Cerca nel sito

sabato 18 giugno 2016

“Tifo ma non odio”, triangolare di “pace calcistica” a Saviano

Saviano (Na), 18 giugno 2016 “Tifo ma non odio”, questo il nome del triangolare all'insegna della pace tra tutte le tifoserie calcistiche, in programma oggi pomeriggio 18 giugno dalle ore 16 in poi presso lo stadio comunale 'Peppino Pierro' di Saviano e che vedrà fronteggiarsi tre squadre veramente speciali, Juventus Club Casamarciano, Napoli Club San Gennaro Vesuviano e Roma Club di Saviano.

A rendere ancora più speciale questo torneo organizzato dal Roma Club Saviano in collaborazione con il gruppo di pace costituito su Facebook tra tifosi “Tifo Roma ma non odio il Napoli…” e la società Goeldlin srl, ci saranno le presenza di Antonella Leardi - ossia della mamma di Ciro Esposito che, dopo aver presentato il suo libro “Ciro Vive", darà il calcio di inizio del triangolare - ed Ettore Viola (figlio del noto e compianto presidente giallorosso Dino), proprio a testimoniare il clima di pace calcistica dell’evento in questione.

Ad elevare ancor di più il nobile intento del triangolare in questione c’è il patrocinio morale offerto all’iniziativa dai Comuni di San Gennaro Vesuviano, Saviano e Scisciano.

"Abbiamo fortemente voluto questo triangolare - afferma Nicola Romano, presidente del Roma Club Saviano - proprio per dimostrare coi fatti che il tifo è passione e mai odio. Il nome del triangolare è stato scelto dal mio amico Sergio Sbarra [l'avvocato e tifoso romanista fondatore del gruppo di pacificazione calcistica “Tifo Roma ma non odio Napoli", ndr.] e devo dire la verità è subito piaciuto a tutti".

"Voglio ringraziare tutti - conclude Romano - per la disponibilità mostrataci, ma in particolare le amministrazioni che ci sono state vicine e la mamma di Ciro Esposito e l’amico Ettore Viola”.

Oggi pomeriggio - esordisce euforico il civilista vesuviano Sergio Sbarra, noto anche come 'Avvocato Gourmet' per la sua vasta esperienza nel settore gastronomico - per me si corona un sogno. Sono di Napoli ed amo Napoli e tutto ciò che è napoletanità, ma da sempre tifo Roma e, mi creda, questo odio tra tifosi non lo comprendo proprio".

"Voglio ringraziare - prosegue Sbarra - l’amica Antonella Leardi, napoletana vera e madre coraggiosa che sta mostrando nel mondo il migliore volto della nostra città, per aver sposato la nostra causa e l’imprenditore Antonio Goeldlin che ha vestito tutte e tre le squadra partecipanti al torneo. Un grazie sincero al fratello Nico [si riferisce a Nicola Romano, ndr.] e a tutti i soci del Roma Club Saviano –conclude il civilista sangennarese- per aver sposato la nostra iniziativa”.

I raccattapalle del torneo saranno i ragazzi della scuola calcio Figli del Vesuvio di Torre Annunziata.

Porteranno il loro saluto, proprio a suggellare che si tratta di un torneo di pace calcistica, i ragazzi del Lazio Club Campania.

Il triangolare in questione finirà con il classico… "botto", e non sarà un petardo!

Infatti, dopo le premiazioni di rito (coppe per le tre squadre e targhe speciali per il miglior portiere ed il miglior giocatore) Paolino Natale, patron della ristopizzeria Genuino di Nola, offrirà gratuitamente delle pizze… proprio a dire che siamo a Napoli.




TIFO ROMA ma non odio il Napoli... TIFO NAPOLI ma non odio la Roma.
Il gruppo è nato su Facebook all'indomani dei terribili fatti della FINALE DI COPPA ITALIA a Roma (dove il tifoso napoletano Ciro Esposito veniva ferito in maniera gravissima, per poi morire, forse da un romano che certamente non è un tifoso ma solo un assassino).
Il gruppo è stato creato per celebrare il TIFO VERO fatto di PASSIONE, SFOTTO' e PROFONDO RISPETTO.
Il gruppo è per chi, come me, allo STADIO ci vuole andare con la PROPRIA FAMIGLIA ed i PROPRI FIGLI.
#VivaIlTifoNonViolento

--

www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI