Corriere del Web

Cerca nel blog

domenica 20 maggio 2018

Salvini: cancelleremo super tassa sulle e-cig

VAPITALY 2018

SALVINI, IN UN VIDEO MESSAGGIO: CANCELLEREMO LA SUPER TASSA SULLE E-CIG

 

Il leader della Lega Matteo Salvini, non potendo partecipare personalmente a Vapitaly (Veronafiere, 19-21 maggio) ha inviato un video messaggio a tutti i partecipanti, alle aziende espositrici e agli appassionati, nel quale ha confermato il proprio impegno a cancellare l'extra tassazione sulla sigaretta elettronica.


Soddisfatti dell'impegno preso pubblicamente Mosè Giacomello, presidente di Vapitaly, e Gianluca Giorgetti, imprenditore e fondatore di Vaporart una delle più importanti aziende italiane del settore vaping. La speranza di Giacomello è che si passi presto dalle parole ai fatti. "È una tassa che ci stava completamente bloccando – ha detto Giorgetti – che sta facendo chiudere molti negozi e a noi produttori ci sta facendo soffrire, diminuire i fatturati e licenziare".

 

Vapitaly 2018, la manifestazione

Con oltre 23.500 tra operatori e appassionati che, l'anno scorso, hanno visitato la fiera, Vapitaly si è attestata come prima manifestazione europea dedicata al vaping e alla e-cig, superando Parigi e Manchester. Nel 2017 Vapitaly ha ottenuto il riconoscimento di Fiera Internazionale da parte della Regione Veneto.


Per questa quarta edizione, saranno presenti, fino a domani, nei padiglioni 11 e 12 di Veronafiere, 171 espositori, di cui il 50% stranieri, provenienti in particolare da Cina, Stati Uniti e Francia. I professionisti del settore presenteranno ai consumatori italiani le ultime novità sia in termini di innovazioni tecnologiche e di hardware che per quanto riguarda le tendenze in fatto di gusti e aromi da svapare.

 

L'ingresso a Vapitaly è gratuito con registrazione obbligatoria sul suo sito. La manifestazione è riservata a un pubblico maggiorenne. Per ragioni di sicurezza non è consentito l'ingresso agli animali.

 

Il vaping in Italia, numeri e tendenze

L'Istituto Superiore di Sanità stima che, in Italia, utilizzino la sigaretta elettronica 1,3 milioni di vaper (cioè il 2,5% della popolazione) di cui il 7% sono donne, con un giro d'affari complessivo pari a oltre 250 milioni di euro. L'84% degli svapatori italiani viene definito dual – user, cioè usa la sigaretta elettronica alternandola a quella tradizionale e, nella stragrande maggioranza dei casi, proprio allo scopo di smettere di fumare e di ridurre l'uso di tabacco. Il mercato complessivo italiano della sigaretta elettronica è passato dai 97 milioni di euro di valore del 2015, ai 251 milioni dell'anno scorso.


In Italia si stima che siano aperti tra i mille e i 1300 vape store, distribuiti in tutto il territorio nazionale, ma localizzati in particolare in Lazio (18% del totale), Lombardia (15%), Sicilia (10%) e Veneto (9%). Il mercato italiano della sigaretta elettronica risulta essere piuttosto frammentato, con numerosi negozi indipendenti a rappresentare la maggioranza del mercato. Non mancano, tuttavia, le grandi catene che operano in franchising: le tre maggior catene italiane rappresentano circa un terzo di tutti i negozi oggi presenti nel nostre Paese. Si stima che il settore dia lavoro a 10mila addetti diretti, con un indotto di oltre 30mila lavoratori.




Redazione del CorrieredelWeb.it


venerdì 18 maggio 2018

Analog Devices a PCIM 2018: monitorare e controllare l’elettronica di potenza del futuro

Analog Devices a PCIM 2018: monitorare e controllare l'elettronica di potenza del futuro

PCIM - Norimberga 5 - 7 Giugno 2018 - Padiglione 6, stand 446


I visitatori dello stand Analog Devices (ADI) a PCIM 2018 (Padiglione 6, stand 446) avranno l'opportunità di vedere demo che illustrano le tecnologie dell'azienda nel settore dell'elettronica di potenza, come le più avanzate tecnologie per inverter per motori elettrici e per pilotaggio dei semiconduttori di potenza SiC e GaN, nonché il management dei sistemi di energy-storage basati su batterie.
Gli application engineer di ADI saranno disponibili nell'area espositiva per discutere di questi e molti altri argomenti correlati all'elettronica di potenza, dal controllo movimento ai veicoli elettrici, alla simulazione di algoritmi per il controllo di potenza.

Le dimostrazioni presso lo stand di Analog Devices riguarderanno:

  • Semplificare il design per rispettare le specifiche EMI
Un momento di maggiore interesse presso lo stand ADI sarà la prima presentazione pubblica del nuovissimo ADuM5020, un convertitore DC-DC isolato/isolatore digitale a bassa emissione da 500mW. La demo illustrerà come questo nuovo dispositivo possa semplificare il design e abbassare i costi della progettazione di convertitori di potenza isolati, permettendo di raggiungere da subito un livello di emissioni irradiate ben al di sotto dei limiti prescritti dallo standard CISPR 22, con realizzazione su un semplice PCB a doppia faccia. La predisposizione di un test con contenitore schermato, analizzatore di spettro e monitor su PC permetteranno ai visitatori di verificare le prestazioni del circuito campione nelle più diverse condizioni di esercizio.

  • Nuovo convertitore SiC bi-direzionale da 30 kW 
Presso lo stand di Analog Devices verrà illustrato un sistema ad alta potenza convertitore/charger per ESS (Energy Storage System). Il reference design da 1000V a 0V impiega switch di potenza silicon carbide, è completamente bi-direzionale – supporta i flussi di potenza sia in carica che in erogazione – e utilizza diversi componenti ADI nel controllo e nella gestione dei dispositivi di potenza. Un'implementazione del progetto da parte dell'azienda partner Stercom mostrerà ai visitatori un percorso pratico per sviluppare velocemente convertitori high-power basati su SiC.

  • Gate-driver isolati per dispositivi SiC di potenza
I costruttori di sistemi ad alta potenza come veicoli elettrici (EV), motori elettrici e saldatrici stanno prendendo in considerazione i potenziali vantaggi nell'uso dei dispositivi di potenza silicon carbide. I tecnici potranno vedere in anteprima una scheda di valutazione che pilota moduli SiC half-bridge a 1200V e 50A, con frequenze di commutazione fino a 200 kHz. I visitatori potranno vedere come la scheda possa servire come componente di sistemi più complessi, permettendo di risparmiare tempo e costi di progettazione nella creazione di prodotti innovativi per la conversione di potenza e l'energy storage.

  • Soluzioni di battery management per Veicoli Elettrici ed Energy Storage
Analog Devices possiede un'esperienza pionieristica nelle soluzioni di battery management, soluzioni che implementano il bilanciamento attivo e passivo da-cella-a-cella e il controllo di carica/scarica, permettendo di ricavare il massimo delle prestazioni da un battery pack. I visitatori dello stand di ADI al PCIM 2018 potranno vedere l'ultima generazione di dispositivi per la gestione della batteria, con dimostrazioni su come aumentare al massimo la capacità implementando nel contempo gli aspetti relativi alla sicurezza, come la diagnostica real-time e la gestione dei guasti. Un sistema pratico, realizzato da Stercom, azienda partner di ADI, dimostrerà la gestione di un sistema di energy storage con potenze dell'ordine del kW. 

  • Simulazione accurata, per ridurre i costi nella prototipazione degli stadi di potenza
La prototipazione virtuale – la simulazione delle caratteristiche di un progetto nelle sue prime fasi – può ridurre tempi e costi di sviluppo. Utilizzando una tecnica di simulazione Processor-In-The-Loop, associata a un potente  DSP (digital signal processor), ADI ha realizzato un ambiente di simulazione con il software MATLAB/Simulink. I progettisti in visita allo stand ADI potranno vedere simulazioni su stadi di potenza realizzate con una scheda di valutazione che ospita il DSP. Diverse configurazioni dello stadio di potenza, topologie e algoritmi di controllo potranno essere simulati senza la necessità di costruire un nuovo prototipo per ciascuna variante.

Analog Devices sarà presente anche nel programma conferenze PCIM 2018 con esperti del gruppo ADI che presenteranno studi sul controllo di movimento, sul monitoraggio di linee HV di potenza e sull'utilizzo dei dispositivi di potenza wide band-gap.

Programma della conferenza
Martedì 5 Giugno alle ore 15.15 - Sessione Intelligent Motion: Jens Sorensen, system applications engineer di ADI presenterà "Synchronization of Multi-Axis Motion Control Over Real-Time Networks". Sorensen presenterà un metodo per migliorare la sincronizzazione di un motore elettrico e incrementarne le performance

Martedì 5 Giugno alle ore 15.15 - Sessione Renewable Energy and Power Transmission: Bernhard Strzalkowski – che in ADI lavora sul digital power di prossima generazione – presenta "Solving Isolation and Power Supply Problems for Current Monitoring in High Voltage Power Line Application", dove affronterà i punti fondamentali per garantire prestazioni e stabilità in complesse reti elettriche multi-generatore.

Forum degli espositori
Sempre Martedì 5 Giugno, dalle 16.20 alle 16,.40 presso il Forum degli Espositori, Bill Slattery di Analog Devices presenterà "Mixed-signal challenges that WBG switch technologies present in enabling the next 'electric revolution'". Lo studio prenderà in considerazione alcuni problemi correlati all'effettivo sviluppo dei semiconduttori Wide Band-Gap – principalmente switch di potenza al carburo di silicio e nitruro di gallio.

PCIM 2018 si terrà dal 5 al 7 Giugno presso il quartiere fieristico di Norimberga, Germania. Per ulteriori informazioni visitate il sito Mesago. 

giovedì 17 maggio 2018

Antonio Ledezma realizza la prefazione di ESCUDEROS de la Libertad di Hebe Munoz

ESCUDEROS de la Libertad di Hebe Munoz è il nuovo libro di poesie della poetessa Italovenezuelana interamente dedicato al Venezuela. Con l'importante prefazione di Antonio Ledezma, Sindaco di Caracas in esilio.

ESCUDEROS de la Libertad di Hebe Munoz è il nuovo libro di poesie della poetessa Italovenezuelana interamente dedicato al Venezuela. 

Meglio al popolo venezuelano e alla tragedia che sta vivendo a causa dell’attuale regime dittatoriale. Un libro con una importante partecipazione. 

La prefazione di Antonio Ledezma, Sindaco di Caracas in esilio.

Dopo il successo ottenuto con il libro di poesie “PEGASA, Rinata dalle acque – Renacida de las aguas”, anche ESCUDEROS de la Libertad di Hebe Munoz è in edizione bilingue, spagnola ed italiana. 

In versione cartacea ed eBook, ESCUDEROS, come PEGASA, è un libro di circa 300 pagine. Ed è distribuito da Feltrinelli, ilmiolibro, IBS, Libreria Universitaria e Amazon.

ESCUDEROS de la Libertad di Hebe Munoz ricorda i luoghi, i volti e i cuori dei Venezuelani che hanno vissuto in passato la democrazia. Ne evoca i sentimenti e li irrobustisce di voglia di “ritorno”.

E celebra gli eroi, simboleggiati dagli Escuderos, che sono morti e ancora muoiono per la libertà. Giovani studenti armati di scudi di latta e cartone, scesi nelle piazze per difendere il Venezuela dalla dittatura. Senza neanche conoscere una democrazia. Ed ogni Venezuelano che vi si è unito e ancora vi si unisce. 

Dai prigionieri politici torturati ai familiari ed amici in continua lotta. Anche dall’estero in quella che viene chiamata la Diaspora Venezuelana, con invio di medicine, generi di prima necessità e alimenti.

Testimone di eccezione Testimone eccezionale di ESCUDEROS de la Libertad di Hebe Munoz è Antonio Ledezma, con la sua preziosa Prefazione. Racconta l’uomo e i suoi sentimenti feriti ma mai arresi di Venezuelano. Narra il politico, Sindaco della Capitale Caracas, imprigionato da Maduro per le sue diverse idee politiche. 

E poi fuggito in esilio in modo rocambolesco per organizzare la Diaspora Venezuelana in movimento antidittatoriale e di riconquista dell’ordine costituzionale democratico.

Hebe Munoz
Professoressa di Lingue in Venezuela, migrata in Italia sino all’acquisizione della cittadinanza italiana, Hebe Munoz offre il suo contributo letterario e poetico a questa Diaspora. E lo fa con versi altamente lirici e commoventi. 
Che non si fermano di fronte agli assassinii, ai torturati, agli affamati, agli ammalati. 
Ma rendono i Venezuelani forti di un’anima di popolo, nonostante tutto. Versi latini, decisi, innamorati, quasi un puzzle colorato di sentimenti attraverso i profumi, i sapori, il sangue del popolo venezuelano e della sua Terra.

La Poesia di Hebe Munoz
La Poesia di Hebe Munoz è carica di speranza, di armonia tra realtà e tenacia di lotta. E disegna sugli sguardi il possibile sogno della libertà, del ritorno alle origini, dell’evoluzione al meglio. 
Attraverso un unico scudo: tanti, tantissimi Escuderos uniti dall’amore per la propria Patria e per i figli a cui è giusto spetti un sano futuro.

Il libro di poesie di Hebe Munoz “ESCUDEROS de la Libertad” ha Isbn/Ean 9788892344563 ed è già disponibile per l’acquisto online e in prenotazione presso le Librerie Feltrinelli.

DAC a 16 bit low-power a singolo canale di Analog Devices per moduli Analog Output ad alta densità e senza de-rating

DAC a 16 bit low-power a singolo canale di Analog Devices per moduli Analog Output ad alta densità e senza de-rating

Analog Devices presenta il convertitore digitale-analogico (DAC) AD5758. Incorpora il Dynamic Power Control (DPC) di seconda generazione per i moduli Analog Output ad alta densità senza de-rating – ovvero la necessità di disattivare dei canali a causa dell'aumento di temperatura – garantendo progetti più compatti e a costo inferiore. Questo DAC in corrente/tensione a singolo canale con DPC è progettato per applicazioni industriali, con isolamento canale-canale, per automazione di fabbrica, automazione di processo e controllo motori. L'AD5758 è il DAC industriale di ADI con il più basso consumo.

Le dimensioni di 5 mm x 5 mm dell'AD5758 rappresentano l'ingombro più ridotto in campo industriale. La sua struttura robusta richiede un numero molto limitato di componenti esterni di protezione, permettendo di realizzare progetti di dimensioni minime e dai costi più contenuti. È progettato con una diagnostica avanzata che dà visibilità alle prestazioni del sistema per una più elevata affidabilità e per pianificare gli interventi di manutenzione programmata.

Per salvaguardare il DAC in caso di errato collegamento, l'AD5758 include anche un circuito di protezione dai guasti in uscita.

Riepilogo delle caratteristiche AD5758:
  • DAC industriale con il più basso consumo
  • Diagnostica integrata per un'alta affidabilità di sistema
  • Protezione interna contro i collegamenti errati
  • TUE 0,05% – 2 volte migliore dello standard industriale

Torna a Milano il Marketing Business Summit, la due giorni di formazione di alto livello su digital (e non solo)

Novità dell'edizione 2018 del Marketing Business Summit oltre a top speaker europei, è il Deep Dive, un laboratorio pratico di oltre un’ora di analisi di casi studio per "sporcarsi le mani" con veri e reali progetti digitali. 

Partecipare a corsi, eventi e workshop rappresenta sempre più spesso un’opportunità preziosa per accrescere le proprie conoscenze, ma anche per trovare nuove occasioni di business e, in ultima analisi, per non uscire da un mercato in rapida evoluzione. 

Ricerche dimostrano infatti che la percentuale di aziende che investono in formazione è salita al 59% nel periodo 2017-2018. In particolare nelle PMI italiane cresce la formazione strategica destinata all'innovazione, all'IT, al web, all'internazionalizzazione (+9%).

Milano – Giovedì 29 e venerdì 30 novembre arriva il Marketing Business Summit a Milano presso l’Hotel Michelangelo, un evento di digital marketing, business e crescita personale che, edizione dopo edizione, si differenzia di anno in anno e dai tanti altri eventi di marketing digitale italiani.  

“Il Marketing Business Summit non è il solito evento di web marketing – dice Marco Maltraversi, founder – perché, nella sua terza edizione, permetterà ai partecipanti di imparare strategie, metodi e case study dai top professionisti italiani e stranieri (alcuni per la 1° volta in Italia!) su tematiche che non sono solo legate alla SEO, ai Social Media, all’E-commerce, ma anche alla Motivazione, alla Crescita Personale, al Business e all’Imprenditoria con relatori del calibro di Alfio Bardolla o Sonia Peronaci”.  

“Ci siamo accorti, infatti, che quasi tutti gli eventi di marketing digitale in Italia trattano le stesse tematiche e portano sul palco gli stessi relatori – aggiunge Valentina Turchetti, cofounder – Partendo da una nostra esigenza formativa, abbiamo quindi deciso di fornire un’opportunità di alta formazione e networking a chi prenderà parte all’evento, avendo selezionato con cura e attenzione i relatori e la qualità dei talk, pratici e concreti, in modo tale che i partecipanti possano captare spunti, imparare strategie, trovare idee e lasciarsi ispirare dai grandi esperti e applicare il tutto al proprio business a partire da subito”.  

“Ecco perché una delle novità del Marketing Business Summit 2018, oltre a top speaker europei, è il Deep Diveconclude Marco – Si tratta di un laboratorio pratico: oltre un’ora di presentazione di soli casi studio, al termine di entrambe le giornate, da parte di relatori che quotidianamente si sporcano le mani in progetti digitali: la platea avrà l’occasione di fare domande, chiedere consigli e sciogliere ogni dubbio. Il Deep Dive della prima giornata sarà su SEO, CRO e E-commerce, mentre quello della seconda giornata su Social Advertising e Lead Generation".

Tutto il programma, in aggiornamento, è consultabile qui: https://www.mbsummit.it/programma/.  

È sulla forte convinzione che la formazione sia il miglior investimento che ogni professionista possa fare per se stesso, per la propria azienda e la propria attività che Marco e Valentina hanno creato e ripropongono il Marketing Business Summit, innovando ogni edizione. Un evento strategico per chiunque desideri aumentare la propria conoscenza, competitività e preparazione in ambiti in rapidissima evoluzione. Mercati sempre più selettivi dove chi smette di formarsi e di evolvere viene automaticamente estromesso. A maggior ragione se si pensa che in futuro non così lontano molti posti di lavoro saranno rimpiazzati da robot: secondo una ricerca di Adp, in Italia ci sono oltre 3 milioni di occupazioni a rischio.

Le aziende italiane sono ben consapevoli dell’importanza della formazione, tanto che secondo una ricerca dell’Osservatorio di Export Training (Eventreport.it), “la percentuale di aziende che investono in formazione è salita al 59%” nel periodo 2017-2018. In particolare nelle PMI italiane “cresce la formazione strategica destinata all'innovazione, all'IT, al web, all'internazionalizzazione (+9%)”.  

Partecipare ad eventi, corsi, workshop e seminari aiuta ad aprire la mente, ascoltare nuovi punti di vista, valutare nuove prospettive, accrescere la propria ricchezza personale e professionale. Non solo: consente anche di conoscere nuove persone, nuovi professionisti, potenziali clienti e collaboratori. In un mondo dove tutto è veloce, dove il rapporto umano passa inevitabilmente in secondo piano, quasi tutto si può fare online - dietro uno schermo e una tastiera - la relazione con le persone acquisisce un nuovo valore: diventa fondamentale fare networking. Per fare business, si può instaurare un primo contatto grazie al web, ma è poi necessario stringersi la mano, parlare e capire le esigenze di entrambi per impostare le basi di una proficua collaborazione. E i corsi e gli eventi di formazione offrono proprio questa preziosa opportunità.    

Hotelsclick.com sceglie Kantox per gestire le valute estere e i tassi di cambio

Hotelsclick.com integra la tecnologia di Kantox per gestire l’alto volume di vendite in valute internazionali e limitare il rischio legato ai tassi di cambio.

Hotelsclick.com, il sito italiano per prenotare hotel in tutto il mondo, ha integrato la tecnologia della multinazionale Kantox, specializzata nell’offrire soluzione di trading per acquisto e vendita di valute estere senza intermediazioni bancarie né commissioni nascoste.  

L’obiettivo è quello di ridurre il rischio di cambio legato alle prenotazioni, mediante un processo strutturato e automatico che sarebbe impossibile da implementare manualmente. Nel settore dei viaggi si vende solitamente in una valuta, ma si devono pagare i fornitori in un’altra. 

Ciò rende innanzitutto il margine effettivo sulle vendite fortemente dipendente dal mercato valutario e potrebbe inoltre inficiare le quotazioni nella misura in cui si volesse tener conto della volatilità valutaria per proteggersi dai rischi nel pricing del booking.

Prima di usare Kantox, era difficile per la tesoreria di Hotelsclick gestire ordinatamente tutta l'esposizione al rischio di cambio che si generava ogni giorno con migliaia di prenotazioni. Dato che tra booking e pagamento al fornitore c'è sempre un gap temporale variabile, l'effetto era l'incertezza sulla marginalità delle vendite: a volte poteva andare bene, a volte molto male.”, ha dichiarato il CEO di Hotelsclick.com Nicola Rizzardini. “Quando abbiamo scoperto l’esistenza di un software sviluppato proprio per gestire tale esposizione in automatico e in base ai tassi di cambio usati come base per il pricing, abbiamo deciso di provare ad avere finalmente una gestione ordinata di questo importante aspetto del nostro business.” – continua Rizzardini.

Hotelsclick.com ha scelto le soluzioni tecnologiche sviluppate da Kantox per gestire l'alto volume di vendite in valute diverse e la necessità di pagare in altrettante valute. 

I vantaggi dell’utilizzo di una simile piattaforma si riflettono anche sul business in generale, dal momento che per Hotelsclick.com è ora possibile pagare e vendere in valuta estera senza alcun rischio o carico di lavoro legato ai cambi. "Questo ci consente di agevolare fornitori e clienti e di offrire i prodotti a un prezzo ancora migliore", conclude Nicola Rizzardini.

Vitruvian Virtual Reality, l’innovazione nata a Padova, vola al Technology Hub di Milano ed all’Sps di Parma

Obiettivo commercializzazione del giroscopio ispirato alle intuizioni di Leonardo da Vinci, con un fatturato potenziale di 10 milioni di euro nei prossimi tre anni.

Al principio si chiamava Vitruvian game. A distanza di un anno dai primi passi della tecnologia, l’esoscheletro ispirato alle intuizioni di Leonardo da Vinci, unico al mondo, che permette di dare sensazioni reali alle applicazioni di realtà virtuale, è pronto per la commercializzazione su larga scala.   

Mettendo assieme automazione, biomedicina, intelligenza artificiale e metalmeccanica 4.0 gli innovatori di Lab Network, Smart Meter e altre realtà locali ed estere che da un anno lavorano attorno alla grande macchina ispirata all’Uomo vitruviano di Leonardo da Vinci, hanno trasformato un’idea in un'innovazione già richiesta e pronta per essere venduta sul mercato mondiale. Il tutto con un occhio d’attenzione anche allo stile e al design "made in Italy".  

“Il Vitruvian Virtual Reality sarà protagonista delle prossime rassegne dedicate all’innovazione: Technology hub di Milano, il 17-18 maggio in fiera a Mi. Co. Fieramilanocity e poi da martedì 22 all’Sps di Parma, il più grande salone d’Europa dedicato all’automazione ed all’industria 4.0 - spiega Michele Ghedina, innovatore esperto in prototipazione 3d e tra le menti della creazione e nuova evoluzione del Vitruvian VR.  

“E’ sempre meno game e sempre più prodotto poliedrico e richiesto - aggiunge Ghedina parlando del macchinario sviluppato nel corso degli ultimi due mesi negli ambienti del Job Campus a Padova - abbiamo aggiunto un nuovo asse di rotazione, nuovi controlli e la possibilità di muovere il Vitruvian anche attraverso la tecnologia cloud da remoto. Insomma sta diventando un prodotto vendibile, che avrà la certificazione CE e sarà pronto a finire nei grandi parchi di divertimento, sulle navi da crociera, magari anche nelle cliniche per la riabilitazione e nelle scuole di volo militari e civili per apprendimenti pericolosi, solo per fare qualche esempio”.  

E che il Vitruvian Virtual Reality stia diventando una cosa seria lo testimonia la serie di partnership tecnologiche, siglate dal gruppo di innovatori che hanno dato forma all’innovazione leonardesca. Partner del prototipo pronto al debutto sul mercato e protagonista delle due fiere dedicate all’high tech sono Intel e B&R industrial automation, grazie alla collaborazione instaurata tramite Lab Network e che hanno fornito il gruppo di materiali esclusivi.  

Sono in tutto cinque le aziende tra California, Austria, Inghilterra e Veneto, che partecipano al progetto.

Parallelamente allo sviluppo fisico e tecnologico del progetto è partita anche la fase di precommercializzazione del prodotto Vitruvian. Da business plan il Vitruvian svilupperà entro il 2021 un fatturato potenziale di 10 milioni di euro e l’impiego, a regime, di almeno 30 persone. Chiamarlo ancora game, a quel punto, sarà proprio impossibile.  

Il Vitruvian Virtual Reality è un giroscopio con 3 gradi di libertà governabile tramite 2 joystick e utilizzabile con i maggiori software di gaming in 3d, che permetterà  non solo simulazioni di volo a 360 gradi, ma anche viaggi virtuali in google earth, combattimenti spaziali stile "Star Wars" e l'integrazione con rinomati video games, applicazioni mobile e simulatori di volo interattivi.  

Grazie al software di ultima generazione e l’utilizzo di nuovi protocolli di comunicazione è possibile controllare il gioco direttamente dal cloud. Gli spettatori potranno fare un “TIFO 4.0” andando a creare delle interferenze al giocatore perché le applicazione mobile con il cloud sono direttamente connesse all’automazione del simulatore.

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *