Cerca nel sito

lunedì 26 settembre 2016

Nasce un nuovo polo di produzione Fiction TV: siglato l’accordo tra Maite Bulgari e Leone Film Group

L'intesa punta a rafforzare l'intero settore audiovisivo e a internazionalizzare le serie televisive italiane. 
Investimento totale di 6 milioni di euro di Maite Bulgari, che ricoprirà il ruolo di Vice Presidente di LFG.



Roma, 26 settembre 2016 – E' stato siglato oggi l'accordo tra Maite Bulgari e la Leone Film Group per la creazione di un importante polo nazionale di produzione di fiction televisive, con l'obiettivo di competere nei maggiori mercati internazionali e diventare un player di riferimento nell'industria audiovisiva. 

Maite Bulgari, che da oggi ricoprirà il ruolo di Vice Presidente e membro del Consiglio di Amministrazione di Leone Film Group, ha acquisito il 10,6% della società fondata da Sergio Leone e diretta dai figli del grande regista, Andrea e Raffaella, per un investimento totale di 6 milioni di euro.

L'intesa prevede in particolare un accordo di co-sviluppo e co-produzione di contenuti televisivi tra Anthos, la società di produzione di Maite Bulgari, e Leone Film Group, che consentirà ad entrambe le realtà imprenditoriali di sviluppare ed espandere il proprio ruolo nell'ambito delle Fiction TV.

La collaborazione di queste due grandi famiglie mira alla creazione di un polo di produzione di ampie dimensioni, caratterizzato da una maggiore quantità di risorse economiche e una struttura più articolata, capace di lanciare sul mercato prodotti di alto valore e dall'elevata capacità di commercializzazione, in Italia e all'estero.

L'unione nasce dalla consapevolezza che il settore delle Fiction TV sia in grande evoluzione, con un incremento sostanziale di contenuti di qualità, innovativi e di successo, come ampiamente dimostrato da best practice internazionali quali ad esempio Netflix, Amazon e HBO, ma anche dai recenti successi nazionali di Rai, Mediaset e Sky.

Maite Bulgari è attiva da diverso tempo nel settore televisivo con la Anthos, casa di produzione indipendente da lei fondata, con la quale ha realizzato numerosi documentari di successo per la RAI, focalizzandosi, in particolare negli ultimi anni, sulla produzione di serialità scripted e di docufiction.

A seguito della conclusione dell'accordo, ha dichiarato: "Sono molto orgogliosa di potermi legare a un Gruppo così importante come la Leone Film Group e di investire in un settore che considero fortemente in crescita. L'obiettivo dell'accordo è di creare un grande polo di produzione Fiction TV, che possa competere nei principali mercati internazionali. La mia personale esperienza e quella di Anthos sono da oggi orientate alla produzione di serie televisive di qualità e insieme alla Leone Film Group, siamo convinti di poter costruire una realtà creativa in grado di rafforzare un'industria strategica per l'economia del nostro Paese".

Leone Film Group S.p.A., primaria società italiana indipendente attiva nella produzione e distribuzione di prodotti audiovisivi, è stata fondata da Sergio Leone nel 1989. 

Tra i film di maggiore successo prodotti o distribuiti quest'anno dalla società troviamo i campioni di incassi "Perfetti Sconosciuti" di Paolo Genovese, "La Pazza Gioia" di Paolo Virzì e "The Hateful Eight" di Quentin Tarantino. 

Il catalogo di film internazionali distribuiti dalla società è composto da quasi 500 titoli tra i quali figurano tutti i capolavori del fondatore Sergio Leone oltre a vari successi quali, ad esempio, "The Wolf of Wall Street" di Martin Scorsese e "Rush" di Ron Howard. 

La line-up della distribuzione 2016-2017 comprende, tra gli altri, "Deepwater – Inferno sull'Oceano" con Mark Walberg, "La Ragazza del Treno" tratto dall'omonimo best-seller, "La Luce sugli Oceani" che ha concorso all'ultimo festival di Venezia, "Il Grande Gigante Gentile" di Steven Spielberg, "Hacksaw Ridge" di Mel Gibson, "Valerian e la Città dei Mille Pianeti" di Luc Besson, "La La Land" vincitore del Premio del Pubblico al Festival di Toronto e della Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile assegnata ad Emma Stone a Venezia, oltre a tutte le produzioni di Lionsgate e Summit con le quali il Gruppo ha un accordo di esclusiva. 

Leone Film Group co-produrrà inoltre il prossimo film di Steven Spielberg e sta sviluppando film internazionali con registi quali il Premio Oscar Giuseppe Tornatore, Gabriele Muccino, Paolo Genovese, ‎Paolo Virzì, oltre alle serie televisive internazionali "Beati Paoli", di Giuseppe Tornatore e "Colt" (basata su un'idea originale di Sergio Leone) di Stefano Sollima.

Andrea e Raffaella Leone hanno affermato: "Siamo davvero felici e onorati di annunciare l'ingresso di Maite Bulgari quale azionista e Vice Presidente di Leone Film Group. La partnership con Anthos, inoltre, segna un nuovo significativo passo avanti per il Gruppo implementando lo sviluppo e la realizzazione di progetti televisivi sia in ambito nazionale che internazionale accelerando il comune obiettivo di consolidamento e di crescita in un settore così fondamentale". 
                                                                        

Leone Film Group: Leone Film Group è una delle più importanti società italiane indipendenti attive nella produzione e distribuzione di prodotti audiovisivi.
Il Gruppo è attivo nell'intera filiera di sfruttamento dei film in Italia, a partire dalla produzione, anche attraverso l'acquisizione della società Lotus Production Srl, sino alla distribuzione sul mercato italiano attraverso differenti canali (Theatrical, Televisione, Home Video, DVD, piattaforme digitali). 
Grazie alla consolidata esperienza internazionale del management nel settore cinematografico, il Gruppo si propone anche quale piattaforma per produttori esteri che vogliono delegare in Italia la produzione esecutiva. La Società è titolare di una library di circa 500 film.


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI