Cerca nel sito

giovedì 17 novembre 2016

29mo Rapporto di Scenari Immobiliari su “I Fondi immobiliari in Italia e all’estero”

Il 29mo Rapporto di Scenari Immobiliari presentato oggi a Roma.

FONDI IMMOBILIARI IN AUMENTO DELL'8,6% IN EUROPA. 
IN ITALIA PATRIMONIO A 53 MILIARDI E CALA IL DEBITO.

Nel 2017 aumenterà il numero di fondi operativi. 
"Effetto Trump" sul real estate globale.


Fondi immobiliari e Reit svolgono un ruolo di crescente importanza nel panorama dell'Asset Management globale, concentrando quote elevate dei volumi gestiti. Nella classifica dei 100 Asset Managers più importanti nel mondo, 30 sono fondi/Reit e concentrano circa il 35% del patrimonio totale, situato per circa la metà negli Stati Uniti, seguiti a breve distanza dall'Europa. 

A livello globale ci potrebbero essere effetti positivi sul realestate dalle politiche espansive dell'amministrazione Trump con conseguente miglioramento dei mercati immobiliari.

Sul piano internazionale, il 2016 si dovrebbe chiudere con un valore di circa 2.580 mld €, che rappresenterebbero un aumento dell'1,2% rispetto all'anno precedente. Per la prima volta dopo diversi anni, i fondi immobiliari hanno evidenziato una crescita superiore a quella dei Reit, mentre è invariata la proporzione tra fondi immobiliari quotati e non quotati.

Negli otto grandi Paesi europei considerati (Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Lussemburgo, Olanda, Spagna e Svizzera), si stima di raggiungere per fine del 2016 un patrimonio di 500 mld € in mano ai fondi immobiliari, con un aumento di circa l'8,6% rispetto all'anno precedente. Le prospettive sono positive anche per il 2017, sebbene il tasso di crescita non sarà elevato, fatta eccezione per i fondi riservati tedeschi e, in misura minore, i fondi lussemburghesi. 

Questi i dati di sintesi del 29mo Rapporto di Scenari Immobiliari su "I Fondi immobiliari in Italia e all'estero", presentato questa mattina a Roma.

Il patrimonio dei fondi immobiliari europei (NAV al 31/12 di ogni anno, mln di euro)
  
Per quanto riguarda l'Italia, nel corso del 2016 il patrimonio netto dei fondi immobiliari (sulla base delle stime di chiusura dei bilanci) dovrebbe toccare i 47,8 mld €, con un incremento del 4,6% sull'anno precedente. Il patrimonio immobiliare detenuto direttamente è già di 53 mld € e potrà crescere fino a quasi 55 mld €.
I rendimenti medi sono in leggero calo, ma sempre positivi.

"Per quanto riguarda l'asset allocation, la prima parte del 2016 ha registrato un'inversione di tendenza rispetto agli ultimi anni – ha dichiarato Paola Gianasso, Vicepresidente di Scenari Immobiliari, illustrando il Rapporto – con maggiore attenzione ai prodotti valueadded e alla specializzazione tipologica, soprattutto nei settori di mercato ad alto potenziale di crescita."

Il calo del costo del denaro e le operazioni di ristrutturazione del debito stanno riducendo l'indebitamento del sistema che, in cinque anni, in Italia è sceso da 30 mld € a 24 mld €, in linea con quanto avviene nel resto dell'Europa.

"Oltre agli operatori italiani sono attese SGR di proprietà internazionale che utilizzano questo strumento per operare, anche in modo intenso, sul mercato nazionale – ha commentato Mario Breglia, Presidente di Scenari Immobiliari. Le prospettive, pertanto, potrebbero essere ancora più positive: il numero di fondi operativi è leggermente calato per la chiusura di quelli di tipo 'familiare', ma nel 2017 è atteso un leggero incremento."

I fondi immobiliari in Italia (fondi retail e riservati; mln di euro; 31/12 di ogni anno)

Il Rapporto è stato presentato questa mattina alla presenza di Paola Gianasso (Scenari Immobiliari) e Gottardo Casadei (Studio Casadei), che ha curato la parte di analisi finanziaria. È seguito il panel di commento, introdotto da Massimo Lo Cicero (Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli), e con relatori: Paolo Berlanda (Polis Fondi Immobiliari), Gabriele Bonfiglioli (Coima SGR), Elena Branciforte (GreSGR), Alberto Meloni (IDeA Fimit SGR), Mario Cappabianca (Banca d'Italia), Giovanni Cerrone(Sorgente SGR), Ivano Ilardo (Bnp Paribas Reim Italy), Guido Inzaghi (Dla Piper), Matteo Modena (Consob), Marco Sangiorgio (Cdp Investimenti), Dario Valentino(Investire SGR), Vincenzo Zubbo (Fabrica SGR). Ha moderato i lavori Mario Breglia (Scenari Immobiliari).


***

SCENARI IMMOBILIARI Istituto indipendente di studi e di ricerche analizza i mercati immobiliari, e in generale, l'economia del territorio in Italia ed in Europa. Fondato nel 1990 da Mario Breglia, l'Istituto opera attraverso le sedi di Milano e Roma e può contare su un ampio numero di collaboratori attivi sul territorio nazionale ed europeo. Un personale altamente qualificato e multidisciplinare, proveniente da esperienze professionali diversificate, è in grado di fornire servizi a elevato valore aggiunto in tutta la filiera immobiliare (esclusa l'intermediazione).


--

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI