Cerca nel blog

giovedì 31 gennaio 2008

GOVERNO: MIGLIORE (PRC-SE): DOPO CONSULTAZIONI, LEGGE ELETTORALE


COMUNICATO STAMPA

GOVERNO: GENNARO MIGLIORE (PRC-SE):  "DOPO LE CONSULTAZIONI SI ARRIVI AD UNA LEGGE ELETTORALE".


"Spero che dopo le consultazioni si possa arrivare ad una legge elettorale che chiarisca agli elettori chi sono quelli che si presentano".

Così il capogruppo di Prc-Se alla Camera, Gennaro Migliore, intervenuto alla trasmissione "L'Avvelenato" di Giampiero Marrazzo in onda su Ecoradio.

"Noi pensiamo che serva una legge proporzionale alla tedesca con sbarramento al 5%", ha aggiunto il capogruppo di Prc-Se.

"La crisi del governo ha radici profonde, quelle della malattia del bipolarismo che ha distrutto il principio di rappresentanza come rapporto leale tra eletti e elettori. E per quanto riguarda il mondo della politica , ha aggiunto Migliore, "c'è bisogno di una novità radicale nei comportamenti".

 

Ecoradio
Ufficio Stampa
Via XX Settembre, 4 - Roma
Tel. 06 420 45 248 Fax 06 420 45 249

Mastella: appello Udeur a Capo Stato

Mastella: appello Udeur a Capo Stato

Napolitano: e' il Csm che valuta condotta dei magistrati

(ANSA.it) - ROMA, 31 GEN - Sale la polemica dopo le rivelazioni dell'Espresso sull'eventuale mancato arresto dell'ex ministro della Giustizia, Clemente Mastella.




I capigruppo Udeur di Camera e Senato, hanno chiesto un incontro urgente al Capo dello Stato, nella sua qualita' di presidente del Csm, definendo 'inquietanti' le rivelazioni.



La risposta di Napolitano non si e' fatta attendere: spetta 'al Csm e agli organi titolari dell'azione disciplinare valutare in assoluta autonomia la condotta dei magistrati'.

GOVERNO:D' AGRO' (UDC), MARINI POTREBBE CONVINCERE BERLUSCONI SU RIFORMA ELETTORALE, NUOVO PARLAMENTO LO INCORONEREBBE PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA


 
COMUNICATO STAMPA
 
GOVERNO: D'AGRO' (UDC), MARINI POTREBBE CONVINCERE BERLUSCONI SU RIFORMA ELETTORALE, NUOVO PARLAMENTO LO INCORONEREBBE PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA


"Se Marini riesce, da buon sindacalista, a convincere Berlusconi, è fatta. Potrebbe dirgli che la riforma della legge elettorale sarebbe un ottimo strumento per cambiare l'architrave del Paese, e rappresenterebbe la possibilità che il prossimo parlamento incoroni lo stesso Berlusconi, presidente della Repubblica". Lo ha detto il vicepresidente dell'Udc alla Camera Luigi D'Agrò, alla trasmissione 'L'Avvelenato" di Giampiero Marrazzo in onda su Ecoradio, spiegando che se si vota a novembre, sarà quel parlamento ad eleggere il prossimo presidente della Repubblica. Questo, secondo D'Agrò, potrebbe far cambiare idea al leader di Fi: costituire un governo istituzionale che si occupi delle riforme, anziché andare subito al voto." L'Udc – ha continuato D'Agrò - aveva chiesto un governo di pacificazione che mettesse insieme le forze maggiori dell'una e dell'altra parte, per rimettere in moto la macchina dello Stato. Ma ci si è trovati davanti a varie opposizioni, come quella di Fi e quella del Pd".

 
 
 
 
Ecoradio
Ufficio Stampa
Via XX Settembre, 4 - Roma
Tel. 06 420 45 248 Fax 06 420 45 249
e-mail: ufficiostampa@ecoradio.it

Marini: 1° messaggio a Berlusconi

Marini, primo messaggio a Berlusconi

"Sarò leale, non farò governicchi"

Il presidente è determinato a tentare solo con un'ampia maggioranza. Il Cavaliere: di lui mi fido, anche se certa sinistra vuole forzargli la mano

di CLAUDIO TITO


 Marini, primo messaggio a Berlusconi Repubblica ROMA - "Io cerco un'intesa politica, non mi metto a raccogliere qualche voto qua e là". Di dubbi ne ha avuti tanti. Fino alla fine. E solo davanti al capo dello Stato, Franco Marini ha accettato il "sacrificio". "Che faccio solo perché è nell'interesse del Paese". Il presidente del Senato, però, ha già posto dei precisi paletti al suo mandato. Sa che il suo compito è "difficilissimo" e lastricato di trappole. Nel suo personalissimo scenario, allora, ha subito cancellato quelli che brutalmente definisce "governicchi". Il suo pensiero, dunque, si concentra sempre sullo stesso: "Senza la sponda di Berlusconi, non può nascere un nuovo esecutivo".

Certo, l'"incaricato" proverà con decisione a rispettare il mandato di Napolitano. Nei contatti avuti già ieri sera, ha spiegato che farà tutto il possibile per costruire uno sbocco positivo alla crisi e riformare la legge elettorale. Per mettere sotto pressione il Cavaliere e i leader del centrodestra, allora, proverà a usare le armi tipiche del capo forzista: comunicherà passo dopo passo le sue scelte agli italiani. "Mi rivolgerò alla gente e se Berlusconi dirà no, si assumerà una pesante responsabilità".

Nello stesso tempo l'inquilino di Palazzo Madama ha già steso la sua tela diplomatica per avvolgere il leader della Cdl. Già ieri ci sono stati i primi contatti. Lo ha confessato proprio Berlusconi che ieri sera, davanti al portone di Palazzo Grazioli, ha trattato l'argomento con le molle. "Marini - racconta - ci ha detto che sarà rigoroso e che non accetterà di guidare governi con uno o due voti di maggioranza. Perché, sapete, mi dicono che qualcuno della sinistra sta tentando pescare un senatore qua e la promettendo ministeri e cariche istituzionali. Ma sarebbe una cosa inaccettabile. Anche Marini è d'accordo". "Certo - prosegue - io capisco pure la responsabilità del presidente della Repubblica che deve fare un tentativo prima di sciogliere le Camere. Lo sta facendo anche per coprirsi rispetto alla sua parte politica. Ma poi, presto si chiuderà tutto: "Ad impossibilia nemo tenetur"". E non vale nemmeno il pressing cui si è dedicato in questi giorni Massimo D'Alema. Il Cavaliere ammette che si è aperta di recente una linea di comunicazione tra i due. "Il ministro degli Esteri ci propone le larghe intese, ma è troppo tardi. Doveva farlo sei mesi fa".

In effetti il capo della Farnesina si sta spendendo in prima persona per far quadrare il cerchio e dare un seguito, anche se limitato, alla legislatura. Di fronte ai tentennamenti che ancora ieri mattina scuotevano Marini, si è messo in macchina ed è tornato a Palazzo Giustiniani per convincerlo ad accettare l'incarico. Subito dopo si è trasferito a Palazzo Chigi per pranzare con Romano e offrire tutte le possibili rassicurazioni al premier dimissionario. "Questo tentativo - è il discorso fatto da D'Alema al Professore - non è contro di te. Non è per rinnegare l'azione del nostro governo. È per salvare un progetto. E tu ci devi dare un mano".

Solo ieri, quindi, il presidente del Senato si è liberato delle sue ultime perplessità. "A questo punto - raccontava ieri sera ad alcuni interlocutori - ci provo davvero. Napolitano è persino più deciso di me e io non posso ignorare la forza che il presidente della Repubblica ha assegnato al mio incarico". Le ultime rassicurazioni, poi, lo inducono a credere che una piccolissima fessura ancora ci sia. Anche nel rapporto con il centrodestra. "Certo - ha ripetuto - il mio è un mandato vincolato e ristretto. Che potrò portare a termine solo se avrò la sponda di Berlusconi e Casini". Per convincerli metterà nero su bianco due garanzie formali: una data "certa" per le elezioni e una riforma elettorale condivisa. Tant'è che il primo giro di consultazioni sarà centrato sui sistemi per superare il "porcellum". Agli incontri si presenterà con le ultime due bozze Bianco. Quelle saranno la base per la trattativa. Non a caso, ieri Marini ha riservato la pausa pranzo ad un colloquio proprio con Enzo Bianco per farsi illustrare nei particolari i due progetti.

Per arrivare ad una "intesa politica", però, non esclude nemmeno delle subordinate. Per il presidente del Senato, infatti, le due "bozze" non sono dei totem intangibili. Le subordinate sono già state inserite nella sua scaletta. A partire dal "Mattarellum". L'unica ipotesi che considera preclusa è quella di puntare sul referendum: paralizzerebbe il sostegno di Udc, Prc, Lega e i "piccoli" dell'Unione. "Io infatti - ha chiuso la serata - vado in parlamento solo con una larga intesa. E scioglierò la riserva entro martedì". "Ora però - ha salutato tutti prima di uscire da Palazzo Madama all'ora di cena - voglio dormirci sopra".

Governo per riforma elettorale

"Un governo per la riforma elettorale sugli spiragli di dialogo esistenti"

Ecco il testo del discorso con il quale il capo dello Stato ha motivato la scelta di affidare l'incarico a Franco Marini



Repubblica ROMA - Ecco il testo della dichiarazione con la quale il presidente della Repubblica ha fornito, come promesso, le motivazioni della sua decisione di affidare l'incarico di formare il governo al presidente del Senato, Franco Marini

"La crisi della maggioranza di governo è intervenuta dopo che in parlamento si erano aperte spiragli di dialogo tra le forze politiche per una modifica della legge elettorale vigente e di alcune, importanti norme della costituzione".

"La preoccupazione che senza tali modifiche non si possa realizzare la necessaria stabilità politica ed efficenza istituzionale, si è espressa negli ultimi tempi, e ancora in questi giorni, nel modo più imparziale, in seno all'opinione pubblica e a significative rappresentanze del mondo economico e della società civile. Una modifica della legge elettorale è stata, d'altronde sollecitata attraverso una richiesta di referendum dichiarata ammissibile dalla corte costituzionale".

"Ho perciò prospettato, a tutti i partiti e i gruppi politici da me consultati, l'esigenza di una soluzione della crisi di governo che in tempi brevi dia almeno avvio agli indispensabili processi di riforma e a credibili impegni di più costruttivo e fruttuoso dialogo tra gli opposti schieramenti: dialogo da me constantemente auspicato e obbiettivamente necessario qualunque sia il risultato di nuove elezioni".

"Questa soluzione è stata considerata impraticabile da quelle forze politiche che hanno indicato nello scioglimento delle camere e nella convocazione delle elezioni sulla base della legge vigente il solo sbocco dell'attuale crisi politica. Nel ribadire attenzione e rispetto per tutte le posizioni illustratemi, ricordo tuttavia che sciogliere anticipatamente le Camere ha sempre rappresentato la decisione più impegnativa e grave affidata dalla costituzione al presidente della Repubblica. E questa volta la decisione dovrebbe essere assunta a meno di due anni dalle ultime elezioni. Considero perciò mio dovere riservarmi un'adeguata ponderazione e valutazione conclusiva; il che non può essere da nessuna parte inteso come scelta rituale o dilatoria".

"Ho chiesto al presidente del Senato, facendo appello al suo senso di responsabilità istituzionale, di verificare le possibilità di consenso su un preciso progetto di riforma della legge elettorale e di sostegno ad un governo funzionale all'approvazione di quel progetto e all'assunzione delle decisioni più urgenti in alcuni campi".


Under-Construction.it > U-C Lab : SCRIVI[CI]!




Il 2008 è arrivato già da un pò, e la redazione di Under-Construction ha deciso di iniziare questo nuovo anno con un editoriale, il primo della nostra breve storia, per cercare di fare il punto della situazione riguardo a ciò che è stato fatto e a ciò che invece ci piacerebbe fosse.

Questo significa per prima cosa ringraziare voi lettori, che ci seguite in numero sempre maggiore, dimostrando di fatto grande apprezzamento per il nostro lavoro.

La nostra linea editoriale, come riportato dalla Mission, vede questo come un sito che si pone quale <<"nodo" […] in cui Urbanistica, Architettura, Arte e Design s'intrecciano nella costante ricerca di un equilibrio responsabile che ponga al proprio centro l’uomo>>, e che, come dice il suo stesso nome, è sempre “in costruzione”.

Questo perché under-construction come obiettivo ha anche quello di essere uno spazio aperto in cui gli utenti stessi contribuiscono alla sua crescita.

Prendendo la parola vogliamo appunto sottolineare la nostra volontà di costruire in modo collaborativo e dal basso questo spazio.


Il volersi aprire a tutti ha la stessa radice culturale della partecipazione nei lavori fin qui pubblicati, nell'etica del pensare alle persone prima di tutto.

Un sito in cui contenuto e contenitore rispecchiano lo stesso atteggiamento democratico e partecipativo in cui la persona è il centro e non solo il risultato, parte attiva della creazione e non solo della fruizione.

Noi non vogliamo essere il centro ma solo il megafono di pensieri e istanze che siamo certi circolano numerosi nell'aria...

Ora, si sarà già capito che, affinché ciò avvenga in maniera compiuta, è necessario il vostro contributo attivo alla costruzione, crescita e miglioramento di questo portale-webzine, quindi:

Se avete dei progetti da mostrare, se avete visto cose che ritenete interessanti o se avete letto un libro e vi va di raccontarlo, se avete fatto una tesi che si occupa dei temi legati a questo sito, se avete visto una mostra, partecipato ad una conferenza, se avete idee insomma, aiutateci a costruire e a condividere con gli altri utenti il vostro prezioso contributo.

Scriveteci e prepariamo assieme una recensione, o se siete ancora più ambiziosi un intero dossier...

Diventate utenti attivi perchè solo tutti assieme possiamo far crescere questo ancora piccolo spazio!


Vi aspettiamo!!




Info:


Micrel annuncia nuovi regolatori di potenza hot-plug a 2 canali al basso costo

SAN JOSE, California,Micrel Inc., (Nasdaq: MCRL), leader per i circuiti analogici, a grande ampiezza di banda ed Ethernet, ha lanciato oggi i dispositivi MIC2341 e MIC2342, vale a dire due regolatori di potenza hot-plug a due canali che supportano i requisiti di alimentazione delle specifiche PCI Express v2.0. MIC2341 e MIC2342 vanno ad aggiungersi al già nutrito catalogo di prodotti PCIe di Micrel e sono ideali per i processori di reti di elaborazione, le piastre di memoria DDR, i sistemi incorporati e le schede add-in gigabit Ethernet dalle alte prestazioni per le imprese nei settori di reti di server e reti di memorizzazione/RAID. I dispositivi sono attualmente disponibili in volumi e il loro prezzo parte da USD 4,54 per ordini di mille pezzi.

    "MIC2341 e MIC2342 offrono una soluzione integrata che riduce al minimo il numero di componenti e il costo complessivo della distinta dei materiali," ha osservato Andy Cowell, vicepresidente marketing di Micrel per i prodotti analogici. "Inoltre entrambi i circuiti vantano tempi di risposta molto rapidi nell'evenienza di gravi guasti di sovracorrente, una funzionalità di grande importanza per le applicazioni mission-critical nel settore delle reti di memorizzazione/RAID."

    MIC2341 e MIC2342 supportano alimentazioni da 12V, 3,3V, e 3,3VAUX e sono dotati di diverse funzioni, tra cui controllo slew-rate programmabile della tensione di porta, supervisione della tensione, limite programmabile di corrente, e interruttore di circuito. I dispositivi supportano due slot PCI Express indipendenti, offrono MOSFETS di potenza integrati per linee da 3,3VAUX con bassa retroazione sulle linee MAIN +12V e +3,3V, un dato da tenere presente nel funzionamento in standby per le applicazioni di tipo Wake-on-LAN. Essi sono dotati inoltre di protezione in caso di sovracorrente a due livelli e due velocità e di un filtro primario di sovracorrente programmabile dall'utente per eliminare le disattivazioni indesiderate. Segnali distinti in uscita di guasto da sovracorrente per le linee MAIN e AUX e ingressi di commutazione per il rilevamento della scheda di carico (presente) fanno anch'essi parte del pacchetto di funzionalità dei circuiti. L'alimentazione viene assic!
urata solo quando il modulo/scheda è inserito completamente e l'isolamento del guasto consente alla/e linea/e di alimentazione non interessata/e di restare attiva/e e accelera lo sforzo/gli sforzi di individuazione del problema in fase di ricerca del guasto/dei guasti nel circuito. Inoltre i circuiti assicurano flessibilità nella gestione del sistema grazie alle opzioni con configurazione chiusa o a riprova automatica. Le linee in uscita MAIN del MIC2342 si arrestano durante i guasti di sovracorrente sulla linea AUX per un determinato slot, mentre le uscite MAIN del MIC2341 operano indipendentemente da guasti di sovracorrente su AUX. Entrambi i circuiti sono disponibili nel package TQFP da 48 pin privo di piombo (nel rispetto della norma RoHS). Tutte le opzioni vantano un range di temperatura ambiente compreso tra 0 gradi e +70 gradi.

    Cenni su Micrel, Inc.
    Micrel Inc., è una società leader a livello mondiale per i circuiti integrati di alimentazione, protezione e connessione rivolti ai mercati dei prodotti analogici, Ethernet e a grande ampiezza di banda. Tra i suoi prodotti figurano semiconduttori mixed-signal, analogici e di potenza avanzati, e circuiti integrati di comunicazione, gestione dei clock, switch e transceiver Ethernet dalle alte prestazioni. La clientela della società comprende alcune delle più importanti aziende di prodotti di consumo e rivolti ai settori imprenditoriale, industriale, mobile, automobilistico, delle telecomunicazioni e dei prodotti computer. La sede centrale di Micrel e i suoi avanzatissimi impianti di fabbricazione di fette di silicio si trovano nella città californiana di San Jose. La società vanta inoltre sedi regionali di vendita, supporto alla clientela e progettazione avanzata nelle Americhe, in Europa e in Asia, e un'ampia rete di distributori e rappresentanti in tutto il mondo.

    Nota: MLF è un marchio registrato di proprietà di Amkor Technology.

 
per maggiori informazioni: Julieanne DiBene, dell'ufficio di Marketing Communications di Micrel Inc., +1-408-474-1276, Julie.DiBene@Micrel.com

Concorso Internazionale “Il Saggio”

II Edizione Concorso Internazionale "Il Saggio"

Libri editi 

Il Concorso  si articolerà in tre sezioni:

Sezione  A - Poesia;

Sezione  B – Narrativa - Romanzo;

Sezione  C - Saggistica;





Quota di  partecipazione - Per ogni testo iscritto al concorso si richiede  un contributo di partecipazione di 10,00 Euro. Ogni concorrente può  partecipare con un numero illimitato di libri. Tale contributo servirà  a coprire parzialmente le spese organizzative. La quota di partecipazione  è di solo 5 Euro per gli associati del Centro Culturale Studi Storici  e per gli abbonati alla rivista "Il Saggio". La quota di partecipazione  dovrà essere versata sul CCP n. 49812035, intestato a Giuseppe Barra  (tel. 3281276922) via Don Paolo Vocca, 13 - 84025 Eboli (SA), indicando  nella causale II Concorso Internazionale di libri editi "Il Saggio".  La manifestazione è collegata al XII Concorso Internazionale di Poesia  "Il Saggio – Città di Eboli" (vedi bando su www.ilsaggio.it).

Copie  - I concorrenti debbono inviare 2 copie per ogni libro ed allegare una  scheda con nome e cognome, indirizzo, recapito telefonico ed eventuale  indirizzo e-mail.  

Scadenza  del bando – I libri dovranno pervenire unitamente alla copia della  ricevuta di versamento, non oltre il 28 febbraio 2008 a: Centro Culturale  Studi Storici - via Guglielmo Vacca, 8 - 84025 Eboli (SA).  

Premi  - La Giuria, il cui giudizio è insindacabile ed inappellabile, premierà  i primi dieci classificati delle sezioni A, B, C. I Libri vincenti saranno  recensiti su "Il Saggio", rivista di cultura, organo del Centro.  Ogni autore deve ritirare personalmente il premio attribuitogli e, solo  per gravi motivi gli è consentito delegare per iscritto qualcuno che  intervenga in sua vece. La cerimonia di premiazione avrà luogo  in Eboli nell'ultima settimana di aprile 2008. La partecipazione al  concorso implica l'accettazione incondizionata del presente regolamento.

Legge 675/96  - Il Centro Culturale Studi Storici assicura che i dati personali acquisiti  vengono trattati con la riservatezza prevista dalla legge e saranno  utilizzati esclusivamente per l'invio di informazioni culturali e  per gli adempimenti inerenti il concorso. Ogni poeta contattato può  richiedere la cancellazione dagli elenchi cartacei e telematici del  Centro inviando una semplice comunicazione anche via e-mail.

Il Presidente

Giuseppe Barra    

----------
From: redazione <redazione@ilsaggio.it>

La rete e' un elettrodomestico

 
La rete e' un elettrodomestico
di Alessandro Farulli

Greenreport.it Nel 1959 c'erano 15 frigoriferi e neanche 3 lavatrici ogni 100 case. Nel 1970, la lavatrice è presente nel 50% delle abitazioni, il frigo nel 76 e la TV nel 73. Oggi nella metà delle case di TV ce ne sono 2. Sono i dati di Laura Sabbadini dell´Istat, pubblicati sul venerdì di Repubblica che rivelano inoltre che oggi l´83,9% degli italiani possiede almeno un cellulare, contro il 21% del 1997. Nessun cellulare, invece, per il 3,8% delle famiglie e questo, secondo la Sabbadini, è considerato un segno di povertà. Così come, aggiunge, lo sarà nel futuro prossimo "non possedere un computer".

E' giusto dunque che oggi Nova, l'inserto del Sole24Ore, titoli la pagina centrale: «Così la rete divenne un elettrodomestico» perché è lo specchio fedele di ciò che sta accadendo. Limitandoci alla sola Italia, il tempo (calcolato dal dipartimento New media internet di Eurisko) che passiamo on line è sestuplicato negli ultimi sette anni. Anche se si scopre, sempre da Nova, che probabilmente è più il tempo che il pc lavora da solo, 'scaricando' musica, film e software, di quello che invece trascorre con un navigatore al timone. Ma quanti sono questi navigatori esperti (sempre limitandoci al nostro Paese)? Il 13%, e per esperti si intende quelli che "hanno una conversazione evoluta nei confronti della rete". Dunque navigano di più, e sfruttano di più il world wide web. Mediamente tutti gli utilizzatori di internet sono benestanti, un terzo è laureato, mentre il 3% ha solo il titolo di scuola elementare.

Dato questo significativo che riporta ancora in evidenza il problema del digital divide e dell'analfabetismo informatico. Volendo tratteggiare un quadro della percezione/condizione sociale italiana, si potrebbe dire che chi oggi non possiede un pc è considerato e si ritiene povero e se anche ce l'ha ma non lo sa usare è probabilmente anche un emarginato. Abbiamo già avuto modo di commentare, infatti, quanto affermato da Giampaolo Fabris su Affari & Finanza circa tre mesi fa: «E' ormai anacronistico parlare di prodotti di necessità (…). Si dovrebbe cambiare il paniere Istat con beni che di cittadinanza, un pacchetto cioè di beni e servizi che già le famiglie di nuova formazione devono possedere: la casa, l'automobile, l'impianto stereo, il computer, il cordless, la televisione al plasma, il lettore dvd, la jacuzzi, il condizionatore, un living particolarmente accogliente, la fotocamera digitale, l'abbonamento Sky, attrezzi per la ginnastica, il pesa persone, un indirizzo mail».

Quindi, tornando a monte, il pc e quindi il web (perché non c'è rete senza uno strumento grazie al quale la si possa navigare), sono ormai alla stregua di un elettrodomestico. La stessa cosa si può ormai dire dei telefonini. Con un titolo, dunque, il Sole ha fatto 'materializzare' quello che qualcuno diceva essersi 'dematerializzato'. La rete non è etere, perché serve energia e materia per farla funzionare. Guarda caso (Repubblica) ieri in Egitto si sono rotti un paio di cavi sottomarini (galeotta fu un'ancora) e India e gran parte del Medio Oriente sono rimaste al buio di internet.

Gli esperti si sono già spesi dicendo che un incidente analogo non potrebbe accadere in Europa e Usa, ma solo perché "il traffico (nel caso) verrebbe dirottato su strade secondarie", mentre in Egitto "i grandi disagi di oggi" sarebbero dovuti "soprattutto alla povertà dei collegamenti fra paesi coinvolti".

Preso per acquisito che il computer e i collegamenti web siano divenuti "bisogni" e che quindi vi sia la necessità di ridurre il digital divide per poterli soddisfare, c'è anche da tenere presente il fatto che come abbiamo detto alcuni giorni fa, il pasto non è assolutamente gratis sia socialmente appunto, sia ambientalmente.

Socialmente, perché ridurre il digital divide è un obiettivo buono e giusto e migliorare la rete nei paesi in via di sviluppo significa in parte anche migliorare la loro qualità della vita. Ambientale, perché flussi di materia e flussi di energia sono pienamente sfruttati nella e per la rete. Serve materia per costruire i pc, i cavi, i server ecce. ecc. e serve energia per farli funzionare.

E i dati confermano che entrambe le voci sono in continua crescita con buona pace dei dematerializzatori. Già prendere atto di questa complessità, sarebbe un bel passo avanti. Governarla poi, è l'orizzonte cui mirare.



TEATRO_8 donne e un mistero

Se dico donna dico danno.

Quando le donne sono otto, si tratta di assassinio!

La compagnia teatrale "Teatro delle Nevi" e i suoi soci fondatori Rodolfo Torrisi, Maurizio Panasiti ed Ernesto Mangano, dopo il successo di Mai stata sul Cammello (commedia tutta al femminile), per il secondo anno investono in un'altra commedia di sole donne  "Otto donne e un mistero", commedia in due atti di R. Thomas, la cui versione cinematografica 8 Femmes, scritta e diretta da Francois Ozan, vinse l'Orso d'argento al Festival di Berlino 2002.

Lo spettacolo andrà in scena giorno 8 e 9 febbraio alle ore 21.00 e giorno 10 febbraio alle ore 19.00
al Teatro
Grotta Smeralda di Aci Castello (CT).

Una commedia articolata, divertente, coinvolgente che offre numerosi stimoli di riflessione sui tempi moderni e sulla quantità di menzogne nascoste dietro i buoni sentimenti, fino a quando una situazione estrema non costringe a svelarle.

In una sperduta villa della campagna francese un uomo viene assassinato. Fuori nevica e i presenti rimangono bloccati e senza telefono. Sono otto donne: la moglie, le due figlie, la suocera, la cognata, la sorella, la governante, la cameriera. Tutte hanno una qualche relazione con il morto e una motivazione per ucciderlo.

Otto donne e un mistero di Robert Thomas, è un giallo proposto in chiave comica dove i colpi di scena si susseguono vorticosamente in una galleria di tipi femminili che nascondono un groviglio di storie interpersonali.

La malizia, l'avarizia, la lussuria, l'invidia, la gelosia questi alcuni dei peccati insiti nei personaggi interpretati magistralmente da otto attrici che arricchiscono la commedia con colpi di scena, ambiguità, che coinvolgono lo spettatore nel turbine del sospetto e della curiosità per la ricerca del colpevole.

Sarà Gaby, la ricca moglie interpretata dalla prima attrice Liliana Biglio, già apprezzata in ambito nazionale con una nomination quale miglior attrice alla festa del teatro del settembre 2007, sarà forse Suzon, carattere messo in scena da Annalisa Santarpia nella sua prima importante performance, la giovane figlia appena giunta dal college inglese che con sospetto indaga tra le donne di famiglia, provocata e stuzzicata dalla sorella minore Catherine, falsa ingenua che con estrema bravura  è interpretata da Giovanna Petralia.

Lussuria ed opportunismo sintetizzati dall'attrice Elisa Toscano nei panni della sorella dell'assassinato Pierrette; al suo opposto, l'isteria, la follia e l'invidia le nuances della coinvolgente interpretazione di Irene Tornabè nel personaggio di Augustine, la cognata.

Altre presenze che arricchiscono il ventaglio dei personaggi sono Daniela Torrisi nell'avida suocera, Angela Barbagallo nei panni si della governante Chanel, osservatrice consapevole dello spettacolo di famiglia e la seduttrice Louise,  interpretata da Manuela Liotta nella sua prima partecipazione alla compagnia Teatro delle Nevi.

Cura del dettaglio e soluzione registica di Rodolfo Torrisi, aiuto regia Ernesto Mangano, Maurizio Panasiti. Mixer Audio & Luci Alessandro Romeo Trucco Fabiola Zaccaria. Foto Salvo Biglio. Riprese Alfio Donsuso. Servizio Botteghino Laura Tornabè, Chiara Mangano. Responsabili di sala Rocco Naselli, Elisa Porsio, Jose Marano, Marco Musumeci, Giampaolo Indelicato.

Per informazioni. www.teatrodellenevi.it

----------
From: info@parlareinpubblico.it <info@parlareinpubblico.it>

FIACCOLATA IN MEMORIA DI WERE MELITOS MUGABE



Alle Associazioni di Immigrati

 Alle Associazioni Italiane per gli Immigrati

FIACCOLATA IN MEMORIA DI

WERE MELITOS MUGABE

domenica 3 febbraio 2008 alle ore 17,00

Lecce, 31 gennaio 2008. Per domenica 3 febbraio 2008 alle ore 17,00 è stata indetta, su iniziativa dei familiari di Were Melitus Mugabe e della comunità keniana, una fiaccolata in ricordo del deputato keniano ucciso a Nairobi.  

Al fine di manifestare solidarietà alla famiglia, di lanciare un appello di pace per il popolo keniano e di promuovere detto appello su scala nazionale, si invitano tutti i destinatari della presente a partecipare all'iniziativa e a diffonderla .  

Si consideri che il programma concordato con la famiglia è il seguente: fiaccolata per le vie del centro storico a Lecce (partenza da via Palmieri – c/o Piazzetta Panzera, sede dell'ufficio anagrafe del Comune di Lecce, arrivo c/o l'atrio di Palazzo dei Celestini, sede della Provincia di Lecce). In tale sede si terrà un ricordo di Were Melitus Mugabe da parte del padre comboniano Ampelio Cavinato.  

In attesa di incontrarci, porgo cordiali saluti.   

  

 

                                                                                             L'ASSESSORE

Luigi CALO'

                                                                                                       


----------
From: D'Agata Giovanni <dagatagiovanni@virgilio.it>

Rapporto contro la violenza domestica




Invito alla stampa

 

APRITE QUELLA PORTA

Rapporto contro la violenza domestica e assistita nel Lazio

 

Presentazione dei dati inediti

proiezione dello spot del Consiglio d'Europa

 

SABATO 2 FEBBRAIO 2008 -  ORE 10.00

PARLAMENTO EUROPEO - SALA DELLE BANDIERE

VIA IV NOVEMBRE 149 - ROMA

 

Intervengono:

 

Maud de BOER-BUQUICCHIO

Segretario Generale Aggiunto del Consiglio d'Europa

 

Renata POLVERINI

Segretario Generale UGL

 

Roberta ANGELILLI

Parlamentare europeo,

Relatore della Strategia europea sui diritti dei minori,

membro della Commissione per i diritti della donna e l'uguaglianza di genere

 

Pia Elda LOCATELLI

Parlamentare europeo,

membro della Commissione per i diritti della donna e l'uguaglianza di genere, presidente dell'Internazionale socialista Donne

 

Grazia PASSERI

Presidente dell'associazione "Salvamamme-Salvabebè"

 

Vincenzo MASTRONARDI

Titolare della cattedra di Psicopatologia forense,

direttore dell'Osservatorio dei comportamenti e della devianza

presso la prima facoltà di Medicina dell'Università di Roma "La Sapienza",

docente di Criminologia presso l'Università di Roma Tre

 

Maria Concetta MATTEI

Giornalista

 

Sono stati invitati i responsabili delle pari opportunità e dei diritti dei minori

e le associazioni di settore.

 

Si invitano i sigg.ri giornalisti ad intervenire.

 

 


--
Alessandro Maola
Relazioni pubbliche ed uffici stampa
Cell. 339.233.55.98
Tel. 06.452218.666
Fax 06. 233.202.802
Skype: alessandro.maola


--
http://comunicatostampa.blogspot.com/2008/01/sabato-si-presenta-il-rapporto-su.html

Sbarca sul web 'Mhorea Cult', il virtual shop di Mhorea beachwear.

Dopo il lancio del blog aziendale (http://www.mhorea.it/blog) avvenuto a giugno dello scorso anno - tra l’altro uno dei primi corporate blog italiani nel settore dell’abbigliamento - da gennaio e’ on line Mhorea Cult, il virtual store ufficiale di mhorea beachwear, raggiungibile all’indirizzo http://www.mhorea.it/shop.

 

Il nome e la struttura scelti per il negozio virtuale sono perfettamente in linea con la filosofia del marchio e con l'immagine di cui esso gode presso le utilizzatrici più fedeli: un brand di culto, un prodotto di nicchia, un must per chi desidera distinguersi con capi originali, esclusivi e di qualita’ sartoriale ma allo stesso tempo grintosi, intriganti e sexy.

 

Come fa sapere il responsabile commerciale della griffe, “l'idea di affiancare l’e-commerce ai tradizionali canali di vendita e’ nata soprattutto per stimolare e soddisfare la domanda proveniente dai mercati internazionali in cui mhorea non e’ presente, sfruttando la maggiore predisposizione di questi mercati agli acquisti sul web“. Proprio per questa ragione il sito e’ disponibile anche in lingua inglese, cui presto si aggiungeranno altri idiomi.

 

A.P.M. Creazioni, azienda proprietaria del marchio mhorea, informa che anche dall’Italia si potra’ acquistare tramite il nuovo canale virtuale ma soltanto nelle zone in cui mhorea non sia gia’ presente attraverso la distribuzione tradizionale. Infatti, sul sito e’ attiva una procedura che blocca l’invio di ordini da Province dove esiste almeno un rivenditore autorizzato mhorea e fornisce tutte le opportune indicazioni al cliente. “In questo modo” – rivela sempre il responsabile commerciale del brand – “abbiamo reso piu’ capillare la distribuzione dei nostri prodotti tutelando allo stesso tempo anche gli interessi dei negozi che gia’ distribuiscono il marchio off-line, che pertanto non saranno assolutamente penalizzati dall’iniziativa”.

 

Per premiare i primi ‘on-line shoppers’ del brand, fino al prossimo 5 aprile mhorea riservera’à una gradita sorpresa a tutti coloro che si registreranno al sito, cui si aggiungera’ la spedizione gratuita per acquisti che superano una certo importo.

 

Tutti i dettagli dell’iniziativa sono reperibili all’indirizzo http://www.mhorea.it/shop/

 

 

Mhorea - Ufficio Stampa

info@mhorea.it

http://www.mhorea.it

 

Sindone, il giallo si riapre "Potrebbe essere piu' antica"

Scoop della tv inglese Bbc: sarà eseguito un nuovo test al carbonio 14 a Oxford
Spiega l'autore del film David Rolfe: "I dubbi nascono dalla conservazione del lino"

Sindone, il giallo si riapre "Potrebbe essere più antica"

Monsignor Ghiberti: "Non c'è da stupirsi: è la conferma che la scienza è relativa"
dal nostro corrispondente ENRICO FRANCESCHINI


<B>Sindone, il giallo si riapre<br>"Potrebbe essere più antica"</B>

LONDRA
- Bastano poche parole per riaprire il giallo più intrigante della storia umana: "Sono convinto di avere forti prove che la Sindone risale a molto prima di quanto stabilito dalle ultime analisi". David Rolfe le pronuncia nel suo ufficio di Beaconsfield, sobborgo di Londra, tra monitor, lettori digitali, pile di Dvd, dove sta completando il montaggio di "La Sindone di Torino - le prove materiali", il documentario a cui lavora da anni, che la Bbc manderà in onda la sera del Sabato Santo.

È il secondo film che il pluripremiato regista britannico dedica all'argomento: il primo, "Testimone silenzioso", apparso nel 1978 e all'epoca trasmesso anche in Italia, cominciò a fare luce sui misteri del sudario che, ipotizza Rolfe, potrebbe equivalere alla "Polaroid della resurrezione". La nuova opera è ancora più ambiziosa, perché affronta il tema che ha messo in crisi il "partito dei credenti", cioè coloro che non dubitano che la Sindone sia il lenzuolo in cui fu avvolto il corpo di Gesù dopo la crocefissione sul Golgota.

Il tema è il test al carbonio 14, un esame eseguito nel 1988 da laboratori di Oxford, Tucson e Zurigo, per decifrare la datazione della Sindone: diede come risultato un intervallo di tempo tra il 1295 e il 1360, e molti lo ritennero la dimostrazione definitiva dell'inautenticità del controverso tessuto di lino, che veniva fatto risalire al Medio Evo, perciò ben più tardi dell'era di Cristo. Ebbene, il nuovo documentario di Rolfe sfida questa tesi, al punto da avere convinto Christopher Bronk Ramsey, direttore dell'Oxford RadioCarbon Accelerator e successore dello scienziato che condusse il test al carbonio vent'anni fa, a ripetere l'esperimento.

Non appena si è sparsa voce che l'esame al carbonio 14 verrà ripetuto, l'eccitazione della congrega di esperti di tutto il mondo che ruotano attorno alla Sindone è diventata incontenibile.

Il direttore del laboratorio di Oxford ha ammesso che il risultato del 1988 potrebbe essere sbagliato", si è lasciato scappar detto monsignor Giuseppe Ghiberti, presidente della Commissione Diocesana per la Sindone di Torino, in pratica il custode della Sindone per conto del Vaticano. "Non c'è da stupirsi", ha aggiunto l'alto prelato, "è la conferma che la scienza è relativa, e che successivi studi possono modificare quanto affermato in un primo tempo". A Oxford, il professor Ramsey è andato su tutte le furie: il test non è stato ancora completato e lui non ha mai dichiarato che l'esame del 1988 diede un responso "sbagliato".

Ma la suscettibilità tra religione e scienza, in materia di Sindone, è reciproca, e comprensibile, specie in uno studioso come Ramsey, che nel 1988 era poco più che ragazzo ma assistette al primo test al carbonio 14, divenne allievo e successore dello scienziato che lo effettuò, e ora, come nella teoria dell'eterno ritorno, si occupa di nuovo del rebus che lo ossessiona da una vita. Ramsey non parla con i giornalisti; ma l'autore del documentario accetta, insieme al suo assistente, Alessandro Pavone, un giovane filmografo italiano che lavora a Londra e che ha trattato con monsignor Ghiberti per filmare la Sindone.

"Il risultato del test di Oxford non glielo posso anticipare, perché ancora non lo so nemmeno io", spiega Rolfe, "e neanche Ramsey, essendo l'esame in corso. Lo saprete la sera del Sabato di Pasqua, quando la Bbc trasmetterà il documentario. Quel che posso dire, e che mi pare notevole, è che Ramsey ha ritenuto necessario ripetere il test del 1988".

A convincerlo è stato il progresso scientifico. Nel corso di studi in ambito meteorologico, racconta il documentarista, sono emersi nuovi elementi sul comportamento del carbonio 14, che le ricerche di Rolfe per il film hanno in seguito indicato come una chiave per riaprire l'indagine. "Non affermo che nel 1988 ci sia stato un errore", precisa Rolfe, "ma esistono dubbi sugli effetti della conservazione del lino in determinate condizioni".

È un linguaggio oscuro, ma non per chi conosce la romanzesca storia della Sindone. Quella documentata inizia nel 1353, a Lirey, in Francia, quando il cavaliere Goffredo di Charny dichiara di essere in possesso del lenzuolo che avvolse il corpo di Gesù.

Cent'anni dopo una sua discendente di nome Margherita vende la sacra reliquia ai duchi di Savoia, che la conservano a Chambery, dove nel 1532 sopravvive a un incendio, e poi dal 1578 a Torino, dove hanno trasferito la propria capitale e dove da allora è rimasta, anche dopo che Umberto II, ultimo re d'Italia, morendo l'ha lasciata in eredità al papa.

Poi c'è la storia non documentata, secondo cui la Sindone sarebbe stata occultata dagli apostoli, conservata dalla primitiva comunità cristiana, portata nel 544 a Edessa, in Mesopotamia (l'odierna Turchia), di lì trasferita nel 944, quando i musulmani occupano Edessa, a Costantinopoli, che nel 1204 viene saccheggiata dai crociati, uno dei quali l'avrebbe trafugata in Francia, dove un secolo e mezzo dopo finisce in mano a Goffredo. Infine, c'è la leggenda: la Sindone, il Mandylion (altra misteriosa reliquia cristiana) e il Santo Graal sarebbero in realtà la stessa cosa. Insomma, un romanzo, al cui confronto il "Codice da Vinci" è una favoletta per bambini.

"Nel Medio Evo le reliquie cristiane avevano immenso valore, per cui la tentazione di falsificarle a scopo di lucro era grande", osserva Rolfe. "Ma finora nessuno è riuscito a capire come sarebbe stato possibile falsificare la Sindone. Delle due, l'una: o è autentica, o è opera di un genio, di un Leonardo da Vinci, tant'è che qualcuno è convinto che sia stato l'autore della Gioconda a fabbricarla, sebbene le date non coincidano".

Il nuovo test al carbonio 14 potrebbe dunque dirimere o perlomeno riaccendere la questione, retrodatando il lenzuolo all'epoca di Cristo. Ed è possibile che il documentario nasconda un'altra sorpresa: "Quando la Sindone è stata fotografata per la prima volta, svelò l'immagine negativa, molto più netta di quella sul lenzuolo", conclude Rolfe. "Quando è stata scannerizzata per la prima volta, ha rivelato un'immagine tridimensionale. Noi l'abbiamo filmata per la prima volta in alta definizione". E cosa si vede? "Sto andando a montare le immagini. Lo scoprirete il Sabato Santo". Amen.

da http://www.repubblica.it/2008/01/sezioni/spettacoli_e_cultura/sindone-giallo/sindone-giallo/sindone-giallo.html

Fondazione Corriere della Sera: Il corpo a nudo


Il corpo a nudo

Ciclo di incontri: 5, 12, 19, 26 febbraio 2008,  ore 18

Sala Buzzati, Via Balzan 3 (angolo via S.Marco) Milano

Il corpo nelle diverse prospettive: filosofia, scienza, storia e religione

 

La Fondazione Corriere della Sera a partire da martedì 5 febbraio propone Il corpo a nudo un ciclo di appuntamenti per riflettere e approfondire il tema della componente materiale dell'essere umano. Il corpo verrà analizzato secondo 4 diverse prospettive: filosofica con Umberto Galimbeni, scientifica con Giorgio Cosmacini, storica con Giovanni Filoramo e religiosa con Luigi Verzé. La riflessione indagherà la fenomenologia del corpo nella sua evoluzione, attraverso i secoli, nella cultura occidentale e nel binomio corpo-anima che ha da sempre acceso il dibattito religioso e scientifico.

 

L'iniziativa fa parte di una serie di appuntamenti, I Martedì del Corriere della Sera, tavolo di discussione e di approfondimento su questioni che ogni giorno si propongono sulle pagine del quotidiano.

 

Di seguito il calendario degli appuntamenti.

 

5 febbraio

IL CORPO  IN OCCIDENTE

Umberto Galimberti, docente di Filosofia della Storia all'Università Ca' Foscari di Venezia

Coordina Pierluigi Panza

 

12 febbraio

IL CORPO NEL PENSIERO MEDICO

Giorgio Cosmacini, docente di Storia della medicina e della sanità all'Università Vita-Salute San Raffaele di Milano

Coordina Giovanni Caprara

 

19 febbraio

IL CORPO NELLE RELIGIONI

Giovanni Filoramo, docente di Storia del Cristianesimo all'Università degli studi di Torino

Coordina Armando Torno

 

26 febbraio

L'ANIMA, IL CORPO E LA CURA

Luigi M. Verzé, sacerdote, rettore dell'Università Vita-Salute San Raffaele di Milano

Coordina Armando Torno

 

Milano, 31 gennaio 2008

 

Ufficio Stampa Fondazione Corriere

Francesca Marzotto

francesca.marzotto@rcs.it

telefono 02 2584411 – 335 5997198

Romeo Tramontano

romeo.tramontano@guest.rcs.it

telefono 02 25847331 – 3401804900

 


MARINI E IL FUTURO DELL' ITALIA IL TEMA DI L' AVVELENATO' SU ECORADIO


 
COMUNICATO STAMPA
 
MARINI E IL FUTURO DELL'ITALIA IL TEMA DI 'L'AVVELENATO' SU ECORADIO


Al via le consultazioni per Marini. Quale futuro politico per il nostro paese? Questo l'argomento che verrà affrontato oggi a «L'Avvelenato», la nuova trasmissione di Ecoradio condotta dal giornalista Giampiero Marrazzo, in onda tutti i giovedì dalle 18 alle 20. Ospiti della puntata: Luigi D'Agrò, vicepresidente del gruppo Udc alla Camera, Gennaro Migliore, capogruppo di Rifondazione Comunista-Sinistra Europea alla Camera, Alfredo Biondi, senatore di Fi, e Massimo Donadi, capogruppo alla Camera di Italia dei Valori.

Chiunque voglia partecipare alla trasmissione può chiamare il numero 800.029.727, mandare un sms al 349/00.58.720, o scrivere a: 'avvelenato@ecoradio.it'

 

Ecoradio
Ufficio Stampa
Via XX Settembre, 4 - Roma
Tel. 06 420 45 248 Fax 06 420 45 249
e-mail:
ufficiostampa@ecoradio.it

Riciclaggio rifiuti: borsa dei rifiuti listino prezzi 30 Gennaio



Lista Annunci 30/01/2008

Cari amici,
Gennaio è passato e con esso le ultime offerte disponibili per i ritardatari. Vi ricordiamo che è sempre possibile, per tutti gli abbonati avanzati, richiedere la pubblicazione di un annuncio in primo piano in omaggio.

Buon lavoro a tutti
Mauro Pieri
Garwer srl

Annuncio in Primo Piano GRATUITO Sei un utente avanzato? Allora puoi usufruire di un annuncio in primo piano gratuito di prova. Richiedilo Subito!

In questi giorni i nostri incaricati stanno contattando gli interessati per illustrare le offerte. Se volete essere contattati per ricevere maggiori informazioni prenotate senza impegno un incontro telefonico subito

Buon lavoro a tutti
Mauro Pieri
Garwer srl


Featured Listings
Cos'e' un "Annuncio in primo Piano?" Gli Annunci in primo piano permettono di inserire i propri annunci con i propri dati in evidenza sul Listing Alert che viene inviato ogni 15 gg a tutti gli iscritti italiani e stranieri (oltre 4600 aziende!) - Gli annunci sono forniti dal cliente compresa la traduzione in Inglese per la pubblicazione sul Listing Alert internazionale.

#1 Annuncio "Offerta":
Vendiamo PC+ABS nero in granuli

Società: LACOTER
Persona:Piero Campioni
Tel:+39-335-6298468
Tel:+39-0775-839023
Mail: lacoter@libero.it

#2 Annuncio "Offerta":
Vendiamo PP TALCO 20 nero in granuli

Società: LACOTER
Persona:Piero Campioni
Tel:+39-335-6298468
Tel:+39-0775-839023
Mail: lacoter@libero.it

#3 Annuncio "Richiesta":
Acquistiamo scarti di PS in varie forme

Società: LACOTER
Persona:Piero Campioni
Tel:+39-335-6298468
Tel:+39-0775-839023
Mail: lacoter@libero.it

#4 Annuncio "Richiesta/Offerta":
Commerciamo Plastiche.Acquistiamo/vendiamo materie plastiche di seconda scelta, prime e post industriale.

Società: SELF srl
Tel:+39-0331-603200
Mail: info@selfsrl.com

Offer Listings

Titolo Offerta Rifiuti: vendita sodio metallico
Categoria Offerta Rifiuti: Metals/Non ferrous metals/Other non ferrous metals

Titolo Offerta Rifiuti: PP polvere
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PP

Titolo Offerta Rifiuti: sell plastic repro granules PS PE EVA PET
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PE/HDPE

Titolo Offerta Rifiuti: PP macinato da PARAURTI
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PP

Titolo Offerta Rifiuti: PP Densificato tnt
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PP

Titolo Offerta Rifiuti: VENDO LDPE GRANULO NERO GRADO 03-05
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PE/LDPE

Titolo Offerta Rifiuti: VENDO LDPE GRANULO NERO GRADO 03-05
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PE/LDPE

Titolo Offerta Rifiuti: VENDO HIPS GRANULO NERO
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PS/HIPS

Titolo Offerta Rifiuti: tubi in PVC da imballo. Anime interne
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PVC

Titolo Offerta Rifiuti: Pressa per rottami marca Ing. Bonfiglioli
Categoria Offerta Rifiuti: Industrial Equipment/Other Used Equipment

Titolo Offerta Rifiuti: Pressa per rottami pacco 40*40
Categoria Offerta Rifiuti: Industrial Equipment/Other Used Equipment

Titolo Offerta Rifiuti: LDPE reprocessed black
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PE/LDPE

Titolo Offerta Rifiuti: Vendo caricatore Tabarelli revisionato
Categoria Offerta Rifiuti: Industrial Equipment/Other Used Equipment

Titolo Offerta Rifiuti: Vendo Fiat 190/42
Categoria Offerta Rifiuti: Industrial Equipment/Other Used Equipment

Titolo Offerta Rifiuti: Vendo cippatore per rifiuti recuperabili
Categoria Offerta Rifiuti: Industrial Equipment/Other Used Equipment

Titolo Offerta Rifiuti: Vendo mulino per rottami ferrosi
Categoria Offerta Rifiuti: Industrial Equipment/Other Used Equipment

Titolo Offerta Rifiuti: Vendo caricatore Tabarelli
Categoria Offerta Rifiuti: Industrial Equipment/Other Used Equipment

Titolo Offerta Rifiuti: materiale terrigeno pericoloso contenente amianto
Categoria Offerta Rifiuti: Other waste/Other

Titolo Offerta Rifiuti: Sell LDPE/HDPE reprocessed pellets & Reprocessed Bags
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PE/LDPE

Titolo Offerta Rifiuti: used rail scrap
Categoria Offerta Rifiuti: Metals/Ferrous metals/Steel

Titolo Offerta Rifiuti: offro a titolo gratuito pezzame
Categoria Offerta Rifiuti: Wood/Other wood scrap

Titolo Offerta Rifiuti: pressa x carta da macero ORMIC orizzontale
Categoria Offerta Rifiuti: Industrial Equipment/Waste and Recycling Industry

Titolo Offerta Rifiuti: pressa verticale x carta da macero ORMIC
Categoria Offerta Rifiuti: Industrial Equipment/Waste and Recycling Industry

Titolo Offerta Rifiuti: rottami acciaio inox
Categoria Offerta Rifiuti: Metals/Ferrous metals/Steel

Titolo Offerta Rifiuti: PET MACINATO DA TANICHETTE OLIO NUOVE
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PET

Titolo Offerta Rifiuti: red lead
Categoria Offerta Rifiuti: Metals/Non ferrous metals/Lead

Titolo Offerta Rifiuti: lead alloys
Categoria Offerta Rifiuti: Metals/Non ferrous metals/Lead

Titolo Offerta Rifiuti: lead powder
Categoria Offerta Rifiuti: Metals/Non ferrous metals/Lead

Titolo Offerta Rifiuti: litharge
Categoria Offerta Rifiuti: Metals/Non ferrous metals/Lead

Titolo Offerta Rifiuti: lead pipes
Categoria Offerta Rifiuti: Metals/Non ferrous metals/Lead

Titolo Offerta Rifiuti: lead suboxide
Categoria Offerta Rifiuti: Metals/Non ferrous metals/Lead

Titolo Offerta Rifiuti: lead anode
Categoria Offerta Rifiuti: Metals/Non ferrous metals/Lead

Titolo Offerta Rifiuti: lead wire
Categoria Offerta Rifiuti: Metals/Non ferrous metals/Lead

Titolo Offerta Rifiuti: lead bricks
Categoria Offerta Rifiuti: Metals/Non ferrous metals/Lead

Titolo Offerta Rifiuti: lead sheets
Categoria Offerta Rifiuti: Metals/Non ferrous metals/Lead

Titolo Offerta Rifiuti: pure lead
Categoria Offerta Rifiuti: Metals/Non ferrous metals/Lead

Titolo Offerta Rifiuti: rame cathodi
Categoria Offerta Rifiuti: Metals/Non ferrous metals/Copper & Cables

Titolo Offerta Rifiuti: Vendo polvo de ORO /Gold Dust to sell
Categoria Offerta Rifiuti: Metals/Precious Metals/Gold

Titolo Offerta Rifiuti: bottiglie di vino
Categoria Offerta Rifiuti: Glass and Fiberglass/Other Glass & Fibreglass

Titolo Offerta Rifiuti: Polistirolo cristallo rigenrato floreale
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PS/PS

Titolo Offerta Rifiuti: Polistirolo cristallo colore blu fuori norma per granulometria
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PS/PS

Titolo Offerta Rifiuti: carta e cartoni
Categoria Offerta Rifiuti: Paper and cardboard/Cardboard

Titolo Offerta Rifiuti: Impianti riciclaggio film PE per produzione granulo PE riciclato
Categoria Offerta Rifiuti: Industrial Equipment/Plastic Industry

Titolo Offerta Rifiuti: Smaltimento pneumatici triturati (ciabattato)
Categoria Offerta Rifiuti: Tyre and Rubber/Tyre/Shredded Tyres (TDF)

Titolo Offerta Rifiuti: Schede elettroniche
Categoria Offerta Rifiuti: WEEE /General/TV

Titolo Offerta Rifiuti: ABS macinato da lastra
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/ABS

Titolo Offerta Rifiuti: PMMA macinato
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PMMA

Titolo Offerta Rifiuti: poliuretano espanso
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PU

Titolo Offerta Rifiuti: sell plastic repro granules PS PE EVA PET
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PE/LDPE

Titolo Offerta Rifiuti: ALLUMINIIO 99.5% (Casseruole)
Categoria Offerta Rifiuti: Metals/Non ferrous metals/Aluminum

Titolo Offerta Rifiuti: FILO DA PESCA IN PA
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PA

Titolo Offerta Rifiuti: macinazione materiali plastici
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PET

Titolo Offerta Rifiuti: Metal Scrap Available
Categoria Offerta Rifiuti: Metals/Non ferrous metals/Brass and Bronze

Titolo Offerta Rifiuti: PET Scrap available
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PET

Titolo Offerta Rifiuti: Baling Machine / Hydrolic Press for Waste paper
Categoria Offerta Rifiuti: Industrial Equipment/Waste and Recycling Industry

Titolo Offerta Rifiuti: MATERIALE DA SELEZIONARE PET & HDPE
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/Other plastics

Titolo Offerta Rifiuti: sell plastic repro granules PET EPS GPPS HIPS EVA PP LDPE HDPE ABS
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PET

Titolo Offerta Rifiuti: sell plastic repro granules LLDPE LDPE EPS GPPS HIPS EVA PP, HDPE ABS PET
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PE/LLDPE

Titolo Offerta Rifiuti: sell plastic repro granules LDPE EPS GPPS HIPS EVA PP HDPE ABS PET
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PE/LDPE

Titolo Offerta Rifiuti: sell plastic repro granules HDPE LDPE EPS GPPS HIPS EVA PP ABS PET
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PE/HDPE

Titolo Offerta Rifiuti: sell plastic repro granules PP EPS GPPS HIPS EVA LDPE HDPE ABS PET
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PP

Titolo Offerta Rifiuti: sell plastic repro granules HIPS EPS GPPS EVA PP LDPE HDPE ABS PET
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PS/HIPS

Titolo Offerta Rifiuti: sell plastic repro granules GPPS EPS HIPS EVA PP LDPE HDPE ABS PET
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PS/GPPS

Titolo Offerta Rifiuti: sell plastic repro granules EPS GPPS HIPS EVA PP LDPE HDPE ABS PET
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PS/EPS

Titolo Offerta Rifiuti: sell plastic repro granules EVA EPS GPPS HIPS PP LDPE HDPE ABS PET
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/EVA

Titolo Offerta Rifiuti: rubber crumb
Categoria Offerta Rifiuti: Tyre and Rubber/Tyre/Shredded Tyres (TDF)

Titolo Offerta Rifiuti: Polietilene densificato da film gr. 02
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PE/LDPE

Titolo Offerta Rifiuti: GRANULO DI PE 60 % PP 40 % COLORE GRIGIO/VERDE
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PE/LDPE

Titolo Offerta Rifiuti: MACINATO DI PE 60 % PP 40 % COLORE GRIGIO/VERDE
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PE/LDPE

Titolo Offerta Rifiuti: scarti di poliuretano espanso
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PU

Titolo Offerta Rifiuti: sfridi di poliuretano pol
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PU

Titolo Offerta Rifiuti: pehd macinato grigio nero grado 8
Categoria Offerta Rifiuti: Plastics/PE/HDPE

Titolo Offerta Rifiuti: supply duster cloth116
Categoria Offerta Rifiuti: Other waste/Other

Titolo Offerta Rifiuti: remelted lead for sale
Categoria Offerta Rifiuti: Metals/Non ferrous metals/Lead

Titolo Offerta Rifiuti: engine oil regeneration plant
Categoria Offerta Rifiuti: Industrial Equipment/Liquids, Oils and Chemicals Industry

Titolo Offerta Rifiuti: turbine oil purification plant
Categoria Offerta Rifiuti: Industrial Equipment/Liquids, Oils and Chemicals Industry

Titolo Offerta Rifiuti: Lube oil treatment plant
Categoria Offerta Rifiuti: Industrial Equipment/Liquids, Oils and Chemicals Industry

Titolo Offerta Rifiuti: turbine oil purification plant
Categoria Offerta Rifiuti: Industrial Equipment/Liquids, Oils and Chemicals Industry

Titolo Offerta Rifiuti: Insulation oil purifier plant NSH vfd
Categoria Offerta Rifiuti: Industrial Equipment/Liquids, Oils and Chemicals Industry

Titolo Offerta Rifiuti: Rubber Crumb/buffings
Categoria Offerta Rifiuti: Recycled products/Tire & Rubber recycled products

Titolo Offerta Rifiuti: Plastic and Rubber Granulators
Categoria Offerta Rifiuti: Industrial Equipment/Plastic Industry

Titolo Offerta Rifiuti: Granulator Kompass 800/1200
Categoria Offerta Rifiuti: Industrial Equipment/Plastic Industry


Request Listings

Titolo Richiesta Rifiuti: stainless steel scrap 304 and 316
Categoria Richiesta Rifiuti: Metals/Ferrous metals/Steel

Titolo Richiesta Rifiuti: COMPRIAMO OTTONE
Categoria Richiesta Rifiuti: Metals/Non ferrous metals/Brass and Bronze

Titolo Richiesta Rifiuti: COMPRIAMO ALLUMINIO
Categoria Richiesta Rifiuti: Metals/Non ferrous metals/Aluminum

Titolo Richiesta Rifiuti: COMPRO RAME
Categoria Richiesta Rifiuti: Metals/Non ferrous metals/Copper & Cables

Titolo Richiesta Rifiuti: pneumatici usati per valorizzazione energetica
Categoria Richiesta Rifiuti: Tyre and Rubber/Tyre/Shredded Tyres (TDF)

Titolo Richiesta Rifiuti: Recupero e riciclaggio dei rifiuti Noleggio e trasporto container
Categoria Richiesta Rifiuti: Other waste/Other

Titolo Richiesta Rifiuti: Acquisto Rottami Acciaio
Categoria Richiesta Rifiuti: Metals/Ferrous metals/Steel

Titolo Richiesta Rifiuti: USED RAIL ISRI 27 (R50 - R65)
Categoria Richiesta Rifiuti: Metals/Ferrous metals/Steel

Titolo Richiesta Rifiuti: Compriamo RAME
Categoria Richiesta Rifiuti: Metals/Non ferrous metals/Copper & Cables

Titolo Richiesta Rifiuti: lead ore
Categoria Richiesta Rifiuti: Metals/Non ferrous metals/Lead

Titolo Richiesta Rifiuti: battery scrap
Categoria Richiesta Rifiuti: Other waste/Batteries/Lead/Acid Batteries

Titolo Richiesta Rifiuti: remelted lead
Categoria Richiesta Rifiuti: Metals/Non ferrous metals/Lead

Titolo Richiesta Rifiuti: PVA scrap wanted!
Categoria Richiesta Rifiuti: Plastics/Other plastics

Titolo Richiesta Rifiuti: PA6,PA66 production waste wanted!
Categoria Richiesta Rifiuti: Plastics/PA

Titolo Richiesta Rifiuti: Richiediamo Plastiche/Gomma da cavo rame macinate grandezza max 3-5 mm
Categoria Richiesta Rifiuti: Plastics/Mixed plastics

Titolo Richiesta Rifiuti: Ricerchiamo plastiche miste pulite anche eterogenee di grandezza massima 5 mm
Categoria Richiesta Rifiuti: Plastics/Mixed plastics

Titolo Richiesta Rifiuti: GRANULO LDPE RICICLATO RIGENERATO PER FILMATURA
Categoria Richiesta Rifiuti: Plastics/PE/LDPE

Titolo Richiesta Rifiuti: Carbon steel wire rods
Categoria Richiesta Rifiuti: Metals/Ferrous metals/Steel

Titolo Richiesta Rifiuti: Cerco Polietilene di qualsiasi genere, tappi macinati, borse riciclate
Categoria Richiesta Rifiuti: Plastics/Mixed plastics

Titolo Richiesta Rifiuti: polietilene in granuli gr0,3 non scivoloso
Categoria Richiesta Rifiuti: Plastics/PP

Titolo Richiesta Rifiuti: NYLON SCARTI
Categoria Richiesta Rifiuti: Plastics/PA

Titolo Richiesta Rifiuti: masonite M.D.F in FOGLI
Categoria Richiesta Rifiuti: Wood/Wood Packaging

Titolo Richiesta Rifiuti: CERCHIAMO POLIPROPILENE IN GRANULI
Categoria Richiesta Rifiuti: Plastics/PP

Titolo Richiesta Rifiuti: offriamo servizio di smaltimento di traversine da ferrovia
Categoria Richiesta Rifiuti: Wood/Wood Sleepers

Titolo Richiesta Rifiuti: componenti elettronici
Categoria Richiesta Rifiuti: WEEE /Computer scraps/Circuit Boards

Titolo Richiesta Rifiuti: Richiesta CER 19.12.04
Categoria Richiesta Rifiuti: Plastics/Other plastics

Titolo Richiesta Rifiuti: PS bianco e trasparente
Categoria Richiesta Rifiuti: Plastics/PS/PS

Titolo Richiesta Rifiuti: LDPE macinato o granulo
Categoria Richiesta Rifiuti: Plastics/PE/LDPE

Titolo Richiesta Rifiuti: HDPE macinato e/o granulo
Categoria Richiesta Rifiuti: Plastics/PE/HDPE

Titolo Richiesta Rifiuti: Acquistiamo Polipropilene
Categoria Richiesta Rifiuti: Plastics/PP

Titolo Richiesta Rifiuti: Comprare batterie usate
Categoria Richiesta Rifiuti: Other waste/Batteries/Lead/Acid Batteries

Titolo Richiesta Rifiuti: Pneumatici usati interi o ciabattat
Categoria Richiesta Rifiuti: Tyre and Rubber/Tyre/Shredded Tyres (TDF)

Titolo Richiesta Rifiuti: Long term supplier
Categoria Richiesta Rifiuti: Plastics/PE/LDPE

Titolo Richiesta Rifiuti: PVC macinato
Categoria Richiesta Rifiuti: Plastics/PVC

Titolo Richiesta Rifiuti: Comprare batterie usate
Categoria Richiesta Rifiuti: Other waste/Batteries/Lead/Acid Batteries

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email