Corriere del Web

Cerca nel blog

sabato 30 giugno 2018

Edilizia sostenibile. L'Italia all'avanguardia nella certificazione del legno destinato alla bioedilizia: nascono S.A.L.E.+ e ETA per il perlinato strutturale

L'ITALIA ALL'AVANGUARDIA NELLA CERTIFICAZIONE DEL LEGNO DESTINATO ALLA BIOEDILIZIA: NASCONO "S.A.L.E.+" E L'ETA PER IL "PERLINATO STRUTTURALE"

 

"Negli ultimi anni Conlegno si è impegnato a sviluppare nuovi processi in grado di assicurare al cliente un prodotto eccellente, sicuro e all'altezza delle proprie aspettative – spiega Alberto Cavalli, Area Tecnica Legno Strutturale - Il risultato è rappresentato dalla nascita di due nuove certificazioni per un legno di qualità"

 

Negli ultimi decenni il legno è stato ampiamente rivalutato dai progettisti grazie a una diffusa sensibilità ambientale e a una costante attività di ricerca e sviluppo nell'ambito delle tecnologie costruttive. In particolare, il settore dove il legno sta vivendo una fase di forte crescita è quello degli edifici multipiano


Le città di tutto il mondo, infatti, fanno a gara per aggiudicarsi il bio-skyline più alto del globo. Il motivo? La possibilità di realizzare architetture innovative, ecologiche, sicure e soprattutto che fanno bene all'ambiente. 

Basti pensare che per la produzione di un edificio di 100 m2 di superficie abitabile, il bosco italiano impiega circa 15 secondi e che ogni metro cubo di legno, utilizzato in sostituzione di un altro materiale da costruzione, riduce le emissioni di CO2 nell'atmosfera di una media di 1,1 t di CO2. 


È dunque la costante ricerca di nuove soluzioni volte a rendere il legno un materiale sempre più all'avanguardia che ha spinto Conlegno, Consorzio Servizi Legno Sughero, a ideare nuove certificazioni con l'obiettivo di favorire la diffusione di edifici a struttura portante in legno, da un lato, e l'utilizzo in generale del legno e dei prodotti da esso derivati, dall'altro.

 

"Negli ultimi anni Conlegno si è impegnato a sviluppare nuovi processi in grado di assicurare al cliente un prodotto eccellente, sicuro e all'altezza delle proprie aspettative – spiega Alberto Cavalli, Area Tecnica Legno Strutturale - Per fare ciò Conlegno ed Assolegno hanno deciso di portare avanti parallelamente iniziative rivolte sia al miglioramento dei prodotti in legno per la bioedilizia, sia alla valorizzazione dei costruttori che possiedono particolari capacità ingegneristiche e tecnologiche. Il risultato è rappresentato dalla nascita del protocollo S.A.L.E.+ e della Valutazione Tecnica Europea (ETA) per il "perlinato strutturale."

 

La progettazione di strutture di legno richiede una profonda conoscenza specifica della materia e proprio dal desiderio di orientare il mercato edile verso una sempre maggiore qualità delle strutture nasce "S.A.L.E.+". Sviluppato da Conlegno e Assolegno, si tratta di un'estensione della certificazione "S.A.L.E." (Sistema Affidabilità Legno Edilizia), unico protocollo privato che consente ai committenti dei costruttori qualificati di accedere a specifiche linee di mutui per il settore delle costruzioni in bioedilizia. 


Il plus sta nel valorizzare, in particolare, tutte quelle realtà in possesso delle competenze ingegneristiche e tecnologiche fondamentali per la realizzazione di edifici multipiano residenziali e terziari con un numero di piani fuori terra superiore a tre. Uno strumento utile, tanto per gli investitori quanto per gli istituti di credito, che premia chi opera nel rispetto delle richieste di legge e delle aspettative del committente.

 

L'utilizzo del legno nel settore delle costruzioni è destinato quindi ad aumentare e di conseguenza anche la ricerca di materiali sempre più performanti, sicuri e conformi alle norme vigenti. In particolare, Conlegno, insieme ad Assolegno ed all'Organismo di Valutazione Tecnica Exova BM Trada, ha terminato il percorso normativo per permettere alle aziende italiane, prime in Europa, di poter produrre e marcare CE perline a uso strutturale. 


Le aziende aderenti all'ETA 18/0288 saranno infatti le uniche a livello nazionale e comunitario a poter marcare CE il tavolato maschiato ad uso strutturale godendo di un esclusivo vantaggio competitivo sul mercato essendo le sole a poter fornire un prodotto conforme alle Norme Tecniche per le Costruzioni e ad apporre il marchio CE per fini strutturali. Un importante passo avanti per l'industria italiana del legno strutturale che si aggiunge agli altri significativi traguardi raggiunti negli anni dal Consorzio attraverso l'attivazione delle Valutazioni Tecniche Europee per marcare CE il legno di Castagno Uso Fiume e il legno di Abete e Larice Uso Fiume ed Uso Trieste.


CorrieredelWeb.it


Nessun commento:

Posta un commento

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *