Cerca nel blog

giovedì 15 novembre 2018

Cnr: le luci artificiali alterano il ‘riposo ’ degli alberi?

Le luci artificiali alterano il 'riposo' degli alberi?

Uno studio del Cnr-Ibimet ha rilevato che la luce dei lampioni e l'innalzamento delle temperature influiscono sul riposo vegetativo stagionale dei platani, ritardando la caduta delle foglie. La ricerca, effettuata sulle alberature di Firenze, è stata pubblicata su Urban Forestry & Urban Greening

 

Il rapporto tra cambiamenti climatici, impatto antropico e alberi è emerso in modo drammatico nelle cronache dei giorni scorsi. Un aspetto fortunatamente meno cruento ma di notevole interesse scientifico su come i cambiamenti ambientali incidano sul ciclo di vita delle piante è il fenomeno per cui in città è possibile notare la permanenza di foglie verdi negli alberi vicino ai lampioni stradali fino ad inverno inoltrato, studiato sui platani (Platanus x acerifolia) di Firenze dall'Istituto di biometeorologia del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ibimet) durante gli autunni e inverni dal 2015 al 2018. I risultati sono stati pubblicati su Urban Forestry & Urban Greening.
"Nel 2015 sono stati osservati rami verdi in corrispondenza dei lampioni stradali addirittura fino a febbraio, in concomitanza di un autunno-inverno particolarmente mite. Nei due anni successivi su più di 200 alberi posti lungo tre viali nel centro e nelle periferie della città è stata registrata una percentuale di alberi con foglie verdi maggiore nelle piante vicino ai lampioni fino alla fine di dicembre, in alcuni alberi fino alla fine di gennaio, quando in ambienti meno illuminati i platani erano completamente spogli. In molti casi i lampioni sono inglobati nelle fronde degli alberi", spiega Luciano Massetti del Cnr-Ibimet.
Questi risultati indicano come il riposo vegetativo degli alberi possa essere influenzato dall'illuminazione artificiale. "Gli alberi a foglia caduca seguono la riduzione delle ore di luce e l'abbassamento delle temperature e quindi in inverno vanno nel cosiddetto riposo vegetativo, che si interrompe in primavera. "Lo studio sembra suggerire un effetto combinato, sempre più frequente e intenso, tra luce artificiale e progressivo aumento delle temperature invernali causato dal cambiamento climatico", conclude Massetti. "Ulteriori e più approfonditi studi, basati anche su misure ecofisiologiche, permetterebbero di quantificare più precisamente gli effetti della luce artificiale. Tuttavia, questi risultati preliminari suggeriscono già un'interazione tra verde urbano ed illuminazione pubblica che dovrebbe stimolare la cooperazione tra coloro che gestiscono questi servizi".
Lo studio è stato presentato al simposio internazionale sulla promozione del cielo notturno di Capraia, organizzato da Cnr-Ibimet in collaborazione con Università di Pisa, Attivarti.org e con il supporto di Regione Toscana e progetto internazionale Stars4all. 

Roma, 15 novembre 2018




--
www.CorrieredelWeb.it

Black Friday, 5 modi per migliorare le vendite con l’Intelligenza Artificiale


 

Black Friday, 5 modi per migliorare le vendite con l'Intelligenza Artificiale

 

 

In occasione del Black Friday, che apre ufficialmente la stagione dello shopping natalizio, la startup torinese You Are my Guide, con la sua piattaforma di content marketing strategy basata su Intelligenza Artificiale GhostWriter, ha stilato un vademecum per scoprire come i merchant e-commerce possono aumentare le vendite fino al 35% grazie all'AI.


Sarà un weekend di super sconti quello che si preannuncia in occasione del Black Friday (23 novembre) e del Cyber Monday (26 novembre): una "tradizione" che, arrivata dagli USA dove il venerdì nero dà inizio alla stagione dello shopping natalizio, ha conquistato anche l'Italia grazie all'ecommerce.
 

Proprio i merchant e-commerce saranno i protagonisti, sotto l'occhio vigile dei consumatori alla ricerca della migliore offerta: per questo è necessario che pianifichino nel modo migliore le strategie e le tecniche promozionali, per essere al passo con i "click" e non finire nello spam di potenziali clienti.

Per ottenere risultati concreti e non perdere una grande occasione di business come quella offerta dal Black Friday e in generale dalla caccia ai regali natalizi, You Are My Guide, startup innovativa che ha creato la prima piattaforma italiana di content marketing strategy GhostWriter basata su Intelligenza Artificiale (AI), suggerisce 5 modi per aumentare le vendite grazie all'Intelligenza Artificiale, migliorandole fino al 35%.

 

1. Trovare clienti

Niente più analisi manuale dei competitor o brainstorming per individuare il profilo ideale dei clienti: l'Intelligenza Artificiale permette di identificare il pubblico migliore analizzando somiglianze, abitudini quotidiane, argomenti di tendenza e preferenze di acquisto, attraverso più canali. Così le aziende hanno a portata di mano i profili di chi ha maggiori possibilità di diventare effettivamente cliente.

 

2. Migliorare le vendite

Una volta individuato il target giusto, è necessario creare contenuti che possano coinvolgerlo e interessarlo. L'Intelligenza Artificiale permette di fare previsioni su come le vendite saranno in linea con i profili dei potenziali clienti e di aumentare la precisione della messaggistica, garantendo il contesto, parlando con lo stesso tono e le stesse parole in cui il  gruppo di persone che si desidera coinvolgere può riconoscersi.

 

3. Risparmiare tempo e denaro

L'intelligenza artificiale permette di risparmiare tempo e budget, poiché è in grado di profilare i nuovi clienti, assegnando loro un punteggio,  prevedendo risultati di vendita e allo stesso tempo suggerendo al venditori il momento giusto per raggiungere il potenziale nuovo cliente. Con GhostWriter ad esempio è possibile prevedere il risultato delle campagne di advertising risparmiando fino al 50% dell'investimento.

 

4. Suggerire gli acquisti giusti

"Coccolare" i clienti già esistenti è fondamentale per migliorare le vendite dell'e-commerce fino al 32%: l'AI ad esempio può suggerire nuovi prodotti da acquistare, analizzando ciò che hanno fatto altri clienti con gusti simili e compatibili.

 

5. Personalizzare

Al bando i contenuti uguali per tutti: il 52% dei consumatori è probabile che cambi marca se si sente trattato come chiunque altro*.  Le persone si dimostrano infatti più disposte a fare acquisti se vengono colpite da un contenuto personalizzato e pensato appositamente per loro. A questo proposito viene in aiuto l'Intelligenza Artificiale che fornisce contenuti appropriati e suggerimenti di upselling e cross-selling specificatamente dedicati a ciascun cliente per una strategia di personalizzazione vincente.

 

"Chi si occupa di vendere, grazie all'esperienza dei più importanti colossi globali dell'e-commerce, sta scoprendo che l'intelligenza artificiale è una strategia che può fare la differenza. Fa aumentare le vendite, coinvolge i clienti e offre esperienze e interazioni personalizzate", spiega Ester Liquori, founder e CEO di You Are My Guide. "Tramite l'AI la piattaforma GhostWriter permette alle aziende di vendere di più, trovando il pubblico migliore, argomenti di interesse e la previsione del risultato".

 


* ricerca Salesforce

Chi è You Are My Guide

You Are My Guide supporta le strategie di marketing e vendita delle aziende. Dal 2014, con oltre quattro anni di ricerca e sviluppo, ha realizzato strumenti pronti all'uso senza alcuna necessità di formazione, basati sulle più innovative tecnologie (analisi semantica, Intelligenza Artificiale). La startup è incubata in I3P (Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino)

 

Grazie a GhostWriter, la sua piattaforma di marketing basata su Intelligenza Artificiale, You Are My Guide rimuove le barriere tra aziende e pubblico. Le aziende aumentano le vendite con la sicurezza di numeri e dati a supporto delle strategie, gli utenti hanno finalmente accesso a contenuti e offerte personalizzate in base agli interessi.

 




--
www.CorrieredelWeb.it

I 10 FOOD BLOGGER ITALIANI PIÙ COINVOLGENTI

I 10 FOOD BLOGGER ITALIANI PIÙ COINVOLGENTI

Dall'analisi svolta da Blogmeter si afferma con largo margine Benedetta Rossi – forte di oltre 9 mln di interazioni sui social media - seguita da Valeria Ciccotti e dal trio gli "Chef in camicia"

 

Quello dei Food Blogging è un fenomeno consolidato anche in Italia, un trend che ormai sforna e accredita nuovi personaggi quasi ogni giorno. Ma da noi chi sono i migliori Food Blogger da seguire? Blogmeter ha provato a rispondere a questo interrogativo stilando la classifica dei 10 Food Blogger italiani più coinvolgenti sui social media. In particolare, facendo leva sugli strumenti della nuova Blogmeter Suite, ha elaborato una classifica per Total Engagement, analizzando i principali profili social su Facebook, Instagram, Twitter e YouTube (ove presenti), prendendo come riferimento temporale il periodo dall' 1/9 al 1/11 2018.

Al primo posto della Top 10 si classifica Benedetta Rossi, la fondatrice e il volto di Fatto in casa da Benedetta. Con un total engagement da capogiro che ammonta ad oltre 9 milioni di interazioni e 5,6 milioni di follower totali, Benedetta è senza alcun dubbio la Food Blogger d'Italia. Le interazioni totalizzate sui canali social targati "Fatto in casa da Benedetta" si distribuiscono in modo piuttosto equo: il 43% proviene da Facebook (dove sono stati pubblicati la maggioranza dei contenuti), il 34% proviene da YouTube e il 23% da Instagram. Al secondo posto si attesta Valeria Ciccotti, meglio conosciuta come Vale cucina e fantasia che, con la pubblicazione di oltre 4 mila post sui suoi profili social durante i due mesi analizzati, raccoglie quasi 1 milione di interazioni totali.

Al terzo posto, con un total engagement che supera le 950 mila interazioni, si piazzano gli Chef in camicia, ovvero i tre fondatori del format omonimo, Nicolò, Lello e Andrea. Nonostante la maggior parte dei fan degli Chef in camicia si concentrino sul canale Facebook, è su Instagram che viene raccolto oltre l'85% delle interazioni totali del periodo di riferimento.

Al quarto e al quinto posto si classificano rispettivamente Valentina Boccia, fondatrice del blog Ho voglia di dolce, e Antonia Distasi, conosciuta sui social come uccia3000. Valentina, specializzata in ricette dolci, vanta oltre 1,7 milioni di fan sui suoi canali social e grazie a loro guadagna un total engagement pari a 941 mila interazioni. Antonia, invece, grazie soprattutto alle video-ricette pubblicate sul suo canale YouTube, ottiene 919 mila interazioni totali.

Sesto posto per la celebre food blogger, Chiara Maci, che tra foto di deliziose ricette e ritratti dei suoi splendidi bambini conquista i social e guadagna oltre 762 mila interazioni totali. Oltre il 96% dell'engagement di Chiara in pentola proviene dal suo canale Instagram, dove gli hashtag #vitamia e #neverstop e #family sono diventati la firma della giudice di Cuochi e Fiamme.  Al settimo e ottavo posto si classificano rispettivamente Enrica Panariello, alias Chiarapassion, e Marco Bianchi. La prima totalizza oltre 714 mila interazioni, grazie principalmente al suo canale Instagram, dove si concentra la maggior parte del suo seguito social (ben il 76% dei suoi fan); il secondo, invece, grazie alla sua esperienza condivisa da divulgatore scientifico e food mentor, guadagna 672 mila interazioni totali sui suoi canali social, prevalentemente tramite Instagram che raccoglie l'85% del total engagement.

Sonia Peronaci, fondatrice del blog Giallo Zafferano, si attesta al nono posto con un engagement pari a 614 mila interazioni, per il 98% provenienti dal solo canale Instagram. Tra i contenuti più engaging a sorpresa non compaiono ricette golose ma post intimi, dedicati ad esperienze della vita privata di Sonia, a dimostrazione del fatto che sui social la genuinità e la normalità premiano sempre.  Decimo posto per 55Winston55, ovvero i foodblogger siciliani Mauro e Antonio, che conquistano i loro fan con il loro bellissimo vlog di ricette su YouTube, canale su cui si raccoglie il 64% delle 526 mila interazioni totali.

 

 

METODOLOGIA:

La Top10 Food Blogger Italiani è stata realizzata a partire da un panel di profili di food blogger italiani, che comunicano in lingua italiana sui loro profili social. La classifica è ordinata in ordine decrescente per Total Engagement, calcolato nel periodo 1 settembre - 1 novembre 2018, sui canali Facebook, Instagram, Twitter e YouTube (ove presenti). L'analisi è stata effettuata tramite la piattaforma integrata di Social Intelligence, Blogmeter Suite.

 

 

 

                                                                                                                                       

 

Blogmeter, fondata nel 2007, è azienda leader nella social intelligence, specializzata nel fornire soluzioni di social media monitoring e analytics ad agenzie e aziende. Blogmeter offre una Suite integrata di strumenti per scoprire cosa viene detto online su brand, prodotti, servizi e personaggi pubblici; per misurare le performance dei profili aziendali su Facebook, Instagram, Twitter e YouTube e per identificare gli influencer su settori specifici.

 

Nel 2017 Blogmeter ha supportato più di 160 aziende e agenzie realizzando oltre 180 progetti di ricerca.



--
www.CorrieredelWeb.it

MALTEMPO: COLDIRETTI, ALLARME GELO SULLE VERDURE IN CAMPO

MALTEMPO: COLDIRETTI, ALLARME GELO SULLE VERDURE IN CAMPO

 

L'annunciato arrivo del maltempo con un forte abbassamento delle temperature e gelate trova le coltivazioni impreparate a difendersi dopo un autunno bollente in un anno che si classifica fino ad ora come il piu' caldo da oltre due secoli, con un temperatura media superiore di 1,77 gradi rispetto alla media. E' quanto afferma la Coldiretti nel sottolineare che in pericolo ci sono soprattutto le verdure invernali coltivate all'aperto come cavoli, verze, cicorie e broccoli già colpite dai recenti nubifragi ed allagamenti. Il brusco arrivo del maltempo è una conferma dei cambiamenti climatici in atto che si manifestano con la più elevata frequenza di eventi estremi con sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi ed intense ed il rapido passaggio dal sole al maltempo. L'eccezionalità degli eventi atmosferici è ormai diventata la norma e gli effetti – conclude la Coldiretti – si sono fatti sentire nel 2018 segnato da gelo, nubifragi, trombe d'aria, bombe d'acqua, grandinate e caldo anomalo che si sono succeduti colpendo a macchia di leopardo durante l'anno lungo tutta la Penisola e provocando oltre un miliardo e mezzo di euro di danni alle coltivazioni.

La II edizione di Dataviz Day 2018 registra numeri interessanti e ottiene numerosi apprezzamenti sul format





La II edizione di Dataviz Day 2018 registra numeri interessanti e ottiene numerosi apprezzamenti sul format


Milano, 15 novembre 2018 Si è svolta nei giorni scorsi la seconda edizione di Dataviz Day, l'evento firmato IKN Italy che è stato una occasione per conoscere le 12 Best Practices Aziendali di Data Visualization cross industry.

Dataviz Day 2018 è riuscito a coinvolgere l'intera platea e a catturarne l'attenzione: la datavisualization è stata presentata e analizzata da diversi punti di vista, grazie a interventi, presentazioni di case studies e applicazioni pratiche. 

Si è inoltre indagato i possibili sviluppi futuri del settore.

I numeri registrati da questo secondo appuntamento sono interessanti: all'evento hanno preso parte circa 110 partecipanti, si sono alternati sul palco 22 relatori e 12 aziende hanno deciso di avere un ruolo più attivo ed essere Sponsor della giornata.

"Data Viz for the Data Biz: visualizzare i dati, ottimizzare i costi e targettizzare l'offerta" è il focus che è stato approfondito durante l'appuntamento. 

In una sola giornata, il partecipante ha avuto l'opportunità di cogliere, a partire da chi già ci è passato, gli elementi necessari per trasformare la propria azienda in una Data Company e "visualizzare" le opportunità di mercato prima della concorrenza. 

"Qual è il giusto modo per visualizzare, condividere i dati e prendere le giuste decisioni per il business?": i relatori che si sono alternati sul palco hanno dato risposte alla domanda, presentando casi pratici ed analisi.

Di particolare interesse per i partecipanti sono stati i due laboratori interattivi dal titolo "La Datavisualization come strumento condiviso di business" e "Tell your story through data"

Il primo è laboratorio è stato presentato da Information Lab e ha dato la possibilità ai partecipanti, divisi in gruppi diversi, di lavorare su casi d'uso inerenti quattro differenti temi. 

La platea ha così potuto, in modo interattivo, costruirsi il proprio report, o anche banalmente esplorare il dato per ottenere dei risultati. 

L'azienda sostiene che sia stato un esperimento indubbiamente positivo, in quanto c'è stato un forte coinvolgimento dei presenti: quando le persone iniziano a vedere che quei dati riescono davvero ad ottenere in autonomia dei risultati rimangono piacevolmente sorprese.

Il secondo laboratorio interattivo è stato presentato da Toucan Toco Italia ed è stato suddiviso in tre fasi diverse: la prima ha presentati i fondamenti della Data Storytelling, la seconda ne ha analizzato i principali ingredienti, mentre l'ultima è stata un momento pratico in cui i partecipanti, divisi in piccoli gruppi, hanno potuto "disegnare" la loro storia.

Di estrema rilevanza, inoltre, il Business Table Technology Reply, un incontro invitation only che ha indagato il tema "Predict the Value: quando il Machine Learning è una questione di Business".


Dativiz Day da l'appuntamento a novembre 2019!

  
Company Profile

IKN Italy è l'acronimo di:

"I" come INSTITUTE: IKN Italy nasce da Istituto Internazionale di Ricerca. Grazie all'esperienza maturata in 30 anni di attività, si posiziona all'interno di una rete internazionale in grado di proporre sia tematiche di grande attualità e interesse, sia relatori di alto livello. La reale fotografia di IKN la "scattano" i numeri di questi 30 anni: oltre 70.000 partecipanti, 20.000 aziende e 10.000 tra relatori e docenti; numeri che conclamano IKN leader indiscusso nel suo settore.

"K" come KNOWLEDGE: la società lavora in settori strategici. Ricerca continua e ascolto del mercato garantiscono a IKN la messa a punto di una formazione non standardizzata, costituita invece da contenuti unici, esclusivi e non "googlabili". 
I settori sui quali si concentra la società sono: Farmaceutico e Dispositivi Medici, Energy & Utilities, Sanità, Banca e Assicurazioni, Retail e GDO, Industrial, Logistica, Legale e Fiscale, Marketing e Vendite, Project Management.

"N" come NETWORKING:  IKN Italy opera all'interno di una rete che le permette di organizzare eventi e iniziative che diventano occasioni di incontro per condividere  esperienze uniche e sviluppare nuove partnership. Le iniziative di IKN Italy generano relazioni ad alto valore aggiunto, attraverso incontri B2B qualificati.

L'Azienda è certificata UNI EN ISO 9001 : 2008 e qualificata per la presentazione di piani formativi a organi istituzionali e fondi interprofessionali che si occupano delle richieste di finanziamento e della gestione dei processi burocratici

A Leolandia arriva il primo Natale Incantato, dal 24 novembre 2018 al 6 gennaio 2019 con tanti nuovi contenuti presentati nella nuova campagna natalizia on air dal 18 novembre.

LEOLANDIA LANCIA IL PRIMO NATALE INCANTATO.

ON AIR DAL 18 NOVEMBRE

"Vieni mamma! C'è il primo Natale di Leolandia" è la campagna dedicata con strategia crossmediale che invita ad andare al parco per vivere tutta la magia delle feste fino al 6 gennaio 2019


Capriate San Gervasio, novembre 2018 – Leolandia arriva il primo Natale Incantato, in programma al parco dal 24 novembre 2018 al 6 gennaio 2019 con tanti nuovi contenuti presentati nella nuova campagna natalizia on air dal 18 novembre.

Per il lancio della grande novità il parco più amato d'Italia si rivolge alle famiglie con bambini e per l'occasione presenta una declinazione del concept di successo, "Vieni mamma! C'è il primo Natale di Leolandia". 

L'invito, rivolto alla mamma da parte dei due piccoli ospiti, è ad andare al parco per vivere tutti insieme per la prima volta la magia delle feste. Protagoniste della campagna sono le emozioni e il desiderio di condividerle grazie ad un'esperienza unica: i due bambini insieme a Leo, il simpatico leoncino del parco qui in versione Babbo Natale, trascinano lo spettatore nel mondo del Natale Incantato di Leolandia. 

Come mostrato dal visual di campagna il parco presenta una tematizzazione totalmente inedita dove si scorgono abeti illuminati, addobbi colorati, scenografie scintillanti e i Piringuini, spiritosi animaletti sbarcati a Leolandia alla ricerca di Santa Claus. Inoltre, ospite straordinario sarà Oggy, il buffo gatto azzurro protagonista del popolarissimo cartone animatofrancese di Oggy e i Maledetti Scarafaggi alle prese con i dispettosi scarafaggi Joey, Dee Dee e Marky e l'accensione delle luci dell'albero di Natale, sarà al parco per tutto il periodo delle feste per incontrare i più piccini e divertirsi con loro.

Non mancherà La Foresta di Masha e Orso con i suoi simpatici personaggi e Vroom, il primo roller coaster a misura di bambino

"Si tratta del primo Natale per Leolandia con relativa estensione dei giorni di apertura fino al 6 gennaio 2019 - ha dichiarato David Tommaso, Direttore Marketing e Vendite di Leolandia  pertanto questo diviene per noi un momento importante in cui comunicare e al quale abbiamo dedicato un budget e un piano media ad hocL'adv avrà una strategia cross media con copertura nazionale sarà diffusa su tutti i canali tv kids school e pre-school, i magazinefemminili di rilievo e le piattaforme digital. A proposito di quest'ultimo, punteremo come sempre su Social ADV, AffiliationRetargeting e SEMÉ in programma inoltre una campagna radio a supporto su una delle emittenti italiane più importanti e la campagna outdoor concentrata in Lombardia, senza dimenticare la presenza nei grandi centri commercialicon totem e flyer."

La creatività è curata da Pic Nic, agenzia pubblicitaria milanese mentre il centro media è Carat, al quale è stata affidata la campagna tv. 77 Agency è invecel'agenzia web che supporta il parco per la parte digital.

"Per quanto riguarda il budget dedicato – ha proseguito Tommaso – l'investimento, degno di un lancio nazionale, registra il picco nella settimana di apertura della stagione natalizia, con particolare concentrazione sui canali tv kids e la campagna digital cui fanno seguito la stampa femminile, l'outdoor, oltre alla radio e ai centri commerciali."
Leolandia è il parco più amato d'Italia, al 1° posto nella classifica di TripAdvisor e l'unico parco italiano tra i 25 più apprezzati nel mondo. Immerso in un grande parco verde a 30 minuti da Milano, con 7 aree tematiche e 4attrazioni adatte a tutte le età, Leolandia è la meta ideale per trascorrere una giornata di divertimento in famiglia e il luogo dove i sogni dei bambini prendono vita. 

I piccoli potranno incontrare dal vivo i PJ Masks - Superpigiamini i supereroi mascherati più amati dai bambini, divertirsi con la nuova area dei simpatici Masha e Orsofare il giro del parco a bordo degli scintillanti vagoni blu del Trenino Thomas, entrare nel Mondo di Peppa Pig, per sentirsi davvero parte del cartone animato. A far vivere grandi emozioni, gli esclusivi spettacoli con ballerini e acrobati internazionali e ancora tante avventure da vivere tra pirati e cowboy, animazioni itineranti e giostre dove scatenarsi su spericolati vascelli pirata, pazzi trenini del west, adrenalinici cannoni e incredibili macchine volanti. Per gli amanti delle scoperte, si possono inoltre visitare la fattoria e la storica Minitalia, per un viaggio sulla nostra penisola tra 160 monumenti in miniatura perfettamente riprodotti.


--
www.CorrieredelWeb.it

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *