Cerca nel blog

domenica 31 agosto 2008

Eurointerim: un riferimento anche all'estero

L’Agenzia per il Lavoro padovana porta la sua espansione anche fuori dai confini italiani

Eurointerim Spa, Agenzia per il Lavoro con 10 anni di esperienza all’attivo, si espande ora anche all’estero, a partire da Craiova, il centro commercialmente più rilevante di tutta la Romania occidentale, ponendosi da tramite tra i lavoratori rumeni e le aziende italiane con le loro proposte di lavoro. Nuove filiali sono previste anche in altri Paesi, tra i quali Polonia e Repubblica Ceca.

Eurointerim costituisce, per le aziende italiane clienti, un importante supporto per il reclutamento e la fornitura di personale specializzato con segnalazione alle filiali italiane, per la ricerca e selezione, per indicazioni di carattere normativo in caso di aperture all’estero, per informazioni relative all’ingresso al credito agevolato e ai finanziamenti della UE.

Inoltre Eurointerim fornisce indicazioni, supporto per l’individuazione di locali e contatti con i consolati esteri oltre a selezionare le migliori offerte di lavoro per laureati provenienti anche da questi paesi.

«Eurointerim – afferma Luigi Sposato, Presidente di Eurointerim Spa - con lo sviluppo e l’investimento all’estero ha la possibilità di apportare importanti vantaggi ai numerosi clienti che, grazie al quotidiano lavoro delle filiali sul territorio e alla qualità del servizio garantito, lavorano all’interno del mercato del lavoro.

Padova, 31 agosto 2008

Per ulteriori informazioni: Eurointerim Spa – Annunci e offerte di Lavoro
Dott.ssa Alessia Trevisan tel. 049 9667331 – fax 049 8935068 - e-mail: comunicazionemktg@eurointerim.it

Distribuzione a cura di Michele De Capitani
Prima Posizione Srl – Motori di ricerca internet

TRIESTE FOTOGRAFIA

TRIESTE FOTOGRAFIA 2008
inaugurazione mostra 26 settembre 2008 - workshop sabato 27 settembre 2008
La quarta edizione del festival dello scatto d'autore, curato da ALESSIO CURTO e promossa da Juliet Art Magazine, prenderà il via il 29/08/2008 con la mostra del francese Verrier al Museo di Muggia (TS). A seguire per tutto il mese di settembre, altre 50 inaugurazioni sparse tra Venezia, Udine, Gorizia, Nuova Gorizia, Lubiana e Fiume. Nutrito L'elenco dei partecipanti.
Paolo Tallarigo interrverrà all'interno della rassegna con una mostra personale che durerà un mese a partire dal 26 settembre 2008 all'ANTICA DIGA DI TRIESTE. Saranno presenti una quarantina di immagini storiche che ripercorrono le gesta del consolidato fotografo di glamour durante gli anni ' 80 e una serie di polaroid che mostrano lo studio e la praparazione per arrivare alle iinquadrature e agli scatti dei servizi fotografici lo che hanno reso celebre; la creazione dell'atmosfera, la preparazione dell'acconciatura e il trucco delle bellissime modelle, lo studio delle luci...
Il giorno dopo l'inaugurazione della mostra, sabato 27 settembre 2008, è stato organizzato un singolare workshop alla Diga. All'interno dello spazio espositivo verranno infatti ospitate anche una serie di auto d'epoca che faranno da contorno e da cornice per realizzare fantastici scatti con una o due splendide modelle ucraine (dipenderà dal numero di partecipanti...).

PAOLO TALLARIGO spiegherà a neofiti ed appassionati di fotografia il modo per valorizzare il soggetto ripreso, luce a fette, punti di vista alternativi, chiarezza narrativa nella realizzazione di un servizio fotografico continuativo proponibile a riviste di settore. La cura del particolare e la valorizzazione del sogetto dipenderà anche dalla partecipazione di stilisti e artisti specializzati che cureranno nel dettaglio la presentazione delle modelle preparandole al meglio per lo scatto fotografico. La lingerie eccentrica e barocca della stilista CHIARA BERTI non mancherà anche questa volta di stupire e intrigare.

Prezzo workshop compreso pranzo: 150 euro a persona.

Per info ed iscrizioni:
info@paolotallarigo.com
mobile: 347/3821217
Possibilità di pernottamento con alberghi convenzionati alla manifestazione per chi arriva da fuori Trieste( consultate spesso il sito per rimanere aggiornati sull'indirizzo dell'albergo)

Da non perdere...

Verbania ClassicaMente 2008: gran finale

ClassicaMente 2008:

gran finale a Verbania


Comunicato Stampa

Verbania, 31 agosto 2008

Ultimi due concerti sabato 6 e giovedì 11 settembre 2008 a Verbania, nell'àmbito di ClassicaMente, tradizionale appuntamento estivo dedicato alla musica classica e alla lirica, che si svolge ogni anno nella suggestiva cornice di Villa Giulia sulle rive del Lago Maggiore. La manifestazione è organizzata dall'Assessorato al Turismo della Città di Verbania, insieme con la Provincia del Verbano Cusio Ossola e con la collaborazione della Regione Piemonte.


Sabato 6 settembre, ore 21,00

Villa Giulia

Coro La Piana di Verbania



Il Coro polifonico femminile "La Piana" di Verbania si costituisce nel 1985 con l'intento di studiare e presentare al pubblico un repertorio vocale che spazia tra i vari periodi della storia della musica e il canto popolare.


Negli ultimi anni è stato dato particolare rilievo al repertorio corale di autori contemporanei con grande apprezzamento del pubblico presente ai numerosi concerti, rassegne e stagioni concertistiche alle quali la formazione verbanese è stata invitata sia in Italia che all'estero. Dalla sua fondazione il Coro è diretto dal Maestro Fausto Fenice.


Giovedì 11 settembre, ore 21,00

Sala della Scuola di Polizia Penitenziaria

F. Poulenc "La voce umana" / K. Weill "I sette peccati capitali"


La Voix Humaine, il cui libretto scritto da Jean Cocteau è datato 1930, è un monologo che si sviluppa attorno al tema di una donna che, sola in scena, dialoga al telefono con un interlocutore che sta dall'altra parte del filo. La musica ha il compito di "contrappuntare" gli stati d'animo della donna e riempire i vuoti lasciati dall'assenza delle parole di chi è dall'altro capo del telefono.

Il monologo è interpretato da: Maddalena Calderoni - soprano - interprete e regia, Roberto Olzer - pianoforte.


A seguire l'opera-balletto "I sette peccati capitali" (Die sieben Todsünden). È l'ultima opera composta insieme da Bertolt Brecht (testo) e Kurt Weill (musica), maturata durante gli anni dell'esilio. L'opera poco conosciuta ed eseguita, viene proposta in una elaborazione musicale per sestetto scritta dal Maestro Roberto Olzer. La rappresentazione è curata dall'Associazione "Atelier, la voce dell'arte" e da "Verbania Musica".


Interpreti: Maddalena Calderoni - soprano, Quartetto Vocale maschile, Roberto Olzer - pianoforte, Stefano Gori - flauto, Gabriele Oglina - clarinetto, Roberto Mattei - contrabbasso, Andrea Pecelli - violoncello e Paolo Pasqualin - percussioni.

Nell'intervallo verrà offerto un rinfresco al pubblico presente. Ingresso euro 15,00 (euro 10,00 per i soci di Verbania Musica e Amici Arturo Toscanini).



Per informazioni:

Comune di Verbania - Assessorato al Turismo
Villa Giulia, Corso Zanitello 6/8 – Verbania-Pallanza
Tel. 0323/50.32.49 / 0323/55.66.69, Fax 0323/507722.
E-mail: turismo@comune.verbania.it.

Ufficio Comunicazione: Giroscopio, cultura e impresa Srl

02/48.022501 - info@giroscopio.net.

Pinuccia Brunella335/70.21.321, Mirella Motta 335/274261.


Ufficio Stampa: Silvia Trovato 348/00.06.859 - ufficio.stampa@giroscopio.net.


Premio Letterario Nazionale “Città di Adelfia” (Scadenza 30/09/2008)


BANDO di CONCORSO
XXIV Premio Letterario Nazionale "Città di Adelfia"
con la collaborazione della rivista "INCROCI".


1. E' indetta la XXIV edizione del Premio Letterario Nazionale "Città di Adelfia" articolato in due sezioni:
a) Poesia per un volume edito di poesia in lingua italiana a far data dal 01/01/2007
b) Saggistica per un volume edito di saggistica a far data dal 01/01/2007

2. Il Premio è così distinto
sez.a) Poesia per il I classificato € 2.500,00
sez.b) Saggistica per il I classificato € 2.500,00

3. I volumi, in n. 8 copie debbono pervenire e cura degli editori o degli autori entro e non oltre il 30/09/08 al seguente indirizzo:
Segreteria Premio Letterario Nazionale
"Città di Adelfia" c/o Comune di Adelfia
Assessorato alla Cultura vico Marconi nc
70010 Adelfia (Ba) cultura.adelfia@libero.it

4. I volumi non saranno restituiti.

5. I premi saranno assegnati a giudizio insidacabile della giuria.
NIGRO RAFFAELE PRESIDENTE
Giancane Daniele COMPONENTE
Catalano Ettore COMPONENTE
Angiuli Lino COMPONENTE
Dirigente Liceo Scientifico L.Da Vinci COMPONENTE
Dirigente scuola Media Giovanni XXII COMPONENTE
SINDACO COMPONENTE

6. La proclamazione e la premiazione avranno luogo in Adelfia, Domenica 9 Novembre 2008 in concomitanza con i festeggiamenti in onore del Patrone San Trifone, alle ore 20.00 presso la sede Comunale, aula Consiliare.

7. I premi devono essere ritirati direttamente dai vincitori.


COMUNE di ADELFIA
Assessorato alla Cultura Segreteria
Via Marconi - 70010 Adelfia (Bari)
Tel. 080 459840444 – fax 080 4593600
cultura.adelfia@libero.it

Mostra. "plug-in design" - nITro Sicily Lab



MOSTRA

"plug-in design"

Information Technology e Architettura.

Il lavoro del Sicily Lab per gli spazi urbani di Gioiosa Marea.

31 Agosto – 7 Settembre 2008

nITro Sicily Lab, via Umberto I n. 211, Gioiosa Marea (ME), Italy

Inaugurazione domenica 31 agosto 2008 ore 19,30

CURATORE

Antonino Saggio

PROGETTISTI PARTECIPANTI

Ivo Ambrosi | Giuseppe Carbe' | Marcello Cova | Lucia Frescaroli | Nicoletta Gerevini | Emanuela Giudice | Giuseppe Mosetti |Gaia Olivieri | Maria Azzurra Rossi | Daniel William Re | Andrea Tanci | Rosetta Angelini | Antonino Di Raimo | Emanuele Tarducci | Antonello Marotta | Alessandro Mazza | Paola Ruotolo |

PROGETTAZIONE E ALLESTIMENTO MOSTRA

Scanner@Nitro: Aldo Mammucari | Lorenzo Mastroianni | Alfredo Principia

CONCEPT (SINTESI)

La mostra e' allestita in un locale del Sicily Lab che si apre direttamente sul corso principale di Gioiosa Marea: era l'antica farmacia del paese che oggi rivive in questa nuova destinazione culturale. Il progetto di allestimento, a cura di Scanner@Nitro, propone una seconda pelle, avvolgente e sinuosa, che ridefinisce ambiti e spazi dell'esposizione dialogando con l'alta volta a crociera che caratterizza lo spazio e accoglie speciali proiezioni.

I lavori esposti sono organizzati in bande verticali di circa due metri di altezza che si dispongono in maniera dinamica nei vari ambiti creati dall'allestimento.

I progetti esposti nel loro complesso propongono un contributo di ricerca originale che il gruppo nITroSaggio e molti giovani designer hanno elaborato negli ultimi mesi per la città di Gioiosa Marea.

L'idea che muove la ricerca progettuale e' che in una situazione di crisi reale, come appunto quello di una cittadina costiera come Gioiosa Marea, sia possibile sviluppare un'idea "soft", capace di innestare reazioni vitali e positive partendo per cosi' dire "dal basso verso l'alto".

La scelta dei temi si e' concentrata su tre situazioni principali di Gioiosa Marea: il tema dell'interconnessione tra percorsi e piazze legate allo svolgimento di riti e manifestazioni religioso-culturali, il tema della riconnessione della montagna e della citta' al mare e infine il tema del riuso del torrente Zappardino attraverso operazioni di modellazione del suolo e di Land Art.

La ventina di progetti in mostra affrontano questi e altri temi e forniscono uno sguardo nuovo e stimolante per la cultura architettonica, per i cittadini e per i loro rappresentanti politici che sono chiamati a scelte importanti per l'ambiente.

PAGINA WEB DEDICATA ALLA MOSTRA

Concept in forma estesa, download immagini ad alta risoluzione per la stampa

http://www.nitrosaggio.net/sicilylab/Mostra/

VIDEO DI PRESENTAZIONE

http://it.youtube.com/watch?v=YZhXhSWF9lk

CONTATTI MOSTRA

responsabile architetto Lorenzo Mastroianni

+39 348 246-9511

tel. sicily lab

+39 0941 302 771

WOKSHOP 2008 31 agosto - 7 settembre 2008

(Alcuni posti ancora disponibili)

http://www.nitrosaggio.net/sicilylab/08/Program/index.htm

_________________________________________________________

Sicily Lab

Gioiosa Marea (ME) 98063

Via Umberto I, n. 207

Tel. 0039 0941 302771

info:

www.nitrosaggio.net/sicilylab/

http://www.nitrosaggio.net/sicilylab/08/Program/dayprogram.htm

contact: sicilylab@nitrosaggio.net

phone: +39 06 97615923

mob: +39 347 8748969 - +39 333 2706419

[Comunicato Stampa] CACCIA,DOMANI APERTURA IN SICILIA.LAV: IRRESPONSABILE L'ANTICIPAZIONE. ON-LINE "VADEMECUM CACCIA"

COMUNICATO STAMPA

LAV - Coordinamento Regionale Siciliano

Web: www.lavsicilia.it www.lav.it - Tel. Uff. Stampa nazionale: 06.4461325


CACCIA, DOMANI APERTURA IN SICILIA. LA LAV: IRRESPONSABILE L' ANTICIPAZIONE DELLA STAGIONE, ANIMALI ANCORA IN RIPRODUZIONE

E VILLEGGIANTI NELLE CAMPAGNE


DURE CRITICHE ANCHE DALL'ISTITUTO NAZIONALE PER LA FAUNA SELVATICA SULLA "MALACACCIA" SICILIANA


On-line su www.lavsicilia.it il "VADEMECUM CACCIA"

per Forze dell'Ordine e cittadini: tutte le leggi ed

i riferimenti legali contro "doppietta selvaggia"


31.08.2008. Da domani 1 settembre i 51.000 cacciatori siciliani potranno sparare liberamente grazie al decreto dell'Assessore regionale all'agricoltura, on. Giovanni la Via, che ha sconsideratamente anticipato di 15 giorni la data di apertura della caccia. Secondo la legge statale, infatti, la stagione non può iniziare prima della terza domenica di settembre.

Una data fissata a tutela della fauna (molti animali - quelli sfuggiti alle fiamme o alla siccità - sono ancora intenti ad allevare i piccoli) e dell'incolumità dei turisti e dei villeggianti, che ancora affollano le campagne e le zone verdi dell'Isola! "L'anticipazione della strage decisa dall'on.

La Via, firmatario del Calendario venatorio - dichiara Ennio Bonfanti, responsabile "fauna" della LAV Sicilia - è un atto irresponsabile: pur di accaparrarsi le simpatie elettorali di cacciatori ed armieri, non si è esitato ad emanare un calendario venatorio che, strumentalizzando l'attività amministrativa della Regione, mira ad accontentare ogni richiesta del mondo venatorio più oltranzista".

Nei giorni scorsi l'Assessore aveva dichiarato che "Il calendario venatorio rappresenta un buon compromesso perchè è la sintesi delle varie parti in causa" ma Bonfanti replica: "Altro che 'buon compromesso"! Il decreto è un regalo alla lobby 'calibro 12' ed una condanna a morte per centinaia di migliaia di animali! Il 'nuovo' calendario venatorio è la fotocopia dei calendari delle passate stagioni con la totale violazione delle raccomandazioni dell'Istituto Nazionale Fauna Selvatica (INFS)".

L'INFS ha dato parere nettamente contrario, infatti, all'apertura anticipata della caccia per la quaglia (in declino), alla caccia della lepre italica (specie rara che ormai resiste di fatto solo in Sicilia) ed ha chiesto di limitare la pre-apertura per tortora, merlo, colombaccio e coniglio a sole 4-5 mezze giornate e senza l'uso del cane. L'Assessore invece dà il via libera generalizzato alla caccia senza nessuna di queste limitazioni!

L'INFS ha anche chiesto di chiudere la caccia alla beccaccia (in declino) al 31 dicembre e norme più restrittive per la caccia autunnale ed invernale alla selvaggina migratoria, con precise limitazione territoriali: ma l'Assessore La Via ignora incredibilmente e sciaguratamente anche queste prescrizioni di buonsenso! Contro "doppiette selvaggia", infine, la LAV ha pubblicato on-line sul sito www.lavsicilia.it il "VADEMECUM CACCIA" a disposizione delle Forze dell'Ordine e dei cittadini.

"Si tratta di un agile strumento di informazione con tutte le leggi ed i riferimenti legali contro il bracconaggio e per la tutela della fauna – spiega Ennio Bonfanti – utile per chi vuole denunciare abusi e violazioni commesse dai cacciatori di frodo.

Nei prossimi giorni chiederemo un particolare sforzo a tutti gli organi di vigilanza (Corpo Forestale, Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza, polizie locali, ecc.) affinché venga attuata una più incisiva azione di contrasto contro le illegalità venatorie (caccia a specie protette, caccia in aree vietate, uso di mezzi illeciti, caccia notturna, ecc.)".


La LAV Lega Anti Vivisezione e' la principale associazione animalista in Italia, riconosciuta Ente Morale ed Onlus. Ci battiamo contro ogni forma di sfruttamento degli animali, con un grande obiettivo di liberta': i diritti degli animali. Conduciamo campagne di sensibilizzazione con la forza di 85 sedi locali, l'impegno di centinaia di volontari ed il sostegno di migliaia di soci; interveniamo direttamente per la tutela degli animali e promuoviamo azioni legali in casi di maltrattamento. La LAV e' membro della Coalizione Europea contro la Vivisezione (ECEAE) e della Coalizione Europea per gli animali dall'allevamento (ECFA). Da più di 20 anni assolviamo un'importante missione: dare risposte alle domande di liberta' per tutti gli esseri viventi. * * * * LAV tel. 064461325 www.lav.it - info@lav.it

SCATTI D'AUTORE: Cultura, MARKETING CULTURALE e ZELIG OFF

Nelle prossime ore comunicheremo l'orario della CONFERENZA STAMPA con gli artisti di ZELIG OFF, Mannino e Basso, che si terrà nella stessa giornata dell'evento finale, il 7 settembre.


PER QUESTO VI CHIEDIAMO DI SEGNALARE
C/O QUESTO CONTATTO
I NOMINATVI DEI VOSTRI REDATTORI.

SI CHIEDE ANCHE
SEGNALAZIONE DI ACCREDITO
PER POTER SEGUIRE LO SPETTACOLO (ENTRO IL 3 SETTEMBRE. I posti a sedere sono limitati).


Rimaniamo a vostra disposizione
UF. STAMPA
Maria Anna Flumero
PH 339-5725772

[insieme-750616.jpg]

www.scattidautore.com

DA RAVENNA PARTE IL TAVOLO SU "MOSCHEE E LEGALITA'"


SCELTA LA DATA SIGNIFICATIVA DELL’11 SETTEMBRE

BALDINI: “SIAMO IN ATTESA DI UNA RISPOSTA DAL SINDACO”






La F.I.S.O.C. (Famiglia Istituzioni e Società - Osservatorio Culturale), attraverso “Libertà e Futuro”, ha annunciato la costituzione del tavolo “Moschee e Legalità”. La presentazione dei lavori sul delicato argomento è fissato per l’11 settembre a Ravenna.

Sicuramente è stata scelta una data significativa e carica di ricordi non facilmente cancellabili dalla mente dei più. Per il “tavolo” è già stata inoltrata richiesta al Sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, per la concessione di una sala di proprietà del Comune.

Nessuna risposta ad oggi è pervenuta alla F.I.S.O.C. Infatti, il coordinatore di “LF” dott. Daniele Baldini è in attesa di conoscere le determinazioni della Giunta ravennate. Così lo stesso Baldini: “La data è stata già fissata, ci resta solo di sapere dove poter svolgere la nostra uscita pubblica”.

Il coordinatore di “LF” tiene a sottolineare che il tavolo dell’11 settembre sarà presieduto dall’avv. Patrizia Zaffagnini. Hanno già dato la loro adesione il prof. Carlo Monaco, Consigliere Regionale Emilia Romagna, i capigruppo ravennati di Forza Italia e Alleanza Nazionale Eugenio Costa e Sergio Covato, nonché il presidente provinciale di Ravenna de “La Destra” Patrizia Ricci ed il consigliere comunale PdL di Cesena Stefano Angeli.

Saranno anche presenti consulenti esterni che tratteranno aspetti di natura squisitamente tecnica dello studio. In relazione all’iniziativa promossa da “LF” Daniele Baldini ha dichiarato: “: Questo rappresenta il tavolo dei cittadini ed entro l’anno daremo risposte chiare formulando anche proposte legislative altrettanto chiare.

Ho richiesto una sala al Sindaco Fabrizio Matteucci in quanto è il tavolo della città, anzi il tavolo ditutti i cittadini Italiani. Tavolo che nessuno potrà strumentalizzare e/odefinirlo di intolleramnti o razzisti. Anzi penso sia il giusto modo per affrontare i problemi di una società sempre più composita”.

Alfonso Aloisi
alfonsoaloisi@virgilio.it
cell.: 340-9858493

LA CITTA' DI NAPOLI , LA PROVINCIA E' CONTROLLATA. PARE DI NO' . IL PREFETTO ED IL QUESTORE CHE FANNO?

 

SI MOLTIPLICANO GLI EPISODI DI VIOLENZA NEI CONFRONTI DELLE AUTORITA' E DELLE ISTITUZIONI. TUTTI STANNO A GUARDARE . IL PREFETTO ED IL QUESTORE DI NAPOLI CHE FANNO E DICONO?



Di Raffaele Pirozzi



Circa un anno fa, alcuni disoccupati che volevano essere assunti da un'azienda partecipata dell'Amministrazione Provinciale di Napoli, inseguirono fin dentro la Questura di Napoli e malmenarono i 2 Assessori Provinciali che si opponevano alla loro assunzione. Dopo pochi giorni, questi disoccupati furono assunti dall'Amministrazione Provinciale e finora, nulla è dato da sapere sugli sviluppi della situazione.

Qualche giorno fa l'assessore all'Ecologia del Comune di San Marco Evangelista nel Casertano, Alessandro Grieco, è stato malmenato da un gruppo di lavoratori del servizio di rimozione rifiuti che lamentavano ritardi nel pagamento degli stipendi.
  La nuova amministrazione del comune di San Marco Evangelista è in regola con il pagamento delle quote al Consorzio per lo smaltimento dei rifiuti. Le responsabilità non sono né dell'Assessore malmenato né dell'Ente locale. Il 30 Agosto 2008 registriamo il fatto grave avvenuto a Torre del Greco dove una folla di cittadini ha circondato ed ha preso a calci ed a pugni la macchina su cui era salito il Sindaco di quel Comune;l'aggressione è avvenuta, perché un gruppo di vigili stava multando un motociclista senza casco ed il Sindaco stava controllando l'impegno dei vigili.

I tre episodi sono indice di una situazione di "ribellismo", di mancanza di senso dello Stato e di autorità inesistente; non poteva che essere così ,perché in larga parte della Campania, sono inesistenti i controlli ed ognuno fa quello che gli pare. Si esce da questa situazione con l'unico deterrente possibile che è quello di :Applicare con "rigore", forza e determinazione la LEGGE.

Nel contempo assistiamo a dichiarazioni che non aiutano la situazione ad evolversi positivamente. Il Procuratore della Repubblica di Napoli, Dott. Lepore ,ha chiamato in causa, come comportamento negativo, i cittadini che hanno accerchiato una gazzella dei Carabinieri che avevano inseguito una macchina privata per 'arrestare 2 persone . Il comportamento di quelle persone è certamente negativo epperò dobbiamo registrare che le 2 persone arrestate sono state rilasciate il giorno dopo La domanda è la seguente Come è possibile?: Esiste la legge e perché il magistrato non l'ha applicata con decisione? Se non c'è la legge perché il Dott. Lepore non ha richiamato il Parlamento a provvedere ? Insomma, tanti pensano di dire come si devono comportare gli altri e Loro?

Infine, aggiungiamo che vi sono interi rioni dove le forze dell'ordine sono impedite di entrare e dove i cittadini "onesti"sono "ostaggi" di gruppi di delinquenti. Questo è il quadro completo di una città , provincia di Napoli e parte della della provincia di Caserta dove il governo dell'ordine pubblico è inesistente.

Se il quadro è veritiero ed allora le autorità dello Stato: Prefetto, Questura e Ministero dell'Interno ed istituzioni civili non hanno nulla da dire e da fare?



Napoli, 31/08/08



 


 

sabato 30 agosto 2008

Mostra collettiva Antonella Gelmi Revò (TN)

Titolo dell'evento: "Insieme"

Spazio Espositivo: Palazzo Maffei "Casa Campia" Revò (TN) (info 3331980373)

Data di vernissage: 23 dicembre 2007 ore 11

Data chiusura: 06 gennaio 2008

Abstrastract di presentazione:

Mostra di pittura e scultura con gli artisti di "Ars95" di Cles e "Amici dell'arte" di Riva del Garda (TN)

Orario di apertura: dalle 16,00 alle 19,00

Biglietto: ingresso libero

Recapiti: gelmian@tiscali.it

Catalogo: in mostra

Patrocini:

Ufficio Stampa:

Curatore:

Artista: Antonella Gelmi, via Nazionale n.62, 38070 Campo Lomaso (TN)

Genere: Arte Moderna e Contemporanea


LA RAGIONIERA PRESTATA ALL'AGRICOLTURA E' LAURA CENNI







“CENNI SOCIETA’ AGRICOLA”

DAL 1956 UN PERCORSO RICCO DI PASSIONE E CULTURA

A RIOLO TERME UNA DONNA DAVVERO SPECIALE


Colori caldi, festosi e naturali ci accompagnano attraverso distese di pascoli, vigneti e frutteti, alla scoperta dell’Azienda Agricola “Cenni”, situata sulle colline romagnole di Riolo Terme (RA).

Ci accoglie Laura, figlia del titolare e precursore dell’attività Giacomo, che, insieme col fratello Luigi, perito agrario, condivide l’amore per la propria terra ed i prodotti di qualità.

In un settore irto di grandi difficoltà ed insidiato da produzioni estranee alla nostra tradizione contadina, Laura Cenni ha raccolto con entusiasmo e capacità manageriali la sfida per un’agricoltura sana e dai sapori antichi. Ci parla con evidente orgoglio dell’allevamento pregiato di mucche di razza Romagnola con il marchio I.G.P., della coltivazione dei vitigni autoctoni, trebbiano e sangiovese, della produzione di frutta selezionata, altro importante fiore all’occhiello nell’economia aziendale.

Come Pascoli, innamorato della sua terra, ci piace dire “hic est Romagna”, per definire una realtà generosa e franca, contraddistinta dalla qualità e dalle fragranze di sapori e profumi tradizionali.

E pensare che Laura, ragioniera e componente del C. d. A. di una Banca diffusa sul territorio, ha abbracciato con grande amore ciò che è stato avviato dal padre tanto da passare, in men che non si dica, dai conti alle riunioni, dalla famiglia alla conduzione materiale di ciò che riguarda l’azienda agricola, comprese le punture a mucche e vitelli.

Di grande tenerezza il rapporto con una cavalla che recentemente ha dato alla luce un puledro e che ogni mattina aspetta da Laura la razione quotidiana di zollette di zucchero.


Alfonso Aloisi
alfonsoaloisi@virgilio.it
cell.: 340-9858493

Napoli nel cuore: 2° Concorso internazionale arte contemporanea

Il Napoli nel cuore
2° Concorso internazionale d'arte contemporanea
aperte le iscrizioni

Dopo la felice esperienza del 1° concorso che si chiuderà nel suo itercomplessivo con la collettiva dei vincitori delle sezioni in gara dal 3settembre al 12 settembre nella galleria Merliani 137 di Napoli, hapreso il via la seconda edizione che ha aperto le iscrizioni dal 1luglio 2008 che potranno essere effettuate fino al 20 febbraio 2009.

Questa edizione vede il patrocinio morale della Società Sportiva CalcioNapoli che ha inteso essere vicina agli sforzi dell'associazioneCulturale Merliani 137 ed al suo curatore Gianni Nappa di portareavanti un progetto che riesca ad essere propositivo per gli artisti eper Napoli che attraverso le gesta della squadra di calcio assurge aprotagonista positiva.

Il termine del 20 febbraio 2009 stabilito, fornirà agli artisti lapossibilità di poter elaborare una nuova opera che sappia interpretareil tema e sia motivo di novità per la propria produzione artisticaoltre che stimolo ad interpretare le gesta sportive.

Il concorso è a carattere internazionale e come nella prima edizionesarà prodotto un catalogo con una sezione dedicata alle 40 opereselezionate e alle 15 selezionate per le sezioni studenti, checoncorreranno all'assegnazione dei premi, oltre a contenere i nomi e leimmagini anche delle opere non selezionate ma pervenuteall'associazione.

Sarà organizzata l'esposizione delle 40 opere + 15 selezionate in unospazio istituzionale a Napoli e compatibilmente con il calendariocasalingo delle gare del Napoli, sarà allestita una mostra dellemigliori opere nello stadio San Paolo.

Il progetto è work in progress e saranno comunicate tutte le novità cheinterverranno fino al termine del 20 febbraio 2009 per il migliorsvolgimento del concorso.

Tema 2008/2009

La pulsione dinamica del gioco, l'atto sportivo nel suo compimentodi gioco, la catarsi di gioia dopo il gol, volti e tensioni deiprotagonisti .

Uno sport e una squadra, un senso di comune appartenenza positivo,come veicolo di una rappresentazione della società positiva e deivalori puri.
Una squadra che lotta e suda per l'affermazione sportiva di una città intera.

Tre sezioni: Pittura - Scultura e fotografia con le relative sezioni per gli studenti.

Il bando può essere richiedesto via mail a gianninappa@hotmail.com


ALBERO ANDRONICO: PREMIO NAZIONALE POESIA E NARRATIVA

PREMIO NAZIONALE POESIA E NARRATIVA:
ALBERO ANDRONICO
(Scadenza 30/09/2008)




Patrocinato da:
COMUNE DI ROMA
Assessorato Politiche del Patrimonio
Politiche Abitative e Progetti Speciali
REGIONE LAZIO
Assessorato alla Cultura, Spettacolo e Sport

In collaborazione con: ELOINA - Roma

Scadenza per invio opere: 30 settembre 2008

IL PREMIO SI ARTICOLA IN:

1) SETTE SEZIONI IN LINGUA ITALIANA

A) poesia inedita a tema libero;
B) silloge inedita a tema libero;
C) narrativa inedita a tema libero (racconto, saggio, favola);
D) opera in poesia o in prosa inedita sul tema: Cine e Città – "L'occhio del cinema sulla città";
E) libro edito di poesia e narrativa;
F) testo per una canzone a tema libero;
G) opera in poesia o in prosa inedita sul tema: "Lo sport".

2) UNA SEZIONE IN DIALETTO

H) poesia inedita in dialetto (con traduzione in lingua italiana).

REGOLAMENTO

1) Possono partecipare tutti i cittadini, ovunque residenti, solo con opere in lingua italiana e, limitatamente alla sezione H, con opere in dialetto.

2 ) Ogni concorrente è libero di partecipare ad uno o più sezioni.

3) Alla sezione A si partecipa con una poesia dattiloscritta, che non deve superare i 40 versi.

4) Alla sezione B si partecipa con un massimo di 8 poesie dattiloscritte, ognuna delle quali non deve superare i 40 versi. Alla silloge occorre dare un titolo e un indice.

5) Alla sezione C si partecipa con un elaborato (racconto, saggio, favola) che non deve superare le 8 cartelle dattiloscritte, ciascuna di 2000 battute spazi compresi.

6) Alla sezione D si partecipa con un elaborato letterario, svolto in poesia (che non deve superare i 40 versi) o in prosa (racconto, saggio, articolo) che non deve superare le 8 cartelle dattiloscritte, ciascuna di 2000 battute spazi compresi, che approfondisca il tema indicato.

7) Alla sezione E si partecipa con un volume edito dal 1 gennaio 2000 alla data di scadenza del Premio, da inviare in 5 copie.

8) Alla sezione F si partecipa con un testo per una canzone, dattiloscritto, che non deve superare i 40 versi.

9) Alla sezione G si partecipa con un elaborato letterario, svolto in poesia (che non deve superare i 40 versi) o in prosa (racconto, saggio, articolo) che non deve superare le 8 cartelle dattiloscritte, ciascuna di 2000 battute spazi compresi, che approfondisca il tema indicato.

10) Alla sezione H si partecipa con una poesia dattiloscritta, in dialetto, con traduzione in italiano a fronte, che non deve superare i 40 versi.

11) Ogni elaborato deve essere inviato, in cinque copie, di cui una soltanto deve recare il nome, il cognome, la sezione a cui si intende partecipare e la firma. Per le opere inedite è necessario aggiungere la dichiarazione, firmata dall'Autore, che confermi la paternità dell'opera. Le opere inviate non saranno restituite.

12) Quota di partecipazione: è prevista una quota di partecipazione (a copertura delle spese di organizzazione di segreteria e di pubblicità) di 15 (quindici) euro a sezione.

13) Il plico con gli elaborati deve essere inviato entro e non oltre il 30 settembre 2008 (farà fede il timbro postale di partenza) alla Segreteria del Premio Alberoandronico, Via Teresa Gnoli, 25 - 00135 Roma. Il plico deve contenere anche la scheda di partecipazione debitamente compilata e la ricevuta del pagamento della quota di partecipazione che potrà essere effettuato sul conto corrente postale n.76556059 intestato all'Associazione Alberoandronico. Ove possibile, al fine di facilitare l'inserimento nell'Antologia, allegare anche un cd o floppy contenente le opere.

14) La Giuria sceglierà le opere meritevoli per la pubblicazione dei testi in una Antologia. Le modalità di inserimento nella stessa saranno comunicate a ciascun Autore. Tra i selezionati la Giuria sceglierà i vincitori del Premio nazionale ALBEROANDRONICO. Tutti gli Autori, nel corso della Cerimonia di premiazione, riceveranno un attestato di partecipazione.

15) La Giuria, il cui giudizio è insindacabile, sarà composta da critici ed esponenti del mondo della cultura che verranno resi noti in occasione della Cerimonia di premiazione che si terrà a Roma. Tutti i partecipanti saranno tempestivamente informati circa il giorno, il luogo e l'ora della premiazione.

16) Agli Autori non presenti personalmente o per delega alla Cerimonia, i premi potranno essere spediti, con spese a loro carico, solo se ne faranno espressa richiesta alla Segreteria. La partecipazione implica l'accettazione di tutte le norme del presente regolamento che, in base ad eventuali necessità organizzative, potrà subire variazioni senza in ogni caso alterarne la sostanza.

17) In base alla vigente normativa sulla privacy, gli indirizzi e i dati personali dei partecipanti verranno utilizzati esclusivamente per il Premio, la pubblicazione dell'Antologia e le altre attività dell'Associazione.

18) Al fine di agevolare i lavori della Giuria, gli Autori sono pregati di inviare le opere in anticipo rispetto al termine sopra indicato.

I PREMI

Sono previsti riconoscimenti per i primi 8 classificati in ciascuna sezione, consistenti in premi in denaro, coppe, targhe, e diplomi di merito. Inoltre sono istituiti premi speciali per la migliore opera proveniente da uno Stato estero e per la migliore opera di autore di madrelingua non italiana.
Speciali riconoscimenti saranno attribuiti all'autore più anziano e a quello più giovane.
Tutti gli Autori, nel corso della Cerimonia di premiazione, riceveranno un attestato di partecipazione.

ASSOCIAZIONE CULTURALE, SOCIALE E SPORTIVA ALBEROANDRONICO
Via Teresa Gnoli, 25 - 00135 Roma. tel. 334 7411438
alberoandronico@libero.it - www.alberoandronico.net

L'Associazione Culturale "Alberoandronico" nasce per iniziativa di un gruppo di persone con l'obiettivo di promuovere e tutelare la partecipazione dei cittadini alla vita culturale e sociale del territorio.
Tra le attività che l'Associazione intende svolgere figurano la promozione della cultura in tutte le sue forme (tra cui quella teatrale, musicale e cinematografica) iniziative artistiche rivolte anche alle fasce deboli come anziani e disabili; la promozione e la pratica dello sport; l'organizzazione di viaggi culturali, gite e visite guidate; la collaborazione con comitati di quartiere e organismi scolastici per la programmazione culturale sul territorio; la promozione di forme di assistenza sociale, di tutela civica dei diritti e di tutela ambientale.

SCHEDA DI PARTECIPAZIONE
http://www.romanotizie.it/IMG/pdf/premio_nazionale_di_poesia_e_narrativa__ALBEROANDRONICO2007.pdf


PREMIO LETTERARIO CHIANTI (Scadenza 30/09/2008)


PREMIO LETTERARIO CHIANTI



BANDO DI CONCORSO

Art. 1 – I Comuni di Greve in Chianti (FI), Barberino V.E (FI), Impruneta (FI), Radda in Chianti (SI), San Casciano Val di Pesa (FI), Tavarnelle V.P. (FI), e la rivista "Stazione di Posta" di Firenze

indicono

la XXII Edizione del PREMIO LETTERARIO CHIANTI, riservato ad Opere di narrativa in lingua italiana, edite nell'anno 2007 (DUEMILASETTE).

Art. 2 – Le Case editrici, nonché gli autori a titolo personale, che intendano partecipare al Premio dovranno inviare n° 16 copie di ciascuna opera, entro e non oltre il 30 SETTEMBRE 2008, alla BIBLIOTECA COMUNALE DI SAN CASCIANO IN VAL DI PESA, VIA ROMA 37, 50026 SAN CASCIANO IN VAL DI PESA (FI). Sulle scatole contenenti i libri inviati dovrà essere posta la dicitura : PREMIO LETTERARIO CHIANTI XXII EDIZIONE 2008\2009.

Art.3 – Le opere pervenute saranno sottoposte all'esame della Giuria Tecnica composta da Giorgio Luti, Presidente, da Paolo Codazzi e da un rappresentante di ognuno dei sei Comuni promotori.

Art.4 – La Giuria Tecnica esaminerà le opere, dotate dei requisiti per potere concorrere al Premio. Le opere o gli autori non in possesso dei requisiti indicati dal presente Bando verranno esclusi e i libri restituiti, dietro richiesta scritta, solo a cura e spese degli autori o delle case editrici.

Art.5 – La Giuria Tecnica, entro il 30 novembre 2008, selezionerà 5 opere da ammettere in finale.
Le comunicazioni di ammissione alla finale verranno comunicate alle Case Editrici e/o agli autori. Sia Case editrici che Autori selezionati dovranno confermare formale accettazione di tutte le norme contenute nel presente Bando.

Art. 6 – Le Case Editrici e gli autori delle opere finaliste si impegnano a:

a) Fornire in omaggio n° 60 copie dell'opera finalista da riservare alle Biblioteche comunali dei Comuni organizzatori. Le copie dovranno essere inviate entro il 10 dicembre 2008 allo stesso indirizzo delle precedenti 16 copie iniziali.

b) Fornire il numero di copie che verranno richieste per dotare la Giuria dei Lettori al prezzo di copertina scontato di almeno il 60%. Il quantitativo di copie da fornire potrà variare dalle 200 alle 250 secondo le reali richieste effettuate dai Lettori. Anche tali copie dovranno essere inviate, nel luogo come sopra detto, entro qualche giorno dalla data della effettiva richiesta, con fatturazione da emettere secondo le indicazioni sottoindicate.

c) Assicurare la partecipazione dell'autore alla presentazione dell'opera alla Giuria dei Lettori e, possibilmente, alla Cerimonia di Premiazione.

Art. 7 – Le cinque opere finaliste saranno presentate dagli Autori alla Giuria dei Lettori in altrettanti incontri che si terranno nei Comuni di Greve in Chianti, Barberino V.E., Impruneta, Radda in Chianti, San Casciano in Val di Pesa, Tavarnelle V.P., a partire dal mese di febbraio 2009 secondo un calendario che verrà successivamente e tempestivamente comunicato.

La mancata partecipazione dell'autore all'incontro con la Giuria dei Lettori, comporta l'esclusione dal premio e la restituzione delle opere eventualmente acquistate con spedizione a carico dell'editore o dell'autore senza alcuna regolazione economica.

Art. 8 – La Giuria dei Lettori è composta da circa 350 partecipanti.
Saranno ammessi a farne parte tutti coloro che ne faranno richiesta ad una delle Biblioteche Comunali dei sei Comuni promotori entro il 30 novembre 2008, compilando l'apposito modulo in distribuzione presso le Biblioteche stesse. In caso di superamento del limite indicato, e qualora insorgessero problematiche di numero, sarà data preferenza ai Lettori residenti nei Comuni promotori.

Art. 9 – Durante la cerimonia pubblica di Premiazione, prevista per l'aprile 2009, ciascun membro della Giuria dei Lettori sarà chiamato ad esprimere la propria preferenza mediante scheda da consegnare in busta chiusa.
Ogni Giurato dovrà esprimere una sola preferenza per uno dei 5 libri finalisti. Lo spoglio delle schede avverrà pubblicamente.

Art. 10 – Al vincitore del Premio Letterario Chianti, verrà assegnato un premio di Euro 1.800,00, anche a titolo di rimborso spese assoluto per la partecipazione alla presentazione del libro ed alla Cerimonia di Premiazione.
A ciascuno degli altri finalisti verrà assegnato un premio di Euro 800,00 a titolo definitivo di rimborso spese.




Segreteria del Premio Letterario Chianti
c/o Biblioteca Comunale di Greve in Chianti
Viale Vanghetti, 4
50022 Greve in Chianti (FI)
tel. 055 8545285/286 fax 055 8545287
e-mail: biblioteca@comune.greve-in-chianti.fi.it

Per invio libri:
Biblioteca Comunale di San Casciano in Val di Pesa
Via Roma, 37
50026 San Casciano in Val di Pesa (FI)


PER INFORMAZIONI E COMUNICAZIONI:
Rivista Culturale Stazione di Posta
Via Brunelleschi, 1
50123 Firenze
tel/fax: 055 2776258
www.stazionediposta.it


LA FATTURAZIONE DEI LIBRI ACQUISTATI ANDRA' INTESTATA A:
ESUVIA edizioni s.n.c. – 50132 Firenze - Via A. del Castagno, 12 – P.I. 03896690488



--
Redazione del CorrieredelWeb.it

Portale di letteratura salentina

Comunicato stampa
Un grande portale nato da un'importante collaborazione
Tutta la letteratura salentina in un click
Libreria Dante Alighieri e Repubblica Salentina presentano
Salentolibri.it


Si chiama "Salentolibri.it" ed il nome è anche indicativo della sua posizione nel grande oceano virtuale di internet, infatti all'indirizzo www.salentolibri.it ci si può immergere totalmente e profondamente nella cultura libraria del Salento. Decine di categorie e sottocategorie, tutte le case editrici, news, nuove uscite e una lista dei libri più richiesti, Salentolibri.it è un ricco e potente strumento di conoscenza e diffusione della letteratura salentina.

L'idea è di Alessandro Venneri della prestigiosa libreria "Dante Alighieri" di Casarano, mentre i ragazzi di Repubblica Salentina (che ricordiamo nasce in una scuola superiore di Lecce), comprendendone la portata culturale e le potenzialità presenti e future, hanno immediatamente sposato in pieno l'iniziativa. Sono bastati pochi incontri per scambiarsi idee e opinioni, un gran lavoro di ricerca e di editoria elettronica (quest'ultima curata da Comunickare, cooperativa guidata dal docente Daniele D'Amato) ed ecco che oggi il progetto è diventato "prodotto".

Salentolibri.it è un portale diretto, specifico, di facile navigazione e uso. Offre schede dettagliate di tutti i testi presenti nel data-base, complete di foto di copertina, descrizione approfondita, autore, editore, anno di pubblicazione e costo. E' anche strutturato per la vendita on line, con la gestione del classico "carrello della spesa".

Ha sia i testi scritti da autori salentini che quelli scritti da altri autori sui temi e sui luoghi del Salento. Le categorie spaziano dalla narrativa (storica, fantasy, umoristica, per ragazzi) alla saggistica, dalla poesia alla culinaria, passando per musica, cinema e teatro, architettura e urbanistica, arte, religione, politica e così via. Il portale è assolutamente "aperto" nel senso che, data l'ambizione di riuscire ad essere un punto di riferimento il più completo possibile, è sempre alla ricerca di opere non ancora inserite e di nuove pubblicazioni, pertanto sono e saranno sempre ben accette le segnalazioni da parte di chiunque abbia voglia o interesse di inserire un testo.

«Appena Alessandro ce ne ha parlato, ci sono venuti in mente tre immagini che ci hanno spinto subito ad approfondire la questione», raccontano i ragazzi di Repubblica Salentina, «la prima è stata quella di tutti i nostri compaesani salentini che vivono fuori per lavoro o per studio, quelli che si trovano negli angoli più disparati del globo, in Europa ma anche nelle Americhe, in Asia e in Australia, che in questo modo potevano facilmente tenersi in contatto con le attività culturali e letterarie della loro terra, addirittura sino a ordinare un qualsiasi testo, per sè o da regalare, e riceverlo direttamente e comodamente a casa propria. La seconda immagine è invece riferita a tutta la gente non salentina che, dato il crescente interesse per il Salento, per la sua cultura e per le sue tradizioni, potevano disporre di uno strumento comodo per appagare ogni genere di curiosità conoscitiva. Infine, la terza immagine è stata quella di poter offrire ai tanti scrittori della nostra terra un potente ed efficace strumento di conoscenza e diffusione delle loro opere, per non parlare poi delle decine di piccole e grandi case editrici che da anni con tanto amore per il sapere (solo così si può spiegare) continuano ad impegnarsi in un settore così difficile ed ostico.»

«Dal canto mio», continua Alessandro Venneri, «ho conosciuto Repubblica Salentina sin dalla sua nascita e ho visto quanto impegno e dedizione questi ragazzi riversavano nelle loro tante e diversificate iniziative atte a promuovere il territorio nella sua globalità, così mi è stato facile pensare che una loro collaborazione non poteva che portare benefici all'idea di salentolibri.it. Oggi sono fiero di questa partnership e dei risultati raggiunti. Adesso siamo tutti curiosi di tenere sott'occhio il contatore di visite e sperare in un suo scorrere, veloce, continuo e crescente.»


Ufficio Stampa
Repubblica Salentina www.RepubblicaSalentina.it posta@repubblicasalentina.it

Pievi & Castelli in Musica: Paola Turci e Giorgio Rossi - 7 settembre '08

PIEVI & CASTELLI IN MUSICA

7 settembre, ore 21,30

Pratovecchio - Piazza Landino

Paola Turci e Giorgio Rossi

"Cielo"

concerto per un corpo sonoro ed una voce danzante

produzione on the road agency e sosta palmizi

Ultimo appuntamento con Pievi & Castelli in Musica, il festival itinerante che ha coinvolto ben 13 Comuni di tutto il Casentino, per 14 serate, con spettacoli indimenticabili. Due mesi di programmazione e alcuni dei nomi più importanti dello spettacolo italiano e internazionale. Un viaggio che ha attraversato molti generi artistici, dal jazz, fino al tango e il flamenco, l'immancabile musica pop, un pizzico di folk, l'opera, contaminando i classici concerti con il teatro, il cabaret, la danza e facendo scoprire ad un pubblico sempre numeroso, alcuni degli angoli più belli di una terra "fatata", com'è quella casentinese. Organizzato dalla Comunità Montana del Casentino, in collaborazione con Provincia di Arezzo e i Comuni Casentinesi, con la direzione artistica di Maurizio Gatteschi, Pievi & Castelli in Musica chiude in grande stile con una delle cantautrici italiane più amate, Paola Turci, che insieme al ballerino Giorgio Rossi, domenica 7 settembre alle 21.30 a Pratovecchio in piazza Landino, si esibiranno in "Cielo", un progetto a metà strada fra la canzone e la danza. Uno splendido concerto danzato. Un mix curioso fra l'arte coreografica e la musica: una voce danzante e un corpo sonoro. Una simbiosi inconsueta dove la prima non è mai commento, il secondo non è mai illustrazione ma l'una e l'altro elaborano una rigorosa sintassi emozionale di suono e gesto. I movimenti dell'uno entreranno nelle parole dell'altra, con ritmi, spazi di azione flessibili e sempre diversi. I migliori pezzi della cantautrice italiana, da "Sarò Bellissima" a "E' Questione di Sguardi" o "Volo così", si uniranno alle coreografie di Giorgio Rossi, uno dei maggiori interpreti italiani, personaggio chiave del settore, con grandi collaborazioni alle spalle (ha creato le coreografie per il Barone di Munchausen di Terry Guillian, ha fatto parte della compagnia la Fenice di Venezia e è stato fra i fondatori della scuole di danza Sosta Palmizi, una delle più importanti di tutto il territorio nazionale).

Due artisti a confronto che, nel nome della contaminazione, si conducono attraverso percorsi insoliti e territori inesplorati percorrendo un CIELO di possibilità.

In caso di maltempo, lo spettacolo si terrà al Teatro Comunale degli Antei (via Giuseppe Verdi)

Ingresso € 12,00

Prevendita: Vieri Dischi, corso Italia 89 - Arezzo - tel. 0575.20306

Tabaccheria Bigiarini, via Roma 144 - Ponte a Poppi - tel. 0575.529230

Info 0575.908040 - 366.1544750 (dalle16 alle 19) - pieviecastelliinmusica@gmail.com


_________________
Gloria Peruzzi
ufficio stampa
Tel. +39 349 3588645
duendecomunicazione@gmail.com
gloriaperuzzi@gmail.com
pieviecastelliinmusica@gmail.com

I quadrati magici SATOR: seconda tappa itinerante MSM

Continua il viaggio di MSM, Magic Square Museum, con la mostra itinerante ispirata ai quadrati magici SATOR "The Sator Experience", che dal 1° settembre al 31 ottobre "sbarcherà" sull'isola Milano Vera.

Ripensatevi per un attimo mentre sedevate tra i banchi di scuola. Cercate di ricostruire mentalmente un'ora di matematica: ricorderete pochissimi studenti interessati e molti annoiati, distratti, assenti.
Eppure la matematica è essenziale in una società basata sulla ricerca scientifica e sull'informatica.
Inoltre la matematica è nata a braccetto con la filosofia ed in seguito ha accompagnato la religione e la magia.
Dati i presupposti, perché oggi la matematica deve annoiare o non dare spunti di interesse.

Magic Square Museum (MSM) nasce in Second Life (ospitato dall'isola di Vulcano) con questo intento: creare interesse per un argomento matematico misterioso e affascinante come i Quadrati Magici.
Fotografi, artist i e appassionati hanno abbracciato il progetto e fornito, dapprima il loro punto di vista che si è poi concretizzato in interessanti apporti.
MSM ha deciso di trasformare la sezione dedicata ai Quadrati Magici SATOR in una mostra Second Life itinerante.

La seconda tappa sarà nell'isola italiana Milano Vera. La mostra sarà visitabile dal 1° settembre al 31 ottobre al seguente slurl Italia Vera: Milano Vera, Provin, Italia 3 Milano (155, 134, 32) e verrà inaugurata alle ore 21 (rltime) con un fantastico concerto di apertura. Un misterioso ospite animerà la festa. A seguire un "MSMCamp", alle ore 23, durante il quale si illustrerà l'affascinate mondo dei quadrati magici. Inoltre si parlerà di MSM, della sua filosofia e delle iniziative future. Per l'occasione sarà anticipato il programma del prossimo SL Camp 2.0 www.slcamp.info al quale siete tutti invitati sabato 25 ottobre, ospitati Festival della Creatività di Fir enze.

Troverete le successive tappe in famose land di lingua inglese e spagnola e, a richiesta, siamo molto interessati ad allestire una mostra non virtuale ma reale.

Cosa sono i Quadrati Magici?
Visita MSM!
MSM in Second Life - Vulcano (89,35,25)
sito MSM www.magic-square-museum.com
wiki MSM

Cosa sono i Quadrati Magici SATOR?
Visita la mostra itinerante!
Italia Vera: Milano Vera, Provin, Italia 3 Milano (155, 134, 32)

Magic Square Museum
www.magic-square-museum.com
info (at) magic-square-museum.com
La locandina ufficiale dell'evento è stata creata da Grafiche Valle d'Aosta
http://magic-square-museum.com/MSM-Milano-Vera-Magic-Square-SATOR.pdf.

Protesti, cosa fare e come agire

Con questo articolo si cerca di fornire informazioni sui protesti e consigli a coloro che risultano nello stato di protestato.


Innanzi tutto è bene sottolineare il fatto che quando nel web si sente dire o meglio si legge che è possibile ricevere prestiti anche quando si è protestati bisogna perlomeno drizzare le antenne, perché nessuna banca o società che eroga credito si prende il rischio fondato di dare del denaro in prestito a persone che in passato hanno avuto problemi e difficoltà a restituire il denaro o che hanno emesso assegni a vuoto o non hanno saputo onorare le cambiali, a ragion di causa è possibile ricevere un prestito ad esempio nella forma della cessione del quinto, ove la rata da restituire viene addebitata direttamente sulla busta paga del richiedente, quindi solo in questi casi è possibile ricevere del denaro in prestito anche se ci si ritrova nelle vesti di protestato.

Eppure molte persone ci cascano come dire, colpiti da eccezionali pubblicità o per disperazione o fiducia iniziano ad affidarsi a queste società che come dire, l'unico scopo o ultimo fine è il guadagno, tali società o presunte tali pur sapendo bene che molte delle persone che risultano iscritte negli elenchi dei protesti non potranno mai ricevere il denaro, illudendo i clienti per iniziare una pratica di prestito, che molte volte si chiude in niente di fatto. Va specificato però che chi promette denaro, al momento dell'inizio della pratica si fa pagare in anticipo le spese di istruttoria ed altri spesucce che ha prestito non concesso, non vengono più restituite in quanto fanno parte delle spese per l'apertura della pratica, e poco importa se il prestito non è stato erogato.

Da queste poche righe si comprende che qualora ci si ritrovi nell'elenco dei protesti, o meglio segnalati nel bollettino dei protesti e bene prima di tutto verificare tale situazione per poi magari, anche avvalendosi della consulenza di esperti del settore, procedere alla cancellazione protesti.

Tecnicamente è protestato colui che ho ha emesso un assegno senza copertura finanziaria, parleremo in questo caso di assegno protestato o colui che non ha onorato la cambiale in questo caso avremmo i protesti cambiari, va ricordato che nel primo caso oltre alla levata del protesto per assegno protesti avremmo inoltre che la banca provvederà alla segnalazione del soggetto presso il CAI centrale allarme interbancario, banca dati tenuta presso la Banca d'Italia.


Per tutte le operazioni riguardanti la visura del protesto o la sua cancellazione bisogna sempre rivolgersi alla Camera di Commercio di zona. Presso le camere di commercio esiste o meglio è stato istituto un ufficio apposito denominato appunto ufficio protesti, ove è possibile rivolgersi per avere tutte le informazioni necessarie sulla materia del protesto.

Capita anche a volte che ci si ritrovi nell' elenco dei protestati per sbaglio o per errore dell'ufficiale che si è occupato della levata del protesto, in questo caso è possibile rivolgersi direttamente al presidente della camera di Commercio, il quale una volta accertato lo sbaglio provvederà immediatamente alla cancellazione sul registro dei protesti della persona "innocente".

Va ricordato inoltre che su disposizione del Presidente del tribunale è possibile procedere alla cancellazione per riabilitazione del protesto, ottenendo appunto la riabilitazione.

Sempre presso gli uffici della Camera di Commercio è possibile reperire la modulistica per tutto ciò che concerne i protesti ed i riferimenti normativi e normativa protesto.

Chi usufruisce dei servizi della Camera di commercio per la consultazione dell' registro informatico dei protesti, non sono solo le finanziarie o le banche, ma utenza quali imprenditori o manager che prima di procedere ad una partnership con qualsiasi soggetto è usanza (consigliata) procedere al controllo dei soggetti interessati anche sul loro stato riguardante la salute finanziaria, quindi se si è iscritti come protestati e magari per quale motivo, ricordando sempre che i dati verranno mantenuti sempre per 5 anni, sempre se non si è intervenuti per la cancellazione.

A cura di Zani Cotesta, per maggiori info su cancellazione protesti assegni, visita prestito-personale.net

venerdì 29 agosto 2008

DA GIANNINI A DI PIETRO: IL QUALUNQUISMO IN ITALIA

 

Il Dott. Giuseppe Corona ex-presidente della Cia (Confederazione italiana agricoltori) della Campania ha scritto un articolo che ritengo merita di essere portato a conoscenza dei lettori. E' un articolo che tratta di questioni politiche di estrema attualità.

di Raffaele Pirozzi


Qualunquismo e senso della misura

di Giuseppe Corona


Nel 1944 nasceva in Italia un settimanale intitolato "L'Uomo qualunque". Suo fondatore Umberto Giannini. Nel 1946 Giannini fonda il partito "Il fronte dell'Uomo qualunque".

Da allora ogni forma di antipolitica viene definita in Italia qualunquismo.

Il movimento ebbe un discreto successo. Dopo avere tentato invano approcci con B.Croce, flirtò con la Democrazia Cristiana, infine si estinse ed i suoi resti confluirono nel partito monarchico e nel nascente partito neofascista, il M.S.I.

Ma quanta differenza tra quel qualunquismo e quello attuale! Esso era anticomunista e antisocialista, antistatalista, si mascherava di liberalismo. In una qualche maniera, pur professando l'antipolitica, era "politico". Il suo linguaggio antipolitico era pesante, ma non volgare e con tratti di discreto e efficace stampo satirico. Oggi l'antipolitica è antipersonam e ha come termini preferiti "magnaccia" e "v'aff…". Non la si chiami boccaccesca, Boccaccio tutto era tranne che un benpensante moralista e un guardone.

Si è passato invece dalla tragedia alla farsa, dal qualunquismo politico al qualunquismo pecoreccio.

Esso si propone essenzialmente il caos e l'impedimento del governo del paese: questo è il suo vero obiettivo più immediato.

Ciò che dolorosamente sorprende è che chi si propone come grande partito di centrosinistra, sinistra!, si faccia condizionare da questo qualunquismo pecoreccio ed antipersonam, che si faccia campione, sinistra?, dei benpensanti, dei bacchettoni e del partito delle manette.

C'è da essere sicuri che almeno Gramsci, che di manette si intendeva, si rivolti nella tomba.

Oggi il nostro paese ha bisogno come il pane di un governo che governi e di una opposizione che l'incalzi, curando le ragioni di una alternanza futura. Ciò farebbe migliori tutti.

Di certo di ciò ha bisogno, più di altri, la Napoli dei rifiuti e di Napoli ha bisogno il Mezzogiorno. Magari rileggendo, tra gli altri, Gramsci.

Se l'antipolitica però è scesa a tanto ciò accade anche per uno scadimento inaudito, specialmente nel Mezzogiorno, della politica.

La politica però si cura con la politica non inseguendo chi ha perso ogni senso della misura e che, invece che ai lazzi ficcanti ed efficaci, si dà al linguaggio più scurrile.



Napoli, 29/08/08


Concorso Nazionale Poesia “Il Saggio-Auletta Terra Nostra”


I Edizione Concorso Nazionale di Poesia
"Il Saggio-Auletta Terra Nostra"

Il Concorso si articolerà in tre sezioni:
Sezione A - Poesie a tema libero in lingua italiana;
Sezione B - Poesia a tema libero in vernacolo;
Sezione C - giovani a tema libero (iscrizione gratuita fino a 15 anni, con certificato);

Testi - Le poesie pervenute non verranno restituite e saranno utilizzate per una eventuale pubblicazione.

Quota di partecipazione - Per chi ha partecipato alla XII (o parteciperà alla XIII) Edizione del Concorso Internazionale di Poesia "Il Saggio", l'iscrizione è gratuita (max 2 poesie) (per partecipare alla XIII edizione vedi bando su www.ilsaggio.it e www.aulettaterranostra.it o richiedilo a "Il Saggio", via Don Paolo Vocca, 13 - 84025 Eboli (SA).

Per i nuovi iscritti il contributo è di Euro 10,00 ogni due opere da inviare sul CCP n. 49812035, intestato a Giuseppe Barra (tel. 3281276922) via Don Paolo Vocca, 13 - 84025 Eboli (SA), indicando nella causale "I Concorso Nazionale di Poesia Il Saggio-Auletta Terra Nostra". Il poeta che ha diritto alla partecipazione gratuitamente, se vuol partecipare con più opere, deve contribuire, per le opere in eccedenza, come gli altri concorrenti.

Copie - I concorrenti debbono inviare 5 copie per ogni poesia, di cui una completa di nome, cognome, indirizzo, recapito telefonico ed eventuale indirizzo e-mail.

Onde evitare errori d'interpretazione le poesie debbono essere inviate scritte in stampatello, oppure su floppy disk o via e-mail a: concorsopoesia@ilsaggio.it

Annotazione - Le poesie oggetto di plagio saranno automaticamente escluse dal Concorso ed il partecipante sarà cancellato dall'elenco dei poeti del Centro Culturale Studi Storici.

Scadenza del bando - Le poesie dovranno pervenire unitamente all'eventuale copia della ricevuta di versamento, entro e non oltre il 30 novembre 2008 a: Centro Culturale Studi Storici, via Guglielmo Vacca, 8 - 84025 Eboli (SA) oppure a concorsopoesia@ilsaggio.it.
Premi - La Giuria, il cui giudizio è insindacabile ed inappellabile, premierà i primi dieci classificati delle sezioni A, B, C, con medaglie, targhe, diplomi ed altro.

La giuria ha la facoltà di attribuire premi speciali e di menzionare o segnalare le liriche più meritevoli.

Tutte le poesie potranno essere pubblicate su "Il Saggio", rivista di cultura, organo del Centro. Ogni poeta deve ritirare personalmente il premio attribuitogli e, solo per gravi motivi gli è consentito delegare per iscritto qualcuno che intervenga in sua vece. La cerimonia di premiazione avrà luogo in Auletta a fine dicembre 2008. La partecipazione al concorso implica l'accettazione incondizionata del presente regolamento.

Legge 675/96 - Il Centro Culturale Studi Storici assicura che i dati personali acquisiti vengono trattati con la riservatezza prevista dalla legge e saranno utilizzati esclusivamente per l'invio di informazioni culturali e per gli adempimenti inerenti il concorso.
Ogni poeta contattato può richiedere la cancellazione dagli elenchi cartacei e telematici del Centro inviando una semplice comunicazione anche via e-mail.

Il Vice Presidente di Auletta Terra Nostra Il Presidente del Centro
Antonio Gagliardi Giuseppe Barra



Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email