Cerca nel blog

lunedì 22 ottobre 2018

Accensione riscaldamento: Assotermica scrive quel che c'è da sapere

Accensione riscaldamento: quel che c'è da sapere

Quando accendere l'impianto? 
E come fare manutenzione? 
Quando e perché rinnovarlo?

 

«La corretta manutenzione delle caldaie deve essere eseguita da professionisti del settore che ne verifichino la funzionalità e le condizioni di sicurezza - informa l'ing. Federico Musazzi di Assotermica, l'associazione delle aziende produttrici di apparecchi per impianti termici – Mi riferisco alla pulizia dei filtri e dei condotti fumari, il funzionamento delle parti meccaniche e una corretta areazione del locale. La periodicità dei controlli dipende dalle indicazioni del fabbricante, ma di norma viene richiesto un controllo ogni anno. In aggiunta a ciò, gli impianti di potenza superiore a 10kW di potenza sono anche soggetti a ulteriori controlli di efficienza energetica secondo una periodicità stabilita per legge dal D.P.R. 16 aprile 2013, n. 74 (generalmente ogni 2 o 4 anni per le caldaie a gas, a seconda dell'età)».

È proprio questo il periodo di accensione delle caldaie che, però, non è uniforme in tutta Italia. Il territorio è diviso per legge in zone climatiche dalle quali dipende il primo giorno di funzionamento degli impianti di riscaldamento.

Per esempio, Milano si trova in zona climatica E e il primo giorno di accensione è stato il 15 ottobre. Serve, comunque, un'interpretazione flessibile di tale regolamento: se le temperature sono sopra la media, si consiglia di posticipare l'accensione del riscaldamento.   

 In questo periodo è anche opportuno valutare le nuove tecnologie per il risparmio energetico, dato che circa l'80% dei consumi delle abitazioni dipende dal riscaldamento e dal modo in cui si produce l'acqua calda.

 

 

 

 

 

ANIMA Confindustria Meccanica Varia ed Affine  è l'organizzazione industriale di categoria che, in seno a Confindustria, rappresenta le aziende della meccanica varia e affine, un settore che occupa 214.000 addetti per un fatturato di 47,4  miliardi di euro e una quota export/fatturato del 60,8%% (dati riferiti al consuntivo 2017). I macrosettori rappresentati da ANIMA sono: macchine ed impianti per la produzione di energia e per l'industria chimica e petrolifera - montaggio impianti industriali; logistica e movimentazione delle merci; tecnologie ed attrezzature per acqua e prodotti alimentari; tecnologie e prodotti per l'industria; impianti, macchine prodotti per l'edilizia; macchine e impianti per la sicurezza dell'uomo e dell'ambiente; costruzioni metalliche in genere.



--
www.CorrieredelWeb.it

35° ASSEMBLEA ANCI: PRIMA CITTADINI. SINDACI, FUORI DAL LUOGO COMUNE

35° ASSEMBLEA ANCI: PRIMA CITTADINI. SINDACI, FUORI DAL LUOGO COMUNE. 

DA DOMANI A RIMINI LA TRE GIORNI DELL'ASSOCIAZIONE. 

In apertura il Presidente della Repubblica Mattarella. Alcune parole chiave della Costituzione saranno il filo conduttore del dibattito che darà spazio anche al Bando Periferie

                

I sindaci sono, prima che amministratori, cittadini essi stessi, in quanto tali alle prese coi problemi della vita quotidiana. A loro, che conoscono difficoltà e aspettative delle loro comunità, tocca cercare le soluzioni ai bisogni dei cittadini. Sarà questa consapevolezza a fare da filo conduttore alla 35° assemblea nazionale dell'Anci che vedrà per la quarta volta consecutiva la partecipazione del presidente della Repubblica Sergio Mattarella in apertura dei lavori.

L'Assemblea dell'Associazione, presentata oggi a Rimini e intitolata "Prima cittadini. Sindaci, fuori dal luogo Comune", si svolgerà alla Fiera di Rimini dal 23 al 25 ottobre, ospitando come al solito, parallelamente ai lavori istituzionali, anche AnciExpo, l'incontro di grandi nomi del mondo dell'imprenditoria, con oltre 150 stand in una superficie espositiva di circa dodicimila metri quadrati, con 11 sale collaterali per ospitare oltre 60 convegni a latere. Saranno in tutto nove le sessioni tematiche della plenaria, tre le tavole rotonde e circa 90 i relatori presenti. L'appuntamento riminese ruoterà intorno ad alcune parole chiave della Costituzione: lavoro, uguaglianza, cultura, salute, ambiente, identità ed autonomia.

Una sessione sarà dedicata all'autonomia nell'ambito della Repubblica una ed indivisibile, mentre un apposito spazio alle Periferie e alle 96 città ammesse al bando dopo il ritrovato accordo con il governo per il completamento dei progetti. Nella seconda giornata, interverranno tra gli altri il presidente dell'Anci Antonio Decaro, il sindaco di Firenze e coordinatore delle Città metropolitane, Dario Nardella, il presidente Fieg Andrea Riffeser Monti, che si soffermeranno sulle iniziative di collaborazione Anci Fieg. Nella stessa sessione interverranno Paolo Glisenti Commissario Generale Italia per EXPO 2020 e Massimo Tononi Presidente Cassa depositi e prestiti. Nella tre giorni riminese ci saranno anche le relazioni di Paolo Maggioli, Amministratore Delegato del Gruppo Maggioli, Carlo Tamburi, Direttore Italia ENEL e di Giorgio Quagliuolo Presidente CONAI.

L'Assemblea dedicherà poi un momento particolare al tema dell'Educazione alla Cittadinanza, con la campagna di raccolta firme promossa dall'Anci per rendere obbligatoria questa materia scolastica, attraverso una proposta di legge di iniziativa popolare. Durante la tre giorni saranno presenti nei locali della Fiera autenticatori per raccogliere le firme.

"Rimini è orgogliosa di ospitare quest'anno l'assemblea nazionale Anci", afferma il sindaco Andrea Gnassi. "Non solo per l'evento in sé, che premia una città italiana che si riconosce nel dinamismo positivo del cambiamento. Ma soprattutto per il messaggio che può e deve scaturire da questa assise, che cade in un momento delicato e particolare della nostra vicenda nazionale e del rapporto tra Stato centrale e enti locali. Perfetto il richiamo a 'Prima cittadini' perché comunque i Comuni restano un pilastro, il baluardo di vera democrazia più vicino ai problemi e alle istanze delle persone e delle comunità, volendo risolverle nel nome del bene comune".

"Adesso più che mai per il futuro del nostro Paese è necessario mettere al centro le comunità. È nelle nostre città che si coltivano i valori alla base della convivenza civile", dichiara il presidente di Anci Emilia-Romagna Michele de Pascale. "Occorre ripartire dai Comuni, da chi è più vicino ai bisogni dei cittadini per ristabilire quel patto di fiducia reciproco alla base della società che oggi sembra venire meno. Sviluppo economico, innovazione, infrastrutturazione, lavoro, sicurezza, welfare e giustizia sociale sono parole centrali che hanno un valore ancora più grande se crescono al fianco dei cittadini".

"Dall'educazione alla cittadinanza alle politiche culturali e di city branding del territorio, dalla sostenibilità urbana alla valorizzazione delle nostre città e dei beni comuni. Di questo e di molto altro ancora aggiunge il segretario generale dell'Anci Veronica Nicotra  discuteremo a Rimini: una tre giorni per dialogare insieme e confrontarci sulle difficoltà, i problemi ma anche sulle soddisfazione di un mestiere complicato come quello del sindaco. Sindaci prima di tutto cittadini, ancor prima che amministratori, che insieme alle energie delle proprie comunità locali, guardano a territori sempre più hub di sperimentazione di nuove policy urbane".

La cerimonia di apertura, martedì 23 ottobre, vedrà alle 17.00 la relazione del presidente dell'Anci Antonio Decaro. Ai lavori dell'assemblea plenaria parteciperanno il ministro Giulia Bongiorno (Pubblica Amministrazione) e i sottosegretari Stefano Candiani (Interno), Laura Castelli ( Economia e Finanze) e Jacopo Morrone (Giustizia).

I lavori dell'Assemblea saranno visibili in diretta streaming dal sito dell'Anci e sul canale Twitter con l'hastag #anci2018, mentre sulla pagina Facebook Anci saranno trasmesse le dirette di alcuni momenti della tre giorni e sottoposte ai rappresentati dell'Associazione alcune domande inviate dai cittadini.

 

Rimini, 22 ottobre 2018



--
www.CorrieredelWeb.it

Babbel: il foliage, pronuncia francese, concetto tutto americano

Il foliage, pronuncia francese, concetto tutto americano

 

  

Il termine foliage indica in Italiano lo spettacolo autunnale delle foglie che cambiano colore ed è ultimamente molto di moda tra i fan dei viaggi nella natura. Ma come si descrive in altri Paesi? Babbel, la app leader del mercato per l'insegnamento delle lingue online, lo ha scoperto per voi, oltre a suggerire alcune mete suggestive dove poter ammirare il fenomeno.

 

Inglese: (Autumn o Fall) Foliage

La parola inglese foliage (attenzione, si pronuncia fo-lee-idge) indica solitamente solo l'insieme delle foglie dell'albero, quindi è un termine neutro, che non indica nessun colore o fenomeno particolare.

Per descrivere i colori caldi, autunnali, che le foglie assumono si usa la parola autumn foliage in inglese britannico, mentre in inglese americano fall colors, fall foliage ma anche semplicemente foliage.

Il Nord America è anche il paese in cui questo fenomeno è più noto e si organizzano addirittura viaggi per scoprire e fotografare i foliage più belli. Questi viaggi sono chiamati informalmente Leaf peeping e le persone che vi prendono parte sono chiamati leafers (da leaf, foglia).

Proprio negli Stati Uniti uno dei percorsi più famosi è sicuramente quello da percorrere in macchina lungo la Blue Ridge Parkway, strada panoramica che prende il nome dalla fascia orientale degli Appalachi e lungo la quale, da fine settembre a inizio novembre, querce, sassafrassi, pioppi e aceri si rivestono di mille colori creando un paesaggio mozzafiato.

 

Francese: feuillage (d'automne)

Il termine che foneticamente si avvicina di più all'italiano, ma che è scritto diversamente, è il francese feuillage. Anche in questo caso il termine in sé non ha nulla a che fare con i colori autunnali. Per descriverli si deve aggiungere la stagione: feuillage d'automne.

Se si vuole visitare la Francia in autunno, la Dordogna è sicuramente una meta che non può mancare nell'itinerario del proprio viaggio. Dipartimento dell'Acquitania situato a sud-ovest della Francia, la Dordogna, nota anche come la terra dei 1001 Castelli, vanta dopo Parigi il numero più alto di monumenti e siti registrati come monumenti storici. Particolarmente belli nei mesi autunnali sono i vigneti della Gironda, che in questo periodo dell'anno si tingono di rosso e le cui foglie danno il nome a uno dei quattro distretti della Dordogna, il Périgord Rosso.

 

Spagnolo: follaje (de otoño)

Anche in Spagna non sembra esserci un termine particolare per il fenomeno, come c'è in Italia, ma descrive semplicemente il fogliame degli alberi. I colori autunnali degli alberi si indicano con follaje de otoño.

Il Palazzo Reale di Aranjuaz, situato a sud di Madrid, è il luogo perfetto per coniugare l'amore per la natura alla passione per l'arte. Nel 2001, infatti, il paesaggio di Aranjuez è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco e gli immensi giardini del suo castello, ricchi di sculture, fontane e alberi secolari, sono considerati tra i più importanti di Spagna. Particolarmente bello in autunno è Il Giardino del Principe, costellato da una grande varietà di alberi, fontane, laghetti e monumenti architettonici, che in questa stagione si ricopre di un ricco tappeto di foglie dai mille colori.

 

Tedesco:  (herbstliche) Laubverfärbung

Anche nei paesi di lingua tedesca manca il termine che rende lo spettacolo degli alberi in autunno e del paesaggio magico che creano. Esiste solamente la descrizione del "fogliame autunnale": herbstliche Laubverfärbung. La spiegazione va ricercata probabilmente nella presenza consistente di conifere sempre verdi, che assieme a querce, frassini e faggi, ricoprono la maggior parte dei boschi tedeschi. 
Gli amanti del foliage più romantici possono quindi dedicarsi a questa attività anche nelle bellissime foreste della Baviera, lungo la Romantische Straße. Girovagare tra i castelli della zona quando le foglie si tingono dei colori autunnali, infatti, rende tutto ancora più magico, soprattutto se il castello in questione è quello che ha ispirato diverse fiabe,  il Castello di Neuschwanstein.

 

Svedese: höstlövens färger

Nemmeno in Svezia sembra esserci un termine proprio che indica questo spettacolo. Si può semplicemente descrivere il colore delle foglie in autunno: höstlövens färger (foglie autunnali: höstlöv). C'è un termine che indica il viaggiare allo scopo di vedere questo fenomeno naturale, ma è una traduzione diretta dell'inglese Leaf peeping e non è usato in Svezia: lövskådning.

Per chi visita la Svezia in autunno, il Parco Nazionale di Abisko è una meta che non può mancare. Gli amanti della natura che si recano presso il parco in questo periodo dell'anno non solo possono ammirare la vegetazione del parco tingersi dei caldi colori autunnali, ma anche vedere l'aurora boreale. All'interno del parco, infatti, è situata l'Aurora Sky Station, considerata uno dei luoghi migliori al mondo dove assistere a questo splendio fenomeno naturale. 

TEAM SAFILENS – ANYWAVE: SI CHIUDE CON DUE OTTIMI RISULTATI A VENEZIA LA STAGIONE AGONISTICA 2018

TEAM SAFILENS – ANYWAVE: SI CHIUDE CON DUE OTTIMI RISULTATI A VENEZIA LA STAGIONE AGONISTICA 2018

 

 

Secondo di categoria (quinto assoluto) e secondo assoluto: così si è classificato il team Safilens – AnyWave rispettivamente al Venice Hospitality Challenge e alla Veleziana tenutisi il weekend del 20 e 21 ottobre a Venezia.

 

Con questi due ottimi risultati si chiude la stagione agonistica 2018 del maxi yacht AnyWave, di cui l'azienda italiana di contattologia Safilens si è confermata sponsor ufficiale per il secondo anno consecutivo accanto a Cormòns Cantina Produttori e DOMENIS1898. Anche quest'anno il bilancio dell'iniziativa è molto positivo per Safilens. "Le analogie tra la nostra azienda e AnyWave sono innumerevoli e non finiscono di dare vita a sinergie positive: entrambe sono realtà locali fatte di professionisti pieni di esperienza e di passione, sempre alla ricerca di soluzioni innovative e all'avanguardia per migliorarsi e superare i propri obiettivi", commenta Daniele Bazzocchi, General Manager Safilens. "Per non parlare delle straordinarie occasioni di visibilità che questa partnership ci offre in occasione di alcune tra le manifestazioni veliche più seguite e del supporto che ci permette di dare alle attività di solidarietà di Intersos", continua Bazzocchi.

 

Per tutte queste ragioni, oltre che per i traguardi raggiunti nelle varie regate, Safilens si dice estremamente soddisfatta della rinnovata collaborazione con AnyWave ed intenzionata a darle seguito.

 

 

A proposito di Safilens

Safilens nasce nel 2001 con lo scopo di realizzare prodotti innovativi e di alta qualità nel settore delle lenti a contatto. Un'azienda solida e innovativa, che ha saputo mettere a frutto l'esperienza ultratrentennale dei suoi fondatori per fornire soluzioni sempre in linea con l'evoluzione del mercato e delle esigenze dei portatori di lenti a contatto.

Il valore autentico dell'azienda è dato dall'eccellenza del suo reparto di Ricerca & Sviluppo oltre che dall'attenzione rivolta al customer care. I risultati dimostrano l'importanza e l'efficienza di questo approccio: prodotti altamente performanti, risposte immediate alle esigenze della clientela, leadership tecnologica nel settore.

La ricerca Safilens considera il rilascio di sostanze bio-attive la chiave per poter ripristinare fisiologicamente il delicato rapporto lente a contatto - film lacrimale: da qui nasce fusiontechnology™, tecnologia brevettata a base di acido ialuronico e Thamarynd-Seeds Polisaccaride - un polimero naturale estratto dai semi di tamarindo - in grado di garantire un benessere prolungato e naturale.


 

A proposito di AnyWave

AnyWave è un'imbarcazione da regata di 64 piedi che nasce dallo studio dell'architetto argentino German Frers, uno dei più noti progettisti mondiali degli ultimi decenni (Moro di Venezia, Luna Rossa, Stealth). Costruita nel 2000 ed interamente in fibra di carbonio, nel 2015 è stata ristrutturata dagli attuali armatori con la supervisione dello skipper Alberto Leghissa, pluricampione e manager del team. Il coinvolgimento di Paul Cayard, un mito della vela mondiale (Olimpiadi, coppa America, tre giri del mondo) ha permesso di ottimizzare le performance di barca ed equipaggio. Per le sue avanzate tecnologie costruttive e le sue dotazioni AnyWave è una barca adatta a competizioni agonistiche d'altura a cui gli armatori partecipano con specifici programmi per l'Adriatico e il Tirreno.

AnyWave sposa l'attività agonistica all'impegno nel sociale e dal 2015 supporta, anche tramite i suoi sponsor, INTERSOS, organizzazione umanitaria italiana che opera in tutto il mondo in favore di popolazioni disagiate.

 
Image
 
 
Image
 
 
Image
 
 
Image
 

Al via il progetto “Una famiglia per una famiglia”, quando la solidarietà è di casa

Al via il progetto "Una famiglia per una famiglia", quando la solidarietà è di casa

Capita a volte di attraversare un periodo difficile, in cui sembra tutto nero e ci si sente soli o incompresi anche fra le mura domestiche: non si riesce a comunicare con il partner o con i figli, sussistono difficoltà economiche, si avverte la mancanza di un sostegno e, soprattutto, di una persona che sappia comprendere e ascoltare.

Per far fronte a questo tipo di difficoltà, l'Assessorato al Welfare del Comune di Napoli ha "adottato" il progetto "Una famiglia per una famiglia" sviluppato dalla Fondazione Paideia di Torino, che verrà presentato in conferenza stampa domani 23 ottobre alle ore 11,00 in Sala Giunta.

Questa esperienza di solidarietà orizzontale mira a far sì che le famiglie si sostengano l'una con l'altra attraverso il meccanismo della "solidarietà interfamiliare" :"Una famiglia per una famiglia", infatti, sperimenta un approccio innovativo, perchè una famiglia solidale sostiene e aiuta un'altra famiglia in difficoltà, coinvolgendo tutti i componenti di entrambi i nuclei.

Tutti i membri di una famiglia offrono le proprie specifiche competenze, determinate da età, professioni, inclinazioni differenti.

Maggiori dettagli saranno forniti domani in conferenza stampa, in cui saranno presenti l'Assessore al Welfare Roberta Gaeta, il Direttore Centrale Welfare Barbara Trupiano, il Segretario Generale della Fondazione Paideia Fabrizio Serra.

FASSA BORTOLO: CONTINUA LA CRESCITA. ACQUISITA IN SPAGNA AZIENDA LEADER NELLA PRODUZIONE DI GESSO. Le politiche di sviluppo si traducono in una crescita del fatturato che dovrebbe arrivare entro l’anno a 400 milioni di euro

L'impresa trevigiana, marchio storico nel settore dell'edilizia, prosegue il suo percorso di espansione arrivando ad un totale di 18 stabilimenti tra Italia, Portogallo e Spagna
 
FASSA BORTOLO: CONTINUA LA CRESCITA. ACQUISITA IN SPAGNA AZIENDA LEADER NELLA PRODUZIONE DI GESSO
 
Le politiche di sviluppo si traducono in una crescita del fatturato che dovrebbe arrivare entro l'anno a 400 milioni di euro

Treviso 22 ottobre 2018 - Fassa Bortolo punta ai mercati esteri e con una trattativa lampo conclusasi negli ultimi giorni, acquisisce uno storico stabilimento in Spagna a Vera nella regione dell'Andalusia. Prima della grande crisi edilizia che travolse il paese iberico nel 2008, era leader nella produzione di gesso, controsoffitti, intonaci a base cemento, con 80 addetti e un fatturato di 40 milioni di euro. Si estende su una area di oltre 25 ettari, con una superficie coperta di 25.000 metri quadrati.  
 
L'azienda trevigiana Fassa Bortolo, marchio storico nel settore dell'edilizia, è riuscita a trovare l'accordo con la proprietà spagnola nel giorno in cui si stavano preparando a portare i libri in tribunale, acquisendo la società che stava per fallire. 
 
"In pochi giorni abbiamo concluso una operazione che salva dal fallimento uno stabilimento storico nel settore, – spiega Paolo Fassa, Presidente dell'omonimo gruppo - Ho già incontrato i dipendenti rimasti in azienda, allo stato attuale solo sedici, per rassicurarli sul futuro e ho esortato quelli che sono andati via visto la mancanza di prospettive a ritornare perché abbiamo pronto un piano di rilancio delle attività che riporteranno la società alla situazione ante crisi. Ricordo che la Spagna prima della congiuntura negativa era il paese che investiva più di tutti nel settore delle costruzioni". Oltre a migliorare la qualità delle produzioni dal punto di vista tecnologico, Fassa Bortolo si impegnerà anche a livello finanziario con investimenti per ripianare i debiti e approntare un piano di rilancio.
 
Con l'entrata in portafoglio dell'azienda iberica, il gruppo di Spresiano (Treviso) presente in Italia, Portogallo e Spagna, raggiunge un totale di diciotto stabilimenti.
Le politiche di sviluppo si traducono in una crescita del fatturato che dovrebbe arrivare entro l'anno a 400 milioni di euro. 
Mail Boxes Etc. al Salone del Franchising spedisce le passioni con Cinelli

Milano (22 ottobre, 2018) - Mail Boxes Etc. (MBE) partecipa al 33° Salone Franchising Milano, a FieraMilanoCity dal 25 al 27 ottobre, per presentare l’ambizioso piano di sviluppo a livello nazionale, che prevede l’apertura di nuovi Centri Servizi MBE e le importanti agevolazioni finanziarie per chi desidera entrare a far parte della sua Rete.

L’azienda sarà presente nel Padiglione 3 - stand B34 - con uno spazio di design progettato con lo scopo di valorizzare l'attenzione al dettaglio, la passione per il proprio lavoro e la cura dei particolari. Grazie alla collaborazione con Cinelli, storico marchio lombardo di biciclette, MBE esporrà all’interno dello stand una prestigiosa Superstar Disc 2019.

La bicicletta rappresenta un sodalizio all’insegna della fiducia e del riguardo con cui MBE gestisce l’imballaggio e la spedizione di oggetti preziosi, legati a una grande passione, aiutando i clienti a trasformare le loro sfide quotidiane in obiettivi raggiunti. La bicicletta Cinelli ne è un esempio.

Con questa iniziativa di co-marketing con Cinelli, MBE sottolinea la ricerca continua di soluzioni personalizzate e professionali, ispirandosi proprio alla filosofia MBE #PeoplePossible. Le caratteristiche distintive di un Imprenditore MBE sono la capacità di unire innovazione, tecnologia ed empatia per aiutare a raggiungere gli obiettivi dei clienti, facendo leva sulla presenza capillare dei Centri MBE sul territorio”, dice Paolo Cominone, Region Manager MBE Italia, Francia e Polonia.

Carlo Zumerle, Responsabile Marketing Cinelli, aggiunge: “La nostra storia ci insegna che non c’è nulla di impossibile, basta guardare oltre il presente. Siamo fieri di partecipare con MBE al Salone del Franchising con il nostro modello top di gamma Super Star Disc 2019. La bicicletta per molti è il simbolo e il mezzo di una vera e propria passione, da affidare esclusivamente a dei professionisti”.
           

Mail Boxes Etc.

Mail Boxes Etc. (“MBE”) è una delle maggiori reti al mondo di Centri Servizi in franchising che offre servizi di spedizione, micro-logistica, grafica, stampa e comunicazione a supporto delle attività di aziende e privati.

I Centri Servizi MBE - gestiti da imprenditori indipendenti e supportati da un team centrale di esperti – offrono ai propri clienti, principalmente piccole e medie aziende, consulenza e soluzioni personalizzate per supportare lo sviluppo del loro business e delle loro attività.

Nel 2017, con l’acquisizione di AlphaGraphics e PostNet (due società americane con un’offerta di servizi simile a MBE), MBE Worldwide S.p.A. ha ampliato il suo network globale raggiungendo circa 2.500 Centri Servizi in 44 paesi, con un fatturato aggregato per il 2017 di circa 830 milioni di euro.
Per maggiori informazioni potete visitare i siti www.mbeglobal.com e www.mbe.it

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *