Cerca nel blog

giovedì 12 settembre 2019

Atos accelera ulteriormente la trasformazione digitale di RAI con un nuovo media player



Atos accelera ulteriormente la trasformazione digitale
di RAI con un nuovo media player

Milano, 10 settembre 2019 – Atos, leader globale nella trasformazione digitale, annuncia oggi la firma di un contratto quadriennale con RAI - Radiotelevisione italiana S.p.A.* per lo sviluppo del nuovo sistema di riproduzione video multiformato dell'emittente pubblica italiana.

Atos gestirà l'implementazione del nuovo player nella supply chain dei media digitali RAI, seguendone l'installazione, l'integrazione end-to-end, il supporto e la manutenzione.

Questo progetto fa parte della strategia di RAI volta a migliorare l'esperienza del consumatore proponendo contenuti digitali personalizzati, basati sulle preferenze e sui comportamenti personali di ogni spettatore, ad una velocità ottimale e attraverso un player multiformato utilizzabile su tutti i dispositivi supportati.

Dal 2009 Atos collabora con successo con RAI nella fornitura di servizi 24/7x365 di gestione operativa in loco dell'infrastruttura e delle applicazioni dell'offerta media digitale di RAI, in modo che i contenuti audio e video digitali possano essere efficacemente archiviati, gestiti, consegnati e riprodotti online, in diretta e on-demand. Con il supporto di Atos, RAI è stata in grado di evolvere i propri servizi media digitali e di migliorarne la qualità e la scalabilità.

Nel 2017 Atos ha avviato l'implementazione del sistema di Customer Identity e Access Management di RAI, che registra, autentica, profila e ingaggia gli utenti su tutte le piattaforme e i dispositivi digitali, consentendo una visione a 360 gradi di ogni cliente, in modo sicuro e nel pieno rispetto della privacy (conforme al GDPR).

Nel 2018 Atos ha inoltre avviato l'implementazione del motore di ricerca intelligente e di raccomandazione dei contenuti multipiattaforma e multilingua, che permette a RAI di migliorare l'esperienza dei propri utenti nella fruizione dei contenuti digitali, utilizzando tecnologie di machine learning ed intelligenza artificiale per la ricerca dei contenuti.

"La forte concorrenza nel settore dei media si traduce nella necessità per gli operatori televisivi di migliorare continuamente l'esperienza utente dei propri spettatori per mantenere la leadership di mercato", ha affermato Giuseppe Di Franco, CEO Central Eastern Europe & Italy di Atos. "Ci impegniamo a portare l'esperienza di Atos lungo l'intera catena dei media digitali della RAI, sviluppando soluzioni innovative e servizi di valore che consentano di migliorare la qualità dell'offerta digitale e della user experience".
 
"Sono lieto di estendere la proficua collaborazione con Atos, nostro partner IT di fiducia, nella nostra trasformazione in una vera azienda multimediale e digitale. Atos ha fornito servizi di prima classe per supportarci nell'operatività dei nostri sistemi lungo l'intera catena di fornitura dei media digitali e ci ha permesso di migliorarne la qualità e la scalabilità. L'introduzione del nuovo Player è un altro importante passo avanti tecnologico nella strategia media digitale della RAI, e che stiamo facendo insieme ad Atos" ha dichiarato Stefano Ciccotti, CTO, Rai.
 
Atos sarà presente alla International Broadcasting Convention, ad Amsterdam dal 13 al 17 settembre, dove saranno esposti casi applicativi che mostreranno come Atos può supportare le aziende del settore broadcast e media nell'affrontare le proprie sfide IT aziendali.

About Atos
Atos è leader globale nella trasformazione digitale con 110.000 dipendenti in 73 paesi e un fatturato annuo di 11 miliardi di euro. Primo player europeo in Cloud, Cybersecurity e High-Performance Computing, il Gruppo offre soluzioni end-to-end di Orchestrated Hybrid Cloud, Big Data, Business Applications e Digital Workplace. Il Gruppo è il Worldwide Information Technology Partner dei Giochi Olimpici e Paralimpici e opera con i brand Atos, Atos Syntel e Unify. Atos è una SE (Societas Europaea) quotata sul mercato azionario di Parigi con indice CAC40. Lo scopo di Atos è di aiutare a progettare il futuro nel contesto informatico. Le sue competenze e i suoi servizi supportano lo sviluppo della conoscenza, della formazione e di approcci alla ricerca multiculturali e pluralistici che contribuiscono all'eccellenza scientifica e tecnologica. In tutto il mondo, il Gruppo consente ai suoi clienti, dipendenti e collaboratori, nonché ai componenti della società in generale, di vivere, lavorare e svilupparsi nell'ambito informatico in modo sostenibile e sicuro.


*Rai - Radiotelevisione Italiana è la società concessionaria in esclusiva del Servizio Pubblico radiotelevisivo italiano. Realizza 14 canali televisivi e 12 canali radiofonici, trasmettendo attraverso piattaforme terrestri, digitali, satellitari e Internet. Nel 2018 il Gruppo RAI ha confermato la sua posizione di leader di mercato con il 36,4% di share sugli ascolti per l'intera giornata.



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *