Cerca nel blog

sabato 25 agosto 2018

AISCAT: le cifre degli investimenti di Autostrade per la manutenzione. Un focus sul nodo di Genova

COSTI DI MANUTENZIONE - Nota di analisi (Aiscat)

Di seguito viene riportata un'analisi di benchmark tra i costi di manutenzione sostenuti dalla concessionaria privata Autostrade per l'Italia (sull'intera rete, nella Direzione di Tronco di Genova e sull'Autostrada A10, all'interno della quale si colloca il viadotto Polcevera) e:

✓ i costi di manutenzione previsti dalla Convezione con lo Stato  
✓ i costi di manutenzione sostenuti dalla concessionaria pubblica ANAS 
✓ i costi di manutenzione sostenuti dalle principali concessionarie autostradali europee.

l'analisi smentisce innanzitutto in modo categorico la tesi secondo la quale Autostrade per l'Italia non avrebbe effettuato la manutenzione richiesta dalla Convenzione con lo Stato, evidenziando tra l'altro un maggiore impegno proprio nella Direzione di Tronco di Genova ed in particolare sull'Autostrada A10.

Il confronto con l'intera rete stradale gestita da Anas evidenzia inoltre un costo annuo per km di manutenzione di Aspi pari a circa  5 volte il costo analogo sostenuto da Anas.

Inoltre il confronto con primarie concessionarie autostradalieuropee smentisce, ribaltandola, anche l'altra tesi relativa a livelli di manutenzione italiani inferiori rispetto ai livelli di manutenzione europei. Al contrario, sulla rete di Autostrade per l'Italia i costi di manutenzione sono risultati fra 3 e 5 volte più alti rispetto a quelli di concessionarie francesi e spagnoleciò evidentemente in ragione delle specifiche necessità manutentive delle rispettive infrastrutture.

Di seguito i relativi confronti sui costi di manutenzione:

1. COSTI DI MANUTENZIONE TOTALI DI AUTOSTRADE PER L'ITALIA RISPETTO AGLI IMPEGNI PREVISTI IN CONVENZIONE (CMT vs. CMC)

Il confronto tra i costi di manutenzione sostenuti da ASPI e gli impegni stabiliti nel contratto di concessione firmato (nel 2007) con il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti evidenzia che Autostrade per l'Italia ha investito più di quanto previsto dagli obblighi convenzionaliIn particolare Autostrade per l'Italia ha consuntivato nel periodo 2008-2017 una spesa complessiva per Costi di Manutenzione sull'intera rete autostradale (2855 km) pari a 2.922 Milioni di €con una maggiore spesa di 80 Milioni di €  (+2,8%) rispetto agli impegni stabiliti nella Convenzione.

 

Costi di manut. Rete Aspi (2008/17)Impegni Convenzione Delta%

2922 Mln €2842 Mln€+80 Mln€+2,8

 

 

2. COSTI DI MANUTENZIONE NELL'AREA DI GENOVA RISPETTO AL COSTO MEDIO SULLA RETE DI AUTOSTRADE PER L'ITALIA (CMUGenovavs. CMUAspi) 

Approfondendo l'analisi emerge in modo evidente che nella Direzione di Tronco di Genova (che ha un'estensione di circa 400 km) l'impegno di Autostrade per l'Italia in termini di manutenzione è significativamente superiore rispetto alla media di rete di Autostrade per l'Italia

In particolare sono stati sostenuti negli ultimi 5 anni (2013/17) costi di manutenzione nella Direzione di Tronco di Genova pari a una media di 130.000 € all'anno per ogni km di rete, circa il 20% in più rispetto ai 108.000* €  spesi in media sull'intera rete di Autostrade per l'Italia.

 

Costo manut./Km Direzione Tronco GenovaCosto manut./Km Rete Aspi Delta %

130 k€/anno108 k€/anno+22 k€/anno+20%

 

 

3. COSTI DI MANUTENZIONE DELL'AUTOSTRADA A10 RISPETTO ALLA RETE DI AUTOSTRADE PER L'ITALIA (CMUA10 vs. CMUAspi)

Ancora più evidente è l'impegno in termini di manutenzione sui 45 km di Autostrada A10, che comprende il viadotto PolceveraIn particolare negli ultimi 5 anni (2013/17) sono stati sostenuti -sulla sola Autostrada A10 - 234.000 € di costi di manutenzione per ogni km, pari a oltre il doppio rispetto alla media dell'intera rete autostradale di Autostrade per l'Italia.

Focalizzando l'analisi sulla specifica categoria di opere d'arte (Ponti, Viadotti e Cavalcavia) emerge che sulla A10 i costi di manutenzione sostenuti nell'ultimo quinquennio sono pari a 4 volte costi medi sostenuti nell'intera rete di Autostrade per l'Italia per la medesima categoria di spesa.

 

Costo manut./km solo aut. A10 Costo manut./Km Rete Aspi Delta%

234 k€/anno   108 k€/anno+126k€/anno+117%

 

 

 

4. COSTI DI MANUTENZIONE DI AUTOSTRADE PER L'ITALIA RISPETTO AI COSTI SOSTENUTI DAANAS (CMUAspi vs. CMUAnas)

Il confronto relativo ai costi di manutenzione con la rete stradale gestita da Anas (media degli ultimi 5 anni per Aspi e media 2013/2016 per Anas), evidenzia un costo annuo per km di manutenzione di ASPI pari a circa 5 volte il costo analogo sostenuto da Anas sull'intera rete (pari a circa 26 mila km).

 

Costo manut./km Rete Aspi Costo manut./Km ANAS Delta%

108 k€/anno   19k€/anno+89k€/anno+468%

 

 

 

5. COSTI DI MANUTENZIONE DI AUTOSTRADE PER L'ITALIA RISPETTO A PRIMARIECONCESSIONARIE ESTERE (CMUAspi vsCMUFranciaCMUSpagna)

Infine il confronto dei costi di manutenzione di Autostrade per l'Italia rispetto ai costi di manutenzione delle principali concessionarie operanti nei Paesi europei comparabili (Francia e Spagna), ovvero Gruppo Sanef e Gruppo AbertisIn base alle stime disponibili il benchmark evidenzia che per ASPI la spesa necessaria per manutenzione è di circa 5 volte maggiorerispetto alle concessionarie spagnole, 3 volte maggiore rispetto alle concessionarie francesi. Di seguito il dettaglio.

 

Costo manut./km rete Aspi Costo manut./Km SPAGNA Delta%

108 k€/anno   22k€/anno+86 k€/anno+391%

 

Costo manut./km rete Aspi Costo manut./Km FRANCIA Delta%

108 k€/anno38k€/anno+70 k€/anno+184%

 

 

Legenda e Sintesi Finale 

1-CMTAspi2922 Mln €Costi di manut. Rete Aspi (2008/17)

2-CMC2842 Mln €Costi di manut. da Impegni Convenzione

 

3- CMUAspi108 k€/annoCosto annuo manut./km Rete Aspi

4- CMUDTGenova130 k€/annoCosto annuo manut./km Direzione Tronco Genova

5-CMUA10234 k€/annoCosto annuo manut./km solo aut. A10

6-CMUAnas19 k€/annoCosto annuo manut./km ANAS

7-CMUSpagna22 k€/annoCosto annuo manut./km SPAGNA

8-CMUFrancia38 k€/annoCosto annuo manut./km FRANCIA



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *