Cerca nel sito

sabato 15 ottobre 2016

QUI Foundation per la Giornata Mondiale Alimentazione - 16 ottobre

#ItalyFoodWeek

QUI FOUNDATION: "FRONTE COMUNE VERSO L'OBIETTIVO FAME ZERO 2030"

Donare non è solo un gesto di solidarietà, ma un passo verso l'obiettivo Fame Zero 2030.

Gregorio Fogliani, presidente QUI Foundation: "La nuova legge antispreco è stata importante incentivo". 


Genova, 15 ottobre 2016 – La Giornata mondiale dell'Alimentazione, che si celebra il prossimo 16 ottobre, è l'occasione per QUI Foundation di rilanciare un rinnovato appello contro gli sprechi alimentari.

La Onlus, attiva dal 2008 con il progetto "Pasto Buono" dedicato al recupero e alla donazione di eccedenze alimentari, ha già distribuito 800mila pasti, contando sull'appoggio di decine di esercenti, associazioni e aziende su tutto il territorio italiano che la supportano nella raccolta e nella distribuzione dell'invenduto a chi ha più bisogno.

"Oggi una metà del mondo potrebbe essere nutrita da ciò che l'altra metà non utilizza a pieno. Ma, con impegno e collaborazione possiamo invertire la rotta. Nella Giornata mondiale dell'Alimentazione vogliamo ringraziare tutti i nostri partner, da Tirrenia e Moby al Gruppo Cremonini fino ai numerosi locali disseminati sul territorio italiano che hanno deciso di donare il cibo invenduto per aiutare chi è in difficoltà, aderendo al nostro progetto Pasto Buono" – dichiara Gregorio Fogliani, presidente di QUI Foundation. – "E ringraziamo tutte le associazioni che ci aiutano quotidianamente nel mantenere viva la rete solidale di Pasto Buono nelle diverse città; coloro che coordinano i ritiri e la consegna del cibo alle persone in stato temporaneo di povertà o a chi si trova in gravi condizioni di disagio (in aumento, secondo gli ultimi dati Istat, del 140% negli ultimi dieci anni). Tra queste, un particolare ringraziamento va a Croce Rossa Italiana, Caritas, CSV Napoli, City Angels e la Comunità di Sant'Egidio. Grazie a loro abbiamo raccolto 800mila pasti dall'inizio dell'attività. E il numero sta crescendo sensibilmente da quando è entrata in vigore la legge italiana contro gli sprechi alimentari".

Oggi, in Italia, il 41% degli uomini, il 25,7% delle donne e il 22,1% dei bimbi tra gli 8 e i 9 anni è in sovrappeso. 
Una persona, in media, spreca 76 kg di cibo all'anno. 
A fronte di questo, ci sono però ancora milioni di persone nel mondo che vivono in uno stato di povertà alimentare. 
La denutrizione colpisce soprattutto i bambini: il 28,1% dei minori al di sotto dei cinque anni soffre di arresto della crescita e l'8,4% di deperimento. 
Il tasso di mortalità, nel 2015, raggiungeva il 4,7%, in diminuzione rispetto all'8,2% del 2000. 

Questa la fotografia fornita nel rapporto "Indice Globale della fame 2016"dal Cesvi, organizzazione umanitaria laica e indipendente.
Questo è indubbiamente un segnale di una cattiva educazione ai consumi e un difettoso funzionamento nell'equa distribuzione del cibo. 
Per questo possiamo e dobbiamo continuare ad impegnarci in un progetto che non è solo solidale, ma ricco di innumerevoli risvolti sociali, economici e ambientali.

QUI Foundation coglie quindi l'occasione per invitare chiunque desideri aderire alla rete solidale di Pasto Buono a contattare la onlus (info@quifoundation.it). Perché donare è la cosa buona da fare.



QUI Foundation è nata nel 2008 a Genova, su iniziativa del presidente Gregorio Fogliani. 
Il suo principale progetto è "Pasto Buono", che si occupa del recupero del cibo sano e invenduto dagli esercizi food e della donazione dei pasti a mense caritative o famiglie bisognose. 

Ad oggi, "Pasto Buono" è attivo a Genova, Milano, Mantova, Roma, Civitavecchia, Cagliari e Napoli e conta sulla collaborazione di bar, ristoranti, tavole calde, ma anche di grandi gruppi come Tirrenia e Cremonini. 

Tra le realtà che collaborano a Pasto Buono vi sono Croce Rossa Italiana, Caritas, Csv, City Angels e tante altre onlus territoriali che si occupano della distribuzione del cibo salvato.  

Per aderire: www.quifoundation.it/aderisci/ oppure Tel. 010 5767 402



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI