Cerca nel blog

martedì 26 gennaio 2016

Fondazioni Garrone e Cariplo - Nasce ReStartAlp, incubatore per giovani imprese sulle Alpi. Premiati oggi vincitori ReStartApp

FONDAZIONE EDOARDO GARRONE – Premiati oggi a Milano i sei progetti vincitori della seconda edizione di ReStartApp, incubatore di impresa per il rilancio dell’economia appenninica, che si è svolto la scorsa estate a Grondona (AL) e Portico di Romagna (FC).

Primi classificati “Caratteri Fusi” dell’abruzzese Antonio Fruci, per una linea di merchandising dedicata all’Appennino, e “Boschi Vivi” della genovese Anselma Lovens, impresa sociale per l’interramento delle ceneri in aree boschive e la salvaguardia del territorio.

Dalla partnership con Fondazione Cariplo nasce ReStartAlp.
Dal 20 giugno al 30 settembre 2016, a Premia, nella provincia del Verbano Cusio Ossola (VCO), un campus residenziale gratuito per favorire la nascita di nuove giovani imprese sulle Alpi e promuovere una nuova “economia della montagna italiana”. 15 i posti disponibili per giovani aspiranti imprenditori under 35. Al via la Call for ideas di partecipazione.

Milano, 26 gennaio 2016 – La Fondazione Edoardo Garrone ha premiato oggi a Milano i sei progetti imprenditoriali vincitori della seconda edizione di ReStartApp, incubatore d’impresa per il rilancio dell’economia appenninica, che si è svolto nell’estate 2015, con due campus in contemporanea a Grondona (AL) e Portico di Romagna (FC). www.restartapp.it

Si sono aggiudicati i premi, per un valore complessivo di 120.000 euro, i tre migliori progetti per ciascun campus. Al primo posto “Caratteri Fusi” di Antonio Fruci (34 anni, L’Aquila), che si propone di realizzare una linea di merchandising legata alle identità e alle tradizioni delle comunità appenniniche, e “Boschi Vivi” di Anselma Lovens (28 anni, Genova), organizzazione non profit che offre servizi cimiteriali e forestali integrati, con l’interramento delle ceneri in aree boschive, nel rispetto della persona, del territorio e della natura. 

Si sono aggiudicati il secondo premio l’“Azienda Agricola Le Cornelle” di Giuliano Gabrini (25 anni, Reggio Emilia), basata sull’allevamento delle pecore di razza Cornella Bianca, specie tipica della provincia di Reggio Emilia e considerata a rischio di estinzione, e “La Cantina del Miele” di Mattia Camuffo (26 anni, Arquata Scrivia, AL), per valorizzare i mieli dell’Appennino in modo sostenibile e biologico, offrendo un’ampia gamma di prodotti derivati. 

Terzi classificati “Color Off” di Sandra Quarantini (35 anni, Brescia), azienda multifunzionale sostenibile, nel cuore dell’Appennino Bolognese, destinata alla produzione di estratti di colori vegetali per il tessile, e “Alternaturae” di Michela Bunino (30 anni, Torre Pellice, TO), che si propone di creare un’azienda agricola multifunzionale in Molise, per la produzione di pane e prodotti da forno, birra artigianale e uova, con un sistema a ciclo chiuso.

Da quando abbiamo avviato ReStartApp, nel 2014, abbiamo affiancato 45 giovani nell’elaborazione delle proprie idee imprenditoriali. Consapevoli di quanto sia difficile avviare un’impresa e farla sopravvivere, continueremo a seguire i più meritevoli ancora per un anno, con un servizio di consulenza a 360°, per supportarli concretamente nella delicata fase di costituzione e di avvio della start up - spiega Alessandro Garrone, Presidente della Fondazione Edoardo Garrone. – Il nostro impegno, per sostenere i giovani che per il loro futuro hanno scelto le opportunità della montagna italiana, prosegue nel 2016 con ReStartAlp. Questa nuova importante iniziativa, realizzata in partnership con Fondazione Cariplo è dedicata ai ragazzi che vogliono fare impresa sulle Alpi e nasce con il comune obiettivo di realizzare e rafforzare una nuova economia delle terre alte, stimolare sinergie e scambio di buone pratiche tra Alpi e Appennini, puntare sullo sviluppo delle eccellenze territoriali del nostro Paese e dare impulso ai green jobs”.

“Fondazione Cariplo è impegnata nella promozione e nella diffusione di opportunità di occupazione per i giovani in campo ambientale con il progetto Green jobs, di cui ReStartAlp è uno dei cardini – spiega Sergio Urbani, Segretario Generale della Fondazione Cariplo. Tra i settori più promettenti l’agricoltura e le altre filiere della montagna rappresentano oggi una delle più interessanti opportunità di realizzazione professionale e di vita per i giovani. Cogliere questa opportunità crea occupazione e contribuisce a contrastare lo spopolamento, il degrado del paesaggio, il rischio idrogeologico, la perdita della biodiversità e delle tradizioni culturali locali”.

Apre oggi la Call for ideas per partecipare a ReStartAlp, l’incubatore d’impresa che ha l’obiettivo di favorire la nascita di nuove imprese sul territorio alpino (www.restartalp.it). Il progetto è dedicato a giovani under 35 che abbiano un’idea imprenditoriale o una start up nelle filiere tipiche delle Alpi – in particolare agricoltura, gestione forestale, allevamento e agroalimentare, turismo, artigianato e cultura.

Il Campus residenziale gratuito, della durata di 10 settimane, si svolgerà dal 20 giugno al 30 settembre 2016 (con una pausa intermedia dal 23 luglio al 28 agosto) a Premia nella provincia del Verbano-Cusio-Ossola (VCO), nelle Alpi Nord-Occidentali. 15 i posti disponibili.

Attraverso un’offerta formativa ricca e originale, che comprende didattica frontale, laboratorio di creazione d’impresa, mentorship, esperienze e testimonianze, i partecipanti saranno affiancati da un team qualificato di docenti, esperti e professionisti dei principali settori dell’economia alpina.

Per agevolare l’avvio dei tre migliori progetti di impresa sviluppati dai partecipanti, al termine  del Campus la Fondazione Garrone metterà inoltre a disposizione premi per un totale di 60mila euro. Grazie al contributo dei partner, sono previsti inoltre ulteriori incentivi per favorire la realizzazione delle idee di impresa.

Per iscriversi c’è tempo fino a venerdì 8 aprile 2016. Per informazioni: www.restartalp.it

ReStartAlp è organizzato da Fondazione Edoardo Garrone e da Fondazione Cariplo e vede la collaborazione di un network di partner accomunati dall’impegno per la riqualificazione del territorio montano: Fondazione Symbola, Università della Montagna, Associazione Italiana Alberghi Diffusi, Fondazione CIMA, UNCEM, FederBim e FederForeste.

Nessun commento:

Posta un commento

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *