opposizione al trattamento, ecc.).

 

 

Compro oro

ComproOroOk.it è il nuovo sito ufficiale di Simply Gold Srl, azienda leader nel settore della compravendita di oro e metalli preziosi.

Simply Gold Srl è una società che gestisce direttamente o indirettamente, tramite affiliati, decine di punti vendita "compro oro" sul territorio italiano. Per qualunque informazione è possibile contattarci all'indirizzo email comproro.bg@gmail.com o direttamente dal sito: Compro oro - Simply Gold Srl


All'interno del nostro sito troverai numerose funzionalità di sicuro gradimento: le quotazioni praticate dai nostri affiliati sono aggiornate in tempo reale nel box in alto. Un pratico configuratore, dopo aver scelto la caratura desiderata, permetterà il calcolo istantaneo della quotazione dei metalli preziosi usati.

I visitatori del sito hanno la possibilità di bloccare la quotazione per 24 ore, cliccando l'apposito bottone e stampando la pagina. Nella homepage, e nelle pagine dedicate a ogni singolo affiliato, oltre ai vari recapiti è presente una mappa dinamica che, oltre a mostrare la posizione esatta dell'affiliato, permette l'inserimento di un indirizzo o città per il calcolo istantaneo del percorso più rapido.

I compro oro di Simply Gold Srl si differenziano dalla concorrenza per numerose ragioni: il nostro valore più importante è la trasparenza, per questo esponiamo chiaramente il nome e i recapito del titolare della società (oltre a pubblicare la sua foto personale nelle ricerche dei motori di ricerca). Offriamo le quotazioni oro/argento più alte del mercato, liberamente consultabili dal sito. Simply Gold Srl è stato lo sponsor ufficiale di eventi come Miss Bagaglino 2012 o la partita Italia-Russia tenutasi nel giugno 2012. Simply Gold Srl, a differenza delle altre catene di compro oro, dispone di una vera e propria fonderia di metalli preziosi a Bergamo, che offre servizi di fusione, analisi, affinazione, clorurazione, ecc.
Affidarsi a Simply Gold Srl significa scegliere un partner esperto, professionale e dalla trasparenza e affidabilità ineccepibile.

Visita il nostro sito o vieni a trovarci direttamente in una delle nostre numerose filiali: la valutazione dei tuoi preziosi è gratuita e se deciderai di venderceli, verrai pagato direttamente in contanti!

COME RISPARMIARE SUI TONER

Se dovete acquistare una fornitura o anche solo un prodotto tra toner e cartucce, l’ideale è affidarsi al web, dove trovare un sito sicuro ed economico come quello di Tonercartucce.it: si tratta infatti dell’azienda leader nella distribuzione diretta di prodotti per il settore Office automation in Italia, nell'ambito di un progetto di ampliamento della rete vendita già presente nel territorio Italiano. L'azienda Copy Office S.r.l, che è poi la titolare del portale eCommerce, ha la propria sede legale ed amministrativa collocata nella città di Perugia, e grazie al suo complesso servizio di logistica integrata all'interno della propria sede, riesce a coordinare i propri magazzini presenti in ben quattro località italiane importanti dal punto di vista logistico come Perugia, Milano, Empoli e Roma in modo da garantire una veloce tempistica di evasione del prodotto richiesto, ed una vasta gamma di articoli presenti a terra. Inoltre sul sito della Tonercartucce.it si può visualizzare il catalogo direttamente on line per cercare il prodotto che serve attraverso le 35 marche di stampanti di riferimento presenti, tra le più conosciute ed usate, come ad esempio: Bosch, Brother, Canon, Citizen, Dell, DeTeWe, Develop, Encad, Epson, Fujitsu, Gestetner, Hp, Ibm, Infotec, Konica Minolta, Kyocera, Lanier, Lexmark, Nashuatec, Oki, Olivetti, Panasonic, Philips, Rex Rotary, Ricoh, Risograph, Sagem, Samsung Sharp, Telecom, Toshiba ed altre ancora. è presente anche un’ampia sezione dedicata agli utenti che si sono avvalsi dei servizi della Tonercartucce.it: date un’occhiata ai commenti e alle segnalazioni fatte in merito alla loro personale esperienza di acquisto on line con questa società, in modo da averne un feedback. Se poi andate direttamente alla homepage invece, vi troverete davanti la vetrina degli affari: periodicamente infatti vengono scelti alcuni prodotti che vengono messi in vendita con uno sconto ulteriore. Se non dovesse esserci il prodotto ci cui necessitate avete due scelte: o lasciate il vostro indirizzo di posta elettronica per essere inseriti nella lista della newsletter, per avere modo di essere costantemente aggiornati sulle ultime promozioni e gli ultimi arrivi, oppure potete contattare il Servizio Clienti nella modalità da voi preferita per farne richiesta, e la ditta si incaricherà di ordinare il prodotto da voi desiderato e di farvelo avere al vostro domicilio in tempi davvero ristretti. Il tempo del servizio di consegna di TONER SAMSUNG clp 325 o CARTUCCE EPSON o ancora CARTUCCE OKI è davvero da record: è attiva ventiquattro ore su ventiquattro ore e per chi ordina la merce fino alle 11:45 riceverà di regola la merce a domicilio entro quarantotto ore dalla data di ordinazione, e le consegne vengono sempre effettuate dal lunedì al sabato durante l'arco della giornata. Altrimenti la consegna viene effettuata in un massimo di quarantotto ore per il Nord e Centro Italia e in un tempo massimo settantadue ore per quanto riguarda le località site al Sud Italia e nelle Isole attraverso i corrieri espressi Bartolini. La Tonercartucce.it dà una prova ulteriore di sicurezza ma soprattutto di grande professionalità e serietà offrendo ai propri clienti la garanzia "soddisfatti o rimborsati".

I TONER DA ACQUISTARE SUL WEB

L’utilizzo del web per l’acquisto di prodotti per la casa e l’ufficio è sempre più diffusa e sicura: sul sito della Toner24h di vendita online di toner e cartucce di altissima qualità a prezzi molto convenienti, troverete senz’altro ciò di cui avete bisogno per la vostra stampante. Sono presenti infatti nel vasto catalogo visionabile sul sito, oltre ventiduemila pezzi scontati dalle CARTUCCE OKI alle CARTUCCE XEROX o anche i TONER SAMSUNG, e di ben trentacinque marche di stampanti tra le più famose e conosciute come ad esempio: Agfa, Alcatel, Apple, Bosch, Brother, Canon, Citizen, Dell, DeTeWe, Develop, Encad, Epson, Fujitsu, Gestetner, Hp, Ibm, Infotec, Konica Minolta, Kyocera, Lanier, Lexmark, Nashuatec, Oki, Olivetti, Panasonic, Philips, Rex Rotary, Ricoh, Risograph, Sagem, Samsung Sharp, Telecom, Toshiba e molte altre ancora. Inoltre contattando la Toner24h si avrà la garanzia di avere a che fare con l’a zienda leader nella distribuzione diretta di prodotti per il settore Office automation in Italia, nell'ambito di un progetto di ampliamento della rete vendita già presente nel territorio Italiano. L'azienda Copy Office S.r.l, titolare del portale eCommerce, ha da oltre 20 anni la propria sede legale ed amministrativa collocata nella città di Perugia, e grazie al suo complesso servizio di logistica integrata all'interno della propria sede, che è il frutto di anni di esperienza e continui aggiornamenti, riesce a coordinare i propri magazzini presenti in Perugia, Milano, Empoli e Roma in modo da garantire una veloce tempistica di evasione del prodotto richiesto, ed una vasta gamma di articoli presenti a terra. Ma se nonostante la vastità e la ricchezza dei prodotti presenti nel catalogo visionabile sul sito non fosse presente proprio ciò che vi serve non è un problema: vi basterà contattare il servizio clienti della Toner24h al numero di telefono che troverete nel sito dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18, oppure inviare un fax o una mail indicando il numero del codice prodotto e saranno felici di poter soddisfare la vostra richiesta. Se desiderate inoltre essere costantemente aggiornati sulle offerte in corso e le promozioni del momento andate alla homepage del sito: vi è un’apposita sezione con le novità scontate del periodo. Se invece preferite aspettare per ordinare i prodotti che vi servono potete lasciare il vostro indirizzo di posta elettronica per essere aggiornati periodicamente sulle offerte in corso tramite l’invio della newsletter di Toner24h. Sempre navigando nel sito troverete una pagina dedicata interamente ai commenti degli utenti e dei clienti che si sono avvalsi dei servizi della società: avrete così un feedback sull’attività e la professionalità dell’azienda. Se poi per qualunque motivo non doveste essere soddisfatti della merce ricevuta, per qualche difetto o anomalia, la Toner24h.it vi da la possibilità di avvalervi della soluzione ‘soddisfatti o rimborsati’ che vi permette, tramite l’invio di una raccomandata con ricevuta di ritorno e l’avviso telefonico al Servizio Clienti, di riavere i vostri soldi oppure di ottenere la sostituzione dell’articolo difettoso con un altro di pari valore.

giovedì 30 agosto 2012

"CHI DANNEGGIA LA NOSTRA SANITA' ATTRAVERSO LA MOBILITA' VA SEGNALATO ALLA MAGISTRATURA" PROPONE POMPIZI, SINDACO DI SANT'OMERO


Sant'Omero, 31 agosto 2012 - "Occorre individuare e punire i colpevoli". Questo il grido di Alberto Pompizi, sindaco di Sant'Omero e componente del Comitato Ristretto dei sindaci della Asl Teramana, in relazione alla eccessiva mobilità da parte dei pazienti verso ospedali privati ubicati nell'ascolano e nel pescarese. Pompizi non usa mezzi termini nel denunciare alcune strane situazioni: "Sono venuto a conoscenza del fatto che la Guardia di Finanza, attraverso il Noe, avrebbe avviato indagini, unitamenti agli Organi Competenti del settore, in relazione alle eccessive prescrizioni mediche a favore di strutture ospedaliere private ubicate lontano dalla provincia di Teramo. Trattasi di pazienti -sottolinea Pompizi- affetti da normalissime patologie come le ernie, varici, appendicite, gastrectomie, piccoli interventi per cisti, nei della pelle, fratture di ossa lunghe, parti tradizionali ed altro". Aggiunge Pompizi: "Se tale mobilità dovesse continuare, anche dopo l'egregia riattivazione di diversi reparti all'interno dell'Ospedale Val Vibrata quali la chirurgia, l'ortopedia, l'ostetricia ed altro, grazie anche allo sforzo del personale ospedaliero ed universitario, ritengo doveroso agire nei confronti di chi procura tali danni all'economia della nostra sanità". Continua il sindaco di Sant'Omero: "Sulla scorta di quanto detto, chiedo ad alta voce che venga convocato con urgenza un "Comitato ristretto dei Sindaci" al fine di mettere a fuoco e denunciare il malcostume e l'anomalia della mobilità che squalificherebbe l'intera Val Vibrata se le voci insistenti dovesse rivelarsi rispondenti". Pompizi rincara la dose: "Tali notizie di reato dovranno essere trasmesse all'Autortà Giudiziaria dal momento che il fenomeno, un tempo classificato tra le "simpatie" degli addetti, si sta rivelando una versa e propria connivenza con strutture ospedaliere private". Alberto Pompizi vuole coinvolgere anche i sindaci dell'Unione dei Comuni della Val Vibrata: "Devono essere resi partecipi ed informati nella massima discrezione e nel rispetto della privacy e nello stesso tempo essere edotti su chi alimenta la mobilità passiva in Val Vibrata e nel Teramano in quanto autorità sanitarie locali". Ma il sindaco di Sant'Omero vuole incidere positivamente anche sui servizi resi all'utenza: "In tempi brevi devono essere migliorate, con proposte serie ed incisive, le liste d'attesa diventate la vergogna della sanità nazionale e locale. Altrimenti dovranno essere coinvolti i sindaci fornendoli degli strumenti necessari per arrivare ad una svolta epocale partendo dal presupposto che non possiamo rinunciare a certe forme di lotta sui diversi fronti e per le varie critiche situazioni". Pompizi conclude il suo intervento partendo da un punto fermo: "Non vogliamo più arrossire in quanto pubblici amministratori. Oggi la nostra vergogna è rappresentata dai cinquanta milioni di euro che inviamo alle vicine Marche o ad altre cliniche private. Abbiamo professionalità eccellenti da offrire ed è quindi urgente accertare le responsabilità personali di chi rema contro gli ospedali teramani che, lo ricordo, sono tutti pubblici. Ora basta, è lotta aperta".


                                                                                                
                                                                                                      Alfonso Aloisi



Ex Forconi di Gela sul piede di guerra : "Agricoltura al collasso"

                                                                                                                           Di Maurizio Cirignotta
 Gela: Inviata in prefettura il 30-08-2012 una richiesta ufficiale di riapertura del Tavolo tecnico sullo sviluppo dell'area del Gelese. La missiva che ricorda al Prefetto le precedenti richieste fatte nel mese di Aprile e di Giugno ad oggi non portate ancora a termine. La lettera Pone l'attenzione sulla promessa presso l'Asi di Gela del laboratorio di chimica ambientale, già in essere con protocollo d'intesa con università di Catania (fondazione Cutgana). Le richieste urgenti inoltre valutano anche l'importanza del grave stato di degrado del substrato economico in cui versa l'agricoltura del territorio Gelese. Condizione dovuta, al rialzo dei prezzi del carburante ed alle politiche economiche comunitarie, dedicate certamente allo sviluppo dei paesi sottosviluppati, ma che stanno realmente ditruggendo e sottosviluppando il nostro mercato agricolo creando migliaia di disoccupati. L'arrivo,infatti, di cospicue quantità di Carciofo Violetto dal marocco e dalla tunisia,l'entrata nel mercato locale delle Arance marocchine,il caro prezzo del grano per semina che oggi viene venduto a 70 cent al Kg di contrasto alla vendita del prodotto finioto a 24 cent al kg sono alla base della distruzione del mercato. Si La menta inoltre nella lettera il fatto che i prodotti sopra indicati possono nuocere alla salute in quanto non hanno gli standars produttivi europei,che presuppongono qualità e certificazioni biologiche, con maggiori costi produttivi. Nell'ultimo periodo si è anche notato il rialzo dei prezzi dell'irrigazione. Al riguardo la grande indifferenza delle istituzioni sugli invasi di raccolta acqua (Dighe). La diga Comunelli è completamente interrata e rischia di rompere gli argini per la presenza di cospique quantità di terra nell'invaso e nessuno ne parla. Un'agricoltura praticamente al collasso !! Nella missiva ,inoltre, si comunica che il 10 settembre 2012 da parte delle associazioni riunite ,sarà effettuato un sit-in davanti la prefettura per protestare contro l'indifferenza delle istituzioni e della politica sulle vere problematiche della gente. Si valuta inoltre di fare delle importanti azioni che possono sfociare nel blocco del traffico merci in uscita dall'ENI.


Vesuvinum Somma Vesuviana

  Mercoledì 5 settembre alle ore 10,30 la conferenza stampa della quinta edizione del Vesuvinum.   L'incontro avrà luogo in una location di grande prestigio: la Villa Augustea di Somma Vesuviana. Scegliendo un sito di tale importanza, Michele Romano, presidente delle Strade del Vino Vesuvio, vuole evidenziare gli oltre 2000 anni di storia che legano l'areale intorno al vulcano alla vitivinicoltura. Potremmo dire che la viticoltura abbia scritto la storia di questi luoghi dando vita nell'arco dei secoli a siti di raffinata bellezza.

     Occasione per gli intervenuti la visita in anteprima della Villa Augustea, non aperta al pubblico, nei pressi di Starza della Regina a Somma Vesuviana. I lavori di restauro, eseguiti dal 2002 sino ad oggi dalla squadra di archeologi giapponesi diretti dal prof. Satoshi Matsuyama dell'Università degli Studi di Tokio, hanno portato alla luce duemila metri quadri della cella vinaria della villa.

     L'edificio romano si fa risalire alla prima età imperiale ed in passato è stato erroneamente attribuito all'imperatore Augusto per le sue ingenti dimensioni, facendo fede alla citazione di Tacito secondo il quale Augusto morì apud Nolam. I raffinati affreschi, i doli di ingenti dimensioni, la pregiata statua di Dioniso ritenuta un unicum per la sua fattura, riconducono decisamente al culto di Bacco e ad una fervida attività vitivinicola. Sono tanti i motivi ed i particolari che rendono così affascinante ed interessante questo sito archeologico. Tra questi il fatto che dagli studi effettuati è emerso che la villa abbia vissuto ben 400
anni oltre la famosa eruzione del 79 d.C., quella che distrusse i siti di Pompei ed Ercolano. Infatti fu l'eruzione del 472 d.C. a sommergere Villa Augustea ed a fermare la sua fervente attività.
   Coordina la conferenza stampa Luciano Pignataro. Interverranno Michele Romano, presidente della Strada del Vino Vesuvio; Prof. Antonio De Simone, Università Suor Orsola Benincasa; Prof. Satoshi Matsuyama, Università di Tokyo; Dott. Girolamo De Simone, Università Oxford; Prof. Ugo Leone – Presidente Parco Nazionale del Vesuvio; Prof. Carmine Cimmino – Storico;  Dott. Raffaele Allocca – Sindaco di Somma Vesuviana; Dott. Mario Iervolino – Sindaco di Ottaviano; Dott. Francesco Pinto – Sindaco di Pollena Trocchia; On. Paolo Russo – Presidente Commissione Agricoltura Camera dei Deputati
Per accreditarsi:  335.5786587
 
mario carillo - napolinews.org


Win Spa - sinonimo di innovazione nel campo del marketing e di vantaggi

Win Spa è sinonimo di innovazione nel campo del marketing e di vantaggi.Il sito professionale Professionisti e aziende presenta questa società con unapagina dedicata e numerosi approfondimenti.
Win Spa

WIN SPA - PER TUTTI GLI UTENTI DEL WEB

Il target della Win Spa è estremamente ampio, in quanto numerosi e diversi sono i servizi e le opportunità che offre.
Non è infatti semplice definire tale target di riferimento, in quanto esso coincide potenzialmente con tutti gli utenti di internet, e non solo.
La Win Spa infatti agisce tramite gli strumenti di internet: i consumatori a cui si rivolge non sono quindi definibili in una o più categorie ma sono illimitati.
Nel 2011, dopo due anni dalla sua fondazione, l'azienda aveva già raccolto oltre 5.000 clienti in tutta Italia.
Questo numero, così come il numero di consulenti (coloro che fanno conoscere l'azienda e i suoi servizi a nuovi utenti) e di affiliati (negozi ed esercizi commerciali che scelgono di diventare partner e quindi di acquisire un grande numero di nuovi clienti caratterizzati da alta customer satisfaction).

WIN SPA - IL PROFILO AZIENDALE

Poiché il target di consumatori di Win Spa è tutto il mondo del web è importante che l'azienda sia presente in rete, con numerosi canali ricchi di informazioni sulle attività che svolge e quali i vantaggi per i clienti.
Per questo motivo Win Spa è presente sul portale Professionisti e aziende, con un profilo aziendale che contiene numerose informazioni.
Visitate il profilo di Win Spa, vi aspetta online.

CRISI AD ALBA ADRIATICA - IL PD BACCHETTA IL SINDACO GIOVANNELLI


Alba Adriatica, 30 agosto 2012 – Spira aria di tempesta dal centro vibratiano, vento piuttosto freddo all'interno del Pd nonostante le calde temperature mantenute ancora dalla buona stagione.  Il segretario del Partito Democratico di Alba Adriatica, Tiziano Cimini, ha preso carta e penna ed ha diramato un comunicato in risposta alle affermazioni del sindaco Franchino Giovannelli rilasciate recentemente alla stampa ed ad una emittente locale. L'esordio: "La segreteria del Pd di Alba Adriatica, con fermezza consapevole, riafferma la validità del proprio operato e le ragioni fondate sul dissenso di recente espresso". Il responsabile cittadino del partito addirittura parla di "risentito stupore per gli argomenti ed i toni usati dal sindaco con i media locali".  Non si può fare a meno di parlare di un momento particolare per la maggioranza di governo di Alba Adriatica. Siamo ormai all'anticamera della crisi e questo a pochi mesi dalla formazione delle liste e dall'individuazione del candidato sindaco per la cittadina. Lo sottolinea lo steso Tiziano Cimini che afferma: "Il turbamento politico all'interno dell'Amministrazione Comunale è reso pienamente evidente dalla completa dissoluzione della vecchia coalizione di centro sinistra uscita vincente dal confronto elettorale della primavera del 2008. Dei partiti che avevano dato luogo alla costituzione di "Alba Democratica" –continua Cimini- è rimasto solo il Pd a sostenere l'attuale Esecutivo per cui non dovrebbero meravigliare le ponderate sottolineature espresse nel tempo dalla Segreteria del partito stesso".  La crisi di fatto è bella che aperta e sarà difficile per Giovannelli tenere fermo il timone in un mare in tempesta come quello della sua maggioranza. Incalza Tiziano Cimini: "La critica, soprattutto quando ha motivazioni certe e profonde, è parte integrante e positiva della dialettica democratica giacchè si propone di individuare ed indicare soluzioni ai problemi ed alle lacune create dall'azione politica-amministrativa". Il documento della segreteria Pd si rivolge ancor più direttamente al sindaco Giovannelli che, secondo l'estensore, dovrebbe "preoccuparsi non della critica, ma piuttosto delle ragioni che l'hanno caratterizzata. Maggiore attenzione il sindaco dovrebbe porre alla cause che hanno portato al disfacimento politico della coalizione ed in particolare all'inquietante conflitto di interesse emerso negli ultimi tempi creando divisioni ed incertezze". Tiziano Cimini rincara la dose: "Giovannelli lancia accuse infondate contro i vertici del Pd che, a suo dire, starebbero remando contro l'Amministrazione comunale di Alba Adriatica". E ancora: "Sulla moralità e sulla visione etica, valori irrinunciabili all'interno dell'azione politica del Pd, il sindaco Giovannelli non può glissare come se niente fosse, soprattutto di fronte ad atti amministrativi significativi per lo sviluppo della città". Il segretario del Pd di Alba Adriatica ricorda al sindaco Giovannelli le vicende giudiziarie che in quattro anni hanno interessato gli Uffici municipali: condanna in primo grado di un assessore e rinvio a giudizio dell'assessore esterno in quota a partito diverso dal Pd e tuttora componente di Giunta "per il quale ci auguriamo un limpido proscioglimento". Il documento della segreteria conclude: "Per l'ennesima volta chiediamo al sindaco Giovannelli di affrontare, con la diligenza del buon padre di famiglia, la questione morale che investe il comune di Alba Adriatica e che dovrebbe smuovere le coscienze anche dei vertici provinciali e regionali. Questo ennesimo documento –conclude Tiziano Cimini- è un atto di lealtà e di chiarezza verso l'Amministrazione e verso gli elettori e di responsabilità nei confronti del partito. Vogliamo continuare a dialogare con i cittadini con i quali abbiamo già avviato una serie di incontri come pure con i partiti del centrosinistra e con le associazioni espressione del nostro territorio".
                                                                       Alfonso Aloisi




Officine Dolcevita: il top per la costruzione di piscine a Bresica e sul lago di Garda


Officine Dolcevita è il top per quanto riguarda la costruzione piscine a Brescia e sul lago di Garda.
Grazie a tecnologie d’eccellenza Officine Dolcevita risponde ogni giorno ai bisogni e alle esigenze di tutti i clienti, sia pubblici che privati.

La differenza con gli altri concessionari sta nella tecnologia utilizzata: la tecnologia Myrtha, ovvero un’ottima alternativa alle pesanti e costose strutture in cemento.
Questa tecnologia infatti unisce un design funzionale a consumi ridotti ad un eccellente qualità sia di progettazione sia nei materiali utilizzati.
Oltre alla costruzione di piscine, sia pubbliche che private per la provincia di Brescia e sul Lago di Garda, Officine si occupa anche dell’assistenza e della vendita degli accessori per rendere ogni piscina unica e con il massimo del confort e dell’igiene.

Samsung Galaxy S III:Techmania dà in anteprima aggiornamenti e personalizzazioni

Video tutorial per mostrare l'anteprima dei nuovi aggiornamenti per il Samsung Galaxy S III

In dettaglio:
- aggiornamento DLH7
- modalità download
- modalità recovery


Seguici sul nostro canale youtube per ricevere novità sugli aggiornamenti del tuo device preferito:
http://www.youtube.com/user/techmaniabiz1

http://www.techmania.biz

Comunicato Stampa: Easynet aiuta le imprese a non farsi sommergere dai Big Data

 

Easynet aiuta le imprese a non farsi sommergere dai Big Data

 

Milano, 30 agosto 2012 - Easynet Global Services rende disponibili alcune linee guida per affrontare al meglio le problematiche di gestione di fronte al proliferare di grandi quantità di dati.

 

“Ogni minuto di ogni giorno, vengono generate quantità di dati sorprendenti,” ha dichiarato Justin Fielder, CTO di Easynet. “Inviamo più di 204 milioni di messaggi via e-mail, più di 100.000 tweet e scarichiamo 47.000 applicazioni ogni sessanta secondi (domo.com). Anche le reti aziendali supportano centinaia di applicazioni che utilizzano e creano grandi quantità di dati: applicazioni video, applicazioni aziendali, software di collaboration, CRM, ERP, applicazioni cloud SaaS - un elenco che potrebbe continuare all'infinito.”

“Nelle nostre previsioni per il 2012, avevamo sottolineato che, dopo aver coinvolto alcuni nostri clienti in un sondaggio, più del 90% era convinto che l'esplosione di dati sarebbe stata una delle più grandi sfide che le loro aziende avrebbero affrontato quest'anno, e non è difficile capire perché. I Big Data sono, letteralmente, un problema enorme.”

In occasione di “London 2012”, le aziende di trasporto pubblico hanno analizzato e calcolato una previsione della probabile congestione sulle strade della capitale del Regno Unito in occasione dei giochi olimpici. Non sorprende che fosse stato previsto un enorme incremento del traffico, e che sia stata creata una corsia preferenziale dedicata per raggiungere rapidamente la città olimpica. Accade lo stesso con i dati: più numerosi diventano, più è importante assicurarsi che siano gestiti in modo sicuro e adeguato, e ancor più importante è capirne l’origine, l’importanza, le dimensioni, lo scopo e la destinazione, e quindi agire di conseguenza.

“I dati sono un bene prezioso, che va trattato come tale,” aggiunge Fielder “per questo motivo i CIO devono essere sicuri di avere i sistemi e gli strumenti necessari e di aver avviato i processi per gestirli al meglio e proteggerli. I nostri esperti hanno realizzato alcune linee guida per non farsi cogliere impreparati.”.

I consigli di Easynet per la gestione dei Big Data

1.     Comprendere cosa sta succedendo: assicurarsi di avere visibilità monitorando le applicazioni che girano sulla rete aziendale e la larghezza di banda che consumano, e agire di conseguenza.

2.     Assegnare delle priorità: alcuni tipi di dati sono business-critical, altri non lo sono. Diventa quindi necessario dare priorità sulla rete alle applicazioni business-critical e lasciare che le altre applicazioni passino in secondo piano.

3.     Essere sicuri: una volta raggiunta una comprensione approfondita delle prestazioni delle applicazioni sulla rete, minimizzare i rischi, controllare gli SLA della propria rete e modificarli se necessario. I dati sono preziosi: vanno protetti.

4.     Prendere in considerazione il Cloud: idealmente un cloud privato, o, se non è possibile, una versione ibrida. Applicazioni di vendita e dell’amministrazione del personale potrebbero essere collocate in un cloud privato, ad esempio, e altre applicazioni meno business-critical possono essere gestite attraverso il cloud pubblico.

5.     Sistemi a prova di futuro: assicurarsi di avere in atto gli strumenti, i sistemi e i processi adeguati. Se è possibile, investire in strumenti per assicurare che i dati siano esatti, aggiornati, puliti e precisi.

6.     Affidarsi a partner, chiedendo agli esperti se è necessario. Informarsi presso i proprietari di infrastrutture e gli integratori Cloud, e prendere in considerazione le società che gestiscono piattaforme di analisi dei dati.

7.     Informare il personale e avere linee guida definite: una policy sull’utilizzo dei social media potrebbe aiutare a snellire la pressione sulla rete e ridurre le grandi quantità di dati che vengono condivise.

8.     Assicurarsi di essere in regola: tenersi aggiornati sulle normative della Commissione Europea, prendere ad esempio modelli di best practice e considerare i requisiti necessari per gli standard ISO.

9.     Verticalizzare: conoscere alla perfezione le esigenze specifiche del proprio settore. Ad esempio, la gestione e l'accesso ai dati è fondamentale per i rivenditori che hanno più sedi, gestiscono numerosi fornitori e svariati sistemi, e raccolgono enormi quantità di dati dei clienti.

10.  Non farsi cogliere impreparati: ammettere che i dati crescono e continueranno a crescere!

 

A proposito di Easynet Global Services

Easynet Global Services è un fornitore internazionale di soluzioni gestite per reti, hosting e servizi di integrazione Cloud. L’azienda ha clienti, collaboratori e uffici in tutti i continenti e combina una copertura internazionale con competenze locali, per fornire un servizio personalizzato ai propri clienti in tutto il mondo.

 

Tra i clienti di Easynet Global Services figurano EDF, Sage, FOX, Yakult, Transport for London, Bridgestone, Q-Park e Campofrio.

 

Easynet è di proprietà della sua direzione e di LDC (Lloyds TSB Development Capital), un’importante società di private equity di Lloyds Banking Group che si rivolge al mid-market.

 

Per maggiori informazioni visitate il sito: www.easynet.com.

 

Seguici su Twitter @easynet e LinkedIn Easynet Global Services

 

Per informazioni:

Easynet Italia

Danila Sorvillo - Cristina Gaia

Viale Fulvio Testi, 7

20159 Milano

Tel.: 02 30301500

pr@it.easynet.net

 

Prima Pagina Comunicazione

Benedetta Campana – Tania Acerbi

Via Ciro Menotti, 11

20129 Milano

Tel.: 02 76118301

benedetta@primapagina.it

tania@primapagina.it

 

Vi informiamo che i Vostri dati personali vengono trattati in rispetto del Codice in materia di protezione dei dati personali e ne viene garantita la sicurezza e la riservatezza. Per i nostri trattamenti ci avvaliamo di responsabili ed incaricati il cui elenco è costantemente aggiornato e può essere richiesto rivolgendosi direttamente alla Società titolare al numero di telefono 02 76118301. In qualsiasi momento potrete fare richiesta scritta alla Società titolare per esercitare i diritti di cui all¹art. 7 del D.lgs 196/2003 (accesso correzione, cancellazione, opposizione al trattamento, ecc.).

 

 

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI