Cerca nel blog

giovedì 19 maggio 2022

eBay: arrivano i Fresh Sales edays

Arrivano i "Fresh Sales edays" di eBay: i vantaggi dedicati alla community eBay su oltre 1 milione di prodotti

Dopo il successo della prima edizione, il marketplace globale dà il via, dal 19 al 29 maggio, al secondo appuntamento di promozioni rivolte a tutti gli utenti con offerte fino al 70% di sconto sui migliori articoli

 

Milano 19 maggio 2022 – Tornano per la seconda edizione gli edays di eBay, l'appuntamento atteso da tutta la community del marketplace. Per la bella stagione ormai scoppiata e le temperature che iniziano a salire, con i Fresh Sales edays, eBay propone una serie di offerte su oltre 1 milione di prodotti, per soddisfare bisogni e desideri dei suoi utenti, sia acquirenti che venditori professionali. Molti dei prodotti interessati dalle promozioni sono infatti provenienti da piccole e medie imprese italiane, a riprova del supporto che eBay offre alle PMI del nostro territorio.

 

Da giovedì 19 a domenica 29 maggio, sono tantissime le categorie di prodotto coinvolte nei Fresh Sales edays: dal tech (con smartphone, notebook, televisori, console, videogiochi ed elettrodomestici), all'abbigliamento e accessori, come sneakers, t-shirt e orologi, da casa e giardino con elettrodomestici, bricolage ed arredamento fino ai ricambi per auto e moto, per rifare il look anche alla propria due ruote, mezzo ideale da utilizzare nelle belle giornate.

 

Utilizzando il Coupon "MENO15EDAYS" si potrà usufruire di uno sconto del 15% su un'ampia selezione di prodotti, fino a € 200 anche su prodotti già scontati. Tra i prodotti imperdibili anche la TV Samsung QLed Smart 4K, la console Microsoft XBOX Series S, l'aspirapolvere Dyson Cyclone V10 Animal, lo Styler Dyson Airwrap, il casco Acerbis e molti altri ancora.

 

Supportati da una pianificazione media prevista sia in radio che sui i canali social, gli edays troveranno spazio sulle principali piattaforme a partire dal 19 maggio e attraverso il coinvolgimento dei talent vicini al brand, come Alessandra D'Agostino, Cydonia, Dario Moccia, Passione Motori e Player Inside.

 

Nella prima edizione degli edays, a novembre 2021, durante i 14 giorni di promozione, i prodotti più venduti sono stati gli smartphone (con vendite di uno ogni 80 secondi), seguiti da pneumatici e carrozzeria esterna, console per videogiochi e strumenti per l'acconciatura.

 

"Siamo orgogliosi di rilanciare questa iniziativa per il secondo anno consecutivo, un momento molto importante per tutta la nostra community. Con gli edays, vogliamo proporre tantissime offerte imperdibili su migliaia di prodotti dei migliori brand in grado di soddisfare i bisogni reali dei nostri utenti." - dichiara Martina Colandrea, B2C Commercial Director eBay Italia.

 

Gli edays rappresentano anche un importante strumento di business per migliaia di venditori che utilizzano eBay, che possono così usufruire di una piattaforma unica che si rivolge a milioni di utenti in tutto il mondo. Un progetto che, ancora una volta, mette al centro del marketplace la community di clienti e venditori professionali e le loro necessità.

 



--
www.CorrieredelWeb.it

F1, Leclerc a caccia di Verstappen: l'olandese avanti per il Gp di Spagna, il primo colpo di Sainz in quota a 11,00





F1, Leclerc a caccia di Verstappen: l'olandese avanti per il Gp di Spagna, il primo colpo di Sainz in quota a 11,00

ROMA - Attesa crescente per il Gp di Spagna, sesto appuntamento del Mondiale di Formula 1, con la Ferrari che con il nuovo pacchetto di aggiornamenti rilancia il duello alla Red Bull. L'appuntamento di Barcellona si apre ancora con Max Verstappen e Charles Leclerc protagonisti delle quote, anche se i bookmaker concedono un leggero margine all'olandese. Un altro successo del campione del mondo si gioca a 2,00 su Planetwin365, con il monegasco subito dietro a 2,20. È invece il ferrarista a partire meglio (a 2,00) per la rincorsa alla pole position, per la quale Verstappen si gioca a 2,05; offerta identica, invece, per il podio (1,33) e per il giro veloce (2,15). Al terzo posto virtuale si conferma Carlos Sainz, il cui primo successo in Formula 1 nel gp di casa vale a 11,00, con il podio a 1,70, mentre per Lewis Hamilton - in Spagna dominatore dal 2017 al 2021 - le chance di un'impresa salgono a 23,00 alle spalle di Sergio Perez (16,00), che insieme a Sainz alimenterà la sfida Red Bull-Ferrari. Candidato a sorpresa del gran premio è invece Valtteri Bottas, offerto a 8,75 per il primo podio con l'Alfa Romeo. Nelle scommesse sul Mondiale, intanto, Verstappen (a 1,85) si è portato davanti a Leclerc (2,10) nonostante i 19 punti di vantaggio sul campione del mondo, mentre per il titolo costruttori è corsa alla pari tra la scuderia di Maranello e il team austriaco.


--
www.CorrieredelWeb.it

mercoledì 18 maggio 2022

Misteri in famiglia al Teatro Aurelio


articolo a  cura di Fiorella Cappelli

Quali e quanti misteri possono celarsi in una apparente, normale famiglia generazionale? Cosa sta accadendo all’interno di essa? Tra intrecci e segreti riusciranno i nostri personaggi a scioglierne i nodi e svelarne i misteri? C’è un solo modo per scoprirlo… andare alla rappresentazione “Misteri in Famiglia” il 4 Giugno alle ore 21.00, al Teatro Aurelio, con il Teatro di Formazione Quindi, per la Regia di Manuele Guarnacci. Attori amatoriali, ma uniti da profonda passione per il teatro, si muovono con disinvolta bravura e divertimento per coinvolgere e far divertire il pubblico.

Interno 4: Aperitivo musicale con Gianluca Mei


Sabato 21 maggio alle ore 20.30 aperitivo musicale nel salotto culturale Interno 4 in via della Lungara 44 a Roma. Ospite di Chiara Pavoni, Gianluca Mei, con il suo nuovo album “Di Cani, di Linci e di Felci Selvatiche”. All'evento partecipa anche l'attore Giuseppe Lorin.

Al via il Festival Nazionale della Dieta Mediterraneo. Presentata oggi al Mipaaf la piattaforma per diffondere e salvaguardare il Patrimonio culturale immateriale italiano

AL VIA IL FESTIVAL NAZIONALE DELLA DIETA MEDITERRANEA 

Presentata questa mattina al Mipaaf la piattaforma per diffondere e salvaguardare il Patrimonio culturale immateriale italiano



In occasione dell'anno di Presidenza Italiana del Network delle Comunità Emblematiche UNESCO della Dieta Mediterranea nasce il Festival Nazionale della Dieta Mediterranea: una piattaforma  che vuole diffondere il patrimonio "Dieta Mediterranea", in modo organico e coordinato, dando risalto ai numerosi attori del mondo scientifico, istituzionale e privato che da anni si adoperano per la sua tutela e valorizzazione abbracciando ogni aspetto, dalla dimensione culturale alla valorizzazione delle filiere che attraverso le pratiche agricole virtuose e la tutela delle biodiversità autoctone rappresentano in modo concreto alcuni dei pilastri fondamentali dello stile di vita "Dieta Mediterranea".

Il progetto è stato presentato questa mattina al Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali dal Sindaco di Pollica Stefano Pisani e dalla Presidente del Future Food Institute Sara Roversi. Sono intervenuti il Sottosegretario Gian Marco Centinaio e la Direttrice del Parco Archeologico di Paestum e Velia, Tiziana D'Angelo.

L'ambizione è quella di diventare la più grande iniziativa per sensibilizzare e mobilitare cittadini, giovani generazioni, imprese, associazioni e istituzioni sui temi della Dieta Mediterranea vero nexus tra salute dell'uomo e salute del pianeta, in piena armonia con gli obiettivi dell'Agenda 2030 delle Nazioni Unite e anche grazie al coinvolgimento delle Agenzie UN maggiormente coinvolte (UNESCO e FAO). 

La consapevolezza che la Dieta Mediterranea sia un bagaglio di scienza, saperi tradizionali, competenze e di valori identitari generati da un territorio, e non un mero modello alimentare, è ormai consolidata tra gli addetti ai lavori del settore alimentare, ma, per esprimere tutto il proprio potenziale in termini sociali, economici e ambientali, necessita di ulteriori e costanti azioni culturali, di promozione, disseminazione e ricerca a livello internazionale.

Su questi presupposti è stata pensata una piattaforma nazionale che coinvolga, includa e dia voce alla società italiana attraverso programmi formativi, convegni, seminari, workshop, mostre, spettacoli, presentazioni di libri, documentari e molto altro ancora rivolte alle scuole, alla comunità scientifica, alla società civile, agli operatori culturali ed a quelli delle filiere agroalimentari. 

Il calendario comprenderà anche iniziative organizzate direttamente dal Centro Studi e dal Museo Vivente della Dieta Mediterranea, eventi di rilevanza nazionale e numerose iniziative realizzate con il contributo delle amministrazioni cittadine e delle università.


Nel dettaglio:

 

    26 al 29 Maggio -  DMED - Salone della Dieta Mediterranea a Capaccio Paestum, evento inserito all'interno dell' EU AgriFood Week, organizzata dal Future Food Institute, in collaborazione con la Rappresentanza della Commissione Europea in Italia  in programma dal 19 al 29 maggio in regione Campania

    Maggio - Novembre - Animazione digitale e valorizzazione di tutti gli eventi che si candideranno in palinsesto

    Agosto - iniziative sul territorio della Comunità Emblematica promosse dal Museo della Dieta Mediterranea di Pioppi (Pollica, SA)

    11-16 Novembre - Evento conclusivo a Pollica in occasione dell'anniversario

Evento istituzionale presso la sede del Centro Studi Dieta Mediterranea a celebrazione e conclusione dell'anno di coordinamento che prevede l'invito e l'ospitalità delle rappresentanze delle Comunità Emblematiche l'ospitalità. L'occasione sarà riconosciuta come un momento di strategica importanza in quanto sarà sottoscritta da tutte le Comunità Emblematiche della DM europee l'accordo di partenariato per l'entrata ufficiale nel GECT Dieta Mediterranea. 

 

"Il 2022, anno in cui l'Italia presiede il network delle Comunità Emblematiche UNESCO, assume un'importanza cruciale nella diffusione dello Stile di Vita Mediterraneo e nell'ulteriore rafforzamento della leadership nella costruzione di relazioni e scambi tra le comunità rappresentative della Dieta Mediterranea e il resto della comunità internazionale, dichiara Stefano Pisani che spiega: Oggi la diffusione del patrimonio deve avvenire attraverso la rete e le reti e deve necessariamente vedere coinvolti tutti gli stakeholder in modo corale anche al fine di accrescere il valore aggiunto delle produzioni alimentari capaci di interpretare appieno l'identità ed il "saper fare" mediterraneo".

Questo deve anche essere l'anno nel quale il Patrimonio UNESCO Dieta Mediterranea compie un ulteriore passo in avanti, arrivando finalmente ad essere concepito, sperimentato e valorizzato come modello di sviluppo per il futuro del nostro pianeta, prima delle aree marginali e poi successivamente del Paese.

Lo Stile di Vita Mediterraneo è produzione di cibo sostenibile, è politica sanitaria, è salvaguardia della biodiversità, è lotta al dissesto idrogeologico, è turismo, cultura, è in una parola un ecosistema in equilibrio.

"Il Festival si fa dunque strumento di ricerca di buone pratiche e di diffusione di innovazione per il benessere dell'individuo e includerà programmi di formazione e iniziative didattiche volte a diffondere il patrimonio partendo dalla scuola per coinvolgere l'intera società civile. Azioni concrete volte ad incoraggiare stili di vita sani, valorizzandone anche gli aspetti culturali, ecologici e di inclusività sociale, dichiara Sara Roversi, Presidente del Future Food Institute, che spiega: il piano per la Transizione Ecologica del MITE ed il piano di Rigenerazione della Scuola del Ministero dell'Istruzione hanno tracciato chiaramente il percorso che l'Italia deve intraprendere e la "Dieta Mediterranea" è un vera risorsa non ancora valorizzata appieno. Per questo motivo una delle iniziative promosse durante quest'anno di presidenza della Comunità Emblematica italiana è stato proprio focalizzato nel portare un orto della Dieta Mediterranea nell scuole."

La realizzazione di questo ambizioso percorso è stato possibile grazie alla collaborazione organica della rete di attori pubblici e privati coinvolti con il Mipaaf e il Governo italiano, i quali con convinzione hanno fornito il supporto politico e istituzionale necessario. Fin dal riconoscimento, undici anni fa, della Dieta Mediterranea quale Patrimonio immateriale dell'Umanità UNESCO, l'Italia, grazie al Comune di Pollica, unico rappresentante istituzionale attivo, della Comunità Emblematica riconosciuta, è stato l'attivatore, il catalizzatore e il promotore di quella che oggi è una rete internazionale universalmente riconosciuta; facendosi carico di numerose iniziative essenziali per la diffusione e la salvaguardia del patrimonio comune tra cui: sostenere la realizzazione del nuovo sito congiunto delle comunità emblematiche; organizzare il protagonismo del patrimonio "Dieta Mediterranea" garantendo la partecipazione ai rappresentanti di tutte le comunità. 

World Burger Day: per gli italiani vince la tradizione con un twist innovativo_HelloFresh

WORLD BURGER DAY:

PER GLI ITALIANI VINCE LA TRADIZIONE CON UN TWIST INNOVATIVO

 

In occasione del giorno dedicato al panino più amato del mondo, HelloFresh rivisita un grande classico proponendo un mix di ingredienti gustoso ed equilibrato

Milano, 18 maggio 2022 – Il 28 maggio si celebra il World Burger Day, la giornata mondiale dedicata al piatto simbolo della cultura dello street food, che oggi si è evoluto dando vita a molteplici combinazioni di gusto in grado di soddisfare i palati più esigenti. Anche gli italiani, sempre più alla ricerca di nuove ispirazioni e sapori da mixare, si sono lasciati conquistare dal burger e lo hanno introdotto nella quotidianità.

Lo sa bene HelloFresh, il rivoluzionario servizio di box ricette a domicilio, che ha voluto indagare - grazie a una survey veicolata su You Gov Italia[1]- il rapporto e le preferenze degli Italiani con questo piatto così amato e popolare.

Creatività è la parola d'ordine più importante per un'ampia fetta del campione; infatti, il 47% ha imparato a considerare il burger un piatto gourmet grazie anche all'incredibile varietà di versioni in cui può essere declinato. Non solo icona moderna proposta con ricette innovative, il burger è considerato da 2 italiani su 3 anche un piatto equilibrato dal punto di vista nutrizionale, purché si calibrino con cura gli ingredienti utilizzati nella sua preparazione.

Ma quali sono gli ingredienti più amati? La survey ha altresì indagato i must-have della versione perfetta, 4 ingredienti immancabili, in aggiunta al bun e al burger stesso. Per il 69% del campione, il formaggio è in cima alla lista, seguito da insalata fresca (scelta dal 64%) e dalle salse (preferite dal 63% e molto popolari soprattutto per chi ha meno di 44 anni). Tra le verdure must spiccano i pomodori (selezionati dal 55% degli intervistati). I dati confermano l'orientamento degli italiani nel preferire sapori freschi e genuini.

Infine il burger è vissuto come un piatto di origine ed ispirazione straniera dal 59% degli intervistati: il prodotto ideale per esplorare nuove combinazioni di gusto, ispirate ai paesi del mondo e alle loro tradizioni gastronomiche.

Per celebrare il World Burger Day il culinary team di HelloFresh ha creato una ricetta che permetterà di sperimentare e scoprire nuovi sapori per espandere il proprio repertorio culinario; un piatto delizioso e bilanciato da poter condividere con famiglia ed amici: "Salamella burger con maionese BBQ e patatine gratinate al formaggio".

Si tratta di una ricetta speciale che con un twist creativo, che rende omaggio al burger del principio, una versione con salsiccia, inventata dal cuoco originario di Amburgo Otto Kuasw.

Una gustosa salsiccia rosolata con olio e mix di spezie asiatiche, accompagnata da insalata e pomodori a fette, è la farcitura ideale per il bun, contornato da patate arrosto al formaggio. Una soluzione veloce e sfiziosa, perfetta per una serata in famiglia o con gli amici.

Una proposta squisita e facilissima da preparare perché, come tutte le ricette di HelloFresh, arriverà direttamente a casa nella box con tutti gli ingredienti pre-porzionati nelle giuste quantità, in modo anche da evitare gli spechi alimentari. In aggiunta nella box, anche una scheda di illustrata che guiderà nella preparazione in 6 semplici step da realizzare in soli 30 minuti.

La ricetta speciale per il World Burger Day è una delle 13 nuove proposte che ogni settimana HelloFresh inserisce all'interno dei 4 menù disponibili (Famiglia, Carne & Pesce, Vegetariano e Conta-Calorie) per trovare sempre nuove idee ed ispirazioni di sicuro successo.

"Con il nostro servizio vogliamo ispirare gli utenti con ricette gustose ed equilibrate da realizzare sempre con ingredienti di qualità, di stagione e prevalentemente approvvigionati da produttori locali. – dichiara Marine Faurie, Managing Director & Chief Marketing Officer di HelloFresh Italia. "Abbiamo a cuore il valore del tempo, per questo vogliamo fornire soluzioni pratiche per la vita di tutti i giorni, che possano aiutare a pianificare online, sul nostro sito o app, senza stress i menù settimanali e guidare a realizzare in velocità cene deliziose, perfette per momenti di condivisione e spensieratezza in famiglia. Il tutto all'insegna della creatività, della fantasia e della totale flessibilità perché è possibile gestire con facilità gli ordini e la consegna delle box, ad esempio mettendo in "pausa" il servizio, aggiungendo porzioni o cambiando la data di consegna. Per il burger day vogliamo mettere in tavola la semplicità, dimostrando che bastano pochi passaggi per realizzare un piatto che svolta la serata".

FATTI, NON FAKE! Il web magazine di Federchimica contro i falsi miti sulla chimica e i suoi prodotti

FATTI, NON FAKE!
Il web magazine di Federchimica contro i falsi miti sulla chimica e i suoi prodotti

Milano, 18 maggio 2022 – Siamo sicuri che naturale sia sempre meglio di sintetico, che una sostanza sia pericolosa a prescindere dalla sua quantità e che, in generale, sia meglio vivere senza chimica?
Sono davvero tanti i falsi miti che riguardano la chimica: il più delle volte le nostre convinzioni al riguardo sono fondate fake news, proclami allarmistici, leggende metropolitane.

Per conoscere la chimica più da vicino Federchimica ha creato Fatti, non fake! il web magazine oggi completamente rinnovato nei contenuti e nella veste grafica.

La chimica, come scienza e come settore produttivo, ha contribuito in modo sostanziale al progresso e al miglioramento della qualità della nostra vita.  Fatti non fake! è un contenitore multimediale per dare informazioni corrette, con solide basi scientifiche, espresse però con linguaggio semplice e chiaro anche per i non addetti ai lavori: un luogo interessante per chi preferisce capire, andando oltre i luoghi comuni.

I messaggi sono semplici, brevi e accompagnati sempre da ulteriori fonti di approfondimento. I post sono classificati nelle categorie Forse non sai... - Falsi miti - La chimica è...e organizzati in rubriche in cui, di volta in volta, si raccontano i prodotti della chimica nelle loro più svariate applicazioni: prodotti per la casa, l'alimentazione, la salute, l'igiene, l'ambiente, l'agricoltura, la bellezza e così via.

Extreme Networks Connect: la roadmap di Extreme è proiettata sul futuro del networking

Extreme Networks Connect: la conferenza sarà una finestra spalancata sul presente e sul futuro del networking

Milano, 18 maggio 2022 - Extreme Networks annuncia il programma della conferenza annuale Extreme Connect, che si terrà a Nashville nel Tennessee dal 6 al 9 giugno 2022. Il 7 giugno ci sarà una sessione virtuale dal vivo per gli utenti remoti, mentre tutti i contenuti saranno disponibili on-demand.

Le 25 sessioni spalancheranno una finestra sul presente e sul futuro del networking attraverso la presentazione della roadmap Extreme e un'analisi delle tecnologie di rete: il portafoglio delle soluzioni cloud, le future generazioni Wi-Fi e le soluzioni universal wireless, e l'integrazione tra Wi-Fi e 5G. Il programma verrà completato da sessioni specifiche su alcuni settori industriali verticali.

Le cinque sessioni principali saranno:

·     La tecnologia al servizio dello sport professionistico
L'esperienza delle leghe sportive professionistiche statunitensi nell'utilizzo della tecnologia Wi-Fi a supporto della fruizione dello spettacolo da parte dei tifosi e dei servizi all'interno dell'impianto, come la biglietteria elettronica e gli acquisti. Tra i relatori, esponenti del NASCAR e della NFL.

·     Le future generazioni del Wi-Fi aziendale e il Wi-Fi 7
Il futuro del Wi-Fi è lo spettro a 6 GHz, che oggi è disponibile in molti paesi grazie al Wi-Fi 6E. Il Wi-Fi 7 è la prossima generazione del Wi-Fi basata sulla superstrada a 6 GHz, e offre funzionamento multi-link (MLO) e modulazione 4K QAM. Relatore, David Coleman.

·     Proteggere l'architettura della Infinite Enterprise
Con l'evoluzione delle reti e l'adozione del cloud da parte delle aziende, l'approccio Extreme alla sicurezza a più livelli per reti cablate, wireless, SD-WAN e unified fabric migliora la protezione della rete, degli utenti e dei dati.

·     Wi-Fi e 5G: è possibile andare d'accordo?
Una prospettiva sull'evoluzione della connettività al di là dei miti e del clamore intorno al 5G, e un'analisi razionale delle realtà tecniche e commerciali che le aziende dovrebbero considerare quando si tratta di Wi-Fi e 5G.

·     I segreti di un progetto IT di successo
Il punto di vista dei consulenti IT sui progetti IT di maggior successo: come si strutturano i contratti, si definiscono le aspettative, si selezionano i fornitori e si gestiscono i bandi di gara.

Gli altri relatori di spicco: Zeus Kerravala, fondatore e principal analyst di ZK Research; Bob Laliberte, principal analyst di ESG; Camille Mendler, chief analyst di Omdia; Fred Olsson, responsabile del product management di Broadcom; e Mike Toussaint, senior analyst di Gartner.


 

Informazioni su Extreme Networks

Extreme Networks sviluppa soluzioni di rete che permettono a tutti noi di progredire, spingendo in avanti i confini della tecnologia e sfruttando machine learning, intelligenza artificiale, analisi e automazione. Oltre 50.000 clienti usano le nostre soluzioni di rete end-to-end, basate sul cloud, e si affidano ai nostri servizi e al nostro supporto per accelerare la trasformazione digitale e realizzare i propri obiettivi di business.

Salute. Rivoluzione vaccinale in arrivo per i pazienti diabetici. Nuove linee guida e proposte operative per una maggiore prevenzione

Ogni anno i pazienti affetti da diabete sono vittime di virus influenzali e altre infezioni che aumentano la morbilità e il rischio di mortalità. I vaccini, che riducono drasticamente questi effetti, sono però ancora sottoutilizzati

Rivoluzione vaccinale in arrivo per i pazienti diabetici. Nuove linee guida e proposte operative per una maggiore prevenzione

"In Lombardia, su circa 400mila pazienti diabetici, il 40% circa è vaccinato contro l'influenza, meno del 15% contro il meningococco e lo pneumococco, meno del 2% per l'Herpes Zoster. Queste cifre espongono la popolazione fragile a nuovi rischi, insufficienza respiratoria, ricoveri, decessi" sottolinea il Prof. Paolo Fiorina, Professore Ordinario di Endocrinologia, Università degli Studi di Milano


LA FUNZIONE DEI VACCINI NEL PROTEGGERE I PAZIENTI FRAGILI – Durante la pandemia, i pazienti fragili hanno dimostrato di essere particolarmente predisposti a infezioni, polmoniti, ricoveri ospedalieri e mortalità. Da questi dati è emersa la necessità di spingere sul fronte dell'accesso di tali pazienti alle vaccinazioni, da quella contro il Covid-19 a quelle contro altri agenti patogeni, quali pneumococco, virus influenzale, meningococco ed Herpes Zoster, allo scopo di ridurre morbilità e mortalità.


GLI STATI GENERALI E UN NUOVO MODELLO DI PREVENZIONE - L'Università degli Studi di Milano sabato 14 maggio ha ospitato gli "Stati Generali delle vaccinazioni del soggetto fragile/cronico in Lombardia: dalle linee guida alle proposte operative", di cui è stato responsabile scientifico il Prof. Paolo Fiorina, Professore Ordinario di Endocrinologia, Università degli Studi di Milano e Direttore Endocrinologia Ospedali Sacco-Fatebenefratelli. Obiettivo dell'iniziativa è proporre un confronto tra clinici di diverse discipline e rappresentanti della Regione Lombardia per lanciare una nuovo modello di prevenzione, senza barriere burocratiche e con un accesso preferenziale per i pazienti fragili, a partire da quelli diabetici.

"Si parla di Stati Generali perché è la prima volta che specialisti di diverse discipline ed esponenti della Regione si sono seduti attorno a un tavolo per trovare delle soluzioni per tutelare la salute dei pazienti diabetici – evidenzia il Prof. Paolo Fiorina – Serve una campagna di prevenzione seria e di lungo periodo, che guardi al prossimo decennio con l'obiettivo di ridurre ricoveri e mortalità. Abbiamo proposto alla Regione soluzioni come la riattivazione degli hub, il coinvolgimento dei Medici di Medicina Generale e delle farmacie, la creazione di centri ad hoc all'interno degli ospedali per vaccinare i pazienti fragili. Il Covid ha dimostrato gli effetti infausti che un'infezione può avere su questi soggetti e la prevenzione che può esercitare la vaccinazione, per questo dobbiamo cogliere la lezione per il futuro".

DIABETE, UNO SCENARIO PREOCCUPANTE - Il diabete mellito di tipo 2 è una delle patologie croniche che colpiscono maggiormente la popolazione italiana. L'Istat stima che nel 2016 oltre 3 milioni di persone siano state affette da questa patologia, cioè il 5,3% dell'intera popolazione. Una cifra a cui va aggiunto il "sommerso" di coloro che non sanno di essere affetti dalla malattia e che probabilmente è aumentato per gli effetti negativi sullo stile di vita della pandemia. Intervenire su questa popolazione risulta essenziale: oltre al vaccino contro il Covid-19, per il quale le autorità sanitarie raccomandano anche di effettuare la quarta dose, l'obiettivo è aumentare la somministrazione degli altri vaccini disponibili: antinfluenzale, pneumococcico, contro l'Herpes Zoster, contro il meningococco, senza dimenticare tutti i richiami delle vaccinazioni che vengono effettuate nel corso dell'età pediatrica.

"L'immunità cellulare nel paziente diabetico è alterata, quindi infezioni come meningococco o pneumococco possono provocare una polmonite molto severa – prosegue il Prof. Paolo FiorinaAnche infezioni non particolarmente gravi, come l'influenza, possono provocare infarto miocardico, insufficienza respiratoria, sequele batteriche che si inseriscono sull'infezione originale aumentando a dismisura il rischio di ospedalizzazione e di esiti peggiori. Per capire l'impatto che può avere la prevenzione, è sufficiente analizzare un parametro relativo alla sopravvivenza intraospedaliera di pazienti diabetici con la glicemia elevata, sopra i 180: in questi casi, la mortalità intraospedaliera da infezioni respiratorie può arrivare anche al 60-70%. Si intuisce la drammaticità della mancata vaccinazione, con la mortalità che ha valori quasi doppi".

I NUMERI "DESOLANTI" DEI VACCINI – "Ad oggi, i numeri dei vaccini nei pazienti diabetici sono desolanti – aggiunge il Prof. Fiorina – In Lombardia, su circa 400mila pazienti diabetici, il 40% circa è vaccinato contro l'influenza, meno del 15% contro il meningococco e lo pneumococco, meno del 2% per l'Herpes Zoster. Queste cifre espongono a periodiche epidemie di diverse infezioni, con conseguenti complicanze, casi di insufficienza respiratoria, ricoveri, decessi".




--
www.CorrieredelWeb.it

lunedì 16 maggio 2022

Catania: Licenziamenti al Bellini, vittoria sindacato Fsi-Usae: "Tutti assunti i lavoratori dopo 3 anni di battaglie"

Sono stati ricollocati i lavoratori licenziati dal cambio appalto di custodia e portierato all’istituto musicale “V.Bellini”. Gli 8 lavoratori che erano stati licenziati ingiustamente 3 anni fa, sono stati riassunti da una società che opera nella vigilanza.

Oggi pomeriggio si è svolta la riunione decisiva convocata dal Centro per l’Impiego di Catania su richiesta della Fsi-Usae per discutere sulle ultime vicende riguardanti i lavoratori licenziati. Durante l'ultimo incontro del 28 aprile scorso, sempre al Centro per l’impiego, la ditta Security Service si era dichiarata disponibile al riassorbimento di sette unità di personale ma la Fsi-Usae si è trovata in forte disaccordo sulla richiesta avanzata da alcune Organizzazioni Sindacali di far assumere i lavoratori dell’attuale ditta uscente con affidamento temporaneo ANCR anziché i lavoratori licenziati tre anni fa.

A darne notizia la Fsi-Usae che festeggia il risultato ottenuto. "Siamo soddisfatti, la riassunzione è stata sempre la nostra rivendicazione – dichiarano Calogero Coniglio e Maurizio Cirignotta – che garantisce i diritti di questi lavoratori". L’accordo è stato raggiunto oggi nella sede del Centro per l’Impiego, alla presenza del direttore la dott.ssa Salvatrice Rizzo, responsabile del servizio X del Centro per l’impiego di Catania che ha presieduto la riunione. Hanno preso parte all’incontro la dott.ssa Seminara direttore dell’istituto musicale Bellini, il responsabile della ditta uscente ANCR che aveva avuto un affidamento diretto temporaneo, il responsabile della ditta aggiudicataria del bando di gara, in cui è stata inserita una clausola per “10 dipendenti aventi diritto” per i servizi custodia e portierato, la ditta Security Service di Acireale, le organizzazioni sindacali.

La Security Service, giorno 23 maggio procederà alla loro assunzione e contestualmente si insedierà al Bellini. Sarà applicata, così come chiedeva la Fsi-Usae, la clausola di salvaguardia prevista dal contratto collettivo nazionale di riferimento nei casi di cambio di appalto.

I lavoratori in questione, tre anni fa, persero il posto quando la gestione del servizio di custodia e portierato all’istituto Bellini passò alla Pubbliservizi. Ecco che dopo una lunga vertenza, seguita dalla Fsi-Usae, in 8 torneranno al Bellini con regolare contratto.

"Naturalmente vigileremo sull’operato dell’azienda. Per noi della Fsi-Usae – chiarisce Coniglio – si tratta di un bel risultato. Nessun tono trionfalistico, ma la consapevolezza di una vittoria conseguente a una vertenza molto dura con le istituzioni. Un’importante vittoria del sindacato ma soprattutto dei lavoratori, della loro determinazione nel difendere la propria dignità, il proprio salario, il proprio posto di lavoro. Si tratta anche di una vittoria del nostro sindacato che ha sempre lottato con loro e si è impegnato tenendo alta l’attenzione sul destino di questi 8 lavoratori. Abbiamo fatto pressione in maniera continua tramite diffide, denunce, comunicati stampa, incontri con il Sindaco Pogliese, dirigenti di Città Metropolitana, dell’istituto musicale “bellini”, della Prefettura, del Centro per l’Impiego, con Assessori del Comune di Catania, sit-in a oltranza, e un rapporto costante con i lavoratori. Non abbiamo sentito presenti tutte le forze politiche su questa battaglia".

"Una vicenda particolarmente intricata, che ancora una volta sottolinea la debolezza dei lavoratori degli appalti. Questa vittoria è stata possibile solo grazie all’unità di intenti tra lavoratrici, lavoratori e sindacato. Infatti, la loro determinazione nel non voler accettare un ingiusto licenziamento, il supporto della Fsi-Usae, hanno permesso di gestire al meglio 3 anni di situazioni spinose. Esprimiamo soddisfazione per l’intesa raggiunta che sancisce e ribadisce l’importanza dell’applicazione della clausola sociale. Detto ciò e felici di quanto ottenuto diciamo basta a un sistema fallimentare che costringe i lavoratori a subire bassi salari, precarietà e assenza di diritti. Ritorneremo in piazza a far valere le nostre ragioni e sosterremo ogni iniziativa di lotta che i lavoratori e le lavoratrici di ogni settore vorranno intraprendere", conclude il sindacato.

Fsi-Usae, ormai da diverso tempo, ha deciso di attaccare frontalmente il sistema degli appalti basato solo sullo sfruttamento e sul risparmio. Saremo sempre a fianco dei lavoratori affinché i comportamenti nelle aziende siano basati sui principi di umanità, rispetto, correttezza e lealtà, fattori determinanti per il buon funzionamento del lavoro e il miglioramento dei servizi resi.

                                                                                                                                 MCV   

mercoledì 11 maggio 2022

MODELLE CURVY: GRANDE SUCCESSO A PALAZZO CIGOLA MARTINONI ALLA SFILATA “QUANDO LA MODA SPOSA IL MATRIMONIO”

MODELLE CURVY: GRANDE SUCCESSO A PALAZZO CIGOLA MARTINONI ALLA SFILATA "QUANDO LA MODA SPOSA IL MATRIMONIO"

 

BRESCIA – Sono sempre più richieste le modelle curvy alle sfilate di moda. Proprio in questi giorni, a Palazzo Cigola Martinoni, a Cigole in provincia di Brescia, si è svolta una meravigliosa sfilata di moda organizzata da Monica Foglia, wedding planner con la collaborazione di Let's Party maggic e OverMind web tv. Il titolo è stato "Quando la moda sposa il matrimonio". Una giornata densa e molto applaudita. Oltre alle regular model, in passerella anche le curvy model Francesca Angelo, Barbara Braghin, Debora Jessica Tufano e Alessandra Peluso. Le curvy hanno indossato gli abiti da sposa di Carla Rubino dell'atelier Preziosa e Unica; gli abiti messi a disposizione dall'associazione Gpl; i gioielli di Consuelo Otoni; e i gioielli di Loredana De Cecco. "Il progetto è nato piano, piano – spiega Carla Rubino -. Mi ha contattato Monica Foglia per farmi conoscere questa nuova realtà. E io, anche se ho il mio atelier a Lissone, a Monza Brianza, ho accettato l'invito e con piacere ho scelto di fare questa nuova esperienza. E come al solito ho proposto di portare le mie modelle curvy. Quindi in passerella hanno sfilato venti regular model e quattro curvy model. Abbiamo quindi dimostrato che, in tutte le età, e in tutte le forme, le donne possono essere belle, preziose e uniche. Ormai con le modelle curvy siamo diventate una famiglia, infatti appena si presenta l'occasione si prestano volentieri e io sono felicissima di dimostrare al mondo quanto possa essere bella una donna curvy anche se non è una taglia standard. Anzi vanno valorizzate per quelle forme che soltanto loro possiedono. Ringrazio anche Monica Foglia per la sua disponibilità e grande professionalità". Durante la mattinata si è svolto uno shooting fotografico all'interno del palazzo e nel pomeriggio la sfilata di moda. L'evento è stato presentato da Aurora Begni e Jacques Avella. E' stato impreziosito dal sax di Virgilio Montorio; e dal dj Mike Comincini. Ospiti Alessandro Arrighini e Fiorella con le loro acrobazie. Hanno pettinato le modelle Christian Giardullo, Carlotta Schiavolin, Martina Sironi, e Suranga Gunamunig. Al trucco ci hanno pensato Linda Busi, Ippolita Rinaldi, Federica Gabusi, Martina Marini, e Valentina De Rosa. Ad immortalare il tutto i fotografi Ettore Tagliabue, Roberto Tabbia, Roberto Meneghin, Simona Pompei, Giustino Fani, e
Maurizio Raneri; e i videomaker Mirko Maserati e David Coloma. Hanno collaborato Katia Cosplay Designer, Anna Salvigni, Caterina Sartoretto, Carla Rubino dell'atelier Preziosa e Unica con la sua assistente Tiziana Vassallo, Tiziana Di Meo, Gianni Puglisi, Mariana Ventimilla,
Associazione Gpl, Loredana di Cecco di Linea 9 Gioielli, Consuelo Otoni delle Gioie di Consuelo,
Chiara Ferriolo, Baci di Dama, Chiara Moscatelli, Dolci Capricci, Caterina Oprandi, Dolci Voglie,
Torte, Chiara Ferriolo per le scarpe.

 




--
www.CorrieredelWeb.it

lunedì 9 maggio 2022

Quarta dose di vaccino anti Covid-19: come valutare se farla? Da Cerba HealthCare il nuovo test IGRA che rileva la risposta immunitaria delle cellule T memoria

Quarta dose di vaccino anti Covid-19: come valutare se farla?

Da Cerba HealthCare il nuovo test IGRA che rileva la risposta immunitaria delle cellule T memoria

Il Prof. Francesco Broccolo, virologo e direttore scientifico di Cerba HC Italia: «Con un semplice prelievo del sangue è possibile valutare quanto si è protetti dagli effetti severi della malattia. Vaccinati e guariti possono dunque avere un valido supporto per fare scelte consapevoli per la propria salute».

 

Al via un nuovo servizio dedicato a tutte le persone vaccinate oppure guarite da Covid-19 che vogliono conoscere il proprio grado di protezione dal virus. A proporlo è Cerba HealthCare Italia, che nei suoi centri mette a disposizione un test innovativo chiamato IGRA (Interferon Gamma Release Assay), che valuta la risposta immunitaria delle cellule T memoria che hanno un ruolo chiave nel ridurre la severità del Covid-19.

A parlarne è il Prof. Francesco Broccolo, virologo e direttore scientifico di Cerba HealthCare: «L'allerta sul fronte Covid deve essere mantenuta alta e, dato anche il graduale allentamento delle restrizioni, sta a ognuno di noi prendere le decisioni più opportune per tutelare la propria salute. Ecco perché Cerba HealthCare ha sviluppato un servizio ad hoc che aiuta a fare scelte consapevoli in merito alla quarta dose vaccinale, che al momento è raccomandata solo per gli over-80 e alcune categorie di pazienti fragili. Tutte le altre persone che sono in dubbio sull'utilità o meno di un richiamo possono ricevere, tramite lo screening immunologico offerto da Cerba, utili indicazioni sull'effettiva copertura delle dosi già ricevute e sul proprio grado di protezione rispetto agli effetti gravi dell'infezione da SARS-CoV-2».

 

Ogni individuo infatti risponde diversamente alla vaccinazione anti Covid-19 in base a fattori eterogenei (assetto genetico, immunodepressione, patologie autoimmuni, tipologia di vaccino). Nei centri Cerba HealthCare è possibile effettuare un test per valutare gli anticorpi neutralizzanti protettivi verso le infezioni da SARS-COV2e il nuovo test IGRA che misura i linfociti T della memoria per valutare l'efficacia della protezione contro la malattia e l'infezione stessa.I due test si combinano per definire i soggetti cosiddetti "no responder" o che comunque sono ad alto rischio di infezioneda SARS-CoV-2 o di sviluppare la malattia.  Per effettuarli basta un semplice prelievo del sangue.

È sempre Francesco Broccolo a spiegare perché il nuovo test è candidato a diventare un'arma importantissima di prevenzione e tutela della salute: «In seguito a un'infezione o alla vaccinazione si creano specifiche cellule della memoria in grado di attivarsi in caso di incontro con il patogeno. Mentre gli anticorpi prodotti hanno il ruolo di neutralizzare il virus prima che entri nelle cellule, le cellule T hanno il compito di riconoscere ed eliminare le cellule infettate dal virus. Per questa ragione, pur non prevenendo la malattia, queste componenti sono fondamentali per ridurne la severità».

Inizialmente, però, non si era capito se le cellule T "funzionassero" anche contro le nuove varianti del Coronavirus, e soprattutto non era disponibile un test per misurarne la risposta. Ora, grazie alla ricerca scientifica, le cose sono cambiate: «Gli ultimi studi fanno ben sperare sulla prospettiva di una durata a lungo termine dell'immunità al virus indipendentemente dalla variante incontrata – conferma Broccolo – e parallelamente è stato sviluppato l'IGRA test che Cerba HealthCare propone. Il suo principio si basa sulla misurazione delrilascio di interferone gamma (IFN-γ) a seguito del contatto con il pool di antigeni spike di SARS-CoV».

 

Il test IGRA consente quindi una valutazione più completa della risposta immunitaria dopo un'infezione da SARS-CoV-2 o la vaccinazione (soprattutto in caso di basso titolo di anticorpi neutralizzanti), ed è un importante strumento a disposizione in particolare di chi è più esposto ai rischi della Covid-19, come i pazienti in trattamento con farmaci immunosoppressivi, che sono sottoposti a terapie oncologiche o che presentano immunodeficienze congenite o acquisite (infezione da HIV, necessità di dialisi ecc).

 


 

Cerba HealthCare Italia – Parte di un gruppo internazionale dedicato alla diagnostica ambulatoriale e alle analisi cliniche presente in 16 nazioni, Cerba HealthCare Italia è specializzata nei settori dei laboratori analisi, medicina dello sport, medicina del lavoro, radiologia, poliambulatori e service lab. Nel nostro Paese conta oltre 1.850 addetti, più di 440 tra centri medici e di prelievo, 23 laboratori. Ogni anno esegue più di 25 milioni di esami e offre i suoi servizi a oltre 6 milioni di pazienti. 




--
www.CorrieredelWeb.it

GABRIELE , IL DIRETTORE DELL’HOTEL PIÙ FAMOSO DI TIK TOK . L’INTERVISTA


RIMINI -  Oggi con le interviste curiose facciamo tappa nel vasto mondo dei social . In particolare sul “nuovo” Tik Tok .  Tra i tantissimi che popolano la piattaforma mi imbatto qualche settimana fa in questo ragazzo , si chiama Gabriele o meglio “Avocado Gabb” . Una marea di follower ( più di 500 MILA SEGUACI )  al suo seguito , un viso acqua e sapone , linguaggio semplice e diretto , una simpatia disarmante , degli occhi furbi ed espressivi . Insomma un vero e proprio personaggio . Di questo ventenne non si sa tanto , e allora mi incuriosisco e decido di chiedere una concessione di intervista . Eccoci al dunque allora!  Non ama molto il suo cellulare e solo per questo ho atteso un po’ , ma si sa che le vere star si fanno attendere . 


* Benvenuto Gabriele  e grazie per aver accettato la nostra intervista. Ti va di raccontare ai nostri lettori chi sei e cosa fai nella vita?


-Grazie a voi e a tutte le persone che ci stanno leggendo! Sono Gabriele, ho 21 anni e vivo e lavoro nell'albergo della mia famiglia


* Ti abbiamo conosciuto tutti grazie al tuo profilo di Tik Tok che è un grande successo di follower e anche pieno di dietro le quinte di ciò che accade in un albergo . Com’è nata l’idea di parlarne  al tuo pubblico? 


-Come la maggior parte dei i ragazzi della mia età mi piace condividere la mia realtà, anche se è un pó diversa dalle altre


* Spiega in poche parole TikTok ad una persona che non conosce questo social. 

-In tre parole: confronto, inclusività, novità


* In pochissimo tempo sei riuscito a raggiungere più di 500 k  ( follower) , qual è stato il segreto per farti amare così tanto dal tuo pubblico? 


-Credo che il segreto sia nella sincerità e genuinità dei miei video. Amo lavorare in un albergo ed amo farlo con la mia famiglia. Credo che questo traspaia agli occhi di chi mi guarda. Le persone si rendono conto che, dietro ad ogni sorriso ed ogni cosa che vedono, è tutto vero


* Su TikTok sei famoso per vari trend tra cui “Cosa rubano o come lasciano le loro camere i clienti dell’albergo in cui lavori e realizzi i tuoi video virali ”. Come scegli i contenuti da pubblicare su TikTok? Hai una strategia?


-Pubblico ció che giornalmente mi capita. Non ho alcuna strategia, se non che in un albergo le cose da fare e da raccontare non mancano mai!


* Quali consigli daresti ad una persona che vuole provare oggi ad iscriversi su questa piattaforma e avere successo come te ?


-Essere se stessi. Tutti siamo unici e pieni di punti di forza, ognuno a modo proprio. 


* Quali sono le soddisfazioni più grandi che ti regala questo social e la tua community?


-I sorrisi della gente che mi segue e sapere che c'è sempre qualcuno per me. Abbraccerei tutte le persone che mi seguono, ad una ad una, per fargli capire quanto sono importanti per me. 


* Tu definisci il tuo Hotel “ il più famoso di Tik Tok “ ma non sappiamo esattamente quale esso sia tra i tanti che popolano la tua zona . È una scelta strategica per alzare la curiosità !? O per non essere invasi da fan e curiosi ? 


-Il nome del mio albergo è segreto.  Non ho mai voluto dirlo per farmi pubblicità.

Sono sui social perchè mi piace davvero condividere quel che faccio, non per ottenerci un guadagno.


* immagino che tra il lavoro di direttore e quello di Tik Toker tu abbia poco tempo per vivere la tua vita da ventenne . Ne soffri un po’ ? 


- Tutto è una mia scelta e non ne soffro, cerco di equilibrare tutto. Bisogna ricordarsi delle cose che contano davvero,come la famiglia e il lavoro.


* un ultima battuta . Tanti amici o meglio pochi e buoni ?


- Pochi, e che non rubino il set di cortesia dagli alberghi! 😂


Marco Nicoletti Comunication copyright © 2022 



 

venerdì 6 maggio 2022

Risonanze di arti nello spazio culturale Interno 4


Una nuova serata d’arte con l’associazione culturale Da Ischia l’arte domenica 8 maggio alle ore 18.30 nello spazio culturale Interno 4, in via della Lungara 44 a Roma. La rassegna a cura di Flora Rucco con la conduzione di Chiara Pavoni vede la partecipazione della poetessa Angela Maria Tiberi, presidente della sede Italia DILA, e di Lucia Fusco, vicepresidente sede Italia DILA. In mostra le opere delle pittrici Angela Rucco e Gianna Formato.

mercoledì 4 maggio 2022

Licata, S.Angelo patrono Martire della città marinara

Una storia di fede ma anche di martirio quella di S.Angelo Carmelitano patrono di Licata . Nato in Gerusalemme da un parto gemellare da una famiglia ebrea poi convertitasi al cristianesimo. La scelta di Angelo fu' quella di abbracciare la fede cristiana per tutta la vita, la sua ordinazione avvenne sul monte Carmelo in Palestina. Un abbraccio di vita verso l'ordine del Carmelo fondato dal Profeta Elia. La sua storia di fede è stata caratterizzata dalla evangelizzazione del popolo Palestinese attraverso i molti miracoli compiuti. Scelto dall'ordine per andare a Roma per sottoporre al Papa Onorio lll la regola adottata da San Broccardo . Dopo pochi anni il Papa adottò la Regola di San Francesco,confermando la regola carmelitana. Angelo in seguito fù inviato in Sicilia con il compito della Predicazione. i contrasti in sicilia furono molti in quanto si dovette confrontare con gli eretici Patarini. Furono proprio questi contrasti a far trovare la morte al carmelitano Sant'Angelo che cadde vittima di un prepotente signorotto che inviati i suoi sicari fece uccidere il santo con cinque colpi di spada il 5 maggio 1255 mentre usciva dalla chiesa di San Giacomo in Licata. La data rimasta impressa nei secoli ripercorre ancora oggi i festeggiamenti nella città marinara di Licata . Nella festa del 5 maggio, si ripercorre tutto folclore di una Sicilia che si stringe attorno alle reliquie del santo.Si assiste ad una serie di celebrazioni liturgiche che culminano con i Vespri del 4 sera quando,uno dei momenti più forti e commoventi è dato dalla discesa dall’altare maggiore della Sacra Urna argentea contenente le reliquie del Santo Carmelitano. L’urna viene riposta poi sul bellissimo fercolo che a spalle verrà portato in processione dalle Associazioni Pro Sant’Angelo. Tutti i componenti della confraternita sono vestiti da marinai e camminano a piedi nudi. Molto caratteristica la fiera di maggio che quest'anno dura 8 giorni e si estrinseca per le vie centrali della città , attraverso una moltitudine di colori ma anche di sapori quale ad esempio il torrone di mandorle preparato al momento.

                                                                                                                   Di Maurizio Cirignotta 






Svelato il mistero dell’impronta gigante a Termoli: è la nuova campagna E.ON che punta sull’importanza di ridurre la nostra Carbon Footprint.

 

L'impronta del Gigante Invisibile, comparsa ieri sulla spiaggia di Termoli, fa parte di un'importante campagna multicanale dell'azienda che vuole rendere consapevole ciascuno di noi della propria impronta sul Pianeta e creare la più grande Green Community Italiana.

 

È partita da Termoli la nuova campagna "E.ON: l'impronta del gigante invisibile" con un'installazione unconventional e senza dubbio originale che ha reso visibile l'invisibile, suscitando non poco rumore sui social e non solo.

 

L'azienda ha infatti realizzato un'impronta di 23 metri sulla spiaggia libera di Termoli: una misteriosa traccia con origini sconosciute comparsa sulla sabbia all'alba del 3 maggio con l'obiettivo di stimolare la curiosità dell'intera comunità, locale e nazionale, sulla sua origine e attivare il passaparola.

La lunghezza della traccia non è casuale: rappresenta infatti il piede di un gigante del peso di 7 tonnellate. Un Gigante che vuole rappresentare ognuno di noi, il segno che lasciamo sul Pianeta. Ogni anno, ognuno di noi produce in media 7 tonnellate di CO2 (Fonte Istat 2019), una quantità enorme, ma invisibile, che ci rende dei giganti che pesano sull'ambiente. E quando qualcosa non è visibile, viene spesso ignorato. Da questa intuizione nasce l'idea creativa sviluppata da DLV BBDO: se in media un uomo che pesa 80 Kg ha un piede lungo 26 cm, quanto sarebbe grande l'impronta di un gigante che pesa 7 Tonnellate? Esattamente 23 metri.

 

Questa mattina la rivelazione: il logo E.ON, anch'esso scavato nella sabbia, è apparso accanto all'impronta, dove è stato collocato anche un pannello esplicativo dell'iniziativa, insieme a un percorso museale realizzato in collaborazione con le scuole locali sul tema della sostenibilità.

 

L'installazione, visibile sulla spiaggia di Termoli fino a domenica 8 Maggio, ha dato il via alla nuova campagna di comunicazione integrata di E.ON, girata proprio a Termoli in questi giorni e lanciata durante l'evento "È Ora di Agire: Insieme per ridurre la nostra Carbon Footprint" presso Cala Sveva Beach Club. Tema centrale della tavola rotonda, moderata dal noto conduttore televisivo Massimiliano Ossini e a cui hanno preso parte rappresentanti delle istituzioni locali, dell'Università, di aziende e associazioni locali impegnate sul fronte della sostenibilità, il meteorologo e accademico Andrea Giuliacci, oltre che il management di E.ON Italia, è stato il messaggio di tutta la campagna: sensibilizzare tutti sul tema della Carbon Footprint e mettere in luce quanto i comportamenti individuali abbiano un impatto sul nostro Pianeta, suggerendo alle comunità un utilizzo più consapevole delle risorse.



--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *