Cerca nel blog

Caricamento in corso...

CorrieredelWeb.it L'informazione fuori e dentro la Rete.

mercoledì 16 aprile 2014

Borned "Happy in the Eternal City"

K&C Studios in collaborazione con ELFA Promotions hanno il piacere di presentare a tutto il mondo web “Happy in The Eternal City” dopo il successo dei loro due cortometraggi Horror Vacui (2012) e Last Far West ammesso alla sezione Short Film Corner della 66° edizione del Festival di Cannes (2013).

Victor Bodò all'Accademia Silvio d'Amico

 

ACCADEMIA NAZIONALE D'ARTE DRAMMATICA "SILVIO d'AMICO"

in collaborazione con

UNIVERSITY OF THEATRE AND FILM ARTS DI BUDAPEST

 

ROMA/BUDAPEST

Progetto internazionale

a  cura di

Viktor Bodò

 

Arci Malafronte – Via Monti di Pietralata, 16 – Roma

Giovedì 17 aprile ore 15

 

Giovedì 17 aprile, alle ore 15, negli spazi dell'Arci Malafronte, 27 allievi attori e registi del 2° anno dell'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio d'Amico" e 3 allievi registi della University of Theatre And Film Arts di Budapest mostreranno il loro lavoro dedicato alla composizione di 'azioni sceniche' nate dall'improvvisazione e da un percorso strutturato di 'esercizi' mirati alla scrittura scenica.Il laboratorio ideato e condotto da Viktor Bodò  vede  tre  allievi registi ungheresi , Zsòfia Gereb , D. Daniel Kovacs e Balàzs Sipos, impegnati a guidare, ciascuno, il processo creativo di un gruppo dei 27 attori italiani fino ad arrivare ad una composizione finale che costituirà l'exam performance dei giovani registi ungheresi.

*

 

Tra i più interessanti registi del panorama europeo contemporaneo, Viktor Bodò, artista di punta del Teatro Katona di Budapest, già insignito da prestigiosi premi europei, ha firmato  performance e spettacoli potenti e visionari.

Da sempre, con i suoi attori e con gli allievi, indaga tutti i possibili percorsi della scrittura scenica attraverso una ricerca continua che fonde musica, fisicità e parola in un gioco appassionato durante il quale dall'improvvisazione trae origine la forza creativa del gruppo e del singolo.

*

Viktor Bodò nasce a Budapest il 4 luglio 1978. Dopo gli studi in recitazione e regia all'Università delle Arti Cinematografiche e Teatrali di Budapest, esordisce come attore nel "Baal" di Berthold Brecht con la regia di Arpad Schilling, che lo dirigerà anche nel testo di Shakespeare "Così è se vi pare" e in "Nexxt" di Istvan Tasnàdi, nel ruolo di Rex Madison, che interpreterà, nel 2002, nel film tratto dalla stessa opera. Sempre come attore interpreterà i film "Kalòzok"Tamas Sas, "Il cuscino di Jadviga" di Krisztina Deak, "Rossfiuk" di Tamas Sas, "Overnight" di Ferenc Torok.

Inizia l'attività di regista nel 1994 con il Gruppo AD HOC, con il quale collaborerà fino al 1999 dirigendo tra l'altro, "Riccardo III" di Shakespeare, e "Delitto e castigo" di Dostoevskiy, curando anche la regia del suo testo "Attack" per il Teatro Katona di Budapest:

Nel 2001 firma la sceneggiatura e la regia del suo primo film "Citromfej", premiato alla Settimana del Cinema Ungherese. Nel 2003 dirigerà l'episodio "Un quarto d'ora" nel film collettivo "Jett egy busz".

Nel 2005 dirige "Mi tritano e sparisco" tratto da "Il processo" di F. Kafka per il Teatro Katona di Budapest, premiato come miglior produzione e miglior regia al festival nazionale del teatro di Pécs, come spettacolo dell'anno ai festival di Lubiana e miglior regia al festival Di Torun (Polonia), e realizza per lo stesso teatro "The great Sganarelle and Co."  Nel 2006 realizza uno spettacolo tratto dal "Castello" di F. Kafka, allo Schauspielhaus di Graz e "Pizzicato" di Vinai-Bodò al Deutches Theatre di Berlino. Nel 2008 fonda la Compagnia Shipping Sputnik, che dirigerà in diversi spettacoli tra cui "Anime morte" di Gogol, "Sogno di una notte di mezza estate" di Shakespeare. II suo testo "Storie di condominio", è premiato dalla critica straniera al festival del teatro di Pécs. Nel 2009 realizza "L'ora in cui non sapevamo niente l'uno dell'altro" di Peter Handke (maschera d'ora al festival di Mosca), coprodotto con lo Schauspielhaus di Graz, con cui collaborerà per "Maestro e Margherita" da Bulgakov e "Sogno di una notte di mezza estate" nell'edizione del 2011, e "Social error" coprodotto anche dalla fondazione Teatro Due di Parma. E' del 2010 il successo de "L'uomo dei dadi" scritto in collaborazione con Vinnai, Robert e Turai, premiato dalla critica in numerosi festival. Nel 2011 dirige "il giardino dei ciliegi di A. Cekov. Nel 2012 prodotto dal Teatro Katona di Budapest mette in scena "Anamnesis" scritto con Julia Robert e "Amerika" di Kafka coprodotto con lo Schauspielhaus di Graz.

 Nel  2013 collabora con il teatro di Basilea, firmando la regia del "Gabbiano" di Cekov e  realizza "Ubu re" di Jarry. Sono di quest'anno le regie di "Il revisore" di Gogol e "Le Bal", ancora con lo Schauspielhaus di Graz.

 

 

Domenica 21 settembre 2014: torna il Bike Pride, ma fra i cittadini ciclisti serpeggia il malumore


L'associazione ha coinvolto i cittadini in un sondaggio: giusto pedalare festosamente nonostante le tante promesse mancate da parte dell'amministrazione?

Domenica 21 settembre 2014 torna il Bike Pride e sarà a tema "Bike Economy", tutta l'economia che ruota attorno alla bicicletta, ha annunciato l'associazione omonima. Anche quest'anno quindi si volgerà l'annuale parata di biciclette e mezzi ecologici che da anni invade letteralmente le strade di Torino.

Non era scontato. Infatti quest'anno prima di decidere se ripetere l'evento, Bike Pride ha voluto tastare il polso dei cittadini. Negli ultimi tre anni il contesto urbano è cambiato molto poco e fra le strade si è continuato a morire in un clima di apparente disinteresse da parte di Amministrazione, Polizia municipale e media. Aveva ancora senso scendere e pedalare in strada festosamente come se nulla fosse?

Bike Pride ha voluto intervistare direttamente i cittadini, e non solo i ciclisti, perché l'obiettivo di fondo della parata è mirare ad una città a misura di persona. Dal sondaggio, su di un campione di circa 500 risposte, è emerso un sentimento di profonda insoddisfazione e amarezza.

Il 47% degli intervistati ha proposto di organizzare un Bike Pride di protesta, mentre un 36% propone sempre una versione festosa ma consapevole che quest'amministrazione ascolta senza far nulla. Solo un 8% propone di non pedalare per protesta. Gli ottimisti sono solo il 9%: per questo campione l'Amministrazione ha fatto dei passi in avanti.

Nel 2013 Bike Pride ha portato fra le strade della città circa 30.000 cittadini in bicicletta, una partecipazione che non ha eguali in tutta Italia. È un messaggio molto forte che l'Amministrazione non sembra ancora aver recepito.

Tutti i cittadini – e non solo le decine di migliaia presenti ai Bike Pride – hanno chiesto una svolta coraggiosa e passi avanti concreti, ma zone 30, infrastrutture ciclistiche, pedonalizzazioni e controlli realmente efficaci sulle strade sono rimasti suggestioni timide, mai concretizzate.

"L'indicazione dei torinesi è chiara, noi continueremo a pedalare e a confrontarci serenamente con l'amministrazione" conclude Fabio Zanchetta, presidente uscente. "Molto di ciò che il Comune ha approvato e promesso – il "Biciplan" e il 15% dei proventi delle multe per finanziare il piano – l'ha fatto su pressione del Bike Pride e delle migliaia di persone che vi partecipano, con l'appoggio di tutte le altre associazioni".

"Vogliamo solo ricordare all'amministrazione che il tempo non è infinito e che per cambiare la città ci vuole coraggio, anche andando controcorrente. Ma se la direzione è la stessa, c'è una fetta enorme della popolazione che remerebbe volentieri insieme alle istituzioni ed è pronta da tempo a dare più che una mano".

Domenica 21 settembre è CAR FREE DAY europeo, e ci ritroveremo a pedalare, camminare e festeggiare un'altra volta, nonostante per ciclisti e pedoni ogni giorno per le strade non è ancora una festa.

1 - 4 maggio 2014 (Orvieto) - Carpigiani Gelato University e Gelato Museum in trasferta a "I gelati d'Italia" per portare cultura e passione della gelateria



CARPIGIANI MOTORE DE "I GELATI D'ITALIA"

Carpigiani Gelato University e Gelato Museum in trasferta ad Orvieto per portare cultura e passione della gelateria (1-4 maggio 2014)


15 aprile 2014 – Carpigiani Gelato University e il Gelato Museum in trasferta ad Orvieto per "La festa de … I Gelati d'Italia" dal 1 al 4 maggio 2014.
I visitatori potranno seguire le lezioni della Scuola fondata nel 2003 ad Anzola dell'Emilia, che per 4 giorni trasferisce l'aula magna all'interno della corte di Palazzo dei Sette. "Dalla frutta fresca al sorbetto", ecco il leitmotiv di questi gustosi corsi in pillole (ore 15, 16, 18 e 19). I partecipanti creeranno il proprio gusto sotto la supervisione dei Docenti di Carpigiani Gelato University, coordinati da Palmiro Bruschi.
La partecipazione ai corsi è gratuita, i "gelatieri per un giorno" scopriranno gli ingredienti che stanno dentro al gelato artigianale, le sane e saporite proprietà dei sorbetti, le origini e l'evoluzione del "dolce ghiacciato" e le nozioni base per una bilanciatura, mantecazione e conservazione di successo.

Carpigiani, sponsor tecnico dell'evento, allestisce il più grande laboratorio di produzione che l'Umbria abbia mai avuto, all'interno dell'antico Palazzo del Popolo, backstage ideale per i 40 gelatieri della seconda edizione di Gelati d'Italia. Sul palcoscenico di uno degli scorci più suggestivi d'Italia, otre 40 tra i più innovativi strumenti per la produzione del gelato artigianale: mantecatori, pastorizzatori e turbomix firmati Carpigiani.

Il Gelato Museum, che ha inaugurato presso la Carpigiani di Anzola dell'Emilia (Bologna) a settembre 2012 offrendo una "casa" a storia, cultura e tecnologia del gelato, realizzerà una temporary exhibition a Palazzo dei Sette, alla scoperta della storia del gelato.
In primo piano rare immagini storiche, preziosi utensili artigianali e curiosità sull'antico mestiere del gelatiere artigianale. Qui i visitatori potranno anche osservare dimostrazioni di produzione del gelato secondo l'antica tradizione, a cura dei Maestri Gelatieri di Zoldo.
La mostra resterà aperta dalle 10.30 alle 20 durante tutti i giorni del festival. Ingresso gratuito.
Info&prenotazioni: info@fondazionecarpigiani.it
I gelatieri partecipanti a Gelati d'Italia sono sulla mappa di MyGelato App! I visitatori saranno invitati a scaricare l'applicazione con la quale potranno vincere e regalarsi gelati da consumare nella propria gelateria preferita tra le tantissime aderenti.
I migliori gelatieri della manifestazione avranno l'opportunità di essere selezionati per il Gran Finale del Gelato World Tour, dal 5 al 7 settembre a Rimini (www.gelatoworldtour.com).

Carpigiani Gelato University, fondata nel 2003 come divisione formativa della Carpigiani (fondata nel 1946 a Bologna, oggi leader mondiale nel settore delle macchine per gelato, www.carpigiani.it) è oggi riconosciuta a livello internazionale come fucina dei gelatieri di successo. La mission è educare alla cultura del gelato artigianale. Quest'anno sono stati organizzati oltre 500 corsi in 10 lingue. 15.000 le docenze totali. La sede principale della Scuola è ad Anzola dell'Emilia (Bologna), e la formazione avviene inoltre in altre 12 sedi nel mondo. Negli ultimi due anni le iscrizioni sono raddoppiate, soprattutto a seguito della crisi economica globale, che porta sempre più persone  rimaste senza occupazione o insoddisfatte dell'attuale professione a voler cambiare la propria vita.  www.gelatouniversity.com.

Gelato Museum Carpigiani. Dalle origini ad oggi, si tratta di un percorso interattivo su oltre 1000 metri quadrati e 3 livelli di lettura: evoluzione del gelato nel tempo, storia della tecnologia produttiva, luoghi e modi di consumo del gelato. Nel Gelato Museum Carpigiani trovano spazio oltre 20 macchine originali, postazioni multimediali, 10.000 fotografie e documenti storici: e poi preziosi strumenti ed accessori d'epoca, inedite video-interviste, laboratori didattici. Nella prospettiva di diffondere nel mondo la cultura del gelato artigianale, il Gelato Museum organizza laboratori didattici per diverse fasce d'età per educare bambini e ragazzi a scienza e cultura del gelato. Info e prenotazioni: www.gelatomuseum.com.
Palmiro Bruschi, di Sansepolcro, è tra i docenti della Carpigiani Gelato University. Specializzatosi nel settore, abbinando prodotti di pasticceria, cioccolateria e creperia a quelli propriamente di gelateria, rispettando qualità e professionalità, ha collaborato con i grandi maestri della gelateria e della pasticceria italiana. Nel febbraio del 1994 si è aggiudicato il titolo di 1° Campione Italiano della gelateria. Dal 1997 è membro dell'Accademia della Gelateria Italiana. Nel 2004 gli è stato conferito il titolo di "Ambasciatore del gelato artigianale nel Mondo".

GROUPON LANCIA UN DEAL CON BRAD PITT A FAVORE DELLA FONDAZIONE MAKE IT RIGHT



Un coupon solidale per volare a New Orleans e partecipare alla serata di gala con Brad Pitt, Bruno Mars e i Kings of Leon

 

Milano, 16 Aprile 2014 - Groupon (NASDAQ: GRPN) annuncia oggi una campagna internazionale a supporto di Make It Right, l'organizzazione fondata da Brad Pitt per la costruzione di case ed edifici a favore di persone in difficoltà.

Groupon ha già contribuito con una donazione di 100.000 dollari a sostegno delle attività della Fondazione e, a partire da oggi negli Stati Uniti, e dal 22 aprile in 23 Paesi del mondo - Italia compresa – offre ai suoi clienti la possibilità di partecipare a questa straordinaria raccolta fondi ed incontrare il divo di Hollywood direttamente a New Orleans durante una serata di gala.

Sono solo 10 i posti disponibili in tutto il mondo. Il singolo pacchetto valido per 2 persone e del valore di 18.500€, prevede:

·         volo A/R per New Orleans;

·         3 notti in suite presso il W Hotel New Orleans;

·         2 ingressi VIP per la serata di gala della Fondazione Make It Right del 17 maggio;

·         2 ingressi per l'after party con concerto di Bruno Mars e i King of Leon;

·         transfer privato da e per l'aeroporto internazionale Louis Armstrong di New Orleans;

·         la possibilità di partecipare ad un tour presso l'area in ricostruzione di New Orleans con un noto architetto della Fondazione;

·         e ovviamente la possibilità di conoscere Brad Pitt di persona!

Costo del pacchetto valido per 2 persone: 18.500 euro

"Da quando è nata Groupon abbiamo sostenuto centinaia di comunità locali in tutti i mercati in cui siamo presenti" afferma il CEO di Groupon Eric Lefkofsky.  "La partnership con Make It Right ci permette di raggiungere milioni di persone in tutto il mondo e far loro conoscere questo importante progetto che aiuta tantissime persone in difficoltà".

La serata di gala della Fondazione Make It Right si terrà presso lo Sugar Mill a New Orleans ed ospiterà l'emozionante performance dell'artista Bruno Mars e dei Kings of Leon. Include inoltre una cena di tre portate preparata dai migliori chef della città, accompagnamento musicale dei jazzisti locali Susan Spicer e Donald Link e molte altre sorprese.

Negli Stati Uniti, inoltre, si può sostenere la causa anche con una donazione di 10 dollari, e tra coloro che doneranno verrà estratto un fortunato utente che potrà vincere il pacchetto-viaggio a New Orleans. Tutto il ricavato verrà donato alla Fondazione.

Per maggiori informazioni su questa straordinaria offerta, visitate la pagina dedicata del progetto.  Il deal sarà attivo dal 22 Aprile in Italia, Australia, Belgio, Brasile, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Hong Kong, Irlanda, Israele, Malesia, Olanda, Nuova Zelanda, Norvegia, Polonia, Portogallo, Singapore, Sud Africa, Spagna, Svezia e UK.

 

About Make It Right

Fondata da Brad Pitt nel 2007, Make It Right si occupa della ricostruzione di case ed edifici per persone in difficoltà. Tutti i progetti sostenuti dalla Fondazione sono certificati LEED Platinum certified e inspirati al design Cradle to Cradle, filosofia che unisce i principi dell'edilizia ecosostenibile con gli alti standard abitativi. Make It Right crede che le abitazioni moderne ed efficienti dal punto di vista energetico dovrebbero essere accessibili a tutti. Grazie a partnership innovative e momenti di formazione nelle comunità locali, la Fondazione lavora in diverse aree del paese educando le comunità al nuovo modo di costruire case.

About Groupon Grassroots

Groupon Grassroots, il canale solidarietà di Groupon, viene lanciato a luglio 2010 a Chicago, e sostiene le comunità locali in tutto il mondo con campagne di solidarietà che permettono alle persone di aiutare concretamente il proprio territorio. In Italia prende il nome di Groupon Community e utilizza il potere del gruppo per raccogliere fondi a favore di associazioni no profit locali. Per scoprire di più su Groupon Community, visita la pagina italiana:  http://blog.groupon.it/category/groupon-community/

About Groupon

Groupon (NASDAQ: GRPN) è il leader mondiale del commercio locale e la piattaforma dove trovare qualsiasi cosa, in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo. Grazie alla forza del suo brand in tutto il mondo, Groupon offre ogni giorno la possibilità di vivere le migliori esperienze a prezzi straordinari. I clienti Groupon possono scoprire il meglio delle proprie città sia online che su smartphone, vivere dei weekend fuori porta o lunghi soggiorni grazie alla pagina dedicata Groupon Viaggi e trovare un'accurata selezione di prodotti di ogni genere nella pagina Groupon Shopping. Groupon ha rivoluzionato il modello di business delle PMI di tutto il mondo, fornendo ai partner commerciali servizi e strumenti tecnologici per incrementare il proprio business. Per cercare le migliori offerte o iscriversi al sito, visitate www.groupon.it. Per scaricare l'App Mobile, visitate http://www.groupon.it/mobile. Per scoprire come diventare Partner Groupon, visitate http://works.groupon.it/.

Codacons su canone Rai

RAI: GOVERNO STUDIA RECUPERO CANONE, METÀ AL TESORO

CODACONS: CANONE LEGATO A BOLLETTA O NUCLEO FAMILIARE E' ILLEGITTIMO, PRONTI A RICORSI

PRIORITA' E' EVASIONE CANONE SPECIALE ED ESENZIONI PER REDDITI BASSI

Legare il canone Rai alla bolletta elettrica o al nucleo familiare, sarebbe un provvedimento illegittimo e, come tale, impugnabile nelle competenti sedi.

Lo afferma il Codacons, commentando le ipotesi allo studio del Governo sul fronte dell'evasione del canone Rai.

In base al regio decreto legge 21 febbraio 1938, n.246,  tale imposta si applica solo a chi possiede un apparecchio adibito alla ricezione di adioaudizioni televisive nel territorio italiano – spiega l'associazione – Per questo snaturare il canone vincolandone il pagamento ad una bolletta o addirittura alla sola esistenza di un nucleo familiare, sarebbe illegittimo, poiché non garantisce il verificarsi della condizione essenziale per il pagamento dell'imposta, ossia il possesso di un televisore o altro apparecchio atto a ricevere frequenze tv. Di conseguenza, le ipotesi allo studio del Governo, nel caso in cui divenissero realtà, sarebbero oggetto di ricorso in sede giudiziaria da parte del Codacons.

L'associazione invita invece il Governo a concentrare la propria attenzione sul canone speciale, quello cioè a carico di uffici ed esercizi commerciali (per il quale si registra una elevata evasione), e ad introdurre esenzioni dell'imposta in favore delle famiglie con reddito inferiore ai 27mila euro annui.

BENZINA: AUMENTI DEI LISTINI IN VISTA DELL’ESODO DI PASQUA

CODACONS PRONTO A DENUNCIARE LE COMPAGNIE PETROLIFERE
 

Primi aumenti dei listini di benzina e gasolio in vista delle partenze degli italiani per le vacanze di Pasqua, con Eni e Shell che hanno ritoccato al rialzo i prezzi dei carburanti.

Come ogni anno, in occasione dell'esodo di Pasqua, i listini di benzina e gasolio subiscono incrementi, con conseguenti aggravi di spesa per gli automobilisti – spiega il Codacons – Monitoreremo nei prossimi giorni l'andamento dei prezzi dei carburanti e, in caso di ulteriori aumenti e speculazioni sulle partenze degli italiani, denunceremo le compagnie petrolifere alle Procure della Repubblica.

Il Governo, però, deve fare la sua parte, introducendo un meccanismo che blocchi i prezzi alla pompa in occasione di esodi e controesodi, così da evitare che gli automobilisti siano spremuti come limoni nei periodi delle grandi partenze – conclude l'associazione.

"RITUAL - Una storia psicomagica": CLIP INEDITA e PSICOMAGIA JODOROWSKIANA | da giovedì 8 maggio al cinema


PSICOMAGIA JODOROWSKIANA E
LEGGENDE POPOLARI VENETE
NEL FILM "RITUAL – UNA STORIA PSICOMAGICA"
DI GIULIA BRAZZALE & LUCA IMMESI

DA GIOVEDÌ 8 MAGGIO AL CINEMA


Ritual – Una storia psicomagica, opera d'esordio dei registi Giulia Brazzale & Luca Immesi, è un thriller psicologico intenso e metafisico liberamente tratto da La Danza della Realtà di Alejandro Jodorowsky.

Primo film in Italia, e uno dei primi in Europa, girato in Red Epic 5K, con la stessa tecnologia di Prometheus, The Girl with the Dragon Tattoo, Spiderman 4, Lo Hobbit, Pacific Rim e molti altri, Ritual ha raccolto attorno a sé numerose e importanti collaborazioni: Jeff Gross (uno degli sceneggiatori di Roman Polanski) è qui supervisore alla scrittura; l'artista Moby ha concesso l'utilizzo di alcuni suoi pezzi per la colonna sonora; Patrizia Laquidara è interprete e musicista; Alejandro Jodorowsky è stato un prezioso consulente per quanto riguarda l'ambito "psicomagico", si è prestato per un cameo e ha ispirato l'intero progetto. Il film, infatti, nasce dall'interesse dei due registi Giulia Brazzale e Luca Immesi per la psicomagia, disciplina teorizzata e praticata dal regista, scrittore e artista cileno.

La psicomagia è una forma "artistica" di psicoterapia che consiste in un'azione curativa diversa per ogni paziente, un atto simbolico che parla direttamente all'inconscio utilizzando il linguaggio dell'immaginazione, e cura ferite dovute a traumi passati. Alejandro Jodorowsky (autore di opere cult come El Topo, La Montagna Sacra) è il padre fondatore di questa disciplina, tanto quanto Freud è il padre fondatore della psicoanalisi. Le due discipline sono molto diverse: Jodorowsky sostiene che la psicoanalisi non cura realmente, ma blocca, congela il sintomo, così come fa un analgesico, mentre la psicomagia rimuove il trauma passato, guarisce realmente, sanando in maniera definitiva la ferita. La psicomagia è tratta da riti ancestrali sciamanici che derivano dalla tradizione popolare: Pachita, una curandera messicana, insegnò al regista cileno la sua pratica curativa, basata in gran parte sulla suggestione.

Tra gli obiettivi di Ritual vi è anche quello di riportare alla luce l'antico folclore della tradizione popolare veneta. Oggi in Veneto, come in gran parte d'Italia, a causa del cambiamento della struttura societaria e della scomparsa della generazione più anziana, sono andati persi (quasi totalmente) usi, costumi, mitologie e rituali propri della nostra cultura. Leggende legate a figure mitiche come l'Anguana e i Salbanei, o ancora riti come L'uovo di San Giovanni, sono rappresentati con cura e cognizione nel film, in più occasioni. Ritual vuole riportare l'accento sulla comune credenza nel magico, sul potere suggestivo dell'immaginazione, che un tempo serviva a spiegare gli eterni problemi del vivere e che oggi, con discipline come la psicomagia jodorowskiana, può curare le più profonde ferite dell'animo umano.

Nonostante l'interesse per i temi e gli studi di Alejandro Jodorowsky, Ritual non è un film surrealista e percorre scientemente una strada del tutto personale. Come dichiarano i due registi, Brazzale e Immesi: «Non era nostra intenzione emulare i film visionari del grande maestro cileno. Abbiamo voluto seguire, invece, un filo narrativo molto classico. Tuttavia Jodorowsky ha approvato la sceneggiatura, ha definito il film "terapeutico" e si è prestato per un cameo straordinario».

Al cinema da giovedì 8 maggio con Mariposa Cinematografica.

Dall'idea all'impresa: torna il bando incubatore d'impresa di ComoNExT


 

Torna – per il quinto anno consecutivo – il bando "Incubatore d'Impresa" promosso dalla Camera di Commercio di Como e rivolto agli aspiranti imprenditori e alle start up, per sostenere la creazione e lo sviluppo di iniziative imprenditoriali innovative.

Scopo del bando è aiutare a trasformare una buona idea in una vera e propria attività imprenditoriale, attraverso un percorso assistito di tre anni all'interno del Parco Scientifico Tecnologico ComoNExT di Lomazzo, che comprende la condivisione di spazi e risorse, la fruizione di servizi specialistici e l'accesso a reti di conoscenze.

 

Destinatari del bando sono gli aspiranti imprenditori e le microimprese o PMI già attive da non oltre 18 mesi alla data di presentazione della domanda, che potranno partecipare con idee innovative che prevedono lo sviluppo di prodotti e/o servizi con caratteristiche di innovatività rispetto a prodotti e servizi già presenti sul mercato, che comportano un miglioramento di processi produttivi o introducono nuovi processi produttivi con caratteristiche migliorative rispetto all'esistente.

 

Il Bando prevede la selezione complessiva di massimo 5 progetti, scelti secondo i criteri dell'idea maggiormente innovativa e delle fattibilità, destinati ad accedere all'Incubatore d'impresa usufruendo di un voucher del valore massimo di 50.000 euro.

La selezione dei candidati verrà effettuata in tre distinte fasi:

-       nella prima fase una Commissione di Valutazione, composta da rappresentanti della Camera di Commercio di Como, di ComoNExT, di ComoVenture/TTVenture e altri esperti (docenti universitari e imprenditori) selezionerà le 15 migliori idee da approfondire;

-       nella seconda fase le 15 idee verranno valutate tramite colloqui individuali e indagini di mercato, tecnologiche e brevettuali per sondare la potenzialità di mercato del progetto, il suo contenuto tecnologico, la capacità di creare occupazione e sviluppo e la sostenibilità dell'iniziativa nel tempo. Verranno selezionate in questa fase un massimo di 5 idee;

-       nella terza fase le idee verranno valutate sulla base di un business plan completo e sui seguenti criteri: fattibilità tecnica dell'idea, potenzialità di mercati, sostenibilità economica e finanziaria.

Le idee selezionate potranno accedere all'Incubatore d'Impresa nei mesi successivi. Il sostegno si concretizzerà nell'aiuto alla stesura del business plan, nell'accesso a spazi lavorativi all'interno dell'Incubatore d'impresa ComoNExT, nell'aiuto ad individuare finanziamenti pubblici o privati per lo sviluppo della start up e nel supporto alla crescita dell'impresa attraverso consulenza, formazione, supporto commerciale  e tutoring.

 

Il bando e la relativa modulistica sono disponibili sul sito web della Camera di Commercio (www.co.camcom.it), sul sito web di ComoNExT (www.comonext.it) e sul sito del bando www.idea2impresa.it.

Le domande potranno essere inviate a  camera.commercio@co.legalmail.camcom.it  firmate digitalmente, oppure consegnate a mano, o spedite tramite raccomandata, presso la Camera di Commercio di Como in Via Parini 16 entro il 13 maggio.



flexi VARIO: il guinzaglio componibile che ha vinto il Red Dot per il design e l'innovazione

 

 

 

I nuovi guinzagli flexi vario campioni di design!

 

al guinzaglio componibile flexi vario e' stato assegnato il riconoscimento red dot per innovazione, design e efficienza

 

In occasione del "Red Dot Award", la nuova linea di guinzagli flexi VARIO si è aggiudicata il premio Product Design 2014.

La giuria di 40 esperti internazionali ha premiato l'elegante prodotto della casa tedesca per la qualità del design e l'innovazione.

 

SUCCESSI INTERNAZIONALI

 

Dopo aver vinto lo scorso febbraio il premio dell'International Forum Design, flexi VARIO è stato scelto tra oltre 4.800 prodotti, provenienti da 53 paesi, ribadendo così il suo successo internazionale.

"Un grande riconoscimento", afferma il fondatore e CEO di flexi, Manfred Bogdahn, "il Red Dot Award da oltre 60 anni seleziona i migliori prodotti del mondo per innovazione, design ed efficienza. Per noi questo premio rappresenta uno stimolo a sviluppare sempre nuove soluzioni su misura per i nostri amici a 4 zampe".

 

INNOVAZIONE E SICUREZZA

 

 

Dal 1972 flexi ha rivoluzionato le passeggiate con i cani, garantendo loro una maggiore possibilità di movimento grazie ai guinzagli avvolgibili.

Con VARIO,  flexi garantisce ancora più comfort e sicurezza. Tra le novità più importanti: il sistema di luci led, anteriore e posteriore per illuminare la strada  e una cinghia led per rendere il cane visibile agli automobilisti anche di notte. In più durante la camminata il cane non subirà più strattoni, grazie alla cinghia con sistema a bloccaggio morbido.

 

 

 

ELEGANZA E DESIGN

 

flexi VARIO stupisce per il suo design ricercato, i suoi accessori eleganti e innovativi e la vasta gamma di colori disponibili.

La sensazione di comfort si avverte già dall'impugnatura: morbida, antiscivolo e regolabile alle dimensioni della mano. La pratica doppia cinghia consente di portare a spasso due cani di piccola taglia insieme e, infine, il box multiuso permette come una vera pochette, di avere sempre con se crocchette e sacchettini.

 

Dettagli che rendono flexi VARIO sinonimo di qualità, design e sicurezza!

 

ALTRE INFORMAZIONI SU FLEXI VARIO

 

L'Azienda tedesca flexi  ha inventato i  guinzagli avvolgibili. Veri maestri per innovazione e originalità ora si gode il meritato successo con il  modello flexi VARIO, disponibile in 6 colori di ultima tendenza: dall'energetico fucsia, al fresco turchese, al rilassante blu cobalto, all'elegante antracite, al caldo e avvolgente marrone e per finire il vivacissimo rosso passione.

 

La scelta della cinghia, insieme a quella del colore preferito e della taglia adeguata, rende VARIO personalizzabile per ogni gusto ed esigenza dei proprietari, garantendo sempre la qualità flexi.

 

Il guinzaglio  flexi VARIO è innovativo non solo nei colori ma perché può essere composto a piacimento e secondo le proprie esigenze con una vasta gamma di accessori che lo rendono unico: 6 cinghie intercambiabili, il box multiuso che, come una vera pochette, consente di avere sempre a portata di mano una porzione di crocchette e, per i cani più vivaci, la cinghia a blocco soft. Gli inseparabili di piccola taglia potranno andare invece a passeggio in coppia con la Duo Belt, disponibile in tutte le nuance. Infine una grande innovazione per rendere le rilassanti passeggiate serali o all'alba più sicure: le luci led  che attireranno gli sguardi dei guidatori più distratti.

Se passeggiare con il proprio cane fa bene all'umore, meglio farlo con accessori giusti e in pendant col nostro stile!

Prezzi indicativi

 

Guinzaglio a corda (taglie da XS a M): a partire da 12 euro

Guinzaglio a fettuccia (taglie XS; S; M; L) come quello inviato: a partire da 16 euro

Soft Soft Belt (per frenatura morbida): a partire da 7 euro

Cinghia doppia (per cani di taglia piccola); a partire da 4 euro

LED Flash Belt (ideale per le ore notturne): a partire da 11 euro

Multibox porta crocchette o sacchettini: a partire da 7 euro

Luce Led (Led Lightning System) a partire da 14 euro

 

UN PO DI STORIA

 

flexi è l'azienda tedesca che ha inventato il guinzaglio avvolgibile e che in oltre 40 anni di storia è diventata leader di mercato grazie alla qualità dei propri guinzagli. flexi si caratterizza per design, comfort e sicurezza, frutto di una ricerca costante rivolta a migliorare la qualità del prodotto e a renderlo sempre più adatto alle diverse esigenze dei proprietari. Grazie a questo approccio innovativo, flexi è stato premiato nel 2010 come marchio del secolo dalle edizioni Deutsche Standards.

Parajumpers, il brand di capispalla resistenti e adatti a qualsiasi clima attivo nel mondo dei social network con il profilo Twitter

Parajumpers è l'azienda italiana leader nella produzione di capispalla adatti alle peggiori condizioni climatiche e in qualsiasi parte del globo. Attiva nel mondo dei social la società offre continui aggiornamenti all'interno dei propri portali ufficiali, tra i quali quello relativo a Twitter.
Parajumpers Logo

UNA MOSTRA A TREVISO, PATRIA DELL'AZIENDA PARAJUMPERS

La ricercatezza con cui sono creati i capispalla Parajumpers e il materiale resistente davvero unico, rende questi capi adatti ai peggiori stati climatici del globo. Questa idea s'ispira alla Rescue Squadron con sede in Alaska, che vede al suo interno l'operazione di uomini coraggiosi e resistenti a qualunque situazione ambientale o di pericolo. Il design utilizzato rende questi capispalla dei veri e propri capi alla moda. Nel gennaio 2013 è stata allestita una mostra presso lo spazio Lazzari a Treviso con l'esposizione di capi Parajumpers e non solo, un mix di foto scattate a Detroit per l'Heidelberg Project, il quartiere artistico che ha fatto da scenario alla campagna Autunno-Inverno 2012-13.

I CAPI ALLA MODA FIRMATI PARAJUMPERS

La scorsa collezione della Primavera-Estate 2012-2013 si è ispirata alla condizione del mondo contemporaneo, in continuo mutamento. Le tendenze e i gusti delle persone sono, infatti, in continua evoluzione. La vestibilità dei capi è il punto di forza Parajumpers, che realizza capi da indossare in diverse occasioni e la loro resistenza perdura in qualunque condizione siano essi conservati. I modelli pensati per l'uomo e quelli per la donna sono sviluppati in maniera tale da adattarsi perfettamente al corpo, rendendo molto cool il look di chi li indossa.
Parajumpers Jacket
Per conoscere tutte le ultime notizie sul mondo Parajumpers, visita il profilo ufficiale Twitter.

Comunicato stampa: Siemens e McAfee, parte di Intel Security, collaborano per fornire soluzioni e servizi di sicurezza per il settore industriale

                       

 

Siemens e McAfee, parte di Intel Security, collaborano per fornire soluzioni e servizi di sicurezza per il settore industriale

 

L'integrazione industriale, la connettività e l’"Internet delle cose e dei servizi" presentano sfide uniche per la sicurezza. L’offerta di sicurezza in ambito industriale di Siemens sfrutterà la competenza e la ricca offerta di McAfee per migliorare l'affidabilità e la disponibilità per i clienti del settore industriale

 

Milano, 16 aprile 2014 – Siemens Industry e McAfee, parte di Intel Security, hanno stretto un accordo che rafforza la collaborazione già esistente con l’obiettivo di migliorare l'offerta di sicurezza per i clienti del settore industriale per la protezione contro le minacce informatiche in rapida evoluzione a livello globale. Questa partnership si avvarrà dell’ampiezza dei portafogli prodotti di entrambe le società e andrà a rafforzare ulteriormente l’impegno comune inaugurato nel 2011.

 

I clienti del settore industriale stanno affrontando nuove sfide davvero uniche, tra cui una gamma di minacce informatiche più estesa che mai. Spesso, inoltre, mancano le risorse necessarie per rispondere in maniera efficace agli eventi di sicurezza e non sono in grado di accedere alle informazioni sulle minacce globali che permetterebbero di mettere in campo misure di difesa proattive. Questo tipo di informazione è uno strumento necessario per tenere il passo con l'evoluzione delle normative, gli standard e le best practice specifiche del settore, e altre informazioni relative al rischio, essenziali per prendere decisioni di business adeguatamente informate.

 

Grazie alla collaborazione con McAfee, l’offerta di servizi di Siemens andrà a integrare le soluzioni di sicurezza, sfruttando soluzioni come i firewall di nuova generazione, le soluzioni per la gestione delle informazioni  e degli eventi di sicurezza (SIEM), la protezione degli endpoint e l'intelligence globale delle minacce all’interno del suo servizio di sicurezza gestita, così come l'offerta professionale servizi. Questo portafoglio d’offerta fornisce maggiore visibilità e controllo a livello di impianti industriali, riducendo il rischio di furto di indirizzi IP.

 

"L’ampia gamma di tecnologie di sicurezza di McAfee può essere un grande elemento distintivo dell’offerta di servizi Siemens per la sicurezza industriale", ha dichiarato Siegfried Russwurm, del consiglio di amministrazione di Siemens AG e CEO di Siemens Industy, intervenendo alla Hannover Messe. “Questo potrà rafforzare ulteriormente la nostra posizione dominante nelle tecnologie di automazione, fornendo soluzioni e servizi di sicurezza supplementari ai nostri clienti del settore industriale. La sicurezza industriale si conferma un elemento fondamentale a seguito della crescente domanda di ambienti di produzione connessi, e della ripresa ormai avviata nel settore manifatturiero a livello globale. Questa partnership sarà una base importante per il futuro della produzione e di Industrie 4.0".

 

"Siemens ha una profonda e solida esperienza nel campo dell'automazione in numerosi settori", ha commentato Michael Fey, chief technology officer di McAfee. "Unendo le forze, McAfee, Intel e Siemens possono favorire l'adozione di soluzioni connesse, gestite e garantite a livello di impianti, per aiutare i clienti del settore industriale a gestire la loro sicurezza, aumentando allo stesso tempo la disponibilità e l'affidabilità delle operazioni dell’impianto portandole a un livello superiore. Questa collaborazione ci permetterà di soddisfare le esigenze specifiche dei clienti del sistema di controllo industriale (Industrial Control System) per il mercato dei sistemi OT (Operations Technology) fornendo così una visione completa sicurezza a livello dell’intera azienda".

 

Inoltre, entrambe le aziende continueranno a collaborare allo sviluppo di prodotti e soluzioni per la sicurezza, basati in particolare sui protocolli industriali, che permettono di migliorare l'offerta di servizi gestiti di sicurezza per il processo e l’automazione industriale di fabbrica. Con l’adozione di "Industrie 4.0", parte del lancio di "Internet of Things e Servizi", i clienti del settore industriale potranno beneficiare dei vantaggi unici che i sistemi gestiti e connessi possono offrire agli impianti industriali.

 

Ulteriori informazioni sul portafoglio di sicurezza industrial Siemens:  http://www.siemens.com/industrial-security-services

 

Ulteriori informazioni sulle soluzioni McAfee per le infrastrutture critiche:

http://www.mcafee.com/us/solutions/critical-infrastructure/critical-infrastructure.aspx

 

A proposito di Siemens

 

ll Settore Industry (Erlangen, Germany) di Siemens è il principale fornitore mondiale di prodotti e soluzioni environmentally friendly e all’avanguardia per i clienti industriali. Grazie alle tecnologie e servizi end-to-end per l’automazione integrata e per i software industriali e all’esperienza comprovata nei mercati verticali, il settore Industry  aumenta la produttività, l’efficienza e la flessibilità dei propri clienti. Con oltre 100.000 collaboratori, il Settore Industry comprende le Divisioni Industry Automation, Drive Technologies e Customer Services oltre alla Business Unit Metals Technologies.www.siemens.it/industry

 

La Divisione Industry Automation (Nuremberg, Germany) di Siemens supporta i propri clienti per l’intera filiera del settore industriale, dalla progettazione e sviluppo fino alla produzione, commercializzazione e manutenzione del prodotto, con una serie ineguagliabile di combinazioni di sistemi di automazione, controlli e software industriali. Grazie alle sue soluzioni software, la Divisione è in grado di dimezzare i tempi di immissione sul mercato dei nuovi prodotti. Industry Automation comprende cinque Business Unit: Industrial Automation Systems, Control Components and Systems Engineering, Sensors and Communications, Siemens PLM Software e Water Technologies www.siemens.com/industryautomation

Ulteriori informazioni su Industrial Wireless LAN: www.siemens.com/iwlan  

Twitter: www.twitter.com/siemens_press

 

A proposito di McAfee

McAfee, parte di Intel Security e società interamente controllata da Intel Corporation (NASDAQ:INTC), consente ad aziende, pubbliche amministrazioni e utenti consumer di usufruire dei vantaggi di Internet in modo sicuro. L'azienda offre prodotti e servizi di sicurezza riconosciuti e proattivi che proteggono sistemi, reti e dispositivi mobili in tutto il mondo. Grazie alla strategia Security Connected, a un approccio innovativo nella creazione di soluzioni sempre più sicuri e all’ineguagliato servizio di Global Threat Intelligence, McAfee è impegnata senza sosta a ricercare nuovi modi per mantenere protetti i propri clienti. http://www.mcafee.com

 

Per informazioni:

Ufficio Stampa

McAfee

Tel.: 02/55.41.71

Fax: 02/55.41.79.00

 

Tania Acerbi

Prima Pagina Comunicazione

Tel.: 02/91339820

e-mail: tania@primapagina.it

 

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota


CONTATTI