Cerca nel blog

martedì 18 agosto 2009

Quiz tv fasulli. Sembra un gioco e invece ti rifilano una suoneria tramite i numeri 899. Denuncia all'Antitrust


Il ritorno dei quiz tv fasulli. Sembra un gioco e invece ti rifilano una suoneria tramite i numeri 899. Denuncia all'Antitrust

Firenze, 18 agosto 2009. Abbiamo denunciato l'ingannevolezza del programma televisivo Quizionario, in onda su molte emittenti locali. Si tratta di una trasmissione che, invogliando i telespettatori a partecipare ad un pseudo quiz, rifila loghi e suonerie per cellulari al costo di un euro per ogni telefonata a numeri 899 o 894, quelli delle bollette gonfiate.
Si tratta di una nuova versione di una sostanziale truffa piu' volte sanzionata dall'Autorita' (1).
In questo caso l'organizzatore e' una societa' di Milano, la Linkk S.r.l.. L'emittente televisiva che piu' presta i suoi spazi alla Linkk e' Canale Italia (gia' in passato sanzionata per analoghe coinvolgimenti).
E' desolante constatare come il nostro Paese non riesca a porre termine a questi visibilissimi raggiri. Occorre considerare, inoltre, che il regolamento (teorico) pur pieno di castronerie e balle varie, viene accettato dal ministero dello Sviluppo economico (2).
Speriamo in un immediato intervento dell'Antitrust e/o dello stesso ministero: non mancano casi di utenti (spesso anziani e bambini) che ingenuamente chiamano a ripetizione il numero 899, pensando di prendere la linea, rispondere esattamente alla domanda e vincere il premio (mille euro o piu'). E invece hanno acquistato a carissimo prezzo un centinaio di suonerie.
Di seguito una delle testimonianze pervenute.

Salve,
sono qui a scrivervi della mia esperienza col programma televisivo e gioco a premi, il "Quizionario" in onda in molte tv private italiane. Vi racconterň la mia esperienza: l'altra sera, accendo la TV e vedo un quiz di anagrammi a premi. Per partecipare a questo quiz bisogna comporre un numero a pagamento che costa 1 Euro a chiamata. Ho chiamato la prima volta, ed una voce in segreteria mi diceva frasi registrate del tipo "Mamma mia, ci sei quasi, prova un'altra volta ancora, e troverai la linea" o simili. Insomma il fatto č che ho provato a farne 120 (sě, centoventi!) di queste telefonate, e MAI una volta che avessi preso la linea. Ed in alcuni momenti la linea risultava irraggiungibile (per l'alto numero di telefonate). Ora mi chiedo, quante telefonate ricevono questi tizi ogni volta? E su decine di migliaia di telefonate ad 1 Euro loro possono permettersi di far vincere ad una persona fino a anche 3500 Euro, ed č proprio quella l'attrazione. Io conoscevo la soluzione, e que
 i 3500
Euro mi hanno spinto a spendere 120 Euro, che dovrň necessariamente pagare alla Telecom. Quindi, se avete intenzione di vincere il premio, ricordatevi della mia esperienza, che č documentabile dalla fattura Telecom. Grazie per l'attenzione, ed il vostro lavoro.

(1) http://www.aduc.it/dyn/tlc/comu.php?id=235693
(2) http://www.aduc.it/dyn/tlc/regolamentoQuizLinkk.pdf


Associazione per i diritti degli utenti e consumatori
Email aduc@aduc.it
Tel.055290606


2 commenti:

  1. Scusate ma se uno ci casca è proprio un pirla! si sa da sempre che ste trasmissioni sono fasulle!
    Come sono fasulle e truffaldine le pubblicità per le cosiddette suonerie "in regalo". In regalo un paio di ciufoli! quando mandi l'sms ti abboni ad un servizio che ti rifila un tot di suonerie a settimana che ti scaricano il credito in maniera sistematica. Cancellarsi da quel servizio è difficilissimo e tanta gente ha dovuto cambiare scheda e numero telefonico per liberarsi!
    OCCHIO GENTE, SONO TUTTE TRUFFE!

    RispondiElimina
  2. Ci sono anziani e bambini e si, magari anche qualche adulto poco sveglio, ma non per questo bisogna giustificare questa gente vigliacca e truffaldina che se ne approfitta. Anzi per me questo é un crimine molto grave che andrebbe severamnete persegutio e punito e mi meraviglio invece come possano consentire cose del genere. E'palesemente una truffa, trasmessa in TV! e le leggi già ci sono perché non vengono applicate! E poi fanno tutte quelle campagne pubblicitarie per mettere sull'attenti gli anziani contro i truffatori che suonano alla porta!!! Truffatori avete capito? Le vostre truffe potete farle tranquillamente da uno studio televisivo!!!

    RispondiElimina

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *