Cerca nel blog

lunedì 29 novembre 2021

Connettività per i clienti e strumenti di gestione IoT per l’albergo di oggi.

Cambium Networks: l'albergo 4.0 è già qui.

Connettività per i clienti e strumenti di gestione IoT per l'albergo di oggi.

Milano, 29 Novembre 2021 - Il Costa Verde Acqua Park & Spa Hotel si trova a soli 6 km dal centro storico di Cefalù. Si tratta di una struttura alberghiera a 4 stelle con 500 camere, che rappresenta la più grande realtà turistica della litoranea. La Direzione dell'Hotel ha sentito l'esigenza di dotare l'albergo di una infrastruttura WI-Fi non solo all'altezza delle attese della sua clientela, ma su cui poter appoggiare anche tutte le applicazioni e i servizi necessari per una gestione "4.0", sempre più efficace e moderna. I clienti dell'Hotel sono prevalentemente turisti, ma anche persone che operano in smart working e scelgono la struttura per portare in vacanza le loro famiglie e contemporaneamente gestire l'attività lavorativa. Prima di realizzare la nuova infrastruttura, la connettività indoor nell'albergo era a macchia di leopardo, basata su apparati ormai superati, e nell'area outdoor la copertura era quasi assente .

Per soddisfare tutte queste esigenze, l'Hotel si è rivolto a BluWiFi , WISP basato a Termini Imerese, che ha analizzato la situazione e completato l'installazione in soli 24 giorni lavorativi, nei quali è stata creata una infrastruttura in fibra, sono stati installati gli access point ed eseguiti configurazione, test e collaudo.

La soluzione complessiva ha previsto l'implementazione di una rete in fibra ottica che si propaga per tutta la struttura, circa 2000 metri di fibra primaria, su cui sono stati poi appoggiati tutti i servizi WiFi e quelli di videosorveglianza.

Sono stati installati all'interno dell'Hotel 80 access point Cambium Networks e600, mentre all'esterno sono stati posizionati 12 e700, che hanno permesso di coprire tutte le aree interessate, comprese le 500 camere, per un numero potenziale di utenti che arrivano, a pieno regime, a 1200 ospiti, più il personale, circa 200 persone.

Sulla rete wireless così creata si sono potuti appoggiare una serie di servizi aggiuntivi, come ad esempio la connessione dei registratori di casa nelle zone della piscina e ristorazione, nonché la connessione di nuovi dispositivi e delle relative applicazioni, quali il sistema termico, il controllo di pompe per l'erogazione di acqua nelle aree verdi a distanza, i controlli delle macchine che regolano il livello dell'acqua delle piscine; insomma un vero e proprio parco macchine IoT .

"Grazie all'infrastruttura installata da BluWiFi possiamo non solo offrire ai clienti una connettività all'altezza delle loro esigenze, ma abbiamo anche migliorato la gestione complessiva dei servizi." ha dichiarato il Dott. Emiliano Neri della Direzione dell'Hotel.

L'Hotel potrà inoltre implementare anche nuovi servizi di geomarketing, sfruttando appieno le potenzialità del captive portal offerto attraverso il software di gestione cnMaestro e successivamente dare copertura a una parte della struttura ancora non utilizzata.

domenica 28 novembre 2021

Contents - Intelligenza artificiale ed ecommerce: un binomio sempre più inscindibile

Intelligenza artificiale ed ecommerce: un binomio sempre più inscindibile

Contents mette in luce i cinque ambiti fondamentali in cui l'IA diventa la migliore alleata dei siti di ecommerce.

 

Milano, 24 novembre 2021Contents, la marketing tech company che, grazie alla sua piattaforma software proprietaria e con l'aiuto di avanzati algoritmi di data analysis e di machine learning, consente di produrre contenuti digitali e propone diverse soluzioni per gli ecommerce, mette in evidenza almeno cinque ragioni per le quali l'intelligenza artificiale è un valido supporto per le aziende che si occupano di ecommerce.

In primo luogo, l'intelligenza artificiale è utile per monitorare il dialogo intorno a un determinato business: permette di ottenere una comprensione precisa e più profonda delle esigenze dei clienti e della loro percezione dell'azienda, il tutto in tempo reale. In questo modo le aziende possono calibrare le loro offerte in base alle reali esigenze del mercato, aumentando così le probabilità di vendita. Contents, ha sviluppato per questa ragione degli strumenti in grado di analizzare trend e monitorare le performance dei competitor.

In secondo luogo, l'IA permette la creazione di schede prodotto per tutti gli ecommerce, assicurando un'ottimizzazione dei tempi di produzione. Per garantire un livello qualitativo del testo ottimale è poi consigliata una revisione "umana".

Un terzo aiuto fondamentale che può offrire l'intelligenza artificiale è la traduzione in molteplici lingue dei testi per aggiornare velocemente le differenti versioni dei siti e soddisfare le richieste che arrivano dai vari Paesi. Utilizzando il tool Traduzioni è possibile ottenere traduzioni per le diverse esigenze specifiche: schede prodotto, copy per i social media, articoli specialistici per i blog e non solo. Le soluzioni di Contents, sfruttando la collaborazione tra uomo e macchina, riescono a raggiungere i massimi livelli di traduzione in ogni contesto linguistico. Un team di copywriters madrelingua può, infatti, su richiesta controllare le traduzioni nelle diverse lingue e assicurarsi che siano corrette.

Un quarto contesto in cui entra in campo l'intelligenza artificiale nelle soluzioni di Contents è quello della creazione di contenuti. Contents ha, infatti, sviluppato un sistema di Intelligenza Artificiale per la generazione di contenuti con l'obiettivo di semplificare il processo di scrittura, utilizzando un approccio data-driven e basato su tecniche di machine learning. Tramite la loro tecnologia è possibile ottenere contenuti originali e accurati in modo molto semplice, ottimizzando i tempi di produzione. Un sistema automatico di generazione di testi (Natural Language Generation) è in grado di raccogliere dati sull'argomento dalle fonti più autorevoli (dati, social, Google) e, in sinergia con un team di redattori, produce contenuti di alta qualità, la cui autenticità è assicurata dal sistema di plagiarism control implementato.

Infine, l'IA sta portando grandi benefici anche nel servizio clienti degli ecommerce. Nello specifico, permette di automatizzare i processi cognitivi di routine, assicurando un ruolo cruciale agli algoritmi "intelligenti": non solo eseguiranno compiti altamente qualificati in maniera automatizzata, ma lo faranno in modo continuativo, senza interruzioni.

"Il commercio elettronico è oggi una linea privilegiata di sviluppo del nostro prodotto. A fianco dei connettori per CMS, che ci permettono l'automazione editoriale completa delle schede prodotto, stiamo lavorando all'integrazione del trend monitoring sulle principali piattaforme ecommerce", afferma Francesco Magnocavallo, Chief Product Officer di Contents. "Questo permetterà ai nostri clienti di ottimizzare l'offerta dei prodotti per intercettare a pieno la domanda dei clienti. A fianco del prodotto real time, vediamo una grande linea di sviluppo nell'aggiornamento del catalogo prodotti di lungo periodo, dove l'intelligenza artificiale permette interventi su larga scala che sposano logiche SEO data driven con generazione testuale in linguaggio naturale."





--
www.CorrieredelWeb.it

Il Wi-Fi per la Statua della Libertà è firmato Cambium Networks.

Il Wi-Fi per la Statua della Libertà è firmato Cambium Networks. 


La Statue of Liberty-Ellis Island Foundation offre la connettività Wi-Fi indoor e outdoor per tutto il museo e per Liberty Island.

Milano, 3 novembre 2021 – La Statue of Liberty-Ellis Island Foundation ha implementato access point Cambium Networks, sia indoor che outdoor, per offrire connettività Wi-Fi agli oltre 4 milioni di persone che visitano Liberty Island e il Museo della Statua della Libertà ogni anno. La rete Wi-Fi serve sia il pubblico che i dipendenti, nel museo e in tutta l'isola.

"La rete Wi-Fi fornisce connettività e servizi sia ai visitatori che al personale, poiché la copertura per i telefoni cellulari è praticamente inesistente sull'isola", ha affermato Sherranette Tinapunan, direttore IT della Fondazione. "Il precedente sistema Wi-Fi non poteva gestire il traffico di rete giornaliero generato dagli utenti. Oggi, i dipendenti della Fondazione utilizzano il Wi-Fi nel loro lavoro quotidiano, mentre fino a 25.000 visitatori al giorno, ciascuno con i propri dispositivi, utilizzano la rete per effettuare chiamate, trasmettere video e inviare messaggi".

La Fondazione lavora per preservare e onorare due dei più grandi monumenti degli Stati Uniti, la Statua della Libertà ed Ellis Island e lavora per promuovere la conoscenza della storia dell'immigrazione americana. La rete fornisce un accesso semplice e sicuro agli utenti della rete e ai loro ospiti in modo che possano condividere facilmente la loro visita.

"Durante la visita alla Statua della Libertà e al museo gli ospiti hanno la possibilità di condividere le proprie esperienze con amici e famiglie, in tempo reale", ha affermato Bruce Miller, Vice President of Enterprise Marketing di Cambium Networks. "Data la mancanza di alternative a Internet sull'isola, l'affidabilità è la priorità assoluta. Le nostre soluzioni Wi-Fi per interni ed esterni ad alta densità, ottimizzate per le applicazioni sensibili alla latenza come voce e video, forniscono una combinazione ideale di prestazioni, capacità e flessibilità per soddisfare le esigenze della Fondazione".

"I dispositivi che le persone portano con sé sono diversi", ha affermato Scott Imhoff, Senior Vice President of Product Management and Planning, Cambium Networks. "Molti visitatori non sanno che non esiste un servizio cellulare sull'isola e il Wi-Fi li accoglie. Con XMS Cloud Management e EasyPass, le persone dotate di laptop, tablet, smartphone e dispositivi indossabili possono accedere facilmente al Wi-Fi e vivere un'esperienza eccellente.

Gli access point a 2 e 4 radio ad alta densità di Cambium Networks forniscono la copertura e la capacità necessarie nel moderno museo di quasi 2.000 metri quadrati, oltre alla copertura all'aperto. La gestione degli ospiti attraverso EasyPass ottimizza e semplifica l'esperienza di connessione dell'utente finale e il processo di registrazione aiuta la Fondazione a tenersi in contatto con i suoi visitatori.

Cambium Networks
Cambium Networks fornisce comunicazioni wireless che funzionano per aziende, comunità e città in tutto il mondo. Milioni dei nostri apparati radio vengono utilizzati per connettere persone, luoghi e oggetti attraverso una struttura wireless unificata, che abbraccia più standard e frequenze di fixed wireless e Wi-Fi, il tutto gestito centralmente tramite il cloud. Questa struttura wireless multi-gigabit costituisce una proposta di valore convincente rispetto alla fibra tradizionale e a soluzioni wireless alternative. Collaboriamo con i nostri ConnectedPartner certificati e forniamo reti appositamente progettate per service provider, aziende, industrie, e soluzioni di connettività pubblica in ambienti urbani, suburbani e rurali, con tecnologie wireless che, semplicemente, funzionano.



--
www.CorrieredelWeb.it

sabato 27 novembre 2021

RITA DE CRESCENZO - LA FAMOSA STAR DEL WEB . IL RISCATTO DI UNA DONNA SPECIALE

SPETTACOLO - Rita De Crescenzo ha quarant’anni, vive al Pallonetto di Santa Lucia, quartiere a ridosso del Lungomare a Napoli. È considerata ormai praticamente un’influencer, visto l’ampio seguito, anche se la sua figura è divisiva, spesso considerata negativa, soprattutto in virtù dei suoi trascorsi con la Giustizia.


La signora De Crescenzo  chiama i suoi follower “amori”, “fiori”, “cuori”. L’hanno soprannominata “A’Pazzarella”.  Ha raccontato che quando era piccola la madre fittava le barchette al Borgo Marinari per fare il bagno. Registra anche delle canzoni ed è stata ospite in alcune emittenti televisive. Si distingue per modi piuttosto eccentrici, per usare un eufemismo. È seguita da migliaia di persone che evidentemente la considerano un’intrattenitrice divertente. Ma non è così per tutti. Non fa niente di male, si sottolinea, ma comunque non viene vista dai più come un modello positivo.


Ma veniamo ad oggi . 

Rita De Crescenzo è un personaggio a tutti gli effetti , può piacere o meno ma è un fenomeno della rete . Non a caso anche il tg satirico di Antonio Ricci “Striscia La Notizia “ spesso ospita nelle sue rubriche i siparietti comici della TikToker del quartiere Pallonetto . 


Ma la rete , e i leoni da tastiera non le vogliono perdonare il successo . Perché di successo si deve parlare . È indiscutibile è inoppugnabile. Esattamente come due più due fa quattro! 

Rita è richiestissima per ogni tipo di feste , dalle share ai battesimi ad eventi privati . Si muove in tante regioni d’Italia e la sua agenda è fitta di impegni .  Infatti non sarebbe una sorpresa se dietro tutta la valanga di odio che le riversano alcuni utenti ad ogni sua apparizione “live” ci fossero alcuni “artisti” neo melodici che si sentono “derubati” di una fetta sostanziosa di pubblico e quindi di guadagni . 

Il sospetto è che molti di coloro che con commenti improponibili offendono senza motivo Rita , sembra e sottolineiamo “sembra” ci sia la mano oscura di una regia a cui il sempre più crescendo fenomeno Rita De Crescenzo da molto fastidio. 

I suoi video musicali sono un inno all’allegria dicono tutto e non dicono niente ma portano ilarità e leggerezza . Qualcuno dice che non è una “Santa”. Ma ci viene da chiedere e rispondere  MA CHI DI NOI È SANTO ? Chi di noi non ha mai commesso errori !? 

Rita non è la “vergogna di Napoli” . Rita è parte di Napoli . Di quella Napoli che pur commettendo errori ha saputo ammetterli , ha pagato e ora guarda avanti con forza . 

Il resto è invidia e gelosia , è cattiveria e frustrazione di quella gente , che se la felicità è di un altro e non la loro allora questa felicità … da fastidio ! 



Marco Nicoletti 

Blogger  - Consulente - Autore ✍️ 

venerdì 26 novembre 2021

CASTELLABATE - “ MARCHIO DEL PARCO “ PREMIATA LA STORICA AZIENDA ITTICA ZAROTTI

CASTELLABATE - “ Zarotti ha il mare dentro. Dal Cilento a Parma, e oltre, gli specialisti del mare siamo noi.”

Recita così il motto della storica azienda ittica “ Zarotti “ .  In questi ultimi giorni ha ricevuto uno  speciale riconoscimento dall’ente Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano  , esattamente si tratta del  “ Premio Marchio del parco “ che annovera tutte le industrie grandi e piccole che sono nate , vivono e operano sul territorio del Cilento ma  che fanno grande nel mondo con i loro prodotti la nostra tradizione gastronomica ed enogastronomica .  

A ritirare il premio alla presenza del consigliere regionale ( ed ex presidente dell’ente parco ) Tommaso Pellegrino è stata Stefania Scermino proprietaria del gruppo Zarotti ( in foto ) . 


Ma chi è la Zarotti?  

Per quei pochi che non conoscono “quelli delle alici … “ ecco la scheda dettagliata che meglio ne descrive la storia presente è passata . 


AmbasciatoridelMare

Siamo Ambasciatori del Mare.

Il mare lo abbiamo dentro perché è lì che siamo nati.

Il legame è indissolubile e il nostro lavoro si fonda da sempre sulla storia e i valori di una cultura antica che gli appartiene. 

Non vendiamo pesce, ma lo trasformiamo con passione e amore, per portarlo sulle tavole di chi ama il mare, i suoi sapori, il calore del nostro Mediterraneo, la semplicità delle cose buone fatte nel rispetto della tradizione.


Cuore al Sud

È importante avere radici. Le nostre sono a San Marco di Castellabate, nel cuore del Cilento, dove è iniziata la nostra storia. Qui, nella sede produttiva principale, le tecnologie più avanzate per la sicurezza alimentare, affiancano la tradizione artigianale della lavorazione delle conserve ittiche.

Siamo immersi in un parco naturale di straordinaria bellezza: la luce, i profumi, i sapori, e il calore della nostra terra sono i principali ingredienti di tutti i nostri prodotti.


Testa al Nord

Negli anni ’90 viene acquisita la storica azienda Zarotti di Parma, già leader nel settore delle conserve ittiche. E proprio a Parma, cuore del gusto italiano, c’è la sede logistica e distributiva. La città emiliana è la regina della Food Valley oltre che la capitale Unesco per la Gastronomia. Qui un’area complessiva di 2.500 mq ospita gli uffici direzionali e commerciali.


Senza conservanti, coloranti e additivi

Il nostro pesce deve alle diverse temperature e latitudini che caratterizzano la sua provenienza, le infinite sfumature di gusto. Ma una cosa accomuna la nostra offerta: lavoriamo il pesce con la stessa cura e dedizione di quando eravamo una piccola azienda di poche persone. Dalla selezione della materia prima, alla sua lavorazione e al suo confezionamento, utilizziamo da sempre lo strumento più affidabile del mondo: le mani. Soltanto i gesti sicuri dettati da un’antica tradizione possono infatti mantenere al meglio il sapore, la freschezza e le proprietà organolettiche del nostro pesce più pregiato.


Tecnologia e responsabilità

Oggi, alla tradizione artigiana, affianchiamo la tecnologia più avanzata per garantire qualità e sicurezza alimentare senza eguali. Tutte le confezioni utilizzano solo vetro e latta e materiali riciclabili al 100%. 

Questi sono gli ingredienti che ci permettono di portare tutti i giorni sulle vostre tavole il buono ed il bello del mare.


Controllo continuo

Operiamo nella più importanti aree di pesca italiane, europee e mondiali. Siamo rispettosi del mare e attenti a salvaguardare l’intera filiera produttiva.

Ad esempio nel Cantabrico, il mare a nord della Spagna con le acciughe più pregiate al mondo, la pesca avviene con certificazione Oceano Atlantico Nord-Est, in linea con il principio di sfruttamento precauzionale sostenibile.


Solo pesca sostenibile

Peschiamo solo in mari dove la pesca è regolamentata da rigide regole per la salvaguardia dell’ecosistema marino, con tempi stabiliti dalle fasi lunari per non turbare la riproduzione del pesce. Le risorse ittiche vengono gestite in linea con i livelli di rendimento massimo sostenibile (MSY), rispettando taglia minima e quote di pesca.


International Food Standard

Tutti i nostri stabilimenti di lavorazione sono certificati IFS (International Food Standard), la massima garanzia per gli standard produttivi alimentari, riconosciuta dalla grande distribuzione mondiale.



Marco Nicoletti 

@castellabatelive24 / Pagina Facebook 


Note biografiche tratte dal sito ufficiale www.zarotti.it 


Nel magico mondo di nonna Amelia di Giovanna Fracassi: il booktrailer diretto da Cristina Del Torchio



La nonna, la sera, dopo cena, ci leggeva una delle sue filastrocche buffe, che lei chiamava “filastrocche sbarazzine”, per farci ridere e dimenticare gli screzi della giornata. Poi ci narrava una delle sue storie.” – dalla prefazione dell’autrice

Il booktrailer del libro di favole e filastrocche “Nel magico mondo di nonna Amelia” di Giovanna Fracassi, edito da Rupe Mutevole Edizioni nel 2021, porta la firma dell’editrice Cristina Del Torchio.

La colonna sonora è stata curata da Mark Drusco, pseudonimo di Mauro Salvi, conosciuto come compositore di musiche per film dal 1995 e fondatore della corrente musicale “Harmony Haiku”.

La voce narrate è di Eva Immediato, un’attrice lucana, si forma attraverso vari corsi e laboratori teatrali a Roma, dove si laurea anche in Storia e critica del Cinema presso La Sapienza. Lavora con diverse compagnie teatrali.

Un occhio che si espande mostra un antico tavolo in legno, una candela accesa e tre ampolle con all’interno del liquido blu, rosso e giallo arancio. In mezzo alla scena un quaderno rilegato a mano con l’immagine in intaglio di un sole. Con questa immagine d’altri tempi si presenta la voce di Eva Immediato che racconta di come nonna Amelia abbia trasformato il raccontare filastrocche sbarazzine in una tradizione necessaria per i nipoti.

Lei sapeva che non è sempre facile e divertente essere un bambino che sta crescendo; sapeva che anche noi piccoli potevamo provare dei dispiaceri, delle paure e delle ansie. Scrivere per noi e poi leggerci le sue storie era un modo dolcissimo per rasserenarci e aiutarci a capire tante cose della vita e del mondo.– dalla prefazione dell’autrice

Una leggera dissolvenza porta lo spettatore dal tavolo con il libro chiuso ad una stradina in campagna con l’umida nebbia che pian piano cede il posto ai colori dell’alba, ai raggi del sole che riscaldano l’ambiente. Una metafora che, subito dopo, si esplicita con l’inquadratura del tavolo con il libro aperto e la candela spenta. Ormai è giorno anche a casa di nonna Amelia e la notte, che ha portato ispirazione per le favole, è terminata.

Mark Drusco ed Eva Immediato, oltre al booktrailer, hanno curato l’edizione di un audiobook allegato al libro con una selezione di fiabe e filastrocche. L’artista Patricia Tessaro si è dedicata alla copertina ed ad impreziosire l’interno del libro con numerose illustrazioni.

Dopo aver visto in anteprima il booktrailer Giovanna Fracassi ha dichiarato: “Mi sono emozionata moltissimo per le atmosfere create dalla sinergia di immagini, parole e musica. È stata messa in rilievo la parte della mia prefazione con cui introduco la figura centrale di nonna Amelia che, con la sua semplice e chiara narrazione, suggeriva il ruolo importante che la fiaba, la favola, la filastrocca hanno nell’azione pedagogica di guida ad una crescita serena, equilibrata di ogni bambino. Messaggi che ritengo sempre validissimi e ancora di più necessari nel tempo in cui viviamo. I bambini, i ragazzi sono sottoposti ad innumerevoli pressioni, stimoli non sempre positivi, sono esposti a paure e insicurezze, non solo tipiche della loro crescita ma anche specifiche in relazione all’attuale pandemia che ha stravolto per un periodo le loro abitudini, il loro percorso formativo e la loro socializzazione. È stato presentato loro un “nemico” invisibile e pertanto ancora più subdolo e minaccioso, hanno avuto paura di perdere i loro affetti e i loro nonni. C’è dunque bisogno di ritornare ad un’infanzia più serena, normale in cui si possano riannodare i legami più rassicuranti e tradizionali: quelli appunto con i nonni che dedicano tempo ai loro nipotini, raccontando loro o leggendogli delle belle, semplici, pulite storie di amicizia, di solidarietà, di affetto e di spensieratezza e allegria.”      

 

L’autrice, Giovanna Fracassi, è laureata in Filosofia presso la facoltà di Lettere e Filosofia di Padova, specializzata in Pedagogia e nel metodo di scrittura Braille, ha conseguito un Master in Counseling ed uno in Cinema, teatro, spettacolo. Ha frequentato svariati corsi per approfondire i suoi interessi quali la poesia, la narrazione, l’esplorazione del sé, l’etica applicata alla vita quotidiana ed alla difesa della donna. Docente di Lettere ha insegnato per molti anni in tutti gli ordini scolastici.

Ha esordito con la casa editrice Rupe Mutevole nel 2012 con la raccolta poetica “Arabesques”, segue nel 2013 “Opalescenze”, nel 2014 “La cenere del tempo”, nel 2015 “Emma alle porte della solitudine”, nel 2017 “Nella clessidra del cuore”, nel 2018 “L’albero delle filastrocche”, la sua prima raccolta di filastrocche per i più piccini. Nel 2016 ha pubblicato con Kimerik la raccolta “In esilio da me”, nel 2018 con Kubera Edizioni “Il respiro del tempo” e nel 2021 con Rupe Mutevole una raccolta poetica dal titolo “La brace dei ricordi”.

 

L’autrice è disponibile per eventuali richieste di interviste riguardo la sua produzione letteraria, se interessati scrivere all’indirizzo e-mail giovanna.fracassi@libero.it (cellulare: 3405559794). Per acquistare una copia del libro ci si può recare in qualsiasi librerie fisica oppure online; per una copia del libro con dedica personalizzata è necessario scrivere direttamente all’autrice in e-mail oppure tramite WhatsApp.

 

Written by Alessia Mocci

 

Clicca qui per vedere il booktrailer:

https://www.youtube.com/watch?v=Sylyly-RLkA

 

Info

Acquista su Amazon “Nel magico mondo di nonna Amelia”

https://www.amazon.it/magico-Amelia-Favole-filastrocche-CD-Audio/dp/8865916664/

Acquista su IBS “Nel magico mondo di nonna Amelia”

https://www.ibs.it/nel-magico-mondo-di-nonna-libro-giovanna-fracassi/e/9788865916667

Facebook Giovanna Fracassi

https://www.facebook.com/giovanna.fracassi

 

Fonte

https://oubliettemagazine.com/2021/11/22/nel-magico-mondo-di-nonna-amelia-di-giovanna-fracassi-il-booktrailer-diretto-da-mark-drusco/

 

CM.com, acquisendo Appmiral, rafforza la sua posizione nel settore degli eventi

Con questa acquisizione CM.com rafforza la sua proposta di valore nel settore degli eventi aggiungendo ulteriori canali per interagire con i visitatori. 

Breda, 26 novembre 2021. Specialista nel commercio conversazionale, CM.com annuncia di aver acquisito Appmiral.com, società belga che fornisce applicazioni per organizzatori di eventi e festival.

Partner di eventi come il festival Rock Werchter, I Love Techno, Tomorrowland, Pinkpop o anche Laundry Day, Appmiral.com consente agli organizzatori di fornire agli smartphone dei propri visitatori una piattaforma che combina orari, feed di notizie e notifiche push.

CM.com e Appmiral si sono entrati in contatto durante il Gran Premio d’Olanda di Formula 1 Heineken. Abbiamo scoperto i vantaggi di collegare la nostra applicazione wallet con i loro strumenti di ticketing, comunicazione e pagamento. Unendo le forze, Appmiral e CM.com possono consolidare un obiettivo comune: portare l’esperienza del visitatore a un livello superiore attraverso tecnologie all’avanguardia.” Spiega Robin Van den Bergh, amministratore delegato di Appmiral.

L’acquisizione di Appmiral non significa solo che CM.com rafforza la sua proposta di valore nel settore degli eventi aggiungendo ulteriori canali per interagire con i visitatori, ma anche che diamo il benvenuto a un nuovo gruppo di clienti di festival ed eventi di livello mondiale sulla nostra piattaforma.” Ha aggiunto Gilbert Gooijers, fondatore, COO e amministratore delegato di CM.com.

Combinando la propria tecnologia ed esperienza, CM.com supporterà Appmiral nella sua crescita, soprattutto a livello internazionale, nel miglioramento della UX dei suoi utenti, ma anche nell’adozione di un’infrastruttura dati come servizio.

Già presente nel mondo degli eventi, CM.com è in particolare partner del circuito di Formula 1 Zandvoort nei Paesi Bassi, ma anche del museo d’arte contemporanea MOCO di Amsterdam e Barcellona.

Informazioni su CM.Com 

CM.com (AMS: CMCOM) è un leader globale nell’ambito del software cloud focalizzato sul commercio conversazionale. I nostri prodotti software consentono alla aziende di offrire un’esperienza cliente di livello superiore. La nostra piattaforma che include applicazioni di comunicazione e di pagamento consente inoltre agli uffici marketing, vendite e all’assistenza clienti di automatizzare il coinvolgimento con il cliente mediante i canali di comunicazione mobile piú utilizzati, insieme alle semplici funzionalità di pagamento che incrementano le vendite, conquistano i clienti e aumentano la loro soddisfazione.

Brain Friday di Giulio Marchetti: una provocazione per il Black Friday

 

“Tu sei il consumista perfetto. Il sogno di ogni gerarca o funzionario della presente dittatura, che per tenere in piedi le sue mura deliranti ha bisogno che ognuno bruci più di quanto lo scalda, mangi più di quanto lo nutre, illumini più di quanto può vedere, fumi più di quanto può fumare, compri più di quanto lo soddisfa.” – Michele Serra

Lo scrittore e giornalista romano Michele Serra nel suo libro “Gli sdraiati” (Feltrinelli, 2013) ci racconta con l’ironia che lo contraddistingue una società nella quale il conflitto fra vecchi e giovani non esiste. La citazione tratta in apertura tratteggia il “consumista perfetto”: uno che compie più azioni rispetto a quelle necessarie.

Ed è con queste parole che si vuole presentare la nuova opera di digital art di Giulio Marchetti: “Brain Friday” dedicata alla ricorrenza di origine americana del Black Friday. Una sorta di celebrazione che seppur diventata celebre a livello mondiale negli ultimi anni ha le sue origini nel 1924 quando i grandi magazzini Macy’s, per dare avvio allo shopping di Natale, pensarono ad una giornata (l’ultimo venerdì di novembre) con sconti elevati che riuscì a convogliare l’interesse di migliaia di persone. Ci fu l’emulazione successivamente anche da parte di altri magazzini e negozi ma fu solo negli anni ’60 che il fenomeno ebbe un buon successo prima della completa affermazione come evento nazionale americano nel 1980.

Perché venerdì nero? Le ipotesi sono svariate, qualcuno lo associa alla tendenza dei dipendenti di fingere di essere malati per poter accedere agli sconti, oppure al traffico che si creava nelle strade, oppure alle file interminabili di persone davanti ai magazzini, od anche alle frequenti e violente liti per accaparrarsi i prodotti scontati.

“Brain Friday”, così come le altre opere di Marchetti, colpisce con ironia ma esilia il sorriso in uno stato di profonda inquietudine. Mentre la maggioranza della popolazione aspetta una giornata di sconti per acquistare prodotti che il più delle volte sono inutili – semplici accessori il cui scopo pare sia colmare il vuoto che si sente nel profondo – l’artista, nel suo angolo di mondo, rimugina e crea, guarda il presente con occhio lucido e traccia in modo preciso ciò che accade: il cervello che si acquista con i saldi nella giornata del venerdì nero.

Giulio Marchetti, oltre ad artista visivo, è anche poeta e questa sua passione per il verso si palesa nelle didascalie che accompagnano ogni sua opera. Ed anche “Brain Friday” non fa eccezione:

“Produci, consuma, crepa.

C’è una crepa in questo detto.

C’è una crepa in questo cielo.

È il venerdì nero.

Distingui il falso dal vero!”

Un’esortazione breve che vuole spostare l’attenzione dell’altro nella distinzione tra il falso ed il vero, tra ciò che ci rende realmente “felici” e ciò che invece ci illude di esserlo.

L’artista Giulio Marchetti descrive la sua opera:

“L’opera Brain Friday intende sottolineare la nostra tendenza a celebrare supinamente tutte le festività del calendario, in maniera quasi acefala, secondo un flusso consumistico e mediatico che ci impone di mangiare il panettone a Natale e l’uovo di cioccolata a Pasqua, svuotando di significato le feste religiose, o ci impone altresì di mascherarci ad Halloween imparando tali usanze direttamente ad Hollywood.

Nella fattispecie, il Black Friday ci costringe a rincorrere pedissequamente gli sconti, al di là della loro veridicità e al di là dei nostri reali bisogni.

L’opera quindi ci invita a riacquisire il proprio senso critico (cervello), per vivere più consapevolmente i nostri tempi.”

 

L’autore, Giulio Marchetti, nasce nel 1982 a Roma, ha esordito con “Il sogno della vita” nel 2008. Con Puntoacapo pubblica nel 2010 “Energia del vuoto” con prefazione di Paolo Ruffilli, nel 2012 “La notte oscura”, nel 2014 “Apologia del sublime”. Con Giuliano Ladolfi editore pubblica nel 2015 la raccolta “Ghiaccio nero”.

 

Con la poesia “A metà”, è stato inoltre selezionato per “Il fiore della poesia italiana” (tomo II – i contemporanei), un ambizioso progetto antologico che raccoglie il meglio della poesia italiana sotto la curatela di autorevoli esperti (Puntoacapo, 2016). Nel 2020 pubblica con la casa editrice Puntoacapo la raccolta “Specchi ciechi” con prefazione di Maria Grazia Calandone, postfazione di Vincenzo Guarracino ed una nota di Riccardo Sinigallia. Diverse sue poesie sono edite in antologie collettive. Della sua poesia si è occupato, fra gli altri, il Prof. Gabriele La Porta, storico conduttore e direttore Rai.

 

A Natale 2020, Giulio Marchetti pubblica su la Repubblica la prima opera della sua trilogia “Dramazon”, segue per San Valentino 2021 “Modern Heart” ed “Easteria” dedicata alla Pasqua.

 

 

Info

Profilo Instagram

https://www.instagram.com/giuliomarchetti_art/

Landing Page Giulio Marchetti

http://giulio-marchettiart.it

 

Fonte

https://oubliettemagazine.com/2021/11/26/brain-friday-di-giulio-marchetti-una-provocazione-per-il-black-friday/

mercoledì 24 novembre 2021

CASTELLABATE - AL VIA I LAVORI DI MESSA IN SICUREZZA DELLA STRADA PROVINCIALE 61



CASTELLABATE - “Messa in sicurezza della Strada Provinciale 61. Sono iniziati i lavori della Provincia di Salerno. Dopo 8 anni la strada che collega S.Maria a Castellabate Capoluogo sarà di nuovo fruibile.” 


Così il vicesindaco Luigi Maurano ha annunciato con tanto di foto l’inizio dei lavori che erano attesi da ben 8 anni . 













Dall'Assicurazione sulla Vita a una Polizza temporanea caso morte

A Napoli si dice “Ogni Scarrafone è Bell’ ‘a Mamma Soja” e penso ci sia poco da aggiungere a quello che è considerato sicuramente anche in Veneto e in generale in Italia un vero amore materno/paterno, un amore senza condizioni capace di ignorare qualsiasi difetto.
In generale in Italia è oggi ancora questo il rapporto dei genitori con i figli.

Si è disposti a fare sacrifici, una vita in tono minore per riuscire a garantire loro un futuro più roseo.

In generale è sempre più complesso riuscire a raggiungere questo obiettivo, sono lontani gli anni ruggenti del dopoguerra e gli imprevisti sono all’ordine del giorno.

Inoltre siamo sempre meno avvezzi a ragionare (investire) nel medio-lungo termine, il quotidiano sembra l’unico obiettivo.
Eppure esistono strumenti in grado di garantirci il raggiungimento di traguardi a medio lungo termine, con piccoli investimenti mensili, senza futuri patemi.

Perché continuare a porsi domande del tipo come riuscire a pagare l’università a mio figlio. Facendo gli scongiuri una polizza temporanea caso morte è da considerarsi un prodotto adeguato, innovativo, semplice e trasparente. MA Assicurazioni, in qualità di intermediario monomandatario di Sara Assicurazione e Sara Vita, con clienti in Veneto e in tutta Italia, lo propone da diversi anni con grande interesse e soddisfazione dei clienti.

Non si tratta di una classica assicurazione sulla vita. Certo la famiglia ha una garanzia in caso di dipartita prematura ma se il contraente riuscirà a restare con la sua famiglia il più possibile i premi pagati si trasformeranno in capitale accantonato alla fine della durata del contratto prescelta (decennale, quindicennale, ventennale o trentennale).
Inoltre alla classica copertura assicurativa viene abbinato un piano di risparmi in grado di garantire la garanzia del capitale.

In generale spesso non si pensa che si potrebbe lasciare in eredità un mutuo da pagare” (ad esempio quello sulla casa).
È sempre bene informarsi, avere un consulente assicurativo di fiducia come potrete trovare in MA Assicurazioni (monomandatario Sara Assicurazioni spa).

Come si diceva una volta ed ancora di più oggi: una telefonata non costa nulla. 

MA Assicurazioni | Agenzia di consulenza assicurativa professionale
www.maassicurazioni.it

info@maassicurazioni.it
049 875 1060

martedì 16 novembre 2021

CASTELLABATE - IL GRANDE SUCCESSO DEL “ FESTIVAL DI SAN MARTINO 2021 “

CASTELLABATE - Si è concluso domenica 14 Novembre 2021 la due giorni della seconda edizione del “ Festival Di San Martino “ in quel di San Marco Di Castellabate. 


Un grande successo inaspettato , che ha colto tutti di sorpresa . Infatti la prima edizione risale all’epoca pre-covid circa due anni fa  .

Per questa nuova edizione curata nei dettagli e soprattutto in ottemperanza delle vigenti norme al contrasto a nuovi  contagi  gli organizzatori che sono i ragazzi e le ragazze dell’associazione “ VIVI SAN MARCO” hanno creato le condizioni  per rendere fruibile e in sicurezza tutto percorso il enogastronomico e di intrattenimento .  Il 13 e il 14 novembre lo storico rione “Rocchetta”  è stato palcoscenico di un evento che ha visto il tutto esaurito in poche ore , una folla ordinata con mascherine e “scortata “ dalla protezione civile del “ gruppo lucano sezione di Castellabate “  e vigilata dal corpo di polizia municipale del comune di “ Benvenuti Al Sud “ 


Ad inaugurare l’evento con il taglio del nastro ( in foto ) il neo primo cittadino Marco Rizzo con  il presidente dell’associazione culturale Antonino Spinelli. Ma non sono mancati anche altri volti della politica locale all’evento . 


  • Le parole ( riassunte ) del sindaco Rizzo : “ Un evento organizzato con cura , soprattutto nel rispetto della situazione che viviamo da due anni e bel riuscito . Mi compiaccio , l’organizzazione impeccabile , un occasione speciale per far conoscere le radici storiche del nostro paese, sia da lato della cucina  che degli antichi mestieri , ma anche di nuove generazioni che riprendono usi e costumi di un tempo . Complimenti perché è stato un evento riuscito a pieno e che non era scontato un così enorme successo di pubblico .  Ancora una volta i ragazzi , i nostri giovani ci hanno fatto capire che sono loro il nostro futuro . “ 


  • Le parole del presidente di “ Vivi San Marco “ Antonino Spinelli : “ Il Festival di San Martino, la festa di tutti, la festa che unisce e coinvolge non solo un rione ma un’intera comunità e con questo vogliamo ringraziare 
  • L’amministrazione comunale, la polizia municipale, i ragazzi volontari della protezione civile, il gruppo lucano di Castellabate, la croce rossa di Agropoli e gli operatori ecologici del Comune di Castellabate per il supporto e la vicinanza dimostrata.
  • Il Dott. Stefano Fergola per averci guidati sugli aspetti della Safety e Security e scia igienico sanitaria.
  • Le Associazioni e i singoli che ci hanno aiutato con attrezzature e logistica : 
  • Associazione Insieme per Giungatelle nella persona di Franco Sevo e Enrichetta Ciardi;
  • Associazione Punta Tresino nella persona di Giovanni Pisciottano;
  • Associazione Tortora nella persona di Catina Tortora, Matteo Pecora, Dorianna Salato, Antonia Vitale e tutti i collaboratori che insieme a loro hanno partecipato;
  • Associazione Paesanamente nella persona di Gabriele Ferro e Luca Marino.
  • Le persone esterne alla nostra associazione che con piacere ci hanno aiutato integrandosi al meglio in questo progetto (ci scusiamo se ci sfugge qualcuno ma siete tantissimi) :
  • • Mariassunta Verrone, Lucia Verrone, Assunta Niglio e Nicola Guariglia per la gestione dell’accoglienza;
  • • Magda Nicoletti, tutta la famiglia Nicoletti, Gerardina Acquaviva, Nicolina Acquaviva e tutto lo staff del vicolo “Casa del Miele”;
  • • Franco Conte, Gerardina Meola, Enzo Durazzo e tutto lo staff del vicolo “Caciocavallo impiccato”;
  • • Pamela Allocca, Gerardina Pascale, Pompeo Russo, Giuseppe Parmisciano e tutto lo staff del vicolo “Boscaioli”;
  • • Franco Di Luccia, Toribio Lembo, Sara Montone, Gianluca Pascale, Katia Montone, Giuseppe Martuscelli, Renato Di Luccia e tutto lo staff del vicolo “Maestri d’ascia”;
  • • Le famiglie Crescenzo e Salvati, Matteo Di Paola, Roberta Crescenzo e tutto lo staff del vicolo “Arte Contadina”;
  • • La famiglia Pinto, Antonio, Marco, Gabriele, Vincenzina Squillaro, Anna Squitieri, Briseide Di Biasi, Tullio Manente, Saverio e tutto lo staff del vicolo “Arte”;
  • • La famiglia Pinto, Giulia, Gerry, Francesca, Giuseppe, Carmela, Betty e tutto lo staff del vicolo “Lavanderia”
  • • La famiglia Parlati, Serena, Stefania, Mimmo, Enza, Adele Cuono, Fortunella Coppola, Rossella Giaimo e tutto lo staff del vicolo “Osteria di Bacco”;
  • • Mena Bruno, Cristina Bruno, Pupetta, Rossella Radano, Maria Concas, MariaCarmela Meola, Clara Rodio, Maria Nicoletti, Enza Formicola e tutto lo staff del vicolo “I detti antichi”;
  • • La Famiglia D’Angelo, Vincenzo, Donatella, Luisa (grande e piccola), Alessandra, Katia Manente, Pierangela Manente, Cristina Severino, Paolo Squillaro, Roberta Giannella, Sara Giannella, Costabile Rizzo, Adele Giannella e tutto lo staff del vicolo “Il Forno”
  • • Maddalena Manente, Sabrina Mondelli, Benedetta Verrone, Jessika Verrone, Antonella Guariglia, Claudia Figliola, Antonella Manente, Antonietta Squillaro, Giuseppina Durazzo, Carmelina Di Lorenzo, Marcella Mondelli, Lina Giaimo e tutto lo staff del vicolo “Sartoria”.
  • Alessandro Meola, Martina Cunto, Flaviana Pascale, Raffaele Di Luccia, Domenico Durazzo, Ditta Mondelli Snc, Gianluca Nicoletti, Giuseppe Salato, Alfonso Guida, Claudio Lo Schiavo, Giuseppe Passaro, Carmine Perrotti, Giuseppe Squillaro e tutte le tantissime altre persone che hanno dato il proprio contributo.
  • Gli artisti che hanno partecipato :
  • Espressione Danza, La Bottega Teatrale, Non solo Musica Enrico & C. , No more Trouble, Present Tense, U’ lamiento c’accerette tata, Lanternina Folk e Nicholas Gallo DJ.
  • I partner che hanno creduto in questa manifestazione : 
  • Fabbrocino Michele S.r.l. , Cesar Cart, MAD e tutti gli sponsor che hanno contribuito alla realizzazione.
  • Infine il più grande ringraziamento va alla comunità di San Marco, in modo particolare a tutti i residenti, storici, nuovi e a chi ha trascorso l’infanzia nel Rione Rocchetta di San Marco.
  • Avete dato prova di unione, partecipazione e spirito di appartenenza. Fattori vincenti che fanno vivere a un paese serate come queste ! 



Marco Nicoletti 

@castellabatelive24 / Pagina Facebook 

lunedì 15 novembre 2021

Il test rapido nal von minden per lo screening del cancro colorettale

Il cancro colorettale è uno dei tumori più comuni. Il numero di nuovi casi nel solo in Italia è di circa 43.700 all’anno; in tutto il mondo, circa 1,4 milioni di persone sono attualmente colpite dal cancro colorettale. Se individuato in una fase precoce, le possibilità di guarigione superano il 90%. Una diagnosi precoce è quindi uno dei fattori più importanti per una buona prognosi. I test rapidi per il sangue occulto (invisibile) nei campioni di feci sono un aiuto semplice e affidabile per la diagnosi precoce. nal von minden GmbH, una società di tecnologia medica di Moers (Germania), ha ora sviluppato un test rapido quantitativo per lo screening del cancro colorettale: Ora è possibile stabilire se e quanto sangue fecale occulto è presente in un campione di feci. Il NADAL FOB Quant Test può essere valutato utilizzando il ‘Colibri’, il più piccolo dispositivo di analisi al mondo, ed è disponibile da subito.

NADAL FOB quant TestPrima viene individuato il cancro del colon-retto, migliori sono le possibilità di guarigione. Un nuovo test rapido della società di tecnologia medica nal von minden GmbH di Moers (Germania) può essere usato per supportarne la diagnosi precoce. Roland Meißner, CEO di nal von minden GmbH dice: “Il NADAL FOB Quant Test rileva anche le più piccole quantità di sangue nei campioni di feci – questo è il cosiddetto sangue occulto fecale (FOB), che non può essere visto ad occhio nudo. Poiché i tumori del colon-retto e i loro precursori causano spesso sanguinamenti, il test rapido FOB può fornire indicazioni su fonti nascoste di sanguinamento nella regione intestinale. Il test rapido è quindi ideale per lo screening precoce di un possibile cancro colorettale e può a sua volta ridurre il rischio di morte”.

Le caratteristiche speciali e uniche del test NADAL FOB quant: Il test rapido non solo mostra se il sangue occulto fecale è stato trovato nel campione di feci, ma indica anche quanto è presente. Meißner approfondisce: “Fino ad ora, i test rapidi erano di natura puramente qualitativa. Siamo stati in grado di aggiungere quantità al test qualitativo rendendolo compatibile con il nostro dispositivo di analisi – il Colibri”.

“Il test NADAL FOB Quant è adatto allo screening di gruppi a rischio”, dice Meißner. Questi includono, per esempio, i pazienti senza sintomi che hanno un rischio aumentato di cancro colorettale a causa della loro età, o quelli con una storia nota di cancro colorettale in famiglia”.

I vantaggi per i pazienti: Il test NADAL FOB Quant non è invasivo. “Il nostro nuovo test rapido aumenterà la disponibilità di molte persone a impegnarsi nella questione dello screening del cancro colorettale”, spera Meißner. Questo perché è probabilmente più facile dare il consenso per un test rapido che per una colonscopia”. Inoltre, il risultato è disponibile molto rapidamente. Il paziente riceve i risultati entro soli cinque minuti”. Meißner aggiunge: “Fino ad ora, tali campioni di feci dovevano essere valutati in laboratorio, il che di solito richiede diversi giorni”. I costi per questo sono senza dubbio anche più elevati rispetto a un test rapido.

Roland Meißner sottolinea che la colonscopia è ancora il ‘gold standard’ per diagnosticare il cancro colorettale. Il problema, tuttavia, è che questo cancro di solito non provoca sintomi – o quasi – nelle sue fasi iniziali. Di conseguenza, molte persone vanno dal medico solo molto tardi – ma a quel punto è già stato perso del tempo prezioso.

Il test NADAL FOB quant si basa su una reazione anticorpale all’emoglobina umana presente nel sangue. Meißner: “Questi sono anticorpi speciali che rispondono esclusivamente al sangue umano. Se in un campione di feci è presente del sangue, gli anticorpi si legano all’emoglobina di colore rosso contenuta al suo interno”. Il range di misurazione è da 20 a 750 ng/mL (corrispondente a circa 2 a 75 μg di emoglobina/g di feci). Questo permette al medico di raccomandare una linea da seguire – a seconda dell’età e del sesso del paziente. “Più alto è il valore di emoglobina nelle feci, più urgentemente si raccomanda una colonscopia per un accertamento”, spiega Meißner.

La misurazione quantitativa e la valutazione dei risultati dei test può essere effettuata utilizzando il più piccolo dispositivo di analisi rapida del mondo: il Colibri. “Il Colibrì a forma di cubo è largo solo 4x4cm ed è lo strumento ottimale per le analisi quantitative e automatizzate”, dice Meißner. “Fornisce risultati veloci e precisi ed è una soluzione economica per ogni studio medico.  I dati possono essere trasferiti e documentati su un PC utilizzando un cavo USB.

Il test NADAL FOB Quant è stato sviluppato nella sede di ricerca e produzione della nal von minden a Göttingen. Deve essere eseguito solo da personale medico qualificato. Il test è facile da usare e non richiede alcun training speciale.

Costo del test a cassetta NADAL FOB quant: 5 euro per test

Costo del dispositivo di analisi Colibri: 499 euro

www.nal-vonminden.com

Informazioni sull’azienda

nal von minden GmbH. nal von minden GmbH di Moers (Germania) è uno specialista nel campo della diagnostica medica da 38 anni. Il suo porfolio comprende test rapidi e test di laboratorio per diagnosi affidabili nel campo della batteriologia, cardiologia, ginecologia, malattie infettive, urologia e tossicologia. nal von minden GmbH ha circa 230 dipendenti in 9 sedi in tutta Europa. www.nal-vonminden.com

contatto stampa:
Hellwig PR
Gabriele Hellwig
Garstedter Weg 268
D- 22455 Hamburg
Tel.: +49 40 38 66 24 80
E-Mail: info@hellwig-pr.de
www.hellwig-pr.de

sabato 13 novembre 2021

In libreria: Nel magico mondo di nonna Amelia di Giovanna Fracassi edito da Rupe Mutevole Edizioni

 


Qualcuno potrebbe pensare che in un giardino accadano ben poche cose, a parte il succedersi regolare delle stagioni, con lo sbocciare dei fiori, il rinverdire degli alberi, il cadere delle foglie e il lento trascolorare delle giornate nel grigiore dell’inverno. In realtà basta assumere il punto di vista di un cane o di un gatto per scoprire un mondo insospettato di vita e di avventure.– “L’immenso mondo del giardino”

Nonna Amelia ci racconta di un giardino che diventa un piccolo grande mondo per chi sa fermarsi ad osservare in modo diverso, in modo nuovo. Assumere il punto di vista di un cane o di un gatto per esempio rende ogni giardino differente e si possono ben presto “incontrare lucertole, lumache, vermiciattoli, formichine, topolini e ricci, talpe, ma anche merli, passerotti, fringuelli e pettirossi, libellule, farfalle, api e vespe, anatre e rondini. Nonna Amelia ci fa ricordare di quando eravamo bambini e di quando si dava importanza ad ogni essere vivente perché si provava curiosità per la diversità delle altre forme di vita.

“Nel mondo magico di Nonna Amelia” è un libro di favole e filastrocche edito da Rupe Mutevole Edizioni nel 2021. L’autrice, Giovanna Fracassi, per questa sua pubblicazione ha pensato ai più piccoli ma è riuscita in una importante impresa: destare meraviglia anche negli adulti. Forse perché l’aver deciso di restaurare quell’antico scrittorio in soffitta ed il successivo rinvenimento della piccola chiave in ottone che le ha permesso di ritrovare il vecchio taccuino di cuoio verde di nonna Amelia ha fatto meravigliare per prima lei stessa.

“Tempo fa decisi di restaurare un antico scrittoio di famiglia che troneggiava, piuttosto malconcio, nel bel mezzo della mia soffitta. […] mi misi a ripulirlo dalla polvere che lo ricopriva e ad ispezionare i numerosi cassetti e cassettini di cui è composto. In uno di questi trovai una piccola chiave in ottone che sembrava essere troppo piccola per tutte le serrature in cui la provai. Arrivata all’ultimo cassetto, lo aprii e dentro ne scoprii uno più piccolo: avevo trovato finalmente dove inserire quella chiave!

Fui sorpresa di trovarvi il vecchio taccuino di cuoio verde della nonna Amelia. Lo riconobbi subito: era quello che usava quando leggeva a me e ai miei cuginetti, le storie, le favole e le filastrocche che inventava per noi. Le ho rilette con tanto piacere, un pizzico di nostalgia e un bel po’ di emozione. Così ho pensato di rendere onore, non solo a lei, ma a tutte le nonne che da sempre raccontano le loro storie ai nipotini, pubblicandole per farle conoscere a tanti altri bambini.”

“Nel mondo magico di Nonna Amelia” consta di 160 pagine ed è impreziosito dalle incantevoli immagini dell’artista Patricia Tessaro, che ha curato anche la copertina, e da un Audiobook con una selezione di fiabe recitate dall’attrice Eva Immediato con le musiche originali di Mark Drusco.

Nato in un anfratto/ lassù sulla cima del Monte Scarlatto/ Ostrogotto l’aquilotto/ mentre pioveva a dirotto/ un bel dì decise in quattro e quattr’otto/ di spiccar il volo da quel suolo malridotto.// Mamma aquila Beccostorto/ aveva già detto che non era ancor pronto/ per provar a giocar senza un tronco.– dalla filastrocca sbarazzina “Ostrogotto l’aquilotto”

L’autrice, Giovanna Fracassi, è laureata in Filosofia presso la facoltà di Lettere e Filosofia di Padova, specializzata in Pedagogia e nel metodo di scrittura Braille, ha conseguito un Master in Counseling ed uno in Cinema, teatro, spettacolo. Ha frequentato innumerevoli corsi per approfondire i suoi interessi quali la poesia, la narrazione, l’esplorazione del sé, l’etica applicata alla vita quotidiana ed alla difesa della donna.

I suoi libri di poesia e narrativa sono inseriti nelle biblioteche nazionali e sono stati presenti nelle fiere internazionali del libro di Torino, Milano, Roma, Pisa, Padova, Bergamo, Imperia, Bordighera, Francoforte (Germania); molti suoi componimenti sono stati pubblicati in antologie e sono stati premiati da giurie di concorsi in Lombardia, Umbria, Toscana, Calabria, Sicilia e Veneto.

Ha esordito con la casa editrice Rupe Mutevole nel 2012 con la raccolta poetica “Arabesques”, segue nel 2013 “Opalescenze”, nel 2014 “La cenere del tempo”, nel 2015 “Emma alle porte della solitudine”, nel 2017 “Nella clessidra del cuore”, nel 2018 “L’albero delle filastrocche”. Nel 2016 ha pubblicato con Kimerik la raccolta “In esilio da me”, nel 2018 con Kubera Edizioni “Il respiro del tempo” e nel 2021 con Rupe Mutevole una raccolta poetica dal titolo “La brace dei ricordi”.

 

L’autrice è disponibile per eventuali richieste di interviste riguardo la sua produzione letteraria, se interessati scrivere all’indirizzo e-mail giovanna.fracassi@libero.it (cellulare: 3405559794). Per acquistare una copia del libro con dedica personalizzata si consiglia di scrivere all’autrice in e-mail oppure sull’account Facebook.

 

Written by Alessia Mocci

 

Info

Acquista “Nel magico mondo di nonna Amelia”

https://www.amazon.it/magico-Amelia-Favole-filastrocche-CD-Audio/dp/8865916664/

Sito Giovanna Fracassi

http://giovannafracassi.altervista.org/

Facebook Giovanna Fracassi

https://www.facebook.com/giovanna.fracassi

 

Fonte

https://oubliettemagazine.com/2021/11/03/in-libreria-nel-magico-mondo-di-nonna-amelia-di-giovanna-fracassi-edito-da-rupe-mutevole-edizioni/

 

mercoledì 10 novembre 2021

CASTELLABATE - GIOVANNI MONTONE , PRIMO PERSONAL CHEF A DOMICILIO DEL COMUNE DI “BENVENUTI AL SUD “

CASTELLABATE -  Nell’era del Cooking show  in tutte le salse , dalle tv nazionali ai canali satellitari ,  fino ad arrivare ad una miriade di pagine social che propongono ricette di ogni tipo , oggi parliamo della figura di  “Chef a domicilio “.  Nel vero senso della parola . 

Anche Castellabate dunque ha il suo “Personal Chef a domicilio “ . Si chiama Giovanni  Montone  è un giovane imprenditore di se stesso .  Ha 33 anni ( classe 1988 ) È una mente brillante e anche se Castellabate non è una “metropoli” le sue idee e proposte sono gettonatissime soprattutto da chi ama la cucina ricercata e con prodotti davvero a km zero . Ma cosa fa esattamente!? Lo abbiamo chiesto a lui . Ecco la sua esaustiva risposta : 


 La mia passione per la cucina nasce da piccolo, intorno i 10 anni, e ovviamente all'inizio è stato un disastro! 

Mi sono diplomato presso l'Istituto Professionale Alberghiero Passarelli, sito nel mio paese (San Marco di Castellabate), nel settore cucina, e dopo la scuola ho continuato a studiare e fare pratica per conto mio.

Ho lavorato per diversi anni in alcuni locali del mio comune, e prima di questa estate ho deciso di avviare questa attività da Personal Chef, detto anche cuoco a domicilio, dove offro un'esperienza ristorativa direttamente a casa dei miei clienti. 

Dopo aver visionato la cucina dei clienti e aver deciso insieme il menù, completamente personalizzabile in base ai loro gusti, mi occupo io di tutto, spesa, preparazione delle pietanze, servire i piatti e alla fine pulire tutto.

In caso di molte persone, ho altre figure che mi aiuteranno durante il servizio (aiuto chef e camerieri) e c'è anche la possibilità di svolgere il proprio evento presso un ristorante con cui collaboro, Basilico, sito a Battipaglia.

Mi occupo anche di revisionare i menù dei ristoranti o altri locali che riguardano il cibo, e la formazione del loro personale.

Le materie prime che utilizzo sono solamente le migliori che si possano trovare in commercio : carne acquistata dal mio macellaio di fiducia, pesce direttamente sui pescherecci, frutta e verdura dal fruttivendolo, pasta artigianale e migliori oli EVO acquistabili in Italia, solo il meglio per i miei clienti. 

Ovviamente ho anche diversi fornitori per chi vuole assaggiare prodotti particolari.

Per i menù offro sempre la scelta tra cucina tradizionale o contemporanea, a base di carne, pesce o vegetariano, e presto anche vegano, perchè in cucina bisogna sempre studiare e aggiornarsi, non ci si ferma mai.


Giovanni è presente con un suo profilo Instagram dove potrete fare un’occhiata ad alcuni suoi “capolavori culinari “ . 


Marco Nicoletti 

@castellabatelive24/ Pagina Facebook 

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *