Cerca nel blog

mercoledì 6 novembre 2019

eToro acquisisce Delta, un tool dedicato al monitoraggio del portafoglio cripto


eToro continua a crescere e acquisisce Delta, un tool dedicato al monitoraggio del portafoglio cripto

Si tratta della seconda società rilevata nel corso del 2019. In programma ulteriori acquisizioni

 

Roma, 6 novembre 2019 – eToro, la piattaforma di investimenti multi-asset, ha annunciato l'acquisizione di Delta, un tool che aiuta gli utenti a prendere decisioni in merito alle scelte di investimento in cripto-asset, mettendo a loro disposizione strumenti per il monitoraggio del portafoglio e dei prezzi.

Yoni Assia, CEO e co-fondatore di eToro, ha commentato a riguardo: "Siamo felici di annunciare che Delta entrerà a far parte del gruppo eToro. Si tratta della seconda acquisizione nel corso dell'anno e testimonia i nostri sforzi nel proseguire un percorso di crescita e innovazione. Quando abbiamo fondato eToro il nostro obiettivo era quello di dare una forte scossa al mondo del trading. Volevamo cambiare il consueto modo di pensare agli investimenti, riducendo la dipendenza dagli istituti finanziari tradizionali e rendendo il trading e l'investire attività più divertenti e trasparenti. Questa rimane tutt'ora la nostra mission e continueremo ad evolverci per offrire ai nostri utenti la migliore esperienza possibile".

Delta è un'app dedicata al monitoraggio del portafoglio cripto, con oltre 6.000 cripto-asset e 180 exchange disponibili. Mette a disposizione degli investitori una gamma di strumenti che consentono di monitorare e analizzare il proprio portafoglio cripto. Ad oggi, Delta vanta oltre 1.5 milioni di download e centinaia di utenti attivi ogni mese. L'app è apprezzata per la sua grande qualità, come dimostrato dalle recensioni molto positive degli utenti (una media di 4.8/5 stelle su App Store di iOS, e 4.6/5 stelle su Play Store Android) e per la sua intuitiva interfaccia utente (si è aggiudicata il Webby Judges Award 2018 per la migliore UI/UX di app mobile).

Nicolas Van Hoorde, CEO di Delta, ha commentato: "Questa acquisizione è utile per tutti: Delta, eToro e soprattutto per i rispettivi utenti. Le sinergie tra le due società sono forti, così come sono molteplici i valori condivisi, come ad esempio la volontà di innovare e l'attenzione per le esigenze della community. Proprio su di essa si fonda il successo di entrambe le società, grazie al suo costante impegno e supporto. Lo stesso impegno che ci mettiamo noi nel fornire agli utenti tecnologie all'avanguardia".

eToro è stata fondata nel 2007 con l'intento di garantire a tutti accesso ai mercati globali, mettendoli nelle condizioni di negoziare e investire in modo semplice e trasparente. Il nostro proposito rimane lo stesso, ora supportato anche dal progresso tecnologico che, grazie a tecnologie come la blockchain, contribuisce alla nostra evoluzione. Nel 2018 eToro ha fondato eToroX, dedicata proprio a questa innovativa tecnologia. eToroX mette a disposizione degli utenti un'intera infrastruttura, sotto forma di cripto wallet ed exchange, volta a supportare la crescita del fenomeno di tokenizzazione degli asset.

Doron Rosenblum, CEO di eToroX, ha aggiunto: "Sono entusiasta di accogliere Delta nel nostro gruppo. Il loro è un prodotto fantastico che reputiamo possa essere un valore aggiunto per la nostra offerta. Continueremo a perfezionare Delta e la integreremo in eToroX in modo da consentire agli utenti di utilizzarla direttamente dall'app, aumentando le possibilità a loro disposizione".

Il team di Delta, sotto la direzione di Nicolas Van Hoorde, diventerà parte di eToroX e continuerà ad operare dal Belgio, lavorando in stretta collaborazione con i dipendenti di eToro ed eToroX sparsi in tutto il mondo.

"In un periodo nel quale gli altri sostengono di non puntare alla redditività, siamo orgogliosi di rappresentare un modello di business ben finanziato e redditizio, in fase di espansione sia in termini di diffusione geografica che di offerta di prodotto", ha concluso Yoni Assia. "Siamo una piattaforma di trading e di investimenti che non solo fornisce ai propri utenti l'accesso agli asset che desiderano – dagli ETF, al FX, passando per le commodities, fino ai cripto-asset – senza chiedere il pagamento di commissioni, ma lo fa lasciandoli liberi di decidere come investire. Possono operare in maniera autonoma, copiare le azioni di un altro trader o investire in un determinato portafoglio. Ma noi desideriamo fornire ancora più strumenti ai nostri trader e l'acquisizione di Delta è funzionale a questo scopo".



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *