Cerca nel sito

martedì 15 novembre 2016

Fiori a un primo appuntamento: perché sì, perché no


È giusto consegnare di persona o spedire fiori in occasione di un primo appuntamento? Si tratta di una scelta ardita o semplicemente troppo azzardata? Elegante o fuori moda? Come sempre, è questione di punti di vista, di contenuto, di stile… e di fortuna.

Perché sì

Oggi donare fiori per un primo appuntamento è piuttosto inusuale. Proprio per questo, risulta un’idea originale, sorprendente, elegante e che denota personalità. D’altronde, saper sorprendere una donna è un ottimo modo per fare colpo, per lusingarla e per non passare inosservato.

Va però scelto il fiore più adatto: no alle rose, ai tulipani e ai papaveri di colore rosso, perchè valgono come una dichiarazione d’amore (meglio evitare durante i primi incontri); poi dipende dall’approccio che volete utilizzare. Il girasole denota galanteria, la camelia eleganza, la dalia è un fiore ricco di charme. L’iris e la rosa blu sono due soluzioni perfette per puntare sul mistero e la seduzione mentre fiori come la calla e l’orchidea danno un’idea di leggerezza e appagano la vanità femminile. Se invece conoscete il suo fiore preferito, allora potete anche prescindere dal linguaggio dei fiori e puntare su un dono del tutto personale e d’impatto.

Perché no

Donare fiori a un primo appuntamento è anche un rischio. C’è la possibilità che mettiate la ragazza in imbarazzo o, peggio ancora, che si faccia un’idea sbagliata. Non è escluso che lei possa percepire con ilarità il gesto e che vi veda persino come degli sfigati.

Come detto, si tratta anche di avere fortuna. Una ragazza dall’animo romantico può apprezzare il gesto e percepirlo per la tenerezza che rivela; una più pragmatica può invece avvertire il dono come un impegno eccessivo e vivere la cosa con una certa agitazione. Il consiglio finale, dunque, è di decidere in base alla ragazza cui è destinato il regalo, provando a intuire la sua possibile ragione e valutare se davvero vale la pena di rischiare. 

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI