Cerca nel sito

domenica 18 settembre 2016

Paralimpiadi di Rio 2106: il mental coach Roberto Re: “resilienza e forza di volontà, gli atleti paralimpici sono i veri eroi”

Milano, 18 settembre 2016 Bebe Vio e Alex Zanardi sono gli ultimi due italiani a guadagnarsi un posto d'onore nel medagliere delle Paralimpiadi,  dove l'Italia  ha conquistato 7 ori complessivi e ha dato prova del valore dei nostri connazionali. 

Storie di successi forse ancora più emozionanti di quelle degli atleti normodotati appena conclusesi, storie di fatica e di perseveranza, di atteggiamento positivo e di voglia di vivere.

Le Olimpiadi di Rio sono state le prime in cui il mental coaching è stato definitivamente riconosciuto e sdoganato: oggi è più che mai evidente che una performance ottimale è il risultato combinato di allenamento fisico, tecnico e tattico, il tutto unito a una solida preparazione specializzata dal punto di vista mentale. 

Ma quando si parla di motivazione, e di giusto atteggiamento mentale, sono gli atleti adesso impegnati nella competizione olimpica quelli che danno il vero esempio di coraggio, perseveranza e volontà di superare i propri limiti: “Gli atleti paralimpici sono un modello per tutti, sportivi e non: sono persone come noi, che hanno avuto una sfortuna nella vita e hanno saputo rispondere in maniera straordinaria. I vari Bolt e Phelps, Biles sono uno spettacolo della natura, ma le persone non si immedesimano in loro perché sanno che non potranno mai essere come loro, per limiti fisici, di doti, talento ecc. - afferma il mental coach Roberto Re - Invece tutti potremmo potenzialmente trovarci nella situazione di Bebe Vio, o di Giusy Versace, ragazze con una menomazione che si sono trovate a rappresentare l’Italia non tanto, o non solo, per le proprie doti naturali, ma per quelle di volontà, di spirito, di atteggiamento”.

Quella che ci stanno dando alle Paralimpiadi è una lezione, oltre che un esempio, da un punto di vista prettamente agonistico: è la capacità di risposta alla vita dopo un evento veramente difficile”, continua Re. 

Gli atleti  paralimpici sono l’esempio vivente che dove il corpo non può, è la mente a sopperire, e i risultati sono sotto gli occhi di tutti.

La resilienza, ovvero la capacità di rispondere positivamente a una situazione difficile, a un ostacolo che la vita ti ha messo di fronte è la vera marcia in più di cui questi atleti sono dotati. È questo a rendere gli atleti paralimpici i veri eroi, la vera ispirazione. Il sorriso di Bebe Vio o di Zanardi, la capacità di essere così positivi e proattivi in ogni situazione sono l'insegnamento più grande” conclude Roberto Re.
  

Sport Power Mind (www.sportpowermind.com) è un programma di mental training digitale basato su metodologie innovative che combinano tecniche di mental training e principi dello sport. 

E’ uno strumento da usare ovunque, in ogni momento, per esercitare la mente e raggiungere performance di successo.

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI