Cerca nel sito

martedì 25 ottobre 2016

WORLD PASTA DAY, BARILLA: DALLO SPAGHETTO PIU' ANTICO DEL MONDO ALLA STAMPANTE 3D, IERI, OGGI E DOMANI DELLA PASTA RACCONTATI DAL LEADER MONDIALE DEL MERCATO DELLA PASTA


Oggi, a Mosca, si festeggia la Giornata Mondia della Pasta.
Barilla, leader mondiale del settore, ci conduce in un viaggio alla scoperta di questo alimento: sano, buono, accessibile, versatile e globale.

In occasione della Giornata Mondiale della Pasta, Barilla, leader mondiale del settore con 1.143.000 tonnellate di pasta prodotte e ambasciatrice della pasta italiana in oltre 100 Paesi al Mondo rende omaggio al simbolo del made in Italy alimentare con un appassionante excursus che collega quasi 200 anni di storia: dallo spaghetto più antico del Mondo alla stampante 3d per fare la pasta.

Lo fa partendo dal suo territorio, Parma e la Food Valley, così ricco di storia, cultura e gastronomia, come testimonia il recente riconoscimento Unesco. 

Per scoprire il passato della pasta, infatti, basta fare qualche chilometro dalla Barilla e recarsi nel Museo della Pasta di Collecchio, nella meravigliosa corte di Giarola. 
Qui è conservato - insieme ad arnesi, macchinari e oggetti che hanno fatto la storia dell'industria pastaria – lo spaghetto più antico del Mondo, datato 1837. 

L'attività di ricerca collegata al suo ritrovamento - avvenuto quasi per caso - ha permesso di scoprire che lo spaghetto di allora ha lo stesso valore proteico di quello attuale, ben il 15%: vale a dire che la pasta prodotta nel 1837 non era poi cosi lontana da quella di oggi…

Dal passato al presente della pasta. Che oggi, almeno per un giorno, parla russo.

A Mosca, infatti, si festeggia il World Pasta Day che celebra la pasta come alimento globale e mette in evidenza la crescita del mercato della pasta in Russia. Dati IPO – International Pasta Organisation, dicono che nel 2015 ne sono state mangiate 1.106.000 tonnellate, per un consumo pro capite di 7,8 kg annui.

Uno sviluppo avvenuto anche grazie al Gruppo Barilla che ha puntato in anticipo su questo mercato, tanto da aprire lo scorso anno due nuove linee produttive nello stabilimento di Solnechnogorsk, vicino Mosca, dove si stima che nel 2016 saranno prodotte 27 mila tonnellate di pasta, in linea con l'unico modo che ha l'azienda di fare impresa "Good for You, Good for the Planet".


Se poi dai dati economici ci spostiamo alle tendenze scopriamo che oggi la pasta è tra i cibi più cliccati al mondo. In particolare dall'ultimo Foods Trend Report di Google emerge che le "penne alla vodka" sono la seconda ricetta più "cliccata in Usa", dopo la pasta alla bolognese.


Un grande classico della cucina anni '80 che sta vivendo una seconda giovinezza!
Barilla, da sempre pioniere nell'innovazione di prodotto, non poteva non concludere questo viaggio nel mondo della pasta con un occhio al futuro, neanche troppo lontano. Che sarà in 3D. 

Il Gruppo di Parma ha infatti realizzato in collaborazione con il centro di Ricerca Olandese TNO un rivoluzionario prototipo di stampante 3d per produrre pasta fresca in 2 minuti, utilizzando un impasto preparato solo con semola di grano duro e acqua. 

Tutto dura pochi minuti: si sceglie la forma di pasta desiderata e le informazioni vengono trasmesse alla stampante, che la materializza già pronta da cuocere, sotto forma di vortici, lune, rose e tanto altro. Formati di pasta mai visti prima fatti con gli ingredienti che più ci piacciono.



Il Gruppo Barilla
Nata a Parma nel 1877 da una bottega che produceva pane e pasta, Barilla è oggi tra i primi gruppi alimentari italiani, leader mondiale nel mercato della pasta, dei sughi pronti in Europa continentale, dei prodotti da forno in Italia e dei pani croccanti nei Paesi scandinavi.

Il Gruppo Barilla possiede 28 siti produttivi (14 in Italia e 14 all'estero) ed esporta in più di 100 Paesi. Dagli stabilimenti escono ogni anno circa 1.700.000 tonnellate di prodotti alimentari, che vengono consumati sulle tavole di tutto il mondo, con i marchi: Barilla, Mulino Bianco, Harrys, Pavesi, Wasa, Filiz, Yemina e Vesta, Misko, Voiello, Academia Barilla.

Il Gruppo Barilla ha un solo modo di fare impresa: "Buono per Te, Buono per il Pianeta."

"Buono per Te" significa migliorare continuamente i nostri prodotti, incentivare l'adozione di corretti stili di vita e favorire l'accesso al cibo e l'inclusione sociale delle persone. "Buono per il Pianeta" significa promuovere filiere sostenibili e ridurre le emissioni di CO2 e i consumi di acqua nella fase produttiva.



The Barilla Group
Founded in Parma in 1877 out of a shop that made bread and pasta, Barilla is today among the top Italian food groups: leader for pasta in the world, pasta sauces in continental Europe, bakery products in Italy, and the crisp bread business in Scandinavia. The Barilla Group owns 28 production sites (14 in Italy and 14 abroad) and exports to more than 100 countries. Every year, its plants turn out around 1,700,000 tons of food products that are consumed on tables all over the world, under the following brand names: Barilla, Mulino Bianco, Harrys, Pavesi, Wasa, Filiz, Yemina e Vesta, Misko, Voiello, Academia Barilla.
The Barilla Group has one way of doing business: "Good for You, Good for the Planet."
"Good for You" means constantly improving our products, motivating people to adopt healthy lifestyles and improving food access and social inclusion. "Good for the Planet" means promoting sustainable supply chains and reducing the amount of CO2 we emit and water we consume during production.


--

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI