Cerca nel blog

venerdì 27 luglio 2018

Iliad lancia una nuova super offerta!

Dopo il successo dell'offerta a 5,99 euro per minuti ed sms illimitati senza scatto alla risposta, 30 Giga di traffico Internet, telefonate incluse verso molti Paesi Esteri e diversi servizi come la segreteria telefonica o il "mi richiami", Iliad ora lancia la sua seconda offerta a 6,99 euro: oltre a quanto previsto in quella a 5,99 euro, con solo un euro in più i Giga diventano addirittura 40. 

Ma i gestori tradizionali che fanno?
Sembrano prendersi gioco dei Clienti storici. 

Tutti offrono piani tariffari a prezzi dimezzati con minuti illimitati e tanti Giga ma SOLO AI NUOVI CLIENTI. 

Per i Clienti storici è una continua beffa.
Da quelli di Wind con il piano tariffario a 6,50 euro per soli 500 minuti ed sms e 2 Giga soltanto a quelli di Vodafone che ad agosto vedranno unilateralmente aumentare i loro costi di ben due euro mensili. 

Per suo conto le offerte di Tim restano da sempre le più care in assoluto, ma almeno l'ex monopolista può vantare una migliore copertura del segnale su tutto il territorio nazionale. 

Ormai il marketing degli operatori di telecomunicazioni sembra tutto incentrato più che a mantenere e premiate la fedeltà dei Clienti a sottrarre i Clienti della concorrenza. 

Una logica che resta forse comprensibile per qualche stratega di marketing dei gestori, ma che a noi consumatori sembra assurda e suicida. 

Quando si riesce a parlare con un operatore in carne ed ossa dei loro Call Center, la risposta... che non potrebbero dirti ma non possono non ammette è che ci conviene cambiare gestore (al costo di solito di 10 euro) ed eventualmente rientrare come "nuovi Clienti" (al costo di circa 10 euro). 
Solo così si possono ottenere le nuove e migliori offerte più in linea con l'attuale panorama tariffario. 

Assurdo: se si vuole mantenere lo stesso gestore, bisogna cambiarlo e poi rientrarci. 

E, a tutte le scomodità dei cambi di SIM, si aggiunge l'ulteriore beffa che ogni volta il vecchio gestore... per  "liberarti" trattiene addirittura qualche euro che vi era rimasto nel credito telefonico. 

Assurdo, dal lato condumatori. 
Incomprensibile da quelli aziendale. 
La speranza è che non siamo le persone che lavorano per Tim, Vodafone e Wind a rimetterci. 
Perché le proiezioni di mercato stimano la perdita di milioni di Clienti per i tre "giganti" delle tlc mobili italiane. 

Lo stesso discorso poi vale anche per le offerte di linea fissa (ADSL e Fibra ottica). 

Praticamente ogni due anni diventa conveniente e quasi obbligatorio cambiare. 

A questo punto, ci chiediamo, per evitare costi di disattivazione e attivazione, periodi di attesa per avere la nuova sim o connessione fissa, non sarebbe logico almeno offrire ai vecchi Clienti che non vogliono abbandonare il proprio gestore la possibilità di pagare un costo "di rapina" una tantum che però poi ti farebbe accedere al "magico mondo" delle super offerte dedicate ai nuovi Clienti?

Restiamo esterrefatti e senza parole. 


ap


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *