Cerca nel blog

lunedì 4 novembre 2019

Mobilità sostenibile e condivisa. LVENTURE: RiDE, STARTUP LANCIATA DA LVENTURE GROUP, CHIUDE UN ROUND DI INVESTIMENTO DI 400MILA EURO GRAZIE ALLA PARTNERSHIP STRATEGICA CON IREN

RiDE, STARTUP LANCIATA DA LVENTURE GROUP, CHIUDE UN ROUND DI INVESTIMENTO DI 400MILA EURO GRAZIE ALLA PARTNERSHIP STRATEGICA CON IREN

Il primo servizio di sharing mobility ibrido, con mezzi utilizzabili in modalità muscolare ed elettrica attivabile grazie a una batteria portatile, è già attivo nel comune di Parma e si prepara al lancio in altre città

 

Roma, 4 Novembre 2019 – Smart Mobility, la startup che ha sviluppato RiDE, il servizio di mobilità ibrida condivisa alimentato dall'innovativa RiDERBANK, batteria portatile ricaricabile che consente l'attivazione dei mezzi in modalità elettrico assistita, ha chiuso un round di 400mila euro guidato da Iren assieme a LVenture Group, T-Group e alcuni business angel di Italian Angels for Growth (IAG).

 

L'aumento di capitale vede l'ingresso in Smart Mobility come partner strategico di Iren: un'operazione di Corporate Venture Capital molto importante per l'ecosistema italiano dell'innovazione, che vede una delle principali e dinamiche multiutility del Paese investire in una realtà innovativa pronta a trasformare la mobilità urbana in un'ottica di sostenibilità.

 

RiDE, startup lanciata da LVenture Group attraverso il suo acceleratore LUISS EnLabs, ha sviluppato una soluzione di sharing mobility per tutte le città, dai grandi centri ai piccoli comuni, a partire dal bike sharing. La startup ha sviluppato un modello molto semplice: in ogni comune in cui il servizio è attivato vengono individuate la combinazione migliore per il posizionamento di bici elettrico-assistite e "stazioni virtuali", aree del territorio comunale utilizzabili come parcheggi, visualizzabili con l'app RiDE | Hybrid Mobility.

 

Questo modello, sviluppato per evitare ogni disagio ai cittadini e alla viabilità, si unisce alla portata innovativa del RiDERBANK, batteria portatile di dimensioni ridotte che permette di sbloccare la modalità elettrica della bicicletta, unendo il vantaggio di tempi di ricarica molto rapidi alla possibilità di ricaricare altri dispositivi elettronici. RiDE è dunque un servizio geneticamente ibrido, che consente all'utente di scegliere sempre la miglior combinazione mezzo-trazione: all'utilizzo dei mezzi in modalità muscolare si unisce infatti la possibilità di attivare la modalità elettrico-assistita (con un'autonomia fino a 20 km) semplicemente agganciando il RiDERBANK.

 

"L'ingresso in RiDE è la terza operazione di Corporate Venture Capital dopo il lancio di IrenUp, il programma nato un anno fa per supportare le startup innovative. Con RiDE siamo contenti di poter contribuire concretamente allo sviluppo della mobilità elettrica in Italia, aggiungendo un nuovo servizio alla ricca gamma di offerta di IrenGo", hanno affermato Renato Boero e Massimiliano Bianco, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo IREN.

 

"Abbiamo creduto sin dal principio nel team di RiDE, che ha sviluppato una soluzione di sharing-mobility sostenibile in grado di facilitare la mobilità urbana nei Comuni, dal piccolo paese alle città più grandi. La qualità dei mezzi, la batteria elettrica portatile e il modello di business che coinvolge tutti gli attori in gioco, il Comune, i partner e gli utenti finali, rappresentano un importante valore aggiunto per la loro affermazione sul mercato", ha affermato Luigi Capello, CEO di LVenture Group.

Il servizio di RiDE già oggi attivo nel Comune di Parma, grazie a questo aumento di capitale è pronto al lancio in altre città e a proseguire nello sviluppo tecnologico multi-veicolo della soluzione.

 

"L'ingresso di Iren nel progetto è un primo passo significativo e importante, nell'intento di arrivare a proporre al mercato italiano un sistema di mobilità sostenibile, in cui tutti facciano la propria parte. Peraltro, siamo molto contenti che Parma abbia creduto in questa opportunità: speriamo che la collettività gradisca questo servizio e che anche altre città seguano presto l'esempio", affermano i cofondatori di RiDE

 

 

***

Iren S.p.A. è una delle più importanti multiutility italiane e opera nei settori dell'energia elettrica, dell'energia termica per teleriscaldamento (di cui è il primo operatore nazionale), del gas, della gestione dei servizi idrici integrati, dei servizi ambientali e dei servizi tecnologici per le Pubbliche Amministrazioni.

Il Gruppo Iren è strutturato nella holding industriale Iren S.p.A. - con sede direzionale a Reggio Emilia - e in quattro società di business, interamente controllate, che operano nei settori di pertinenza con sedi operative a Genova, La Spezia, Parma, Piacenza, Torino e Vercelli. Nella sua azione quotidiana, Iren persegue i valori dello sviluppo sostenibile, della salvaguardia ambientale, dell'uso razionale dell'energia, del miglioramento continuo e dell'ecienza dei servizi erogati, cooperando allo sviluppo dei territori in cui opera.

 

LVenture Group è una holding di partecipazioni quotata sul MTA di Borsa Italiana che opera nel settore del Venture Capital. LVenture Group investe in aziende a elevato potenziale di crescita, con prospettive internazionali, nel settore delle tecnologie digitali, lanciate dal programma di accelerazione di LUISS EnLabs, acceleratore d'impresa nato da una joint venture con l'Università LUISS. La società è attualmente leader nei segmenti del:

 

Micro-seed financing: investimento di risorse finanziarie limitate a favore di startup selezionate ed inserite nel Programma di Accelerazione di LUISS EnLabs "La Fabbrica delle Startup";

Seed financing: investimenti in startup in fasi di crescita più avanzate che necessitano di maggiori risorse finanziarie per supportare lo sviluppo del prodotto e l'ingresso sul mercato.



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *