Cerca nel blog

sabato 18 settembre 2021

CASTELLABATE - IL LUTTO PER TOMMASO FERMA LA CAMPAGNA ELETTORALE. MAIURI E RIZZO “ È IL MOMENTO DEL SILENZIO”

CASTELLABATE -  In segno di lutto i candidati Luisa Maiuri e Marco Rizzo con un comunicato sui loro rispettivi profili social hanno comunicato la momentanea sospensione degli incontri elettorali previsti per domenica 19 e lunedì 20 settembre .  Probabilmente anche il candidato Domenico Di Luccia farà la stessa scelta di cui però al momento non vi è ancora conferma . 


La comunità di Castellabate come molti sanno in serata è stata colpita da un immane tragedia , Tommaso Gorga un ragazzo del posto esattamente di Ogliastro Marina di soli 16 anni è stato travolto da un auto mentre si trovava sul suo scooter, sembra che l’auto  abbia invaso la carreggiata su cui stava transitando il due ruote prendendolo in pieno e provocandogli gravissime ferite .  



Marco Nicoletti 


@castellabatelive24 / Pagina Facebook 





giovedì 16 settembre 2021

Extreme Networks completa l'acquisizione di Ipanema, la divisione SD-WAN di Infovista

Extreme Networks completa l'acquisizione di Ipanema, il business SD-WAN di Infovista, in anticipo sul piano

Accelera la disponibilità di nuovi servizi software all'interno del portafoglio ExtremeCloud, leader di settore

Milano, 16 settembre 2021 - Extreme Networks Inc. (Nasdaq: EXTR) annuncia il completamento dell'acquisizione di Ipanema, la divisione SD-WAN di Infovista. L'operazione espande il portafoglio ExtremeCloud di Extreme, leader di mercato, con nuove soluzioni software SD-WAN e di sicurezza gestite dal cloud, necessarie per l'evoluzione verso l'Infinite Enterprise.

Le funzionalità SD-WAN di Ipanema in ExtremeCloud aggiungono flessibilità, prestazioni e sicurezza alle connessioni di sedi, applicazioni e dispositivi. Questo rafforza la posizione di leadership di Extreme nel cloud e accelera l'obiettivo di portare connettività distribuita, sicurezza e funzionalità cloud ai clienti dell'azienda.

L'acquisizione crea un secondo centro tecnologico di eccellenza per Extreme in Europa e rafforza la presenza dei clienti dell'azienda nella regione. Ipanema ha più di 400 clienti e le sue soluzioni sono distribuite in più di 100.000 siti. Extreme prevede di sfruttare le relazioni esistenti di Ipanema con i principali MSP e XSP come parte della strategia go-to-market in EMEA.

Dati degli analisti di settore sul cloud networking

Un recente rapporto di 650 Group [1] ha rivelato che i servizi gestiti dal cloud sono il segmento che cresce più rapidamente nel networking, con un aumento del cinque per cento trimestre dopo trimestre. Il rapporto ha constatato che Extreme Networks sta sorpassando il mercato con una crescita del 26 per cento, che porta la quota di mercato complessiva al 13 per cento.

Dettagli sulla transazione

Extreme ha acquistato Ipanema in un accordo all-cash valutato a 60 milioni di euro da Infovista, che è attualmente di proprietà della società di Private Equity Apax Partners. Moelis & Company LLC ha agito come consulente finanziario strategico per Extreme Networks.

Implicazioni finanziarie

Extreme continua a prevedere che l'acquisizione di Ipanema sarà neutrale per l'EPS non-GAAP nel FY22 e incrementale per l'EPS non-GAAP nel FY23. L'azienda fornirà ulteriori informazioni quando annuncerà i risultati del primo trimestre dell'anno fiscale.

Informazioni su Extreme Networks

Extreme Networks sviluppa soluzioni di rete che permettono a tutti noi di progredire, spingendo in avanti i confini della tecnologia e sfruttando machine learning, intelligenza artificiale, analisi e automazione. Oltre 50.000 clienti usano le nostre soluzioni di rete end-to-end, basate sul cloud, e si affidano ai nostri servizi e al nostro supporto per accelerare la trasformazione digitale e realizzare i propri obiettivi di business.


Extreme Networks e il logo Extreme Networks sono marchi o marchi registrati di Extreme Networks, Inc. negli Stati Uniti e in altri Paesi. Gli altri marchi sono proprietà delle rispettive aziende.

[1] 650 Group Secure Access Service Edge (SASE), Quarterly Market and Long-Term Forecast Report, 1Q21, June 6, 2021

Informativa cautelativa sulle dichiarazioni previsionali

Il comunicato stampa contiene "dichiarazioni previsionali", comprese - senza limitazione - le dichiarazioni riguardanti i piani, le aspettative, i presupposti e i tempi relativi all'acquisizione di Ipanema da parte di Extreme, e altre dichiarazioni, che non sono dichiarazioni di fatti storici. Le dichiarazioni previsionali possono essere identificate dall'uso di termini ipotetici come "stimare", o espressioni di significato simile. Le dichiarazioni sul futuro riflettono la valutazione in base alle informazioni attualmente disponibili, e sono basate sulle aspettative e sui presupposti attuali di Extreme circa l'acquisizione di Ipanema. Fattori specifici che potrebbero far sì che i risultati futuri differiscano da quelli espressi dalle dichiarazioni previsionali includono, ma non si limitano a, i costi relativi all'acquisizione di Ipanema; la capacità dell'azienda di raggiungere gli obiettivi finanziari e strategici post-acquisizione; la capacità di Extreme di integrare con successo le attività acquisite; l'impatto continuo della pandemia COVID-19 e i fattori discussi nella relazione annuale della società sul modulo 10-K per l'anno fiscale concluso il 30 giugno 2021, e gli altri documenti della società depositati presso la SEC. Le dichiarazioni previsionali incluse in questo comunicato stampa sono fatte a partire dalla data del presente documento e non sono una garanzia dei risultati futuri. L'azienda non si assume alcun obbligo di aggiornare o rivedere le dichiarazioni previsionali in seguito a nuove informazioni, eventi futuri o altro, salvo quanto diversamente richiesto dalla legge.

A Roma gli sport ad effetto WOW!


Al Forum Center dal 24 al 26 settembre in arrivo un festival di nuove sorprendenti discipline
A Roma gli sport ad effetto WOW!

L'idea del CSI è quella di ripartire insieme. Campi da gioco gratis, con 15 entusiasmanti attività da provare: dal tchoukball al quidditch, dal flyng disk al dodgeball, dal cricket al padel. Ampio spazio agli sport "unconventional". Tre giorni di tornei polisportivi in presenza, premi ed incontri.


Roma, 16 settembre - Dopo un'estate entusiasmante per i colori dello sport azzurro il Centro Sportivo Italiano apre l'autunno in un modo insolito quanto gustoso. Niente effetti speciali, ma un effetto sorpresa arriva con il Wow Festival, dal 24 al 26 settembre in programma al Forum Sport Center di Roma, per un pieno di nuove meravigliose emozioni sportive. La capitale farà da cornice ad un quadro di incontri ed iniziative che mirano a valorizzare nuove attività sportive, discipline emergenti, poco conosciute o praticate, fresche quanto accessibili e divertenti. Da un campo ad un altro sarà possibile provare il fascino di ben 15 discipline sportive. Si potrà mettersi in forma con la welldance, andare in meta con il Flying disc (freesbee), schiacciare la palla sulle reti elastiche del tchoukball o schivare i lanci avversari nel dodgeball. Cricket, tai-chi e tennis, saranno sempre in bella mostra. Immancabile la disciplina del momento, ovvero il padel. I più curiosi potranno poi sperimentare le tecniche del nordic walking, della pole sport, e dello showdown, solitamente riservato a persone ipovedenti. Al Forum anche gli amanti dei più classici scacchi e biliardino troveranno soddisfazione. Per finire con il giovanissimo quidditch e altri diversi giochi da tavolo. Insomma, spettacolo e divertimento per tutti i gusti.

L'effetto "Wow" è proprio nella originalità della proposta che il CSI vuole offrire gratuitamente ed in presenza (si entra con il green pass) ai ragazzi delle scuole (appena riaperte), alle società sportive, ed a tutti gli appassionati di sport, dopo il lungo stop forzato a causa della pandemia. Così, con l'avvento della Settimana Europea dello Sport, il Wow Festival, grazie al progetto cofinanziato dalla Comunità Europea nell'ambito del programma Erasmus+ Sport Action: Not-for-Profit European Sport Event, esalterà questi nuovi giochi sportivi, - discipline assai divertenti e facilmente accessibili - in rapida ascesa tra i più giovani, offrendoli per tre giorni con una ricarica sportiva alla portata di tutti. La kermesse ciessina regalerà inoltre la possibilità di partecipare a minitornei polisportivi nelle singole discipline presenti, con premiazioni finali.

Wow Festival coinvolge partner di dieci paesi europei: Italia, Spagna, Portogallo, Malta, Grecia, Croazia, Slovenia, Bulgaria, Polonia e Turchia. Il livello europeo dell'evento permetterà di discutere e dialogare su quanto avviene negli altri Stati continentali; sperimentando l'avvio di nuove iniziative di promozione degli sport di base, integrati anche per coloro che si trovano in condizioni di disabilità.

La tre giorni capitolina vedrà anche degli approfondimenti, e momenti di dialogo sui temi dell'attualità e del futuro della politica sportiva e dello sport di base, oltre ai momenti associativi per i dirigenti territoriali. Fra questi molto atteso quello titolato "Generare futuro insieme..." sabato 25 settembre dalle ore 10,30 dove il Presidente ed amministratore delegato di Sport e salute S.p.a., Vito Cozzoli incontrerà ed interverrà con il presidente nazionale del CSI, Vittorio Bosio. 

mercoledì 15 settembre 2021

Bollette, consumatori: gli aumenti siano pagati da imprese di Stato e grandi società energetiche

Consumerismo: si agisca su utili e dividendi dei grandi gruppi come Eni, Enel, Snam e Terna per ridurre impatto dei rincari di ottobre  

Associazione diffonde il decalogo per risparmiare fino a 225 euro sulle bollette ed evitare stangata

 

 

Per ridurre l'impatto dei prossimi aumenti delle tariffe luce e gas, che provocheranno una stangata da +500 euro annui a famiglia, il Governo deve intervenire reperendo risorse presso le imprese di Stato che operano nel settore dell'energia e i grandi gruppi di distribuzione di luce e gas.

A chiederlo i consumatori di Consumerismo No Profit, che spiegano:

"Enel, Eni, Snam, Terna sono aziende che operano nel settore energetico, alcune partecipate dal Mef, tutte società che in questi anni, specie nel periodo della pandemia, hanno registrato utili e dividendi da capogiro – afferma il presidente Luigi Gabriele - Soldi che, tuttavia, non rientrano nelle disponibilità della collettività e in larga parte finiscono nelle mani di grandi azionisti e società estere, che guadagnano attraverso i consumi energetici degli italiani. Il Governo deve quindi reperire risorse da questi grandi gruppi e dalle società di distribuzione dell'energia, e utilizzarle per ridurre i rincari delle materie prime e contenere gli incrementi tariffari di luce e gas, che avrebbero effetti deleteri sulle famiglie e sui consumi in Italia".

 

Proprio per aiutare i consumatori a risparmiare sulle bollette energetiche e tagliare consumi superflui e sprechi, Consumerismo No profit diffonde oggi un decalogo con i consigli utili per ridurre la spesa fino a 225 euro all'anno:

 

- Apparecchi elettrici: evitare di lasciarli sempre in stand-by e staccare i caricabatterie dalla spina quando non vengono utilizzati: si può risparmiare fino a 56 euro all'anno;

 

- Elettrodomestici: avviare quelli ad alto consumo nelle ore serali, nei weekend, o quando le tariffe elettriche sono più basse;

 

- Illuminazione: sfruttare la luce del sole aprendo le tende e le tapparelle, spegnere le luci nelle stanze non occupate, utilizzare lampadine a risparmio energetico: si risparmia fino a 30 euro all'anno;

 

- Condizionatori: vanno impostati sulla giusta temperatura e usati solo quando necessario, preferendo il deumidificatore che abbatte i consumi; mantenere sempre puliti i filtri e tenere le finestre chiuse isolando correttamente la casa: si risparmia circa  50 euro l'anno;

 

- Frigoriferi: mantenere il frigo distanziato di almeno 20 cm dalle parete, per favorire l'aerazione; non riempirlo eccessivamente e regolare la temperatura sui 6°C. Scegliere modelli ad elevato risparmio energetico: si risparmia fino a 23 euro l'anno; 

 

- Lavatrici: abbassando la temperatura del lavaggio a 60° si arriva a risparmiare circa 3 euro a bolletta ottenendo risultati analoghi a quelli di un ciclo a 90°.  Sostituire il prelavaggio avviando la lavatrice per una decina di minuti per poi spegnerla e lasciare i panni in ammollo per un'ora fa risparmiare 1/3 del consumo elettrico;

 

-Lavastoviglie: una lavastoviglie di classe energetica A+++ farà risparmiare fino a 30 euro all'anno. Evitare i lavaggi lunghi che consumano troppa elettricità, scegliere piuttosto il programma ecologico che riduce i tempi e diminuisce il consumo energetico della lavastoviglie. Riempire al massimo il cestello, limitare la quantità di detersivo e togliere i residui del cibo prima di porre i piatti all'interno, sono altre piccole astuzie da adottare per sprecare meno acqua ed energia elettrica fino a 18 euro all'anno;

 

- Aspirapolvere: spegnerlo durante i tempi morti delle pulizie che non richiedono aspirazione; meglio evitare la funzione turbo che aggrava il dispendio energetico;

 

- Televisori: calibrare adeguatamente colori e luminosità e usare la funzione eco-mode per ridurre automaticamente i consumi del 20%.



--
www.CorrieredelWeb.it

ENERGICA: concluso accordo per la promozione di un’offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria da parte di Ideanomics Inc. sulle azioni ordinarie e sui warrant Energica

ENERGICA MOTOR COMPANY

Concluso accordo per la promozione di un'offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria da parte di Ideanomics Inc. sulle azioni ordinarie e sui warrant Energica

Modena, 15 settembre 2021 - Energica Motor Company S.p.A. ("Energica", "Emittente" o "Società") società operante nel mercato della produzione e commercializzazione di moto elettriche e quotata su AIM Italia, sistema multilaterale di negoziazione organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. ("AIM Italia"), rende noto che CRP Meccanica S.r.l., Maison ER & Cie S.a., CRP Technology S.r.l., Andrea Vezzani e Giampiero Testoni (insieme, "Fondatori") ed Energica hanno concluso un accordo quadro ("Accordo") con Ideanomics Inc. ("Ideanomics") relativo alla promozione, da parte di Ideanomics, di un'offerta pubblica di acquisto volontaria avente ad oggetto il 100% delle azioni ordinarie della Società ("Offerta") e dei Warrant Energica 2016-2021 ("Warrant").

Alla data odierna, CRP Meccanica è titolare di n. 10.232.384 azioni ordinarie Energica, corrispondenti al 33,4% del capitale sociale, Maison ER & Cie S.a. è titolare di n. 880.000 azioni ordinarie Energica, pari al 2,87% del capitale sociale, CRP Technology S.r.l. è titolare di n. 2.091.940 azioni ordinarie Energica, pari al 6,83% del capitale sociale, Andrea Vezzani è titolare di n. 100.000 azioni ordinarie Energica, pari allo 0,33% del capitale sociale, Giampiero Testoni è titolare di n. 100.000 azioni ordinarie Energica, pari allo 0,33% del capitale sociale, Ideanomics è titolare di n. 6.128.703 ordinarie Energica, pari allo 20% del capitale sociale.

L'Accordo prevede che Ideanomics, agendo di concerto con i Fondatori ai sensi dell'art. 109 d. lgs. 58/1998, come richiamato dall'art. 13 dello statuto di Energica, promuova un'offerta pubblica di acquisto volontaria sul 100% delle azioni ordinarie Energica a un prezzo di Euro 3,20 per ciascuna azione ordinaria, e sul 100% dei Warrant Energica a un prezzo di Euro 0,10 per Warrant (ove i Warrant siano ancora esercitabili al momento della promozione dell'Offerta). Il prezzo di Offerta per azione rappresenta un premio di circa il 3% e di circa il 10% rispetto al prezzo medio ponderato dell'azione, rispettivamente, dell'ultimo mese e degli ultimi sei mesi.

L'Accordo prevede inoltre l'impegno per CRP Meccanica S.r.l. di portare in adesione all'Offerta non meno di n. 2.529.731 azioni ordinarie e l'impegno per CRP Technology S.r.l. di portare in adesione all'Offerta non meno di n. 2.091.940 azioni ordinarie, mentre Maison ER & Cie S.a., Andrea Vezzani e Giampiero Testoni si sono impegnati a non portare in adesione all'Offerta le azioni ordinarie di cui sono titolari.

L'Accordo prevede un impegno di lock-up delle parti sulle azioni detenute della durata di dodici mesi.

"Siamo grati per il continuo interesse di Energica a crescere in sinergia con altri marchi all'interno dell'ecosistema Ideanomics Mobility", ha dichiarato Alf Poor, CEO di Ideanomics. "Con un management e una leadership eccezionali e una gamma completa di prodotti innovativi a zero emissioni già sul mercato, crediamo che Energica abbia l'opportunità di beneficiare fortemente delle risorse di Ideanomics Capital, trasformando la propria traiettoria di crescita e posizionandosi come leader globale nel mercato delle moto elettriche."

"Siamo entusiasti di continuare il nostro rapporto con Ideanomics mentre continua ad espandere la sua presenza globale nel settore dei veicoli elettrici, e in particolare nel promettente mercato delle due ruote", ha commentato Livia Cevolini, CEO di Energica "Ideanomics fornisce accesso a una rete sinergica di aziende innovative che affrontano le sfide globali nel segmento dei trasporti a zero emissioni. Non vediamo l'ora di una continua crescita, innovazione e collaborazione all'interno dell'ecosistema Ideanomics".

L'esecuzione all'Accordo e, conseguentemente, la promozione dell'Offerta, sono subordinate alla Condizione Atti Rilevanti, alla Condizione Misure Difensive, alla Condizione MAC (come definite infra) e a:

(i)    la conclusione da parte di Ideanomics di una polizza W&I a termini e condizioni in linea con la prassi di mercato per transazioni simili all'Operazione;

(ii)    la predisposizione e l'approvazione da parte del Consiglio di Amministrazione di Energica del business plan e del budget 2022-2024 di Energica (fermi gli obblighi di comunicazione di dati previsionali in capo a Energica rispetto ai dati già comunicati al mercato).

La promozione dell'Offerta nonché l'Offerta saranno subordinate al verificarsi di talune condizioni, rinunciabili da Ideanomics, aventi a oggetto:

(i)    che le adesioni all'Offerta siano tali da consentire a Ideanomics, di concerto con i Fondatori, di detenere almeno il 90% dei diritti di voto di Energica al termine del periodo di Offerta;

(ii)  che gli organi amministrativi di Energica non compiano né si impegnino a compiere atti od operazioni da cui possa derivare un significativo deterioramento, anche prospettico, rispetto a quanto risultante alla data del bilancio al 31 dicembre 2020, del capitale, del patrimonio, della situazione operativa, economica e finanziaria e/o dell'attività dell'Emittente ("Condizione Atti Rilevanti");

(iii)                        che la Società o i Fondatori rispettivamente non deliberino o non causino la deliberazione di, e in ogni caso non diano esecuzione o si assumano l'impegno di, dare esecuzione ad atti od operazioni che possano contrastare il conseguimento degli obiettivi dell'Offerta, ancorché i medesimi siano stati autorizzati dall'assemblea ordinaria o straordinaria della Società ("Condizione Misure Difensive");

(iv)                        il mancato verificarsi di circostanze o eventi straordinari a livello nazionale o internazionale che comportino o possano comportare significativi mutamenti negativi nella situazione politica, finanziaria, economica, valutaria, normativa o di mercato e che abbiano effetti sostanzialmente pregiudizievoli sull'Offerta o sulla situazione finanziaria, patrimoniale, economica dell'Emittente rispetto a quanto risultante alla data del bilancio al 31 dicembre 2020 e non siano emersi fatti o situazioni relativi all'Emittente, non noti al mercato che abbiano l'effetto di modificare in modo pregiudizievole l'attività dell'Emittente o la sua situazione finanziaria, patrimoniale, economica, rispetto a quanto risultante alla data del bilancio al 31 dicembre 2020 ("Condizione MAC").

Si prevede che l'Offerta sia promossa nel mese di ottobre 2021.

L'offerta sarà volta ad ottenere la revoca dalle negoziazioni sull'AIM Italia delle azioni di Energica. Si precisa che l'art. 13 dello statuto richiama altresì l'art. 111 del TUF, fissando come soglia per l'esercizio del relativo diritto di acquisto il 90% del capitale sociale. Per l'effetto, un livello di adesione all'offerta che consenta all'offerente di detenere, congiuntamente alle persone che agiscono di concerto - a esito dell'Offerta stessa - un numero di azioni ordinarie che rappresenti una percentuale del capitale sociale della Società almeno pari al 90%, determinerà il diritto dell'offerente di procedere, nei termini previsti dalla normativa di legge e regolamentare applicabile e dalle previsioni dello statuto, all'acquisto delle azioni ordinarie residue al medesimo prezzo di Offerta. Si segnala che al raggiungimento della soglia del 90% del capitale si verificheranno automaticamente, per effetto dell'esercizio di tale diritto di acquisto, i presupposti per la revoca delle azioni di Energica dalle negoziazioni su AIM Italia.

Si segnala che, a prescindere dall'esito dell'Offerta sui Warrant, in caso di revoca dalle negoziazioni delle azioni ordinarie Energica, anche i Warrant saranno automaticamente revocati dalle negoziazioni su AIM Italia.

Energica e i soci fondatori sono stati affiancati Nctm, mentre Ideanomics è stata assistita da Venable LLP e da Greco Vitali e Associati.

Energica Motor Company S.p.A.

Energica Motor Company S.p.A. è la prima casa costruttrice al mondo di moto elettriche ad elevate prestazioni e il costruttore unico della FIM Enel MotoE™ World Cup. Le moto Energica sono attualmente in vendita presso la rete ufficiale di concessionari ed importatori.

martedì 14 settembre 2021

Bollette luce e gas, il decalogo per ridurre spesa

Bollette: in arrivo maxi-stangata, ecco come tutelarsi e ridurre la spesa energetica

Consumerismo No profit diffonde decalogo per risparmiare fino a 225 euro sulle bollette ed evitare stangata 

In arrivo una stangata sulle bollette di luce e gas, con le tariffe che dal prossimo ottobre potrebbero aumentare addirittura del +40%. Per aiutare i consumatori a risparmiare sulle bollette energetiche e tagliare consumi superflui e sprechi, Consumerismo No profit diffonde oggi un decalogo con i consigli utili per ridurre la spesa fino a 225 euro all'anno:

- Apparecchi elettrici: evitare di lasciarli sempre in stand-by e staccare i caricabatterie dalla spina quando non vengono utilizzati: si può risparmiare fino a 56 euro all'anno;

- Elettrodomestici: avviare quelli ad alto consumo nelle ore serali, nei weekend, o quando le tariffe elettriche sono più basse;

- Illuminazione: sfruttare la luce del sole aprendo le tende e le tapparelle, spegnere le luci nelle stanze non occupate, utilizzare lampadine a risparmio energetico: si risparmia fino a 30 euro all'anno; 

- Condizionatori: vanno impostati sulla giusta temperatura e usati solo quando necessario, preferendo il deumidificatore che abbatte i consumi; mantenere sempre puliti i filtri e tenere le finestre chiuse isolando correttamente la casa: si risparmia circa  50 euro l'anno;

- Frigoriferi: mantenere il frigo distanziato di almeno 20 cm dalle parete, per favorire l'aerazione; non riempirlo eccessivamente e regolare la temperatura sui 6°C. Scegliere modelli ad elevato risparmio energetico: si risparmia fino a 23 euro l'anno; 

- Lavatrici: abbassando la temperatura del lavaggio a 60° si arriva a risparmiare circa 3 euro a bolletta ottenendo risultati analoghi a quelli di un ciclo a 90°.  Sostituire il prelavaggio avviando la lavatrice per una decina di minuti per poi spegnerla e lasciare i panni in ammollo per un'ora fa risparmiare 1/3 del consumo elettrico;

Lavastoviglie: una lavastoviglie di classe energetica A+++ farà risparmiare fino a 30 euro all'anno. Evitare i lavaggi lunghi che consumano troppa elettricità, scegliere piuttosto il programma ecologico che riduce i tempi e diminuisce il consumo energetico della lavastoviglie. Riempire al massimo il cestello, limitare la quantità di detersivo e togliere i residui del cibo prima di porre i piatti all'interno, sono altre piccole astuzie da adottare per sprecare meno acqua ed energia elettrica fino a 18 euro all'anno;

- Aspirapolvere: spegnerlo durante i tempi morti delle pulizie che non richiedono aspirazione; meglio evitare la funzione turbo che aggrava il dispendio energetico;

- Televisori: calibrare adeguatamente colori e luminosità e usare la funzione eco-mode per ridurre automaticamente i consumi del 20%.



--
www.CorrieredelWeb.it

ENERGIA: SPESA IN BOLLETTE SALE A 1820 EURO ALL’ANNO

ENERGIA: COLDIRETTI, SPESA IN BOLLETTE SALE A 1820 EURO ALL'ANNO

AUMENTA ANCHE BENZINA. STANGATA PESA SU CITTADINI E IMPRESE

Per effetto dell'aumento delle tariffe la spesa annuale in bollette di luce e gas delle famiglie italiane potrebbe arrivare a 1820 euro con un impatto sui conti delle famiglie ma anche sui costi delle imprese rendendo più onerosa la produzione in un momento difficile per il Paese. E' quanto afferma la Coldiretti nel commentare l'allarme lanciato dal Ministro per la Transizione Ecologica Roberto Cingolani sui rincari sulle bollette delle famiglie che potrebbero arrivano a 500 euro su base annua.

La spesa media annuale per energia elettrica e gas e altri combustibili delle famiglie italiane è stata infatti pari a 1320 euro nel 2020 secondo l'analisi Coldiretti su dati Istat L'aumento della spesa energetica dunque ha un doppio effetto negativo perché – sottolinea la Coldiretti – riduce il potere di acquisto dei cittadini e delle famiglie, ma aumenta anche i costi delle imprese.

Con l'aumento dei prezzi di benzina e gasolio, ai rincari dei costi di produzione si aggiungono quelli del trasporto in un Paese come l'Italia dove l'85% delle merci viaggia su strada con l'aumento dei prezzi dei carburanti che ha un effetto valanga sulla spesa. A subire gli effetti del caro prezzi – continua la Coldiretti – è l'intero sistema agroalimentare dove i costi della logistica arrivano ad incidere fino dal 30 al 35% su prodotti freschi per frutta e verdura secondo una analisi della Coldiretti su dati Ismea.

Su questo scenario pesa il deficit logistico italiano per la carenza o la totale assenza di infrastrutture per il trasporto merci che costa al nostro Paese oltre 13 miliardi di euro con un gap che penalizza il sistema economico nazionale rispetto agli altri Paesi dell'Unione Europea. In Italia il costo medio chilometrico per le merci del trasporto pesante è pari a 1,12 €/km, più alto di nazioni come la Francia (1.08 €/km) e la Germania (1.04 €/ km), ma addirittura doppio se si considerano le realtà dell'Europa dell'Est: in Lettonia il costo dell'autotrasporto è di 0,60 €/km, in Romania 0.64 €/km; in Lituania 0,65 €/km, in Polonia 0.70 €/km secondo l'analisi di Coldiretti su dati del Centro Studi Divulga (www.divulgastudi.it).

Si tratta di un aggravio per gli operatori economici italiani superiore dell'11% rispetto alla media europea – afferma Coldiretti – e ostacola lo sviluppo del potenziale economico del Paese, in particolare per i settori per i quali il sistema della la logistica risulta cruciale, come nel caso del sistema agroalimentare nazionale, punta di eccellenza dell'export Made in Italy. "In tale ottica il Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) finanziato con il Recovery Fund può essere determinante per agire sui ritardi strutturali dell'Italia e sbloccare tutte le infrastrutture che migliorerebbero i collegamenti tra Sud e Nord del Paese e anche con il resto del mondo per via marittima e ferroviaria in alta velocità, con una rete di snodi composta da aeroporti, treni e cargo" conclude il presidente della Coldiretti Ettore Prandini.




--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *