Cerca nel sito

mercoledì 30 novembre 2016

Claudio Descalzi: l’AD di Eni risponde alle domande di Affari & Finanza

Intervistato da "Affari & Finanza", l'AD di Eni Claudio Descalzi ha tracciato un bilancio provvisorio del 2016 di Eni: nonostante l'anno si stia rivelando particolarmente difficile, il gruppo dimostra "una robustezza incredibile". E per il futuro non si esclude una quotazione in Borsa di Versalis.

"Affari & Finanza" intervista l'AD di Eni Claudio Descalzi: "Anno terribile, abbiamo limitato i danni"

Claudio Descalzi, Amministratore Delegato di EniNon perde l'ottimismo l'AD di Eni Claudio Descalzi, nonostante le problematiche incontrate nel 2016 dal gruppo petrolifero. Lo evidenzia anche "Affari & Finanza" nell'introduzione all'intervista che il Top Manager ha rilasciato nei giorni scorsi all'inserto di Repubblica. "Per i prezzi delle nostre attività si è trattato di un anno terribile, con tutti gli scenari ciclici e anticiclici che si sono allineati in modo negativo per noi" ha ammesso l'AD riferendosi principalmente al crollo del prezzo del petrolio. Ma Eni ha saputo dimostrare quella che il manager definisce "una robustezza incredibile": "Grazie al buon lavoro che ci ha permesso di aprire nuovi pozzi e avviarli rapidamente in Paesi come Angola, Congo, Egitto, abbiamo potuto recuperare 50 mila barili di produzione, a compensazione di quelli persi per i furti sui tubi in Nigeria e per il blocco posto dalla magistratura all'impianto in Val d'Agri". Sull'inchiesta che ad aprile ha portato alla luce presunti illeciti nella gestione dei rifiuti dell'impianto di Viggiano, in Basilicata, il manager ha ribadito la piena collaborazione coi magistrati per fare chiarezza sulla vicenda, sottolineando le difficoltà nel fronteggiare uno scenario così difficile: "Nonostante il fermo siamo riusciti a recuperare volumi persi altrove. Tutto questo senza licenziare una persona, al contrario di molti nostri colleghi petrolieri, che hanno allontanato migliaia di lavoratori". Ma è a fine intervista che arriva un'importante indiscrezione: in merito a Versalis, Claudio Descalzi, confermando l'intenzione di rilanciare il ramo chimico, ha dichiarato: "La quotazione? È una soluzione che non escludo"

Claudio Descalzi: formazione ed esperienze professionali dell'AD di Eni

Amministratore Delegato di Eni da maggio 2014, Claudio Descalzi cresce professionalmente all'interno del gruppo petrolifero dove entra nel 1981 come Ingegnere di giacimento, dopo aver conseguito la laurea in Fisica all'Università degli Studi di Milano. In seguito diventa Project Manager: le due esperienze alla guida delle consociate del Gruppo in Congo e Nigeria a metà anni '90 gli permettono di mettere ulteriormente in luce le proprie competenze in ambito manageriale. Successivamente arriva a ricoprire le posizioni di Direttore dell'area geografica Africa, Medio Oriente e Cina (2000-2001), Direttore dell'area geografica Italia, Africa e Medio Oriente (2002-2005), Vice Direttore Generale di Eni - Divisione Exploration & Production (2005-2008) e Chief Operating Officer, fino al maggio 2014 quando il Cda dell'ente petrolifero lo nomina Amministratore Delegato. Il mandato di Claudio Descalzi si caratterizza per gli investimenti nelle rinnovabili e l'impegno nella sostenibilità ambientale: lo scorso ottobre, durante il Convegno annuale dei Direttori generali delle Amministrazioni Universitarie, il rettore dell'università di Tor Vergata ha annunciato che entro l'anno conferirà al manager la laurea honoris causa in Ingegneria per l'ambiente e il territorio.

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI