Cerca nel sito

giovedì 8 settembre 2016

Genesys acquisisce Interactive Intelligence per creare la più importante azienda di customer experience omnicanale del mondo

Genesys acquisisce Interactive Intelligence per creare la più importante azienda di customer experience omnicanale del mondo

- Ampliamento della leadership nel mercato globale e dell'offerta di prodotti
- Creazione di un'azienda leader incentrata esclusivamente su soluzioni di customer experience
- Investimenti significativi da parte di Genesys nella ricerca e sviluppo a favore della continua innovazione del portafoglio combinato di prodotti


Genesys (www.genesys.com), leader nella fornitura di soluzioni per la customer experience omnicanale e il contact center, e Interactive Intelligence Group Inc. (Nasdaq: ININ) (www.inin.com), leader globale nella fornitura di soluzioni cloud e on-premise per il customer engagement, la comunicazione e la collaborazione, hanno annunciato di aver stipulato un accordo definitivo che prevede l'acquisizione di Interactive Intelligence da parte di Genesys, con un'operazione del valore di circa 1,4 miliardi di dollari. In base all'accordo gli azionisti di Interactive Intelligence riceveranno 60,50 dollari per azione in contanti, pari a un premio del 36% rispetto al prezzo di chiusura inalterato delle azioni di Interactive Intelligence del 28 luglio 2016, ossia il giorno di contrattazione precedente le notizie riportate dai media secondo cui Interactive Intelligence stava esaminando alternative strategiche, e un premio del 42% rispetto al prezzo medio di chiusura del 30° giorno di calendario precedente il prezzo di chiusura inalterato del 28 luglio 2016.

Quest'operazione consentirà a Genesys di attuare più velocemente la sua missione, ossia favorire la migliore customer experience del mondo su larga scala, sempre e ovunque, attraverso qualsiasi canale, su cloud e on-premise. Genesys e Interactive Intelligence hanno acquisito competenze di altissimo livello, riconosciute da Gartner e altri importanti analisti del settore, con offerte di prodotti altamente complementari, destinati a segmenti di mercato adiacenti. La nuova società fornirà le più ampie soluzioni di customer experience ad aziende internazionali di qualsiasi dimensione, gestendo ogni anno miliardi di interazioni con i clienti in numerosi settori.

Nella nuova veste di organizzazione di più grandi dimensioni, Genesys si impegna ad accelerare l'innovazione nel settore della customer experience, con un fatturato di oltre 1,3 miliardi di dollari e un investimento annuo in ricerca e sviluppo di quasi 200 milioni di dollari. L'azienda continuerà a offrire prodotti cloud e on-premise ed effettuerà notevoli investimenti nella ricerca e sviluppo per l'intera offerta di prodotti.

"Questa acquisizione è un'operazione epocale che coniuga esperienza e competenza con l'obiettivo di instaurare rapporti duraturi con i clienti, accelerare l'innovazione e guidare la crescita", ha dichiarato Paul Segre, Chief Executive Officer di Genesys. "Insieme i nostri portafogli di prodotti offriranno la più vasta gamma di soluzioni di customer experience destinate ad aziende di qualsiasi dimensione, disponibili sia su cloud sia on-premise. Intendiamo effettuare notevoli investimenti su tutto il portafoglio di prodotti di Interactive Intelligence per mantenere il successo riscosso da prodotti come PureCloud®, Cloud Communications-as-a-Service (CaaS) e Customer Interaction Center™ (CIC) che andranno ad aggiungersi alla ricca offerta di prodotti Genesys. Siamo entusiasti di lavorare con il team di Interactive Intelligence e garantire più innovazione e un maggiore valore ai nostri clienti e partner di tutto il mondo".

Il Dottor Don Brown, Chairman, Presidente e Chief Executive Officer di Interactive Intelligence, ha dichiarato: "Negli ultimi 22 anni abbiamo lavorato con impegno per creare una società di successo che offrisse soluzioni tecnologiche innovative di grande impatto, in grado di trasformare le aziende. Sono sicuro che l'accordo con Genesys, nato da un'attenta valutazione di diverse alternative strategiche, possa offrire agli azionisti di Interactive Intelligence un notevole valore immediato e garantire importanti benefici ai nostri clienti, partner e dipendenti. L'unione tra Genesys e Interactive Intelligence porterà alla creazione di un portafoglio completo, in grado di soddisfare le esigenze di qualsiasi segmento di mercato, combinando prodotti come PureCloud, Cloud Communications-as-a-Service (CaaS) e Customer Interaction Center (CIC) di Intelligence Interactive con l'offerta Genesys. Sono sicuro che la nuova società continuerà a crescere e a soddisfare le esigenze delle aziende di tutto il mondo".

Approvazioni
La chiusura della transazione è prevista per la fine dell'anno, nel rispetto delle consuete condizioni che prevedono, tra l'altro l'approvazione delle autorità di controllo e degli azionisti di Interactive Intelligence. La transazione è stata approvata all'unanimità dal consiglio di amministrazione di Interactive Intelligence e dal comitato operativo di Genesys. Il Dottor Brown, che detiene il 17% circa delle azioni di Interactive Intelligence, si è espresso a favore della transazione.

Altre informazioni
Genesys intende finanziare la transazione attraverso una combinazione di liquidità disponibile e finanziamento del debito. La transazione non è subordinata al finanziamento, essendo il finanziamento del capitale di debito fornito da Bank of America Merrill Lynch, Citigroup Global Markets Inc., Goldman Sachs e RBC Capital Markets.

Consulenti
BofA Merrill Lynch, Citi, Goldman Sachs e RBC Capital Markets saranno i consulenti finanziari di Genesys, mentre Fried, Frank, Harris, Shriver & Jacobson LLP saranno i consulenti legali. Union Square Advisors LLC avrà il ruolo di consulente finanziario di Interactive Intelligence, mentre Faegre Baker Daniels LLP sarà il consulente legale.

Informazioni su Genesys
Genesys, la piattaforma numero uno al mondo per la customer experience, permette di dare vita a experience, journey e relazioni omnicanale eccezionali. Per oltre 25 anni abbiamo messo il cliente al centro della nostra intera attività e siamo profondamente convinti che un engagement superiore del cliente conduca verso risultati di business anch'essi superiori. Utilizzato da più di 4.700 organizzazioni in 120 Paesi, il software Genesys orchestra ogni anno più di 25 miliardi di interazioni di contact center in cloud e on-premise. Maggiori informazioni su www.genesys.com.

Informazioni su Interactive Intelligence
Interactive Intelligence (Nasdaq: ININ) fornisce software e servizi cloud per il customer engagement, la comunicazione e la collaborazione unificate alle aziende di tutto il mondo che intendono migliorare i propri servizi, incrementare la produttività e ridurre i costi. Sostenuta da più di 20 anni di innovazioni nel settore, oltre 150 domande di brevetto e più di 6.000 implementazioni presso clienti globali, Interactive offre un rapido ritorno sugli investimenti, oltre a elevata affidabilità, scalabilità e sicurezza. La società è inoltre l'unica riconosciuta dalle migliori aziende di analisi globale come leader sia nel cloud che nel mercato del customer engagement on-premise. La società ha sede a Indianapolis (Indiana) e ha più di 2.000 dipendenti in tutto il mondo. Maggiori informazioni su www.inin.com.

Altre informazioni importanti
Interactive Intelligence intende depositare presso la Securities and Exchange Commission ("SEC") materiali pertinenti alla fusione proposta, tra cui un prospetto informativo preliminare relativo all'Allegato 14A. Dopo la presentazione del prospetto informativo definitivo alla SEC, Interactive Intelligence invierà il materiale informativo a ogni azionista avente diritto di voto alla riunione straordinaria relativa alla fusione proposta. Gli azionisti sono invitati a leggere, con attenzione e nella loro interezza, il prospetto e qualsiasi altro materiale informativo (inclusi eventuali modifiche o integrazioni), nonché altri documenti pertinenti, contenenti informazioni importanti, che Interactive Intelligence provvederà a depositare presso la SEC non appena saranno disponibili. Il prospetto informativo e gli altri materiali pertinenti (quando disponibili) e tutti i documenti depositati da Interactive Intelligence presso la SEC possono essere anche scaricati gratuitamente dal sito web della SEC (www.sec.gov). Gli azionisti possono inoltre scaricare copie gratuite dei documenti presentati alla SEC da Interactive Intelligence nella sezione Investor Relations del suo sito web (http://investors.inin.com); le copie possono essere altresì richieste gratuitamente scrivendo al Chief Financial Officer, Interactive Intelligence Group, Inc., 7601 Interactive Way, Indianapolis, Indiana 46278, o chiamando il (317) 715-8265.

Partecipanti alla sollecitazione
Il presente documento non costituisce una sollecitazione di deleghe o di un'offerta di acquisto, né una sollecitazione di offerta di vendita di titoli. Interactive Intelligence, i suoi amministratori, i dirigenti e gli altri dipendenti potranno essere considerati partecipanti alla sollecitazione di deleghe nei confronti di azionisti di Interactive Intelligence in relazione alla fusione proposta. Le informazioni riguardanti le persone che, ai sensi delle norme SEC, possono essere considerate partecipanti alla sollecitazione di azionisti di Interactive Intelligence in relazione alla fusione proposta ed eventuali loro interessi nell'operazione, saranno esposte nel prospetto informativo definitivo che sarà depositato presso la SEC. Le informazioni riguardanti gli amministratori e i dirigenti di Interactive Intelligence sono esposte nel prospetto informativo di Interactive Intelligence, che è stato predisposto per l'assemblea annuale degli azionisti 2016 e depositato presso la SEC in data 8 aprile 2016, e nella relazione annuale sul modulo 10-K per l'esercizio fiscale terminato il 31 dicembre 2015, che è stata depositata presso la SEC il 29 febbraio 2016. Questi documenti possono essere scaricati gratuitamente dal sito web della SEC (www.sec.gov) e nella sezione Investor Relations del sito di Interactive Intelligence (http://investors.inin.com).

Dichiarazione cautelativa relativa a dichiarazioni previsionali
Il presente documento può contenere dichiarazioni "previsionali" ai sensi del Private Securities Litigation Reform Act del 1995, inclusi, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, dichiarazioni relative al completamento della fusione. Di norma le dichiarazioni previsionali possono essere identificate dall'uso di termini quali "anticipare", "credere", "continuare", "potrebbe" "valutare", "evolversi", "aspettarsi", "prevedere", "intendere", "predire", "può", "opinione" "piano", "possibile", "potenziale", "progetto", "dovrebbe", "vuole" o espressioni simili. Tali dichiarazioni si basano su aspettative e supposizioni attuali che possono comportare rischi e incertezze. I risultati effettivi potrebbero differire materialmente da quelli anticipati a causa di vari fattori, tra cui: (1) Interactive Intelligence può non essere in grado di ottenere dagli azionisti l'approvazione necessaria per la fusione; (2) le condizioni di chiusura della fusione, incluso l'ottenimento delle necessarie approvazioni delle autorità di controllo, possono rimanere insoddisfatte; (3) la fusione può comportare costi, responsabilità o ritardi imprevisti; (4) l'attività o il prezzo delle azioni di Interactive Intelligence possono risentire dell'incertezza che circonda la fusione; (5) l'esito di eventuali azioni giudiziarie relative alla fusione; (6) Interactive Intelligence può risentire in modo negativo di altri fattori economici, commerciali e/o concorrenziali; (7) la comparsa di eventi, cambiamenti o altre circostanze che potrebbero causare la cessazione dell'accordo di fusione; (8) la capacità di riconoscere i vantaggi della fusione; (9) il rischio che la fusione ostacoli piani e operazioni in corso e renda difficile fidelizzare i dipendenti; (10) altri rischi relativi al completamento della fusione, incluso il rischio che i tempi previsti non vengano rispettati o la fusione non venga completata; (11) i rischi descritti di volta in volta nei rapporti di Interactive Intelligence depositati presso la SEC con il titolo "Risk Factors" (Fattori di rischio), tra cui la relazione annuale sul modulo 10-K per l'esercizio fiscale terminato il 31 dicembre 2015, i successivi rapporti trimestrali sul modulo 10-Q e altri documenti di Interactive Intelligence depositati presso la SEC; e (12) condizioni industriali ed economiche generali. Si avvertono i lettori di non fare eccessivo affidamento su tali dichiarazioni previsionali che sono da ricondurre solo alla data in cui sono state fatte. Fatto salvo quanto previsto dalle leggi vigenti, Interactive Intelligence non si assume alcun obbligo di aggiornare qualsiasi dichiarazione previsionale in conseguenza di eventi o circostanze sopravvenuti dopo tale data.

Contatti

Genesys:

Lisa Hawes or Sarah Koniniec
Sterling Communications
genesys@sterlingpr.com
408.395.5500

Interactive Intelligence:

Seth Potter
ICR, Inc.
seth.potter@icrinc.com
646.277.1230

Christine Holley
Interactive Intelligence, Senior Director, Market Communications
christine.holley@inin.com
317.715.8220

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI