Cerca nel blog

giovedì 28 maggio 2009

Filmmaster e SKY Cinema: Nel Nome del Male






Filmmaster Television realizza per Sky Cinema


“ Nel Nome del Male”



In 35 anni in Italia sono scomparse più di 20.000 persone, piu’ di 9.000 sono minori di 18 anni. Solo negli ultimi 3 anni si contano 400 vittime di sette di vario genere. Queste le cifre inquietanti relative al fenomeno del satanismo nel nostro paese, che ha scosso la cronaca degli ultimi anni tanto da far pensare a un vero e proprio “allarme” sette. Una tema di scottante attualità che SKY Cinema ha deciso di raccontare e scandagliare, proseguendo con la sua linea editoriale di privilegiare soggetti che siano particolarmente rilevanti all’audience italiana. Da qui la scelta di produrre con FilmMaster Television, Filmmaster Group, la mini-serie in 2 puntate NEL NOME DEL MALE, incentrata sul fenomeno del satanismo tra i giovani italiani, con Fabrizio Bentivoglio, per la prima volta interprete in una fiction italiana per la tv, e con lui nel cast Michela Cescon, Alessandra Agosti, Vitaliano Trevisan, Pierpaolo Spollon e Davide Lorino, per la regia di Alex Infascelli. Si tratta di una esclusiva produzione in 2 puntate, in cui SKY e FilmMaster hanno investito anche in termini di qualità tecnologica. Per la prima volta in una fiction italiana è stata utilizzata la camera HD Red, uno strumento sensibilissimo già adoperato da Spielberg e Soderbergh, che consente la massima risoluzione possibile. La mini-serie tv NEL NOME DEL MALE, in onda martedì 2 e mercoledì 3 giugno alle 21.00 su SKY Cinema 1, e in simulcast su SKY Cinema HD, racconta il dramma di un padre, il protagonista Giovanni Baldassi, un piccolo industriale benestante, un genitore come tanti, costretto a confrontarsi con il drammatico coinvolgimento del figlio nel mondo oscuro delle sette sataniche. L’ingresso del male oscuro nella pacata vita di un piccola cittadina di provincia lo farà letteralmente detonare e metterà a dura prova una vicenda familiare apparentemente solida.


"Il tutto nasce da una telefonata di Nils Hartman, direttore di Sky Cinema, che mi chiede: 'che ne sai di satana?' - Tutto! rispondo come il più classico dei produttori!.” Dice Sergio Castellani presidente Filmmaster Television e Filmmaster Group e continua: “ Da lì è cominciata la nostra avventura ma, soprattutto, sono cominciate le "scelte". La prima è stata quella relativa ad un autore per questo particolare soggetto ed abbiamo individuato la più "satanica" delle scrittrici italiane, la bellissima Paola Barbarto che ha realizzato un soggetto vincente. Poi abbiamo scelto un regista capace di trasformare una storia così forte in immagini ed atmosfere d’impatto. E solo un "satanico" come Alex Infascelli poteva essere il regista giusto. Per il protagonista abbiamo puntato su uno "special one" Fabrizio Bentivoglio e l'abbiamo convinto alla sua prima mondiale televisiva. E’ facilmente deducibile che si è trattato di un progetto caratterizzato da scelte innovative, originali e alcune volte coraggiose che si sono potute attuare grazie ad una straordinaria sintonia tra il team Sky Cinema e Filmmaster che, grazie ad un confronto serrato e quotidiano, ci ha portato a raggiungere obiettivi di qualità ed originalità sia nel linguaggio sia nello stile del nostro film. Grazie SKY!



Sinossi



La famiglia Baldassi è apparentemente l’immagine della serenità: padre piccolo industriale, madre casalinga, un figlio adolescente tranquillo e studioso e una bella bambina fresca di prima comunione. Improvvisamente questa calma apparente viene spezzata: Matteo, il figlio maggiore scompare. Alla prima ipotesi di una ragazzata segue quella della fuga volontaria. Poi il padre Giovanni inizia a nutrire degli strani sospetti, dopo il ritrovamento in camera del figlio di piccoli, macabri trofei.


Entra in contatto con la madre di un’altra ragazza, anch’essa scomparsa. Lei è certa che sua figlia sia stata irretita da una setta satanica. Baldassi prima respinge questa ipotesi, poi cerca conferme nelle amicizie del figlio. Indagando, scopre la passione del ragazzo per i locali gotici e le atmosfere dark. Legge la posta e le chat che Matteo frequentava. Non ci sono più dubbi, il ragazzo era entrato in un giro di satanisti. Le indagini di un giovane agente, Andrea Savino, cominciano a dare fastidio a qualcuno e inizia una catena di incidenti misteriosi. Parenti ed amici considerano Giovanni uno squilibrato che si è messo in testa di scoperchiare tombe, la moglie non gli perdona di avere sporcato l’immagine della famiglia e lo manda via di casa, all’uomo non resta che trasferirsi nella vicina Trieste. Qui Giovanni entra nell’ambiente delle piccole sette sataniche, incontra nuovamente la madre della ragazza scomparsa e conosce il capo di una grande setta, Riccardo Tramer, un personaggio carismatico che lo introduce a una serie di inquietanti rituali. Solo, disperato, abbandonato dai suoi cari e ossessionato dalle sue stesse paure, Giovanni continuerà la sua ricerca della verità negli ambienti macabri e cupi delle sette, alla ricerca del figlio nascosto nell’ombra del male...









Nessun commento:

Posta un commento

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *