Corriere del Web

Cerca nel blog

lunedì 24 settembre 2018

RS Components supporta gli sviluppatori attraverso l’ecosistema SensorXplorer™ di Vishay

RS Components supporta gli sviluppatori attraverso l'ecosistema SensorXplorer™ di Vishay

La nuova offerta comprende starter kit, schede di valutazione modulari e sensori innovativi per il rilevamento di prossimità, luce, colore e biorilevamento


RS Components, distributore multicanale globale di prodotti di elettronica e manutenzione, ha inserito a catalogo il nuovo kit SensorXplorer™ di Vishay e 10 schede sensore demo compatibili, per applicazioni di rilevamento della luce ambientale, di prossimità e biorilevamento. I relativi sensori, disponibili da RS in piccole confezioni per la prototipazione o su nastro e bobina per la produzione, soddisfano le esigenze di progettazione, dal proof of concept all'assemblaggio in serie.

Il nuovo kit di valutazione SensorXplorer si basa su una scheda USB-I2C universale per il collegamento di singole schede sensore a un PC host. Il software e i connettori necessari sono compresi nel kit che è compatibile con le versioni precedenti delle attuali schede SensorXplorer e supporta gli ultimi modelli. L'ampia gamma di schede sensore disponibile da RS supporta il ricco assortimento di sensori compresi nell'offerta Vishay.

Il VCNL4020-SB supporta il sensore VCNL4020 che è dotato di funzioni di prossimità e comprende anche un sensore di luce ambientale (ALS) con una sensibilità simile a quella dell'occhio umano, caratteristica che lo rende perfetto per l'HMI management.

È inoltre disponibile una scheda dedicata al VCNL4020C, un sensore di prossimità per distanze medie (fino a 20 mm), utilizzabile per applicazioni di biorilevamento come il monitoraggio della frequenza cardiaca.

Per il rilevamento di prossimità a media distanza il VCNL4035X01-SB opera su distanze fino a 500 mm e, grazie alla nuova funzione di rilevamento gesti del VCNL4035X01-GES-SB, consente ai progettisti di sviluppare interfacce utente ancora più intuitive, adatte a progetti di nuova generazione.

Nella applicazioni che richiedono una risposta veloce, alta precisione e basso consumo, il VCNL4040, supportato dalla scheda VCNL4040-SB, utilizza la cancellazione intelligente per eliminare la diafonia e uno schema di persistenza intelligente per combinare elevati livelli di velocità e precisione. Il VCNL4040 è inoltre dotato della tecnologia brevettata Filtron™ di Vishay che permette una sensibilità spettrale alla luce ambiente simile a quella dell'occhio umano e comprende la funzione di cancellazione della luce di fondo per 'scaricare' il microcontroller host.

Il VCNL4200-SB facilita lo sviluppo con il VCNL4200, che combina un sensore di prossimità ad alta sensibilità, con una portata massima di 1,5 metri e un sensore di luce ambientale dotato di tecnologia Filtron per garantire risposte in tempo reale.

Altre tre schede sensore completano la nuova gamma SensorXplorer: il VEML6030-SB per l'ALS digitale VEML6030 e il VEML6040-SB che comprende un sensore del colore (RGBW) a lunghezze d'onda multiple, in grado di ottimizzare la luminosità e la temperatura colore della retroilluminazione dei display per migliorare la visione.

Infine il VEML6075-SB accelera lo sviluppo con il VEML6075, un innovativo sensore che opera nelle fasce UV-A (picco 365 nm) e UV-B (picco 330 nm) per garantire una misura digitale dell'intensità UV. Il VEML6070-SB (picco 355 nm) è utilizzabile per la valutazione applicazioni di soli raggi UVA.

Oltre alle schede sensore RS offre ai progettisti altre due innovative opzioni di rilevamento ottico a marchio Vishay, tra cui il sensore a tre canali TCUT1630X01. Oltre a un emettitore a infrarossi e a due ricevitori ottici nel consueto allineamento per il rilevamento trasmissivo, il TCUT1630X01 comprende un terzo ricevitore su un piano separato che consente la codifica 'turn and push'. Il sensore è conforme alla norma AEC-Q101 per le applicazioni automotive ed è utilizzabile in numerose manopole di controllo a pressione/rotazione per applicazioni automotive, industriali, medicali o di elettronica di consumo.

Il sensore a quattro canali TCUT1800X01 per la codifica assoluta e incrementale completa l'offerta di prodotti di rilevamento ottico a marchio Vishay disponibile da RS.


venerdì 21 settembre 2018

Presentazione della silloge Cento Farfalle e… più di Massimo Pinto, 27 settembre 2018 a Roma


Questo lieve ticchettar del pendolo,/ di seta sospeso al tenue filino/ e dal trionfo di bronzo celato,/ tra dorate volute, l’argentino/ trillo sottille le ore a segnare,/ dei tempi parla in cui Napoléon,/ fiero, a cavallo nel Campo di Marte/ di Parigi diletta e conquistata,/ rapaci a tutto il mondo occhi volgeva./ […] “Pendola parigina”

Sarà giovedì 27 settembre 2018 la presentazione dell’ultima pubblicazione di Massimo Pinto “Cento Farfalle e… più”, edito dalla casa editrice Bastogi Libri, alle ore 17:00 presso il Centro Culturale G. Gioachino Belli in via Casilina 5L, nei pressi di Porta Maggiore, a Roma.

Presenterà l’evento il Vice Presidente dell’Accademia G. Gioachino Belli, il Prof. Carlo Volponi. Interverranno l’autore della prefazione, il Dott. Massimiliano Grotti, e l’editrice della Bastogi Libri, la Dott.ssa Roberta Manuli. Sarà presente anche il Dott. Valerio Garbarino in veste di attore e doppiatore di una selezione di poesie tratte da “Cento Farfalle e… più”.

Dalla prefazione Massimiliano Grotti tratteggia la silloge come “[…] una cosmogonia onirica in una costante tensione al realismo dando voce alle emozioni, alle fantasie, ai rimpianti, alle riflessioni di una vita vissuta con sentimento e passione, nel bene e nel male, ma anche con esperienze attinte dalla storia, la sua e la nostra storia, e dai più remoti angoli del mondo.”

Eccolo il mio bellissimo bambino/ sgambettar col malfermo suo piedino/ a Trinità dei Monti sui gradini/ tra le azalee, nel sole, e travertini.// È giunto il tempo, che è pur sempre avaro,/ di presentarlo a tutto il mondo ignaro./ Felicità più grande che ci sia/ è questa mia privata Epifania.// […] “Epifania Privata”

“Cento Farfalle e… più” è suddiviso in tre parti: “I frutti acerbi sui rami”, “La messe matura” ed “ormai ingiallite, cadono le foglie”. Le liriche sono contraddistinte da una pluralità di metro che rievoca le pubblicazioni degli scorsi secoli, infatti si va dai versi liberi agli endecasillabi, ai decasillabi, ai novenari, ai settenari, ai senari, da strofe strutturate (eptastiche, cinquine, quartine, ecc.) a quelle libere, sino all’assenza di strofe, dall’assenza di rima alle rime baciate o alternate, dalla lirica compatta al poemetto, in un godibile, sapiente ed ispirato alternarsi, ove anche la forma diventa parte della sostanza.

In un’intervista di febbraio 2018 Massimo Pinto spiega la sua ricerca metrica: “[…] la poesia, subito dal momento della sua ispirazione, al primo fermare le parole sopra un supporto (anche una busta della spesa al momento), nasce immediatamente con una sua metrica, anzi sono io che, come se le stesse scrivendo un altro, conto le sillabe per capire di che verso si tratti e così vado avanti. E […] la metrica finale, la musicalità dettagliata e dell’insieme, sono sempre molto coerenti col contenuto. […] un’altra chiave, qui di seguito, quasi un segreto mio, che però non devi prendere in senso assolutamente rigoroso. Le mie poesie sono così: se la metrica è espressa in maniera esatta, il componimento è diviso in strofe, e c’è anche la rima, baciata o alternata, si tratta di una ispirazione compiuta, pacificata, che esprime tutto, senza quasi altre domande. Se, invece, si tratta di una struttura ben definita, come la precedente, ma non c’è rima, si è al cospetto di una composizione sì di ispirazione compiuta, con concetti altrettanto delineati, ma con molti interrogativi aperti per me e per il lettore. Se si tratta, infine, di un verso libero, i significati, il coinvolgimento, il pathos interiore non hanno confini, e così la drammaticità: è una poesia che io chiamo “aperta”. Ho voluto poi indicare, per ogni componimento, la metrica e la struttura semplicemente per preparare il lettore a leggere meglio. Lo sai che le poesie dovrebbero essere lette, sia con gli occhi che con la bocca, quasi cantando, come nell’antichità classica? Perché anche quelle a versi liberi hanno sempre una loro musicalità.

Massimo Pinto è nato e vive a Roma, laureato in Economia alla Sapienza ed in Teologia presso l’Ateneo Romano della Santa Croce. È Croce al Merito Melitense del Sovrano Militare Ordine di Malta. Nel 1998 ha pubblicato il saggio “Stato sociale e persona”. Nel 2016 pubblica con la Bastogi Libri “Il trono del padre ‒ L’innocenza” premiato il 17 giugno 2017 con una Segnalazione Particolare della Giuria presso la prestigiosa Abbazia di San Fedele a Poppi (Arezzo) per la 42° edizione del Premio Letterario Casentino, nella sezione narrativa/saggistica edita. Il romanzo è uno spaccato della relazione esistente tra padre e figlio attraverso due momenti storici diversi: il 1950 a Roma ed il 1820 a Vienna nella corte di Napoleone Bonaparte.

Al termine della presentazione sarà offerto un rinfresco agli intervenuti.
L’ingresso è gratuito.

Mentre in gioventù/ si vive,/ non si comprende/ l’intima portata/ che toglie il fiato,/ che annulla l’io/ per un tu sconfinato./ Il nostro stesso volto/ ne è acceso,/ la nostra mente/ totalmente ingombra./ […] “Innamorarsi”

Written by Alessia Mocci
Addetta Stampa

Info
Sito Bastogi Libri
http://www.bastogilibri.it/
Acquista “Cento Farfalle e… più”
https://www.lafeltrinelli.it/libri/pinto-massimo/cento-farfalle-e-piu/9788894894417
Intervista a Massimo Pinto
http://oubliettemagazine.com/2018/02/12/intervista-di-alessia-mocci-a-massimo-pinto-vi-presentiamo-la-silloge-poetica-cento-farfalle-e-piu/
massi.pinto@tiscali.it

Fonte
http://oubliettemagazine.com/2018/09/20/presentazione-della-silloge-cento-farfalle-e-piu-di-massimo-pinto-27-settembre-2018-a-roma/

PokerStars presenta il gioco in realtà virtuale

POKERSTARS PRESENTA LA REALTÀ VIRTUALE

PORTANDO I GIOCATORI IN UN NUOVO MONDO IMMERSIVO ONLINE

 

Il poker online incontra il poker dal vivo in una nuova esperienza in realtà virtuale

 

21 Settembre 2018 – PokerStars, il più grande sito di poker online al mondo, rivela in anteprima una versione in realtà virtuale del suo software e si prevede in futuro il lancio commerciale.

 

Un'esperienza eccitante ed innovativa per gli utenti nuovi o già iscritti, PokerStars VR è un gioco free-to-play, un social poker autentico ed immersivo, che darà ai giocatori la possibilità di giocare a poker in ambienti visivamente sorprendenti, la possibilità di gestire chip e carte esattamente come nel mondo reale, studiare gli avversari e raccogliere le opinioni, conversare in tempo reale, portando il divertimento sui tavoli con una miriade di oggetti interattivi.

 

Inizialmente, verrà offerta la versione No-Limit Hold'em del poker, il gioco multiplayer è stato attualmente rilasciato solo a 100 invitati in versione beta per provare il gioco usando Oculus Rift, HTC Vive e Steam.

 

Il prodotto è stato presentato in anteprima durante l'EGX di Birmingham, il più grande evento dedicato al mondo dei giochi del Regno Unito. 

PokerStars VR, sviluppato con Lucky VR, è caratterizzato da un controllo intuitivo per un gameplay semplificato, da comandi vocali, dal broadcast di Twitch integrato, dallo streaming e dall'integrazione per social media su Oculus Rift per chi volesse giocare e trasmettere contemporaneamente.



--
www.CorrieredelWeb.it

giovedì 20 settembre 2018

Controller bidirezionale buck-boost con efficienza del 98% per sistemi 12V-12V a batteria ridondante nei veicoli a guida autonoma

Controller bidirezionale buck-boost con efficienza del 98% per sistemi 12V-12V a batteria ridondante nei veicoli a guida autonoma


Analog Devices annuncia l'LT8708/-1 Power by Linear™, un regolatore switching bidirezionale buck-boost con efficienza del 98% che opera tra due batterie della stessa tensione, configurazione ideale per la ridondanza di alimentazione nei veicoli a guida autonoma. L'LT8708/-1 opera con una tensione di ingresso che può essere superiore, inferiore o equivalente a quella d'uscita, caratteristica che lo rende adatto a due batterie da 12V, 24V o 48V comunemente utilizzate nei veicoli elettrici e ibridi. Funziona tra le due batterie e previene lo spegnimento del sistema nell'eventualità di un guasto su una di esse. L'LT8708/-1 può anche essere utilizzato nei sistemi duali a batteria 48V/12V e 48V/24V. 

L'LT8708/-1 funziona con un induttore singolo nell'intervallo di tensione di ingresso da 2,8V a 80V e fornisce una tensione d'uscita da 1,3V a 80V, con potenze fino a diversi kilowatt, in base alla scelta dei componenti esterni e dal numero di fasi. Semplifica la conversione bidirezionale della potenza nei sistemi di backup batteria/condensatore che richiedono la regolazione di VOUT, VIN, e/o IOUT, IIN, sia diretta che inversa. Le sei modalità indipendenti di regolazione del dispositivo gli consentono di essere utilizzato in numerose applicazioni.

L'LT8708-1 è utilizzabile in parallelo all'LT8708 per aumentare potenza e numero di fasi. L'LT8708-1 funziona sempre come slave rispetto al master LT8708, può essere sincronizzato fuori fase ed è in grado di fornire la stessa potenza del master.
Ad ogni master possono essere connesse una o più unità slave, aumentando proporzionalmente potenza e corrente fornite dal sistema.

Un'altra applicazione riguarda i casi in cui si utilizza la tensione di ingresso per alimentare un carico e, contestualmente, la stessa tensione viene utilizzata per alimentare un circuito basato sull'LT8708/-1 per caricare una batteria o un banco di supercondensatori. Quando la tensione di ingresso viene a mancare, grazie al funzionamento bidirezionale dell'LT8708 il carico conserva l'alimentazione senza interruzioni, utilizzando la batteria o i supercondensatori. 

La corrente diretta e inversa può essere monitorata e limitata sia all'ingresso che all'uscita del convertitore. I quattro limiti di corrente (diretta o inversa sia in ingresso che in uscita) possono essere regolati indipendentemente usando quattro resistenze. In combinazione con il pin DIR (direction), il chip può essere configurato per gestire l'alimentazione da VIN a VOUT o da VOUT a VIN, caratteristica ideale nei sistemi automotive, fotovoltaico, telecom e nei sistemi alimentati a batteria.

L'LT8708 è disponibile in package QFN-40 di 5mm x 8mm. Sono disponibili tre gradi termici, con funzionamento da –40 a 125°C per i gradi E (esteso) e I (Industriale), e automotive per alta temperatura nell'intervallo tra –40°C e 150°C.

Per ulteriori informazioni, visitate il sito di Analog Devices.

Secondo uno studio condotto da Harvard Business Review Analytic Services, la maggior parte dei brand non applica ancora soluzioni di customer analytics in real-time

Secondo uno studio condotto da Harvard Business Review Analytic Services, la maggior parte dei brand non applica ancora soluzioni di customer analytics in real-time

 

La survey condotta da Harvard Business Review Analytic Services e sponsorizzata da SASIntel e Accenture Applied Intelligence, rivela che le aziende nel mondo che utilizzano i customer analytics non si sentono ancora a livelli di eccellenza nell'erogazione dei servizi in real time al cliente finale

 

Milano (20 settembre 2018)Con la convergenza di tecnologie digitali come l'intelligenza artificiale (AI) e l'Internet of Things (IoT), per i brand stanno aumentando in modo significativo le opportunità di utilizzare gli advanced analytics per comprendere e soddisfare le aspettative dei clienti in qualsiasi momento e attraverso qualsiasi canale digitale e fisico. La survey condotta da Harvard Business Review Analytic Services e sponsorizzata da SASIntel e Accenture Applied Intelligence, rivela che le aziende che utilizzano i customer analytics hanno già raggiunto risultati interessanti. Eppure, la maggior parte di loro ritiene di essere ancora lontana dal fornire ai propri clienti un servizio efficace in real-time.

La survey ha coinvolto oltre 560 leader aziendali e i lettori di Harvard Business Review dei mesi di febbraio e marzo 2018.

Secondo la survey "Real-Time Analytics: la chiave per conoscere i clienti e garantire la miglior customer experience", il 44% degli intervistati sostiene di aver avuto aumenti significativi in termini di crescita e ricavi dopo l'implementazione dei customer analytics; il 58% ha riscontrato notevoli miglioramenti in termini di retention e fidelizzazione del cliente finale. Tuttavia, solo un numero sorprendentemente basso di intervistati (16%) considera "molto efficace" l'operato dei propri brand nell'interazione con il cliente finale in real-time sui diversi canali; contro un 30% che lo considera "per nulla efficace".

Questo risultato costituisce un campanello d'allarme, dal momento che la netta maggioranza (60%) dei manager intervistati crede che la capacità di fornire ai clienti interazioni e relazioni in real-time sia oggi "estremamente importante" e una percentuale ancora maggiore (79%) ritiene che lo sarà ancora di più nei prossimi due anni.

"I customer analytics in real-time sono una priorità strategica ora e in futuro", ha affermato Alex Clemente, amministratore delegato di Harvard Business Review Analytic Services. "La survey dimostra che gli early adopter stanno già raccogliendo risultati straordinari in termini di customer engagement e di fatturato. Detto ciò, ci sono ancora sfide concrete da affrontare: l'allineamento strategico e la disponibilità a riadattare costantemente i metodi analitici, due aspetti cruciali per coloro che hanno saputo sviluppare progetti di successo di customer experience personalizzate su larga scala".

Lo sviluppo di un programma analitico in grado di coinvolgere i clienti in real-time si è rivelato una sfida per molte organizzazioni. Solo uno su dieci intervistati, l'11%, ha dichiarato di poter interagire in real-time con il proprio cliente finale. Secondo il report, l'elemento comune che impedisce tale interazione è la carenza di infrastrutture per l'accesso ai dati dei clienti, tecnologie inadeguate e una mancanza di cultura analitica condivisa a livello aziendale.

"Per rendere operativi i customer analytics in real-time, le aziende dovranno modernizzare le proprie infrastrutture dati", ha affermato Maneeza Malik, responsabile Global Analytics & AI di Intel. L'organizzazione a silos e la mancanza di una strategia di gestione dei dati ben definita e condivisa costituiscono tuttora un impedimento per molte aziende".

Due casi interessanti sono rappresentati da H&R Block e Telefónica Chile, che hanno compreso a livello aziendale l'importanza di ogni singolo touch point con i propri clienti. "Il real-time non permette solo di aumentare i profitti", afferma Mike Weger, responsabile Direct Marketing & Corporate Analytics di H&R Block. "Ma anche di aumentare la soddisfazione e la fidelizzazione dei clienti che, in definitiva, si traducono in maggiori ricavi".

Chi è a capo della customer experience in azienda? I CMO sono la mente e i CIO il braccio

Per superare le sfide che le organizzazioni devono affrontare per poter agire in real-time, la trasformazione deve iniziare dall'alto e costituire un impegno per tutta l'azienda. Come evidenziato dai risultati della survey, spesso sono coinvolti più ruoli executive nel definire i vari aspetti della strategia rivolta alla customer experience. Ad esempio, alla domanda di individuare il responsabile della strategia di customer experience all'interno dell'azienda, il 36% degli intervistati ha indicato il CMO e il 25% il CEO. La percezione dei ruoli cambia alla domanda di indicare il responsabile della tecnologia a supporto: CIO (30%), CTO (23%), CMO (12%) e CEO (6%).

"Più che individuare il capo della customer experience in azienda, diventa cruciale approfondire in che modo l'esperienza del cliente viene concepita e gestita all'interno del board e il ruolo dei predictive analytics nella strategia aziendale verso il mercato", dichiara Wilson Raj, Global Director Customer Intelligence di SAS. "Unificando i dati di ogni cliente e applicando analisi solide e intelligenti, CMO, CIO e altre figure executive avranno modo di attivare iniziative puntuali di marketing, servendo il cliente come lui vuole e, contemporaneamente, individuando nuove opportunità commerciali interessanti anche per il cliente".

Avere il board allineato sulla strategia di customer experience in azienda è chiaramente un punto cruciale. Tra gli intervistati che hanno indicato come molto efficace il proprio impegno nei customer analytics in real-time, il 64% sostiene che i propri stakeholder sono ben allineati.

"I clienti si aspettano un'attenzione particolare, soluzioni ad-hoc e offerte personalizzate che soddisfino le loro esigenze e preferenze", ha dichiarato Athina Kanioura, Chief Data Scientist di Accenture Applied Intelligence. "I brand di successo soddisfano le aspettative dei clienti creando customer experience in real-time altamente personalizzate, che tengono conto di tre capabilities: una piattaforma unificata per la gestione dei dati, prescriptive analytics supportati dal machine learning e interazioni contestualizzate tra touch point digitali e fisici. I customer analytics in real-time sono la piattaforma che consente di attuare tali strategie su larga scala".

Altre considerazioni emerse dalla survey:

  • Metà degli intervistati (51%) afferma che l'utilizzo dei customer analytics in real-time ha nettamente migliorato la comprensione del customer journey, consolidandolo.
  • Molte organizzazioni hanno condiviso informazioni sull'impatto concreto che i customer analytics hanno avuto sui profitti. Circa la metà degli intervistati (49%) ha dichiarato una crescita significativa del fatturato; il 44% ha riscontrato un impatto sia in termini di crescita che di profitti.
  • Più di due terzi degli intervistati (70%) afferma di aver aumentato gli investimenti in soluzioni di customer analytics in real-time nel corso dell'ultimo anno.
  • L'83% sottolinea l'importanza di saper tradurre i dati in conoscenze approfondite da utilizzare al momento giusto; solo il 22% dei leader aziendali sostiene di essere riuscito nell'intento.


--
www.CorrieredelWeb.it

Aerospace: TEC Eurolab srl amplia il suo range di accreditamenti Nadcap

Lo scorso giugno TEC Eurolab srl di Campogalliano (Modena) ha ottenuto due nuovi accreditamenti per Prove non distruttive e Sistemi di qualità Aerospace (AC7004) da parte di NADCAP - National Aerospace and Defence Contractors Accreditation Program.  L'accreditamento NADCAP rappresenta lo standard di riferimento del settore Aerospace e il conseguimento di questi nuovi riconoscimenti conferma la volontà dell'azienda di raggiungere e mantenere alti livelli qualitativi nell'ambito dei propri servizi di testing.
 
Nadcap è un programma di cooperazione tra aziende leader a livello mondiale pensato per gestire un approccio redditizio ai processi e ai prodotti speciali e per perseguire un continuo miglioramento nei settori aerospaziale e dell'industria della difesa.

Questi due nuovi importanti accreditamenti, che vanno ad aggiungersi a quello già acquisito per le prove sui materiali, rendono TEC Eurolab una delle poche realtà in Italia ad aver ottenuto questo riconoscimento che copre le attività di testing nel settore Aerospace in ambito distruttivo e non distruttivo.
"Grazie a questo nuovo accreditamento - ha sottolineato Paola Marconi, Responsabile Qualità - TEC Eurolab potrà presentarsi al Settore Aerospace con una maggiore forza competitiva e rilevanza strategica. Con la nuova certificazione l’Azienda acquisisce autorevolezza, presentandosi più completa, versatile e soprattutto affidabile, forte del riconoscimento del maggiore Ente di Accreditamento del Settore che ne dichiara la competenza tecnica per tutta la gamma dei servizi offerti".
"Nell’ambito Aerospaziale - ha poi aggiunto Stefano Benuzzi, Responsabile Reparto Ispezioni e Prove non distruttive - il Controllo Non Distruttivo è il metodo utilizzato per determinare se un componente è idoneo all’entrata in servizio o meno. Data la criticità di tali parti, le checklist NADCAP, insieme alle normative di riferimento, hanno come unica finalità quella di dare oggettività al test eseguito in modo tale che il risultato non dipenda da fattori soggettivi, ma sia altamente riproducibile e affidabile. In questa ottica, un sistema di qualità incentrato su questi capitolati garantisce sicurezza sia per il Cliente finale, sia per la facility che esegue i controlli".



**************
TEC Eurolab costituita nel 1990 con l’obiettivo di fornire prove di laboratorio sui materiali utilizzati dalle aziende manifatturiere, si è nel tempo sviluppata seguendo l’evoluzione tecnologica dei materiali, dei processi e delle relative applicazioni industriali.  Oggi TEC Eurolab è un centro di competenze tecniche e laboratori di prova dove, sulla base delle consolidate esperienze, le esigenze relative a materiali e processi sono affrontate in modalità collaborativa con il cliente, creando e trasferendo conoscenze che contribuiscono a innovare, migliorare e rendere più affidabile il prodotto.

mercoledì 19 settembre 2018

Alla Biblioteca Aldo Fabrizi la mostra “Sedici artisti per quattro stagioni, quattro stagioni per sedici artisti, Arcimboldo e Vivaldi”


L’Associazione Culturale Unrra Casas “Movimento del Presenteismo” e la Biblioteca Centro Culturale “Aldo Fabrizi” di San Basilio, presentano una mostra inedita, di grande spessore: “Sedici artisti per quattro stagioni, quattro stagioni per sedici artisti, Arcimboldo e Vivaldi”.

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *