Cerca nel sito

martedì 24 maggio 2016

OPEN SOURCE SICURO CON TELEION E BLACK DUCK

Teleion, il VAR torinese che fa della sicurezza applicativa uno dei propri cavalli di battaglia, rafforza la propria offerta proponendo al mercato italiano il software e i servizi di Black Duck, leader mondiale per la sicurezza e la compliance del software Open Source
Giovanni MolinIl continuo incremento nell'utilizzo di Open Source nei progetti applicativi impone alle aziende che ne fanno uso di adottare appropriate misure di sicurezza per evitare di essere a rischio di attacco, quando nuove vulnerabilità vengono rese pubbliche. Il tema è di ampio interesse, considerato che il 98% dei progetti applicativi fa uso di Open Source e che ad oggi oltre il 30% del codice presente nelle applicazioni di business è Open Source, percentuale che gli analisti stimano potrebbe arrivare all’80% nel 2018.
Le best practice di sicurezza richiedono non solo di utilizzare codice Open Source sicuro durante la realizzazione dell’applicazione, ma anche di verificare se successivamente al rilascio sono state scoperte vulnerabilità. Ogni anno vengono rese note oltre 3.000 nuove vulnerabilità riferite all’Open Source: per i responsabili della sicurezza è fondamentale sapere se in azienda ci sono applicazioni coinvolte dalle nuove vulnerabilità individuate.
Black Duck risolve tutte le esigenze legate alla sicurezza e alla compliance del codice Open Source, mettendo a disposizione dei propri clienti:
  • il più grande repository del mondo di codice Open Source contenente informazioni relative ad oltre un milione di progetti
  • la scansione dei progetti applicativi per individuare il codice Open Source presente al fine di costruire un inventory
  • la segnalazione immediata delle nuove vulnerabilità individuate, indicando quali sono le applicazioni coinvolte
  • le condizioni di licensing del codice open source usato, per non correre rischi di natura legale
Teleion logo (large)“Inserire Black Duck nel ciclo di sviluppo software – sostiene Giovanni Molin Brosa, business development manager per Teleion – significa ridurre in modo significativo sia i rischi di sicurezza legati all’uso di codice Open Source, sia il rischio di non rispettare le condizioni di licenza.”
La partnership con Black Duck si affianca a quella già attiva da tempo con Checkmarx per la ricerca delle vulnerabilità nel codice sorgente, e rientra nella strategia Teleion di proporsi come partner per la sicurezza offrendo soluzioni leader di mercato per realizzare applicazioni sicure.

___________________________________________________________________________
Teleion
Rivenditore a valore aggiunto specializzato in servizi e soluzioni di sicurezza, performance e ITOA. I clienti di Teleion sono grandi organizzazioni IT che possono beneficiare dell’esperienza e competenza maturata in 30 anni di attività, e delle partnership instaurate con vendor innovativi e best of breed nelle rispettive aree. Per informazioni: www.teleion.it
Black Duck SoftwareOrganizzazioni di tutto il mondo utilizzano i prodotti software Black Duck, leader nel proprio settore, per automatizzare la gestione e messa in sicurezza del software open source, eliminando i problemi dovuti alle vulnerabilità di sicurezza, alla non conformità alle licenze e i conseguenti rischi operativi. Black Duck ha sede a Burlington, MA, e uffici a San Jose, CA, Londra, Francoforte, Hong Kong, Tokyo, Seoul e Pechino. Per informazioni: www.blackducksoftware.com.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI