Cerca nel sito

mercoledì 14 settembre 2016

C10 - Insieme a Coca-Cola per 10 città italiane. Il crowdfunding per la comunità

Prende il via l'operazione culturale e sociale promossa da Coca-Cola Italia che, grazie al crowdfunding, vuole stimolare il cambiamento realizzando 10 progetti di inclusione sociale in altrettante città italiane.

Città: Torino, Milano, Verona, Bologna, Genova, Firenze, Roma, Napoli, Bari, Palermo.

 
Milano, 14 settembre 2016 - Prende il via oggi, 14 settembre, "C10 - Insieme a Coca-Cola per 10 città italiane": un'operazione culturale e sociale promossa da Coca-Cola Italia, volta a stimolare e supportare il cambiamento realizzando concretamente, in 10 capoluoghi italiani (Bari, Bologna, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino e Verona), altrettanti progetti di inclusione sociale
Questo, grazie allo strumento del crowdfunding come mezzo per finanziare opere di pubblico interesse mediante l'attivazione delle comunità stesse; comunità che saranno, al contempo, fruitori del cambiamento e co-autori del risultato finale.  

 "C10- Insieme a Coca-Cola per 10 città italiane, è un progetto pilota fortemente affine a Coca-Cola: azienda da sempre attenta alle dinamiche sociali che, in 90 anni nel nostro Paese, ha saputo instaurare profonde radici sociali, culturali ed economiche." afferma Vittorio Cino - Direttore Comunicazione di Coca-Cola Italia. "Il progetto vuole supportare le comunità locali nel migliorare la qualità della vita - in particolare nelle aree più svantaggiate - investendo in attività ricreative e offrendo servizi concreti in grado di favorire l'inclusione sociale. In questo disegno, il crowdfunding si pone come strumento di finanziamento "dal basso" che partirà dalle comunità locali a favore della comunità stesse, e quale mezzo alternativo per dare risposte concrete ai reali bisogni delle comunità e per investire in una società migliore".

Partecipare a C10 - Insieme a Coca-Cola per 10 città italiane è semplice:
A partire dal 14 settembre, associazioni, gruppi di cittadini, organizzazioni no profit ed enti privati, potranno proporre i loro progetti da finanziare con una campagna di crowdfunding collegandosi alla piattaforma:  www.coca-cola.derev.com

Entro il 15 ottobre, Coca-Cola Italia - con il supporto dei partner tecnici DeRev e Fondazione EYU - selezionerà i 10 progetti (uno per ogni città coinvolta: Bari, Bologna, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino e Verona) sulla base dell'attinenza ai criteri di affinità indicati nel bando di candidatura.
Il 15 novembre verranno comunicati pubblicamente i 10 progetti selezionati e inizierà la raccolta fondi sulla piattaforma messa a punto da DeRev. Da questo momento, ci saranno 3 mesi di tempo a dis
posizione per raggiungere l'obiettivo finanziario.

L'annuncio dei traguardi raggiunti verrà dato il 15 febbraio 2017. 
L'obiettivo finale sarà poi quello di realizzare e inaugurare tutte le opere di inclusione sociale entro il 2017.

Ma come nasce l'idea di C10 - Insieme a Coca-Cola per 10 città italiane?
"Da sempre simbolo di felicità, convivialità e condivisione, Coca-Cola si è voluta far promotrice del progetto di civic crowdfunding perché, oggi più che mai, è fondamentale la creazione di luoghi di aggregazione in cui le persone possano condividere momenti culturali nelle più svariate forme; luoghi che possano divenire punti di riferimento per la coesione sociale e in grado di giocare un ruolo attivo nella lotta ai fenomeni di marginalità e disagio" spiega Vittorio Cino. "Soprattutto nelle aree svantaggiate come le periferie urbane di grandi città, simili spazi possono livellare gli squilibri economico sociali e incrementare la sicurezza urbana".

La chiave di volta per realizzare questi obiettivi si è trovata nel crowdfunding che, sempre più, si sta affermando anche in Italia come opportunità di finanziamento attraverso Internet. 

Con il crowdfunding si ha infatti modo di creare una "rete democratica" che, da una parte, consente di valutare la bontà di un progetto, dall'altra genera un impatto positivo sulla società, abbattendo le barriere tradizionali dell'investimento finanziario. 

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI