Cerca nel sito

martedì 13 dicembre 2016

Arianna, il robot da biblioteca

 
Le biblioteche in viaggio verso il futuro, tra sperimentazioni internazionali, creatività italiana e pensiero positivo. 

La nuova biblioteca che avanza
La biblioteca si rinnova, ormai è un dato di fatto. Così, immaginare un aiutante robotizzato che ci accompagni tra gli scaffali per raggiungere il libro giusto non è più una visione tanto futuristica. 
Una biblioteca al passo con i tempi e con la tecnologia: è su questa idea che CSBNO - il maggiore circuito italiano con una cinquantina di biblioteche associate – ha istituito i fab lab, vere e proprie officine di giovani volontari e creativi appassionati di progettazione tecnologica ed elettronica, che trovano ospitalità in biblioteca, lo spazio migliore per incontrarsi e lavorare insieme. 
Attualmente sono quattro nel nord-ovest di Milano, nelle biblioteche di Bollate, Canegrate, Cinisello Balsamo e Paderno Dugnano. 
E' qui, e più precisamente a Canegrate, che StuffCube, un gruppo di "Makers" con il pallino del fai-da-te, sta lavorando ad un ambizioso progetto: Arianna, il robot da biblioteca in grado di muoversi sul pavimento e andare dove gli viene richiesto. 
Il gruppo sta già elaborando i primi prototipi, lavorando sia alle componenti meccaniche sia al software. Il progetto è un work-in-progress e la parola d'ordine è cooperazione: chiunque voglia contribuire con nuove idee o voglia partecipare al progetto può proporsi.
Su https://stuffcube.wordpress.com/info/ tutti gli aggiornamenti in tempo reale.
"Trasformare la nostra biblioteca nel cuore moderno e pulsante della comunità - sottolinea Gianni Stefanini, Direttore Generale di CSBNO - significa inserirla in una rete con tante altre realtà simili, dotarla di servizi inediti e utili, metterla al passo con i tempi, farne un centro sempre disponibile. L'evoluzione delle tecnologie in biblioteca è ormai giunta ad un punto di svolta: l'introduzione dell'Intelligenza Artificiale e del Machine Learning. Oggi è possibile riconoscere e soddisfare i bisogni di informazione e cultura di utenti e cittadini, spostando sul piano individuale la promozione della lettura e della fruizione culturale. Tante sono le integrazioni e le cooperazioni avviate da CSBNO in questo senso e molti i progetti intrapresi su più livelli, da quelli internazionali ai locali, ognuno con precisi ruoli e finalità."
Come detto, tecnologia e Intelligenza Artificiale sono parole chiave in questa precisa fase di rinnovamento delle biblioteche, così come la rivisitazione degli spazi e dei servizi in un'ottica human centered.
A tal proposito, CSBNO è capofila del progetto europeo "New challenges for public libraries", in breve NewLib, finalizzato all'applicazione del manuale "Design Thinking for Libraries" e alla prototipazione di nuovi servizi per le biblioteche. Il Progetto si propone nel concreto di ridisegnare gli spazi interni della biblioteca e di ripensare i servizi offerti attraverso l'adozione di metodi e sistemi quali il Design Thinking e il Machine Learning.
Nato da un progetto che coinvolge realtà e soggetti internazionali, NewLib potrebbe cambiare del tutto la biblioteca di pubblica lettura. Per questo, CSBNO ha avviato tavoli di confronto sul territorio nazionale al fine di raggiungere e coinvolgere più interlocutori possibili. Una nuova svolta del progetto è proprio l'avvio di un percorso di adesione di nuovi partner – consorzi e sistemi bibliotecari - che intendano individuare un ambito di applicazione del Design Thinking per ridefinire parzialmente la propria offerta di servizio.
A queste nuove realtà CSBNO mette a disposizione le proprie professionalità esperte nella metodologia Design Thinking, supportando i propri partner nella pianificazione e nel coordinamento delle varie fasi dell'intervento e nell'organizzazione di momenti formativi.
Nelle ultime settimane CSBNO ha incontrato diverse importanti realtà per un confronto diretto in questo senso, dalla Biblioteca Nazionale Centrale di Roma al Settore Biblioteche del Comune di Milano, dal Sistema Bibliotecario Seriate Laghi al Comune di Busto Arsizio, solo per citarne alcune.


Informazioni su CSBNO
L'azienda speciale CSBNO nasce nel 1997 per promuovere l'innovazione e fornire servizi nell'ambito della cooperazione, della convergenza e dell'integrazione fra biblioteche, archivi, gallerie e musei, e per supportare l'ecosistema culturale e artistico del territorio. Nel ruolo di Consorzio Sistema Bibliotecario Nord-Ovest, tra il 2015 e il 2016, CSBNO avvia una serie di nuovi progetti volti a proporre servizi personalizzati per l'Impresa, il commercio di vicinato e la formazione. A breve l'acronimo CSBNO sarà legato a una nuova e più ampia definizione "Culture, Socialità, Biblioteche, Network Operativo", a sottolineare il nuovo corso di idee e iniziative.
I numeri: 33 Comuni | 800.000 abitanti | copertura di un'area geografica di oltre 300 chilometri quadrati | circa 50 biblioteche | 3.280  posti lettura | 300 terminali PC | 300.000 utenti tracciati | 90.000 utenti attivi | 55 dipendenti | circa 1.550.000 prestiti totali (libri e multimediale).



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI