Cerca nel sito

lunedì 22 agosto 2016

OLIMPIADI: PELLA (ANCI), GRAZIE A NOSTRI ATLETI, ORA PROMUOVERE ANCORA SPORT NEI TERRITORI

"I complimenti vanno a tutti gli atleti italiani, da coloro che sono stati medagliati a chi è arrivato a un passo dal podio con la promessa di riprovarci ancora: tutti hanno saputo trasmetterci l'onore di gareggiare indossando la maglia azzurra nelle varie discipline, attraverso gesti atletici e umani che ci hanno reso orgogliosi di essere italiani. Accanto a loro, un ringraziamento naturalmente desidero esprimerlo ad allenatori, tecnici, dirigenti delle diverse federazioni sportive e alle Forze Armate che sostengono la quasi totalità degli atleti con la loro appartenenza ai diversi corpi militari". E' con queste parole che Roberto Pella, vice presidente Anci con delega allo sport, ringrazia la delegazione italiana a Rio a nome dell'Associazione nazionale dei Comuni.


"I più sinceri complimenti vanno anche – continua Pella - all'infaticabile presidente del Coni Giovanni Malagò per la meravigliosa e significativa rappresentanza dell'Italia, sia a livello di risultati sportivi sia per la passione sincera, sua e di tutto lo staff Coni, che ha saputo profondere nell'essere presente ad ogni gara sostenendo personalmente gli atleti. Malagò ha inoltre promosso attraverso la suggestiva location di 'Casa Italia' il luogo dove abbiamo potuto esportare identità e valori, e dimostrare al mondo il significato di spirito di squadra e le capacità organizzative del Comitato olimpico italiano, conquistando giorno dopo giorno fiducia e autorevolezza per guardare avanti e sognare il gradino più alto del podio per l'assegnazione dei Giochi di Roma 2024".

"Grazie per aver conquistato 28 medaglie, otto d'oro, dodici d'argento e otto di bronzo: tale risultato significa il nono posto complessivo nel medagliere olimpico, che ci colloca così nella top-ten delle nazioni al mondo – ricorda Pella - e rappresenta non solo una conferma di quanto ottenuto a Londra e a Pechino bensì un bilancio superiore alle attese e all'obiettivo annunciato alla vigilia dei Giochi dallo stesso presidente Coni Giovanni Malagò. Un risultato ancor più positivo considerata l'età media dei medagliati d'oro, 25 anni, la più bassa degli ultimi 32 anni che ci consente di sperare in un ottimo risultato anche a Tokyo 2020".

Pella rivolge i suoi complimenti "anche ai colleghi Sindaci, che sicuramente sapranno festeggiare i nostri e i loro beniamini: la prima città italiana medagliata é Roma con 6 risultati, seguita da Catania con 5 e Napoli con 4, e i diversi altri Comuni che partono dal Trentino fino alla Sicilia, e da Roma al più piccolo comune italiano".

"Fare sport – prosegue Pella - significa infatti prima di tutto imparare a fare relazione, a fare comunità ed é molto spesso nella realtà, anche piccola, dei nostri Comuni italiani che nascono, si scoprono e si sviluppano la capacità e i talenti dei futuri atleti che, aiutati e sostenuti dalla costanza, dalla serietà e dall'impegno di famiglia, territorio e associazionismo sportivo riescono a trasformare la propria passione in una partecipazione ai Giochi mondiali".

L'auspicio ora, conclude Pella, è che "cogliamo tutti insieme questa meravigliosa esperienza, chi per il suo impegno in amministrazione comunale, chi in politica, chi nel mondo dello sport, come sprone per impegnarci a diffondere presso le giovani generazioni la pratica dello 'sport per tutti', a partire dall'ambito scolastico per arrivare alla terza età e a tutta la popolazione, attraverso luoghi dedicati e adeguati ad ogni esigenza e disciplina".

Roma,  22 Agosto 2016


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI