Cerca nel blog

lunedì 29 dicembre 2014

CAPODANNO, 170 MLN DI BRINDISI ITALIANI ALL’ESTERO, E’ RECORD


Per le sole festività di fine anno  salgono a 170 milioni le bottiglie di spumante italiano stappate  all'estero. E' quanto stima la Coldiretti nel sottolineare che è record storico per lo spumante Made in Italy all'estero dove si registra un balzo del 24 per cento nelle bottiglie esportate, sulla base dei dati Istat nei primi nove mesi del 2014. All'estero - sottolinea la Coldiretti - non sono mai state richieste cosi tante bollicine italiane come quest'anno, in netta controtendenza alle difficoltà dell'economia nazionale. Il risultato - precisa la Coldiretti - è che il 2014 si chiuderà con la spedizione ll'estero di poco meno di 300 milioni di bottiglie di spumante, tra metodo Charmat e Classico, il record di sempre.


Nel mondo quest'anno  si beve piu' spumante italiano che champagne che ha fatto registrare un aumento delle esportazioni molto piu' basso (+6 per cento) nello stesso periodo. Nella classifica delle bollicine italiane preferite nel mondo ci sono nell'ordine il Prosecco e l'Asti. Da segnalare - continua la Coldiretti - i risultati ottenuti sui nuovi mercati come la crescita record nelle esportazioni in Cina dove le bottiglie di bollicine Made in Italy consumate nel 2014 sono piu' che raddoppiate  (+110  per cento) rispetto allo scorso anno. Un vero e proprio boom di vendite nello stesso periodo si registra nel Regno Unito (+49 per cento in quantità) che - continua la Coldiretti - scavalca gli Stati Uniti (+21 per cento) e diventa il primo mercato di riferimento per le bollicine tricolori mentre la Germania scende al terzo posto con le esportazioni che restano stabili.


A pesare è il fatto che con il successo – sottolinea la Coldiretti - crescono le imitazioni in tutti i continenti a partire dall'Europa dove sono in vendita bottiglie di Kressecco e di Meer-Secco prodotte in Germania che richiamano palesemente al nostrano Prosecco. Per le feste correnti si stima invece che in Italia salteranno poco meno di 50 milioni di tappi di spumante Made in Italy secondo la Coldiretti che sottolinea che ben l'89 per cento gli italiani non rinuncia allo spumante mentre appena il 14 per cento sceglie lo champagne per un totale  intorno a 2,4 milioni di pezzi compresi i regali.

 

IL BOOM DEI BRINDISI MADE IN ITALY ALL'ESTERO

Cina

+ 110 per cento

Gran Bretagna

+ 49 per cento

Stati Uniti

+ 22 per cento

TOTALE

+ 24 per cento


FONTE: Elaborazioni Coldiretti su dati Istat in valore ai  primi 9 mesi del 2014


Nessun commento:

Posta un commento

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *