Cerca nel blog

giovedì 28 gennaio 2010

Loghi suonerie e quiz tv fasulli. Ennesima condanna Antitrust a Tim-Telecom, Vodafone, Wind, H3g, Neomobile, Canale Italia, Linkk. Associazione a delinquere?


Loghi suonerie e quiz tv fasulli. Ennesima condanna Antitrust a Tim-Telecom, Vodafone, Wind, H3g, Neomobile, Canale Italia, Linkk. Associazione a delinquere?

Firenze, 28 gennaio 2010. Loghi e suonerie per cellulari, un business inimmaginabile fino ad un decennio fa. Prodotti immateriali di contorno al settore della telefonia mobile; un comparto, pero', che sempre piu' si caratterizza per essere direttamente o indirettamente fonte di raggiri, truffe e inganni, ai danni soprattutto di adolescenti e anziani.
Basta leggere il bollettino Antitrust (1), su cui vengono pubblicati i provvedimenti (di solito di condanna) in merito ad abusi (pubblicita' ingannevoli e pratiche commerciali scorrette) commessi da soggetti piu' o meno prestigiosi. Solo nell'ultimo numero (2), l'1-2010, di provvedimenti che riguardano loghi e suonerie ce ne sono due.

Televendita mascherata da quiz tv (3)
Il provvedimento n. 20627 sanziona 'Il Quizionario', trasmissione andata in onda nell'agosto 2009, una televendita di loghi e suonerie, mascherata da quiz televisivo. L'ennesimo episodio della saga, che vede protagonisti emittenti locali (anche se in passato non sono mancati i pseudo quiz proposti da Italia1 e LA7), insieme a societa' che 'organizzano' il giochino e ad assegnatari di numeri 899.
Il meccanismo e' sempre lo stesso: "telefonate per indovinare la parola piu' lunga o il titolo della canzoncina" (tutto facile facile), peccato che telefonando al numero 899 di turno, si ottiene solo un addebito in bolletta. Sempre uguali anche le conclusioni dell'Antitrust: condotta ingannevole. In quest'ultimo caso sono coinvolte Canale Italia (recidiva), Tele A di Abbaneo Alfredo spa, Linkk srl e Multi Services Enterprise Spa. Intanto, sempre su Canale Italia, in dicembre e' andato in onda un'altra trasmissione, Quiz-mania, modalita' analoghe e gia' denunciata all'Antitrust.

Lo spot ingannevole: gioca con noi, e invece ti abboni (4)
Il provvedimento n. 20626, invece, condanna Tim-Telecom Italia, Vodafone, Wind, H3g, Neomobile. Soggetti gia' sanzionati piu' volte dall'Autorita', ma che continuano a fare soldi grazie a meccanismi di comunicazione furbi, studiati a tavolino per massimizzare i guadagni che si ottengono, tarando le pubblicita' e la comunicazione in genere verso adolescenti e persone anziane: i soggetti piu' indifesi e abbindolabili. In questo caso, un finto gioco (il messaggio sembra promuovere un servizio per localizzare utenze mobili) che nascondeva un reale abbonamento a pagamento per scaricare da cellulari i soliti loghi e suonerie. Le numerazioni utilizzate, in questo caso sono i 48xxx.

Visto il ripetersi delle trasmissioni e degli spot ingannevoli, che coinvolgono gli stessi soggetti, non e' azzardato ipotizzare un'associazione a delinquere. Ma al di la' dei risvolti penali, ci chiediamo il perche' non ci sia una sollevazione dal mondo politico e non solo rispetto a questi abusi. Rispetto ad altri 'pericoli sociali' si costruiscono addirittura campagne elettorali, al fine di demonizzare il 'nemico' che terrorizza i cittadini. Una sorta di 'fabbrica della paura' che gonfia i fenomeni strumentalmente (zingari e clandestini responsabili di tutte le nostre insicurezze).
Invece nulla o quasi nei confronti di furbi in doppio petto. Eppure sarebbe molto popolare il politico che riuscisse ad incardinare una campagna contro questa feccia che approfitta dell'ingenuita' di vecchiette e bambini, per svuotargli il salvadanaio.

Domenico Murrone, responsabile Aduc Telecomunicazioni - http://tlc.aduc.it


(1) http://tlc.aduc.it/ricerca/?testo=loghi+suonerie
(2) http://tlc.aduc.it/generale/files/file/allegati/1-10.pdf
(3) http://tlc.aduc.it/notizia/quiz+tv+fasulli+nuova+sanzione+antitrust+canale_115599.php
(4) http://tlc.aduc.it/notizia/suonerie+cellulari+ingannevoli+neomobile+tim_115594.php

Associazione per i diritti degli utenti e consumatori

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *