Cerca nel sito

Caricamento in corso...

mercoledì 24 agosto 2016

CASTELLABATE - VINTI 100 MILA EURO CON IL GRATTA E VINCI / DI MARCO NICOLETTI

SANTA MARIA DI CASTELLABATE - È proprio fortunata la terra di "Beneventi Al Sud " . La dea bendata ha baciato un turista con un gratta e vinci . È  accaduto  oggi presso l'area di servizo Total Erg alla frazione Sant'Andrea  di Santa Maria di Castellabate dove ce la filiale "Punto Gioco "  Di Gregorio.  Dall'agenzia di scommesse ci inviano anche il biglietto vincente di ben 100.000 €  ( in foto ) .  Il titolare Marco Di Gregorio ci ha detto  " il cliente ha esordito dicendo scherzosamente di aver esaurito i soldi della vacanza e dopo poco ecco la sorpresa !  Insomma si prospetta per il fortunato vincitore un prosieguo dorato della vacanza a Castellabate.  Andando via ha ringraziato con 50 euro di mancia.




Marco Nicoletti
Diritti Riservati
marconicolettinews@gmail.com

La campagna trova casa in città con Etiko Bottega - Inaugurazione sabato 3 settembre a Lecce

Lecce, sabato 3 settembre - ore 19.30
via Salvatore Grande 4 
(vicino ex Cinema Santa Lucia) 

La campagna trova casa in città con Etiko, una bottega dove acquistare prodotti sani e incontrare storie a Km0 nel centro di Lecce. 
L'inaugurazione è prevista per sabato 3 settembre a partire dalle ore 19.30 in via Salvatore Grande 4 a Lecce, nei pressi dell'ex Cinema Santa Lucia con un vero e proprio Mercatino Etiko.
Sarà una festa dei sapori per conoscere alcune delle storie di chi ha scelto di coltivare la terra in modo naturale, le storie di chi produce senza sfruttare il lavoro, di chi riscopre e valorizza i sapori autentici, di chi ha fatto della tutela del territorio e della biodiversità una scelta di vita. 
Ad animare il Mercatino Etiko, le esperienze e i prodotti della Biosteria Piccapane di Cutrofiano, la cantina Supersanum di Supersano, l'azienda agricola biologica Olio Merico di Miggiano, la cooperativa di comunità Jemma di Zollino, Dolce Salute di Galatina, il caseificio artigianale Sciacuddri tra Aradeo e Cutrofiano, dell'apicoltore Saverio Alemanno, l'azienda Pralinadi Melpignano, l'associazione di promozione sociale Arci Club Gallery, progetto agricolo Karadrà di Aradeo e l'esperienza di autoproduzioni di salsa di pomodoro SfruttaZero di Nardò. 
Da storie come queste nascono cibi sani selezionati da Etiko tra le migliori produzioni locali attente al tema del biologico, della coltivazione naturale e della dimensione sociale del lavoro
Farine, legumi, olio, pasta, prodotti da forno, miele, marmellate, conserve, vino, ma anche saponi e oggetti e complementi per la tavola realizzati da designer e artigiani locali.
L'idea di Etiko nasce da un sogno di Paola Maggiore, una donna che a quasi 52 anni ha scelto di reinventare la propria vita per realizzare il desiderio di promuovere un consumo consapevole e diffondere una cultura del cibo legata al rispetto della Terra e dell'umanità che la abita.
'Ho sempre immaginato Etiko come un luogo caldo e accogliente che ti fa sentire a casa, uno spazio semplice dove poter acquistare cibo sano ma anche dove comunicare, coltivare relazioni umane, condividere valori, creare consapevolezza e promuovere modi alternativi di stare al mondo'. Paola Maggiore
Una bottega di storie e prodotti a Km0 
Etiko è la bottega dei sapori e del cibo buono che fa bene al mondo, la cui mission è dare attenzione a un modo di vivere più autentico e consapevole. È un luogo in cui in cui i piccoli produttori del Salento che lavorano la terra con cura e rispetto dei suoi cicli naturali possano incontrarsi per raccontare e condividere storie di coraggio, di amore e riconoscenza verso la ricchezza e l'abbondanza che lei dona ogni giorno, incondizionatamente. 
Saranno infatti le storie dei piccoli produttori del Salento le protagoniste di questo progetto imprenditoriale nato per diffondere un senso etico rispetto al consumo alimentare e creare conoscenza diffusa sul cibo, dall'origine al processo produttivofino alla trasformazione in pietanze sane ma non per questo meno gustose
Con Etiko si vuole ridurre la distanza tra la campagna e la città, far conoscere ai consumatori le piccole aziende locali i cui prodotti, nonostante la loro bontà, spesso non trovano spazio nel mercato perché lontani dalle logiche della grande distribuzione. 
Sugli scaffali, infatti, si potranno trovare alimenti coltivati e trasformati rispettando i cicli della terra, perché la cura e l'attenzione alle tecniche produttive porti frutti sani e soprattutto più buoni. 
Laddove le produzioni locali non possono soddisfare la domanda del consumatore, l'offerta di Etiko è stata implementata con altre tipologie di prodotti come latti vegetali, gallette, soia, zucchero di canna, riso, cereali, semi, etc., affinché nella dispensa non manchi mai nulla.

Il cibo buono che fa bene al mondo 
Nutrirsi in modo consapevole è possibile senza rinunciare al gusto del cibo saporito
Da produzioni curate con amore e dedizione che rifiutano coltivazioni intensive e che assecondano il ritmo e l'abbondanza della terra, nascono frutti gustosi e nutrienti, leggeri, digeribili e salutari. 
Il cibo selezionato da Etiko è un 'cibo vivo' perché prodotto e trasformato in modo naturale secondo processi produttivi che ne esaltano il gusto. 
Dai formaggi ai prodotti da forno, dall'olio al vino, dal miele e ai legumi, si tratta di prodotti genuini e non standardizzati che acquistano sapori e profumi unici e in base alla terra in cui crescono, alla vegetazione che hanno intorno e alla cura che ricevono.
Cibo buono, quindi, che fa bene al mondo perché lo rispetta e lo cura, garantendo attenzione ai processi produttivi e al lavoro, fatto di sacrifici ma anche di gioia e di soddisfazioni, di chi sceglie di lavorare la terra in modo naturale rinunciando al suo sfruttamento intensivo
Cibo "etiko", quindi, frutto della consapevolezza che mangiare non vuol dire sfamarsi, ma nutrirsi con tutto quello cheil cibo porta con sé.  
Liberi di nutrirsi consapevolmente 
Negli spazi di Etiko bottega è possibile ritagliarsi un momento di pausa per conoscere e consumare prodotti sani in modo consapevole. 
Colazioni e aperitivi, infatti sono preparati utilizzando principalmente prodotti locali, dalle torte ai centrifugati, dal vino naturale, alle birre artigianali, a prodotti da forno sani e naturali.
Con Etiko il tempo della spesa diventa un'occasione di conoscenza sulle scelte di vita naturali grazie alla possibilità di leggere libri e riviste sul tema del cibo e del consumo consapevole, scegliendo di nutrirsi in linea con le proprie scelte alimentari etiche.

A tu per tu con i produttori 
Etiko non è solo un punto vendita ma un luogo per la riscoperta della dimensione sociale legata al cibo dove si creano occasioni di incontro e di scambio tra produttori e consumatori, si organizzano presentazioni di progetti e degustazioni. 
La relazione con coloro che hanno fatto dell'agricoltura naturale una scelta di vita è l'aspetto che rende la bottega di via Salvatore Grande un luogo vivo, capace di adattare i propri spazi per accogliere le storie a km0 dei piccoli produttori del Salento.


Etiko Bottega
Lecce, via Salvatore Grande, 4
Orari: 8.30 – 13.30 / 16.30 – 21.00
Info: 338 4007424


Segui le storie a km0 su Facebook


--
www.CorrieredelWeb.it

CASTELLABATE - IL CORDOGLIO DEL SINDACO SPINELLI . " VICINANZA E AIUTI PER GLI SFOLLATI" / DI MARCO NICOLETTI

CASTELLABATE, 24 agosto 2016 - Il sindaco di Castellabate il dott. Costabile Spinelli raggiunto telefonicamente sul terremoto che stanotte ha colpito il centro italia ha rilasciato  le prime parole commosse e di profondo cordoglio. 


"Esprimo la mia solidarietà e la vicinanza alle popolazioni colpite dal sisma della scorsa notte. Amatrice fra l'altro, è uno degli oltre 250 comuni facenti parte della rete dei borghi più belli d'Italia e ho già aderito all'appello del presidente del club di lanciare una raccolta fondi fra i comuni aderenti a favore delle popolazioni colpite."




Marco Nicoletti
Diritti Riservati
marconicolettinews@Gmail.com

SISMA: SOLIDARIETA’ ANCHE TRA MIGRANTI, OSPITI SPRAR DI GIOIOSA IONICA DEVOLVONO POCKET MONEY A QUELLI DI AMATRICE

Nel Comune del Lazio colpito dal terremoto crollate le cinque strutture SPRAR, un richiedente asilo ancora disperso. 


L'invito dell'ANCI a replicare iniziativa come quelle di Gioiosa Ionica

 

La furia del sisma che ha colpito l'Italia centrale questa mattina non ha risparmiato neanche le strutture dello SPRAR che ospitano i rifugiati e i richiedenti asilo. 

Ad Amatrice, in particolare, sono crollate tutte le cinque strutture presenti sul territorio comunale.

Ma la rete di solidarietà si è attivata anche tra gli stessi migranti: gli ospiti delle strutture SPRAR di Gioiosa Ionica, in Calabria, hanno deciso di devolvere il loro pocket money ai migranti ospitati fino a oggi ad Amatrice.

In un primo momento, tra i migranti ospitati ad Amatrice, quattro erano rimasti feriti, mentre altri quattro erano dispersi. 

Al momento resta un solo disperso, mentre sette persone sono state trasferite negli ospedali per ricevere cure adeguate, e nessuno sarebbe in pericolo di vita. 

Si spera per la sorte dell'unico disperso rimasto, mentre sono già stati attivati i trasferimenti in altre strutture per i 24 beneficiari di protezione rimasti senza strutture di accoglienza: per 16 di loro è già stato disposto il trasferimento.

L'ANCI auspica che iniziative come quella dei richiedenti asilo di Gioiosa Ionica possano velocemente estendersi a tutte le altre strutture SPRAR presenti nei Comuni italiani.


Roma,  24 Agosto 2016



--
www.CorrieredelWeb.it

La solidarietà del Ferrara Buskers Festival alle vittime del terremoto

Un risveglio sconcertante quello degli artisti e degli organizzatori del Ferrara Buskers Festival® (fino al 28 agosto 2016) nel seguire sui media il disastro del terremoto che ha colpito il 23 notte il centro Italia, tra messaggi e telefonate.

Alcuni protagonisti della 29esima Rassegna Internazionale del Musicista di Strada provengono dalle zone vicine ai paesi dilaniati dal sisma

«Stavo tornando in auto a Fermo, la mia città  - racconta Giammarco Pollini del gruppo marchigiano accreditato BlackCat Manouche Quartet  -. Sono partito di notte da Ferrara, dove abbiamo suonato, e durante il viaggio, intorno alle 3 e mezza, ho sentito la forte scossa del terremoto. In quel momento ero nei pressi di Senigallia. Poi ci sono state altre scosse. Per fortuna a Fermo si sono registrati pochi danni». 

Più vicini al baricentro del sisma, i musicisti della band Mimino Sindacale, che sono di Poggio Mirteto, Provincia di Rieti

Il gruppo parteciperà al Ferrara Buskers Festival® nel fine settimana e adesso sta aiutando le popolazioni dei paesi distrutti dal terremoto nella raccolta del sangue, del cibo e di beni di prima necessità

«Il sisma ci ha tenuto svegli tutta la notte – dice Paolo Consumati per telefono -. Qui a Poggio Mirteto non ci sono stati danni, ma siamo preoccupati per quanto accaduto ad Amatrice e nei paesi vicini, paesi molto piccoli ma nei quali in questi giorni d'estate c'è tanta gente. Sono stato ad Amatrice solo sabato. Non posso pensare che ora sia distrutta. Con l'Arci di Poggio Mirteto ci stiamo adoperando per aiutare chi ne ha bisogno». 

Il 24 agosto 2016, alle 22.00 in punto, il Ferrara Buskers Festival® si fermerà per qualche minuto e le campane del campanile della Cattedrale risuoneranno per 4 minuti il "Doppio Chiaro", melodia che si intona per le vittime innocenti.


Per informazioni: 
Associazione Ferrara Buskers Festival®
Via Mentessi, 4 – 44121 Ferrara
Tel. 0532249337
Fax. 0532207048
E-mail: russo@ferrarabuskers.com
r.bottoni@ferrarabuskers.com
Sito web: www.ferrarabuskers.com


--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI