Cerca nel blog

lunedì 5 dicembre 2022

Tra un fiore colto e l'altro donato


Venerdì 9 dicembre alle ore 19 in via della Lungara 44 a Roma nel salotto culturale di Chiara Pavoni, Interno 4, a conclusione del ciclo di reading mensili ideati da Chiara Pavoni in collaborazione con Michela Zanarella, che si sono susseguiti nel corso dell’anno, i poeti leggeranno testi dedicati al dono.

domenica 4 dicembre 2022

CASTELLABATE - NASCE “ IN SIEME PER OGLIASTRO “


 CASTELLABATE -  “ Da soli si va più veloci , ma insieme si va più lontano “ .  Nasce sotto questo motto una nuova realtà associativa del comune di Castellabate.  Ad Ogliastro Marina ancora non era realtà dino ad ieri , ma oggi si inizia a scrivere una nuova storia . 

Giuseppe Pascale è il presidente di “Insieme per Ogliastro “ la cui foto ufficiale è presente sotto ( vedi foto ) . 


Il primo evento non poteva che essere l’addobbo dell’albero di Natale con inaugurazione del presepe nella favolosa location della baia di Ogliastro Marina centro nevralgico (assieme a Santa Maria di Castellabate ) del turismo estivo del comune di “ Benvenuti Al Sud “  . 

Seguiranno altri eventi . 

Vi segnaliamo anche il link della pagina ufficiale di Facebook 

https://www.facebook.com/profile.php?id=100087600172610



Marco Nicoletti 

@castellabatelive24 / Pagina Facebook copyright ©️ 2022 

sabato 26 novembre 2022

CASTELLABATE - “TRA VASCI E VICHI” IL BORGO SI VESTE DI NATALE


CASTELLABATE -  Un vero e proprio viaggio nel passato, tra antiche tradizioni, mestieri, musica popolare, piatti tipici e sapori di un tempo tra gli scorci più suggestivi ed incantevoli del borgo. Dopo il lungo stop ( causa Covid e relative restrizioni ) finalmente la manifestazione dell’associazione “Paesanamente” è giunta alla sua terza edizione!  Il borgo medievale di Castellabate è pronto ad illuminarsi di luci di Natale, un’atmosfera unica in un viaggio tra passato e presente da vivere intensamente . 

Il 22-23-26-27 dicembre dalle ore 19:30 un viaggio unico nella Castellabate di un tempo! 


Marco Nicoletti 

@castellabatelive24 / Pagina Facebook 


venerdì 25 novembre 2022

Sinfonie di novembre


Domenica 27 novembre alle ore 19 a Interno 4 in via della Lungara 44 a Roma appuntamento con ESPERART di 
Flora Rucco che presenta "Sinfonie di Novembre" serata artistica della rassegna di arte e cultura "Trascendenze". 

giovedì 24 novembre 2022

Teatro Sistina: 50mila biglietti già venduti - proroga repliche e apertura nuove date


 

Il Sistina riparte ed è un successo: già venduti 50mila biglietti  


Aggiunte nuove date de "Il Marchese del Grillo" a maggio e di "Cats" a gennaio


Ad appena un mese dall'apertura della nuova stagione, il Teatro Sistina diretto da Massimo Romeo Piparo conferma di essere un punto di riferimento per chi ama lo spettacolo dal vivo: da ottobre a oggi, è stata infatti già venduta la cifra record di 50mila biglietti. 


Un obiettivo raggiunto con l'impegno di tanti professionisti, con la scelta di titoli di qualità e con produzioni di livello internazionale.

 

Proprio per rispondere all'entusiasmo e alla fiducia degli spettatori e accontentare le richieste sempre crescenti di biglietti, la direzione del Sistina ha deciso di aprire a maggio nuove date per "Il Marchese del Grillo" con Max Giusti protagonista, le cui repliche previste fino a domenica prossima, 20 novembre, sono già praticamente esaurite. 


Anche per il Musical "Cats", per la prima volta al mondo ambientato a Roma e con protagonista Malika Ayane, il cui debutto è atteso per il 7 dicembre, le repliche sono state prorogate fino al 22 gennaio. 

 

Fedele alla propria storia di successi, il Sistina - uno dei teatri italiani più importanti e più amati - prosegue dunque sulla strada di un consenso conquistato giorno dopo giorno, nel rispetto della sua lunga tradizione di grandi spettacoli, tra musical, commedie brillanti e titoli innovativi.



Via Sistina 129, 00187 Roma

FB: Teatro Sistina

IG: teatrosistina

Twitter: @TeatroSistina




--
www.CorrieredelWeb.it

A Napoli ci si potrà immergere nel presepe con i visori VR: torna NAtivity

A Napoli ci si potrà "immergere" nel presepe con i visori VR. Torna NAtivity, l'esperienza in realtà virtuale che divulga la tradizione artigianale partenopea

Il 26 novembre 2022 inaugurazione nella chiesa di San Biagio Maggiore, in via San Biagio dei Librai.

 

.***

NAPOLI – "Entrare" nel presepe in prima persona, attraverso l'utilizzo di tecnologie attualmente sulla bocca di tutti grazie alla rincorsa al Metaverso come i visori VR. È NAtivity Experience, l'esperienza che riproduce fedelmente il presepe napoletano tradizionale e lo divulga in tutta la sua ricchezza, ma per farlo permette al visitatore di "immergersi" all'interno del presepe grazie alla realtà virtuale.

 

Giunto alla terza edizione, quest'anno la NAtivity Experience torna nel ventre di Napoli, confondendosi tra le botteghe e i maestri artigiani del centro storico. L'esperienza sarà fruibile a partire dal 26 novembre 2022 (alle 18.00 l'inaugurazione) e fino al 6 gennaio 2023 nella chiesa di San Biagio Maggiore in via San Biagio dei Librai.

 

Ma in cosa consiste l'esperienza? "L'utente – spiega Enrico Napolitano, ideatore e sviluppatore del format NAtivity – si accomoderà su uno sgabello girevole e indosserà un visore professionale che, a differenza di altre mostre multimediali, sarà collegato a un pc ad alte prestazioni che consentirà di essere letteralmente immersi all'interno del sogno di Benino, che da tradizione è il pastore più rappresentativo del presepe partenopeo. È dal suo sogno infatti che prende vita il presepe e sarà lui stesso ad accompagnare l'utente a conoscere i suoi amici pastori e bottegai. Il tutto tenendo fede alle peculiarità del vero presepe napoletano, trasformando così l'esperienza immersiva in un modo per tramandare una tradizione secolare vanto della nostra terra e della nostra città".

 

La NAtivity Experience, progetto tutto made in Napoli, è accessibile lunedì dalle 15.00 alle 19.00; dal martedì al venerdì dalle 10.00 alle 19.00; il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 20.00. Info e prenotazioni sul sito ETES.

 

Quest'anno NAtivity Experience gode, oltre del supporto della Fondazione Vico, del patrocinio morale del Comune di Napoli, che condivide le finalità divulgative e di recupero della tradizione dell'iniziativa. Sarà inoltre supportata dalle associazioni Storie di Napoli e Storie Campane e rientrerà nell'offerta turistica di Vascitour e InsolitArt Tour. A partire dal 4 dicembre e fino all'8 gennaio 2023, inoltre, la NAtivity Experience verrà replicata anche a Sorrento, all'Igloo Village, con il sostegno del Comune di Sorrento.

 




--
www.CorrieredelWeb.it

Guerra Ucraina-Russia: "La Pace è un impegno condiviso !! O l'Illusione di una diversa Realtà !!"

Partendo da un concetto manifestato da Papa Francesco « La Pace è un dono che proviene da qualcosa di superiore ed è frutto di un impegno condiviso», solo poche parole per accorgerci come nella realta viviamo in un mondo di parolai e guerrafondai basato su interessi economici ma non umanitari. Ci chiediamo se il subdolo impegno di creare un umus fondante per la Pace esista ancora. La società oggi ci impone una guerra di potere per il controllo dell›umanità fatta di belle parole e di pochi fatti. Guardando però con la lente del qualunquismo e dei valori legati all› umana società che cambia basata sull›egoismo degli stati guerrafondai ,dobbiamo oggi dare identità a quello che la guerra ha prodotto basandoci sui fatti e non sulle parole. Ben 7.865,619 sono i profughi ucraini che oggi hanno chiesto protezione nei paesi europei da fonte ONU si parla di circa 14,03 milioni di sfollati dall›inizio della guerra. La guerra oggi ha distrutto in Ucraina circa 130 mila edifici creando un rischio concreto per 3,2 milioni di bambini oggi possono morire di fame e di freddo. Il parallelismo con il Covid passa in secondo piano infettando in Ucraina solo 5583,411 persone e falciando 117,684 persone. Arriviamo ai morti dovuti alla guerra che da parte russa sembrano essere 85.000 e parimenti per le truppe Ucraine ,oltre al consumo imprecisato di armi e mezzi. Certamente un grande impegno condiviso da parte dei Poteri Forti uiti nella lotta ma divisi per la pace ,nel continuo alimentare una guerra attraverso la fornitura di armi di distruzione. Analizziamo ora gli stanziamenti attuati in armi dagli stati a difesa dell›invasione Russa dell›ucraina. Solo gli Stati Uniti hanno finanziato aiuti militari per 18,2 miliardi di dollari in coda l›Unione Europea con soli 3,3 miliardi di euro. Per quanto riguarda l›Unione Europea i soldi saranno forse finanziati a fondo perduto in quanto le armi fornite rappresentano il più delle volte giacenze di magazzino . In tutto questo una verità di fondo è basata su un› opportunità unica per gli stati per favorire la modernizzazione degli armamenti e porre tutti gli stati compresa l›Italia di fronte al diktat di aumentare la spesa militare . Il bel paese,infatti, da soli 13 miliardi di euro passerà a 38 miliardi di euro con il bene placido della Nato ed il grande sorriso delle fabbriche di armi. Tornando ai rimborsi alcuni stati hanno già chiesto 3.3 miliardi di euro all›Unione Europea ed al suo fondo particolareggiato per la guerra in Ucraina «Found Peace Facility›› che ad oggi è solo di soli 2,5 miliardi di euro. Ritornando agli Stati Uniti bonari protettori dell›Ucraina ma grandi affaristi sono riusciti a vendere i loro prodotti bellici all›Ucraina, l›ultima visita Blinken è servita anche a questo, infatti , parte delle armi saranno a fondo perdute ma altre sono date sotto forma di prestiti del Fondo Monetario Internazionale. Un fiume di denaro che dovrà pagare proprio l›Ucraina ed il suo Presidente Zelensky. Solo all›unione europea dovrà dare 9 miliardi di euro . Naturalmente la guerra ha anche provocato il crollo del Pil dell›Ucraina del 35% ed il passo collegato al default ormai è vicino. Ci chiediamo chi ripagherà tutti questi debiti ? Forse sarebbe stato utile fare un passo indietro? E creare le condizioni per la pace, evitando una catastrofe economica oltre che umanitaria dell›Ucraina. Una vana gloria che ha arricchito solo pochi potenti ed impoverito il popolo. Quel qualcosa di superiore dettato da Papa Francesco non esiste perché sarà proprio l›Uomo nella sua bramosia di Potere a distruggere la Terra.
                                                                                                             MCV 

mercoledì 23 novembre 2022

Il salotto delle donne


“Il salotto delle donne” è un evento promosso dall’Associazione Source Of Emotions insieme all’Associazione Interno 4, firmato James La Motta. L’appuntamento è il 26 novembre alle ore 20 in via della Lungara 44 a Roma nel salotto culturale dell’attrice, modella e conduttrice Chiara Pavoni.

IMPRENDIROMA INCLUSA NELLA CLASSIFICA LEADER DELLA CRESCITA 2023

IMPRENDIROMA INCLUSA NELLA CLASSIFICA LEADER DELLA CRESCITA 2023

Nel ranking del Sole 24 Ore e Statista, Imprendiroma si è contraddistinta per una crescita del fatturato superiore al 95% nel periodo 2018-2021

                                                                                             

Imprendiroma S.p.A. (la "Società", il "Gruppo") - tra i primari operatori in Italia nell'ambito della rigenerazione urbana e recupero di strutture immobiliari, quotata sul mercato Euronext Growth Milan (EGM) di Borsa Italiana – è stata inserita tra le 500 imprese italiane che hanno registrato i più elevati tassi di crescita del fatturato, nel periodo 2018-2021, ottenendo il riconoscimento di "Leader della Crescita 2023".

La Società si colloca in 49ª posizione nella statistica del Sole 24 Ore e Statista – leader mondiale nell'analisi statistica e ricerche di mercato - segnando un CAGR del fatturato pari a 95,49%.

Lo studio, giunto alla V Edizione, ha analizzato circa 8000 aziende private e quotate in Borsa, individuate e valutate da Statista seguendo una serie di requisiti che includevano una dimensione minima, la verifica che la crescita composta del fatturato sul triennio fosse prevalentemente organica e l'indipendenza della Società.

 

Guerino Cilli, Amministratore Delegato di Imprendiroma ha così commentato: "Dopo l'importante riconoscimento come "Campioni della crescita 2023", è per noi ulteriore soddisfazione essere inclusi in questa prestigiosa classifica, che conferma come le linee strategiche adottate siano indirizzate a perseguire la massima profittabilità per tutti i nostri stakeholder. Confidiamo sulla resilienza e visione innovativa del nostro business come driver di crescita e sviluppo futuro."

Il ranking completo è disponibile sull'edizione de Il Sole24 Ore. 

 

***


Imprendiroma S.p.A. (ISIN: IT0005500571 – IMP.MI)

Imprendiroma è tra i primari operatori in Italia nell'ambito della rigenerazione urbana e recupero di strutture immobiliari, grazie ad un approccio innovativo e una gestione aziendale improntata alla Sostenibilità e ai principi ESG. Il Gruppo, composto dalla holding operativa Imprendiroma e da 4 società controllate, con un team di oltre 200 persone, si caratterizza per la capacità di offrire in modo integrato, un ampio portafoglio di servizi nell'ambito della rigenerazione urbana, con progetti caratterizzati da un elevato contenuto energetico ed elevati standard qualitativi e architettonici. Insieme alle società del Gruppo, Imprendiroma si occupa dell'ideazione e progettazione di interventi di rigenerazione urbana e riqualificazione energetica. Per quanto riguarda le partecipate: Noi Ristrutturiamo si occupa dell'esecuzione diretta dell'opera, con interventi edili e manutentivi caratterizzati da un approccio artigianale e dall'affidabilità garantita da standard di eccellenza certificati; Arimondi Immobiliare è la società su cui saranno veicolate le attività di sviluppo immobiliare "in proprio"; Next Factory si occupa della gestione amministrativa dei progetti di efficientamento energetico per conto terzi e servizi legati alla gestione dei crediti d'imposta, formativi, pubblicitari a privati operanti nel settore dell'edilizia; H501 City Hub, punta a divenire riferimento nellaprogettazione di interventi complessi di ristrutturazione («deep retrofitting») per edifici ad uso commerciale, culturale, abitativo o direzionale, rivolti prevalentemente ad investitori istituzionali.



--
www.CorrieredelWeb.it

Fibonacci Day, oggi si celebra il padre italiano dei numeri moderni, Junior College: "La matematica studiata a scuola determina il successo dei talenti di domani: promuoviamo il coding"

FIBONACCI DAY, OGGI SI CELEBRA IL PADRE ITALIANO DEI NUMERI MODERNI, JUNIOR COLLEGE: "LA MATEMATICA STUDIATA A SCUOLA DETERMINA IL SUCCESSO DEI TALENTI DI DOMANI: PROMUOVIAMO IL CODING"

 

Oggi in tutto il mondo si celebra il Fibonacci Day, la giornata creata per ricordare uno dei più importanti matematici della storia, il pisano Leonardo Fibonacci, che introdusse in Italia e in tutto l'Occidente i numeri arabi che usiamo tutt'oggi, tra cui anche lo 0. Una data scelta non a caso: il 23 novembre nel mondo anglosassone è l'11-23 (uno, uno, due, tre) ovvero i primi quattro numeri della successione matematica teorizzata dal genio italiano in cui ogni numero è il risultato della somma dei due precedenti. Per Moira Rota, Coordinatore del curriculum italiano di Junior College: "I numeri studiati a scuola determinano il successo dei talenti di domani, la matematica è centrale nella costruzione del sapere, tutto è matematica, in un certo senso anche per questo motivo la didattica della nostra scuola da sempre propone approfondimenti e laboratori volti al potenziamento delle abilità matematiche. Partendo dal presupposto secondo il quale i concetti di grandezza, ordine e quantità fanno parte di noi già dalla prima infanzia, compito dei docenti è quello di aiutare i bambini a contestualizzare e comprendere i processi che caratterizzano la capacità di operare con tali conoscenze ed approfondirle. Si è scoperto che, per saper calcolare «chi ne ha di più?», il bambino impara ancor prima d'intraprendere la scuola, a dire i numeri e a leggerli, a contare, scoprire quanti sono e scoprire dove sono quelli di più e quelli di meno (aspetto semantico o quantitativo). Il nostro obiettivo, già dalla classe prima della scuola primaria, è quello di favorire il riconoscimento di quantità che possano essere associate, smontate e ricomposte secondo processi standard ripetuti nel tempo, dando così ai bambini un metodo sul quale costruire le proprie competenze, percorrendo le diverse strade di accesso al numero. La scuola bilingue, che coniuga l'approccio metodologico italiano a quello anglosassone, è naturalmente orientata in questa direzione didattica,  incoraggiando la creazione di momenti di apprendimento significativi in situazioni reali. Il curriculum bilingue, infatti, accresce la capacità di utilizzare differenti approcci alla didattica e alla risoluzione di situazioni problematiche, favorendo nel contempo un funzionale esercizio di ragionamento. Il gioco con i dadi, le carte o il lego diventano così occasione per imparare a comporre i numeri in modo immediato e pongono le basi del calcolo mentale con cifre più grandi. La matematica diviene così approccio al pensiero computazionale visto come processo logico creativo che, più o meno consapevolmente, viene messo in atto nella vita quotidiana per affrontare e risolvere problemi. Attività di coding, analisi, lettura delle situazioni reali e approcci divergenti favoriscono elasticità di pensiero, che da sempre il modello bilingue proposto dalla scuola va a sviluppare naturalmente, rafforzando così un concetto di matematica integrato ed applicabile alla vita reale" conclude Luca Hubbard, Coordinatore del curriculum inglese.

 

 




--
www.CorrieredelWeb.it

martedì 22 novembre 2022

Al Teatro de’ Servi stand-up comedy , il 29 novembre, con Giorgia Fumo e il suo VITA BASSA

TEATRO DE' SERVI
Stagione 2022-2023
VITA BASSA
Di e con Giorgia Fumo

Martedì 29 novembre ore 21
Teatro de' Servi- Roma

 

Nuovo appuntamento al Teatro de' Servi con la stand-up comedy, il 29 novembre, con Giorgia Fumo e il suo VITA BASSA.

Il suo live Vita Bassa è una fotografia disincantata della sua generazione. Nel 2020 i più anziani fra i Millennial hanno compiuto 40 anni. Non siamo più i giovani, ma non vogliamo essere gli adulti. Siamo la prima generazione presa in giro sia dai vecchi che dai giovani. Sappiamo usare i social ma abbiamo difficoltà a non far scadere il cibo in frigo. Fra matrimoni, lavorieffimeri, colleghi insostenibili, decluttering e miglioramento personale, un viaggio nella generazione più nostalgica di sempre.

 

Nata a Roma nel 1986, è un po' calabrese, un po' romana, un po' austriaca, un po' croata, ma è cresciuta in Sardegna. Si è formata come improvvisatrice teatrale con insegnanti italiani e stranieri, ha fatto parte di una compagnia come improvvisatrice e poi come coach dal 2012 al 2020. Nel cast di Stand Up Comedy su Comedy Central e de Il Giovane Old su RaiPlay. Nel 2021 è l'unica italiana alle semifinali dei Funny Women Awards, concorso internazionale per comiche emergenti.  Vita Bassa è una fotografia disincantata della sua generazione. Nel 2020 i più anziani fra i Millennial hanno compiuto 40 anni. Non siamo più i giovani, ma non vogliamo essere gli adulti. Siamo la prima generazione presa in giro sia dai vecchi che dai giovani. Sappiamo usare i social ma abbiamo difficoltà a non far scadere il cibo in frigo. Fra matrimoni, lavori effimeri, colleghi insostenibili, decluttering e miglioramento personale, un viaggio nella generazione più nostalgica di sempre

 

Orario spettacoli

martedì ore 21 

 

Biglietti

20€ 


Teatro de' Servi

Via del Mortaro 22, Roma



--
www.CorrieredelWeb.it

lunedì 21 novembre 2022

ROMA: UN TANGO PER COMBATTERE LA VIOLENZA CONTRO LE DONNE

Giovedì 24 novembre 2022, a partire dalle 19.00, nella Stazione di Porta S. Paolo (vicino Piramide) l'evento (ingresso libero) ideato e organizzato da Fatima Scialdone "Tango Solidale dalle scarpe rosse"

ROMA: UN TANGO PER COMBATTERE LA VIOLENZA CONTRO LE DONNE

La serata di ballo preceduta da una performance di tango/teatro ideata e interpretata da Fatima Scialdone con il gruppo " Viajeros de Abrazo e con la partecipazione del ballerino Eduardo Moyano. Lo spettacolo sarà aperto da un intervento della Banda Musicale della Polizia di Roma Capitale

 
Roma, 21 novembre 2022

Un tango per combattere la violenza contro le donne. Ritorna anche quest'anno a Roma " Un tango solidale dalle Scarpe Rosse" , ideato e organizzato da Fatima Scialdone Ass.Cult Tango Eventi con ATAC, e con il Patrocinio della Ambasciata Argentina, I.I.L.A Istituto Italo Latino americano, Municipio VIII°Roma Capitale, e per gentile concessione di ASTRAL. L'evento, giunto alla decima edizione, si inserisce nell'ambito delle manifestazioni  del 25 novembre "ONU - Giornata Internazionale per eliminazione violenza contro donne " e si terrà giovedì prossimo, 24 novembre  2022, a partire dalle 19.00,  presso la Stazione di Porta S. Paolo - Ostia Lido, ( vicino Piramide). 

Per sensibilizzare sul tema, tutti gli appassionati del tango argentino, ballo patrimonio dell'umanità secondo il protocollo dell'Unesco, verranno invitati ad indossare un accessorio di color rosso: scarpette per le donne e rosa rossa al polso, gli uomini. Un tango solidale dalle scarpe rosse", simbolo che unisce le tanguère a tutte le donne che combattono contro la violenza e il femminicidio.

"Ritrovare nel Tango l'abbraccio ,l'ascolto, la fiducia. Riconquistare l'armonia e ricominciare a creare un cammino insieme - spiega l'organizzatrice Fatima Scialdone - Un abbraccio è un gesto primordiale, forte e indispensabile contro la solitudine della violenza, è una promessa di ascolto da parte della coppia, e una riconquista della fiducia. In ultima sintesi una unione di anime". 

Oltre al ballo aperto a tutti, con in consolle il dj Emiliano Naticchioni, si terrá alle 19.00 una performance di tango/teatro ideata e interpretata da Fatima Scialdone con il gruppo " Viajeros de Abrazo e con la partecipazione del ballerino Eduardo Moyano. Lo spettacolo sarà aperto da un intervento della Banda Musicale della Polizia di Roma Capitale.

 Nelle scorse edizioni hanno aderito associazioni di Tokyo, Los Angeles, Parigi, Firenze, Milano.

 Info:Dir. Artistico TangoEventi Fatima Scialdone 339 8209385





--
www.CorrieredelWeb.it

DUREX, ECCO IL NUOVO MONDO: AL VIA IL PROCESSO DI REBRANDING PER L’ICONICO BRAND. INTERVENTI SU LOGO, PACK E RANGE DEI PRODOTTI


 
  • Design innovativo e moderno, per rendere ancor più riconoscibili i prodotti Durex
  • Con i nuovi pack una scelta più semplice e intuitiva del preservativo più adatto
  • In corso una collaborazione con X-Factor, che sostanzia ulteriormente l'impegno del brand nel campo della musica, come strumento ideale per la libera espressione di sé

Milano, 21 novembre 2022 – Durex, brand leader nel mercato del benessere sessuale, cambia pelle e si rinnova con una nuova veste grafica e un con un nuovo approccio ai temi del benessere affettivo e sessuale. Già a partire dagli anni passati, Durex è intervenuto sul proprio percorso di brand, intraprendendo una strada incentrata su una chiara brand mission, legandosi all'importanza di diffondere la cultura di una sessualità protetta, libera e consapevole e rivolgendo la propria attenzione ad un target sempre più ampio, con profonda attenzione al mondo della musica e alla possibilità di libera espressione che proprio la musica è in grado di garantire.

Attraverso questo rinnovamento, Durex intende sostanziare ulteriormente il proprio Purpose, intervenendo sull'importanza di utilizzare il preservativo per vivere con piacere e sicurezza la propria sessualità, e di ampliare il proprio target, rivolgendosi in maniera ancor più dedicata a coloro a favore dell'inclusività e che cercano un brand in grado di rappresentarli su questi temi. Durex, del resto, è già profondamente riconosciuto in Italia per queste tematiche ed è leader nel promuovere i valori di inclusività e diversità: dal 2019, ad esempio, è inserito nella top20 dei Diversity Brand Index. 

«Durex è un brand iconico che per quello che è il suo ruolo ha il compito di dettare i trend del futuro, con uno sguardo sempre attento al consumatore, cercando di comprenderne in anticipo le necessità, sempre perseguendo i propri obiettivi» ha dichiarato Luca Spadaro, Marketing Manager Durex. «Con queste innovazioni ci poniamo molteplici obiettivi che riguardano il nostro purpose, la nostra comunicazione e i nostri prodotti. Vogliamo garantire a chiunque la possibilità di sentirsi parte di un'unica comunità, indipendentemente dal proprio genere ed orientamento sessuale e di proteggersi e vivere la sessualità in modo sicuro, consapevole e libero» ha concluso Spadaro.

Durex rinnova quindi il design di tutto il suo mondo, rendendolo moderno, unico e ancor più riconoscibile. Gli interventi riguardano il logo, con una maggiore visibilità per la lettera "X" ad indicare il forte valore di intersezione che l'affettività e la sessualità hanno nella vita delle persone. Il vecchio logo si schiude uscendo dai suoi confini e facendo spazio a due rette infinite come segno dinamico di apertura verso nuove esperienze e verso una preziosa libertà di espressione.

Allo stesso modo, i packaging dei prodotti riflettono il nuovo design e si presentano con nuovi colori, mantenendo e ingrandendo ulteriormente tutte le icone e gli elementi grafici utili a facilitare la scelta del preservativo più adatto, indicando le differenti opzioni di spessore e vestibilità. Inoltre, con i nuovi pack, viene reso ancora più riconoscibile il corretto lato di apertura del condom, con la presenza di un logo stampato nel corretto senso di apertura.  Nel corso del 2023, poi, l'opera di rinnovamento coinvolgerà anche tutti gli altri prodotti del brand, con particolare focus sui lubrificanti e sex toys.

UN NUOVO BRAND: DUREX SI EVOLVE A RITMO DI MUSICA 

Le innovazioni portate oggi, oltre che nell'impegno del brand sui temi del benessere affettivo e sessuale, rientrano inoltre in un percorso di profonda vicinanza ai consumatori volto a dare vita e ulteriore sostanza alle passioni reali dei vari target a cui il brand si rivolge, attraverso il mondo della musica

Strumento cruciale per fornire a ognuno di noi la forza e la possibilità di esprimere liberamente sé stessi, la musica è sempre più oggi il territorio di interesse per il brand, all'interno del quale coinvolgere i propri consumatori e incontrare le necessità di ognuno. A questo proposito, già nel 2022 sono state sviluppate numerose collaborazioni in ambito musicale, ogni volta utili ad approfondire un tema diverso, legato all'amore e alla libera espressione di sé.

Il 2022 si sta concludendo, in queste settimane, con l'esaltante collaborazione con X-Factor, che vede Durex tra i partner dell'edizione di quest'anno. Tra le attività sviluppate insieme una serie di contenuti dedicati ai social media e un evento esclusivo con i cantanti impegnati nella trasmissione.

 



--
www.CorrieredelWeb.it

Eprcomunicazione annuncia l'acquisizione del 51% di Justbit, si trasforma in società per azioni e guarda al mercato dei capitali


Roma, 21 novembre 2022 - Eprcomunicazione S.p.A. Società Benefit, agenzia indipendente di comunicazione e relazioni pubbliche, comunica di aver sottoscritto un accordo vincolante avente ad oggetto l'acquisizione di una partecipazione di maggioranza pari al 51% della società Justbit S.r.l., azienda che negli anni si è specializzata nelle soluzioni a supporto della trasformazione digitale.

Justbit ha chiuso il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2021 con un valore della produzione di 2,5 milioni di euro (in crescita di oltre il 48% sull'esercizio 2020), un Ebitda di circa 0,7 milioni di euro. Justbit accompagna PMI, grandi imprese, amministrazioni pubbliche e Brand nella loro digital trasformation, grazie a un lavoro integrato di tecnologie avanzate e strategie di comunicazione online. La comprovata esperienza del settore ha portato al consolidamento del Know-how di Justbit in tutte le grandi aree del digital: strategy, design, content, technology e big data.

L'ingresso di Justbit, che vanta un'ampia base clienti, consentirà di rafforzare il posizionamento del Gruppo Eprcomunicazione, che accelera sul versante della sostenibilità e dell'innovazione digitale, offrendo ora una gamma di servizi molto ampia e proponendosi come interlocutore unico per tutte le esigenze di comunicazione dei clienti.

"L'accordo con i colleghi di Justbit – ha dichiarato il Ceo di Eprcomunicazione Camillo Ricci - consente al Gruppo Eprcomunicazione di fare un primo rilevante passo nella creazione di un polo leader nella comunicazione nazionale. Abbiamo incontrato colleghi preparati e aperti al cambiamento e con loro abbiamo condiviso una visione di fare impresa sempre più etica, trasparente e sostenibile. E per questo integrare le diverse esperienze, in quello che rappresenterà un vero unicum nel panorama nazionale, sarà facile e soprattutto molto stimolante. Ora – prosegue Ricci – con un team più forte e con un fatturato consolidato pro-forma di 7,5 milioni di euro, e dopo un lungo lavoro di consolidamento dell'organizzazione e della struttura aziendale, possiamo guardare con fiducia a un'ulteriore fase di crescita con l'apertura del capitale al mercato".

Proprio a questo fine in questi giorni la capogruppo, ormai da un anno società benefit riconosciuta tra le B Corp, è stata trasformata in società per azioni.

"La scelta di integrarci con Eprcomunicazione, aggiunge Daniele Albanese, Ceo di Justbit, sarà un importante acceleratore per le nostre ambizioni di crescita nel mercato. Il gruppo ci permetterà di beneficiare di nuove opportunità di cross-selling con un'offerta unica nel panorama nazionale. Con i colleghi di Eprcomunicazione, crediamo che la sostenibilità, l'intelligenza artificiale, la blockchain e i Big Data siano i pilastri di un nuovo modello di business capace di offrire ai nostri clienti un altissimo valore aggiunto nel loro processo di trasformazione digitale. Crediamo che la valorizzazione dell'azienda e il nostro comune percorso verso il mercato dei capitali siano il giusto coronamento di una crescita organica e consolidata nel tempo".

TERMINI DELL'OPERAZIONE

Il contratto relativo all'acquisizione di Justbit prevede che, al closing dell'acquisizione Eprcomunicazione acquisisca una partecipazione pari al 51% delle partecipazioni detenute dagli attuali soci di Justbit.

L'accordo tra le parti prevede, inoltre, la conferma di Daniele Albanese alla guida della società e la sua nomina a componente del cda di Eprcomunicazione. Negli accordi è previsto inoltre il coinvolgimento attivo di soci e manager di Justbit nella gestione del Gruppo i quali, a fronte del re-investimento in Eprcomunicazione di una parte del prezzo incassato ai fini della vendita, riceveranno azioni di nuova emissione della Spa capogruppo, divenendone azionisti di minoranza.

Eprcomunicazione è assistita nell'operazione da LCA Studio Legale per gli aspetti legali e da CSI S.r.l. in qualità di advisor finanziario. I soci venditori di Justbit sono assistiti nell'Operazione da Orsingher Ortu – Avvocati Associati
per gli aspetti legali.




--
www.CorrieredelWeb.it

domenica 20 novembre 2022

COP27, GREENPEACE: IL FINANZIAMENTO DI PERDITE E DANNI È UN PASSO AVANTI VERSO LA GIUSTIZIA CLIMATICA, MA LE LOBBY HANNO BOICOTTATO L'ELIMINAZIONE DEI COMBUSTIBILI FOSSILI

ROMA, 20 novembre 2022 – Greenpeace accoglie con favore l'accordo della COP27 per l'istituzione di un Fondo per il finanziamento delle perdite e dei danni (Loss and damage), una base importante verso la giustizia climatica. Ma resta da capire se i governi riusciranno a svincolarsi dalla morsa dell'industria dei combustibili fossili, la cui presenza si è fatta sentire anche al vertice di Sharm el-Sheik.

Yeb Saño, direttore esecutivo di Greenpeace Sud-Est asiatico e capo della delegazione di Greenpeace presente alla COP27 dichiara: "L'accordo per un Fondo di finanziamento delle perdite e dei danni segna una svolta per la giustizia climatica. I governi hanno posto la prima pietra di un nuovo fondo, atteso da tempo, per fornire un sostegno vitale ai Paesi e alle comunità vulnerabili, già devastati dall'accelerazione della crisi climatica. I negoziati sono stati inficiati dai tentativi di scambiare l'adattamento e la mitigazione con le perdite e i danni. Alla fine si è evitato il fallimento grazie allo sforzo concertato dei Paesi in via di sviluppo e alle richieste degli attivisti per il clima, che hanno chiesto agli oppositori di desistere".

"Per quanto riguarda la discussione sui dettagli del Fondo, dobbiamo fare in modo che i Paesi e le imprese maggiormente responsabili della crisi climatica diano il massimo contributo. Ciò significa finanziamenti nuovi e aggiuntivi per i Paesi in via di sviluppo e le comunità vulnerabili al clima, non solo per le perdite e i danni, ma anche per l'adattamento e la mitigazione. I Paesi sviluppati devono mantenere l'attuale impegno di 100 miliardi di dollari all'anno per sostenere i Paesi a basso reddito nell'attuazione di politiche di riduzione delle emissioni di carbonio e nell'aumento della resilienza agli impatti climatici. Devono inoltre rispettare l'impegno di raddoppiare almeno i finanziamenti per l'adattamento".

È incoraggiante che un gran numero di Paesi del nord e del sud abbia espresso alla COP27 il proprio forte sostegno all'eliminazione graduale di tutti i combustibili fossili - carbone, petrolio e gas - che è ciò che richiede l'attuazione dell'Accordo di Parigi. Ma sono stati ignorati dalla presidenza egiziana della COP27. Gli Stati petroliferi e un piccolo esercito di lobbisti dei combustibili fossili erano presenti in forze a Sharm el-Sheikh per assicurarsi che ciò non avvenisse. Alla fine, se non si eliminano rapidamente tutti i combustibili fossili, nessuna somma di denaro sarà in grado di coprire il costo delle perdite e dei danni che ne deriveranno.

"La decarbonizzazione rimane l'azione principale per poter rispettare l'accordo di Parigi ed evitare, come ci ha più volte ricordato la comunità scientifica, un inferno climatico. Questo in Italia non sta accadendo, nonostante le "belle parole" della premier Italiana all'apertura della conferenza: le scelte politiche del nostro governo vanno nella direzione opposta a quelle della decarbonizzazione", dichiara Simona Abbate, campagna Clima di Greenpeace Italia.

"Affrontare il cambiamento climatico e promuovere la giustizia climatica non è un gioco a somma zero. Non si tratta di vincitori e vinti. O facciamo progressi su tutti i fronti o perdiamo tutti. Bisogna ricordare che la natura non negozia, la natura non scende a compromessi. La vittoria odierna del potere popolare sulle perdite e i danni deve tradursi in una rinnovata azione per smascherare chi blocca l'azione per il clima, spingere per politiche più coraggiose per porre fine alla nostra dipendenza dai combustibili fossili, incrementare le energie rinnovabili e sostenere una giusta transizione. Solo così si potranno fare maggiori passi avanti verso la giustizia climatica, grazie alla solidarietà tra la società civile, le comunità più esposte agli impatti e i Paesi in via di sviluppo più colpiti dalla crisi climatica", conclude Yeb Saño.




--
www.CorrieredelWeb.it

giovedì 17 novembre 2022

Un desiderio in sospeso. Al Fantastico Mondo di Babbo Natale con gli elfi pasticceri per decorare dolci da mettere sotto l’albero con un messaggio in difesa della natura e del pianeta

Un desiderio in sospeso. 

Al Fantastico Mondo di Babbo Natale con gli elfi pasticceri per decorare dolci da mettere sotto l'albero con un messaggio in difesa della natura e del pianeta.
19 E 20 NOVEMBRE 2022


Il senso del Natale, degli affetti riuniti, dei bambini sorridenti. Il Fantastico Mondo di Babbo Natale riparte proprio dal senso di quel valore genuino che dovrebbe rappresentare per tutti questa festività. 

Ecco, quindi, che nel regno incantato aperto presso il Castello di Lunghezza gli abitanti del villaggio di Santa Claus sono pronti a dispensare la polvere della bontà, dell'altruismo e del rispetto verso il mondo che ci circonda. 

Con questo spirito il 19 e 20 novembre sarà possibile partecipare all'iniziativa "Un desiderio in sospeso", alla quale i bambini potranno aderire per imparare insieme agli elfi pasticceri a decorare dolcetti dalle varie forme, rigorosamente a tema natalizio e quindi da mettere sull'albero, che potranno essere accompagnati da un messaggio del cuore, un desiderio, da dedicare alla natura, al pianeta, a tutto ciò che abbiamo la fortuna di vivere e che merita di essere rispettato e preservato. 

A dare il suo benestare ci penserà Babbo Natale in persona con tutti i suoi favolosi aiutanti: elfi postini, elfi pasticceri, elfi acrobati, elfi ballerini e tanti altri personaggi della fantasia come la fata delle nevi, le renne e gli orsi parlanti. 

Perfino il Grinch sarà più buono in occasione di questo evento, che vedrà la presenza dell'Associazione Immensamente Giulia, nata per ricordare il piccolo angelo scomparso sotto le macerie nel terremoto di Amatrice, che si occupa di progetti dedicati ai bambini e consegnerà delle speciali palline natalizie a chi vorrà sostenere le attività dei bambini meno fortunati che meritano come tutti un felice Natale.

Info
Castello di Lunghezza 
Via della Tenuta del Cavaliere, 230 Roma 
telefono 062262880

www.fantasticocastellodibabbonatale.it

mercoledì 16 novembre 2022

Gruppo MOL si veste di modernità con Whatsapp Business Platform di CM.com

Grazie all’adozione di Whatsapp Business Platform, la holding milanese ha ottimizzato i processi di gestione del cliente. 

Gruppo MutuiOnline S.p.A. è la holding di un gruppo di società che ricopre una posizione rilevante nel mercato italiano della comparazione, promozione e intermediazione on-line di prodotti di istituzioni finanziarie e di operatori di e-commerce, nonché nel mercato italiano dei servizi di outsourcing di processi complessi per il settore finanziario.

Il Gruppo svolge la propria attività tramite due separate divisioni operative. La prima è la Divisione Broking, che si rivolge agli utenti Internet offrendo dei servizi di comparazione di prodotti di finanziamento (mutui, prestiti), di prodotti assicurativi, di tariffe per l’energia ed il gas e servizi internet, e altro ancora. In particolare, il gruppo si rivolge ai suoi clienti con siti come segugio.it, mutuionline.it, prestitionline.it, sostariffe.it e trovaprezzi.it.

La seconda divisione è la BPO (Business Process Outsourcing), che offre servizi di gestione in outsourcing di processi critici a beneficio di banche, intermediari finanziari, compagnie assicurative, società di investimento, con un elevato livello di specializzazione.

L’intero gruppo, tra Divisione Broking e BPO, è composto da circa 2.500 persone, situate nella sede di Milano e in varie sedi presenti sul territorio italiano.

Il gruppo, in crescita costante, nel primo semestre del 2022 ha registrato ricavi per oltre 150 milioni di euro.

La necessità di un nuovo modo di comunicare.

“Ci siamo resi conto che dovevamo trovare un modo più efficiente per comunicare con i nostri clienti dopo la prima consulenza di Mutuo” afferma Marco Rigamonti, Chief Product Officer - Divisione Broking di Gruppo MOL, “Dovevamo trovare un modo più smart, veloce ed economico per tornare dai clienti e valutare l’esito della richiesta di mutuo che avevano discusso con la banca prescelta”.

Da qui la decisione di adottare la soluzione di CM.com, Whatsapp Business Platform, un prodotto leader di mercato per la gestione della comunicazione e l’ottimizzazione della customer experience.

I benefici

Grazie all’adozione di Whatsapp Business Platform, Gruppo MOL sta ottimizzando i suoi processi per la gestione delle richieste di finanziamento, degli appuntamenti dei clienti presso le filiali delle banche, e per avere dei feedback continui dai clienti stessi. È migliorata la raggiungibilità di quei clienti che non rispondevano a mail o telefonate. Whatsapp è ritenuto meno invasivo, più immediato, moderno e flessibile ed è più facile scegliere come e quando comunicare.

“Siamo riusciti ad accelerare la chiusura delle richieste di mutuo grazie ad un contatto più efficacie con i clienti. Inoltre, è diminuito il tempo dedicato dai consulenti telefonici per la gestione delle pratiche. Nella fase di start-up abbiamo identificato con i consulenti di CM.com quella che rappresentava la migliore soluzione per le nostre necessità, ed in breve tempo siamo riusciti ad implementare uno strumento che ha soddisfatto egregiamente tutti i nostri requisiti.

Gli sviluppi futuri

In Italia le persone connesse ad internet sono quasi 51 milioni e tra le motivazioni principali che portano le persone in rete c’è la ricerca di informazioni e l’utilizzo dei servizi online. In questo contesto il business di Gruppo MOL è destinato a crescere e a consolidarsi, così come è destinata ad essere ampliato l’utilizzo dell’attuale piattaforma di comunicazione. Infatti, nei prossimi mesi la società ha in programma di adottare il sistema di comunicazione basato sui messaggi WhatsApp anche per altri business che al momento non sono stati integrati.

Informazioni su CM.Com

CM.com (AMS: CMCOM) è un leader globale nell'ambito del software cloud focalizzato sul commercio conversazionale. I nostri prodotti software consentono alle aziende di offrire un’esperienza cliente di livello superiore. La nostra piattaforma che include applicazioni di comunicazione e di pagamento consente inoltre agli uffici marketing, vendite e all’assistenza clienti di automatizzare il coinvolgimento con il cliente mediante i canali di comunicazione mobile più utilizzati, insieme alle semplici funzionalità di pagamento che incrementano le vendite, conquistano i clienti e aumentano la loro soddisfazione.

Scopri di più: https://www.cm.com/it-it/ 

martedì 15 novembre 2022

La leggenda di Leon


Sabato 19 novembre alle ore 20 a Interno 4 in via della Lungara 44, Roma, la presentazione del libro di Armando Lazzarano "La leggenda di Leon", viaggio attraverso il Risorgimento italiano, tra leggenda e realtà.

INDUSTRIE CHIMICHE FORESTALI: Risultati in crescita nei primi 9 mesi 2022. Ricavi a €65,7 mln, +19% vs 2021; EBITDA a €4,8 mln, + 12% vs 2021

INDUSTRIE CHIMICHE FORESTALI

Risultati in crescita nei primi 9 mesi 2022
Ricavi a €65,7 mln, +19% vs 2021
EBITDA a €4,8 mln, + 12% vs 2021

Positive le performance dei segmenti calzatura tecnica sportiva, calzatura e pelletteria di alta gamma e del packaging. Lancio di nuovi prodotti ed azioni mirate alla Sostenibilità.

Marcallo con Casone (MI), 14 novembre 2022

Industrie Chimiche Forestali S.p.A. ("ICF") – società tra gli operatori di riferimento a livello nazionale e internazionale nella progettazione, produzione e commercializzazione di adesivi e tessuti ad alto contenuto tecnologico, quotata sul mercato Euronext Growth Milan di Borsa Italiana – riunitosi in data odierna sotto la Presidenza dell'ing. Guido Cami, ha preso visione dei risultati consolidati gestionali del terzo trimestre 20221.

Guido Cami, Presidente e CEO di Industrie Chimiche Forestali S.p.A., ha dichiarato:

"Siamo soddisfatti per quanto realizzato nel 2022 sino ad oggi. Nonostante i tragici impatti derivanti dalla guerra fra Russia ed Ucraina, la salita verticale dei costi energetici, l'inflazione che ha cominciato a galoppare e gli Energy Surcharge applicati dai fornitori sui prezzi delle materie prime, la nostra Azienda continua inesorabilmente a procedere nel suo cammino. La molteplicità dei settori di sbocco ci ha permesso di mantenere alto il fatturato grazie ai settori della calzatura sportiva tecnica, della calzatura lusso, della pelletteria di alta moda e del packaging e nonostante il settore auto che non si rivitalizza. Abbiamo continuato ad investire per sviluppare nuove linee di prodotti innovativi e per il miglioramento impiantistico per la sicurezza e la produttività alla insegna del rispetto della Sostenibilità a tutto campo!"

Nei primi 9 mesi 2022 i ricavi si attestano a €65,7 milioni, in crescita del 19% rispetto ai primi 9 mesi del 2021, con un contributo positivo derivante sia dalla dinamica dei prezzi, in risposta al fenomeno inflattivo, che dalla crescita dei volumi, in particolare per i segmenti Packaging e Tessuti per la calzatura tecnica sportiva e di alta gamma e della pelletteria lusso. In significativo aumento anche le vendite della linea a marchio Morel. Ancora in contrazione i volumi Automotive.

L'EBITDA è pari a €4,8 milioni, in crescita del 12% rispetto allo stesso periodo del 2021, con EBITDA margin che, nonostante il significativo aumento dei costi energetici superiore ad € 1 milione e delle materie prime registrato nell'anno, si attesta al 7,3%, di poco inferiore rispetto al 7,8% dei 9 mesi del 2021. Il gap di EBITDA margin si è creato quasi integralmente nel 1Q cui è seguito il recupero. Nel singolo 3Q22 l'EBITDA è leggermente cresciuto in valore assoluto (da €1 a €1,3 milioni) nonostante all'inflazione delle materie prime si sia sommato lo shock sui costi di energia.

I risultati raggiunti nei primi 9 mesi incoraggiano a prevedere un EBITDA in crescita anche per i 12 mesi 2022.

L'Indebitamento Finanziario Netto si mantiene in linea rispetto all'1H 2022, attestandosi a €12,3 milioni (€12,1 milioni al 30 giugno 2022). Tale valore è generato in particolare dall'incremento del capitale circolante netto per €6,8 milioni in conseguenza dell'aumento del volume d'affari e dell'incremento delle scorte di magazzino, e da ulteriori elementi differenti dalla gestione operativa quali €1 milione per il pagamento di dividendi, €0,4 milioni per l'attuazione del programma di buy back ed €0,3 milioni per il pagamento della quota residua connessa all'acquisto del ramo d'azienda Morel.

Anche sull'indebitamento finanziario netto il management prevede un miglioramento nell'ultimo trimestre con la contrazione del circolante che stagionalmente si manifesta nell'ultima parte dell'anno.

Sono proseguite le attività di Ricerca e Sviluppo in coerenza con la policy di sostenibilità che hanno consentito fra l'altro il lancio di RICICLI™, la nuova linea di prodotti tessili ecosostenibili per il settore luxury & fashion. E' stata completata la realizzazione dell'impianto fotovoltaico per una potenza complessiva di 357 KWP, in grado di soddisfare il 30% del fabbisogno energetico della produzione, abbattendo l'impatto ambientale (equivalenti a 75 TEP e 163 tonnellate di CO2 all'anno) e riducendo i costi per le spese energetiche nel 2023.

Al 30 settembre 2022 l'ammontare complessivo di azioni proprie detenute da Industrie Chimiche Forestali S.p.A. è pari a n. 50.475 azioni ordinarie (corrispondenti allo 0,737% del capitale sociale). Al 31 ottobre 2022 l'ammontare complessivo delle azioni proprie detenute dalla Capogruppo è di n. 55.816 azioni, pari allo 0,815% del capitale sociale. Gli acquisti di azioni proprie sono stati effettuati conformemente all'autorizzazione rilasciata dall'Assemblea ordinaria degli Azionisti del 18 febbraio 2022 che scadrà il 17 agosto 2023.

1Non soggetti a revisione contabile  

***

Industrie Chimiche Forestali S.p.A. (ICF) è tra gli operatori di riferimento a livello internazionale nella progettazione, produzione e commercializzazione di adesivi e tessuti a basso impatto ambientale e alto contenuto tecnologico destinati ai mercati calzature & pelletteria, automotive e packaging. ICF è fortemente impegnato nel rispetto dei valori di Sostenibilità e dei principi ESG che ispirano l'attività aziendale dal 1918. Il Gruppo è presente sia a livello nazionale che a livello internazionale, anche attraverso la società controllata Forestali de Mexico S.A. operante principalmente nel mercato messicano. Il Gruppo ICF (Industrie Chimiche Forestali S.p.A. e Forestali de Mexico S.A.) con circa 125 dipendenti effettua la propria produzione esclusivamente in Italia nello stabilimento di Marcallo con Casone (MI) ed esporta in tutto il mondo. Il Gruppo ha ottenuto le più rilevanti certificazioni del settore chimico e aziendali, in particolare ISO 9001, IATF 16949, ISO 45001, ISO 14001 ed EMAS oltre ad aderire dal 1997 al programma Responsible Care con Federchimica; numerosi sono i prodotti che hanno ricevuto la certificazione GRS che attesta l'elevato impegno all'utilizzo di materiali riciclati. Industrie Chimiche Forestali S.p.A. produce e commercializza i propri prodotti attraverso quattro marchi distinti: ABC (Adhesive Based Chemicals), Industrie Chimiche Forestali, Durabond e dal 2021 Morel.




--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *