BarCampari

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

venerdì 31 ottobre 2014

In Svizzera unparroco benedice coppia lesbica.

In Svizzera il parroco di Bürglen, nel canton Uri, ha benedetto in ottobre una coppia lesbica che glielo aveva chiesto, andando contro la posizione ufficiale della Chiesa cattolica. La diocesi di Coira intende ora occuparsi del caso. Lo ha detto oggi alla stampa il portavoce del consiglio parrocchiale confermando una notizia pubblicata dall'"Urner Wochenblatt".

Il parroco ha dichiarato al settimanale di aver esaudito il desiderio della coppia dopo maturata riflessione. Oggi vengono benedetti animali, automobili e persino armi, perché non dovrebbe essere benedetta anche una coppia che vuole percorrere il suo cammino insieme a Dio? ha aggiunto il prete. Il portavoce della diocesi di Coira Giuseppe Gracia ha dichiarato che la Curia non era a conoscenza dei fatti e non ha voluto pronunciarsi su le eventuali conseguenze. Per Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti" un episodio importante in un paese come l'Italia in cui i gay, dallo Stato laico, non ottengono ancora gli stessi diritti degli eterosessuali. La Chiesa dovrebbe riconoscere tutti i legami affettivi anche  perche l'amore non ha percorsi prestabiliti.

Allo zoo di Napoli è morta l’elefantessa Sabrina. Morte annunciata o decesso improvviso?


   La morte dell'elefantessa Sabrina avvenuta il 24 ottobre allo zoo di Napoli non è un episodio che può passare inosservato. Per la nostra Associazione è opportuno che le autorità competenti dispongano un'autopsia che ne accerti le cause e le eventuali responsabilità, se ce ne fossero. Ciò servirebbe anche a conoscere le condizioni fisiche del suo ultimo periodo di vita ed a quali eventuali terapie era sottoposta. Inoltre, sarà importante verificare se al decesso hanno contribuito le condizioni ambientali in cui viveva l'elefantessa poiché per anni è stata tenuta in un ambiente che 'violentava' la sua natura.


   La nostra Associazione si è sempre opposta con fermezza all'esistenza degli zoo, simili ai lager, dove le specie animali sono brutalmente recluse, costrette a vivere nell'afflizione. Anche se il numero dei cittadini contrari all'esistenza dello zoo è in continua crescita, gli amministratori comunali di Napoli non hanno affatto considerato le nuove tendenze e hanno seguito strade lontanissime dalla tutela ambientale e faunistica, continuando a segregare gli animali in ambienti diversi dai loro habitat naturali. L'esistenza degli zoo, soprattutto per il cambiamento del rapporto uomo-animale che si è avuto negli ultimi decenni, è anacronistica e 'culturalmente ingombrante' condivisa soltanto da una parte della società legata a modelli obsoleti e ignorante dei mutamenti culturali e scientifici in corso. Oggi, nella maggior parte dei casi, si rifiuta l'idea di trattare gli animali come oggetti e si tende ad avvicinarsi a loro per instaurare un rapporto che rispetti la loro natura.


   <<Continueremo a batterci per dire 'NO' alla spettacolarizzazione di qualsiasi specie animale e alla loro reclusione in gabbie, in piccole aree recitante da macabri fili spinati o in fosse cementate – dichiara il Dott. Vet. Michele Di Gerio, referente VAS per la Tutela degli animali non umani -  non vogliamo assolutamente che in futuro altri animali debbano morire in minuscoli e squallidi spazi metropolitani, ben diversi dai loro habitat naturali...>>.

VAS, pertanto, si unisce alle altre associazioni animaliste locali e nazionali, nel chiedere risposte, poiché la morte dell'elefantessa Sabrina potrebbe essere una giusta motivazione per riprendere nuove lotte per la chiusura definitiva, non solo dello zoo di Napoli, ma anche degli altri presenti in Italia. 


Google costretto a risarcire una donna canadese di origine italiana per avere mostrato la sua immagine con il seno nudo

Nel 2009 Maria Pia Grillo rimase scioccata vedendo pubblicata sul portale di Google Street View una foto che la ritraeva seduta fuori dalla sua abitazione con i seni esposti. Un giudice ha stabilito che ora Google dovrà risarcire 2.250 dollari.

Un giudice ha stabilito, un risarcimento della violazione della privacy, a favore di una donna di Montreal per avere Google nel 2009, inserito una sua immagine con i seni esposti sul suo sito Street View Google. Ora l'azienda statunitense che offre servizi online, dovrà pagare alla signora Maria Pia Grillo, 2.250 dollari.Nell'immagine, la signora Grillo è ritratta seduta sulla sua veranda mentre si sporge in avanti. Il viso è sfocato, ma lei ha sostenuto nel processo che l'immagine offre informazioni sufficienti per identificarla. La signora Grillo aveva richiesto all'azienda un risarcimento di 45.000 dollari per danni emotivi, per la depressione e la presa in giro dei suoi colleghi di lavoro di una "banca ben nota", dove ha lavora. Ha inoltre chiesto ed ottenuto che il suo indirizzo venisse offuscato.Il giudice contrariamente a quanto richiesto in causa, non ha ritenuto che il danno emotivo fosse stato causato dall' "incidente" di Google, restando scettico riguardo i tempi con i quali la Grillo ha deciso di avviare il procedimento legale e cioè a distanza di due anni dopo aver trovato l'immagine.

NUOVA SEDE PER UP AND DOWN DI GIULIANOVA CON NUOBE EMOZIONI IN UNA PISCINA DA RECORD

 
GIULIANOVA - L'Associazione Sportiva Dilettantistica giuliese "Up and Down", a seguito di proposta da parte dello stesso Presidente Giuseppe Di Filippo, nei giorni scorsi ha riunito i propri associati per fare il punto sullo stato di avanzamento del progetto "Nuova Sede", ormai prossimo all'ottenimento della relativa concessione edilizia. Non a caso era presente alla riunione conviviale anche Vittorio Cialoni, ingegnere incaricato di seguire l'iter tecnico dell'iniziativa che dovrebbe anche segnare la fine delle trasferte alla piscina Acquaviva di Teramo per i nuovi brevettati.
Nel corso della serata è stata definita anche la trasferta sub autunnale a Montegrotto Terme (Padova) dove nello scorso mese di giugno è stata inaugurata la piscina più profonda del mondo conosciuta come "Y-40" ovvero con profondità di 40 metri.
Si sono iscritti al programma ben 14 tra sub e semplici accompagnatori con partenza fissata per domenica 16 novembre con ritorno nella serata di lunedì 17.
Il pacchetto offerto dall'organizzazione termale è estremamente ricco e si consiglia visionare il sito (www.millepini.it/pacchetti-e-offerte/Y-40).
Possibile l'iscrizione di ulteriori partecipanti/amici e/o ulteriori info:
 info@uadsub-giulianova.com., non oltre il 2 Novembre.
Nel corso della conviviale sono stati proiettati su grande schermo video storici dell'Associazione, relatiivi ad immersioni nazionali ed internazionali.

                                                 Alfonso Aloisi

Hacker: molto più inquietanti di fantasmi, streghe e mostri di Halloween!

Streghe, fantasmi, mostri e zucche spaventose decorano le strade di tutto il mondo, perché Halloween è ormai arrivato. Partecipare a feste con raccapriccianti mascheramenti, visitare attrazioni spettrali, raccontare storie terrificanti e guardare film horror fanno parte dell'atmosfera di Halloween. Ma questa atmosfera è spaventosa come la realtà informatica? VASCO Data Security crede di no.


Le storie seguenti – VERE e AGGHIACCIANTI – fanno accapponare la pelle!


·         Il Mostro.  Un hacker spia e oltraggia una bimba di 2 anni attraverso un "baby monitor". In una casa in Texas, i genitori di una piccola di 2 anni, non potevano credere alle loro orecchie quando entrarono in camera da letto della figlia. Un uomo aveva "hackerato", cioè violato il loro baby-monitor e stava usando un linguaggio osceno nei confronti della bambina. E non appena notò i genitori della piccola entrare nella cameretta, iniziò a insultarli. Dato che i "baby monitor" funzionano su frequenze fisse che inviano un segnale ogni volta che il dispositivo è acceso, la porta virtuale si apre a intrusi e magari anche a ladri. Questi dispositivi possono essere protetti da una password, ma è comunemente noto che le password statiche sono del tutto vulnerabili.

·         La Strega. I dispositivi ospedalieri possono essere facilmente violati. Negli ospedali, strumenti quali defibrillatori, pompe di infusione dei farmaci, frigoriferi per la conservazione di medicine e sangue, cartelle cliniche digitali, possono essere manipolati o alterati da remoto con estrema facilità. Sono una conseguenza naturale della mancanza di autenticazione in fase d'accesso o di deboli password statiche quali "1234". Provate a immaginare che qualcuno con cattive intenzioni riesca ad accedere alla rete ospedaliera e a cambiare il dosaggio farmacologico di un paziente o a sabotare un'apparecchiatura durante un caso di emergenza. E' probabile che la prossima volta che sarete in ospedale, osserverete i dispositivi ospedalieri con altri occhi.

·         Il Fantasma. Un fantasma può impossessarsi della vostra vita. Tom, un uomo di Bruges, in Belgio, restò sbigottito quando un corriere gli consegnò una costosa arpa a casa sua. Anche se Tom era certo di non aver ordinato alcuno strumento musicale, il corriere poteva dimostrare che l'arpa era stata ordinata in modo corretto. Qualche giorno prima, Tom aveva già ricevuto una telefonata da un hotel di Londra riguardo a una prenotazione che lui non aveva mai fatto. Cosa era successo? Grazie ad una richiesta di amicizia accettata su Facebook, una e-mail di phishing e alcune informazioni recuperate su internet, uno sconosciuto aveva potuto assumere l'identità di Tom e impossessarsi anche della sua vita.

Quando oggi osserviamo il mondo online, vediamo che le possibilità di hacker di intromettersi nella nostra vita sono in continua espansione. L'importanza di una sicurezza in grado di tenere il passo con il ritmo delle innovazioni tecnologiche non può essere sottovalutata. La gente ha sempre percepito la necessità di crearsi un ambiente sicuro nella vita quotidiana, ma è ora di crearlo anche online. Dobbiamo abbandonare le password statiche e comprendere che non offrono più sufficiente sicurezza. La "strong authentication", cioè l'autenticazione forte, è ormai una scelta inevitabile.

La "strong authentication" sostituisce l'uso delle tradizionali password "statiche" (che ormai gli hacker riescono a intercettare con sempre maggiore facilità) con quella di password "usa e getta": queste valgono per un solo uso e per non più di 30 secondi, quindi sono inutilizzabili se pure intercettate. E per generare le password usa e getta un utente può usare appositi e semplici dispositivi o addirittura un'apposita e comoda app gratuita dal proprio smartphone.

 


Informazioni su VASCO

VASCO è leader mondiale nella fornitura di soluzioni di autenticazione a due fattori e di firma elettronica alle istituzioni finanziarie. Oltre la metà delle Top 100 banche globali si affidano alle soluzioni VASCO per migliorare la sicurezza, proteggere le applicazioni mobile e soddisfare i requisiti normativi. VASCO protegge anche l'accesso a dati e applicazioni cloud e fornisce strumenti con i quali gli sviluppatori di applicazioni possono facilmente integrare funzioni di sicurezza nelle proprie applicazioni web-based e mobile. VASCO consente a più di 10.000 clienti in 100 Paesi la protezione degli accessi, la gestione delle identità, la verifica delle transazioni e la protezione dei beni sui mercati finanziari, enterprise, e-commerce, government e della Sanità. Ulteriori informazioni su VASCO sono disponibili su vasco.com e su Twitter, LinkedIn e Facebook.

 

Trademark

VASCO®, Digipass® e il logo sono marchi registrati o non registrati di VASCO Data Security, Inc. e/o di VASCO Data Security International GmbH negli Stati Uniti e in altri Paesi.

 

Perrier sposa le eccellenze bolognesi a Milano - 8 novembre 2014.


La tradizione più ricca e vera della cucina bolognese si trova nelle vecchie ricette tramandate di madre in figlio nelle famiglie più semplici, così come in quelle più facoltose. Tutte, comunque, raccontano l'amore per la buona tavola e per il convivio, che sono propri della generosa Bologna e del suo territorio.

Questa  bolognesità dai sapori inconfondibili arriverà a Milano grazie ad Amalia Schiavo, partner di Azimut, con "Degustazione alla vecchia maniera", una serata ideata e organizzata da Maria Grazia Palmieri, che si declinerà con assaggi di primi piatti della tradizione, abbinati ai vini della Tenuta Santa Croce della famiglia Chiarli, dal 1860 nel mondo vitivinicolo al più alto livello. Per mettere in risalto i classici primi piatti di Bologna, occorreva un luogo particolare, così la serata a invito si svolgerà all'interno di uno studio di produzione cinematografica: il 360fx di Milano, con gli allestimenti minimalchic di Ilaria Maggia Tura, ispirati alla bolognesità.

Gli assaggi di tortellini in brodo di cappone, tortelloni, lasagne alla bolognese, nido di tagliatelle, si alterneranno a momenti di cooking show di Marco Pallotti, terza generazione di artisti della tradizione culinaria, con il forno pasticceria e di recente il Ristò di famiglia, nel cuore di Bologna. A tante delizie si affiancherà la francese Perrier, eccellenza tra le eccellenze. Mentre le curiosità sulla cucina bolognese si arricchiranno anche dell'intervento colloquiale e amichevole di Paolo Parmeggiani, esperto della tradizione culinaria e ristoratore montevegliese.

Gli abbinamenti dei vini dei Colli Bolognesi della Tenuta Santa Croce, della famiglia Chiarli, saranno illustrati dal titolare Giorgio Chiarli, esperto sommelier, e si accompagneranno anche al classico dolce bolognese, la torta di riso, in chiusura di serata insieme al vino spumante brut, che verrà offerto agli invitati dopo la sciabolata del sabreur e sommelier Umberto Faedi, il quale staccherà il collo della bottiglia con un solo colpo magistrale.

Sabato 8 novembre 2014, ore 20.30.
Studio Produzione Cinematografica 360 FX, Via Luca Signorelli 4, Milano.

"THE TECHNOLOGY PARK" SBARCA A CUBA

INNOVAZIONE, INTERNAZIONALIZZAZIONE E MARKETING TERRITORIALE: "THE TECHNOLOGY PARK" SBARCA A CUBA

Consorzio Roma Ricerche e Tecnopolo Tiburtino porteranno l'innovativo progetto alla Fiera Internazionale dell'Avana.

Roma, 31 Ottobre 2014. "The Technology Park", il primo parco tecnologico di Roma e Lazio firmato Consorzio Roma Ricerche e Tecnopolo Tiburtino, parteciperà a Cuba dal 2 al 4 novembre alla FIHAV (Feria Internacional de l'Havana) che nell'ultima edizione ha visto la presenza di più di 3.500 espositori provenienti da 67 paesi del mondo sfiorando le 100.000 presenze e che, per il 2014, vede le aziende Italiane tra quelle straniere maggiormente presenti.

"The Technology Park" è il progetto che mette a disposizione delle imprese un supporto tecnico-scientifico e logistico per creare un innovativo  hub hi-tech che sia il punto di riferimento per tutte le aziende del territorio di Roma e Lazio e, all'estero, che operano nel settore della ricerca e del trasferimento tecnologico. The Technology Park è pensato a supporto del sistema economico, soprattutto per le PMI italiane e straniere che affrontano le sfide sui mercati globali. I servizi, forniti congiuntamente dal Consorzio Roma Ricerche e dal Tecnopolo, si concentrano sul sostegno alle attività di start up, innovazione e ricerca, definizione di partnership scientifiche con università, enti e laboratori nazionali e internazionali, logistica, supporto a bandi europei, project management.
In quest'ottica, la partecipazione alla FIHAV, in collaborazione con la Camera di Commercio Italo Cubana, prevede la presentazione del progetto agli operatori esteri con l'obiettivo di esportare le eccellenze tecnologiche e sostenere in modo efficace quelle imprese che nei prossimi mesi cercheranno un percorso di crescita nel mercato Cubano.

"Tecnologia, innovazione, ricerca e la nuova Legge sugli Investimenti Stranieri (n.118 Ley de Inversion Extranjera) recentemente approvata a Cuba – ha dichiarato Fabio De Furia, Presidente del Consorzio Roma Ricerche - sono alcuni dei fattori su cui punta il governo cubano per attrarre investimenti e sviluppare progetti, creando, di fatto, le condizioni affinché nuovi player stranieri possano entrare stabilmente nel mercato. In questo favorevole contesto, il Consorzio Roma Ricerche, attraverso il The Technology Park e il suo elevato know how tecnologico, vuole sostenere il sistema della ricerca e quello delle PMI nei processi di innovazione e internazionalizzazione, identificando nuovi mercati di riferimento e cercando di favorire anche l'incoming in Italia di realtà ad alto tasso tecnologico. In particolare – conclude De Furia – siamo molto interessati a portare la nostra esperienza tecnico-scientifica a supporto dello sviluppo del progetto del Polo Tecnologico della Zona di Desarrollo Especial di Mariel ZDEM, aprendo nuove ed interessanti prospettive per il Sistema Italia".

ParStream rilascia la prima piattaforma di analisi dei dati in tempo reale per l'Internet of Things



ParStream, software vendor leader nello sviluppo di soluzioni di Big Data Analytics con sedi in Germania, USA, Italia e Francia ha presentato all'Internet of Things World Forum di Chicago la prima piattaforma di analisi dei dati realizzata per l'Internet delle Cose.

 

Colonia/Cupertino/Roma, 31.10.2014. ParStream - fornitore software leader nello sviluppo di soluzioni di Big Data Analytics - ha presentato al recente Internet of Things World Forum di Chicago del 14 ottobre scorso Analytics Platform ParStream, la prima piattaforma di analisi dei dati realizzata specificatamente per gestire ad alta velocità i grandi volumi di dati dei dispositivi interconnessi tramite Internet. La piattaforma aiuterà le aziende a generare tempestive informazioni utili dei dati dell'IoT (Internet of Things), fornendo metodi innovativi ed efficienti per analizzare i dati, più velocemente, con maggior flessibilità e avvicinando gli eventi alle decisioni.

 

Con il crescente numero di dispositivi connessi ad Internet sta aumentando in misura esponenziale il volume di dati da processare e analizzare in tempo reale. Dati provenienti da un gran numero di fonti distribuite che devono essere raccolti ed elaborati in un unico data base centrale per ottenere nuove informazioni aggregate. Con più di due exabyte di dati generati ogni giorno nel mondo, la sfida dei big data in materia di  scalabilità, capacità di elaborazione, sicurezza e affidabilità è quindi davvero alle porte. La Analytics Platform di ParStream è progettata per consentire alle imprese di analizzare più rapidamente enormi volumi di informazioni interrogando continuamente i  dati alla fonte così come vengono caricati.

 

La piattaforma è alimentata dalla soluzione ParStream di Real-Time Database per Big Data che consente un'analisi unificata dei dati in tempo reale generando risposte precise ed immediate per le decisioni. Una soluzione riconosciuta per prestazioni come leader del settore in grado di analizzare simultaneamente serie nuove e storiche di dati, sia strutturati che semi-strutturati eseguendo query complesse su miliardi di righe di dati in soli sub-secondi. La società è stata infatti inserita nell'edizione 2014 dei DBTA 100, la classifica delle migliori software company a livello globale nel settore dei Big Data redatta dalla casa editrice americana DBTA specializzata nella scienza dei dati, analisi delle tendenze e applicazioni nel campo della gestione delle informazioni.

 

Organizzazioni leader in tutto il mondo come MPreis, Cake Marketing e INRA utilizzano ParStream per ottenere un significativo valore di business dai loro dati. ParStream offre la sua piattaforma di analisi in tempo reale dei dati ad un'ampia varietà di settori tra cui la produzione, supply chain e telecomunicazioni.

 

   

 

ParStream Gmbh

ParStream è un'innovativa piattaforma di Big Data Analytics, pluri-premiata a livello internazionale. Il sistema di indicizzazione brevettato HPCI - High Performance Compressed Index consente agli utenti di ottenere un tempo di risposta in millisecondi da miliardi di righe di dati. ParStream è utilizzato in tutto il mondo per applicazioni che vanno dall'e-commerce alla ricerca scientifica. Fondata da Mike Hummel e Jörg Bienert ha uffici a Colonia, Cupertino (California), Boston, Parigi e Roma. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti a livello mondiale, come il Red Herring Global Award, Tech Trailblazer 2014 ed è stata indicata da Gartner "Cool Vendor" nel 2012.

 

ParStream Distribution Italia Srl

Fondata nel 2014 con lo scopo di diffondere la soluzione di Big Data Analytics di ParStream GmbH, ParStream Distribution Italia Srl opera sul mercato italiano come filiale del brand di Colonia. ParStream Distribution Italia, con sede a Reggio Emilia e uffici a Roma e Milano, si occupa di diffondere la tecnologia ParStream sui clienti finali sia direttamente che attraverso lo sviluppo del canale dei partners grazie all'accordo con il distributore Reweb Srl ed alla sua divisione Strhold distribuzione Ict.

Il Metro Ethernet Forum annuncia i finalisti degli Ethernet Excellence Awards 2014


I premi verranno consegnati durante l'Ethernet Excellence Awards Dinner del 18 novembre 2014, durante il MEF GEN14

Milano, 31 ottobre 2014 - Il Metro Ethernet Forum (MEF) annuncia i finalisti dei MEF Ethernet Excellence Awards 2014, con un programma più ampio rispetto al passato per riconoscere l'eccellenza nei servizi, nella tecnologia, nell'innovazione e nella consulenza professionale all'interno della comunità Carrier Ethernet. Gli Award premiano le nuove implementazioni che supportano funzioni chiave per la connettività Carrier Ethernet, come scalabilità, virtualizzazione, SDN e gestione.

I vincitori dei ventinove premi - attribuiti da una giuria di cui hanno fatto parte analisti di IDC, Infonetics, Vertical Systems, Gartner, Frost & Sullivan, Ovum e Rayno Report, e giudici indipendenti soprattutto per il Certified Professional of the Year Award - verranno annunciati durante la conferenza Global Ethernet Networking 2014 (GEN14), che si terrà a Washington dal 17 al 20 novembre 2014.

I Finalisti:

Best Application of the Year - Education: Comcast Business, Cox Business, Verizon

Best Application of the Year - Financial: Colt Technology Services, Comcast Business, Indosat

Best Application of the Year - Government: AT&T, Comcast Business, PLDT

Best Application of the Year - Health: Comcast Business, Indosat

Best Application of the Year - Media/Sports/Entertainment: AT&T, Colt Technology Services, Comcast Business

Best Application of the Year - Other Applications: Colt Technology Services, Comcast Business, Tata Communications

Best Service of the Year - Asia Pacific: KVH, PLDT, Telstra

Best Service of the Year - Caribbean & Latin America: INTERNEXA, Level 3 Communications, Colt Technology Services

Best Service of the Year - Europe, Middle East & Africa: Colt Technology Services, GTS Central Europe, Verizon

Best Service of the Year - Global: Tata Communications, Telstra, Verizon

Best Service of the Year - North America: Bell Canada, Comcast Business, Verizon

Retail Service Provider of the Year - Asia Pacific: PLDT, Tata Communications, Verizon

Retail Service Provider of the Year - Caribbean & Latin America: Level 3 Communications, Verizon, Colt Technology Services

Retail Service Provider of the Year - Europe, Middle East & Africa: Colt Technology Services, GTS Central Europe, Verizon

Retail Service Provider of the Year - Global: Level 3 Communications, Verizon

Retail Service Provider of the Year - North America: Comcast Business, tw telecom

Wholesale Service Provider of the Year - Asia Pacific: PCCW Global, PLDT, Telstra

Wholesale Service Provider of the Year - Caribbean & Latin America: INTERNEXA, Level 3 Communications

Wholesale Service Provider of the Year - Europe, Middle East & Africa: Colt Technology Services, Deutsche Telekom, Verizon Global Wholesale

Wholesale Service Provider of the Year - Global: Level 3 Communications, SingTel, Telstra

Wholesale Service Provider of the Year - North America: Comcast Business, tw telecom, Verizon Global Wholesale

Network Technology Provider of the Year - Network Technology Provider of the Year: Alcatel-Lucent, Colt Technology Services, Cyan

Best Network Technology of the Year - Multi-Vendor Innovation: Colt Technology Services, Overture, Verizon

Best Network Technology of the Year - Scalability: Alcatel-Lucent, Ciena, Verizon

Best Network Technology of the Year - Service Management/Orchestration: Cyan, Overture, Verizon

Best Network Technology of the Year - Technology Innovation: Alcatel-Lucent, Colt Technology Services, RAD

Professionals of the Year - Ethernet Industry Person of the Year: Ali Sajassi, Cisco, Bill Stemper, Comcast Business, Vincent Alesi, Verizon

Professionals of the Year - MEF Carrier Ethernet Certified Professional of the Year: PLDT, Sendang Praptomo, Telekomunikasi Indonesia International, Simi Babbar, Time Warner Cable

Ulteriori dettagli sui premi e sulla cerimonia di consegna degli stessi sui siti web della conferenza GEN14 e del MEF. http://www.gen14.com/

Il Metro Ethernet Forum (MEF) è un consorzio globale di imprese a cui appartengono circa 120 aziende, tra cui fornitori di servizi di telecomunicazione, produttori di apparati e software di rete, produttori di semiconduttori e fornitori di servizi di test, che ha la missione di accelerare l'adozione su scala mondiale di reti e servizi Carrier Ethernet. Il MEF sviluppa le specifiche tecniche e gli accordi di implementazione per promuovere l'interoperabilità e lo sviluppo di Carrier Ethernet a livello mondiale. Per maggiori informazioni sul Forum, tra cui una lista completa di tutti i membri, è disponibile il sito del MEF all'indirizzo http://www.metroethernetforum.org

Festival della Scienza: ecco cosa non perdere nell’ultimo fine settimana


Dal Museo di Storia Naturale ai Parchi di Nervi: rush finale
Il Festival della Scienza invade tutta la città
Ecco cosa non perdere nell'ultimo fine settimana

Genova, 31 ottobre. Il Festival della Scienza prepara il rush finale: e nell'ultimo fine settimana invita il pubblico a immergersi nella città. Per scoprirne le bellezze nascoste, invase da laboratori ed exhibit, mostre e incontri: dalla Biblioteca De Amicis al Porto Antico a Palazzo Verde, dal Museo Luzzati alla Commenda di Pré, dalla Loggia di Banchi al Museo di Sant'Agostino fino a luoghi inediti come i Parchi di Nervi o al Museo di Storia Naturale Doria, che nonostante l'alluvione ospita numerosi laboratori e simbolizza la voglia dell'intera città di rialzare la testa. Aprire le porte per accogliere bambini, famiglie, appassionati. E svelare il mistero del Tempo: quello della rinascita.

In una Genova "resiliente, come resiliente è la scienza", come l'ha definita la presidente del Festival Manuela Arata, particolarmente sentiti saranno gli eventi dedicati al clima: come la conferenza Salute del pianeta, salute dell'uomo, con Luca Mercalli e Paolo Vineis di sabato 1 novembre alle 11 Palazzo Ducale, Sala del Maggior Consiglio. Per analizzare gli effetti dei cambiamenti climatici sulla salute umana. Le nuove sfide della ricerca e le nanotecnologie applicate all'ambiente e alla medicina saranno al centro di Il mondo è piccolo come un'arancia, Lectio Magistralis con Roberto Cingolani alle 16 a Palazzo Ducale, Sala del Maggior Consiglio.

Il tempo è una sequenza lineare di eventi, o qualcosa di più misterioso (e soggettivo)? A svelare cosa significhi il concetto di "temporal binding" sarà Patrick Haggard, sabato 1 novembre alle 18 in Cortocircuiti temporali e libero arbitrio a Palazzo Ducale, Sala del Maggior Consiglio. Cercare di comprendere il mistero dell'uomo è la sfida più emozionante della conoscenza scientifica: a ripercorrere il grande viaggio che inizia dai primati sarà Giorgio Manzi, domenica 2 novembre alle 11 a Palazzo Ducale, Sala del Maggior Consiglio, in Il tempo profondo dell'evoluzione umana. A fare da esempio vivente della sete di conoscenza e voglia di oltrepassare i limiti sarà Paolo Nespoli, il primo italiano a risiedere sei mesi sulla Stazione spaziale internazionale: pronto a raccontare Le avventure estreme di un astronauta, sabato 1 novembre alle 21 a Palazzo Ducale, Sala del Maggior Consiglio.

A chi non è mai capitato di pensare a una persona e subito dopo a ricevere una sua telefonata, o di avere un sogno premonitore? A raccontare i retroscena dell'improbabile sarà Marco Malvaldi, domenica 2 novembre alle 14 in Il caso non esiste a Palazzo Ducale, Sala del Maggior Consiglio. Ma come è nato il tempo? Come si è attivato l'orologio dell'Universo? Domenica 2 novembre alle 16 si parlerà de Il tempo prima del tempo, Lectio Magistralis con Carlo Rovelli a Palazzo Ducale, Sala del Maggior Consiglio. Per poi scoprire come la natura non smetta mai di sorprenderci: e nella riproduzione ci metta tutta la fantasia possibile: di sesso e animali parlerà Lisa Signorile in Il coccodrillo come fa, domenica 2 novembre alle 18.30 nella Sala del Minor Consiglio di Palazzo Ducale. Per chiudere idealmente con il Ministro della Difesa Roberta Pinotti, il Maggiore Luca Parmitano, l'Ing. Mauro Moretti, AD e DG di Finmeccanica domenica 2 novembre alle 18 nella Sala del Maggior Consiglio con Spazio al futuro.

Anima e cuore del Festival, sono come sempre mostre e laboratori: che in questo ultimo week-end inviteranno i genovesi stessi a scoprire luoghi a volte meno frequentati. E pieni di fascino. Quest'anno nuovi protagonisti saranno i Parchi di Nervi, dove si potranno sperimentare laboratori come A testa in su, Tutto il tempo in una "mostra" o visitare l'esposizione Piante guerriere.

Quest'anno il Festival entra anche all'Ospedale Galliera, dove si svolge il laboratorio #Goodtime: la gestione del tempo in ospedale per scoprire come funziona un grande nosocomio. Ha riaperto dopo l'alluvione a tempo di record, e in occasione del Festival, il Museo di Storia Naturale Giacomo Doria: qui i piccoli curiosi si potranno sbizzarrire con i laboratori Bingo! La lotteria dell'evoluzione, Cristalliziamoci, Il ritmo a tempo del mare, Pandemia e Ritorno al Passato. Bambini e famiglie protagoniste anche alla Biblioteca Internazionale per Ragazzi Edmondo De Amicis al Porto Antico, dove ci si potrà cimentare con A gara col tempo senza orologio, o L'ape bussola e il tempo, fino a scoprire come funzioni Un orologio molecolare per l'evoluzione biologica. Al vicino Museo Luzzati di Porta Siberia si potrà ammirare la mostra La tavola celeste, mentre al Museo di Sant'Agostino in Piazza Sarzano si sperimenteranno Macchine per fare il tempo e Viaggiare nel tempo.

Il Festival è l'occasione per addentrarsi nelle bellezze del centro storico. Come la Loggia di Banchi, contenitore di molte mostre tra cui 2028: l'amianto ha il tempo contato!, Aurore Polari, Genomi, custodi del tempo, e sede di laboratori come Il tempo delle cose o L'isola dei fumosi lab. E poi, la Commenda di Prè con la mostra NeuroArt e laboratori come Telerileviamo il tempo. All'Oratorio di San Giovanni di Pré si scopriranno le bellezze de Gli albero custodi del tempo e le sfide di Time Race. E a Palazzo Verde in via del Molo si cercherà di capire cosa succede in caso di Allerta!

 

www.festivalscienza.it

Inflazione: i prezzi risalgono, ma i consumi restano giù. Sempre meno soldi per la tavola, anche fuori casa

Secondo la Cia, anche se il dato di ottobre porta tecnicamente fuori dalla deflazione, l'Italia resta "immobile" sul fronte dei consumi. Due famiglie su tre continuano ad arrivare a fine mese solo con tagli radicali sugli acquisti, compresi quelli alimentari. Negli ultimi tre mesi crollano ristoranti (-4%) e pasticcerie (-10%). 

 

La risalita dello 0,1 per cento dei prezzi al consumo a ottobre, che porta il Paese tecnicamente fuori dalla deflazione, non vuol dire assolutamente che i consumi siano ripartiti. Anzi, due famiglie su tre riescono ad arrivare a fine mese solo con tagli radicali sugli acquisti, che coinvolgono anche tutta la spesa per la tavola. Fuori e dentro casa. Lo afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori, in merito ai dati diffusi dall'Istat.

Gli italiani, cioè, continuano a comprare solo l'essenziale, rinunciando del tutto a sprechi e "sfizi" culinari nell'85 per cento dei casi. E questo vuol dire innanzitutto che si tagliano di netto cene fuori e dolci della domenica, con un calo nei ristoranti (-4 per cento) e nelle pasticcerie (-10 per cento) nell'ultimo trimestre secondo un sondaggio della Cia.

Ma non solo. Più della metà delle famiglie (il 53 per cento) gira più negozi dove acquista in base a sconti, promozioni e offerte speciali -sottolinea la Cia-. Inoltre il 42 per cento privilegia i cosiddetti "formati convenienza"; il 32 per cento abbandona i grandi brand per i marchi più economici e i prodotti di primo prezzo e il 24 per cento ricomincia a fare cucina di recupero, evitando sprechi e avanzi in cucina. E soprattutto, per ben 6,5 milioni di famiglie i discount sono diventati l'unica "via" praticabile per difendersi dalla recessione.

 


ROMA: VIRGIN ACTIVE APRE LE PORTE DEL SESTO CLUB - VIRGIN ACTIVE ROMA BALDUINA

Con oltre 1.500 preiscrizioni al nuovo villaggio fitness, Roma si conferma come una delle città più attente alla forma fisica e al benessere.

 

Roma, 31 ottobre 2014Virgin Active Italia inaugura domani 1 novembre il sesto club a Roma Virgin Active Roma Balduina in via Pantaleone Rapino – che sorge in una delle zone residenziali della città, per venire incontro alle esigenze di benessere e divertimento dei tanti amanti del fitness che vivono in quest'area della capitale.

 

I romani si dimostrano ancora una volta fedeli al brand e alla sua filosofia con  oltre 1.500 preiscrizioni prima dell'apertura, confermando così la tendenza ad una visione della forma fisica legata al benessere e al divertimento. Con Roma Balduina, oggi sono 6 i villaggi fitness nella capitale, dislocati in diverse parti della città per venire incontro alle esigenze dei cittadini.

Il Virgin Active Roma Balduina metterà a disposizione dei soci 200 macchinari di ultima generazione per l'allenamento, sale per i corsi fitness – oltre a sala spinning, studio Pilates, studio kinesis – una piscina da 25 metri per il nuoto e i corsi in acqua, un' area relax, corsi innovativi, centro benessere e il V-cafè.

Inoltre nel nuovo club, i romani potranno provare il Medical Fitness Experience, un programma pensato per uomini e donne con piccoli disturbi o patologie specifiche e che necessitano di particolare attenzione.  Una novità per ora disponibile solo nei club Virgin Active di Roma.

 

Sabato 1 e domenica 2 novembre 2014, il Centro Fitness Virgin Active Roma Balduina di Via Pantaleone Rapino, aprirà le sue porte ai cittadini per dare la possibilità di visitare l'intera struttura, che da lunedì 3 novembre sarà a completa disposizione per l'allenamento dei soci.

In entrambe le giornate, dalle ore 09:00 alle ore 21:00, trainers e personale Virgin Active saranno a completa disposizione degli ospiti i quali saranno coinvolti  in tante attività, sorprese e animazione.

 

Virgin Active

Virgin Active, marchio del gruppo inglese Virgin fondato da Richard Branson, opera nel settore del fitness e del benessere dal 1999. Con oltre 259 club in tutto il mondo, circa 1 milione di soci nel mondo e un fatturato 2011 di 536 milioni di sterline, Virgin Active si attesta quale leader internazionale nel settore dei centri fitness. Virgin Active Italia, nata nel 2004 sotto la guida di Luca Valotta, attuale Presidente e Direttore Generale, conta oggi 26 villaggi fitness aperti con un totale di 800 dipendenti, 120.000 soci e un fatturato 2011 di 90 milioni di Euro. Numeri che la pongono come leader nel settore dei centri fitness anche in Italia.


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.

L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.
Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License


CorrieredelWeb
.it è un'iniziativa del Cav. Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista

indirizzo skype: apietrarota

CONTATTI Redazione