Corriere del Web

Cerca nel blog

martedì 31 luglio 2018

Vodafone lancia 30 Giga Free

 

Vodafone lancia 30 Giga Free

30 Giga in regalo ad ogni ricarica per tutti i clienti Vodafone

 

Milano, 31 luglio 2018 – Vodafone lancia 30 Giga Free per tutti i clienti Vodafone con una SIM voce ricaricabile e un'offerta che include minuti, SMS e Giga. Da domani e fino al 31 agosto, Vodafone regala 30 Giga ad ogni ricarica effettuata per navigare sulla rete Vodafone migliore di sempre.

 

Una volta effettuata la ricarica, di qualsiasi importo, il cliente riceve un SMS con le istruzioni per attivare i 30 Giga Free in regalo, validi per un mese dall'attivazione.

 

30 Giga Free è attivabile più volte dall'1 al 31 agosto. Ogni volta il contatore dei Giga gratuiti riparte e ha validità un mese. 

 

Per l'occasione, Vodafone è on air con un nuovo spot con protagonista Baby K. 



--
www.CorrieredelWeb.it

Tuya Smart annuncia un fundraising di circa 200 milioni di dollari


 

Tuya Smart annuncia un fundraising di circa 200 milioni di dollari

 

30 luglio 2018. Tuya Smart, piattaforma leader mondiale dell'AIoT (AI+IoT), annuncia la conclusione di un fundraising di circa 200 milioni di dollari al quale hanno partecipato Future Fund, fondo sovrano australiano per la sanità, NEA, CICC Silicon Valley Found, China Broadband Capital, Quadrille Capital, C.M.Capital ed altri importanti organismi finanziari. Si tratta della terza tornata di finanziamenti e di numeri non abituali per l'industria dell'IoT, che dimostrano come, in un momento in cui i mercati finanziari attraversano una fase ciclica di rallentamento, Tuya Smart resiste alla tendenza, dimostrando di essere leader del settore.

 

Jerry Wang, fondatore e CEO di Tuya Smart, ha dichiarato: "Grazie all'arrivo di nuove risorse, Tuya continuerà a innovare nel settore dell'AIoT, rinforzandosi nel campo della Smart Home, dello Smart Business e delle Smart City. Si aprono nuovi scenari per il mercato consumer dell'IoT e più di 100 000 aziende in tutto il mondo continueranno ad accedere a soluzioni sempre più smart.

 

 

Il management di Tuya Smart, incluso Jerry Wang (al centro)

 

Fin dalla precedente tornata di finanziamenti del 2017, la piattaforma Tuya Smart copre circa 200 paesi in Cina, Stati Uniti, Europa, Medio Oriente e Sudest Asiatico. Con decine di migliaia di clienti in tutto il mondo, Tuya ha sviluppato soluzioni smart per più di 11 000 prodotti utilizzati da decine di milioni di consumatori. Ogni giorno, più di 20 miliardi di richieste provenienti da differenti dispositivi consumer sono trattate e più di 10 milioni di interazioni AI si producono, mentre il numero di dati stoccati ha raggiunto il petabyte.

 

Passando dall'era del computer a quella di Internet, oggi il futuro appartiene all'IoT. I dispositivi connessi a Internet: le interazioni AI diventeranno la tendenza principale in futuro e la tecnologia AI+IoT ci proietterà nell'era dell'Internet delle cose, portando con sé nuove prospettive per i consumatori.

 

Attualmente, Tuya Smart sta valorizzando appieno il suo vantaggio tecnologico nel campo dell' AIoT per reinventare l'interazione tra produttori e consumatori, aggiungendo servizi a valore aggiunto, come l'aggiornamento delle soluzioni, l'assistenza post-vendita e il servizio personalizzato, e consentendo ai consumatori di tutto il mondo di vivere una vita più smart.

 


 

A proposito di Tuya

Tuya Smart realizza soluzioni tecnologiche per gli OEM (Original Equipment Manufacturers), trasformando dispositivi tradizionali, come ad esempio le prese di corrente, in dispositivi collegati all'IoT (Internet of Things) per far funzionare al meglio la smart home.  Tuya Smart ha sviluppato migliaia di prodotti software e hardware per aziende come Energizer, TCL e Vivitar ed attualmente serve oltre 10.000 clienti in tutto il mondo, raggiungendo milioni di consumatori con oltre 20 miliardi di richieste di dispositivi al giorno e più di 6 milioni di interazioni al giorno. Il servizio cloud di Tuya, che ha accumulato dati per oltre 1PB (petabyte), è dotata di una tecnologia di crittografia di altissimo livello per garantire la sicurezza dei dati dei propri clienti.

 

Fondata da ex dirigenti Alibaba e con sede a Hangzhou, Cina, Tuya Smart ha ora uffici a Shenzhen e nella Silicon Valley e centri dati a Portland (Oregon, Stai Uniti), Francoforte (Germania) e Hangzhou. Tuya Smart è l'unica piattaforma globale che funziona pienamente con Amazon Echo, Google Home e IFTTT. 



--
www.CorrieredelWeb.it

AL CENTRO COMMERCIALE I PORTALI DI MODENA IL PRIMO GARDEN RESORT D’ITALIA

Apre un hotel 5 stelle che si prende cura gratuitamente delle nostre piante quando partiamo per le vacanze estive.
Modena - Le sospirate vacanze arrivano ed ecco che appaiono problemi e preoccupazioni, nelle famiglie sono ricorrenti dialoghi o pensieri del tipo: "Cosa facciamo con il cane? Ed il gatto? E le piante? Chi le innaffia? Le lasciamo a tua madre, cara? Le abbandoniamo sul pianerottolo di casa sperando nella magnanimità della vicina?"

Da anni le residenze estive per animali domestici sono un’ottima e utile soluzione, tuttavia, la questione delle piante non è così semplice, o le si "impacchetta" in famiglia, ad amici o ai vicini di casa o non ci sono altre alternative. Ma anche le piante hanno bisogno di cure speciali. Se non abbiamo qualcuno di affidabile che si prenda cura di loro durante la nostra assenza, è probabile che quando torneremo le troveremo in un pessimo stato. Ma qualcosa sta cambiando… Il Centro Commerciale i Portali di Modena, su progetto dell’agenzia JET’S, lancia quest'anno, per la prima volta in Italia, il "Garden Resort", un vero e proprio hotel a 5 stelle con tanti servizi per ospitare le nostre piante quando non siamo a casa.

Il servizio che prenderà il via il 3 agosto, e sarà disponibile fino al 26 agosto, consiste nell'ospitare, gratuitamente, presso il Centro Commerciale I Portali, le piante d'appartamento che hanno dimensioni inferiori ad un metro e mezzo, e fino ad un massimo di tre arbusti per cliente. All'arrivo, c’è da compilare un modulo, accettare le condizioni del contratto, che comprendono la fumigazione o la potatura, quindi le piante vengono sottoposte a un check-up per verificare il loro stato di salute. Una volta accettate nel Garden Resort, vengono loro offerti tutti i tipi di comfort: luce naturale e artificiale, i servizi, la cura e la consulenza di un esperto botanico in collaborazione con il “Garden Vivai Morselli di Modena”, l’irrigazione, la potatura, la disinfestazione e perfino la musicoterapia.

 Ma non solo... per mezzo di una webcam sarà possibile vedere, in diretta, dal luogo delle proprie vacanze, come procede la “vita” nel Garden Resort della proprie amate piante che, per alcuni, sono più di un elemento decorativo. Un vero hotel di lusso a 5 stelle! E in caso di danni accidentali o di sottrazione dell’amato arbusto? Nessun problema. L’organizzazione del Garden Resort ha pensato veramente a tutto, prevedendo, alla sottoscrizione del servizio, l’attivazione di una “polizza assicurativa”, la quale garantirà al proprietario la sostituzione della sua pianta con una del tutto simile o di valore superiore. Il Garden Resort avvierà la sua attività venerdì 3 agosto quando, alle ore 11.00, si terrà la sua inaugurazione ufficiale. Il servizio sarà attivo ogni giorno, al mattino, dalle ore 10.00 alle ore 12.00, e al pomeriggio dalle ore 17.00 alle ore 20.00.
E da oggi... anche le piante possono andare in vacanza in un hotel a 5 stelle!

Il Centro Commerciale i Portali, è la storica struttura commerciale e di servizio sita in Viale dello Sport a Modena, è una co-proprietà tra Eurocommercial Properties e BNP PARIBAS REAL ESTATE INVESTIMENT MANAGEMENT ITALY SGR S.p.A., quest’anno compie 30 anni di attività, e dal 2017 è gestito dalla società Svicom.    

Credits
Stefano De Robertis – Direttore Marketing Eurocommercial Properties
Cinzia Vasciminno - Area Supervisor Property Management Dept Svicom
Massimo Laterza – Direttore Centro Commerciale I Portali / Svicom
Loris Meloni – Direttore Creativo Integrato JET’S
Anna Currò – Direttore Creativo JET’S
Marta Priore – Project Leader JET’S

lunedì 30 luglio 2018

DAISY: UECOOP, BOOM NUOVI ITALIANI +150% CON CITTADINANZA

DAISY: UECOOP, BOOM NUOVI ITALIANI +150% CON CITTADINANZA

 

Con +150% in cinque anni è boom di nuovi italiani con origini straniere che hanno ricevuto cittadinanza e passaporto del Belpaese come la giovane campionessa azzurra di atletica Daisy Osakue di genitori nigeriani aggredita a Moncalieri. E' quanto emerge da un'analisi dell'Unione Europea delle cooperative Uecoop sugli ultimi dati del Ministero dell'Interno relativi al 2016 quando la nazionalità italiana è stata concessa a quasi 117mila persone, 70mila in più rispetto a cinque anni prima. Il fenomeno delle naturalizzazioni – spiega Uecoop – riguarda sempre di più i giovani sotto i 24 anni come Daisy che adesso rappresentano il 9,9% dei nuovi passaporti contro il 6,9% del 2012, con un numero triplicato per le ragazze. Una dinamica – sottolinea Uecoop – che rende sempre più necessarie politiche di integrazione che guardino al lavoro ma anche ai giovani, alle famiglie come ai contesti sociali in cui i nuclei arrivati dall'estero si trovano a vivere. In tal senso – spiega Uecoop – le quasi 9mila cooperative sociali che operano sul territorio nazionale svolgono un ruolo fondamentale per l'inserimento e la crescita di questa nuova fetta di popolazione italiana mentre tutto il mondo cooperativo schiera a oggi oltre 45mila addetti con passaporto straniero. Il lavoro – sottolinea Uecoop – è una delle sfide principali per una reale integrazione degli immigrati, mentre lo sport rappresenta una grande occasione di crescita e conoscenza per i ragazzi stranieri che anche in questo modo imparano ad amare l'Italia e i suoi colori.



--
www.CorrieredelWeb.it

UNCEM lancia la campagna Compra in valle la Montagna vivra



#COMPRAINVALLE, LA MONTAGNA VIVRA': CAMPAGNA UNCEM PER TURISTI E RESIDENTI NELLE VALLI ALPINE E APPENNINICHE. PER SALVARE NEGOZI, STORIA, ECONOMIA DEI TERRITORI 



In Italia, 207 Comuni non hanno un negozio. Di questi, 91 sono in Piemonte, 34 in Lombardia. Dati (forniti da Istat) in continuo aumento, in crescita di un punto percentuale l'anno. Ecco perché salvare i negozi sotto casa, nei piccoli Comuni e nei centri delle aree montane, è una necessità. Uncem lancia la campagna "Compra in valle, la Montagna vivrà", un impegno per i singoli e le comunità, per i turisti, un monito, una sfida sociale, culturale, economica e istituzionale. Contro la desertificazione commerciale, contro la chiusura dei negozi sotto casa, a favore di una nuova funzione delle botteghe, del commercio di prossimità che sceglie, assieme alle imprese agricole e artigiane del territorio, e anche di promuovere anche on line i propri prodotti, "vendendo" territorio e generando incoming turistico.

"Determinante è difendere e valorizzare i negozi sotto casa, schiacciati dai supermercati e dai centri commerciali aperti dagli anni ottanta a oggi. Non è sempre vero che i prodotti hanno dei sovracosti", spiega Marco Bussone, Presidente nazionale Uncem, che prosegue: "Nei Comuni montani, il negozio è un ancoraggio della comunità. Luogo di aggregazione prima ancora che di acquisto. Punto multifunzionale dove comprare alimentari, frutta, verdura, prosciutto e formaggi, biscotti e succhi di frutta, poi sigarette e giornali. Punto dove matura la comunità". Eppure, solo in Piemonte oltre 90 Comuni non hanno più un negozio. La metà dell'intera Italia (elenco completo qui). Sempre in Piemonte, trecento su 1.205 hanno solo un esercizio commerciale. Sono cioè a rischio desertificazione. "Servono scelte politiche chiare, ma anche una diversa consapevolezza della comunità che vive su un territorio. Regioni e Parlamento devono varare leggi che individuino sgravi fiscali, una fiscalità 'di vantaggio' e minor carico burocratico per chi possiede un negozio in un Comune montano, per chi avvia un'attività nelle Terre Alte, per chi vuole potenziare una piccola impresa, per chi apre una partita iva", evidenzia il Presidente Uncem. Devono poi essere incentivati i centri multifunzionali, negozi che vendono prodotti e allo stesso tempo svolgono dei servizi. Ce ne sono già alcuni. Alimentari che hanno anche il dispensario farmaceutico, edicole che sono anche cartolerie e posta, con sportello automatico per il prelievo di denaro vicino. 

Se è vero che nelle aree montane quando chiude una scuola chiude un Comune, quando chiude un negozio intere fasce di popolazione sono a rischio. Sono quelle più anziane, che hanno bisogno di vedere legati i servizi legati al commercio con efficaci servizi di trasporto, 'a chiamata', a metà tra car pooling e car sharing. Deve essere favorito l'e-commerce, anche partendo dai negozi e dalle imprese agricole esistenti (scegli il prodotto on line, lo ricevi a casa, è ottimo, ma poi devi andare a vedere il luogo dove viene prodotto!) e vi devono essere supporti economici pubblici per la consegna dei prodotti agli anziani, anche grazie alla rete di volontariato o al servizio civile. Uncem ha chiesto al Ministero degli Affari regionali e delle Autonomie di accelerare l'assegnazione dei 20 milioni di euro (del Fondo nazionale integrativo per i Comuni montani) agli Enti locali per i progetti scritti nel 2017 proprio per il contrasto alla desertificazione commerciale nelle aree rurali e montane di Alpi e Appennini.  

Salvare i piccoli negozi nei Comuni di montagna passa dalla nuova consapevolezza e dalle scelte culturali di chi vive e frequenta la montagna. Uncem oggi fa un appello. Chi sceglie la montagna per terme, passeggiate, arrampicate, sciare, per una giornata di relax, non si porti da casa panino, acqua, salame, formaggio. Si fermi a comprarli nel negozio della piazza del paese. Si fermi e pensi al grande valore del suo gesto. Chi vive in montagna, si faccia due calcoli e scelga la dimensione sociale vera, l'esercizio di prossimità, che conosce benissimo sia per i prodotti che vende, sia per il proprietario che te li offre. "Compra in valle, la Montagna vivrà" deve essere vivo oggi. Scegliere il negozio sotto casa. Volergli bene. Chiedere anche che sia migliore, proporgli novità, opportunità, modernità, sorriso, accoglienza. Non avere paura di 'salvare' un negozio, un bar, un paese. Così, solo comprando in valle, la montagna vivrà.



UNCEM - Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani


--
www.CorrieredelWeb.it

Carrefour Market organizza "Estate A Casa Market": un mese di attività dedicate agli over 65

CARREFOUR MARKET ORGANIZZA "ESTATE A CASA MARKET": UN MESE DI ATTIVITA' LUDICHE, SPAZI ESPOSITIVI E AREE RELAX DEDICATE AGLI OVER 65

Dal 1 al 31 agosto nelle principali città italiane torna l'iniziativa dedicata ai clienti senior con uno speciale servizio di spesa a domicilio

Milano, 30 luglio 2018 – Dopo il successo della prima edizione, torna anche quest'anno l'iniziativa "Estate a casa Market" di Carrefour Italia. Durante le lunghe e roventi giornate di agosto, Carrefour Italia mette infatti a disposizione gli spazi di 60 punti vendita Market nelle città di Milano, Napoli, Roma e Torino per attività ludiche e ricreative dedicate agli over 65.

 

Dal 1 al 31 agosto, Carrefour Italia allestirà nei punti vendita Market aderenti all'iniziativa alcune zone relax, in ambienti freschi, dotate di libri, riviste, e giochi di carte e di società.  I clienti più senior rimasti in città potranno conversare liberamente e passare il tempo sfuggendo al caldo estivo e intrattenendosi con il kit di giochi di società distribuiti dallo staff dei punti vendita.


Inoltre per tutto il mese di agosto solo per le città di Milano, Roma e Torino sarà sempre attivo uno speciale servizio di spesa a domicilio, al simbolico costo di 1 centesimo, prenotabile al numero 800 203 999 dalle ore 8:00 alle 20:00.

 

"Per Carrefour Market è fondamentale generare valore sul territorio, anticipando e rispondendo alle esigenze della comunità locale.  – commenta Roberto Simonetto, Direttore Supermercati Carrefour Italia - Le grandi realtà come Milano, Napoli, Roma e Torino, dove abbiamo attivato il progetto 'Estate a Casa Market', richiedono una attenzione particolare durante la stagione estiva, quando il caldo e lo svuotamento delle città possono provocare alcune difficoltà, soprattutto alla popolazione over 65. Con le attività di Carrefour Market vogliamo quindi creare e promuovere spazi di aggregazione e socialità, nonché servizi grazie ai quali i nostri clienti più senior possano sentirsi accolti e supportati."

 

Carrefour Italia supporterà inoltre i propri clienti mettendo a disposizione un numero di telefono attivo dalle 8:00 alle 20:00. Al numero 366 9240405 un operatore di Carrefour Italia assisterà infatti il cliente in tutte le sue richieste di servizi domestici e professionali come idraulico, elettricista, muratore, tecnico della caldaia e fabbro.

 

Infine saranno messi a disposizione anche alcuni spazi dove poter allestire mostre ed esposizioni artistiche per attività come fotografia, decoupage, pittura, intarsio.

 

Di seguito i punti vendita che hanno raccolto l'iniziativa "Estate a Casa Market":


V.GIO TALENTI (ROMA)

PRATI FISCALI (ROMA)

FILARETE (ROMA)

C. COLOMBO (ROMA)

ROMA V.BOVE

SPINACETO

GARBATELLA

CIAMARRA

MONTE MARIO (ROMA)

ALESIA

PINETA SACCHETTI 2

RM CESSATI SPIRITI

EROI

P.LE MORELLI (ROMA)

VIGNA MURATA (ROMA)

GREGORIO VII

 

MILANO V.LE TESTI

MILANO V. FARINI

MILANO VIA RIPAMONTI

MILANO VIA FORZE ARMATE

MILANO CITYLIFE

MILANO VIA MISSAGLIA

MILANO ANGILBERTO

MILANO FAMAGOSTA

MILANO V. GRAMSCI

MILANO CLOTILDE

MILANO VINC.MONTI

MILANO G. MODENA

MILANO PIAZZA SIENA

MILANO S.GIMINIANO

MILANO VIALE BEZZI

MILANO ABRUZZI

MAESTRI CAMPIONESI

MILANO VIA CICOGNARA

MILANO VIA BERGAMO

MILANO VIALE REGINA GIOVANNA

MILANO VIA DIOCLEZIANO

MILANO V.LE MONZA

MILANO SPINOZA

MI TRIVULZIANA

MILANO BAGGIO

MILANO VIA DONNA PRASSEDE

MILANO VIALE ESPINASSE

MILANO VIA URUGUAY

 

TORINO TURATI

TORINO TRIPOLI

TORINO MADAMA CRISTINA

TORINO ROSSELLI

TO SIRACUSA

TO GORIZIA

TO GENOVA

TO STRADELLA

TO AGRICOLA

 

NAPOLI 1

NAPOLI 3

POMPEI

AVELLINO 1

AVELLINO 2

SALERNO 1

BENEVENTO

 

Il Gruppo Carrefour, primo distributore europeo al servizio degli italiani

Il Gruppo Carrefour, primo distributore in Europa e secondo nel Mondo, con una cifra d'affari pari a 5,51 Mld euro (2017), opera in Italia con 1.077 punti vendita suddivisi in 53 Ipermercati Carrefour (di cui 1 franchising), 407 Supermercati Carrefour Market (di cui 220 diretti e 187 franchising), 601 punti vendita di prossimità Carrefour Express (di cui 183 diretti e 417 franchising) , 13 Cash and Carry (Docks Market e GrossIper) e 3 punti vendita Supeco. Carrefour presente in 18 regioni, impiega in Italia oltre 20.000 collaboratori impegnati quotidianamente nell'offrire i migliori servizi ai clienti, ed è una delle realtà della distribuzione più capillari sul territorio italiano.

Innovazione, convenienza, servizi e valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche del territorio italiano sono i principali punti di forza di Carrefour Italia, che ha sviluppato una gamma di prodotti a marchio con oltre 3.000 referenze, coprendo così tutte le categorie merceologiche.

In un'ottica di differenziazione e di sempre maggiore attenzione alla qualità, alla convenienza e alla completezza dell'offerta, Carrefour Italia ha sviluppato alcuni servizi extra core business quali, ad esempio, Carrefour Banca con 30 sportelli operativi, 5 autolavaggi e 24 stazioni di carburante gestite dal Gruppo.



--
www.CorrieredelWeb.it

Estate a Napoli, coinvolti quasi cinquemila minori nelle attività estive promosse dall'Assessorato al Welfare

Estate a Napoli, coinvolti quasi cinquemila minori nelle attività estive promosse dall'Assessorato al Welfare

"Sono quasi cinquemila, precisamente 4.719 i minori coinvolti nelle attività estive promosse per quest'estate dall'Assessorato al Welfare" questa la dichiarazione dell'Assessore Roberta Gaeta che, a fine luglio, trae un primo bilancio delle attività estive.

"L'offerta è stata varia e differenziata e ha coinvolto differenti fasce d'età, dai sei ai diciotto anni, anche disabili, coinvolgendo prevalentemente ragazzi segnalati dai servizi sociali o appartenenti a fasce più fragili della popolazione. Vogliamo che ogni cittadino possa avere risposta ai suoi bisogni e che le famiglie abbiano tutto il supporto necessario, malgrado i pochi mezzi a disposizione. Questo è solo un primo risultato – spiega l'Assessore- ma continueremo a programmare le nostre attività in modo tale da ottenere sempre il meglio per tutti i bambini e i ragazzi di Napoli, guardando al loro benessere come priorità assoluta".

Questo il dettaglio:

Educativa territoriale:
- attività estiva rivolta n. 1580 minori (attività giornaliere diurne)
- soggiorni residenziali n. 624 minori (campo estivo della durata di una settimana)

Centri diurni polifunzionali
- attività estive della durata di 5 settimane rivolte a n.1075 minori

Soggiorni Marechiaro
- realizzati 5 moduli settimanali a luglio per circa 250 minori

Ludoteca cittadina
- 50 ragazzi in attività estive e in campo residenziale

Progetto "Una città per giocare"
- 10 laboratori ludici (una in ciascuna municipalità) con partecipazione di circa 250 ragazzi

Progetti Adolescenti

- 500 minori (circa) coinvolti nelle 10 Municipalità

Dote Comune (tirocini di accompagnamento al lavoro)

- 90 ragazzi su 3 progetti

Progetti Scolastici con operatori OSA di Napoli Servizi Welfare

- 300 bambini della fascia di età della scuole elementari

Sono stati sostenuti, grazie all'affiancamento degli operatori OSA della Napoli Servizi Welfare, le attività di 2 progetti di associazioni di volontariato, 33 Istituti Scolastici su tutto il territorio municipale e l'Istituto Martuscelli dedicate a bambini e ragazzi di ogni età.



--
www.CorrieredelWeb.it

DLA Piper con SAXA GRES per l’emissione del Grestone Bond

DLA Piper con SAXA GRES per l'emissione del Grestone Bond

 

DLA Piper ha assistito Saxa Gres S.p.A. nell'emissione del nuovo prestito obbligazionario "Grestone Bond a Tasso Fisso – Scadenza 2023" di importo nominale complessivo fino a Euro 75 milioni e nella relativa ammissione a negoziazione sul sistema multilaterale di negoziazione "Third Market" di Vienna.

 

Il prestito obbligazionario, destinato ad investitori qualificati, è stato sottoscritto in parte da nuovi investitori, ed in parte dagli obbligazionisti dei due prestiti precedentemente emessi da Saxa Gres mediante adesione a un'offerta privata di scambio con il nuovo bond. Pertanto, contestualmente all'emissione del nuovo bond, si è proceduto all'annullamento delle precedenti obbligazioni della Società. Il nuovo prestito obbligazionario è garantito, fra l'altro, da ipoteche, privilegi speciali, pegno su brevetti e su azioni.

 

Il prestito obbligazionario è volto a finanziare l'avvio di un innovativo processo di economia circolare, al fine di attuare una strategia di diversificazione ed espansione dell'azienda sui mercati europei e la creazione di un grande polo della ceramica Made in Italy.

 

Saxa Gres è una delle società più innovative in Italia nella produzione di piastrelle e materiali per la pavimentazione. Con i suoi impianti situati nei pressi di Anagni, Saxa Gres si è dotata di processi produttivi improntati alla riqualificazione e valorizzazione di materiali inerti, sottratti allo smaltimento ed integrati nel prodotto, con l'innovazione della circular economy. Nel quadro di questo progetto, l'azienda ha acquisito nel febbraio 2018 lo stabilimento della ex Ideal Standard situato nel vicino comune di Roccasecca, nel contesto di un progetto di riconversione condiviso con Ministero dello Sviluppo Economico, Regione Lazio e Invitalia ed attuato tramite la creazione di una partecipata al 100%, la Saxa Grestone S.p.A.

 

L'operazione ha visto coinvolto il team di debt capital markets, con il partner Luciano Morello, coadiuvato dagli avvocati Fiorenza Marin, Gilemma Nugnes, Roberto Trionte e Martina Antoniutti, che ha seguito gli aspetti inerenti all'offerta privata di scambio, all'emissione e all'amissione a negoziazione del prestito obbligazionario. Il team di banking and finance guidato dal legal director Claudio D'Alia, sotto la supervisione del partner Giovanni Ragnoni Bosco Lucarelli, coadiuvato dall'avvocato Gianfranco Giorgio e dal Dott. Raffaele Costanzo, ha curato, fra l'altro, i profili relativi alla costituzione delle garanzie a favore degli obbligazionisti del nuovo prestito obbligazionario ed al rilascio delle garanzie relative ai precedenti bond. Inoltre sono stati coinvolti il team tax, con il partner Andrea Di Dio, ed il team equity capital markets con il partner Francesco Aleandri.



--
www.CorrieredelWeb.it

CYBEX PER SCUDERIA FERRARI: LA NUOVA COLLEZIONE



PASSIONE PER L'ECCELLENZA
CYBEX PRESENTA LA NUOVA COLLEZIONE
CYBEX PER SCUDERIA FERRARI

 

Bayreuth, Luglio 2018 – CYBEX GMBH, azienda leader mondiale per la sicurezza in auto e per prodotti della prima infanzia, è lieta di presentare la nuova collezione CYBEX per Scuderia Ferrari. La collezione include i prodotti di punta della linea di lusso Platinum e della linea sportiva Gold, comprendendo seggiolini auto, passeggini e marsupi. I prodotti selezionati mostrano un look perfettamente in stile Scuderia Ferrari: rosso e nero con linee eleganti e aerodinamiche.
 
Tutti i prodotti della collezione seguono il principio D.S.F promosso da CYBEX: Design, Sicurezza, Funzionalità. Il risultato è una collezione prestante che offre funzioni precise, sicurezza assoluta e design contemporaneo.
 
Eccellenza nel design
La collezione Platinum offre rifiniture aggiuntive e materiali di alta qualità in simil-pelle. I prodotti sono ideati in un beige elegante e in un nero sofisticato con bordi rossi. Sono stati progettati pensando ai genitori che amano le linee definite e i prodotti di fascia alta, realizzati con ottimi materiali e decorati con dettagli originali. Questa collezione incarna lo spirito di Scuderia Ferrari in modo straordinario.
 
La collezione include i passeggini PRIAM e MIOS con navicella così come il marsupio YEMA.Click.
 
Eccellenza nella tecnologia
La collezione Gold presenta i moderni colori rosso e nero e utilizza materiali traspiranti per un look sportivo. E' perfetta per i genitori urban e alla moda che ricercano l'alta qualità.
 
La collezione offre un'ampia gamma di prodotti CYBEX: seggiolini auto delle line M e S e la linea S di passeggini. A questi, si aggiunge il marsupio BEYLA.Twist per permettere ai genitori di essere ben attrezzati per ogni tipo di attività. Il design è ispirato a stili di auto all'avanguardia con curve aerodinamiche e superfici pulite.
 
"Siamo felici di questa nuova collezione per Scuderia Ferrari, un brand molto forte, conosciuto in tutto il mondo per la sua passione e la sue performance", afferma Johannes Schlamminger, CEO di CYBEX, "I nostri prodotti non sono solo il risultato di un progetto eccellente, vogliamo anche regalare ai nostri clienti una straordinaria esperienza di guida e trasporto. CYVBEX per Scuderia Ferrari è la naturale conclusione."

Per scaricare la campaign story "Cybex per Scuderia Ferrari", click qui 
 
 
A proposito di CYBEX
Fondata nel 2005, CYBEX è conosciuta a livello mondiale per il design iconico, la tecnologia innovativa, la funzionalità e la sicurezza su tutti i suoi prodotti, realizzati per gli adulti alla moda che affrontano la genitorialità.
All'inizio del 2014, la società tedesca CYBEX si è fusa con Goodbaby International Holding Limited. Il gruppo è una delle aziende leader a livello mondiale per lo sviluppo e la produzione di prodotti per bambini e ragazzi. Gli amministratori delegati di CYBEX sono Johannes Schlamminger e Raoul Bader. 



--
www.CorrieredelWeb.it

Anima Confindustria: nel 2018 salgono la produzione (+2,7%), le esportazioni (+2,9%) e gli investimenti (+8,2%)

L'industria meccanica accelera la sua corsa (da tre anni senza sosta)

Nel 2018 salgono la produzione (+2,7%), le esportazioni (+2,9%) e gli investimenti (+8,2%)

 

Milano, luglio 2018 - Exploit della meccanica secondo il consuntivo 2017 dell'Ufficio studi Anima. E i valori crescono anche nel 2018.

 

Nel 2017 l'industria meccanica ha prodotto tecnologie, macchinari e impianti per un totale di 47,4 miliardi di euro (+4,7% rispetto al 2016). Di questi, ha esportato know-how per 28,8 miliardi di euro (+4,5% rispetto al 2016). La meccanica italiana vende all'estero il 60,8% di quello che produce. Secondo le previsioni 2018, elaborate dall'Ufficio studi Anima, la produzione aumenterà del +2,7% e la voce export ancora di un +2,9%. Complice il Piano Impresa 4.0, nel 2017 gli investimenti sono cresciuti del +10,8%, un trend molto positivo che dovrebbe trovare conferma anche nel 2018 (+8,2%).

 

«Sono tre le chiavi della crescita industriale: innovazione, competitività e tutela», afferma il presidente di Anima Alberto Caprari. «La meccanica italiana chiede un sostegno ulteriore al processo di innovazione avviato dalla manifattura. Ha bisogno anche che sia migliorato l'ecosistema italiano in cui opera l'industria per favorire l'efficienza e la creazione di lavoro, mantenendo in Italia il know-how e le lavorazioni più di valore e caratterizzanti i nostri prodotti. Chiediamo, inoltre, di rinvigorire la lotta alla contraffazione e alla concorrenza sleale per difendere il valore dei nostri prodotti industriali Premium, nei mercati europei e mondiali».

 

 

Anima Confindustria Meccanica ha stilato un manifesto con dettagliate richieste al governo:

 

INNOVAZIONE:

1. Rendere strutturali gli incentivi x industria, fondamentali per competere a livello globale;

2. Confermare l'Iperammortamento, premiando le aziende che sono virtuose nella sicurezza sul lavoro

3. «Digitalizzare la catena del valore»: incentivare non solo il prodotto ma l'intero processo produttivo

4. Supportare ancora di più la capacità di innovazione delle aziende (migliorare la misura del credito di imposta R&S togliendo l'incrementalità)

5. Prorogare il credito d'imposta formazione 4.0 e incentivare di più l'alternanza scuola-industria

 

COMPETITIVITA':

1. Attuare la SEN, Strategia Energetica Nazionale

2. Realizzare i provvedimenti attuativi SEN

3. Mantenere accordo di Parigi COP 21

4. Promuovere le migliori tecnologie realizzate in Italia con supporti all'Internazionalizzazione

5. Potenziare le iniziative MiSE-Ice-Maeci che hanno dato grande aiuto alle aziende facendo sistema

6. Posizionamento dell'Italia come centro mondiale del Know-how tecnologico

 

TUTELA:

1. Introdurre nuovi strumenti per il controllo di mercato

2. Organizzare una gestione coordinata dell'import dai grandi porti europei

3. Ipotizzare strumenti efficaci per la tutela dei prodotti di qualità e Marchio CE

 

ANIMA Confindustria Meccanica Varia ed Affine  è l'organizzazione industriale di categoria che, in seno a Confindustria, rappresenta le aziende della meccanica varia e affine, un settore che occupa 214.000 addetti per un fatturato di 47,4  miliardi di euro e una quota export/fatturato del 60,8%% (dati riferiti al consuntivo 2017). I macrosettori rappresentati da ANIMA sono: macchine ed impianti per la produzione di energia e per l'industria chimica e petrolifera - montaggio impianti industriali; logistica e movimentazione delle merci; tecnologie ed attrezzature per acqua e prodotti alimentari; tecnologie e prodotti per l'industria; impianti, macchine prodotti per l'edilizia; macchine e impianti per la sicurezza dell'uomo e dell'ambiente; costruzioni metalliche in genere.



--
www.CorrieredelWeb.it

Bilancio Euro Company: in aumento fatturato e livello occupazionale. 112 milioni di euro, 346 dipendenti, ma anche 100% di energia rinnovabile, progetti di formazione nelle scuole, meno rifiuti e meno emissioni di CO2

Bilancio Euro Company: in aumento fatturato e livello occupazionale


112 milioni di euro, 346 dipendenti, ma anche 100% di energia rinnovabile, progetti di formazione nelle scuole, meno rifiuti e meno emissioni di CO2

Euro Company, azienda di riferimento nel settore della frutta secca e disidratata, ha presentato i dati di bilancio al 30 giugno 2018. Un bilancio che conferma il trend di crescita che contraddistingue la realtà di Godo di Russi in questi ultimi anni, con un fatturato che passa dai 95 milioni di euro del 2015 (102 nel 2016, 108 nel 2017) ai 112 di questo 2018.

Anche il livello occupazionale è in costante crescita: sono 346 i dipendenti (nel 2010 erano 182, nel 2014 262 unità), provenienti da 26 differenti nazioni e con età media inferire ai 40 anni, di cui il 59% è rappresentato da donne.

Dipendenti che hanno potuto avvalersi di oltre 5.000 ore di formazione negli ultimi 12 mesi.

Dichiara Mario Zani, Direttore Generale di Euro Company: «Il nostro obiettivo è aiutare le persone a seguire uno stile di vita sano e più vicino alla natura. Da qui nascono gli investimenti nella ricerca e nello sviluppo di prodotti senza additivi aggiunti, nella promozione del benessere, con una sempre maggiore attenzione alla qualità dei prodotti che offriamo ai nostri clienti ogni giorno. Vogliamo essere sempre di più il punto di riferimento per l'alimentazione sana e sostenibile, mettendo al centro del nostro operato la salute, il pianeta e il rispetto delle persone, con l'obiettivo ultimo di "influenzare" l'intera industria alimentare ad agire secondo criteri etici e trasparenti nei confronti del consumatore».

 Belle parole che si traducono anche in fatti concreti. Euro Company, infatti, offre ai consumatori alimenti vegetali a base di frutta secca ed essiccata riducendo le manipolazioni della materia prima al minimo possibile; investe nelle energie rinnovabili (e ora il 100% del fabbisogno energetico aziendale è coperto dalle rinnovabili), nella minimizzazione dei rifiuti da imballaggio (negli ultimi 2 anni sono stati ridotti i rifiuti da imballaggio di circa 24 tonnellate) e nello sviluppo di packaging più sostenibili (con l'obiettivo di raggiungere il 100% di packaging compostabili entro il 2020).

In 2 anni è stata inoltre ridotta del 15% l'emissione di CO2.

«Prossimamente avvieremo anche progetti di formazione nelle scuole per spiegare ai ragazzi l'importanza di una corretta alimentazione – sottolinea Zani -. Inoltre, è nostra intenzione anche avviare azioni legali in favore di una corretta etichettatura dei prodotti soprattutto contro gli "zuccheri nascosti", spesso non dichiarati perché allo stato attuale una legge poco chiara lo permette, per la massima trasparenza verso il consumatore».



--
www.CorrieredelWeb.it

TESMEC S.P.A.: NUOVO CONTRATTO IN FRANCIA NEL SETTORE FERROVIARIO


 

TESMEC S.P.A.: NUOVO CONTRATTO IN FRANCIA NEL SETTORE FERROVIARIO

·         Aggiudicato un contratto del valore per il Gruppo pari a 14,25 milioni di euro;

·         Tesmec si occuperà delle attività di progettazione dei veicoli e della definizione della metodologia di lavoro per il consorzio RC2, aggiudicatario del progetto, oltre che della fornitura di una flotta di 9 veicoli;

·         Il cliente finale è il gruppo SNCF - Société Nationale des Chemins de fer Français, che ha assegnato i lavori di rigenerazione della catenaria ferroviaria tra le stazioni di Parigi Austerlitz e Bretigny sur Orge, sulla linea C della rete RER;

·         I lavori avranno inizio nel gennaio del 2020 e si concluderanno nel dicembre del 2023;

·         La commessa conferma l'elevato contenuto tecnologico dei sistemi ferroviari del Gruppo Tesmec, caratterizzati da innovazione, sicurezza, efficienza e qualità, ma anche da sostenibilità e risparmio energetico.

 

 

Grassobbio (Bergamo), 30 luglio 2018Tesmec S.p.A. (MTA, STAR: TES), a capo di un gruppo leader nel mercato delle infrastrutture relative al trasporto e alla distribuzione di energia elettrica, dati e materiali, comunica l'aggiudicazione, tramite la controllata Tesmec Service, di un contratto in Francia nel settore ferroviario del valore per il Gruppo pari a 14,25 milioni di euro.

 

Il cliente finale è il gruppo SNCF - Société Nationale des Chemins de fer Français, che ha assegnato i lavori di rigenerazione della catenaria tra le stazioni ferroviarie di Parigi Austerlitz e Bretigny sur Orge, sulla linea C della rete RER, al consorzio RC2, costituito dalle società TSO, Mobility, ETF e Setec Ferroviaire, quattro dei più importanti contractor francesi del settore. Il Gruppo Tesmec si occuperà di affiancare il team tecnico del consorzio RC2 nella progettazione dei veicoli e nella definizione della metodologia di lavoro, partendo dalle specifiche del capitolato di gara e trasformandole in soluzioni tecniche, oltre che della fornitura di una flotta di 9 veicoli.

 

Il progetto di SNCF prevede la completa rigenerazione della linea ferroviaria per una tratta della lunghezza di 30 km partendo dalla sostituzione dei pali, delle mensole e della catenaria su tutti i binari (che si sviluppa da 4 a 8 linee). I lavori, che avranno inizio nel gennaio 2020 e si concluderanno nel dicembre 2023, verranno eseguiti senza interruzione dell'operatività della linea C della rete RER. L'obiettivo di SNCF è la sostituzione dell'attuale rete ormai usurata, che obbliga a continue sospensioni del servizio passeggeri per riparazioni e manutenzioni straordinarie, con una nuova rete da 1.500 V (CSRR - Catenaire Simple Renforcée Régularisée - per una velocità di traffico di 160 km/h) considerata più sicura, affidabile e con un miglior livello di prestazioni. SNCF intende standardizzare la propria rete attraverso lo sviluppo e la diffusione di questa nuova tecnologia. Per realizzare i lavori, il contrattista RC2 ha, quindi, deciso di progettare e costruire nuove macchine, in grado di eseguire le varie operazioni i n modo efficiente, affidabile e sicuro.

 

La flotta dei 9 veicoli progettati e realizzati dal Gruppo Tesmec sarà composta da: 2 sistemi per il recupero; 1 sistema per la tesatura e installazione del nuovo conduttore; 2 sistemi per il supporto meccanico e la predisposizione della pendinatura; 1 sistema per la posa di nuovi conduttori; 1 sistema per l'installazione di nuovi ancoraggi e di nuovi armamenti; 2 veicoli per la pendinatura.

 

La commessa conferma l'elevato contenuto tecnologico dei sistemi ferroviari del Gruppo Tesmec, caratterizzati da innovazione, sicurezza, efficienza e qualità, ma anche da sostenibilità e risparmio energetico.

 

Il Presidente e Amministratore Delegato Ambrogio Caccia Dominioni ha così commentato: "Questo contratto, al di là del valore economico, ha per noi un'importanza strategica sia perché conferma, anche a livello internazionale, la nostra crescita attesa nel settore ferroviario, sia perché, in chiave prospettica, può aprirci interessanti prospettive di business in Francia. Inoltre, l'accordo costituisce un'ulteriore dimostrazione del nostro know-how nella progettazione di veicoli ad hoc sulla base delle esigenze dei nostri partner e delle capacità di definizione della migliore metodologia di lavoro in relazione alle specifiche attività da attuare, riconosciute anche da parte dei più importanti contractor internazionali, grazie anche alle brillanti esperienze maturate nel nostro Paese."

 

Il Gruppo Tesmec

Il Gruppo Tesmec è leader nella progettazione, produzione e commercializzazione di sistemi, tecnologie e soluzioni integrate per la costruzione, la manutenzione e l'efficientamento di infrastrutture relative al trasporto e alla distribuzione di energia elettrica, dati e materiali. In particolare, il Gruppo opera nei settori: 1) degli elettrodotti di trasmissione e distribuzione (equipaggiamenti di tesatura per l'installazione di conduttori e la posa di cavi interrati; dispositivi elettronici e sensori per la gestione, il monitoraggio e l'automazione delle reti elettriche); 2) delle infrastrutture civili interrate (macchine trencher cingolate ad alta potenza per lo scavo in linea di oleodotti, gasdotti, acquedotti, reti di telecomunicazione e operazioni di drenaggio; surface miner per sbancamenti, cave e miniere di superficie; servizi specialistici di scavo); 3) delle reti ferroviarie (equipaggiamenti ferroviari per l'istallazione e la manutenzione della catenaria e per operazioni speciali quali, ad esempio, la rimozione neve dal binario; power unit di ultima generazione).

Nato in Italia nel 1951 e guidato dal Presidente e Amministratore Delegato Ambrogio Caccia Dominioni, il Gruppo può contare su oltre 800 dipendenti e dispone dei siti produttivi di Grassobbio (Bergamo), Endine Gaiano (Bergamo), Sirone (Lecco) e Monopoli (Bari) in Italia, di Alvarado (Texas) negli Usa e di Durtal, in Francia, oltre che di tre unità di ricerca e sviluppare po a Fidenza (Parma), Padova e Patrica (Frosinone). Il Gruppo, inoltre, è presente commercialmente a livello globale e può contare su una presenza diretta nei diversi continenti, costituita da società estere e uffici commerciali in USA, Sud Africa, Russia, Qatar, Cina, Francia, Australia, Nuova Zelanda, Tunisia e Costa d'Avorio.

Il know-how maturato nello sviluppo di tecnologie specifiche e soluzioni innovative e la presenza di un team di ingegneri e tecnici altamente specializzati consentono al Gruppo Tesmec di gestire direttamente l'intera catena produttiva: dalla progettazione, produzione e commercializzazione dei macchinari, alla fornitura del know-how relativo all'utilizzo dei sistemi e all'ottimizzazione del lavoro, fino a tutti i servizi pre e post vendita connessi ai macchinari e all'efficientamento dei cantieri. Tutti i business sono sviluppati dal Gruppo in linea con la filosofia ISEQ (Innovazione, Sicurezza, Efficienza e Qualità), nel rispetto della sostenibilità ambientale e del risparmio energetico. 




--
www.CorrieredelWeb.it

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *