Cerca nel sito

martedì 20 settembre 2016

PRIMI SUI MOTORI: Il CDA approva i risultati al 30 giugno 2016. Fatturato in crescita del 68% rispetto al 30.06.2015. EBITDA positivo per Euro 0,9 milioni


Modena, 20 settembre 2016 - Semestrale positiva con dati di crescita importanti per Primi sui Motori, società leader nel settore del web marketing e nel posizionamento sui motori di ricerca, quotata sul mercato AIM Italia. Il fatturato è cresciuto del 68% rispetto al primo semestre 2015 (totale Euro 5,6 mln) e il valore della produzione è salito a più 67% (Euro 5,8 mln). L'EBITDA è positivo per Euro 0,9 milioni, mentre lo scorso anno registrava segno negativo per più di un milione. Il risultato raggiunto è frutto di un importante piano di razionalizzazione industriale e di una nuova strategia commerciale.

 

Alessandro Reggiani, Amministratore Delegato della Società, ha commentato:

"I risultati di Primi sui Motori nel primo semestre dell'anno evidenziano in modo inequivocabile il cambio di passo della Società. A fronte di un incremento del valore della Produzione Consolidata di Euro 2,3 mln, vi è un incremento dell'Ebitda di Euro 1,9 mln e un miglioramento dell'Utile Lordo di Euro 2,7 mln. La produzione è cresciuta del 67%, grazie da una parte alla maggiore fidelizzazione della clientela, con un importante incremento del fatturato sul parco clienti, dall'altra con l'ampliamento della rete commerciale dove si segnala la progressione del progetto relativo agli agenti "D". L'importante incremento dell'Ebitda è conseguenza della scalabilità del modello di business oltre che dell'importante razionalizzazione di costi avvenuta nel 2015 e che sta ora manifestando i propri effetti. Grazie alle operazioni di cartolarizzazione nonché all'aumento di capitale avvenuto a Maggio la Posizione Finanziaria Netta è diminuita nonostante l'importante incremento di fatturato. L'obiettivo del Gruppo è ora quello di continuare con la crescita, sia nel modello di business tradizionale sia tramite il lancio del nuovo progetto ".Best" , per raggiungere nel minor tempo possibile l'Utile Netto positivo."

 

Principali risultati economico-finanziari consolidati

·           Valore della Produzione pari a Euro 7 mln (Euro 4,6 mln nel I° semestre 2015)

·           Ricavi pari a Euro 6,8 mln (Euro 4,6 mln nel I° semestre 2015)

·           EBITDA positivo per circa Euro 0,9 mln (negativo per Euro 1,1 mln nel I° semestre 2015)

·           Indebitamento Finanziario Netto pari a Euro 9,7 mln (Euro 10,5 mln al 31 dicembre 2015)

 

Principali risultati economico-finanziari Primi sui Motori SpA

·           Valore della Produzione pari a Euro 5,8 mln (Euro 3,5 mln nel I° semestre 2015)

·           Ricavi pari a Euro 5,6 mln, (+ 68 per cento, Euro 3,3 mln nel I° semestre 2015)

·           EBITDA positivo per circa Euro 0,9 mln (negativo per Euro 1 mln nel I° semestre 2015)

·           Indebitamento Finanziario Netto pari a Euro 9,2 mln  (Euro 10 mln al 31 dicembre 2015)


 

Principali risultati consolidati al 30 giugno 2016

(tutti gli importi a seguire sono espressi in Euro)

 

Il valore della produzione consolidato al 30 giugno 2016 è pari a 7 milioni. Oltre che a Primi sui Motori per circa il 81%, a tale risultato hanno contribuito (i) 2ThePoint PSM Srl con 0,5 milioni. (ii) Crearevalore S.p.A. con 0,5 milioni.; (iii) 3ding Consulting Srl con 0,3 milioni.

 

Il margine operativo lordo (EBITDA) consolidato del primo semestre 2016 è pari a 0,9 milioni, rappresentato quasi totalmente da Primi sui Motori S.p.A., e si confronta con un margine negativo del primo semestre 2015 di 1,1 milioni.

Il risultato operativo netto (EBIT) consolidato del primo semestre 2016 è negativo per 0,4 milioni che si confronta con un EBIT del primo semestre 2015 negativo per 2,7 milioni. Il dato sconta (i) ammortamenti per 0,6 milioni che includono per circa 0,1 milioni quelli relativi alla differenza di consolidamento rilevata quale differenza tra i patrimoni netti delle controllate per la quota di competenza e il valore di carico delle stesse; la Società ritiene che un ammortamento in dieci anni sia giustificato alla luce della tipologia di servizi venduti dalle proprie controllate per i quali può ritenersi plausibile una tale vita utile in considerazione dell'evoluzione del mercato del web & digital marketing. Inoltre, il risultato sconta l'ammortamento di 0,1 milioni relativo all'avviamento registrato da 2ThePoint PSM Srl e sorto all'atto di costituzione della società a seguito del conferimento di rami d'azienda operativi e finalizzato poco prima del closing per l'acquisizione del 51% da parte di Primi sui Motori; (ii) accantonamenti a fondo svalutazione crediti per 0,6 milioni, riconducibili principalmente a Primi sui Motori S.p.A..

Il risultato ante imposte (EBT) consolidato del primo semestre 2016 è negativo per 1,3 milioni dopo principalmente oneri finanziari per 0,8 milioni e oneri da gestione straordinaria per 0,1 milioni. Il risultato è migliorativo rispetto al risultato negativo del primo semestre 2015 di 3,9 milioni.

Il risultato netto consolidato di competenza del Gruppo è negativo per 1,2 milioni, migliorativo rispetto al risultato netto negativo del primo semestre 2015 di 3,6 milioni.

La posizione finanziaria netta consolidata al 30 giugno 2016 è passiva per 9,7 milioni. Il debito netto delle società controllate, circa 0,6 milioni, è riconducibile quasi esclusivamente a linee a breve per lo sconto di fatture o ricevute bancarie.

 

 

Principali risultati Primi sui Motori SpA al 30 giugno 2016

(tutti gli importi a seguire sono espressi in Euro)

 

Il valore della produzione di Primi sui Motori S.p.A. al 30 giugno 2016 è pari a 5,8 milioni, in aumento del 67% rispetto al primo semestre 2015 quando si attestò a 3,3 milioni. L'incremento è conseguente a politiche commerciali maggiormente adeguate alla clientela target, all'ampliamento della rete vendita tradizionale ("P") e all'avvio della nuova rete vendita ("D"), unitamente ad un'attenta attività di fidelizzazione del parco clienti che ha permesso di incrementare ulteriormente la quota di fatturato ad esso riconducibile.

 

Il margine operativo lordo (EBITDA) di Primi sui Motori S.p.A. del primo semestre 2016 è positivo per 0,9 milioni e si confronta con un risultato negativo per 1 milione registrato nel primo semestre 2015. La Società ha nel primo semestre 2016 ridotto l'incidenza dei costi variabili e fissi rispetto allo stesso periodo 2015, nello specifico riducendo l'incidenza dei costi per call center e di produzione compensati dai maggiori costi per provvigioni riconosciute alla rete vendita a fronte dell'incremento del fatturato. Il costo del personale se pur in incrementato di 0,1 milioni rispetto allo stesso periodo 2015, per effetto del passaggio degli apprendisti a dipendenti a tempo indeterminato, registra una forte riduzione dell'incidenza sul fatturato per effetto dell'incremento rilevante delle vendite.

 

Il risultato operativo netto (EBIT) di Primi sui Motori S.p.A. del primo semestre 2016 è negativo per 0,1 milioni rispetto al risultato negativo del primo semestre 2015 quando fu pari a 2,3 milioni. Il dato sconta principalmente:

·         ammortamenti per 0,3 milioni, in riduzione rispetto a quelli registrati nel primo semestre 2015;

·         un accantonamento a fondo svalutazione crediti per 0,6 milioni (0,9 milioni nel primo semestre 2015). La Società prosegue in una attenta politica in materia di rischio credito adottata già a partire dall'esercizio 2011. Al 30 giugno 2016 il fondo svalutazione crediti è pari a 2,2 milioni al netto degli utilizzi che hanno interessato tutti quei crediti incagliati per fallimenti, procedure concorsuali, inattività e irreperibilità dei clienti, per cui i crediti scaduti residui sono presumibilmente caratterizzati da un miglior livello qualitativo in termini di recuperabilità.

 

Il risultato ante imposte (EBT) di Primi sui Motori S.p.A. del primo semestre 2016 è negativo per 1 milione ed è migliorativo rispetto al risultato negativo per 3,7 milioni del primo semestre 2015. Tale dato sconta:

·         oneri finanziari netti per 0,8 milioni, che risultano allineati rispetto al primo semestre 2015. La voce è rappresentata principalmente da (i) circa 0,3 milioni di interessi maturati sui quattro prestiti obbligazionari in essere: "Primi sui Motori 9% 2013 – 2016" di 1,16 milioni rimborsato l'8 agosto 2016, "Obbligazioni PSM 7% 2014 - 2017" di 1,25 milioni emesso nel maggio-giugno 2014, "Obbligazioni PSM 7% 2015-2020" di 0,8 milioni e "PSM 2015-2021 Obbligazioni Convertibili" di 5 milioni; (ii) 0,1 milioni di interessi, oneri e commissioni bancarie per presentazioni di portafoglio; (iii) 0,1 milioni di componente finanziaria relativa alle operazioni di cartolarizzazione determinati a fronte del nuovo accordo quadro stipulato in febbraio che ha determinato costi di advisory per circa 0,07 milioni classificati tra i costi per servizi; (iiii) 0,1 milioni per oneri derivanti dalla valutazione al costo ammortizzato dei crediti commerciali che saranno cartolarizzati;

·         oneri da gestione di attività finanziarie per 0,08 milioni riconducibili (i) onere per 0,1 alla costituzione di un fondo oneri a copertura di perdite maturate nel primo semestre 2016 da parte della società controllata Crearevalore S.r.l. (iii) provento per 0,03 relativo al riconoscimento del dividendo da parte della società controllate 3 Ding Consulting Srl.;

·         oneri non ricorrenti netti riconducibili ad oneri per complessivi 0,4 milioni, rappresentati principalmente da costi relativi a risoluzioni di fornitura con fornitori, a chiusure di clienti a fronte di penalità ed ad incentivi riconosciuti a personale dipendente; nonché proventi per 0,4 milioni relativi sostanzialmente a  transazioni siglate con fornitori e ad una causa attiva vinta con un competitor.

 

 

 

Il risultato netto di Primi sui Motori S.p.A. del primo semestre 2016 è negativo per 1 milione, migliorativo rispetto al risultato negativo del primo semestre 2015 quando fu pari a 3,5 milioni.

 

La posizione finanziaria netta di Primi sui Motori S.p.A. al 30 giugno 2016   è passiva per 9,2 milioni, in miglioramento   di 0,8 milioni rispetto al 31 dicembre 2015 quando era pari a 10 milioni. Questo differenziale positivo è per lo più riferibile alla maggior liquidità derivante dall'aumento di capitale avvenuto a Maggio e dallo smobilizzo dei crediti delle operazioni di cartolarizzazioni. Questo tipo di operazione, ascrivibile ad una cessione pro soluto dei crediti, si ipotizza utilizzabile in modo costante almeno fino a fine esercizio.

 

Le passività finanziarie correnti, pari a 3,8 milioni, sono rappresentate principalmente da debiti verso banche quale quota entro l'esercizio  del debito a medio/lungo termine chirografario che la Società ha acceso presso vari istituti bancari nel corso degli esercizi precedenti ( pari a 0,5 milioni )  e la  parte entro l'esercizio per i prestiti obbligazionari "Primi sui Motori 9% 2013 – 2016"  con rimborso finale ad agosto 2016 per 1,16 milioni e "Primi sui Motori 2014-2017 7% " con importo residuale pari a 1,25 milioni.

 

Le passività finanziarie non correnti, pari a 6,6 milioni, sono rappresentate dal prestito obbligazionario "Primi sui Motori 7% 2015 – 2020" di 1,25 milioni emesso nel luglio 2015 residuante per 0,8 milioni, dal prestito obbligazionario "PSM 2015-2021-Obbligazioni Convertibili" di 5 milioni emesso nel dicembre 2015 e per i residui 0,8 milioni quale quota a medio lungo termine dei mutui chirografari.

 

 

Fatti di rilievo successivi al 30 giugno 2016

 

In data 15 giugno, il Consiglio di Amministrazione, in esecuzione della delibera assunta dall'Assemblea Straordinaria degli Azionisti in data 19 novembre 2015, ha determinato i termini definitivi dell'offerta in opzione delle obbligazioni convertibili "PSM 2015-2021- Obbligazioni Convertibili", da offrirsi in opzione agli azionisti ed ai portatori di obbligazioni convertibili in azioni, ai sensi dell'art. 2441 c.c., commi primo secondo e terzo. Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di emettere sino a un massimo di n. 4.898 nuove obbligazioni convertibili (le "Obbligazioni A"), del valore nominale di Euro 1.000,00 cadauna, fungibili con quelle in circolazione (le ""Obbligazioni B") al prezzo di emissione di Euro 1.000,00 per ogni Obbligazione Convertibile, per un controvalore complessivo pari a massimi Euro 4.898.000,00. Le Obbligazioni A sono state offerte in opzione agli azionisti ed ai portatori di obbligazioni convertibili in azioni nel rapporto di n.1 obbligazione convertibile ogni n. 1.019 diritti posseduti.  La Società ha assegnato un totale di n. 4.993.627 diritti, conformemente alla composizione attuale del capitale sociale, suddiviso in n. 4.283.627 azioni ordinarie, ed alle azioni di compendio da emettere a servizio delle obbligazioni convertibili in circolazione, pari a 710.000 azioni, da esercitare a pena di decadenza, nel periodo di offerta in opzione compreso tra il 20 giugno ed il 7 luglio (negoziati sul mercato AIM tra il 20 giugno ed il 1° luglio).

 

In data 4 luglio la Società ha nominato Direttore Vendite Progetti Speciali Mario Piovano.

 

In data 7 luglio la Società ha comunicato che durante il periodo di offerta in opzione (20 giugno 2016 - 7 luglio 2016) sono stati esercitati n. 1.009.829 diritti di opzione e sono state quindi sottoscritte n. 991 Obbligazioni A (pari al 20,23% delle n. 4.898 obbligazioni complessivamente offerte del valore nominale di Euro 1.000,00 cadauna) per un controvalore complessivo di Euro 991.000,00.

 

In data 12 luglio la Società, con riferimento alle obbligazioni "PSM 2015-2021- Obbligazioni Convertibili", ha aperto un Periodo di Sottoscrizione Aggiuntivo, ai sensi dell'art. 4.3 del Regolamento del Prestito. Nel corso della finestra di sottoscrizione compresa tra il 18 luglio ed il 27 luglio 2016 le n. 3.907 obbligazioni convertibili non collocate all'esito dell'offerta in opzione, di cui si è data evidenza degli esiti il 7 luglio 2016, sono state offerte in sottoscrizione a terzi. Le obbligazioni, del valore nominale di Euro 1.000,00 cadauna, potevano essere sottoscritte sia mediante versamento in danaro del corrispettivo sia mediante scambio, a parità di valore nominale, con le obbligazioni "Primi sui Motori 9% 2013-2016", le "Obbligazioni PSM 7% 2014-2017" e le "Obbligazioni PSM 7% 2015-2020".

 

In data 22 luglio la società ha conferito l'incarico di Nominated Advisor ad EnVent Capital Markets Ltd, con decorrenza 9 agosto. EnVent ha preso sostituito Integrae SIM S.p.A. che ha ricoperto il ruolo sino all'8 agosto.

 

In data 28 luglio la Società ha comunicato gli esiti del periodo aggiuntivo di sottoscrizione delle obbligazioni convertibili. Nel corso della finestra di sottoscrizione compresa tra il 18 luglio ed il 27 luglio 2016 sono state sottoscritte n. 500 Obbligazioni Convertibili. Le obbligazioni, del valore nominale di Euro 1.000,00 cadauna, sono state sottoscritte mediante scambio, a parità di valore nominale, con n. 50 obbligazioni "Obbligazioni PSM 7% 2015-2020".

 

In data 8 agosto è stato completamente rimborsato il prestito obbligazionario "Primi sui Motori 9% 2013-2016" (ISIN IT0004954381), collocato nel 2013, di valore nominale di Euro 2.560.000,00 (il cui outstanding era diminuito a nominali Euro 1.160.000,00 a seguito degli intervenuti scambi e conseguenti cancellazioni).

 

Evoluzione prevedibile della gestione

 

Il primo semestre ha sostanzialmente raggiunto gli obiettivi che ci si era prefissati riportando il fatturato a livelli simili, pur se in leggera flessione, rispetto al 2014, accompagnato da costi fissi e di struttura inferiori per effetto della loro razionalizzazione.

La Società prevede di proseguire nell'attività di realizzazione del Piano Industriale 2016-2020, approvato dal Consiglio d'Amministrazione lo scorso 29 Febbraio da cui sono attesi ulteriori incrementi di redditività a fine esercizio derivanti dalle positive dinamiche del fatturato per effetto di:

  • adozione nel 2016 di politiche commerciali maggiormente adeguate alla clientela target della Società;
  • ulteriore ampliamento della rete vendita, sia relativa agli agenti tradizionali ("P") che al nuovo modello ("D") introdotto negli ultimi mesi del 2015;
  • attività di fidelizzazione della clientela e intensificazione dell'attività di "caring" su di essa.

 

L'8 Settembre è stato avviato il progetto .Best, un progetto fortemente innovativo basato su un'idea di prodotto entry level molto originale, di prezzo contenuto e da promuovere con una rete verticale fondata sul porta a porta con l'obiettivo di creare un nuovo polo di crescita del Gruppo allargando il parco clienti e coprendo anche il mercato delle SoHo ( Small Office Home Office ). Ci si aspetta da tale progetto un importante contributo, soprattutto a partire dal 2017, sia in termini di ricavi che di marginalità.

La perdita registrata nel semestre, seppur inferiore in modo significativo rispetto a quella del corrispondente periodo dell'anno precedente, ha ridotto il Patrimonio Netto ad un ammontare tale da richiedere al Consiglio di Amministrazione, anche in considerazione della stagionalità caratterizzante il terzo trimestre dell'anno, un suo costante monitoraggio ai fini di verificare la sopraggiunta esistenza dei presupposti di cui all'art. 2446 del codice civile.

Nel semestre l'attività delle società controllate ha comportato sia lo sviluppo di nuovi servizi che la partecipazione ad offerte commerciali nei confronti di importanti clienti il cui auspicato esito positivo dovrebbe determinare il raggiungimento degli obiettivi del budget d'esercizio.

La Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2016 nella sua completezza verrà pubblicata entro i termini previsti dalla normativa vigente sul sito internet della Società www.primisuimotori.it nella sezione Investor Relations.

                                                                       ***

Periodo Aggiuntivo di Sottoscrizione delle obbligazioni "PSM 2015-2021- Obbligazioni Convertibili"

 

In data odierna il Consiglio di Amministrazione ha deliberato l'apertura Periodo Aggiuntivo di Sottoscrizione delle obbligazioni "PSM 2015-2021- Obbligazioni Convertibili", ai sensi dell'art. 4.3 del Regolamento del Prestito, nella finestra temporale compresa tra il 26 settembre ed il 6 ottobre compresi (6 ottobre data di regolamento).

L'Emittente nel corso di tale periodo aggiuntivo di sottoscrizione offrirà in sottoscrizione a terzi le n. 3.407 obbligazioni convertibili, del valore nominale di Euro 1.000,00 cadauna, ad oggi non collocate. Stante il regolamento del prestito sulle obbligazioni sottoscritte durante il periodo aggiuntivo dovrà essere corrisposto il rateo di interessi maturato fino alla data di pagamento relativo alla cedola semestrale in corso di maturazione.

I moduli di sottoscrizione, a disposizione dal 23 settembre p.v., potranno essere richiesti contattando l'Emittente all'indirizzo investor@primisuimotori.it

I risultati della sottoscrizione saranno prontamente resi noti al mercato al termine del periodo di sottoscrizione.

 

Convocazione dell'Assemblea dei portatori di obbligazioni "PSM 2015-2021- Obbligazioni Convertibili" e dell'Assemblea Straordinaria degli Azionisti

 

Si comunica infine che il Consiglio di Amministrazione, in data odierna, ha deliberato di sottoporre all'approvazione dell'Assemblea dei portatori di obbligazioni una proposta di modifica delle condizioni del prestito obbligazionario "PSM 2015-2021- Obbligazioni Convertibili" e in particolare del rapporto di conversione. L'organo amministrativo ha preliminarmente stabilito, anche tenuto conto della quotazione media ponderata del titolo degli ultimi 12 mesi, che il nuovo prezzo di conversione delle obbligazioni da sottoporre all'approvazione dell'Assemblea degli Obbligazionisti sarà pari ad Euro 2,5. Contestualmente sarà sottoposta all'approvazione dell'Assemblea Straordinaria degli Azionisti la proposta di variazione dell'aumento di capitale a servizio della conversione.

I dettagli dell'operazione, ivi inclusa la data ed il luogo di convocazione delle Assemblee nonché il prezzo di conversione definitivo da sottoporre alle stesse, saranno oggetto di tempestiva comunicazione al mercato.

 

 

 

PRIMI SUI MOTORI, società quotata sul mercato AIM Italia, rappresenta un Gruppo attivo nel settore del digital marketing attraverso 4 società operanti nel posizionamento sui motori di ricerca, creazione di siti web, eCommerce, social media, advertising online, app per dispositivi mobile e altre soluzioni di comunicazione. Si rivolge a tutte le realtà imprenditoriali, dalle PMI ai grandi gruppi industriali, offrendo servizi studiati per incrementarne il business e la visibilità del brand. La società segue oltre 5.000 clienti, attivi in tutti i settori di mercato.

Primi sui Motori S.p.A., sede legale Viale Finzi n. 587 – 41122 Modena, Cod. Fisc. 03162550366, cap. soc. Euro 4.283.627,00 i.v

Ticker: PRM , Codice Isin: IT0004822695 




--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI