Cerca nel sito

martedì 14 giugno 2016

A2A si affida a GE per digitalizzare il parco centrali e migliorare la performance


  • GE incorpora tecnologie hardware e software nel parco centrali del Gruppo A2A in Italia
  • Sfruttando le soluzioni digitali di GE, il Gruppo A2A riavvia la centrale elettrica di Chivasso dopo la precedente chiusura
  • Quella di Chivasso è la prima delle tre centrali elettriche nel nord Italia che GE ha sottoposto a miglioramenti per il Gruppo A2A
  • Le nuove soluzioni digitali garantiscono maggiore visibilità operativa, flessibilità e un miglioramento della performance degli impianti

Parigi, Francia, 14 giugno 2016 GE (NYSE: GE) e il Gruppo A2A (A2A) hanno oggi annunciato che la suite software Operations Optimization di GE è stata installata presso la centrale elettrica di Chivasso, nell'Italia settentrionale, dopo la riapertura della stessa nel mese di novembre 2015 a seguito degli aggiornamenti hardware e software forniti da GE.
Le nuove soluzioni digitali hanno reso nuovamente competitiva la centrale di Chivasso nel mercato dei servizi ausiliari e A2A sta pianificando l'installazione delle tecnologie software e hardware di GE in altre centrali per sfruttare il processo di analisi dei big data allo scopo di potenziare la performance del parco centrali e intraprendere scelte operative migliori.
"Il nostro parco centrali sfrutterà i benefici offerti dalle soluzioni digitali di GE," ha affermato Valerio Camerano, Amministratore delegato di A2A. "Grazie a questi miglioramenti abbiamo potuto riavviare la centrale di Chivasso nel mese di novembre 2015, dopo tre anni di fermo forzato causato dall'incapacità della struttura di rispondere abbastanza velocemente alle variazioni nelle esigenze della rete. Le soluzioni software e hardware di GE ci consentono ora di adattarci più rapidamente alle condizioni del mercato, riducendo al contempo i costi di gestione e migliorando l'impronta ecologica della centrale. Abbiamo intenzione di portare avanti l'approccio vincente e il solido rapporto di collaborazione instaurato con GE per potenziare l'operatività di tutto il nostro parco centrali."
La suite software Operations Optimization di GE consente di migliorare la performance della singola centrale e dell'intero parco in termini di produzione di attrezzature, configurazioni dei siti e cicli termici. 
Questa tecnologia consente la condivisione dei dati aziendali tra le varie centrali elettriche di A2A, compresi quelli relativi alle attrezzature non fornite da GE e agli impatti sul parco centrali, offrendo un approccio olistico alle decisioni operative che permette di ampliare le capacità, ridurre i costi di produzione e incrementare l'affidabilità.
"Gli investimenti di GE nel campo dei software e dei dati possono aiutare A2A ad aumentare la sua flessibilità in un settore in cui l'evoluzione di queste tecnologie e il loro impatto avanzano a un ritmo incalzante," ha affermato Paul McElhinney, Presidente e CEO dell'unità Power Services di GE. 
"Le nostre soluzioni digitali danno nuova vita a centrali prima ritenute non sostenibili e, grazie alle nostre tecnologie, A2A può elaborare nuove modalità di gestione dei suoi asset. Siamo entusiasti di aiutare A2A a posizionarsi come azienda vincente e a rimanere competitiva sfruttando le centrali esistenti".
Il rapporto tra GE e la centrale di Chivasso risale a oltre sessant'anni fa: nel 1952 vi fu infatti installata la prima turbina a vapore di GE in Italia. Per aiutare A2A a riavviare la struttura di Chivasso nel 2015, GE ha elaborato una soluzione completa che comprendeva l'upgrade di una turbina a vapore Ansaldo e di due turbine a gas 9FA con la tecnologia hardware a combustione Dry Low NOx 2.6 +, controlli avanzati e soluzioni software. La società ha inoltre fornito un nuovo sistema di caldaie attraverso l'unità ex-Alstom, acquisita formalmente da GE nel mese di novembre 2015.
Le soluzioni hardware e digitali di GE hanno consentito alla centrale di Chivasso di fare un primo passo verso una trasformazione industriale digitale, raggiungendo un livello minimo di carico pari a 65 MW per singola turbina a gas (il risultato migliore tra le turbine 9FA di GE) con un incremento massimo di 50 MW al minuto, una velocità pari a due volte e mezzo quella standard. 
Negli ultimi 15 anni GE ha gestito l'assistenza e la manutenzione delle turbine a gas della società, allo scopo di migliorare la performance in modo efficiente dal punto di vista dei costi. GE ha ottimizzato un totale di sei turbine a gas 9FA nelle centrali A2A di Chivasso, Cassano e Sermide, installando il software per il controllo avanzato OpFlex* al fine di ridurre il tempo di inattività e le interruzioni nella produzione delle centrali incrementando al contempo la loro velocità di risposta alle rapide variazioni delle esigenze della rete.


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI