Cerca nel blog

giovedì 30 novembre 2006

IL MARE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA A PIANETA MARE

Il mare del Friuli Venezia Giulia in onda su Retequattro nella trasmissione Pianeta Mare
Domenica 3 dicembre 2006 alle ore 11.00


Domenica 3 dicembre, alle ore 11.00 su Retequattro e in replica lunedì notte (1.30) e il sabato pomeriggio (18.00) successivo, la trasmissione Pianeta Mare - il programma condotto da Tessa Gelisio e realizzato in collaborazione con il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali - dedica un servizio al mare del Friuli Venezia Giulia. Il servizio, realizzato anche grazie alla collaborazione fattiva di Turismo FVG, è stato girato nelle scorse settimane. Al centro dell'interesse la laguna di Marano che la troupe televisiva, con l'aiuto dei pescatori della cittadina friulana, esplora alla ricerca dei cefali, cercando di seguirne la rotta. Saranno illustrate le antiche tecniche di pesca della tradizione maranase che, come quelle di tutte le lagune del mondo, sono tra le più antiche conosciute. Si parlerà quindi della pesca con le reti da posta e di quella con i bertovelli (cogoi, in dialetto locale), attrezzi a forma di cono il cui funzionamento è analogo a quello delle nasse (l'apertura infatti permette al pesce di entrare, ma rende l'uscita praticamente impossibile). Infine la tecnica con la tratta. Per quest'ultima, particolarmente adatta ai fondali più bassi, sono state effettuate delle riprese sul mare antistante Grado. La puntata prevede una sosta gastronomica nel magnifico ambiente delle valli marine e dei Casoni, gli antichi punti d'appoggio per l'attività peschereccia, con la preparazione di un classico della cucina lagunare: il Boreto alla maranese, la zuppa ottenuta con diverse qualità di pesce. E' prevista nelle prossime settimane una seconda puntata dedicata al mare della nostra regione.


Ufficio Stampa Turismo FVG
Agorà di Marina Tagliaferri – www.studio-agora.it
Via Matteotti 70 – 34071 Cormòns (GO) - Tel. 0481 62385, Fax 0481 630339,
e-mail: agora@travelnews.it
Via Pestalozzi 10/ 3 - 20143 Milano – Tel.02 8183411, Fax 02 818341220, ù
e-mail: info.milano@studio-agora.it

IL SEGRETO DEL GRAAL

Adolf Hitler vedeva in Parsifal, il Re del Graal immortalato da Wagner, il prototipo dell'eroeariano-germanico. Ma in realta' Parsifal non e' solo un mitoimperituro bensi nasconde un personaggio storico in carne edossa, e per di piu' di origine ebraica: la straordinariarivelazione, basata su lunghe ricerche, e' alla base del romanzo'Io,Parsifal' dello scrittore e storico spagnolo JoaquinJavaloys, pubblicato in Spagna e dalla Tre Editori di Roma(300 pp, 16,50 Euro). Il libro racconta, in forma romanzata, la vera storia diParsifal, cioe' Raymond Roger II Trencavel, visconte di Albimorto assassinato mentre guidava la rivolta dei Catari nel 1209.E di suo figlio Roger Raymond III Trencavel, Lohengrin, che nel1247 perse nello scontro con il papato tutti i suoipossedimenti, per morire infine senza eredi. A Toledo viveva nel XII secolo Abraham Ben Daud, uncabalista autore del Libro della Tradizione nel quale Javaloysha indentificato Flegetanis, il misterioso autore delmanoscritto utilizzato da un Trovatore provenzale, Kyot, alquale si ispiro' Wolfram von Eschenbach per il suo 'Parsifal',da cui l'opera di Wagner. L'identificazione di Flegetanis conben Daud conferma le indicazioni dello stesso Eschenbach secondocui i racconti cristiani del Graal (la coppa col sangue di Gesu'raccolto sotto la croce) sono in realta' di origine ebraica. EParsifal e Lohengrin erano discendenti della linea confluita neiBorboni attraverso i Capeti, quella davidico-carolingia: l'unicache consente di regnare per ''diritto divino''. L'identificazione di Flegetanis con ben Daud e' statapossibile grazie al ritrovamento, da parte di Javaloys, diun'appendice al Libro della Tradizione ove si racconta comePipino il Breve (715-768) - figlio di Carlo Martello - avessechiamato l'Exiliarca degli ebrei di Babilonia Al Makhir, direttodiscendente del re Davide, per farlo sposare con la figlia Auda.E cio' per dare legittimita' alla dinastia carolingia che avevausurpato il trono sacro dei Merovingi. Grazie al matrimonioMakhir pote' presentarsi come successore di Re Davide e venirriconosciuto protettore dei luoghi santi di Gerusalemme da Harunel Rashid, e ''unto'' imperatore dal papa. A al Makhir, ribattezzato col nome franco di Teodorico, venneconcesso nel 768 il Principato di Septimania, un territorio acavallo dei Pirenei con capitale Narbona che doveva servire datampone contro la pressione araba e che sara' un 'regno ebraico'nella cattolicissima Europa. E seguendo la discendenza diMakhir, Javaloys e' riuscito ad identificare Parsifal, il Rewagneriano del Graal e suo figlio Lohengrin. Raymond Roger II Trencavel II, Parsifal, discendevadirettamente da Guglielmo di Gellone (750-812) figlio diMakhir-Teodorico, uno dei 'pari' di Carlomagno. Fu Guglielmo aporre la corona sul capo del figlio di Carlomagno, Louis I(778-840). Alla morte di Parsifal e poi di Lohengrin si estinguela famiglia dei Trencavel e i parenti conti de Foix si pongonoalla testa della dinastia davidico-carolingia iniziata con ilmatrimonio fra Makhir e Auda, due figli dei quali sposerannorampolli di Carlomagno e del fratello Carlomanno. Cosi' ladinastia del Graal confluisce nel grande fiume delle monarchieeuropee. (da Ansa)

SPAZIOINMOSTRA inaugura venerdì 1 dicembre

SPAZIOINMOSTRA


"Third Jam Session"

A Milano dall' 1 al 23 dicembre 2006

Regali di Natale come opere d'arte

Plaid, candele, gioielli, vini, golosità gastronomiche esposti

in galleria insieme ai quadri pop di Giuseppe Veneziano.

Anche le magliette griffate "Gatto galeotto" della cooperativa di San Vittore


L'idea era nata due anni fa, quando la galleria milanese SPAZIOINMOSTRA aveva ospitato una Jam Session tutta particolare. Per la prima volta una galleria d'arte tentava un abbinamento che a prima vista poteva sembrare temerario, e che alla fine si è rivelato innovativo e coraggioso.

Dopo l'esito fortunato della prime due edizioni, viene annunciato il tris. La Third Jam Session 2006 sarà inaugurata il 1° dicembre prossimo e sarà in cartellone fino al 23 dicembre.

Saranno esposti oggetti e prodotti ricercati, allestiti come vere e proprie opere d'arte, che potranno rappresentare anche un ricco suggerimento come originali regali di Natale. Gli oggetti saranno acquistabili direttamente in galleria. Gli spazi saranno distinti e separati per ciascun autore e artista.

Le sorprese della nuova edizione sono tante: si va dai quadri pop di Giuseppe Veneziano, alla maglieria in cachemire di Hampshire, dalle candele di Profumi di Cera ai gioielli di Charms, ai vini e alle golosità gastronomiche di Villa Petriolo, ai vestitini per bambini da 0 a 8 anni di Melamélie, dalla biancheria maschile da personalizzare con le iniziali di Boxerbianchi.it ai cappellini e accessori leziosi per i capelli delle signore di Federica Davoli.

Uno spazio della galleria sarà dedicato all'esposizione delle magliette della griffe "Gatto galeotto", il progetto rieducativo per le detenute di San Vittore. Il ricavato verrà devoluto direttamente alla cooperativa sociale Alice della sezione femminile del carcere milanese.

APERTO TUTTI I GIORNI DALLE 15 alle 21

SPAZIOINMOSTRA
Via Cagnola 26, Milano
02.3310 5921 – 335.6665509
info@spazioinmostra.it
www.spazioinmostra.it

Mibac-Restaura: Salone del Restauro dei Beni Culturali


DIPARTIMENTO PER LA RICERCA, L'INNOVAZIONE E L'ORGANIZZAZIONE

DIREZIONE GENERALE PER L'INNOVAZIONE TECNOLOGICA E LA PROMOZIONE 
 

Il MiBAC: ricerca e applicazioni a confronto 

X Salone dei Beni e delle Attività Culturali

Restaura - II Salone del Restauro dei Beni Culturali  

1 – 3 dicembre 2006

Venezia Terminal Passeggeri (VTP)

Padiglione 108 A 

Dal 1 al 3 dicembre 2006 il X Salone dei Beni e delle Attività Culturali di Venezia ospiterà  la seconda edizione di "Restaura", incontro nato dalla collaborazione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali con il Distretto Veneto dei Beni Culturali e dedicato ai temi della conservazione e del restauro.  

La partecipazione del MiBAC, con la presentazione dei restauri maggiormente significativi realizzati nel corso dell'anno – rappresenta un'opportunità per far conoscere l'organicità del lavoro svolto quotidianamente da centinaia di tecnici ed esperti - impareggiabile risorsa di competenza e professionalità universalmente riconosciuta e apprezzata – ma anche una preziosa occasione di autovalutazione, di discussione e confronto con il mondo della produzione specialistica e delle imprese di settore, organizzate in un distretto territoriale.  

I lavori si apriranno venerdì 1 dicembre 2006, con il convegno "La conservazione dei beni culturali tra restauro e sicurezza"- sala blu, padiglione 107 B - organizzato dalla Direzione Generale per l'Innovazione Tecnologica e la Promozione con gli Istituti di Ricerca del MiBAC - ICR-Istituto Centrale per il Restauro, OPD-Opificio delle Pietre Dure, ICPL-Istituto Centrale per la Patologia del Libro - ed in collaborazione con l'Istituto Superiore di Sanità, l'APAT-Agenzia per la Protezione dell'Ambiente e per i Servizi Tecnici e Legambiente.

L'incontro – introdotto dal Sottosegretario per i Beni e le Attività Culturali Danielle Gattegno Mazzonis, dal Direttore Generale per l'Innovazione Tecnologica e la Promozione Antonia Pasqua Recchia e dal sindaco di Venezia Massimo Cacciari - vedrà la partecipazione di esperti del settore, responsabili amministrativi e docenti universitari, chiamati a dibattere sulle problematiche relative all'uso di prodotti, metodi e procedure utilizzate nella conservazione e nel restauro, approfondendo il  complesso tema della sicurezza nel restauro e confrontando le esigenze di integrità dell'opera d'arte, la salute degli operatori ed il rispetto dell'ambiente. 

L'illustrazione dell'amplissima filiera produttiva interessata dalle attività di restauro e conservazione - dal rilievo alla diagnosi, dal progetto all'intervento e alla manutenzione - è inoltre affidata ai numerosi incontri allo stand che si susseguiranno nel corso dei tre giorni di lavori. Curati da esperti ed addetti dei diversi Istituti del MiBAC, gli appuntamenti sono concepiti per portare alla conoscenza del grande pubblico i numerosi settori specialistici, tutti ad alto valore aggiunto, che concorrono all'attività di conservazione e manutenzione del nostro patrimonio culturale: prodotti e materiali tradizionali e innovativi, attrezzature per il rilevamento, apparecchi elettronici e di precisione per la diagnostica e il restauro,  prodotti e apparecchiature per il controllo ambientale, chimico e fisico.

Presso lo stand saranno inoltre allestite due mostre: una dedicata al centenario della nascita di Cesare Brandi, padre della moderna teoria e prassi del restauro, per il quale si terrà anche il convegno il 2 dicembre nella sala rossa ore 9.30-10.30, l'altra ai famosi manufatti di produzione muranese della seconda metà dell'Ottocento, conservati nella Galleria Nazionale d'Arte Antica di Palazzo Barberini, Roma.

Per informazioni:

MiBAC
Fernanda Bruno

Media Relation Ufficio di Direzione
Direzione Generale per l'Innovazione

Tecnologica e la Promozione - Mibac

06.67232118/ 339.453255
fbruno@beniculturali.it

Congressi e meeting con CSI o in jeep nel bosco: tante novita' al Borgo di Lanciano

Il Borgo di Lanciano propone nuovi ed esclusivi servizi per chi organizza meeting e congressi, offrendo consulenza e creatività per la progettazione di eventi aziendali, e fornendo soluzioni innovative per eventi esperienziali, di incentive, team building, indoor ed outdoor training.

Specifiche e coinvolgenti attività di animazione potranno arricchire ogni meeting, con lo scopo di creare momenti di forte coinvolgimento, rinsaldare rapporti interpersonali, convogliare le energie verso un unico obiettivo.

Il Borgo di Lanciano fornisce supporto alle aziende che intendono sviluppare o integrare programmi formativi in outdoor training, affiancando eventi esperienziali a corsi di formazione, la cui efficacia sarà implementata dalla cornice unica e dall’ambientazione creata ad-hoc per ottenere concentrazione e distress.

E’ possibile organizzare percorsi di orienteering a bordo di fuoristrada e quad, attività di pioneering e rope task (costruzione di zattere o ponti), torrentismo, arrampicata su parete artificiale, e attività espressive come ceramica, pittura e recitazione.

Infine, per sviluppare nuove possibilità di crescita e migliorare le consapevolezze professionali e personali, si possono coinvolgere i partecipanti nel “CSI project”: un’applicazione delle tecniche forensiche, che include i team aziendali nella risoluzione di “gialli” simulati nei dettagli, con l’utilizzo di kit della scientifica e tecnologie innovative.

Ogni attività viene organizzata con l’obiettivo preciso di creare motivazione e gioia di stare insieme all’interno dei team di lavoro.


Borgo di Lanciano Relais Benessere****
www.borgodilanciano.it
tel.0737.642844 fax 0737.642845

HANNSPREE E HONDA: UNA STAGIONE A TUTTO GAS

L'energica e frizzante azienda produttrice di LCD dall'esclusivo design sponsorizzerà
 per l'intera stagione 2007 la rinomata casa giapponese

"L'azienda di cui ho l'onore di essere il Direttore Generale – ha dichiarato Kevin Chang, Direttore Generale della Hannspree - porta un nome affascinante: Hann, parola cinese che significa "grande", infinito" e Spree, "esplosione di attività". Ecco perché vogliamo che non solo gli spettatori di tutto il mondo, ma anche le stesse persone che lavorano e collaborano con noi si entusiasmino".

Ed ecco che dalle parole Hannspree passa ben presto ai fatti.

Hannspree, azienda taiwanese, leader di mercato, produttrice di TV e Monitor LCD, è lieta di ufficializzare l'accordo con Honda Motor Europe per l'intera stagione 2007.

L'importante accordo tra Hannspree e la casa giapponese copre i più diversi ambiti delle due ruote:
dalla MotoGP alla Superbike, dalla SuperSport al campionato monomarca organizzato da ormai 12 anni da Honda Italia, il RS125 Trophy 2007.

A dimostrazione del grande impegno nelle competizioni, Hannspree approda al Campionato del Mondo MotoGP a supporto di un team blasonato come quello di Fausto Gresini che schiera due piloti giovani ma di altissimo livello come Marco Melandri e Toni Elias, già vincitori nelle passate edizioni e ora chiamati a ripetersi in sella alla nuova Honda RC212V .

Nel Campionato del Mondo Superbike, Hannspree sarà a fianco del Team Honda Ten Kate, la squadra ufficiale di Honda con sede in Olanda con cui Hannspree parteciperà a tutte le gare di Superbike e Super Sport .
Nella Superbike, il team Ten Kate schiererà i piloti James Toseland e Roberto Rolfo alla guida delle Honda CBR1000 RR, mentre nel Campionato Supersport il campione del mondo 2006 Sebastian Charpentier e Kenau Sofuoglu su Honda CBR600 RR.

Il tutto grazie a un nuovissimo truck, il camion ufficiale del team Hannspree-Ten Kate che, presente in ogni tappa, divertirà addetti ai lavori e non con la carica di adrenalina che già nella scorsa stagione ha contraddistinto gli eventi Hannspree.

Il nuovissimo truck, inoltre, vedrà Hannspree co-protagonista delle attività organizzate dalla federazione ufficiale SBK al fianco del main sponsor Corona.

Nel 2007 Hannspree sarà, inoltre, presente nel Campionato mondiale di Motocross con la sponsorizzazione del Team Honda Martin racing che gareggia per la classe M1 con il pilota Antoine Meo su CRF450R e per la classe MX2 con il pilota Ryan Mills su CRF250R.

Vi aspettiamo numerosi per trasmettervi la nostra energia contagiosa!


Informazioni per la Stampa a cura di: Les Claires Sas
Referente Ufficio Stampa Alessio Alagna Tel.: 02097374523 alessio@lesclaires.com

ENEA: CAMPUS PER L'ENERGIA

ENEA Ente per le Nuove tecnologie, l'Energia e l'Ambiente

L'ENEA PROMUOVE IL CAMPUS PER L'ENERGIA

Roma, 30 novembre 2006 - L'ENEA è il promotore del CAMPUS PER L'ENERGIA,
un programma di iniziative che nasce dall'esigenza di aggiornamento e
confronto sui temi dello sviluppo energetico sostenibile, in corso in
questi giorni (29/30 novembre - 1 dicembre).

La seconda edizione del CAMPUS PER L'ENERGIA, in programma presso il
Centro ENEA della Casaccia, è dedicata all'efficienza energetica nel
settore civile, che assorbe circa il 30% dei consumi energetici
nazionali, con un trend di crescita molto elevato.

L'iniziativa è nata per venire incontro alle esigenze di aggiornamento, di
approfondimento e di confronto sulla normativa in materia di efficienza
e di sostenibilità energetica, in continua evoluzione.

Il rapido susseguirsi di provvedimenti legislativi e normativi in materia
di efficienza energetica può comportare momenti di disorientamento.
Proprio per superare tali difficoltà, si è scelto di dare ampio spazio ai
tavoli di confronto formati da operatori privati e responsabili di
Amministrazioni pubbliche nazionali, regionali e locali, direttamente
coinvolti dalla normativa, affinché questa possa essere applicata in
maniera omogenea e integrata su tutto il territorio nazionale.

CAMPUS PER L'ENERGIA prevede una serie di appuntamenti a cadenza annuale.
Il programma degli incontri sarà adattato alle esigenze che mano a mano
emergeranno ed eventualmente integrato con ulteriori edizioni.

L'attività del CAMPUS proseguirà tutto l'anno e potrà essere arricchita
con i contributi degli stessi partecipanti grazie all'attivazione di un
apposito sito web Enea.

-----------------------------------------------------
Dott.ssa Elisabetta Pasta
Responsabile Ufficio Stampa e Rapporti con i Media
Ufficio di Presidenza
ENEA
Lungotevere Thaon di Revel, 76 - 00196 Roma
TEL.06/36272806 - 36272945 FAX 06/36272286 E-MAIL: uffstampa@sede.enea.it
www.enea.it - "per la stampa"

Avanade® annuncia il supporto per Microsoft® Office 2007, Windows® Vista™ e Exchange Server 2007

Grazie alle numerose installazioni effettuate presso i clienti e a programmi intensivi, Avanade è pronta ad aiutare le aziende a migliorare la propria efficienza e produttività

Avanade, principale Technology Integrator a livello mondiale specializzato nello sviluppo e implementazione di soluzioni basate su tecnologia Microsoft, ha annunciato il proprio supporto al lancio di Microsoft Office 2007, Windows Vista e Exchange Server 2007. Avanade è attualmente impegnata con oltre una trentina di aziende clienti a livello internazionale, nello sviluppo di programmi finalizzati a far apprezzare loro i vantaggi, in termini di efficienza e produttività, che queste nuove tecnologie offrono ai professionisti e alle aziende. Come già in passato, anche oggi Avanade utilizza i sistemi di Microsoft Office 2007, Windows Vista ed Exchange Server 2007 all’interno del proprio network per servire oltre 5.000 professionisti, ed in particolare Exchange Server 2007, per la sua facilità d’installazione.

“Avanade è convinta che questo sia un momento cruciale ed entusiasmante per i clienti che intendono trarre vantaggio da quest’ondata innovativa di Microsoft,” ha affermato Larry LeSueur, vice president Infrastructure and Security di Avanade. “Le capacità collaborative di Exchange Server 2007 e Microsoft Office SharePoint® Server 2007 combinate a quelle di Windows Vista e Office 2007, rappresentano una convergenza di tecnologie tale, che diventeranno presto un unico metodo di collaborazione facendo cambiare il modo in cui i clienti affrontano la propria forza lavoro, il virtual teaming e la comunicazione”.

Grazie alla comprovata esperienza sul campo dopo molte installazioni presso i clienti, un focus mirato sulle soluzioni Microsoft e una rete di consulenti tecnici altamente specializzati, Avanade vanta un’ineguagliabile abilità nell’aiutare i clienti a beneficiare dei nuovi applicativi in tempi rapidi e senza interruzioni nel loro business.

Al fine di far adottare alle aziende clienti tecnologie sempre più performanti, Avanade ha sviluppato un vasto portafoglio di soluzioni che include anche i nuovi prodotti di Microsoft. Attualmente, ad esempio, sta utilizzando il pacchetto Microsoft Office 2007 in modo tale da creare applicazioni self-service e soluzioni di knowledge management; ottimi strumenti che portano produttività.

Peter Boit, vice president of Enterprise Partners, Enterprise & Partner Group, Microsoft Corp, ha affermato: “Microsoft è lieta di lavorare a stretto contatto con Avanade al fine di fornire, ai nostri mutui clienti, tecnologie che consentono loro di avvalersi degli strumenti giusti, così come delle informazioni e opportunità necessarie per rispondere ai loro critici requisiti di business”. Boit ha inoltre aggiunto: “Le aziende che vorranno utilizzare le nostre soluzioni ‘people-ready’, trarranno beneficio dalla storia e l’esperienza condivisa tra Avanade e Microsoft”.



Avanade
Avanade è il principale Technology Integrator a livello mondiale specializzato nello sviluppo e implementazione di soluzioni basate su tecnologia Microsoft per le aziende. I consulenti Avanade affiancano i clienti a livello mondiale con l'obiettivo di ottimizzare gli investimenti IT e di creare soluzioni globali avanzate a supporto dei risultati aziendali.
Per ulteriori informazioni: www.avanade.com e www.avanade.com/it

Mercatini di Natale.


Bonn
el_xmas_bonn

L'ex capitale tedesca si prepara ad entrare nello spirito natalizio allestendo bancarelle addobbate a festa in numerose piazze della città.

All'interno di questi piccoli "villaggi natalizi", i visitatori sorseggiano una tazza di punch caldo, mentre ammirano gli artigiani alle prese con il proprio lavoro.

Al teatro dei burattini, Pippi Calzelunghe riempirà di gioia i più piccoli, mentre una gran varietà di concerti, da quelli per il corno alpino ai concerti jazz, allieterà i più grandi.

Per conoscere altri mercatini ed avere maggiori informazioni cliccate qui: www.bonn.de

000044 468x60 Fullsize Italiano

(continua)






hotel"capodanno"crociera"lastminute"pacchetto"Pacchetti"parigi"partners"ponte 8 dicembre"ponte"natale"viaggi"vacanze"volo"Viaggi all'ultimo minuto"motorshow"Shopping







www.ideatour.biz
blog.ideatour.biz

Capodanno



Webmaster Giuseppe Baldassarri


Partners www.ideatour.biz






Serveco fa “pulizia” anche fra i documenti

L’azienda, impegnata da quasi vent’anni nel settore dell’ecologia, ha applicato in casa i principi-base del rispetto dell’ambiente, adottando la suite di Business Process Management openwork® per una soluzione di gestione documentale mirata ad ottimizzare la gestione dei protocolli e per la programmazione della produzione. Oltre a un miglioramento complessivo dell’efficienza, ha così ottenuto anche una notevole riduzione della carta utilizzata.
Per chi opera nell’ecologia, l’ambiente è ovviamente un tema all’ordine del giorno e il rispetto deve arrivare prima di tutto da chi ne fa una professione, oltre che una ragione di vita. Serveco è un’azienda che, dal 1987, si occupa di ecologia e ha fin dall’inizio della propria storia investito in un ambito come quello della raccolta differenziata dei rifiuti, che vent’anni fa non era tanto all’ordine del giorno. Con il tempo, poi, si sono aggiunti servizi che vanno dall’igiene urbana nel suo complesso agli interventi di disinfestazione, fino ad arrivare ad attività di protezione civile.Ligia al principio del rispetto dell’ambiente, che è anche il cuore del proprio business, l’azienda di Martina Franca (nel cuore della Valle d’Itria, in Puglia) ha iniziato già al proprio interno a dotarsi di strumenti che le consentissero di inquinare e “pesare” sulla natura il meno possibile. Se è logico pensare all’utilizzo di attrezzature e automezzi alimentati elettricamente o a gasolio bianco per svolgere le attività principali, anche l’informatica ha iniziato a svolgere un ruolo attivo in questo campo. Come? Attraverso la riduzione della carta utilizzata, ma anche attraverso un intervento sui processi, che, attribuendo maggiore consapevolezza su tempi e costi ai responsabili, consente loro di pianificare un uso più attento delle risorse.Quelli appena citati sono solo alcuni dei risultati ottenuti nell’ambito di un progetto complessivo di gestione documentale avanzata, che la società ha realizzato nel corso dell’ultimo anno e mezzo, con il supporto degli specialisti di Newdata (software house con sede a Noci, in provincia di Bari) e l’implementazione di openwork®, la piattaforma italiana di Business Process Management. Serveco ha scelto la soluzione partendo dalla propria esigenza primaria di dover razionalizzare e velocizzare alcune procedure amministrative, che però avevano un impatto anche sull’organizzazione delle attività dell’azienda. “L’applicativo, debitamente personalizzato, si è inserito in una realtà dove alcune funzioni erano ancora gestite a livello artigianale – spiega Luca Nucci, collaboratore della Direzione Tecnica e responsabile del settore PNE del gruppo -. Un esempio è quello della gestione dei protocolli. In precedenza tutto veniva archiviato tramite tabelle Excel, ovviamente fatte in casa, con distribuzione della copia cartacea dei documenti ai soggetti di volta in volta interessati. Con openwork®, ora, la documentazione passa inizialmente attraverso la segreteria, che in modo semplice e intuitivo smista tutto su computer, cosicché ognuno possa vedere e interagire sul singolo documento di interesse”.Un approccio che agisce sui processi, inevitabilmente, produce risultati in differenti settori di un’azienda. Nel caso specifico di Serveco, il vero salto di qualità è stato compiuto nella fase di programmazione della produzione, che si traduce in un modo più efficiente e controllato di gestire le attività quotidiane dei 150 mezzi adibiti alle attività di business, che spaziano dalla raccolta e riciclaggio dei rifiuti solidi urbani, al trasporto e smaltimento di materiali pericolosi o meno da impianti industriali o cantieri, fino alla bonifica di aree o terreni contaminati da sostanze tossiche. Anche qui esisteva un sistema di gestione delle attività, sempre tramite foglio elettronico Excel, che prevedeva una iniziale programmazione e il successivo passaggio di tutte le responsabilità di controllo del lavoro e rispetto dei budget sulle varie commesse. “La nuova implementazione – prosegue Nucci – ci ha consentito di impostare una programmazione per reparto. In questo modo, la mattina ciascun operaio può visualizzare sul terminale la pianificazione della giornata e organizzarsi di conseguenza. Al termine della giornata, sulla base del lavoro svolto, è possibile eseguire la consuntivazione delle ore lavorate per ogni specifica commessa, elaborando i dati anche in contemporanea fra differenti attività, per scoprire eventuali sovraccarichi o inefficienze e agire di conseguenza nella successiva programmazione di utilizzo di mezzi e persone”. Di fatto, in questo modo, i direttori o i responsabili di area hanno sempre sotto controllo l’andamento delle commesse e il rendiconto sui costi, almeno per quanto concerne il personale e le attrezzature. Manca ancora la parte di implementazione del costo dei materiali, che però è già stata messa in cantiere.Al di là di una migliore circolazione delle informazioni fra i vari livelli dell’azienda, il guadagno in efficienza è tangibile anche semplicemente in termini di numeri e di organizzazione. In Serveco si protocollano all’incirca una trentina di documenti al giorno in ingresso e altrettanti in uscita, mentre le consuntivazioni attengono a quasi 400 processi al giorno. In passato, quanto riferito a queste procedure prevedeva comunque una fase di data entry puramente manuale, per poter avere i dati grezzi da elaborare tramite Excel. Ovviamente, questo passaggio era centralizzato su funzioni aziendali di primo livello. Ora, invece, l’azienda è sempre a conoscenza dell’attività svolta dalla singola persona, non si accumulano arretrati e la situazione è sempre aggiornata in tempo reale.La gestione documentale avanzata, naturalmente, offre anche vantaggi in termini di qualità del lavoro, soprattutto di chi, a livello amministrativo, vede passare tutto il flusso prodotto dall’azienda. “La ricerca di un documento adesso è molto più facile – aggiunge ancora Nucci - se pensiamo che fino a poco tempo fa questa pratica era demandata alla segretaria di turno, che cercava nei faldoni quanto necessario. Ma non è solo questo. In precedenza, un documento che richiedeva la visione e la firma di diversi interessati passava materialmente di ufficio in ufficio, mentre ora ciascuno utilizza il proprio computer per ogni genere di attività. In futuro, potremmo migliorare ulteriormente, prevedendo la protocollazione automatica in ingresso dei documenti”.L’implementazione della soluzione basata su openwork® è stata realizzata nell’arco di circa un anno e mezzo, partendo dalla fase del protocollo, per poi passare alla programmazione delle attività e successivamente alla consuntivazione. La scelta è caduta sulla suite openwork®, oltre che per la qualità della tecnologia, anche per il preesistente rapporto fra Serveco e il partner Newdata, che ha garantito l’impegno diretto nella personalizzazione della soluzione, in base alle esigenze e all’organizzazione specifica dell’utente. “Abbiamo deliberatamente scartato scelte che ci avrebbero portato nella direzione di prodotti di fama internazionale – conclude Nucci -. L’interlocutore locale offre maggiori garanzie in termini di vicinanza alle necessità esposte, assistenza e supporto in tutte le fasi di implementazione e formazione del personale”. Una spinta decisiva è peraltro giunta dal management di Serveco, che conosce e usa la tecnologia, tanto da essere fra i principali promotori delle scelte di automazione e convincere anche il personale, tipicamente più riottoso ai cambiamenti di prassi e abitudini consolidate.

Ufficio Stampa Areté Comunicazione
Via Veniero, 41
20148 Milano MI
Tel. 02 4813854 - Fax 02 466062
info@aretecomunicazione.it


openwork® (Net Sistemi Srl)
Via Conservatorio, 22
20122 MilanoTel 02 77297558
Via delle Violette, 1270026 Modugno BA
Tel 080 5833101Fax 080 5833115
www.openwork.it - info@openwork.it

Verizon Business realizza la rete IP mondiale per d'Amico Società di Navigazione

MILANO  - Il gruppo armatoriale italiano sceglie Verizon Business come fornitore  per una soluzione Private IP

    Verizon Business ha annunciato oggi che è stata scelta da d'Amico Società  di Navigazione, società armatoriale italiana, per la realizzazione della  propria rete mondiale Managed IP. d'Amico collegherà le proprie sedi di  Dublino, Genova, Londra, Roma, Monaco e Singapore grazie ad una rete Managed  Private IP MPLS realizzata da Verizon Business. Verizon Business è stata  scelta quale partner strategico per lo sviluppo, l'implementazione e la  gestione di una nuova rete mondiale, e lavorerà insieme a d'Amico per  sviluppare una soluzione completamente integrata soddisfacendo così le  esigenze della società.
    d'Amico Società di Navigazione, fondata nel 1949 con sede a Roma, è una società armatoriale di dimensioni mondiali, fondata da una delle maggiori famiglie del settore. Attualmente d'Amico gestisce una flotta di oltre 50 navi cisterna handysize, handymax e navi da carico panamax, con piani di espansione della propria flotta di un ulteriore 50% nei prossimi sei mesi. L'armatore aveva l'esigenza di fare in modo che i propri dipendenti, basati in più aree del mondo, avessero accesso sicuro ed affidabile alle applicazioni business critical, utilizzando una piattaforma di rete sicura ed affidabile, a supporto del pianificato sviluppo del business e senza impattare le relazioni di affari esistenti.
    d'Amico ha scelto di lavorare con Verizon Business per il suo profilo di player mondiale delle telecomunicazioni, la forza della sua tecnologia e l'esperienza e la professionalità dei dipendenti. Verizon Business fornirà a d'Amico una rete gestita MPLS completamente scalabile, con connettività IP any-to-any, a supporto sia delle attuali esigenze di business che dei piani futuri dell'armatore. Fra questi, d'Amico sta esaminando soluzioni di e-business e conferencing, come anche una potenziale migrazione futura ad una piattaforma VoIP, per migliorare la collaborazione ed ottenere una riduzione dei costi in tutto il mondo.
    "d'Amico Società di Navigazione doveva connettere tutti i propri siti, principalmente i maggiori porti al mondo, per supportare le fasi successive dello sviluppo del business", ha dichiarato Pietro Amorusi, Chief Information Officer di d'Amico. "Verizon Business ha sviluppato un'ottima soluzione basata su una rete privata Managed, che può anche essere facilmente potenziata per soddisfare le nostre future esigenze. Inoltre, crediamo che riusciremo ad ottenere maggiori economie di scala lavorando con Verizon Business per implementare altri servizi - quali il VoIP - nei mesi a venire".
    "Le nostre soluzioni Managed Service Complete permettono a clienti quali d'Amico Società di Navigazione, il cui business gira intorno alla connettività mondiale, di condividere in modo efficiente applicazioni business-critical grazie a performance di rete sicure e omogenee per tutti i loro uffici," ha dichiarato Massimo Peselli, Country Leader Verizon Business Italy. "Lavorando con Verizon Business, i clienti possono concentrarsi sui propri obiettivi di business, mentre noi ci occupiamo della connettività di rete. Inoltre, la maggiore visibilità di rete fornita da una soluzione Verizon Business managed Private IP sta anche a significare che essi possono supportare al meglio i processi di business e le attività che adotteranno in futuro in tutto il mondo. Siamo molto lieti di supportare la crescita di d'Amico nel ruolo di partner strategico per le telecomunicazioni".

    d'Amico Società di Navigazione
    Basata a Roma, d'Amico Società di Navigazione è una società amatoriale che supporta la navigazione commerciale tradizionale con un approccio moderno. L'azienda, guidata da due cugini, Paolo e Cesare d'Amico - ha registrato profitti di 58.7 milioni di Euro (US$71.3m) per l'anno fiscale 2004, rispetto a 21.8 milioni di Euro nel 2003. Il fatturato è stato di 343.2 milioni di Euro, rispetto ai 254.5 milioni dell'anno precedente.

    Verizon Business
    Verizon Business, una divisione di Verizon Communications (NYSE: VZ), è fornitore leader di soluzioni avanzate di comunicazioni e Information Technology (IT) per grandi aziende e enti pubblici in tutto il mondo. Con una presenza globale garantita da una copertura di rete senza pari, unita a tecnologie avanzate e servizi professionali, Verizon Business è in grado di offrire soluzioni aziendali innovative e integrate a clienti in tutto il mondo. Per maggiori informazioni visitare www.verizonbusiness.com

    NEWS CENTER ONLINE DI VERIZON: i comunicati stampa, i discorsi e le biografie dell'alta dirigenza, i contatti con i media, video e immagini di alta qualità e altre informazioni su Verizon sono disponibili presso il News Center Verizon sul Web alla pagina www.verizon.com/news. Per ricevere messaggi automatici personalizzati dei comunicati stampa Verizon tramite e-mail, visitare il News Center e registrarsi.

    Questa traduzione in italiano è fornita a scopo puramente informativo.
    Il testo ufficiale di riferimento è la versione in lingua inglese.

    Web site: http://www.verizon.com

        per maggiori informazioni: Clare Ward, Verizon Business, +44-(0)-118-905-3501, clare.ward@uk.verizonbusiness.com o Letizia Nardis & Mariaelena Sesana, Verizon Business - Italia, +39-02-3600-11, letizia.nardis@verizonbusiness.com, mariaelena.sesana@verizonbusiness.com o Paola Cuccia, Hill&Knowlton - Italia, +39-02-31914-1, paola.cuccia@hillandknowlton.com

Tutto sullo spam


Perché "spam"? Il termine spam si riferiva in origine a un prodotto alimentare in scatola, tuttora reperibile in vari paesi, a base di carne precotta, commercializzato dalla Hormel Foods. La grafia corretta del prodotto alimentare è SPAM, tutto in maiuscolo, proprio per distinguerlo dallo spam digitale. Il sito ufficiale è Spam.com.

Durante la seconda guerra mondiale, lo SPAM fu uno dei pochi alimenti esclusi dal razionamento in Inghilterra, per cui gli inglesi se lo trovavano in tavola un giorno sì e l'altro pure; questo ha contribuito a un certo tedio britannico verso il prodotto, che è sfociato in un celebre sketch di Monty Python (ne trovate il video su Youtube) www.youtube.com/watch?v=ODshB09FQ8w ambientato in una bettola nella quale si servono soltanto piatti a base di SPAM. La ripetizione ossessiva della parola SPAM è stata associata, dai primi Internettari, alla ripetizione ossessiva presente nelle pubblicità spazzatura, e da qui è derivato l'uso di spam (minuscolo) per indicare qualsiasi comportamento ripetitivo, irritante e di poco pregio.

Quanto spam gira? Secondo The Inquirer,
www.theinquirer.net/default.aspx?article=35993
uno studio recente della Commissione Europea segnala che oltre la metà dei messaggi di posta inviati nell'UE è spam; per alcuni utenti, lo spam rappresenta l'80% di tutta la posta ricevuta.
I peggiori spammer sono negli USA, che generano il 21,6% circa dello spam mondiale.
La Cina è seconda, staccata al 13,4%; terzo è il Giappone, seguito da Russia, Corea del Sud, Canada e Inghilterra, secondo i dati in tempo reale di Spamhaus:
www.spamhaus.org/statistics/countries.lasso

Secondo dati Ironport, a giugno 2006, i messaggi di spam erano circa 55 miliardi al giorno; 20 miliardi in più che nel 2005:
www.ironport.com/company/ironport_pr_2006-06-28.html

L'utente più spammato in assoluto è Bill Gates, che ne riceve 4 milioni l'anno:
www.acme.com/mail_filtering/article_2.html

L'oggetto più frequente di questo spam a zio Bill è costituito da metodi per fare soldi in fretta. Piove sul bagnato.

Chi lo manda? Le botnet (gruppi di computer di utenti inconsapevolmente infetti) sono responsabili per l'80% dello spam. Le gang di spammer professionisti sono meno di 300 in tutto il mondo, secondo Spamhaus:
www.spamhaus.org/rokso/index.lasso

Spamhaus pubblica anche la top ten degli spammer più pestiferi, i cui nomi e cognomi sono ben noti; non vengono arrestati quasi mai, perché operano da Paesi nei quali fare spamming non è reato o è reato minore, oppure usano società fantasma per rendere difficile la creazione di prove legalmente valide e continuano a cambiare sedi e fornitori d'accesso:
www.spamhaus.org/statistics/spammers.lasso

Ma qualcuno abbocca? Certamente. Per come è strutturato lo spam, (costo zero per inviare messaggi), non importa quanto siano rari gli ingenui che abboccano: anche un tasso di una vittima su 100.000 messaggi porta comunque a un guadagno per lo spammer, che viene pagato dal committente per ogni vendita realizzata o a forfait (nel caso dello spam azionario). E lo spam rende. Per esempio, Jeremy Jaynes era nella top ten degli spammer di Spamhaus nel 2004 e guadagnava 750.000 dollari al mese; però quando fu arrestato negli Stati Uniti si prese anche nove anni di galera (non ancora iniziati).

Come fanno a trovare il mio indirizzo? Gli spammer esplorano la Rete con programmi automatici (web spider) alla ricerca di indirizzi pubblicati nelle pagine Web, per esempio nelle pagine dei forum o negli organigrammi pubblicati dai siti aziendali o istituzionali; si abbonano alle mailing list per acquisire la lista degli iscritti; mandano le catene di Sant'Antonio per poi raccoglierne gli elenchi di mittenti spesso inclusi da chi le inoltra; copiano i dati degli intestatatari di siti, pubblicati tramite i servizi Whois; e usano virus che copiano la rubrica degli indirizzi dal computer della vittima e la mandano allo spammer.

Come difendersi? Quasi tutti i programmi di posta hanno dei filtri interni ai quali si può "insegnare", tramite esempi, quali messaggi sono spam e quali no; i provider, inoltre, offrono filtri antispam, magari a pagamento.
Anche se Microsoft e altri stanno proponendo sistemi antispam molto complessi, sta prendendo piede un sistema semplice chiamato graylisting: in sintesi, la prima volta che si riceve un e-mail da un indirizzo sconosciuto, il nostro provider lo respinge temporaneamente al provider del mittente con la richiesta di ritrasmetterlo più tardi.
Se il mittente è legittimo, lo ritrasmette e si stabilisce da quel momento in poi la normale comunicazione; l'indirizzo del mittente viene considerato valido; se il mittente è uno spammer, difficilmente ritenterà la trasmissione e quindi il suo spam non verrà mai recapitato.
Questo sistema non richiede alcuna impostazione da parte dell'utente, richiede pochissime risorse ai provider, e funziona a prescindere dal contenuto del messaggio.

Per il momento, la prevenzione resta la miglior difesa: date il vostro indirizzo di e-mail soltanto alle persone di cui vi fidate e con la preghiera di non includerlo nei campi "CC" o nelle catene di sant'Antonio; non mettetelo nel vostro sito, blog o pagina Web (se lo dovete fare, "cifratelo" usando un'immagine o una grafia comprensibile solo alle persone ma non ai programmi automatici, come topone chiocciola pobox.com, oppure inserendo una parola da rimuovere, come topone.togli-questo@pobox.com).

Usate inoltre regolarmente un antivirus e un antispyware per essere sicuri di non essere portatori sani d'infezione spiona o addirittura disseminatori inconsapevoli di spam, e impostate i vostri programmi di posta in modo che non scarichino automaticamente le immagini e non interpretino l'HTML nei messaggi di posta.
Le immagini e l'HTML vengono usate dagli spammer per sapere se leggete i loro messaggi.

Conviene inoltre avere un indirizzo di e-mail "privato", da riservare alla cerchia di amici e colleghi più fidati, e uno o più indirizzi "sacrificabili" per tutte le altre transazioni e comunicazioni che potrebbero essere a rischio.

Soprattutto, non rispondete mai a uno spam, neppure per insultarlo, e men che meno per farvi rimuovere dall'elenco dei mittenti come a volte promettono gli spammer: è una trappola.

Ciao da Paolo.
www.attivissimo.net
___________________________________________
http://lists.peacelink.org/mailman/listinfo/internetpertutti

Oggi eventi: 30/11/2006

PRESSRELEASE: QUOTIDIANO DI CULTURA CONTEMPORANEA
http://undo.net/pressrelease

La cultura come ecosistema: Pressrelease - dove tutto e' in relazione,
territorio d'incontro, luogo senza confini geografici per una lettura
trasversale delle informazioni, per l'approfondimento e la conoscenza.

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
E  V  E  N  T  I     D  I     O  G  G  I    [  30  /  11  /  2006  ]

        Bolzano, Fiera di Bolzano
        KUNSTART 2006
        dal 30/11/2006 al 3/12/2006
Alla fiera d'arte moderna e contemporanea si aggiungono quest'anno artisti e gallerie giovani internazionali, la tavola rotonda di Museion sul tema "La liberta' dell'arte" organizzata in seguito al sequestro dell'opera di Goldiechiari, l'happening d'arte e musica con le performance di: Dafne Boggeri e Camilla Candida Donzella, Silvia Chiarini, Francesca Grilli, Siggi Hofer, Donato Piccolo & Marc Reynaud, Francesco Spampinato, Nico Vascellari. Infine 3 omaggi: a Mimmo Rotella, Schifano e Pierre Restany.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1163879981
Segnalato da: Katja Sanin

        Dublin, Irish Museum of Modern Art
        ALL HAWAII ENTREES/ LUNAR REGGAE
        dal 30/11/2006 al 18/2/2007
International Group Exhibition. Works in a wide variety of media by such cutting-edge artists as Doug Aitken, Douglas Gordon, Liam Gillick, Dominique Gonzalez-Foerster, Carsten Holler and Sarah Lucas. The event takes as its starting points Parreno's fascination with different types of convergences - of past, present and future, of fact and fiction, and of memory and history - and his long-standing commitment to collaborative practice and to re-writing exhibition conventions.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164369603
Segnalato da: Irish Museum

        San Jose, Various locations
        DOUBTFUL STRAIT
        dal 30/11/2006 al 15/2/2007
A large scale visual arts event with the participation of over 70 international artists. It has been organized within the celebrations of the Declaration of San Jose as the Iberoamerican Capital of Culture 2006. One of the curatorial axis is the idea of limits and boundaries. Beyond the territorial and geopolitical limits, the exihibition includes practices that work with temporal, physical, and institutional limitations; with the boundaries of reason or memory, with the limits of the visual and even the irrepresentable.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164378863
Segnalato da: TEOR/eTica

        Roma, V.M.21artecontemporanea
        PERINO&VELE
        dal 30/11/2006 al 5/2/2007
Pig. Il duo intende ancora una volta sottolineare il proprio impegno contro l'atrocita' delle torture inflitte agli animali utilizzati nella sperimentazione militare. Lo fa rappresentando in forma scultorea le informazioni riportate nel rapporto "The Military's War on Animals" dell'associazione americana PETA (People for the Ethical Treatment of Animals). Con un impatto apparentemente ludico
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1163515653
Segnalato da: VM21

        Milano, Galleria Raffaella Cortese
        KIKI SMITH
        dal 30/11/2006 al 27/1/2007
What is at hand. In mostra stampe e multipli, parte meno nota della sua produzione nonostante pratichi la grafica sin dagli anni 80. La centralita' del corpo, in particolare quello femminile, resta un importante oggetto d'indagine, affiancato dal rapporto tra l'uomo e la natura. L'ispirazione proviene altresi' dalla letteratura, come da Lewis Carrol e' tratto il titolo dell'esposizione.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1163585769
Segnalato da: Sara Fumagalli

        Firenze, Fortezza da Basso
        FESTIVAL DELLA CREATIVITA'
        dal 30/11/2006 al 3/12/2006
Pensiero, innovazione, ricerca: idee e talenti al futuro presente. Alla creativita' Firenze dedica quattro giornate: 120 eventi, oltre 200 ospiti di convegni e incontri, 12 laboratori, 200 espositori, oltre 200 artisti di 15 paesi del mondo. Conferenze e dibattiti con la partecipazione, tra gli altri, del premio nobel Dario Fo, Vincenzo Cerami, Nicola Piovani, Arnaldo Pomodoro, Achille Bonito Oliva etc.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164644361
Segnalato da: Nicoletta Gemignani

        Milano, Studio Guenzani
        ALESSANDRO PESSOLI
        dal 30/11/2006 al 31/1/2007
Il Caduto. In questa mostra Pessoli si confronta con una grande scultura polimaterica, ricostruzione di un aereo da combattimento abbattuto nel 1918. Lavorando con fantasia e liberta' l'artista cerca un punto di equilibrio tra costruzione e distruzione, grevita' e leggerezza. Esposte anche una serie di stampe a monotipo e alcuni disegni a olio su tavole di gesso.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164364691
Segnalato da: Studio Guenzani

        New York, The Italian Academy at Columbia University
        PAOLO CHIASERA
        dal 30/11/2006 al 19/12/2006
The artist presents "The Trilogy: Drawings" as part of his ongoing video and multi-media project in which he explores the relationship between personal and collective mythology. The show consists of works in ink and gouache on paper, a storyboard for the larger project of 3 videos in which the artist uses masks to investigate the possibilities in being a contemporary artist.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164208301
Segnalato da: Francesca Minini

        Milano, Prometeogallery
        CAROLINA RAQUEL ANTICH
        dal 30/11/2006 al 10/1/2007
Paesaggi d'infanzia, strategie del pericolo, si salvi chi puo'. La pittura dell'artista sembra descrivere un idillio o un ricordo; parla di quelle situazioni nelle quali il male e' in nuce, che si tratti di guerra, di ansia, di nevrosi interpersonale o di volonta' di potere. A cura di Angela Vettese.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164645424
Segnalato da: Elena Bari
#

        Bologna, Villa delle Rose
        NINO MIGLIORI
        dal 30/11/2006 al 7/1/2007

Crossroads. Passaggi & Topografie. Un'indagine fotografica sulla via Emilia, realizzata in 86 doppi scatti ottenuti risalendo da Rimini a Piacenza e prendendo come soggetto e punto di osservazione 43 incroci, scelti alcuni per l'importanza delle strade intersecanti ed altri per il rilievo del traffico locale.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164363021
Segnalato da: Ufficio stampa GAM

        London, Stephen Friedman Gallery
        YINKA SHONIBARE - FLOWER TIME
        dal 30/11/2006 al 13/1/2007
The title of the exhibition implies that the times we live in are not "flower times". Shonibare investigates issues of culture, tradition and identity, employing both flamboyant aesthetics and pointed humour. In this exhibition the artist presents works in a variety of media including painting, film and sculpture.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164368485
Segnalato da: Gilly Fox

        New York, Winston Wachter Fine Art
        SLIDING SCALE
        dal 30/11/2006 al 6/1/2007
The group show will present artists who simultaneously create very small and large scale works of art. Historically there was an understood link between scale and genre; more recently, photographers have challenged traditional ideas regarding their medium through dramatic experiments with size...
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164806497
Segnalato da: Winston Wachter

        London, White Space Gallery
        DEPOSITORY OF DREAMS
        dal 30/11/2006 al 20/12/2006
8 Russian artists who explore a panoply of collective and private dreams and visions, conditioned and informed by the Soviet ideological utopia. The exhibition takes the form of an installation, where the viewer can access drawings, prints, photographs, paintings and albums by browsing through the storage system of a semi-abandoned depository.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164807836
Segnalato da: White Space Gallery

        Milano, Spazio Oberdan
        OVUNQUE ANDIAMO
        dal 30/11/2006 al 28/12/2006
Rassegna cinematografica organizzata in occasione della mostra "Wherever we go - Ovunque andiamo. Arte, identita', culture in transito". Cinque appuntamenti con altrettanti recenti film di registi italiani che hanno sentito l'urgenza di confrontarsi con il tema dell'interculturalita'.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164027068
Segnalato da: Antonella Gradellini

        Torino, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo - Auditorium
        ANTONIO MARRAS. DIECI ANNI DOPO
        dal 30/11/2006 al 21/1/2007
Il progetto intende indagare le relazioni che la moda intrattiene con le altre discipline e riflettere sulla sua capacita' di connetterci con i temi cardine della coscienza umana. Il primo appuntamento prevede una mostra di fotografie di Yelena Yemchuck e la presentazione del libro del celebre stilista. A cura di Maria Luisa Frisa
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164628127
Segnalato da: Angiola Maria Gili

        Milano, Galleria Grazia Neri
        ANDREA FRAZZETTA
        dal 30/11/2006 al 15/1/2007
Elikia Storie dal Congo. Un reportage fotografico che racconta diversi aspetti di vita quotidiana del Paese. La mostra e' suddivisa in sezioni tematiche e tratta argomenti che vanno dalla religione, alle strutture sanitarie, al lavoro, mostrando situazioni che sembrano volgere in una prospettiva positiva di cambiamento.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164362325
Segnalato da: Paola Riccardi

        Milano, Fabbrica Eos
        FABIO GIAMPIETRO
        dal 30/11/2006 al 13/1/2007
Dreamland. In mostra una ventina di lavori a olio su tela, alcuni di grandi dimensioni, raffiguranti paesaggi nebulosi proiettati in un tempo indefinito. I colori spenti riflettono, simbolicamente, la memoria di tempi vissuti di emozioni e sentimenti.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164366362
Segnalato da: Fabbrica Eos

        Milano, Fabbrica del Vapore
        INMEDIATA FESTIVAL
        dal 30/11/2006 al 3/12/2006
II Edizione. Una vetrina delle arti performative e delle tecnologie interattive. Il programma articolato in diversi appuntamenti, tra cui la prima nazionale dello spettacolo di danza interattiva iD, e l'incontro con Florence Corin, direttrice del periodico belga Nouvelle de danse.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164800454
Segnalato da: Ariella Vidach

        New York, Clementine Gallery
        TWO EXHIBITIONS
        dal 30/11/2006 al 6/1/2007
A multi-media installation which explores contemporary stereotypes of black visual traditions. Melding disparate elements of African and African American history with found objects, Robert A. Pruitt creates an array of works including drawing, sculpture, and video. In the Project Gallery photographs by Laurie Giardino.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164811726
Segnalato da: Clementine Gallery

        New York, Foxy Productions
        JIMMY BAKER
        dal 30/11/2006 al 6/1/2007
The Captives constructs a compelling imaginary informed by the relationship between war and technology. In this boldly figured mix of painting, sculpture, sound, photography and video, Baker grapples with the costs of progress. He rewires found objects and familiar scenes to produce a flux of emotion and doub.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164362829
Segnalato da: Foxy Productions

        New York, Robert Mann Gallery
        GAIL ALBERT HALABAN
        dal 30/11/2006 al 6/1/2007
Halaban photographs communities of mothers. Like an anthropologist, she portrays the private lives of these women as they journey from single life through motherhood. At first glance, they seem to have everything - education, elegance, wealth, and family. Yet for these women, such advantages are not without conflict.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164364085
Segnalato da: Robert Mann Gallery

        New York, My Art Prospects
        CLEVERSON
        dal 30/11/2006 al 30/12/2006
Frontiers: A Journey Through the Americas, is based on this trip that challenges both geographical and psychological limits. While incorporating documentary materials such as photography, video, notes and interviews, the exhibition alludes to an old fashioned narrative.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164364382
Segnalato da: My Art Prospects

        New York, Cristinerose Gallery
        SANGBIN IM
        dal 30/11/2006 al 30/1/2007
Tha artist creates digitally manipulated photographs by interconnecting numerous pictures he has taken over a period of several hours. His works show the relationship between the real and the virtual, the part and the whole appearance and manipulation.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164365758
Segnalato da: Cristinerose Gallery

        Roma, Accademia Tedesca Villa Massimo
        PRESENTAZIONE FINALE DEI BORSISTI 2006
        dal 30/11/2006 al 21/12/2006
Nell'ambito degli Open Studios artisti, architetti, compositori e scrittori presentano i loro ultimi lavori. La mostra "Souvenir", curata da Cecilia Canziani, presenta opere di quattro artisti: Astrid Nippoldt, Christoph Brech, Hansjorg Dobliar e Parastou Forouhar.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164367058
Segnalato da: Anna Fricke

        Roma, Galleria Antonio Battaglia
        DANIELE BORDONI
        dal 30/11/2006 al 22/12/2006
In mostra una serie di lavori numerati in ordine progressivo eseguiti a china e grafite su tela, esclusivamente in bianco e nero. Una riflessione sul concetto di tempo, sul rapporto tra natura ed architettura, sullo spazio del quadro. A cura di Luca Beatrice.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164367392
Segnalato da: Galleria Antonio Battaglia

        Madrid, Juana de Aizpuru Gallery
        TANIA BRUGUERA
        dal 30/11/2006 al 30/11/2006
9 performances by the artist will be for sale. The gallery will serve as a documentation and archival space where information about the pieces for sale may be accessed. The archive will be augmented by the new performances Bruguera will create at the gallery and in other parts of the world during the month of the show.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164369053
Segnalato da: Juana de Aizpuru Gallery

        Milano, Dieci.due!
        MARCO BETTONI
        dal 30/11/2006 al 18/1/2007
Dopo l'esperienza scultorea e fotografica, questa mostra rappresenta un ritorno alla pittura attraverso l'uso di acrilico e olio combinati con materiali vari: lana, grafite e te giapponese. L'opera all'entrata e' invece un'installazione ispirata dalla leggenda giapponese del "Shibarare Jizo".
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164371305
Segnalato da: Dieci.Due!

        Stockholm, Andrehn-Schiptjenko
        ANNIKA VON HAUSSWOLFF
        dal 30/11/2006 al 10/1/2007
Her work centres on staged photography and spatiality combined with existential and psychoanalytic problems. On show wall-objects together with colour and black/white photo works. The meeting between a drape and a glass surface in the wall-objects summarizes her universe made up of themes like projections, loss and desire.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164624710
Segnalato da: Andrehn-Schiptjenko

        Roma, Galleria Altri Lavori In Corso
        FRANCESCO MERNINI
        dal 30/11/2006 al 6/1/2007
Deleted corner. L'artista presenta un ciclo di 9 ritratti di outsider e clochard, nel quale, attraverso una pittura lenta e minuziosa e la severita' del bianco/nero, indaga i particolari, le piccole cose che possono portare un uomo alla disperazione e all'insania.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164625331
Segnalato da: Galleria Altri Lavori In Corso

        Milano, Galleria Seno
        SWEET WINTER
        dal 30/11/2006 al 30/12/2006
Sei artisti si sono "infiltrati" nel sistema dei loghi pubblicitari e delle immagini utilizzate da una nota casa di produzione di caramelle: quasi tutti ne hanno rielaborato virtualmente l'iconografia, restituendola attraverso una "tecnologia manuale". A cura di Rachele Ferrario
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164631661
Segnalato da: Galleria Seno

        Sao Paulo, Thomas Cohn Gallery
        GORDON CHEUNG
        dal 30/11/2006 al 16/12/2006
Heart of Darkness. The title refers to the book by Joseph Conrad in which the motif of darkness recurs to reflect the "primal darkness" against the light of civilization. The new paintings are a retranslation of this archetypal story converging it with our contemporary existence at the dawn of the new millenium.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164632926
Segnalato da: Gordon Cheung

        Firenze, fsmgallery
        TABOO
        dal 30/11/2006 al 27/1/2007
Lavori fotografici di H.H. Capor, Ana Casas Broda, Sissi Farassat, Magdalena Frey, Maria Haas, Ingrid Simon. Un'esposizione provocatoria che, come scrive Eva Brunner-Szabo, curatrice della mostra, "supera cio' che normalmente rappresenta un divieto sociale, descrive situazioni o comportamenti reputati proibiti e rifiutati".
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164641051
Segnalato da: Tabloid soc.coop.

        Milano, Galleria Il Castello
        MUNDUS EST... FABULA
        dal 30/11/2006 al 27/1/2007
Alfonso Bonavita presenta una decina di tele che prendono vita da una base di stralci di riviste e giornali. Le opere di Sergio Fermariello raffigurano, attraverso la moltiplicazione del segno, un infinito numero di guerrieri che richiamano quelli dei graffiti rupestri.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164641953
Segnalato da: Laura Canepa

        Milano, Galleria Ponte Rosso
        BERNARDINO PALAZZI E IL MONDO DI BAGUTTA
        dal 30/11/2006 al 7/1/2007

In mostra venti dipinti di Palazzi, realizzati fra gli anni 30 e gli anni 70, a cui sono affiancate le opere di altri quindici artisti, accomunati dall'appartenenza allo storico cenacolo di artisti e letterati che aveva il suo luogo di ritrovo all'osteria "Bagutta", sede dell'omonimo premio letterario.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164709307
Segnalato da: Ponte Rosso

        New York, Plus Ultra Gallery
        BOYCE CUMMINGS
        dal 30/11/2006 al 6/1/2007
Versus. In 7 new paintings and a large mixed-media wall installation, the artist explores the workings of conflict in both visual art and human endeavors. Representational and abstract elements within his paintings demand to be connected on an experiential human level, but they consistently defy any sensible narrative.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164710613
Segnalato da: Winkleman / Plus Ultra Gallery

        Milano, Galleria Agorarte
        LUISO STURLA
        dal 30/11/2006 al 20/1/2007
Distanze segrete. Sturla continua il suo lavoro di sperimentazione e di ricerca, concentrandosi sulla memoria e sul racconto. In mostra una serie di oli bianchi e piccole carte (tempere, acquerelli, matita).
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164365171
Segnalato da: Galleria Agorarte

        Lugano, Museo Cantonale d'Arte
        ANGELA LYN
        dal 30/11/2006 al 30/12/2006
Living here. La pittrice si concentra sul tema del paesaggio quotidiano. La parrucchiera, il barista, la magnolia o la foglia di palma sono ritratti in piccole tele, accostate ad altre di ampie dimensioni che ritraggono montagne e laghi.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164374011
Segnalato da: Benedetta Giorgi Pompilio

        Roma, Galleria Studio Mic
        DOPPIA PERSONALE
        dal 30/11/2006 al 21/12/2006
Foerster & Foerster "luci e segni". 35 opere dei 2 coniugi tedeschi accomunate da un gusto per l'armonia e l'evanescenza. Contemplativa e delicata la tecnica mista di Kerstin, simbolici e ritmici gli oli di Thomas.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164646561
Segnalato da: Melania Rossi Ufficio Stampa MIA

        Vicenza, Fiera di Vicenza
        LA STRATEGIA DI LISBONA
        dal 30/11/2006 al 1/12/2006
Il Parlamento organizza un dibattito dedicato ai temi della formazione, della ricerca, degli scambi di studenti e docenti, delle opportunita' offerte loro dall'UE e dell'importanza di introdurre gli studenti nel mondo del lavoro.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164723841
Segnalato da: Parlamento europeo - Ufficio di Milano

        Milano, Adam'o Eva
        MAURIZIO LUERTI
        dal 30/11/2006 al 21/12/2006
Opere relazionanti. Il fruitore interagisce direttamente con l'opera: partendo dalla luce bianca, ad ogni contatto umano le sculture in mostra si evolvono, acquisendo dapprima colori e, man mano, tonalita' e sfumature intermedie.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164728439
Segnalato da: Adelinda Allegretti

        Venezia, La Fenice Gallery
        LA MATERIA DELL'ANIMA
        dal 30/11/2006 al 20/12/2006
Vittorio Vecchi, Cristiano Piatto, Stefania Sbarbati: tre artisti la cui ricerca verte sull'espressivita' della materia e sull'adozione di oggetti simbolici. A cura di Francesca Mariotti.
http://undo.net/cgi-bin/press.pl?id=1164793983
Segnalato da: Pro Art

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
A  L  T  R  I    E  V  E  N  T  I

- Due mostre, fino al 31/12/06
Doppia personale con Rudolf Stingel, la cui ricerca si articola sul passaggio dalla pittura alla scultura, e Urs Fischer, ideatore di un repertorio infinito di mutazioni, stravolgimenti e declinazioni che modificano la superficie e l'identita' delle cose. mar - sab 11:00 - 14:00 14:30 - 19:30 - Milano, Galleria Massimo De Carlo via Giovanni Ventura, 5

- Gregg Smith, fino al 21/1/07
He is both painter and video-maker. In his videos, and not without a touch of humour, a central role is allocated to the set and in particular to the wallpaper. Smith constructs narrative universes in which he evokes the fragile nature of human beings. Espai 13, Cycle: Pigments and pixels, artists from Le Fresnoy, Studio national des arts contemporains.
Barcelona, Fundacio Joan Miro' Parc de Montjuic, s/n - tel. +34 934439470

- Wine&foto
Settima tappa della rassegna. Il fotoreporter Luciano Ferrara presenta "Fotografie per la solidarieta'". Pino Calabrese recita versi di poeti dell'Africa nera. Chitarra classica di Edoardo Puccini e voce di Maria Marone. ore 20 - Napoli, Studioferrara Corso Vittorio Emanuele, 167/c

- Gianni Veneziano, fino al 14/1/07
Il designer presenta lavori in ceramica in edizione limitata, frutto di un'esplorazione sui fronti produttivi e di ricerca tecnologica. L'artista intende diffondere attraverso la "serialita'" il proprio messaggio poetico.
Molfetta (BA), Galleria Spazio S. Orsola via S.Orsola, 25

- Incontro
Nuovo appuntamento per il ciclo "I Nove Maestri, nel segno dei Due Punti". Avraham B. Yehoshua, romanziere, saggista, autore teatrale e coscienza critica di Israele, parla di etica e letteratura.
ore 18 - Torino, Teatro Carignano Piazza Carignano, 6

- Nobili e alternativi, fino al 23/12/06
Gioielli d'autore. Sono esposti pezzi unici e multipli, materiali naturali e nobili, fra tradizione e innovazione, degli ultimi dieci anni e degli anni '50, di Antonia Campi, Enzo Mari, Ettore Sottsass, Franco Meneguzzo, Karl Heinz Reister, Paolo Brenzini. dal martedi' al sabato, dalle 10.30 alle 13 e dalle 15 alle 19 - Milano, Galleria Anna Maria Consadori Via Brera, 2

- Percorsi labirintici
Un libro con un'idea di fuga. Presentazione del volume illustrato dalle detenute della struttura penitenziaria di Rebibbia Femminile e proiezione del video sul libro di Guido Giacomo Gattai.
ore 17.30 - Firenze, Libreria Martelli Via dei Martelli, 22/r

- ParmaJazz Frontiere Festival
XI edizione. Suoni segreti, sacri richiami. Paolo Fresu e Dhafer Youssef: l'incontro fra uno dei piu' amati trombettisti del jazz moderno e il nuovo nome dell'ethno jazz contemporaneo. ore 21.00 - Parma, Teatro al Parco - Teatro delle Briciole Parco Ducale 1 - tel. 0521 504318

- Antigone
Ispirato alla tragedia classica di Sofocle, lo spettacolo, scritto e diretto da Birute Mar, sperimenta l'unione dei linguaggi antico e contemporaneo attraverso il contrasto di sequenze di video con un'attrice in scena.
21 - Rivoli (TO), Maison Musique via Rosta, 23 - tel. 011 3189580

- Mauro Bortolotti
Incontro con il compositore e presentazione del volume "Mauro Bortolotti. La creazione musicale nei territori di confine fra le arti", a cura di Daniela Tortora. Segue concerto.
Incontro ore 18.30. Concerto ore 21 - Roma, Mlac - Museo Laboratorio d'Arte Contemporanea piazza Aldo Moro, 5

- Alma flamenca
Spettacolo della compagnia Aire Flamenco. Tra gli interpreti: Rossella Mitrano e Rossano Tosi, baile, Antonio Porro ,guitarra e Jose' Salguero, cante y palmas. Con la partecipazione delle allieve della Escuela de Baile Paso libre. ore 21 - Mestre (VE), Centro Culturale Candiani piazzale Candiani, 7

- Incontro di lettura
Chiara Baffi legge il racconto Abiti (da "Matrimonio combinato") della scrittrice di origine bengalese O Divakaruni. Il romanzo e' la storia di una coraggiosa e drammatica integrazione che avviene proprio nel segno degli abiti, nel passaggio dai sari ai jeans. ore 18 - Napoli, Fondazione Mondragone piazzetta Mondragone, 18

- La Locandiera
I appuntamento di "Classico contemporaneo. Percorsi nella storia del teatro". Spettacolo con Sara Biacchi, Jurij Ferrini, Marco Zanutto, Alessandra Frabretti, Wilma Sciutto, Salvatore Magro Woody Neri e Francesco Tonti. ore 21 - Fermo, Teatro dell'Aquila via Mazzini, 1

- Gloria Vatteroni, fino al 2/12/06
In mostra una serie di fotografie che rivelano due capitoli della vita dell'artista: la morte del padre e la ricerca di una figlia.
Dalle 17 alle 21 - Roma, Studio Trois Via Cavour 108

- Immersione nel Rosso, fino al 17/12/06
La mostra indaga sull'uso del rosso nell'arte. Opere di: Fulvio Ascensi, Barbara Agreste, Leopoldo Pezzella, Sabrina Ortolani e Andrea Giorgi.
ore 21 - Albano Laziale (RM), Circolo E. Berlinguer Caffe' Culturale "Arte e Incontri" Piazza S. Fagiolo, 8

- Collettiva, fino al 30/12/06
Esposte opere di: Ajmone, Brindisi, Carmi, Cascella, Provino, Germana', Pignatelli, Franceschini, e lavori inediti sul jazz del giovane pittore catanese Andrea Cantieri. Palermo, Mercurio Arte via Simone Cuccia, 21

- Mario Martini, fino al 9/12/06
In mostra una serie di dipinti: quadri a soggetto religioso, Cristi, maschere, soggetti di guerra, paesaggi della sua giovinezza e immagini di Roma.
10.30-13.00 e 16.30-19.30 . Sabato e festivi su appuntamento - Roma, Studio DR Spazio Visivo via Angelo Brunetti, 43

- 2-D, fino al 4/12/06
Disegni, Stampe e Pitture. Mostra degli studenti della SACI. Inaugurazione: ore 19.30. Lunedi'-venerdi' 9-17 - Firenze, Saci Gallery
via Sant'Antonino, 11

Mayer, Brown, Rowe & Maw apre una sede a Hong Kong

HONG KONG  - Jeffrey H. Chen assunto per condurre in Asia le attività di securitizzazione e finanza strutturata della società -

    Mayer, Brown, Rowe & Maw LLP ha ottenuto la licenza per poter operare dalla Law Society of Hong Kong (Ordine degli avvocati di Hong Kong) e aprirà una sede nel Landmark Building del Central Business District di Hong Kong in data 1 gennaio 2007. Nella fase iniziale, la sede di Hong Kong si occuperà di securitizzazione e finanza strutturata in tutto il territorio asiatico, ma si prevede presto la fornitura di un'ampia gamma di servizi legali a società asiatiche locali che necessitano di consulenze in merito a questioni concernenti Stati Uniti e Europa e a società straniere operanti in Asia.
    "Il nostro obiettivo primario è consentire ai nostri clienti operanti in Cina una crescita integrata tra Stati Uniti, Europa e Asia", ha affermato Ty Fahner, Presidente di Mayer, Brown, Rowe & Maw. "Inoltre, la società offrirà i propri servizi alle aziende cinesi intenzionate a crescere a livello internazionale. I nostri impegni in questa direzione sembrano promettere profitti per la nostra società e per i nostri clienti presenti e futuri di tutto il mondo".
    Jeffrey H. Chen, in precedenza socio di Jones Day nella sede di Hong Kong, è entrato a far parte del gruppo Mayer, Brown, Rowe & Maw per garantire la crescita dei servizi offerti dalla società nel mondo asiatico. Mr. Chen, socio finanziario specializzato in securitizzazione, è riconosciuto nelle directory 2007 di IFLR 1000 e Chambers Global quale avvocato più autorevole nel campo. Lavorerà a stretto contatto con il socio aziendale senior della sede di Londra, Stephen Bottomley, del quale è previsto a breve il trasferimento a Hong Kong.
    "Mayer, Brown, Rowe & Maw è una delle più importanti società finanziarie al mondo attive nel campo della securitizzazione e della finanza strutturata", ha commentato Chen. "La società occupa un ruolo di primo piano in ogni sviluppo o riforma del settore industriale in materia legale, normativa e contabile. La società vanta una fitta rete di clienti e contatti negli Stati Uniti e in Europa, e il suo affacciarsi sul territorio asiatico mi offre l'opportunità imperdibile di coniugare la mia esperienza a una società leader nel settore della finanza strutturata".
    Mayer, Brown, Rowe & Maw ha avuto un ruolo pionieristico nel campo di securitizzazione e finanza strutturata già a partire dagli esordi, negli anni '70. La società ha assunto un ruolo leader in Stati Uniti e Europa, paesi in cui ha guidato ogni tipo di innovazione dei prodotti sui mercati sviluppati, e ha assunto una posizione di avanguardia nelle transazioni condotte nei mercati emergenti di Europa orientale, Medio Oriente, Africa e America Latina. Gli avvocati operanti nella società hanno redatto The Securitization of Financial Assets, trattato sulla securitizzazione dei patrimoni che ha assunto un ruolo di riferimento per gli avvocati di tutto il mondo, oltre a aver ideato e promosso l'ormai autorevole sito Internet http://www.securitization.net. Gli avvocati del gruppo di securitizzazione sono inoltre esperti in Basilea II, Regulation AB e Securities Offering Reform.
    "Siamo pronti a portare sui mercati asiatici tutta la straordinaria esperienza in materia di securitizzazione maturata da Mayer, Brown, Rowe & Maw", ha commentato Paul Maher, socio senior della sede di Londra e Vice presidente eletto. "Parte della strategia adottata dalla società si fonda sull'obiettivo di superare le aspettative dei nostri clienti nelle aree di sempre maggior interesse per i loro affari. Riteniamo che la collaborazione con due soci autorevoli quali Jeff e Stephen sia un punto di partenza ottimale".
    La sede di Hong Kong incrementa la presenza asiatica della società. Per oltre otto anni, Global Trade Practice di Mayer, Brown, Rowe & Maw ha diretto un ufficio di consulenza nella Cina continentale, sotto il nome di MBP Consulting. La Global Trade Practice, a cui fanno capo diversi ex negoziatori commerciali e funzionari politici di alto livello del Governo statunitense, compreso l'ex Segretario del Commercio USA Mickey Kantor, ha fornito servizi di assistenza a multinazionali operanti in diversi settori, dai beni immobili, ai servizi finanziari e assicurativi, a industrie energetiche, farmaceutiche e minerarie. Il gruppo offre servizi di consulenza in Cina di varia tipologia, comprese strategie per l'ingresso sui mercati in via di sviluppo, individuazione di partner locali per la costituzione di joint venture, identificazione di opportunità di investimento, ottenimento di approvazioni normative, e sviluppo e applicazione di strategie indirizzate alle barriere di access!
o al mercato.
    "La sede di Hong Kong ci consentirà di espandere notevolmente i servizi offerti ai clienti sia statunitensi che europei", ha affermato Peter Scher, capo del Global Trade Group e presidente del China Task Force della società. "Siamo entusiasti di lavorare a stretto contatto con Jeff e Stephen nell'identificazione delle aree che possono consentirci una crescita in tutto il territorio asiatico".
    La licenza rilasciata alla società diventerà effettiva a partire dal 1 dicembre 2006, e la sede prevede di essere pienamente operativa già dall'inizio del primo trimestre del 2007.

    Informazioni su Jeffrey Chen e Stephen Bottomley:
    Jeffrey H. Chen vanta un'esperienza maturata in Asia e Stati Uniti, acquisita lavorando per società sia locali che multinazionali, operanti nel settore delle strutture finanziare di oltre-confine e della progettazione di diverse tipologie di strumenti ibridi. Inoltre, vanta una maturata conoscenza delle leggi locali vigenti nelle giurisdizioni asiatiche e ha un ruolo di coordinatore in tutta la regione per quanto concerne questioni di conformità legale, quali compensazioni e collaterali. Negli ultimi anni, Mr. Chen ha offerto servizi di consulenza in molte transazioni di primo piano da Corea del Sud, Taiwan e China.
    Stephen Bottomley, socio dell'ufficio di Londra dal 1988, si occupa di servizi di consulenza che coprono un'ampia gamma di questioni aziendali, è specializzato in finanza aziendale, fusioni e acquisizioni e impiego del capitale di rischio, e si è occupato in particolare di servizi di consulenza per l'accesso al mercato AIM di Londra. È stato riconosciuto come leader nel proprio settore nelle directory di Chambers UK e The UK Legal 500, ed è anche citato nel PLC Cross-border M&A Handbook 2006/7 come professionista di riferimento per consulenze in ambito aziendale e in materia di fusioni e acquisizioni. Stephen si trasferirà a Hong Kong per mettersi alla guida della nuova sede in data 1 gennaio 2007.

    Note ai redattori:

-- Mayer, Brown, Rowe & Maw LLP è una società internazionale legale che offre servizi di consulenza a società di primaria importanza, istituzioni finanziarie multinazionali in 14 grandi città nel mondo,  tra cui Londra, Chicago, New York, Washington, Francoforte e Parigi.

-- L'espansione internazionale della società è sostenuta anche  dall'ufficio di consulenza commerciale a Pechino, da una società  corrispondente in Messico e da un'alleanza con uno dei maggiori studi  legali italiani che dà accesso ai mercati italiani e dell'Europa  orientale.

-- La società conta al momento oltre 500 soci e più di 1.400 avvocati che lavorano insieme per focalizzare l'offerta legale globale su gruppi industriali e professionali di primaria importanza. La stretta collaborazione con i clienti, volta a avere una comprensione chiara delle loro attività, garantisce l'ottenimento di soluzioni legali in materia commerciale in grado di consentire il raggiungimento degli obiettivi prefissati e il successo negli affari.

-- La società ha annunciato recentemente la creazione di un 'Ufficio del Presidente' di cui si prevede l'apertura in data 1 gennaio 2007, con  la designazione di James D. Holzhauer in qualità di Presidente, e dei  soci Kenneth S. Geller e Paul Maher come Vice presidenti.

-- Mayer, Brown, Rowe & Maw LLP è una società composta da due partnership a responsabilità limitata, ognuna denominata Mayer, Brown, Rowe & Maw  LLP, una costituita in Inghilterra, l'altra in Illinois, USA.

-- Per maggiori informazioni, visitare il sito Internet:
http://www.mayerbrownrowe.com o http://www.mayerbrownrowe.com/london o
http://www.securitization.net

Per altre informazioni: Stephen Bottomley, Socio, Corporate Group, Londra,  +44-0-20-7782-8825, o sbottomley@mayerbrownrowe.com , o Peter Scher, Socio, Global Trade Group, Washington DC, +1-202-263-3360, o pscher@mayerbrownrowe.com , o Will Hulbert, Responsabile delle Comunicazioni marketing, Londra, +44-0-20-7782-8804, o whulbert@mayerbrownrowe.com, o Aimee Jasculca, Responsabile Relazioni pubbliche, Chicago, +1-312-701-8241, o ajasculca@mayerbrownrowe.com , tutti di Mayer, Brown, Rowe & Maw LLP

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email