Cerca nel blog

domenica 31 luglio 2011

Equivita: medici e cittadini argentini contro i pesticidi


Medici e cittadini argentini contro i pesticidi
            _______________________________________________________________________________

Petizione pubblica in Argentina per la riclassificazione dei pesticidi
e appello dei medici per la sospensione delle irrorazioni per via aerea


340 milioni di litri:
questa la dose di pesticidi riversati (maggiormente per via aerea) in Argentina l'anno scorso su di un territorio popolato da 12 milioni di persone. La dose di veleni, usati per l'agricoltura intensiva, aumenta del 15-20% ogni anno.
Nel 1990 sono stati usati 35 milioni di litri, ma in seguito all'introduzione delle colture transgeniche il volume è andato aumentando vertiginosamente. Si è arrivati nel 2000 a 145 milioni di litri e poi, essendo necessarie dosi sempre maggiori per controllare le erbe infestanti e gli insetti predatori (a causa del fenomeno di resistenza che l'uso di queste sostanze crea sia nelle piante che negli insetti predatori) si è giunti a 340 milioni di litri… come pure ad un grave danno alla salute della popolazione. Che potrà solo peggiorare se non si cambia strada radicalmente e sollecitamente.
L' enorme volume di sostanze tossiche ha infatti causato un progressivo aumento nell'incidenza di alcune patologie gravi, tra cui malformazioni neonatali, disturbi riproduttivi, cancri di adulti e bambini, epatopatie tossiche, disturbi neurologici.
La situazione è stata denunciata dai "Medici dei Popoli Fumigati" riunitisi nelle Università di Cordoba (2010) e Rosario (2011) per far fronte a questa grave emergenza, la cui responsabilità ricade sia sulle autorità che sulle aziende chimico-farmaceutiche (produttrici dei pesticidi e allo stesso tempo detentrici dei brevetti sulle piante gm, per le quali riscuotono ogni anno i diritti di brevetto e verso le quali l'Argentina è stata una delle nazioni più "accoglienti"). In un documento finale i medici hanno chiesto che:
 
-       l'irrorazione per via aerea (da aerei) sia proibita su tutto il territorio nazionale,
-       le irrorazioni di pesticidi per via terrestre siano limitate alle zone rurali,
-       sia effettuata una riclassificazione della tossicità dei prodotti impiegati in agricoltura.

L'iniziativa dei medici procede oggi di pari passo con
 
la " Petizione popolare per la riclassificazione degli agro-tossici", nata dai cittadini argentini.
 
L'attuale classificazione dei pesticidi non tiene infatti in alcun conto l'informazione scientifica recente sulla loro effettiva pericolosità e fa ancora riferimento ai dati, inaffidabili, derivanti dagli esperimenti sui roditori!

Proprio così: la valutazione di tossicità viene tuttora effettuata con il test LD50, che consiste nel verificare la quantità di veleno necessaria ad uccidere il 50% dei ratti in un determinato numero di queste cavie (minore la quantità di sostanza necessaria ad uccidere gli animali, maggiore il grado di tossicità attribuito alla sostanza).Tale forma di misurazione, tuttavia, non è riportabile all'uomo e non considera effetti a medio e a lungo temine come quelli oncogenici, riproduttivi, immunitari ed endocrini. Se questi fossero considerati, una sostanza come, ad esempio, il glifosate, (il diserbante più diffuso nel mondo) - dicono gli scienziati - sarebbe classificata di grado Ib (altamente pericoloso per la salute), soprattutto in quanto un'ingente mole di dati scientifici ed epidemiologici dimostrano che esso è causa di malformazioni congenite e aborti spontanei (1-3) … mentre oggi è classificato tra le sostanze "moderatamente tossiche".

Dati più affidabili di quelli ottenuti con animali  provengono dallo studio degli effetti delle sostanze pesticide in soggetti umani che le hanno ingerite con l'intento di suicidarsi (un terzo dei suicidi commessi in tutto il mondo avviene per ingestione di un pesticida e in Asia la percentuale arriva al 50%)
A tale proposito AH Dawson e i suoi collaboratori (4) hanno recentemente pubblicato (10/2010) i risultati di un'indagine basata sul monitoraggio di circa 9.000 persone ricoverate in ospedale nello Sri Lanka per aver ingerito agro-tossici (vedi Comunicato EQUIVITA del 29/07/2011). L'indagine ha consentito loro di determinare in modo molto affidabile i livelli di tossicità acuta di diversi pesticidi. Gli scienziati hanno affermato: "Sfortunatamente, al momento, la regolamentazione dei pesticidi si basa su una classificazione di tossicità dell'OMS (Organizzazione Mondiale della Salute) determinata dal test LD50 orale su ratti. La base scientifica per la sua estrapolazione all'intossicazione umana è debole". Essi sottolineano: "I roditori reagiscono agli xenobiotici (composti estranei all'organismo) in modo diverso dagli esseri umani, in quanto hanno maggiore capacità di disintossicazione metabolica dagli organofosfati. Non è affatto certo quindi che un pesticida  risultato di bassa tossicità nei roditori lo sia anche negli esseri umani e viceversa" (ricordiamo anche il fatto che i rodenticidi in vendita sono spesso reclamizzati come "innocui per l'uomo"!)

I dati riportati da Dawson si sommano agli studi retrospettivi sui suicidi condotti a Taiwan (5), in India (6) e nello stesso Sri Lanka (7). La nuova classifica diverge notevolmente da quella dell'OMS. Per fare solo pochi esempi, l'OMS considera il paraquat (tasso di letalità 47%), l'endosulfan (22%) e il dimetoato (20,6%) come pesticidi di classe 2 (moderatamente pericolosi), mentre i dati umani dimostrano che sono estremamente pericolosi e che occorre limitarne l'uso in tutto il mondo.
Vedere anche: <http://ilsole24h.blogspot.com/2010/06/questo-e-il-capitalismo-bambini.html>
 
Per tutte le ragioni fin qui esposte, la Rete Universitaria per l'Ambiente e la Salute/MEDICI DELLE POPOLAZIONI FUMIGATE, con un comunicato diffuso nel mese di luglio 2011 (*), sollecita "l'urgente riclassificazione dei pesticidi in Argentina secondo gli effetti acuti e letali già dimostrati nell'uomo e secondo i dati sui danni a medio e lungo temine: oncologici, riproduttivi, endocrini e immunitari."
 
Nell'unirsi a quest'appello, il Comitato Scientifico EQUIVITA si rammarica di essere costretto a far conoscere una tanto drammatica situazione (quella dei popoli sommersi dai pesticidi in Argentina) per dimostrare quanto sia giusta e importante la causa istituzionale per la quale esso si batte (l'abolizione degli esperimenti su animali per una corretta ricerca scientifica) e quanto l'uso del vecchio modello animale sia tuttora funzionale ad interessi diametralmente opposti alla tutela della salute umana. L'uso del modello animale non potrà mai essere utile a valutare la tossicità nell'uomo, ma piuttosto a occultarla (con una scelta appropriata della specie sulla quale effettuare le indagini), per tutelare interessi privati economici che non possiamo chiamare "nascosti" perché fin troppo palesi.

(*) Il comunicato è firmato: Dr. Medardo Avila Vazquez, Medico Pediatra y Neonatólogo    
Coordinador Red Universitaria de Ambiente y Salud, Médicos de Pueblos Fumigados    
www.reduas.fcm.unc.edu.ar
- medardoavilavazquez@yahoo.com.ar 0351 155915933

1- Avila Vazquez M, Nota C. Informe 1º Encuentro Médicos de Pueblos Fumigados. UNC. Ag 2010 http://www.reduas.fcm.unc.edu.ar/wp-content/uploads/2011/04/primer-informe.pdf
2- Declaración del 2º Encuentro de Médicos de Pueblos Fumigados. UNR. Ab 2011 http://www.reduas.fcm.unc.edu.ar/declaracion-del-2-encuentro-de-medicos-de-pueblos-fumigados/Red Universitaria de Ambiente y Salud / Médicos de Pueblos Fumigados www.reduas.fcm.unc.edu.ar  
3- Antoniou M, Mostafa Habib M, Howard C, Jennings R, Leifert C, Onofre Nodari R , Robinson C, Fagan J. Roundup and birth defects: Is the public being kept in the dark? Earth Open Source, 2011 http://farmandranchfreedom.org/sff/RoundupandBirthDefects.pdf
4- Dawson AH, Eddleston M, Senarathna L, Mohamed F, Gawarammana I, Bowe SJ, Manuweera G, Buckley NA. Acute human lethal toxicity of agricultural pesticides: a prospective cohort study. PLoS Med. 2010 Oct 26;7(10):e1000357. South Asian Clinical Toxicology Research Collaboration, Faculty of Medicine, University of Peradeniya, Peradeniya, Sri Lanka
5- Lin TJ, Walter FG, Hung DZ, Tsai JL, Hu SC, Chang JS, Deng JF, Chase JS, Denninghoff K, Chan HM. Epidemiology of organophosphate pesticide poisoning in Taiwan Clin Toxicol (Phila). 2008 Nov;46(9):794-801. Department of Emergency, Kaohsiung Medical University Hospital, Taipei, Taiwan.
6- Srinivas Rao Ch, Venkateswarlu V, Surender T, Eddleston M, Buckley NA. Pesticide poisoning in south India: opportunities for prevention and improved medical management. Trop Med Int Health. 2005 Jun;10(6):581-8. University College of Pharmaceutical Sciences, Kakatiya University, Warangal, India.
7- Eddleston M, Eyer P, Worek F, Mohamed F, Senarathna L, von Meyer L, Juszczak E, Hittarage A, Azhar S, Dissanayake W, Sheriff MH, Szinicz L, Dawson AH, Buckley NA. Differences between organophosphorus insecticides in human self-poisoning: a prospective cohort study. Lancet. 2005 Oct 22-28;366(9495):1452-9. South Asian Clinical Toxicology Research Collaboration, Centre for Tropical Medicine, University of Oxford, Churchill Hospital, Oxford, UK.
8- Miller M, Bhalla K. An urgent need to restrict access to pesticides based on human lethality PLoS Med. 2010 Oct 26;7(10):e1000358. Department of Health Policy and Management, Harvard School of Public Health, Boston, Massachusetts, United States of America


 
     Comitato Scientifico EQUIVITA
      Via P. A. Micheli, 62 - 00197 Roma
      Tel. +39.06.3220720
       Fax +39.06.3225370 E-mail equivita@equivita.it



Acquistare prodotti a prezzi convenienti con il Mercatino dell'Usato

Il Mercatino dell'Usato è attualmente il modo più conveniente per acquistare e vendere prodotti. Esistono diversi modi per trovare il miglior mercatino usato, ma oggi vogliamo segnalarvi il migliore in assoluto: Mercatopoli. Si tratta di un insieme di negozi reali che vi permettono di rivendere oggetti vecchi, abbigliamento vario (in ottime condizioni) e oggetti tecnologici non più usati da voi. In Italia ci sono tanti negozi Mercatopoli e tutti possono aprire uno nuovo (seguendo le linee guida presenti sul portale mercatopoli.it).

Insomma, i clienti possono comprare oggetti a prezzi bassi, mentre tutti possono guadagnare per cose che altrimenti finirebbero direttamente nel cestino. Una bellissima possibilità per combattere la crisi, guadagnare qualcosa o risparmiare qualche euro.

ENELCUORE e Fondazione con il Sud per le donne nel Sud

 

AL VIA IL "BANDO DONNE, INTEGRAZIONE E PERIFERIE 2011" PER SOSTENERE PROGETTI DI VALORIZZAZIONE DEL  RUOLO DELLE DONNE NEL MEZZOGIORNO  

  • Il Bando è promosso della "Fondazione CON IL SUD" e da "Enel Cuore Onlus" che hanno stanziato 2 milioni di euro

 

  • Le organizzazioni del terzo settore e di volontariato, costituite da donne, sono chiamate a proporre progetti in alcuni quartieri di Napoli, Bari, Reggio Calabria, Palermo, Cagliari
 
 

Roma, 29 luglio 2011. Pubblicato da oggi sul sito della Fondazione CON IL SUD www.fondazioneconilsud.it il "Bando donne, integrazione e periferie 2011", promosso dalla Fondazione CON IL SUD e da Enel Cuore Onlus.

Il bando è rivolto alle organizzazioni del volontariato e del terzo settore per realizzare progetti nelle "periferie centrali" di alcune città dove le condizioni di sviluppo sono più fragili e dove la valorizzazione del ruolo delle donne incontra maggiore difficoltà.

Con questa iniziativa la Fondazione CON IL SUD ed Enel Cuore intendono promuovere e valorizzare il ruolo delle organizzazioni non profit caratterizzate da una forte presenza di giovani donne, in particolare immigrate, in aree urbane centrali affette da carattere di marginalità, devianza e disagio sociale.

Il Bando promuove la realizzazione di interventi nelle aree di 5 città del Mezzogiorno con un'alta concentrazione di famiglie, generalmente numerose e di immigrati, nelle quali le donne svolgono un ruolo centrale. In particolare, i quartieri interessati saranno: il quartiere Forcella di Napoli, il quartiere Madonnella di Bari, il quartiere Archi di Reggio Calabria, il quartiere Zisa di Palermo, il quartiere Marina di Cagliari.

I progetti presentati dovranno prevedere una partnership di almeno tre organizzazioni del terzo settore o di volontariato, avendo come "soggetto responsabile" un'organizzazione costituita esclusivamente da donne con sede legale in uno dei 5 comuni indicati.

I progetti andranno presentati entro il 3 ottobre 2011. Seguirà il processo di valutazione per selezionare gli interventi che diano valore sociale al territorio, facendo emergere i bisogni e proponendo opportunità di riscatto per le donne, soprattutto attraverso lo sviluppo di attività che producano reddito e occupazione.

Il Bando prevede, inoltre, una modalità di partecipazione innovativa: il progetto dovrà essere accompagnato da un breve video, della durata massima di 2 minuti, di presentazione dell'idea che si intende realizzare, che potrà essere pubblicato su YouTube e valutato dagli utenti e dalla società civile.

Le risorse economiche per l'iniziativa sono pari a 2 milioni di euro, di cui 1 milione messo disposizione dalla Fondazione CON IL SUD e 1 milione di euro messo a disposizione da Enel Cuore Onlus.

La collaborazione tra la Fondazione CON IL SUD ed Enel Cuore Onlus nasce dalla condivisione di obiettivi e interesse per lo sviluppo del Meridione. Avviata nel 2009 con cinque progetti per la cura degli anziani non autosufficienti del Sud Italia, confermata  nel 2010 con Bando Educazione Giovani contro la dispersione scolastica del Meridione e con il co-finanziamento di 11 progetti esemplari, vede con il Bando Donne, Integrazione e Periferie per la prima volta i due soggetti firmare un Bando congiunto .  
 

Fondazione CON IL SUD

La Fondazione CON IL SUD è nata quattro anni fa dall'alleanza tra le fondazioni di origine bancaria e il mondo del terzo settore e del volontariato per promuovere l'infrastrutturazione sociale del Mezzogiorno, ovvero favorire percorsi di coesione sociale per lo sviluppo. La Fondazione sostiene interventi "esemplari" per l'educazione dei ragazzi alla legalità e per il contrasto alla dispersione scolastica, per valorizzare i giovani talenti e trattenere i "cervelli", per la tutela e valorizzazione dei beni comuni (patrimonio storico-artistico e culturale, ambiente, riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie), per la qualificazione dei servizi socio-sanitari, per l'integrazione degli immigrati, per favorire il welfare di comunità. La Fondazione ha sostenuto 150 progetti, oltre 70 programmi di volontariato e la nascita delle prime 3 "fondazioni di comunità" meridionali, destinando complessivamente 60 milioni di euro. 

Enel Cuore Onlus

Enel Cuore è  la Onlus di Enel nata nel 2004 con lo scopo di dar vita a iniziative di solidarietà sociale in Italia e all'estero. Gli interventi che promuove l'Associazione in partnership con altre associazioni, ong, istituzioni e con il mondo del volontariato, hanno un carattere tangibile, concreto, misurabile e si inquadrano in aree specifiche quali: l'assistenza sociale e socio-sanitaria, l'accoglienza dei soggetti svantaggiati, in particolare i bambini e gli anziani; l'educazione, attraverso la costruzione di scuole e centri di formazione nei paesi in via di sviluppo. Un'attenzione speciale va alle persone disabili, a favore delle quali Enel Cuore sostiene progetti di socializzazione e di integrazione soprattutto attraverso lo sport. 

Dal 2004 al 2010 Enel Cuore ha devoluto 40 milioni di euro e realizzato 431 progetti in Italia e all'estero.  

CONVERSANO, MARTEDI 2 AGOSTO 2011, DALLE ORE 22, PIZZICA SOTTO IL CASTELLO CON LA BAND SCIAMABALLA'

COMUNICATO STAMPA – 6/31-07-2011

"PIZZICA SOTTO IL CASTELLO"

Martedì 2 Agosto 2011, ore 22,00 a Conversano – Bari

SCIAMABALLA' IN CONCERTO

PRESSO INSOMNIA CAFÈ – INGRESSO LIBERO

CONVERSANO (BARI) – Martedì 2 Agosto 2011, ore 22,00, secondo appuntamento con la rassegna "Pizzica sotto il Castello" di Conversano, presso l'Insomnia Cafè (Piazza Conciliazione più conosciuta come Largo della Corte). INGRESSO LIBERO. Ritmi, suoni e canti della band "Sciamaballà": Raffaele Cassano (tammorra, chitarra battente e acustica, organetto, ciaramella, voce), Donato Console (flauto traverso), Carlo Porfido (violino), Alessandro De Nicolò (contrabbasso), Rezi (tamburi a cornice).

"Sciamaballà" è la sintesi delle diverse contaminazioni musicali apportate da ogni singolo musicista del gruppo che, mutuate dal suono degli strumenti più antichi e tipici della tradizione popolare pura, danno vita a sonorità evocanti temi balcanici, sudamericani e classici della musica etnica. Tra pizzica e tammurriate sarà bello lasciarsi trasportare dal ritmo e ballare liberi la "Pizzica sotto il Castello".

L'evento è ideato e organizzato dall'Associazione Culturale PugliaVox in collaborazione con Insomnia Cafè di Conversano. Dunque non perdete il divertimento, vi aspettiamo sotto il Castello dove si balla tutta un'altra musica. Info: 333.4948897. PugliaVox: Fb, pugliavox@gmail.com.

Ufficio Stampa

Maria Sportelli

cell. 392.2318950


--
Ma.S. Agenzia di Comunazione
Maria Sportelli
Giornalista Professionista
Contatti: 333.3429005
spype: giornalistaprofessionista
fb: Polignano Cronaca

Scoperto "super anticorpo" contro influenza. Siamo già pronti per il "vaccino universale"?

 

Scoperto "super anticorpo" che combatte l'influenza. Siamo già pronti per il "vaccino universale"?

 

Se la notizia apparsa su Science Express dov'esse essere confermata sarebbe un passo straordinario per la medicina e per tutta l'umanità, quella del "superanticorpo" in grado di sconfiggere tutti i virus di tipo influenzale.

Vi è da dire, che da tempo nel mondo della virologia alcune equipe di scienziati sono impegnate nello studio di una sorta di "vaccino universale" che sino a ieri sembrava ancora lontano.

La ricerca effettuata dagli studiosi del Medical Research Council National Institute for Medical Research a Mill Hill e da quelli dell'Istituto per la Ricerca in Biomedicina, in Svizzera è partita dall' esame di più di 100.000 campioni di cellule del sistema immunitario di pazienti che avevano l'influenza sino ad arrivare ad isolare un anticorpo - chiamato FI6 – che ha preso di mira una proteina presente sulla superficie di tutti i virus dell'influenza chiamata emoagglutinina.

Come sovente accade nella scienza medica i primi effetti positivi si sono avuti sulle cavie da laboratorio, in particolare su di alcuni topi a cui è stato somministrato l'anticorpo FI6 che sin da subito è apparso "completamente protettivo" contro una dose letale del famigerato virus H1N1, meglio noto come "influenza suina".

Alcuni topi sono sopravvissuti dopo essere stati trattati con l'anticorpo fino a due giorni dopo aver ricevuto una dose letale del virus.

 Vi è da dire, specifica però, Giovanni D'Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale "Tutela del Consumatore" di Italia dei Valori e fondatore dello "Sportello dei Diritti" che nel caso in questione si parla ancora di anticorpo e non del vaccino, come hanno sottolineato gli autori dello studio in questione, secondo cui ci vorranno ancora anni affinché si possa giungere a commerciare un vaccino.

Ci auguriamo che alla luce di questa scoperta, la ricerca possa correre più in fretta possibile anche perché come è noto, l'influenza continua ad essere una tra le cause più frequenti di morte nell'intero pianeta.


                                                                                                                       Giovanni D'AGATA 

 



sabato 30 luglio 2011

CodiceSconto.com: nuova sezione di codici sconto esclusivi

Il noto portale italiano di codici sconto annuncia il lancio di una nuova sezione del sito, dedicata ai codici sconto gratuiti ed esclusivi per effettuare acquisti online.
CodiceSconto.com si arricchisce di una nuova opportunità di risparmio per tutti i suoi utenti: la nuova sezione dedicata ai codici sconto esclusivi.
In questo nuovo reparto del portale si possono trovare con facilità tutti i codici sconto che sono stati rilasciati in esclusiva per CodiceSconto.com per fare acquisti online.
Si tratta di codici che danno diritto ad ottenere ribassi e promozioni che non sono altrimenti reperibili altrove. La fruizione di queste offerte è semplice e totalmente gratuita.
Per maggiori informazioni è possibile approfondire l’argomento sul blog delle offerte del portale, mentre per visionare ed utilizzare i codici è possibile visitare direttamente la pagina dei codici sconto esclusivi.
Dott.ssa Chiara Bardini – Responsabile Comunicazione CodiceSconto.com
CodiceSconto.com info@codicesconto.com
Comunicazione Chiara – Comunicati Stampa, Article Marketing e promozione online

Hot-dogs peggio delle sigarette? Gruppo medico contro gli hot dog.


Gli hot-dogs sono nocivi come le sigarette? Un gruppo medico contro gli hot dog.

 

Un gruppo di medici del Physicians Committee For Responsible medicine, un'associazione di medici con base a Washington, ha deciso di lanciare un'offensiva contro i hot dog, salsicce per essere precisi.

Un cartellone pubblicitario è stato installato, mostrando salsicce hot dog sostituzione di sigarette in un pacchetto per mostrare che sono dannosi come il tabacco.

Il messaggio afferma: " Attenzione, gli hot-dog sono gravemente dannosi alla salute. "

Cerchiamo di rendere le persone consapevoli che c'è un legame tra salumi e il cancro del colon-retto, secondo vari studi.

Per il gruppo medico, ci dovrebbe essere avvertimenti sulle confezioni di salsicce, come quelle sulle sigarette.

Tuttavia, non tutti gli esperti non sono d'accordo. Per alcuni, non è necessario tagliare completamente il consumo di carne, ma solo assicurarsi che non siano la base della nostra dieta.

La ricerca rappresenta secondo Giovanni D'Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale "Tutela del Consumatore" di Italia dei Valori e fondatore dello "Sportello dei Diritti" un duro monito ed un messaggio chiaro e forte lanciato anche sulla base di alcuni studi della World Cancer Research secondo cui il rischio di cancro al colon aumenta del 21% ad ogni 50 grammi di carne lavorata, corrispondente alla dose di un singolo hot dog.

Lecce,  30 luglio 2011

                                                                                                                       Giovanni D'AGATA 

 



Tappeti indoor-outdoor: l’arredamento di tendenza

Webtappeti lancia i nuovi modelli di tappeti indoor-outdoor, dedicati a chi desidera arredare gli spazi esterni.

Il negozio di tappeti moderni annuncia l’introduzione a catalogo di una nuova collezione di tappeti di tendenza, adatti all’arredamento di spazi esterni ed interni.
I nuovi tappeti possono essere posizionati su terrazzo, patio, veranda, in giardino e a bordo piscina, ma possono anche essere utilizzati all’interno della casa, come alternativa ai tappeti tradizionali.
Sono disponibili in diversi materiali come polipropilene o bamboo, da scegliere tenendo in considerazione l’uso a cui sono destinati.
Per avere maggiori informazioni è possibile leggere l’articolo di approfondimento sui tappeti indoor-outdoor o visitare direttamente la sezione dei tappeti da esterni del negozio online Webtappeti.it.

Dott.ssa Chiara Bardini – Responsabile Comunicazione Webtappeti.it

Webtappeti.it
Largo Ripa 6 - 24020 Ranica ( BG )

Tel 035-363252 - Fax 035-513506
info@webtappeti.it - www.webtappeti.it

Giustizia, altra picconata: ora si parla di processo lungo..


Il voto al senato del 28 luglio 2011 con 169 voti favorevoli e 139 contrari ha sancito l’introduzione di una grande confusione nel sistema di procedura penale in italia. Un limite veramente invalicabile sulle contraddizioni tutte italiane,prima si parlava di processo breve ora invece la politica vota il processo lungo. Mentre il processo breve dettava dei termini ben precisi nell’ambito dei tre gradi di giudizio ,valutando in media un termine di 6 anni per i reati compiuti prima del 2006 , 8 anni per i reati compiuti dopo il 2006 e 10 anni per i reati di mafia,oggi il nuovo processo lungo agisce su vari articoli del codice di procedura penale (190, 238 bis, 438, 442 e 495). Tra i dettagli ,quello, che nel dibattimento la difesa potrà presentare una lunga lista di testimoni allungando i termini del processo ed arrivare più facilmente alla prescrizione. Altro nodo dolente è che il DDL considera non valutabile ai fini della sentenza una sentenza passata in giudicato di un altro procedimento. Chi è condannato all’ergastolo,inoltre, non potrà usufruire del rito abbreviato con la riduzione della pena a 30 anni. Il sospetto che tutti questi cambiamenti collegati alla giustizia abbiano un fine chiaro quello di favorire alcuni politici oggi implicati in molti processi eccellenti. Ma le leggi non sono fatte in nome del popolo?

Di Maurizio Cirignotta

venerdì 29 luglio 2011

Festival Bandalarga di Conversano - Lunedì 1° agosto 2011, ore 21, in piazza Luigi Sturzo in scena Trombontissime


Festival Bandalarga

XVI Edizione a Conversano


Lunedì 1 ° agosto 2011 in scena Trobontissime e Carmilla Taxi

CONVERSANO (Bari) - Da non perdere l'ottavo appuntamento con il Festival Bandalarga XVI Edizione di Conversano, organizzato dalla associazione Festival Bandalarga con il patrocinio di Conversano - Assessorato alle Politiche Culturali (ass. Pasqualino Sibilia), Regione Puglia, patrocinio Presidenza del Consiglio.

Lunedi 1° agosto, ore 21,00, in piazza Luigi Sturzo (nei pressi del Palazzo Vescovile) in scena "Trombontissime" con Michele Lomunto (trombone), guest star Maria Pia Palumbo (clarinetto). In caso di pioggia il concerto si svolgerà nella ex chiesa di San Giuseppe.

Alle ore 22, 30, in Largo via Arringo – Carmilla Acoustic Quintet. Adriano Carvutto (pianoforte e voce), Mario Centrone (chitarra e voce), Lello Patruno (Batteria e percussioni), Andrea Campanella (Sax e clarinetto), Danilo Amato (Contrabbasso).

Per informazioni: 080-495.0349, chiamare dalle ore 18 in poi. 345.9662009, e-mail: festivalbandalarga@libero.it, festivalbandalarga.blogspot.com.

--
Ma.S. Agenzia di Comunazione
Maria Sportelli
Giornalista Professionista
Contatti: 333.3429005
spype: giornalistaprofessionista
fb: Polignano Cronaca

(Milano Finanza)Terna è la società con il maggiore valore aggiunto per dipendente nel 2010

Terna, AD Flavio Cattaneo, tra le regine degli utili (+68%) e al top per valore di Borsa (+24,2%).
Terna è la società con il maggiore valore aggiunto per dipendente nel 2010 (294mila euro), superiore a quello di Eni (287mila) ed Enel (203mila) lo si legge nella ricerca di Mediobanca R&S sui principali gruppi italiani. Il gruppo manifatturiero con il più alto valore aggiunto netto, è Campari (184 mila euro) cui segue Recordati (125 mila). Fininvest segna il costo del lavoro pro capite più elevato (104 mila euro), seguito da Rcs MediaGroup (63 mila euro). All'estremo opposto la Indesit (26 mila euro) e la Immsi/Piaggio (32 mila).

MILANO (MF-DJ)--Terna è la società con il maggiore valore aggiunto per addetto nel 2010 (294mila euro), superiore a quello di Eni (287mila) ed Enel (203mila).

Il gruppo manifatturiero con il più alto valore aggiunto netto, si legge nella ricerca di Mediobanca R&S sui principali gruppi italiani, è Campari (184 mila euro) cui segue Recordati (125 mila). Fininvest segna il
costo del lavoro pro capite più elevato (104 mila euro), seguito da Rcs MediaGroup (63 mila euro). All'estremo opposto la Indesit (26 mila euro) e la Immsi/Piaggio (32 mila).
com/lab

Fonte:
MilanoFinanza

Greenpeace WWF,Legambiente e Terra! DENUNCIANO: SBARCA IN ITALIA PUBBLICITÀ DEL PIÙ GRANDE PREDATORE FORESTALE



SBARCA IN ITALIA LA PUBBLICITÀ DEL PIÙ GRANDE PREDATORE DELLE FORESTE.
 CRUDELMENTE INGANNEVOLE SECONDO GREENPEACE, WWF, LEGAMBIENTE E TERRA!

ROMA 29.07.11- In questi giorni la Asia Pulp & Paper (APP), la controversa multinazionale sino-indonesiana della carta, ha acquistato spazi pubblicitari sui principali quotidiani (Corriere della Sera, La Repubblica, il Sole 24 Ore), diverse riviste e reti televisive tra cui LA7.

Sulle pubblicità campeggia una gigantesca impronta di tigre: "per scoprire il nostro impegno a favore della biodiversità, seguite le nostre tracce". Secondo Greenpeace, WWF,  Legambiente e Terra!  la pubblicità di APP è puro greenwashing e il messaggio è ingannevole. Per questo motivo le associazioni hanno inviato oggi una lettera ai direttori dei principali quotidiani italiani per chiedere di non dare più spazio alle mistificazioni e falsità di APP.

Recentemente sono stati diffusi dal WWF video che provano la presenza di tigri nelle foreste situate nelle concessioni di APP o dei suoi fornitori, mentre Greenpeace ha documentato in diretta la lenta morte di una tigre presa in un laccio illegale proprio all'interno di una delle concessioni della multinazionale. Questi video dimostrano concretamente come la deforestazione e l'espansione delle piantagioni industriali della APP stia portando la tigre di Sumatra verso l'estinzione.

Le imprese del gruppo APP in Indonesia hanno recentemente ottenuto nuove concessioni di taglio che permettono loro di deforestare  proprio alcuni degli habitat che l'impresa vanta di proteggere. Inoltre, queste concessioni sono in gran parte situate su aree di alto valore di conservazione, e per il 90% su suolo torboso più profondo di 4 metri. Proprio secondo una legge indonesiana è vietato, e quindi illegale, convertire in piantagioni industriali le foreste presenti su tali suoli torbosi (Decreto Presidenziale N. 32/1990) per le conseguenti immissioni di gas serra in atmosfera.

Assieme alla APRIL, la APP è uno dei principali attori della distruzione delle foreste di Sumatra, dove si stima che abbia abbattuto oltre un milione di ettari di foreste naturali.

Greenpeace, WWF, Legambiente e Terra! annunciano oggi una denuncia formale all'Authority televisiva e all' Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria nella speranza che sui giornali e televisioni italiani venga vietata la circolazione di messaggi falsi, ingannevoli e caratterizzati da grossolane bugie. La denuncia, e le lettere aperte ai direttori di giornali e tv, è accompagnata da un rapporto in cui si elencano alcune delle più sconcertanti prove della distruzione forestale e dell'habitat della tigre di Sumatra a carico di APP.

Da alcuni anni in Italia Greenpeace, WWF, Legambiente e Terra! si battono affinché le aziende che partecipano alla filiera della carta facciano scelte responsabili acquistando solo prodotti certificati di chiara origine, evitando di fare profitti ai danni del nostro pianeta. È ora che anche chi vende spazi pubblicitari si faccia parte attiva per promuovere una corretta informazione ed impedire la circolazione di messaggi così pericolosi per il nostro mercato, per le ultime foreste del pianeta e per l'esistenza di specie già violentemente minacciate come la tigre di Sumatra, specie della quale oggi si festeggia la giornata mondiale.

Link al briefing: www.terraonlus.it/archivio/concessioni-APP.pdf
Link alla lettera aperta ai direttori: www.greenpeace.org/italy/Global/italy/file/2011/foreste/lettera_direttori.pdf


 
VIDEO WWF SULLA TIGRE DI SUMATRA
 


I migliori campus di moda a Milano, Londra e Parigi

Milano, Parigi e Londra rimangono per eccellenza le tre città più belle e internazionali d'Europa. Ogni hanno vissute da tantissime persone di etnie diverse sono per eccellenza le tre capitali della moda dove il gusto e l'eleganza si intrecciano armoniosamente.

Quando si pensa alla moda, è impossibile non ricordare queste grandi metropoli che mettono a disposizione tantissimi mezzi per poter entrare in contatto con ilo grande mondo del fashion.

Sopratutto perché è qui che i più grandi fashion designer lavorano e le aziende della moda prendono vita; dando vita alle migliori opportunità di lavoro.

Istituto Marangoni, scuola di moda e design offre l'opportunità di entrare in contatto con questi contesti; potendo scegliere di frequentare i suoi corsi e master nei tre campus di Milano, Parigi e campus di Londra nella moda.

Il sito propone delle sezioni dedicate ai corsi e i programmi con il dettaglio del programma e i costi associati.
Inoltre è possibile effettuare una candidatura spontanea e richiedere maggiori informazioni su ogni singolo programma di studio.

Fabrizio Palenzona: Leonardo da Vinci porta della cristianità



Aeroporti di Roma, Fabrizio Palenzona: ancora viva l’emozione della cerimonia per lo scoprimento della statua della Madonna di Loreto con Mons. Gino Reali e il Vicario generale del Papa, Cardinale Angelo Comastri. La statua al Leonardo da Vinci, porta della cristianità.

"Mancava al Leonardo da Vinci l’immagine della protettrice degli aeroporti e del traffico aereo in generale". 

 Così il Presidente di Aeroporti di Roma, Fabrizio Palenzona, a margine della solenne cerimonia religiosa per lo scoprimento di una statua della Madonna di Loreto, Patrona dell'aviazione.

"Abbiamo collocato la statua in una piazza che - ha aggiunto Fabrizio Palenzona - ricorda i caduti nello scalo di Linate nel grave incidente avvenuto nel 2001: abbiamo, cioè, messo insieme il ricordo di chi non è più con noi, con il futuro della protezione della nostra Madonna".

La statua che riproduce l’immagine di Maria, dell’altezza di circa un metro e trenta, è considerata la patrona dell’aviazione e, di conseguenza, di tutto il mondo del trasporto aereo. Come riferisce la tradizione, il trasporto della Casa di Maria, prima da Nazareth verso l'antica Illiria (1291) e poi nel territorio di Recanati (1294), avvenne ad opera degli angeli. Ecco il motivo per i quali la Madonna di Loreto fu proclamata Patrona degli aeronauti da Papa Benedetto XV, che emise il relativo Decreto il 24 marzo 1920, vigilia dell'Annunciazione del Signore.

"E’ stata una decisione partita da lontano – ha detto ancora il presidente di Aeroporti di Roma Fabrizio Palenzona – perchè mancava questa presenza al Leonardo Da Vinci, che è una porta della cristianità. E’ per questo che ci siamo attivati tutti, a partire da ADR e dagli altri componenti della famiglia aeroportuale, per un evento che, grazie alle autorità ecclesiastiche si è svolto in maniera assai significativa e sentita".


FONTE:
Sala stampa ADR

INNO2DAYS Bergamo, 21 settembre 2011

Il 21 settembre 2011 la seconda tappa di INNO2DAYS a Bergamo

Il 21 settembre 2011 si svolgerà la seconda tappa di INNO2DAYS, questa volta a Bergamo, presso la sede della Camera di Commercio. La seconda edizione sarà arricchita da alcune novità, in considerazione dei feedback ricevuti nel post-incontro di Varese del 21 giugno. Tra queste, più multimedialità, meno interventi per poter essere più interattivi e più spazio alle prove in diretta dei nuovi strumenti di comunicazione. Sarà inoltre presente una zona dedicata all'Ecoinnovazione, per sottolineare quanto l'orientamento sostenibile sia centrale in una visione orientata all'innovazione. Un lunch ed un aperitivo a KM ZERO completeranno con coerenza il senso della giornata

Alla Camera di Commercio di Bergamo il 21 settembre 2011 si affronteranno temi e prospettive sull'innovazione, rivolti in particolare alle piccole e medie imprese. Interverranno blogger, esperti di innovazione e psicologi in modo da comprendere le dinamiche che sottostanno alla fase evolutiva di un'azienda. Una giornata caratterizzata da un approccio orientato alla flessibilità e all'adattabilità, in un mondo in rapida evoluzione, un incontro che ha lo scopo di mettere in contatto le realtà delle PMI con l'innovazione e i suoi fornitori: questo è Inno2Days.

Inno2days è organizzato da Innovhub, l'azienda speciale per l'innovazione della Camera di Commercio di Milano, dalla Camera di Commercio di Bergamo e da QUESTIO Regione Lombardia. Si svolgerà il 21 settembre 2011 dalle 10.00 alle 17.30; il concetto di Innovazione perde quel senso di astrattezza per diventare  uno strumento facilmente gestibile. Durante questo OPEN DAY si toccheranno con mano i vantaggi  delle nuove tecnologie e dei nuovi orientamenti, partendo dalle case histories di chi l'innovazione l'ha voluta, pianificata con il supporto dei centri di ricerca e realizzata con successo.

Cambiare si può e fa bene alle aziende

I momenti centrali della giornata saranno cinque:

1. Condivisione: un incontro in modalità informale e interattiva sul tema "Nuove tecnologie e PMI". 10 personaggi tra blogger ed esperti di innovazione e di digital world si incontrano e incontrano le PMI.  Al termine di questa prima sessione ci sarà la breve presentazione di 3 aziende fornitrici di innovazione.

2. Il pranzo sarà allestito con cibo a KM ZERO per lanciare un messaggio di riscoperta del patrimonio territoriale.

3. Cambiamento / CAMBIAmente: le regole per facilitarlo, gli esercizi per stimolarlo, con lo scopo di favorire innanzitutto il cambiamento di mentalità e poi di processo, anche attraverso esperienze di Business games per facilitare l'apprendimento. Anche al termine di questa seconda sessione ci sarà la breve presentazione di 2 aziende fornitrici di innovazione.

4. Dire / fare: l'innovazione non deve essere parlata ma fatta. Una prova in diretta di vari strumenti di condivisione online; un laboratorio con coinvolgimento in real time nell'uso di blogs, social networks e nuovi device (tablet e smartphone) ma anche di nuove metodologie come RFID e QRCODE. Anche al termine di questa terza e ultima sessione ci sarà la breve presentazione di 2 aziende fornitrici di innovazione.

5. Incontro con l'ECOINNOVAZIONE a cura di "enviSMART", ideato con lo scopo di fornire servizi alle PMI dei settori chimico, della lavorazione e trasformazione dei metalli e del trattamento delle superfici.

http://inno2days.wordpress.com/

Iscrizione: susy.longoni@mi.camcom.it

Forum Free Consult: Digital Divide italiano

Milano, 29 Luglio 2011 - Si è tenuta la sedicesima convention semestrale della Free Consult, l'associazione dei consulenti free lance. Nel corso dell'evento, si è svolto il forum "Digital Divide in Italia", che ha visto la partecipazione, come special guest estero, di Bernhard Meier, esperto tedesco di information technology. I lavori del forum sono stati preceduti dalla consueta elezione biennale che ha visto confermata a larga maggioranza la presidenza di Marco Mancinelli. Il dibattito su "Digital Divide in Italia" ha focalizzato l'attenzione degli associati presenti sul ritardo italiano relativo alla diffusione della banda larga. I vari interventi hanno sottolineato l'assoluta urgenza di poter usufruire di una rete telematica in grado di consentire una migliore connessione on line volta a rendere più veloce la trasmissione dei dati in un'ottica maggiormente competitiva rispetto a quella attuale. Bernhard Meier ha affermato che "la logica prevalente dello scenario attuale e futuro dell'information technology non potrà che essere orientata verso una consistente estensione dell'utilizzo telematico verso lo sviluppo di nuovi servizi specializzati, il cui nucleo centrale si baserà sulla capacità di velocizzare le caratteristiche tecniche di connessione alla grande rete, arricchindone la qualità stessa". Inoltre, ha aggiunto che "se si parla di Europa come blocco economico, occorre guardare anche alla crescente capacità tecnologica che si fa sempre più evidente nei Paesi asiatici". Il Presidente Free Consult, Marco Mancinelli, dopo aver presentato e moderato i lavori del forum, ha sottolineato: "l'Italia soffre di un grave e preoccupante ritardo sul versante della banda larga e ciò è quanto meno un fatto curioso, dal momento che, da più parti, si parla della reale necessità di dotare il Sistema Italia di appositi e ulteriori plus competitivi. Sarebbe il caso, una buona volta, che la classe dirigente di questo Paese si occupasse di un tema serio come quello del divario digitale italiano, sempre che si abbiano davvero a cuore le sorti e le aspettive future relative alla nostra competitività tecnologica e complessiva".
La prossima convention dell'associazione è prevista per il Dicembre 2011.



Francesca Ross
Free Consult Press Office
francy.rosset@gmail.com

Partecipa a Mondo Creativo alla Fiera di Bologna e soggiorna all'Holiday Inn Express Bologna Fiera

L’evento Mondo Creativo di Bologna, è un appuntamento annuale che attira nel capoluogo romagnolo migliaia di appassionati di arte creativa e “fai da te”. Si tratta di un Salone dell’Hobbistica Creativa, che unisce espositori e visitatori in tre giornate all’insegna del confronto, dell’apprendimento e del commercio. Oltre alla presenza di numerosissimi stand in cui acquistare qualsiasi articolo per il bricolage, la pittura, la decorazione e tanto altro, il programma del Mondo Creativo di Bologna prevede tantissimi workshop e laboratori, anche per i più piccoli.

Con una media di quasi 40000 presenza annuali, l’evento offre ai suoi ospiti corsi, dimostrazioni e laboratori tematici di tutti i livelli. Scoprirete l’arte della tavola e della cucina creativa, come si eseguono il patchwork e il quilting, lo scrapbooking se volete creare un album di fotografie personalizzato, la twist art finlandese che insegna a comporre fiori con fili di carta, il découpage, come realizzare gioielli e tantissimo altro.

Se siete alla ricerca di un alloggio per partecipare all’evento, è consigliabile un hotel di Bologna vicino la Fiera. Ciò vi permetterà di ottimizzare i tempi ed evitare inutile traffico. Un’ottima soluzione è l’Hotel Holiday Inn Express Bologna Fiera, distante un paio di minuti in auto dal polo fieristico, raggiungibile anche in autobus (la fermata è a 50 m dall’albergo), o col bus navetta messo a disposizione per gli ospiti dell’hotel.

Quest’hotel di Bologna dopo un giorno in Fiera sarà il massimo del relax, grazie ad i suoi servizi da tre stelle over-standard: 156 camere suddivise in classic, ladies room, triple o familiari e comunicanti; ampio parcheggio; internet point e saletta con rete wi-fi; bar e ristorante. Inoltre, se vi trovate in Fiera per lavoro, l’Holiday Inn Express Bologna Fiera è anche un ottimo hotel centro congressi di Bologna. Dodici sale dotate della migliore tecnologia saranno a disposizione per ogni genere di meeting, un vero valore aggiunto per l’albergo, conosciuto come uno dei migliori hotel con centro congressi a Bologna.

Gigi Devizzi: osteopatia e sport invernali



Il ruolo dell'Osteopatia negli sport invernali: parla l'osteopata Gigi Devizzi

Ci siamo già occupati del ruolo dell'Osteopatia in ambito sportivo, precisamente, nel calcio. Risale allo scorso febbraio, infatti, la teleconferenza con l'osteopata Cannas, osteopata della Sampdoria ed ex osteopata personale del calciatore Antonio Cassano. Torniamo ad occuparci di Osteopatia e sport, stavolta in ambito sciistico e degli sport invernali con l'osteopata Gigi Devizzi, anche fisioterapista, ex atleta, maestro e istruttore nazionale di sci nordico, e osteopata degli atleti del centro sportivo Esercito di Courmayeur, delle nazionali di Sci, Snowboard e Sci Alpinismo della FISI.
Ci concede questa intervista "perché – dice – voglio offrire un sostegno all'Osteopatia, la disciplina che mi ha permesso in questi anni di realizzarmi e di aiutare moltissimi Atleti". Osteopata personale, dal 1992 al 1998, dei pluri campioni Olimpici e MondialiMarco Albarello (Sci Nordico) e Mirko Wuilliermin (short track), Devizzi ha lavorato con circa 20 atleti "medagliati" olimpici e 30 mondiali di varie discipline sportive. Presente a 2 Giochi Olimpici Invernali e a 5 Campionati del Mondo, l'osteopata Gigi Devizzi rimarca il ruolo centrale dell'Osteopatia come pratica costante in ambito sportivo e, in questo caso, nelle discipline degli Sport Invernali, "nelle quali – afferma -  spesso è presente un osteopata che periodicamente visita gli atleti".

Com'è vista la figura dell'osteopata da parte degli atleti, ne riconoscono peculiarità specifiche?
Già nei miei primi anni di lavoro con atleti di alto livello (circa vent'anni fa), l'atleta conosceva e ricercava la figura dell'osteopata. Ricordo il "grande" Iginio Furlan che si occupava del plurimedagliato olimpico Marco Albarello, di Manuela Di Centa  e Gabriella Paruzzi, che mi richiedevano trattamenti osteopatici quando io ero ancora uno studente. Attualmente sono parecchi gli atleti degli sport invernali che hanno un osteopata di fiducia, o all'interno delle squadre nazionali o al proprio domicilio. Ricordo con piacere le parole di alcuni grandi atleti, come per esempio Mara Zini, medaglia alle olimpiadi di Torino 2006, che dopo averne apprezzato l'utilità, avevano il rammarico di non aver conosciuto prima l'osteopatia, o altri atleti che, grazie alle tecniche osteopatiche, hanno avuto un aiuto importante nel raggiungere l'obiettivo olimpico. Parlo di Stefano Pozzolini (Snowboard) o René Laurent Vuillermoz Biathlon.
Voglio ricordare che l'intervento osteopatico sull'atleta, si integra pienamente con quello delle altre figure professionali che operano nel team: dal medico, al preparatore, al fisioterapista, etc.

Dalle news archiviate nel sito Sport Militare Alpino si fa riferimento solo alla sua figura di fisioterapista. Qual è il valore aggiunto dell'osteopatia, invece, per supportare gli atleti?

Il valore aggiunto dell'osteopatia è notevole. Io non sarei quello che sono se non avessi conosciuto e condiviso i principi dell'osteopatia e posso affermare con tranquillità che senza l'osteopatia, mi sentirei incompleto come terapista.

Quali sono le patologie più frequenti e qual è l'approccio osteopatico adottato?
Ovviamente le patologie più frequenti sono a carico dell'apparato neuro-muscolo-scheletrico. L'approccio utilizzato è variabile, ma sicuramente con una prevalenza di tecniche strutturali e fasciali. Personalmente riconosco un grande ruolo preventivo dell'Osteopatia e visito gli atleti periodicamente cercando di focalizzare la mia attenzione sulle strutture maggiormente sollecitate dal loro sport.
L'essere stato atleta e la conoscenza del gesto tecnico mi è sicuramente di grande aiuto. L'esperienza pratica mi  ha dimostrato che lo sportivo cerca nell'osteopata un sostegno sia preventivo, di preparazione alla competizione sia un aiuto nel recupero dopo un trauma con conseguente riduzione delle sue capacità fisiche.

Tuttosteopatia.it


The Solar Future: Italia vicina alla grid parity


SOLAR PLAZA

                                                       

The Solar Future: Italy

Il 6 e il 7 ottobre a Milano al Nhow di via Tortona 35

ITALIA VICINA ALLA GRID PARITY

Le nuove sfide dell'industria del fotovoltaico. 

 

Milano, 29 luglio 2011 - Il mercato del fotovoltaico è ormai vicino alla grid parity e oggi la produzione di energia da fonte solare sta diventando una forma ampiamente accettata, redditizia, pulita e finalmente alternativa alle fonti tradizionali. "Sfide importanti  - ha spiegato Edwin Koot, Amministratore Delegato di SolarPlaza – attendono la nuova industria del fotovoltaico che cresce più velocemente della domanda e che, negli ultimi sei mesi, ha visto calare i prezzi del 25%. Per le piccole aziende si prospetta un periodo difficile ma con la grid parity alle porte lo spazio di crescita non mancherà per nessuno. Produrre dal sole sta diventando sempre più competitivo e se fra tre anni, come previsto, il fotovoltaico sarà meno caro dell'elettricità dalla rete ci saranno spazi infiniti per tutti".

Futuro e prospettive dell'industria fotovoltaica saranno al centro di "The Solar future: Italy" che SolarPlaza, la piattaforma globale per lo sviluppo del mercato fotovoltaico, organizza a Milano il 6 e il 7 ottobre all'Hotel Nhow di via Tortona 35. Un panel di relatori di alto profilo che si confronteranno su come sarà il mercato italiano alla luce del IV conto energia e quali saranno le opportunità per gli investitori internazionali.

Roberto Vigotti, consulente senior dell'OME, Osservatorio Mediterraneo per l'Energia; Valerio Natalizia, presidente GIFI e Amministratore Delegato di SMA Italia; Giuseppe Sofia, Amministratore Delegato di Conergy Italia; Michele Appendino Amministratore Delegato di Solarventures; Federico Frattini, Professore del Politecnico di Milano e membro dell'Energy & Strategy Group; Tomaso Charlemont, Direttore Vendite EMEA, Satcon Technology Corporation; Andrea Brumgnach, Direttore Vendite e Marketing, ME, Making Energy; Giovanni Borlenghi, Responsabile del Servizio filiere produttive e credito agevolato di Cariparma, saranno tra i relatori dell'edizione 2011 di The Solar Future.

 

Il programma dell'evento è disponibile su www.ilfuturosolare.it. ed è possibile iscriversi on line http://www.thesolarfuture.it/registration/

Per  le iscrizioni effettuate prima del 6 settembre è previsto uno sconto di 100 euro.

 

SOLARPLAZA (www.solarplaza.com)

E una piattaforma internazionale che organizza conferenze di altissimo livello, seminari e missioni commerciali in tutto il mondo.

La piattaforma www.solarplaza.com fornisce e condivide conoscenze, opportunità di "networking" e servizi di informazione gratuita. SolarPlaza pubblica la newletter quotidiana gratuita "SUN". La società, fondata da Edwin Koot, oltre 17 anni di esperienza nel solare, crede fermamente in un "futuro rinnovabile": un futuro costruito sulla potenza dell'energia solare. Dal momento della sua fondazione, nel 2004, SolarPlaza ha costruito una rete di migliaia tra amici, associati, operatori ed esperti del solare di grande valore.

Ad oggi sono stati organizzati oltre 28 eventi internazionali dedicati al settore fotovoltaico.

 

 

 

Per informazioni agli operatori:

SolarPlaza International B.V. 

Paul van der Linden
+31 10 280 9198

www.solarplaza.com

www.ilfuturosolare.it

 

 

Per informazioni alla stampa:

STUDIO NAVONE

Lucia Navone

Tel. +39 2 70107328

www.studio-navone.it

 

 

 


Andrea  contribuisce al risparmio energetico e alla riduzione di CO2 utilizzando lampade ad alta efficienza.

Fattoria Santa Vittoria Wine ShopFattoria Santa Vittoria a Casentino Love Affair 2011

Fattoria Santa Vittoria Shop
Fattoria Santa Vittoria Wine ShopFattoria Santa Vittoria a Casentino Love Affair 2011
1
La Fattoria Santa Vittoria,
sarà presente con i suoi prodotti in degustazione e vendita all'evento Casentino Love Affair 2011. Per l'occasione sarà proposto in degustazione il Leopoldo 2008 il nostro vino rosso più giovane fatto in purezza con il Pugnitello il vitigno più antico.

Il Pugnitello è stato scoperto nel sud della Toscana nel non lontano 1981 ed è solo dal 2004 che ne è autorizzata la vinificazione.

Vitigno antico quasi completamente scomparso, oggi grazie al lavoro di alcune aziende tra cui la nostra, non solo non è più a rischio di estinzione ma sta notevolmente crescendo d'importanza per le sue notevoli caratteristiche.

Invitiamo a venirci a conoscere durante questa giornata nello splendido scenario di Poppi per poter degustare i nostri prodotti.

Vi aspettiamo
Fattoria Santa Vittoria
www.fattoriasantavittoria.net
Casentino Love Affair

Casentino Love Affair 2011 è il nuovo festival estivo del Casentino, nato per promuovere attraverso eventi a cavallo tra musica, sport, fotografia, letteratura, seminari e dibattiti la crescita culturale e nuovi modelli di sviluppo del territorio Casentinese tenendo come tema dominante quello dello sviluppo sostenibile, lavorando alla promozione e alla crescita di reti culturali, coinvolgendo realtà del Casentino a 360° siano esse informali, associative o d’impresa.

Casentino Love Affair 2011 nasce dall’incontro tra l’associazione culturale MCD, organizzatrice in Casentino di Massimo Comune Denominatore e del concerto Scartati a favore dei dipendenti della SCA e Woodworm, gruppo di operatori culturali con lunga esperienza nel campo dell’organizzazione e gestione eventi quali Arezzo Wave/Italia Wave, Copyleft Festival, Karemaski Multi Art Lab, ecc.

Durante il periodo Giugno - Luglio si terranno in vari comuni della vallata una serie di eventi, tra cui un contest per band emergenti (Casentino Musica Contest 2011) che vedranno il loro culmine nelle serate del 29 e 30 Luglio rispettivamente nei comuni di Stia e Poppi.

Nella serata del 29 Luglio all'interno della Notte Bianca di Stia si svolgerà la finale di Casentino Musica Contest 2011 con i gruppi usciti dalle selezioni live, una serata elettronica presso la discoteca il Palagio di Stia in collaborazione con l'associazione Push It con ospiti dj internazionali oltre a dibattiti e altri incontri nel corso della giornata tra cui un un convegno sull'ecosostenibilità organizzato in collaborazione con l'Ente Nazionale di Bioarchitettura, Il Parco Nazionale delle foreste Casentinesi e la
partecipazione di molti Enti fra cui l'Università degli Studi di Firenze.

Il 30 Luglio nel centro di storico di Poppi si svolgerà una mostra-mercato in cui saranno presenti padiglioni espositivi di Enti, Aziende e Associazioni che svolgono la loro attività di ricerca o di mercato in campo ambientale e stand enogastronomici a km zero/biologici e stands di artigianato locale. Di contorno a questa proposta si terrà un contest di basket (in collaborazione con la locale società sportiva), sarà allestita un'area legata agli sport “urban”, ed una zona di animazioni a tema per i bambini.

Per l’evento principale della giornata ci si sposterà al vecchio campo sportivo di Poppi dove si terrà il concerto di una delle band di punta del panorama indipendente italiano, i milanesi Afterhours, in Casentino per una delle poche date italiane del Summer Tour 2011 (attraverso il quale supportano lo Human Rights Tour di Amnesty International) in una serata di festa che decreterà la fine dei due mesi di eventi di Casentino Love Affair 2011.

Il festival approccerà in maniera “orizzontale” il territorio, confrontandosi per quanto più possibile con le realtà culturali e gli operatori già presenti, anche nell’interesse di sviluppare progettualità parallele e satellitari di lungo periodo agendo magari da incubatore per nuove realtà associative; sotto il profilo turistico ed ambientale si lavorerà in collaborazione con l'Ente Parco Foreste Casentinesi per la valorizzare dell'eccezionale patrimonio naturalistico che la vallata possiede, anche proponendo buone pratiche di consumo fin dalla realizzazione stessa del festival; da un punto di vista enogastronomico verranno promossi prodotti di filiera corta utilizzando gli stessi nelle zone ristorazione presenti nella manifestazione; lavorando nella direzione di rafforzare e sensibilizzare verso nuovi modelli di sviluppo economico e buone pratiche la manifestazione in un'ottica di più lungo periodo vorrebbe anche attrarre nuovi imprenditori con un approccio moderno e rispettoso dell'ambiente a sviluppare impresa nella vallata.

Casentino Love Affair ha deciso di promuovere per l'edizione 2011 la Campagna lanciata dal Parco nazionale delle Foreste Casentinesi “Compra una foresta!” nell’anno internazionale della Foreste sancito dalle Nazioni Unite per sensibilizzare tutto il Pianeta verso la salvaguardia del patrimonio forestale mondiale.

Nelle prossime settimane verrà annunciato il calendario completo degli eventi che comporranno questa prima edizione di Casentino Love Affair 2011 e un piano di trasporto sostenibile che prevederà navette, autubus e corse speciali per limitare al massimo l'impatto del traffico automobilistico nella vallata e permettere un trasporto il più possibile sicuro agli spettatori del festival.

L'evento è organizzato con il contributo della Comunità Montana del Casentino, Comune di Poppi, Comune di Stia, Proloco di Poppi, Proloco di Stia e con il patrocinio di Regione Toscana, Provincia di Arezzo, Ente Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, con la collaborazione delle associazioni Casentino Musica, Dog, Push it, del Golf Club Casentino e con il sostegno di molte realtà associative e imprese del territorio.



--
Fattoria Santa Vittoria
Agriturismo e Vini
Foiano della Chiana (AR)
Fax: 057566807
web: www.fattoriasantavittoria.net
GPS: 43°17'7" N - 11°47'22" E


1


Fabrizio Palenzona, Aiscat: il Piano di gestione e comunicazione per l’Esodo estivo 2011

Fabrizio Palenzona, presidente Aiscat, presenta il Piano di gestione e di comunicazione per l’Esodo estivo 2011 con il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Altero Matteoli, il Presidente Anas Pietro Ciucci, il direttore del Servizio di Polizia Stradale Roberto Sgalla, l'amministratore delegato di Autostrade per l'Italia Giovanni Castellucci e il presidente dell'Automobile Club d'Italia Enrico Gelpi. Bollino nero il 30 luglio e il 6 agosto.

Oltre 1.500 pattuglie al giorno, soste frequenti per aumentarne la visibilità degli agenti, equipaggi in borghese nelle aree di sosta per scongiurare episodi di microcriminalità e un uso costante della tecnologia per i controlli. Questi sono alcuni dei del Piano di gestione e di comunicazione per l'Esodo estivo 2011, presentato oggi a Roma, presso la sede del ministero delle Infrastrutture di via Caraci, dal ministro Altero Matteoli, dal presidente dell'Anas Pietro Ciucci, dal direttore del Servizio di Polizia Stradale Roberto Sgalla, dall'amministratore delegato di Autostrade per l'Italia Giovanni Castellucci, dal presidente dell'Automobile Club d'Italia Enrico Gelpi e dal presidente dell'Aiscat Fabrizio Palenzona.
Rischio code il 30 luglio e il 6 agosto
I giorni di massima concentrazione di traffico sull'intera rete autostradale e, quindi, a più alto rischio di code sono previsti nel prossimo weekend fino a lunedì, con giornata critica da «bollino nero» sabato 30 luglio. Bollino nero anche sabato 6 agosto. Traffico intenso previsto anche per il controesodo sulla nuova autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, in particolare dal 27 al 28 agosto. (bollino rosso). L'invito congiunto è quello di informarsi sulle condizioni di traffico e meteorologiche, di evitare possibilmente di partire nei giorni critici, di essere prudenti nella guida, di fare tappe di riposo e di ristoro, perchè il viaggio non si trasformi in un calvario, ma sia parte della vacanza stessa. Le previsioni per il 2011 indicano volumi della circolazione in linea rispetto al 2010 e, in particolare, risultano confermati gli spostamenti verso le case di proprietà al mare e verso le località domestiche.
Matteoli: basta incidenti
«L'obiettivo - ha ricordato il ministro Matteoli - è quello deciso a livello europeo: far calare del 50% gli incidenti stradali. Ma è chiaro che finchè ci sarà un incidente, soprattutto mortale, il ministero ha l'obbligo di lavorare per cercare di evitare anche questo». Obiettivo «particolarmente pressante durante i mesi di luglio e di agosto, caratterizzati dall'esodo estivo con diversi milioni di veicoli sulle strade, che determinano purtroppo dal punto di vista statistico il più alto numero di incidenti e il più alto tasso di mortalità». Il ministro ha ricordato che è stata avviata «una campagna di comunicazione buona, c'è stata una modifica al codice stradale molto importante, che è diventato un forte deterrente. Ma dobbiamo continuare a lavorare per raggiungere l'obiettivo europeo. Durante l'estate, ha ricordato infine, saranno distribuiti tre milioni di brochure in italiano e inglese con consigli utili per vacanze in piena sicurezza».
Si rafforza la tendenza a un turismo veloce ed economico
Si rafforza così la tendenza degli ultimi anni di un turismo definito "veloce ed economico" che prevede 3-4 weekend al mare e soprattutto la tendenza dei giovani di godere di brevi ma più frequenti periodi di ferie. Tale dato va letto come la propensione degli italiani a voler contenere le spese senza rinunciare alle ferie estive e comporta un maggior spostamento sulla rete stradale e autostradale.
FONTE:

Il Sole 24 Ore.com

giovedì 28 luglio 2011

Camini a Milano e Provincia

Oggi vi presentiamo una nuova azienda che si chiama Tnt edile Milano che si occupa di tutti quei lavori correlati all'edilizia, dalle ristrutturazioni all'imbiancatura.
In questo post volevamo parlare nello specifico del rifacimento di camini di tutti i tipi; dal classico al moderno, tnt edile Milano realizza camini di ottima qualità, con la consueta professionalità e garantendo un risultato qualitativamente ottimo.
Ma sopratutto il punto che più interessa alla clientela è sicuramente il prezzo ed è proprio questo il punto forte: un prezzo imbattibile sul mercato, sia per i camini realizzati in Milano, Monza e Provincia ma anche per tutti gli altri lavori che troverete sul sito www.tntedilemilano.it.

Richiedete pure un preventivo gratuito o un sopralluogo per qualsiasi tipo di lavoro.

Laguna Seca: Bridgestone Moto rivive il Gran Premio degli Stati Uniti 2011

laguna seca27 luglio 2011 – Bridgestone Moto, fornitore ufficiale di pneumatici moto per la MotoGp, riporta le fasi salienti del Gran Premio degli Stati Uniti, che si è corso il 24 luglio 2011 sul tracciato di Laguna Seca, in California. La gara, che rappresenta il decimo appuntamento stagionale, ha visto trionfare Casey Stoner, il pilota australiano che corre per la Honda Repsol.

La vittoria è arrivata al termine di una gara davvero entusiasmante, che ha appassionato sin dalle primissime battute i numerosi spettatori presenti sugli spalti. Stoner, che per l'occasione ha utilizzato pneumatici moto slick con mescola più dura, ha dovuto inizialmente contendersi il primato con Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa, riuscendo a passare al comando della gara soltanto al 27esimo giro. La strategia del pilota australiano, quella cioè di mantenersi sempre attaccato al gruppo di testa per poi sferrare l'attacco decisivo nel finale, si è dunque rivelata vincente.
Anche gli altri due piloti che sono saliti sul podio hanno optato per gomme moto con mescola dura sia per il pneumatico anteriore che per quello posteriore. Questa scelta ha consentito ai concorrenti di ottenere buone prestazioni sul rovente asfalto di Laguna Seca, che per larghi tratti ha toccato la temperatura di 46 gradi.

Hiroshi Yamada, Responsabile Bridgestone Motorsport, si complimenta con Casey Stoner per la prestigiosa vittoria, che va a bissare quella ottenuta dal pilota australiano nel 2007 sempre sul tracciato di Laguna Seca. Viene inoltre sottolineato il crescente livello di interesse del pubblico americano nei confronti della MotoGp, testimoniato dal record di presenze fatto registrare durante il weekend di gara.

Hirohide Hamashima, Assistente del Responsabile Sviluppo Bridgestone Motorpsort, evidenzia lo straordinario contributo offerto dai pneumatici moto a mescola dura utilizzati da Stoner, decisivi ai fini della vittoria finale, ottenuta grazie a un ritmo di gara davvero impressionante. Ancora una volta, infatti, questa tipologia di pneumatici è stata in grado di resistere nel migliore dei modi al riscaldamento della pista, consentendo così ai piloti in gara di ottenere performance di altissimo livello. 

Bridgestone Moto

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email