Cerca nel blog

venerdì 16 agosto 2019

I dati sanitari fanno gola ai cyber criminali: come garantire sicurezza e privacy? Se ne parla a Economia sotto l'Ombrellone

Lunedì 19 agosto, terzo appuntamento di Economia sotto l'Ombrellone, si parlerà di salute e cybersecurity durante l'incontro dal titolo "Dati sensibili in sanità e sicurezza informatica".

I dati sanitari fanno gola ai cyber criminali: come garantire sicurezza e privacy?

Lunedì 19 agosto a Lignano Sabbiadoro (UD) se ne parla a Economia sotto l'Ombrellone

"Dati sensibili in sanità e sicurezza e informatica": il terzo incontro della rassegna estiva sull'attualità è dedicato al complesso rapporto tra salute e digitale.

Inizio alle 18.30, ingresso libero

 

La salute si tutela anche facendo attenzione alla sicurezza informatica. È un concetto con cui strutture sanitarie, istituzioni e cittadini devono, sempre di più, fare i conti: perché l'uso della tecnologia in ambito medico genera non solo un enorme potenziale di miglioramento per le cure, ma anche grandi rischi per la sicurezza dei dati. Tanto che la sanità è uno dei settori più bersagliati dai pirati della Rete (secondo l'ultimo rapporto Clusit il 10% degli attacchi nel 2018 si è concentrato in questo ambito). Lunedì 19 agosto, al Beach Aurora di Lignano Sabbiadoro (UD) - località Lignano Pineta, nell'ambito di Economia sotto l'Ombrellone si parlerà proprio di "Dati sensibili in sanità e sicurezza informatica": esperti provenienti sia dal mondo IT, sia da quello della sanità, racconteranno un aspetto che di cui i pazienti sono spesso poco consapevoli, ma che in realtà rappresenta un'importante garanzia a tutela della loro salute.

 

All'incontro di lunedì 19 agosto, moderato dal giornalista e responsabile editoriale Nordest di Eo Ipso Carlo Tomaso Parmegiani, interverranno Manuel Cacitti, amministratore delegato di Karmasec Srl, società di consulenza specializzata nella sicurezza in ambito IT; Michele Bava, data protection officer dell'Irccs Burlo Garofolo di Trieste; Riccardo Furlanetto, socio e responsabile commerciale di Zulu Medical Srl.

 

L'incontro si svolge al Beach Aurora - località Lignano Pineta, Lignano Sabbiadoro con inizio alle 18.30. Al termine è previsto un aperitivo per incontrare i relatori in modo informale. La partecipazione è libera.

 

La nona edizione di Economia sotto l'Ombrellone è organizzata da Eo Ipso - comunicazione ed eventi ed ha il patrocinio del Comune di Lignano Sabbiadoro e Turismo FVG. Main sponsor: Greenway Group; sponsor: Ombrellificio Ramberti, IS Copy Trieste, Dvs, Glp, Confindustria Udine, Zulu Medical, RealComm e Karmasec; sponsor tecnici: Fondazione Villa Russiz, Lignano Pineta, Porto Turistico Marina Uno e Hotel Ristorante President.

 

Prossimo incontro:

                                  

Lunedì 26 agosto ore 18.30

"Il lavoro c'è. Come trovarlo?"

Daniele Arman - Responsabile risorse umane Bofrost Italia Spa

Denis Magro - Amministratore unico di Run4job Srl

Giorgio Ardito - Presidente Lignano Pineta Spa

 

Modera: Carlo Tomaso Parmegiani, giornalista e responsabile editoriale Nordest di Eo Ipso

L'ingresso è libero e gratuito.

 

Al termine di ogni incontro aperitivo offerto dalla Fondazione Villa Russiz



--
www.CorrieredelWeb.it

giovedì 15 agosto 2019

Le Notti di BCsicilia. Isola delle Femmine: “Le antiche tradizione del Ferragosto”.

BCsicilia

Per la salvaguardia e la valorizzazione
dei beni culturali e ambientali


Nell'ambito della manifestazione Le Notti di BCsicilia. Isola delle Femmine: "Le antiche tradizione del Ferragosto"

Nell'ambito della manifestazione "Le Notti di BCsicilia" si terrà Venerdì 17 Agosto 2019 alle 21,30 in una delle strade più antiche di Isola delle Femmine, via Cutino, l'iniziativa "Le antiche tradizione del Ferragosto". La manifestazione è promossa da BCsicilia, per la salvaguardia e la valorizzazione dei beni culturali e ambientali, sede di Isola delle Femmine, in collaborazione con "Il giornale di Isola", il Comune di Isola e con il patrocinio dell'Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana.
Grazie all'impegno del Presidente di BCsicilia di Isola, Agata Sandrone, torna in vita un'antica tradizione, protrattasi fino agli anni '60, secondo la quale il giorno del ferragosto ad Isola delle Femmine avveniva uno scambio di doni tra fidanzati: l'uomo regalava alla sua amata un gallo vivo adornato con un grande fiocco e la ragazza  ricambiava con una grossa anguria. In questo modo  nel giorno di festa si  dava alle famiglie l'opportunità di stare insieme per trascorrere in allegria la giornata festiva. Nel dopoguerra qualche giorno prima del Ferragosto giungeva in paese con  il suo carretto colmo di grandi gabbie il venditore di galletti. Tutti accorrevano e facevano la ressa per aggiudicarsi l'animale con le fattezze e il portamento più maschio, con la cresta assolutamente dritta e rigida.
Nell'appuntamento in Via Cutino verranno esposte  delle angurie scolpite mentre la presenza dei galletti sarà soltanto simbolica affidata al panificio Geraci che preparerà due composizioni di pane a forma di galletti e dei biscotti. Al termine è prevista una degustazione di anguria offerta da Marco Erta. 

Per informazioni:  Tel. 320.9089061 



--
www.CorrieredelWeb.it

Food: intervista ad Andrea Vicario, giovane chef pugliese del primo ristorante vegetariano alle Eolie

DALLA PUGLIA ALL'AUSTRALIA PER PASSIONE, FINO ALLA SICILIA ANDREA VICARIO E' LO CHEF DEL PRIMO RISTORANTE VEGETARIANO DELL'EOLIE

"A Vulcano, insieme allo chef Giuseppe Biuso e il direttore del Therasia Resort Umberto Trani, abbiamo dato vita al primo ristorante vegetariano delle Eolie: un'unicità dell'arcipelago, dove assaporare i prodotti della terra contemplando il tramonto"

Pugliese di origine, siciliano d'adozione ma cittadino del mondo. Andrea Vicario, 26 anni, è lo chef del ristorante vegetariano "Tenerumi", novità del Therasia Resort&Spa di Vulcano, nelle isole Eolie. Un periodo di esperienza nella sua regione, dopo gli anni dell'alberghiero, gli ha permesso di capire quale fosse la sua vera vocazione: la cucina così è così divenuta la sua vera passione, iniziata quasi per gioco e divenuto nel giro di poco tempo un mestiere del quale andar fieri: "Sono nato a Lucera, nel Foggiano, ma all'età di 18 anni, nonostante il legame che ho con la mia terra, ho deciso di allontanarmi, viaggiare e aprire la mente alle cucine di tutto il mondo – racconta Andrea in un caldo pomeriggio di agosto, nel giardino del ristorante "Grusoni", uno dei quattro ristoranti del Therasia – Mi è dunque venuta voglia di affinare anche la conoscenza della lingua inglese e mi sono trasferito in Inghilterra dove ho lavorato con lo chef Marcus Wareing e successivamente in Australia, dove ho collaborato con Heston Blumenthal". 

Ma la lontananza dall'Italia si è fatta sentire molto presto. "Dopo diversi anni all'estero, ho capito che avevo bisogno di tornare a casa e di mettere a frutto ciò che avevo imparato. Ho quindi avuto la fortuna di conoscere per caso lo chef Giuseppe Biuso che mi ha raccontato del suo progetto: quello di aprire a Vulcano, nelle Eolie, un ristorante vegetariano. Un'unicità che fa delle Eolie un posto ancora più bello e straordinario per le sue grandi potenzialità".

Il ristorante è aperto da poco più di 2 mesi ma è già una delle attrazioni del Resort: aperto solo a cena, su prenotazione, ha 10 coperti, numeri che fanno di Tenerumi un ristorante esclusivo, riservato agli amanti dei prodotti della terra e che vogliono vivere un'esperienza differente. La degustazione - proposta in diverse tipologie, da 90, 70 e 50 euro - permette di toccare con mano i prodotti della terra, che vengono coltivati a Vulcano e nell'orto della struttura alberghiera che oltre al mare offre anche tanta vegetazione. "Quello che abbiamo voluto realizzare e offrire è un'esperienza a 360 gradi, con una degustazione nel giardino di Tenerumi, seduti per terra su enormi cuscini, osservando il tramonto" spiega Vicario. "Tenerumi" offre una vasta scelta di piatti vegetariani: la "Tartar", con datterino, pomodoro secco basilico e cetriolo, l'"Orto", con verdure bio con pesto di pistacchio, vinaigrette al miele e crumble al carbone vegetale, la "Patata al testo", con formaggio alle vinacce, scarola, gherigli di noci e anice tutone.

Lo chef consiglia di prenotare all'ora del tramonto, per poter godere non solo di gusti unici ma anche di un panorama mozzafiato. Tra i piatti imperdibili: "Lo spaghettone trafilato con crema alla rapa rossa, ovvero una fonduta al ragusano e tapioca condita al lime. Consiglio di mescolare bene gli ingredienti prima di assaggiare il piatto per consentire un buon bilanciamento. C'è anche l'uovo panella e crocchè, il tortello alla norma e l'insalata siciliana".


--
www.CorrieredelWeb.it

Vivere a Milano, Roma e Rimini

Sassolini. 


Ho vissuto e lavorato diversi anni a Milano. 

Città che mi è piaciuta per la sua estrema comodità dei servizi pubblici (sì, lo so, Milano è un quartiere di Roma, però ne avessimo di quartieri organizzati così nella Capitale...). 

A Milano ho subito tre furti. 
Quando hanno preso i delinquenti erano italiani. 

A Milano non ho conosciuto un solo milanese che avesse pure tutti i nonni milanesi. 

A Milano ho conosciuto più pugliesi che lombardi. 

A Milano mentre ci godevano l’happy hour delle 19 i miei colleghi di Roma si facevano ancora il mazzo, senza sapere se e quando sarebbero tornati a casa per cenare. 

A Milano tanto più hai origini meridionali tanto più ti atteggi a fare il nordico scandinavo... “piuttosto che”. 

A Milano ti senti a Catania se prima hai vissuto e lavorato nella Rimini “calda e accogliente” verso i turisti, ma gelida e rancorosa se vi prendi residenza. 

A Milano sono leghisti per caso. 
A Rimini per convinzione. 

A Milano la cosa più bella è la stazione del treno. 
Per tornare a Roma.

A Rimini, manco quella.

Andrea Pietrarota 

mercoledì 14 agosto 2019

A Nettuno la rassegna cinematografica ‘Tutto in una notte’

Sarà l'attrice Chiara Pavoni ad accogliere e guidare il pubblico in un viaggio nel genere ‘horror’ durante la rassegna cinematografica ‘Tutto in una notte’ inserita nel programma estivo ‘Nettuno Summer 2019’.

martedì 13 agosto 2019

PONTE DI FERRAGOSTO ROSSO E PICCANTE A FICO EATALY WORLD, CON LA FESTA DEL PEPERONCINO E QUELLA DEL POMODORO

PONTE DI FERRAGOSTO ROSSO E PICCANTE A FICO EATALY WORLD CON LA FESTA DEL PEPERONCINO E QUELLA DEL POMODORO

 

Sarà un ponte di Ferragosto rosso, saporito e piccante, quello di FICO Eataly World. Nel parco del cibo più grande del mondo il 15 agosto è in programma la Festa del Peperoncino: un'intera giornata di show, mostra-mercato, incontri e degustazioni, dedicata a apprezzare e conoscere i segreti di questa pianta benefica, originaria del Sud America, che regala sapore a tanti piatti di tutte le regioni italiane con le sue varietà locali. L'evento speciale, gratuito, è organizzato con Mr. Pic, l'azienda toscana che da 8 anni propone a Viareggio la kermesse "Peperoncino Day".

Nella giornata di festa, FICO sarà aperto come di consueto dalle 10 e chiuderà alle 23. La Festa del peperoncino comincerà alle 11 nell'Orto, con l'inaugurazione di un'area interamente dedicata al peperoncino; nel Teatro Arena, alle 12, i mangiatori di peperoncino si sfideranno in una gara all'ultimo, piccantissimo morso, ed alle 15 si terrà il talk show "Il peperoncino sulla bocca di tutti". Per tutto il giorno, nei pressi dell'Arena, si terrà il "Giro del mondo del peperoncino", una esposizione ricchissima a cura di Mr. Pic; da Flora Toscana si potranno acquistare tante diverse piante di peperoncino, e OrtoBra proporrà la vendita dei frutti freschi; nelle aree Tipicheria Calabrese e Comuni in Festa si potranno acquistare e degustare prodotti a base di peperoncino.

Per rinfrescarsi e riposare le papille, la serata di Ferragosto proseguirà con l'Aperifico, l'aperitivo all'aperto nel frutteto: a partire dalle 19, con un ticket aperitivo di 15 euro si degustano un tagliere del miglior cibo italiano accompagnato da un bicchiere di birra o vino.

Nel fine settimana del 17 e 18 sarà poi "di scena" a FICO un altro ortaggio divenuto ormai il principe della cucina italiana e che ad agosto è maturo e pronto a trasformarsi in conserva: il pomodoro. La Festa del pomodoro concluderà il Giro d'Italia del pomodoro, che per tutta la settimana dal 12 agosto consente di assaggiare tante varietà e ricette di tutte le regioni d'Italia nei punti di ristoro del Parco. 

Sabato 17 e domenica 18 agosto, alle 12, alle 15 e alle 17, tra lo spazio Solo Pomodoro Mutti e l'Orto Fico, gli Ambasciatori Mutti offriranno il percorso didattico gratuito "Estate, La strada si riempì di pomodori", per scoprire origini, varietà e curiosità di questa pianta. Sabato, alle 11,30 ed alle 18,30, al Pastificio Di Martino, si potrà partecipare al corso-showcooking con degustazione "La passata di pomodoro fresco: il condimento perfetto per la Pasta di Gragnano" (5 euro comprensivo di piatto di pasta e acqua). La serata si conclude con il "Cinema in vigna" al fresco della vigna di FICO: il film in programma dalle 21,30, con ingresso gratuito, è "Avatar", capolavoro di fantascienza del regista James Cameron, e durante la proiezione è possibile consumare la cena o uno spuntino gourmet.

Anche per tutta la settimana di Ferragosto proseguono infine a FICO la mostra "70 anni di Topolino - Dietro le quinte dei fumetti Disney", e il Festival delle lanterne, che espone le celebri creazioni artistiche cinesi, alte fino a 20 metri: uno spettacolo inedito e affascinante, adatto a tutta la famiglia

Bologna, 13 agosto 2019



--
www.CorrieredelWeb.it

SPORT E DISABILITÀ: SELEZIONATI I PROGETTI VINCITORI DEL TERZO BANDO ‘OGNI SPORT OLTRE’ DI FONDAZIONE VODAFONE

SPORT E DISABILITÀ: SELEZIONATI I PROGETTI VINCITORI DEL TERZO BANDO 'OGNI SPORT OLTRE' DI FONDAZIONE VODAFONE

Oltre 1.2 milioni di euro di finanziamento a 14 progetti per avvicinare le persone con disabilità allo sport

 

Si è chiusa la terza edizione del bando di OSO che, con un finanziamento di oltre 1.2 milioni di euro, ha selezionato 14 progetti sulle oltre 300 associazioni partecipanti.

 

Sin dalla sua nascita nel 2017, OSO sostiene le associazioni sportive nella realizzazione di progetti finalizzati alla diffusione della pratica sportiva tra persone con disabilità fisiche, sensoriali e intellettivo relazionali. In particolare, i progetti di questa edizione, oltre a essere in linea con i valori e gli obiettivi di OSO, hanno dimostrato di poter generare un cambiamento culturale nel territorio dove operano avendo un ampio impatto sociale sulla comunità, coinvolgendo famiglie, allenatori, volontari, tifosi, e scuole. L'obiettivo di Fondazione Vodafone è fornire aiuto alle persone con disabilità, per reagire e riconquistare la propria dignità raggiungendo obiettivi concreti e rendendo la diversità un punto di forza e non un ostacolo.

 

Come per l'edizione precedente, anche quest'anno FONDAZIONE CON IL SUD ha sostenuto Vodafone scegliendo di cofinanziare alcuni progetti particolarmente meritevoli che intervengono nelle regioni del Sud.

 

A soli due anni dalla nascita, il portale OSO ha raccolto oltre 8.200 iscrizioni e mappato 2.600 associazioni sul territorio italiano diventando un vero e proprio punto di riferimento per lo sport paralimpico in Italia. Con un investimento complessivo di 7 milioni di euro la Fondazione Vodafone ha sostenuto e realizzato oltre 70 progetti, sia attraverso 4 bandi nazionali e sia in crowdfunding. Secondo l'indagine di TIRESIA - Politecnico di Milano, sono oltre 370.000 le persone direttamente e indirettamente impattate dalle iniziative proposte in questi anni da Fondazione Vodafone.

OSO LA COMMUNITY DIGITALE PER CHI VUOLE PRATICARE SPORT OLTRE LE BARRIERE DELLA DISABILITÀ

 

OSO – Ogni Sport Oltre è la piattaforma digitale – promossa da Fondazione Vodafone – pensata per avvicinare allo sport le persone con disabilità. Lanciata nel giugno del 2017, OSO è una grande community aperta a tutti che mette in contatto persone con disabilità, istruttori e professionisti sportivi e dove si possono trovare tutte le informazioni utili per praticare sport, conoscere i centri sportivi rivolti ai disabili più vicini e scoprire le storie emozionanti di chi attraverso lo sport è riuscito davvero a superare ogni barriera. 

 

La piattaforma è suddivisa in sezioni con una parte informativa di news, approfondimenti e storie, una sezione di geolocalizzazione delle strutture accessibili filtrate per sport e tipologia di disabilità cui si rivolgono, una community in cui condividere le proprie storie, leggere le testimonianze e cercare professionisti e tecnici che possano supportare la propria preparazione, una sezione dedicata ai progetti delle associazioni che lavorano sul territorio.

La piattaforma OSO – Ogni Sport Oltre è aperta a tutte le associazioni che vogliono far conoscere il proprio progetto, e accedere ad una raccolta fondi da parte degli utenti della community. Il crowdfunding è supportato da Eppela.

 

OSO offre anche un servizio gratuito per chi vuole avere informazioni sugli sport paralimpici ed entrare in contatto con le associazioni sul territorio. Un orientatore sportivo IRON MIND – OSO risponderà al numero verde 800.722.003.




--
www.CorrieredelWeb.it

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *