Cerca nel blog

domenica 24 novembre 2019

Il Gruppo Lifenet Healthcare lancia la campagna "No Omeopatia"

Prima iniziativa del genere in Italia
Il Gruppo Lifenet Healthcare lancia la campagna "NO OMEOPATIA"
Già 57 le strutture che hanno aderito.

Milano, 24novembre 2019 - Da tempo ormai si dibatte sull'omeopatia e sul fatto che manchi di un'efficacia terapeutica scientificamente comprovata. Continuano tuttavia le discussioni su questo tema che spesso possono lasciare dubbi e disorientare il cittadino.

Per questi motivi, Lifenet Healthcare, gruppo sanitario guidato da Nicola Bedin, ha promosso la campagna "No Omeopatia", lanciata tramite la creazione del sito internet no-omeopatia.it

"No Omeopatia" è un'iniziativa che accomuna ospedali e ambulatori pubblici e privati nei quali non si pratica l'omeopatia in quanto disciplina priva di una comprovata efficacia terapeutica, con il rischio per i meno informati di essere considerata sostitutiva alle cure vere e proprie.

"L'omeopatia non ha un'efficacia scientificamente dimostrata", si legge sul sito, "tuttavia esistono casi in Italia di ospedali e ambulatori presso i quali questa disciplina viene tuttora praticata. Questa circostanza non tutela il paziente perché lo espone colpevolmente alla possibilità di essere disinformato, e ancor peggio fuorviato, con potenziali conseguenze pericolose nel caso in cui sia indotto a trascurare cure di comprovata efficacia. Ciò non toglie che chi voglia utilizzare preparati omeopatici sia ovviamente libero di farlo, ma non negli ospedali e negli ambulatori pubblici e privati, i quali, deontologicamente, devono essere luoghi che non espongono i meno esperti al rischio di confondere questa pratica con vere terapie, rinunciando alle quali possono incorrere in conseguenze gravi per la loro salute".

All'appello "No Omeopatia" lanciato da Lifenet hanno già risposto 57 importanti strutture ospedaliere ed ambulatoriali che hanno voluto aderire all'iniziativa: tra queste, l'IRCCS Policlinico Gemelli, l'IRCCS Istituto Europeo di Oncologia, l'IRCCS CRO di Aviano, l'IRCCS Humanitas, l'IRCCS Oncologico di Candiolo e l'IRCCS Auxologico.

All'iniziativa hanno aderito anche alcune Società Scientifiche, Fondazioni e Associazioni attive nella formazione e nella ricerca in ambito sanitario: il Patto per la Scienza, la Fondazione Gimbe, il Centro Universitario Sportivo Italiano (CUSI) e altri.

Il Gruppo Lifenet Healthcare rappresenta una nuova e moderna realtà imprenditoriale nel panorama della sanità italiana. In particolare, il gruppo comprende il Piccole Figlie Hospital a Parma, il Centro Medico Diagnostico – CeMeDi a Torino, il Centro Medico Lazzaro Spallanzani (Reggio Emilia), il Centro Medico Visconti di Modrone a Milano e due cliniche oculistiche, Eyecare Clinic, con sedi a Milano ed a Brescia.

Nessun commento:

Posta un commento

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *