Cerca nel blog

martedì 4 giugno 2019

Analog Devices presenta un’innovativa soluzione per accelerare l’infrastruttura di rete wireless 5G a onde millimetriche

Analog Devices presenta un'innovativa soluzione per accelerare l'infrastruttura di rete wireless 5G a onde millimetriche


Analog Devices, azienda leader nel settore della tecnologia RF e microonde e nella progettazione di sistemi per l'infrastruttura 5G, ha presentato una nuova soluzione per il 5G a onde millimetriche, caratterizzata dal più elevato livello di integrazione disponibile, in grado di ridurre i requisiti e la complessità nella progettazione dell'infrastruttura di rete cellulare di nuova generazione. 
La soluzione coniuga il circuito integrato di beamforming avanzato di ADI, la conversione in frequenza up-down (UDC) e altri circuiti a segnali misti. Questa catena ottimizzata del segnale "Beams to Bits" rappresenta un insieme unico di funzionalità che solo ADI è in grado di offrire.

"Il 5G a onde millimetriche è una tecnologia emergente con un notevole potenziale", ha dichiarato Karim Hamed, General Manager of Microwave Communications di Analog Devices. "Può essere molto difficile progettare questi sistemi da zero, bilanciando le sfide a livello di sistema in termini di prestazioni, standard e costi. Questa nuova soluzione si avvale dell'eccellente tecnologia ADI, di una pluriennale esperienza nel settore dell'infrastruttura per le comunicazioni RF, a microonde e onde millimetriche e della profonda conoscenza dello spettro RF per semplificare il processo di progettazione per i clienti, ridurre il numero dei componenti necessari e accelerare la realizzazione del 5G".

Il nuovo chipset 5G a onde millimetriche comprende l'IC per beamforming a polarizzazione doppia/singola ADMV4821 a 16 canali, l'IC per beamforming a polarizzazione singola ADMV4801 a 16 canali e l'UDC a onde millimetriche ADMV1017. La soluzione beamforming da 24 a 30 GHz + UDC forma un front-end a onde millimetriche conforme allo standard 3GPP 5G NR, in grado di gestire le bande n261, n257 e n258. L'elevata densità di canali, abbinata alla capacità di supportare applicazioni a singola e doppia polarizzazione, aumenta nettamente la flessibilità e la riconfigurabilità di sistema per diversi casi d'uso del 5G, mentre la potenza isotropa irradiata equivalente (EIRP) amplia la portata radio e la densità. L'esperienza di ADI in materia di onde millimetriche consente ai clienti di avvalersi di applicazioni e progettazione di sistemi di alto livello per ottimizzare linee complete, che comprende progetto termico, progetto RF, gestione dei consumi e routing.

Nessun commento:

Posta un commento

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *