Cerca nel sito

sabato 31 dicembre 2016

Immagina #pace 31 dicembre 2016

Immagina

Immagina non ci sia il Paradiso
prova, è facile
 

Nessun inferno sotto i piedi
 

Sopra di noi solo il Cielo
 

Immagina che la gente
viva al presente…


Immagina non ci siano paesi
non è difficile
 

Niente per cui uccidere e morire
e nessuna religione
 

Immagina che tutti
vivano la loro vita in pace…


Puoi dire che sono un sognatore
ma non sono il solo
 

Spero che ti unirai anche tu un giorno
e che il mondo diventi uno


Immagina un mondo senza possessi
mi chiedo se ci riesci
senza necessità di avidità o fame
 

La fratellanza tra gli uomini
 

Immagina tutta le gente
condividere il mondo intero…


Puoi dire che sono un sognatore
ma non sono il solo
 

Spero che ti unirai anche tu un giorno
e che il mondo diventi uno




###

Imagine

Imagine there's no heaven
It's easy if you try
 

No hell below us
Above us only sky
Imagine all the people living for today

Imagine there's no countries
It isn't hard to do
Nothing to kill or die for
And no religion too

Imagine all the people living life in peace

You may say I'm a dreamer
But I'm not the only one

I hope someday you'll join us
And the world will be as one

Imagine no possessions
I wonder if you can

No need for greed or hunger
A brotherhood of man

Imagine all the people sharing all the world

You may say I'm a dreamer
But I'm not the only one

I hope someday you'll join us
And the world will live as one

Imagine there's no heaven
It's easy if you try
No hell below us
Above us only sky

Imagine all the people living for today
Imagine there's no countries
It isn't hard to do

Nothing to kill or die for
And no religion too

Imagine all the people living life in peace

You may say I'm a dreamer
But I'm not the only one

I hope someday you'll join us
And the world will be as one

Imagine no possessions
I wonder if you can

No need for greed or hunger
A brotherhood of man

Imagine all the people sharing all the world

You may say I'm a dreamer
But I'm not the only one

I hope someday you'll join us
And the world will live as one


(J. Lennon)


auguri papà.

CAPODANNO, 230 MLN DI BRINDISI ITALIANI ALL’ESTERO, E’ RECORD

Per le sole festività di fine anno salgono a 230 milioni le bottiglie di spumante italiano stappate all'estero. E' quanto stima la Coldiretti nel sottolineare che è record storico per lo spumante Made in Italy all'estero dove si registra un balzo del 21% nelle bottiglie esportate, sulla base dei dati Istat nei primi nove mesi del 2016 sul commercio con l'estero dove si bevono ormai quasi 3 bottiglie di spumante sulle 4 prodotte.

Se per
le feste correnti in Italia si stima che salteranno circa 60 milioni di tappi di spumante Made in Italy con consumi in aumento del 9%, fuori dai confini nazionali - sottolinea la Coldiretti - non sono mai state richieste così tante bollicine italiane come quest'anno.


La domanda di bottiglie – sottolinea la Coldiretti - è cresciuta del 30% in Gran Bretagna e del 22% negli Stati Uniti che si classificano rispettivamente come il primo ed il secondo mercato di sbocco delle bollicine italiane che sono stabili quest'anno in Germania che si posiziona al terzo posto. Nella classifica delle bollicine italiane preferite nel mondo ci sono tra gli altri il Prosecco, l'Asti il Franciacorta che ormai sfidano alla pari il prestigioso Champagne francese.  Il risultato più significativo del 2016 è proprio – continua la Coldiretti – l'aumento del 72% delle bollicine Made in Italy spedite in Francia.


A pesare è il fatto che con il successo – sottolinea la Coldiretti - crescono le imitazioni in tutti i continenti a partire dall'Europa dove sono in vendita bottiglie di Kressecco e di Meer-Secco prodotte in Germania che richiamano palesemente al nostrano Prosecco che viene venduto addirittura sfuso alla spina nei pub inglesi.


Circa 3 bottiglie di spumante Made in Italy su 4 - spiega la Coldiretti - sono di Prosecco con Asti, Franciacorta e TrentoDoc a seguire. Gli spumanti italiani - conclude la Coldiretti - annoverano in totale 153 tipologie DOC, 18 DOCG, 17 IGT oltre a diverse decine di altri tra varietali autorizzati, generici e di qualità.

 

 

LE BOTTIGLIE DI SPUMANTE ITALIANO STAPPATE ALL'ESTERO

Francia

+ 72 per cento

Gran Bretagna

+ 30 per cento

Germania

Stati Uniti

 = stabile

+ 22 per cento

TOTALE

+ 21 per cento



FONTE: Elaborazioni Coldiretti su dati Istat in valore nei primi 9 mesi del 2016



venerdì 30 dicembre 2016

Roma. Speciale Capodanno con i Bambini


ABC Widgets
30/12/2016

Speciale Capodanno con i Bambini

Capodanno dei Bambini

bambini_di_roma_capodano_luneur
A Luneur Park il nuovo anno non inizia a mezzanotte ma a mezzogiorno. Un Capodanno diverso, pensato per dare anche
Leggi tutto


Capodanno Family Friendly

bagnolo-ristorante-capodanno
Cosa c'è di più bello che accogliere il nuovo anno in allegria e serenità con i vostri bambini? Da Bagnolo,
Leggi tutto


La Festa di Roma

bambini_di_roma_festa_di_roma
Per le famiglie e i bambini di Roma il 2017 inizia in festa e che festa! Ben 12 istituzioni coinvolte,
Leggi tutto


LunEur Park sempre aperto

luneur-43
Nei giorni più magici dell'anno Luneur Park rimane sempre aperto. Il Giardino delle Meraviglie e i suoi magici abitanti regaleranno
Leggi tutto


MagicFest Capodanno

bambini_di_roma_capodanno_2016
La notte più scintillante e frizzante dell'anno è a Rainbow MagicLand con la MagicFest di Capodanno 2017! Quale luogo migliore
Leggi tutto


Natale all'Auditorium

bambini_di_roma_natale_auditorium
Il Natale delle famiglie e dei bambini di Roma è sempre più magico e sempre più in musica. Natale all'Auditorium è il
Leggi tutto


Natale nei Musei

bambini_di_roma_natale_nei_musei
Durante le feste natalizie i musei civici di Roma dedicano un'attenzione particolare ai visitatori più giovani con una serie di
Leggi tutto


Natale nel Paese dei Balocchi

Pinocchio a Cinecittà 9-fabio germinario
Anche per le feste di Natale Cinecittà apre le porte ai Bambini con CinebimbiCittà e vi aspetta con un programma
Leggi tutto


Rome New Year's Day Parade

bambini_di_roma_parata_1_gennaio
Nell'attesa del nuovo anno, le marching bands americane appena giunte in Italia per festeggiare la decima edizione della Rome New
Leggi tutto


Villaggio di Natale

bambini-di-roma-villaggio-natale-manciano
Ancora nuove occasioni per vivere con i vostri bambini l'atmosfera del Natale! L'Assessorato al Turismo e alla Cultura del Comune
Leggi tutto




Copyright © Bambini di Roma 2016
Footer

www.CorrieredelWeb.it

COLDIRETTI, DAL 1° GENNAIO VONGOLE PIU’ PICCOLE NEL PIATTO

Dal primo gennaio si rimpiccioliscono le vongole nei piatti degli italiani per effetto del via libera alla deroga comunitaria che abbassa per l'Italia da 25 millimetri fino a 22 millimetri la taglia minima nella raccolta del mollusco-bivalve, conosciuto a livello ragionale con tanti nome dialettali (lupino, purassa, beverassa, concola, cappula,) quanti sono i piatti della tradizione Made in Italy in cui è impiegato. 


Lo rende noto la Coldiretti nel sottolineare gli effetti della pubblicazione del regolamento comunitario avvenuta il 23 dicembre e del decreto applicativo del Ministero delle Politiche agricole appena emanato recante l'adozione del piano nazionale rigetti della risorsa vongola (chamela gallina). 

Non cambierà certo il sapore – sottolinea la Coldiretti - degli antipasti, dei primi piatti ed dei secondi che secondo la tradizione italiana valorizzano il pregiato mollusco di mare, dagli spaghetti alle vongole, alla polenta con vongole, a vongole e ceci, alla zuppa di vongole, dalla bruschetta di vongole alle vongole alla pescatora (?) e molti altre ricette ancora. 

Al contrario la riduzione della taglia minima delle vongole pescabili in Italia rappresenta una misura attesa da anni anche per salvare questi  gustosi menu poiché – spiega la Coldiretti – i mutamenti dei fondali ed i cambiamenti climatici hanno frenato la crescita di questo pregiato mollusco, i lunghi tempi di accrescimento, e la frequente presenze di vongole  sotto i 25 mm., vecchio limite minimo, nelle confezioni, hanno costretto biologici ed amministratori a procedere ad una deroga della normativa e nel contempo ad attivare uno speciale piano di gestione della risorsa per la durata di tre, un piano che sottopone gli operatori delle pesca ad una serie di controlli mai attuati fino ad oggi per gli altri comparti dell'ittico.

E' stata finalmente accolta – sostiene la Coldiretti - la richiesta di riduzione della taglia minima delle vongole pescabili in Italia che rischiava di affondare una parte importante della marineria con multe e sequestri ma anche per il taglio delle esportazioni, che rappresentano quasi la metà della produzione nazionale con un impatto devastante sul settore. In gioco  - sottolinea la Coldiretti - una flotta di circa 710 imprese in Italia e oltre 1600 addetti ed ha un indotto di altre 300 imprese di commercializzazione all'ingrosso ed un altro migliaio di addetti.

La durata del provvedimento che ha ottenuto luce verde dai rappresentanti dei Governi Ue è fissata - continua la Coldiretti -fino al 31 dicembre 2019. Il via libera comunitario, valido quindi per i prossimi tre anni di sperimentazione, non riguarda tutte le vongole, la cui produzione è di circa 60 mila tonnellate, ma solamente le nostrane presenti in mare aperto, sono escluse quelle di allevamento (tapes philiphinarum); si tratta dei lupini prodotti in 20 mila tonnellate circa, che crescono meno velocemente della vongola di allevamento (verace o filippina). 

I vincoli posti alle dimensioni della vongola nostrana – conclude la Coldiretti - hanno anche favorito la diffusione tra i banchi del pesce ma anche ristorante di altre tipologie di vongole, proveniente da altri continenti, in particolare lavorate e congelate, spesso spacciate per specie autoctone.


--
www.CorrieredelWeb.it

Rome New Year's Day Parade: itinerari e repertori della Parata del 1 gennaio 2017


ROME NEW YEAR'S DAY PARADE 

 

Domenica 1 gennaio 2017
Ore 15,30 – 18
Piazza del Popolo, Roma

Accesso libero a tutti
SCARICA L'ITINERARIO QUI: Mappa.jpg

Nell'attesa del nuovo anno, le marching bands americane appena giunte in Italia per festeggiare la decima edizione della Rome New Year's Day Parade il primo gennaio pomeriggio, stanno scaldando i motori.
Il repertorio prescelto per la parata musicale organizzata in contemporanea anche nel centro di Londra dalla Destination Events, e che vedrà sfilare le formazioni statunitensi insieme ad alcune rappresentanze italiane e a variegati artisti di strada, è quanto mai vario:

Archbishop Riordan High School Crusader Marching Band - 65 musicisti
Uptown Funk by Bruno Mars, arr. Victor López
Shut and Dance by Ryan McMahon Walk the Moon, arr. Doug Adams

University of South Florida Herd of Thunder Marching Band - 142 musicisti
Funiculi Funicula by Luigi Denza, arr. Matthew McCutchen
The Golden Brahman March USF Fight Song by R.W. Hugoboon, arr. Joshua Hollenbeck

Germantown High School Marching Band - 124 musicisti
Just Dance by Stefani Germanotta Lady Gaga, arr. Paul Murtha
Swingle Bells arr. Larry Kerchner
Brani in aggiunta:
Louie by Richard Berry, arr. Michael Sweeney
You've Said It All by Steve Karmen, arr. Bill Moffit
You Can Call Me Al by Paul Simon, arr. Jay Dawson

Marshall University Marching Thunder - 80 musicisti
Sing, Sing, Sing by Louis Prima, arr. Aaron Slatler
Right Above It by Lil Wayne , arr. Justing Langham

The Robert W. Woodruff Marching Band from Woodward Academy - 58 musicisti
The Horse by Bill Moffit
4 Minutes by Justin Timberlake, Madonna Ciccone, Tim Mosely & Nate Hills, arr. Michael Brown

University of Northern Iowa Panther Marching Band - 167 musicisti
Downtown by Maclemore, arr. Tom Wallace
Cake by the Ocean by DNCE arr. Tim Galyen

Manatee 'Hurricanes' and Fleming Island 'Golden Eagles' High School Marching Bands - 70 musicisti
Dance to the Music by Sylvester Stewart, arr. Michael Sweeney
All I do is Win by DJ Khaled, arr. Gillen

Birmingham Seaholm High School Marching Band - 90 musicisti
Dancing in the Streets by Marvin Gaye, arr. Ivy Hunter & William Stevenson
Cupid Shuffle by Bryson Bernard, arr. Tim Waters

Lo scenario romano del Tridente nel quale si svolgerà la Parata ospiterà le formazioni, incluse di majorette, cheerleaders e guardie in abiti colorati, in un itinerario "loop" che comprende Via del Corso, Via dei Condotti, Via del Babuino, Via di Ripetta e, punto di partenza e chiusura, Piazza del Popolo. Tra le rappresentative musicali italiane vi saranno il Gruppo Folkloristico Compatrum di Montecompatri, la Banda La Frustica di Faleria e le Majorettes Golden Stars di Selci, oltre a a Figuranti del Corteo Storico Uomini Medioevali, al Gruppo Storico Romano dei Gladiatori, e alla Compagnia di Ludika 1243 che, in collaborazione con il Teatro Ygramul e Tradirefare Teatro, porterà giocolieri, artisti di Bolla di Sapone, Trampolieri e Giullari.

Organizzatrice della manifestazione è la società londinese Destination Events che, stesso giorno e stessa ora, sarà anche l'artefice della London's New Year's Day Parade a Londra.

Appendice della parata sarà il concerto sinfonico organizzato all'interno della Basilica di S. Maria degli Angeli e dei Martiri lunedi 2 gennaio ore 19,30, che vedrà esibirsi la compagnie sinfonica dell'University of South Florida 'Wind in Rome' con un repertorio classico che va da Bach a Dvorak, riassunto di seguito:
Come Thou Fount of Every Blessing – by John Nettleton
Mass in D – by Antonin Dvorak
Worthy is the Lamb – by George F. Handel
Salvation is Created – by Pavel Tschesnokoff
Who Puts His Trust in God Most Just – by Johann Sebastian Bach
Blessed Are They – by Johannes Brahms


Maggiori informazioni ai siti:
www.romeparade.com
www.paratadiroma.it

Social media:
https://www.facebook.com/RomeParade/
https://twitter.com/RomeParade
https://www.instagram.com/romeparade/

Destination Events
http://www.destinationevents.com/

Rome Parade
1 Turnham Green Terrace Mews
Chiswick, London, W4 1QU
United Kingdom T: + 44 0 20 3275 0190
F: + 44 0 20 3275 0199
E: info@romeparade.com


--
www.CorrieredelWeb.it

FORESTE D’ITALIA, ALBERTO NEGRO PRESIDENTE “ANARF”

Più di un terzo dell’Italia è coperta da boschi. Il Direttore di Veneto Agricoltura designato alla guida dell’Associazione nazionale attività regionali forestali (ANARF). Primo obiettivo, il rilancio della filiera foresta-legno.

I boschi italiani rappresentano il 35% del territorio italiano. Una percentuale in crescita, anche se come rilevava tempo fa il dr. Alessandrini (allora capo del CFS), si tratta di boschi poveri. 

Ma non delegabile rimane la loro funzione di tutela dal rischio idrogeologico, quindi indispensabili per la salvaguardia del paesaggio, il contrasto ai cambiamenti climatici e la difesa della biodiversità. 

È altresì fondamentale il rilancio della cosiddetta filiera foresta-legno, ovvero il riconoscimento di questa basilare attività imprenditoriale, anche quale motore dello sviluppo socio-economico delle aree montane del nostro paese. 

Con queste parole Alberto Negro, ingegnere, Direttore di Veneto Agricoltura – l’Agenzia della Regione per l’innovazione nel settore primario, ha accettato la nomina a Presidente dell’ANARF, storica Associazione Nazionale Attività Regionali Forestali, con oltre trent’anni di storia.

Una Presidenza, ha rilevato Negro, che giunge in un momento particolarmente difficile per il mondo forestale nazionale: infatti dal primo gennaio 2017 il Corpo Forestale dello Stato confluirà nei Carabinieri, fatto che interpella e motiva ancor di più le Regioni italiane ad avviare un processo per lo sviluppo del settore forestale nazionale. 

Del resto le risorse per il bosco italiano ormai sono allocate perdi più nei Programmi di Sviluppo Rurale (PSR), curati proprio dalle Regioni; e non dimentichiamo che il vecchio DpR 616, che nel lontano 1977 istituiva le Regioni italiane dando realtà al dettato costituzionale, consegna proprio alle Regioni la competenza della gestione forestale.  

Nessun alibi quindi, va rilanciata l’azione di difesa e valorizzazione del patrimonio forestale nazionale, in tutte le direzioni e con uno sforzo che deve “vederci tutti impegnati assieme, Regioni e Stato”. Obiettivo: la sicurezza del nostro territorio ed il rilancio dell’economia montana. Con questo spirito, conclude Negro,

MUSICA - MARIO CAFARELLI . IL CANTAUTORE ANTICONFORMISTA / DI MARCO NICOLETTI

MUSICA - Mario Cafarelli nasce a Portici (NA) il 29 Ottobre del 1974. 

Di origine palermitane comincia il suo percorso artistico da adolescente tra i fermenti musicali napoletani degli anni 80 che formeranno il suo pensiero libero ed anticonformista (We Understand ne è un esempio). 

E’ un cantautore che trae ispirazione dalle più antiche tradizioni popolari meridionali impregnandole di un Jazz leggero e raffinato che creano uno stile unico e personale (Questione meridionale è unica nel suo genere). 

Il brano di maggior successo è sicuramente Sospetti nel quale si fondono sonorità jazz molto raffinate accompagnate da un testo intimista ed una voce molto tecnica, le note danzano all’unisono su un unica ed irripetibile melodia lasciando spazio ad intime atmosfere. 

E’ un musicista esperto e completo , spesso ama dire che la sua chitarra è l’estensione della sua anima. 
Ha collaborato e collabora con numerosi artisti anche internazionali dai quali assimila sempre nuove sonorità per una musica che lui stesso ama definire in continua evoluzione. 

Nel 2013 pubblica il suo primo lavoro discografico da solista intitolato Una illusione in più edito dalla Robino Family. 
E’ un album molto variegato che spazia e tocca il più profondo dei sentimenti quale l’amore fino ad arrivare a tematiche sociali sentite in questi ultimi anni con grande fervore e passione. 

Ed è proprio la passione il motore di questo album , in ogni nota, in ogni parola , in ogni singolo battito l’autore sente ed esprime la passione per ciò che fa e ciò che vuole trasmettere. 

Ogni testo non è mai banale e la musica riesce a tratti ad essere coinvolgente ed in taluni casi a creare una atmosfera surreale e sensuale. 

Lui stesso ama definirsi un uomo alla ricerca eterna di se stesso e la sua musica sembra essere una finestra della sua anima sul mondo.



DISCOGRAFIA  

Sarà 1995 (Singolo)

Just in time 1999 (Album strumentale con Toledo's Band)

Solo in Re 2003 (Album strumentale con Paco Savino)

Il Pugno chiuso di Dio 2003 (colonna sonora Commedia Teatrale di Sergio Pietracaprina)

Sospetti 2010 (Singolo Ed. Robino Family)

L'ultima meta 2011 (Colonna sonora del Film "Dove nascono le margherite")
Lum Turì 2012
(Colonna sonora del Film
"Lum Turì")

Portami giù 2012 (Singolo Ed. SMC)

Una illusione in più 2013
(Album Ed. Robino Family)

Puorteme a Gajola 2014
(Singolo Ed. Robino Family)

La difesa del Villaggio 2014 (Colonna Sonora Film "Il pugno chiuso di Dio- la difesa del Villaggio)



Il sito dell'artista è www.mariocafarelli.it

Piemonte: la maggior parte dei grandi comuni vieta i botti di Capodanno. Legambiente: “Ora le ordinanze siano fatte rispettare”

Indagine di Legambiente sulle 85 città piemontesi con più di 8 mila abitanti: sono 49 i Comuni, tra cui tutti gli 8 capoluoghi, in cui i botti sono vietati
 

Torino, 30 dicembre 2016 - Sono sempre di più i Comuni in Piemonte che regolamentano l’uso di botti a Capodanno. 

Secondo un’idagine condotta da Legambiente sulle 85 città piemontesi con più di 8 mila abitanti sono 49 i Comuni -tra cui tutti gli 8 capoluoghi- in cui i botti sono vietati quest’anno da specifiche ordinanze o regolamenti, mentre sono 23 quelli in cui non sono stati emanati divieti e 13 le amministrazioni che non hanno risposto all’indagine dell’associazione ambientalista.

“In questi anni sono stati fatti importanti passi avanti da parte delle amministrazioni e si è raggiunta anche una buona consapevolezza da parte della cittadinanza sul pericolo che i botti di Capodanno costituiscono non solo per i nostri amici animali ma anche per l’incolumità delle persone, per il rischio di incendi boschivi in una stagione particolarmente secca e per l’incremento dei livelli di inquinamento atmosferico e acustico -dichiara Fabio Dovana, presidente di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta-. In diversi comuni della regione gli spettacoli pirotecnici sono stati sostituiti da spettacoli piromusicali in cui le luci, anziché i botti, sono accompagnate da musica. Un modo più rispettoso, economico e piacevole in cui festeggiare l’anno nuovo. Speriamo che queste buone pratiche possano diffondersi ulteriormente e che, anche grazie alla sensibilità della popolazione, le ordinanze vengano rispettate”.

L’associazione ricorda come Torino sia stato uno dei primi grandi comuni italiani a vietare l'utilizzo dei botti, dei petardi e dei fuochi d'artificio in genere, con una norma introdotta nel 2011 nel proprio Regolamento N.320 per la tutela ed il benessere degli animali in città. 

Un provvedimento che ha fatto scuola e che negli ultimi anni è stato adottato in tanti altri comuni della regione e del resto del Paese, ma che necessariamente deve essere accompagnato da un’incisiva azione d’informazione, prevenzione e, dove necessario, anche di repressione del fenomeno, perché le norme non rimangano pezzi di carta che in troppi ignorano o non rispettano.

myfoglio annuncia l’accordo di distribuzione con Tech Data

Riva San Vitale (CH), 30.12.2016. Tech Data - leader mondiale nella distribuzione di prodotti, soluzioni e servizi informatici - ha riconosciuto in myfoglio un provider di valore e, con l’accordo di distribuzione siglato, i Partners avranno a disposizione un gestionale innovativo, semplice, veloce e sicuro nel Cloud.

myfoglio è pensato per i freelance/indipendenti e le micro imprese, che non hanno bisogno di complessi gestionali ma di praticità di utilizzo e, sempre più spesso, di accesso in mobilità, attraverso web, smartphone e tablet. 

La soluzione gestisce anche la fatturazione elettronica in modo semplice come fare una fattura tradizionale ma con la completezza degli standard della fatturazione elettronica B2B e PA, inclusa firma elettronica e archiviazione a norma.

Le funzionalità disponibili sono: emissione e ricezione (fatture, bolle, nc, preventivi), riepiloghi contabili (iva, ricavi, insoluti, funnel, cash-flow), richiami automatici, solleciti automatici, prima nota, archivio, accesso differenziato per collaboratori e commercialista. Il gestionale è inoltre aperto e integrabile  tramite API con piattaforme esterne. 

Dichiara Roberto Stefanini, fondatore e CEO di myfoglio: “Siamo soddisfatti di aver raggiunto un accordo con un distributore come Tech Data, che aiuterà myfoglio a raggiungere i suoi obiettivi di market share previsti nel 2017, grazie alla visibilità sul canale distributivo fisico. Siamo anche sicuri che i rivenditori Tech Data troveranno interessante la nostra offerta di “gestionale cloud” tradizionale per il business ma anche pronto per la fatturazione elettronica, da offrire ai loro clienti soprattutto in un momento di cambiamento cosi importante nel mondo delle PMI, delle microimprese e partite iva individuali, conseguente all’introduzione della fatturazione elettronica anche in ambito B2B, che porterà ad una semplificazione nella gestione e un miglioramento della produttività grazie ai vantaggi della digitalizzazione che fin ad oggi non erano stati percepiti su questa fascia di utenza.

"La collaborazione con myfoglio costituisce un nuovo passo nella realizzazione della strategia TD Cloud, che ambisce a rendere disponibile ai propri clienti un’offerta Cloud ampia e differenziata che possa rispondere alle diverse esigenze e segmenti del mercato unendo offerte  di vendor internazionali a soluzioni innovative nate a livello locale” sottolinea Vincenzo Bocchi, Cloud Leader Tech Data Italia.


myfoglio
Sviluppato da un team italo-svizzero di professionisti ICT e della consulenza, myfoglio non richiede installazioni software e consente la fruizione dei dati in sicurezza grazie all’accesso con connessione SSL a 256 bit, alla compatibilità con i diversi dispositivi e alla costante disponibilità dei documenti della propria attività sempre on-line nel cloud privato. Target di riferimento sono consulenti, professionisti e PMI.

Tech Data
Tech Data Corporation è uno dei maggiori distributori a livello mondiale di prodotti tecnologici, servizi e soluzioni. Le sue capacità di logistica avanzata e i servizi a valore aggiunto consentono a 105.000 rivenditori in oltre 100 paesi di soddisfare in maniera efficiente ed economicamente vantaggiosa le diverse esigenze di tecnologia dei clienti finali. Classificata 108a nella classifica Fortune 500® e annoverata tra le “World’s Most Admired Companies” di Fortune, Tech Data ha generato un fatturato pari a 26,4 miliardi di dollari nell'anno fiscale terminato il 31 gennaio 2016.

CAPODANNO: A CASA 3 ITALIANI SU 4 SPESA 80 EURO

Boom lenticchie chiamate a portar portafortuna, irrinunciabili lo spumante

 
Piu' di tre italiani su quattro (78%) consumeranno nelle case il cenone di fine anno mentre tra chi ha scelto di mangiare fuori, il 15 per cento è andato al ristorante e il 3% ha preferito l'agriturismo ed il restante ha fatto scelte diverse. E' quanto emerge da una indagine Coldiretti/Ixe' in vista del capodanno per il quale si prevede che saranno destinati alla tavola in media 80 euro a famiglia. 

Lo spumante – sottolinea la Coldiretti - si conferma come il prodotto immancabile per quasi nove italiani su dieci (89%) ma è sorprendentemente seguito a ruota dalle lenticchie presenti nell'88% dei menu che beneficiano delle tendenze salutistiche, della solidarietà con le aree terremotate dove vengono coltivate e forse anche perché in un periodo di crisi sono chiamate a portar fortuna secondo antiche credenze. Si abbandonano le mode esterofile del passato con il 9% di italiani che si permettono le ostriche e l'8%, il caviale.

Resiste il salmone presente nel 56% dei menu, ma forte è la presenza del pesce locale a partire da vongole e alici per le quali si assiste ad una vera riscossa sulle tavole. Forte è la presenza del cotechino nel 72% delle tavole. Si stima che siano serviti – sottolinea la Coldiretti - 6,5 milioni di chili di cotechini e zamponi, con una netta preferenza per i primi.

Durante le festività di fine anno – precisa la Coldiretti - vengono fatti sparire dalle tavole circa il 90 per cento del totale della produzione nazionale che è in gran parte certificata come Cotechino e Zampone di Modena Igp, riconoscibili dal caratteristico logo a cerchi concentrici gialli e blu con stelline dell'Unione Europea, ma si rileva anche una apprezzabile richiesta per cotechini e zamponi artigianali, magari acquistati direttamente dagli allevatori, in azienda, nei mercati o nelle botteghe di Campagna Amica, dove la componente di carne italiana è pari al cento per cento. ll rinnovato interesse per questi pregiati prodotti della salumeria "Made in Italy" è accompagnato la presenza delle lenticchie.

Tra le piu' note quelle del Castelluccio di Norcia Igp, ma anche quelle inserite nell'elenco delle specialità tradizionali nazionali come le lenticchie di S.Stefano di Sessanio (Abruzzo), di Valle agricola (Campania), di Onano, Rascino e Ventotene (Lazio), Molisane (Molise), di Villalba, Leonforte, Ustica e Pantelleria (Sicilia) o umbre quali ad esempio quelle di Colfiorito. E tra le importanti novità di quest'anno – conclude la Coldiretti - c'è proprio lo spazio dedicato alla solidarietà con quasi un italiano sui 4 (24%) che ha scelto di acquistare prodotti tipici dei territori colpiti dal sisma anche grazie al moltiplicarsi di iniziative come quelle promosse dai mercati di Campagna Amica in tutta Italia.


giovedì 29 dicembre 2016

Herve Tessler guiderà le International Operations di Xerox una volta completato il processo di separazione societaria

MILANO, 29 dicembre 2016 - Xerox, azienda diversificata che opera nel settore dei servizi, ha annunciato la nomina di Herve Tessler a Presidente delle International Operations. Tessler, attualmente a capo delle Corporate Operations di Xerox, assumerà il nuovo ruolo nel gennaio 2017.   


Tessler definirà la strategia delle operazioni internazionali di Xerox guidando i relativi team in oltre 150 Paesi, con l'obiettivo di rendere disponibile l'intera gamma di servizi e tecnologie Xerox ai nuovi clienti, così come a quelli preesistenti, oltre che ai partner.     

"La nostra visione di Xerox a livello internazionale è audace e rivolta al futuro", ha dichiarato Tessler. "Intendiamo fare leva sull'innovazione di Xerox semplificando i processi e permettendo ai team di agire localmente, al fine di servire clienti e partner in maniera rapida ed efficiente".   

Grazie all'esperienza quasi trentennale in Xerox nei settori del general management, delle vendite, dello sviluppo del business, del marketing e delle operazioni internazionali, Tessler è riuscito a trasformare i modelli operativi, generando un'importante crescita della redditività aziendale. 

Attualmente, Tessler è responsabile delle funzioni corporate principali di Xerox, come ricerca e sviluppo, information management, account globali, marketing e comunicazione, tutela dell'ambiente, della salute e della sicurezza.     

In precedenza, Tessler è stato Presidente delle Operations nei Mercati Emergenti di Xerox, ruolo nel quale si è concentrato sulle opportunità di crescita del mercati in via di sviluppoi di tutto il mondo. Prima ancora, Tessler aveva ricoperto ruoli di leadership quale Head of Operations di Xerox in Europa centrale e orientale, Israele e Turchia; Presidente della consociata brasiliana di Xerox e Chief Operating Officer of Xerox DMO Regions West, area che include l'America Latina e i Caraibi.     

Tessler ha conseguito un master in giurisprudenza presso l'Assas University di Parigi; inoltre siede nel board di A Better Chance, associazione no-profit americana che recluta studenti di colore capaci, motivati e dal brillante curriculum accademico, per guidarli verso una serie di opportunità formative e di leadership.


--
www.CorrieredelWeb.it

Amazon.it: i 10 libri e i 10 eBook più venduti nel 2016, con le frasi più sottolineate



I 10 eBook più venduti del 2016 e i passaggi più sottolineati


I romanzi e i thriller appassionano i lettori di lingua italiana che amano sottolineare le frasi più emozionanti
Nella Top 10 degli eBook più venduti su Kindle Store, romanzi d'amore e thriller: da Il profumo delle foglie di té a 9 giorni, passando per Io prima di te e La ragazza del treno.
La top 10 dei libri cartacei più venduti su Amazon.it è guidata Harry Potter e la maledizione dell'erede. Parte uno e due Scriptbook. Ediz. speciale di J. K. Rowling e John Tiffany, Il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry e La dieta del dottor Mozzi. Gruppi sanguigni e combinazioni alimentari di Pietro Mozzi e Martino Mozzi


Milano, 29 dicembre 2016 – Amazon rivela i titoli degli eBook più venduti e le loro frasi più apprezzate dai lettori nel corso del 2016. Rispetto allo scorso anno, nel 2016 i lettori di lingua italiana hanno dimostrato maggiore interesse per i romanzi, soprattutto per quelli d'amore e i thriller.

In cima alla classifica troviamo Il profumo delle foglie di té di Dinah Jefferies, romanzo numero 1 in Inghilterra e tradotto in ben 17 Paesi. Racconta la storia di Gwendolyn, giovane londinese appena sposata che negli anni Venti si trasferisce nell'isola di Ceylon per raggiungere il marito. La storia d'amore nel nuovo Paese sembra allontanare la coppia, che sembra riavvicinarsi quando la protagonista scopre di diventare madre. La frase più sottolineata è stata: "Nessuno le aveva mai detto che essere madre significava convivere con un amore così sconfinato da lasciare senza fiato, e con una paura così terribile da scuotere l'anima. Solo in quel momento capiva quanto quei due sentimenti fossero simili".

Al secondo posto della classifica il bestseller mondiale La ragazza del treno di Paula Hawkins. Il passaggio più sottolineato? "Ho perso il controllo di tutto. Anche dei luoghi che si trovano dentro la mia testa".

Medaglia di bronzo per Una famiglia quasi perfetta, thriller che ha appassionato il mondo intero che, dalle pagine di Jane Shelmilt, cerca insieme a Jenny la figlia Naomi che sembra scomparsa nel nulla. "Nella vita reale solo l'inizio è felice e nulla finisce bene. D'altra parte, nulla finisce davvero" è la frase che è maggiormente piaciuta ai lettori.

L'incontro tra Louisa e Will in Io prima di te di Jojo Moyes si attesta al quarto posto appassionando i lettori italiani che, in particolare, hanno apprezzato questo passaggio del romanzo: "Sentivo il bisogno di dirgli, silenziosamente, che le cose potevano cambiare, crescere o appassire, ma che la vita andava avanti. Che noi tutti facevamo parte di un grande ciclo, di un disegno che solo Dio poteva capire".

Cinque persone si trovano intorno a una fossa. A turno, ognuna di loro è costretta a scavare per dare sepoltura a un cadavere. A metà della classifica un altro grande thriller che ha tenuto con il fiato sospeso i lettori amanti degli eBook, Urla nel silenzio di Angela Marsons. "Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione".

Segue un altro thriller intelligente e brillante, 9 giorni, di Gilly Macmillan: al centro la scomparsa di un altro giovane. "Se parli troppo apertamente di cose terribili, la gente istintivamente tende ad allontanarsi" è la frase più sottolineata all'interno del romanzo.

"(...) troppe regole ecclesiastiche finissero per intralciare la via della cristianità" è il passo più sottolineato nell'eBook che troviamo in settima posizione, Spose di guerra di Helen Bryan, la storia di cinque amiche conosciutesi in un paesino della Gran Bretagna durante la Seconda Guerra Mondiale.

Roberta Gately e Le ragazze di Kabul sono all'ottavo posto, storia d'amore e di speranza in una terra sconvolta dal dolore dell'Afghanistan. La frase più sottolineata è stata: "Credo che per quanto soffrire sia ingiusto, siano proprio le sofferenze a insegnare agli uomini a trovare la forza di reagire. Nel bene e nel male il dolore ha un senso".

In penultima posizione un outsider, l'unico non-romanzo della top 10 degli eBook più letti: La dieta della longevità: Dallo scienziato che ha rivoluzionato la ricerca su staminali e invecchiamento, la Dieta mima-digiuno per vivere sani fino a 110 anni di Valter Longo. La parte che ha più interessato il lettori? "Proteine poche ma a sufficienza: consumate ogni giorno circa 0,7-0,8 grammi di proteine per chilo di peso corporeo".

Chiude la classifica Catherine Bybee il suo Non proprio un appuntamento (Not quite series). "Sorrisi così dovrebbero essere preceduti da un segnale di pericolo" è piaciuto molto ai lettori che l'hanno eletta la frase più bella di questa storia d'amore.

La raccolta delle evidenziazioni che i dispositivi Kindle mettono a disposizione dei lettori, consente di coniugare il piacere del perdersi tra le parole degli scrittori alla curiosità di scoprire quali sono i passaggi più evidenziati e condividerli con amici e parenti sui propri profili social di Facebook e Twitter. Questa è solo una delle tante funzioni presenti nei Kindle e sulle app Kindle, anche disponibili per iPad, iPhone, iPod, tablet e smartphone Android, PC e Mac e via browser con Amazon Cloud Reader. Grazie alla funzione Arricchisci il tuo vocabolario, è possibile aggiungere automaticamente i termini ricercati nel dizionario a un elenco d'immediata consultazione, mentre Word Wise consente di leggere i testi in inglese visualizzando sinonimi più semplici sopra i termini più complessi. L'obiettivo, come sempre, è quello di permettere a chi ama leggere di godersi al massimo un'esperienza di lettura tradizionale e allo stesso tempo innovativa. 

Di seguito, la classifica dei 20 libri cartacei più venduti da Amazon.it nel corso dell'anno:
  1. Harry Potter e la maledizione dell'erede. Parte uno e due Scriptbook. Ediz. speciale di J. K. Rowling e John Tiffany
  2. Il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry
  3. La dieta del dottor Mozzi. Gruppi sanguigni e combinazioni alimentari di Pietro Mozzi e Martino Mozzi
  4. Io prima di te di Jojo Moyes
  5. La dieta della longevità. Dallo scienziato che ha rivoluzionato la ricerca su staminali e invecchiamento, la dieta mima-digiuno per vivere sani fino a 110 anni di Valter Longo
  6. Succhi freschi di frutta e verdura di Norman Walker
  7. Kobane calling di Zerocalcare
  8. Sette brevi lezioni di fisica di Carlo Rovelli
  9. Il magico potere del riordino. Il metodo giapponese che trasforma i vostri spazi e la vostra vita di Marie Kondo
  10. L'amica geniale di Elena Ferrante



# # #

Amazon.com
Amazon è guidata da quattro principi: ossessione per il cliente piuttosto che attenzione verso la concorrenza, passione per l'innovazione, impegno per un'eccellenza operativa e visione a lungo termine. Le recensioni dei clienti, lo shopping 1-Click, le raccomandazioni personalizzate, Prime, Logistica di Amazon, AWS, Kindle Direct Publishing, Kindle, i tablet Fire, Fire TV, Amazon Echo e Alexa sono alcuni dei prodotti e dei servizi introdotti da Amazon.

--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI