Cerca nel blog

martedì 26 aprile 2005

Mai più batterie esauste abbandonate per strada!

Per agevolare gli automobilisti che, dopo aver acquistato al supermercato una nuova batteria per la loro automobile, provvedono in proprio alla sostituzione di quella esausta e poi non sanno dove portarla, il COBAT ha stipulato una serie di accordi con le maggiori catene della Grande Distribuzione Organizzata. In questo modo i clienti degli oltre 200 ipermercati tra Coop, Carrefour, Auchan, Bricocenter ed Iper, al momento dell’acquisto di una nuova batteria possono lasciare direttamente nel punto vendita quella vecchia, senza ulteriori costi o scomodità.
Prima di queste convenzioni, per l’automobilista fai-da-te, coscienzioso e rispettoso della legge, l’unica possibilità era portare la batteria esausta alla più vicina stazione ecologica del proprio Comune. Le batterie esauste, infatti, sono rifiuti pericolosi, per via del loro contenuto di acido solforico e piombo, sostanze tossiche e nocive. Non è quindi possibile abbandonarle lungo le strade, nelle campane o nei cassonetti urbani atti alla raccolta differenziata di carta, plastica, alluminio, vetro e farmaci.
Proprio per questo motivo per offrire un servizio aggiuntivo ai propri clienti, oggi, sempre più ipermercati si dotano degli appositi contenitori forniti gratuitamente dal COBAT, dove le batterie esauste vengono temporaneamente depositate in attesa del periodico ritiro gratuito da parte degli operatori incaricati alla raccolta.
Il COBAT attualmente recupera una percentuale prossima alla totalità delle batterie d’avviamento immesse al consumo, risultato che ne sancisce la leadership internazionale. Gli studi condotti dal Consorzio hanno appurato che la piccola percentuale che sfugge alla raccolta è comunque numero assoluto rilevante.
E questa parte mancante, che forse resta per anni nei garage o peggio viene dispersa nell’ambiente, risulta provenire proprio dalle attività del fai-da-te in ambito urbano, nautico e agricolo.
Attraverso gli accordi con la GDO il COBAT intende, dunque, risolvere il problema della dispersione delle batterie esauste, favorendo un corretto ed anche comodo smaltimento delle batterie esauste anche da parte di chi preferisce il fai-da-te alla sostituzione effettuata dagli elettrauto.

Andrea Pietrarota

Nessun commento:

Posta un commento

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *