Cerca nel blog

martedì 26 luglio 2011

FederBio: necessario rilancio Piano Azione nazionale per il biologico


FederBio: necessario il rilancio del Piano d'Azione nazionale per il biologico

 

La Federazione chiede una ripresa effettiva di ruolo del Ministero per favorire la produzione agricola e zootecnica, la semplificazione burocratica e il coordinamento del sistema di controllo e certificazione

 

 

Bologna, 26 luglio 2011 - 47.663 operatori  - di cui: 38.679 produttori esclusivi; 5.592 preparatori (comprese le aziende che effettuano attività di vendita al dettaglio), 3.128 che effettuano sia attività di produzione che di trasformazione; 44 importatori esclusivi; 220 importatori che effettuano anche attività di produzione o trasformazione – e 1.113.742 ettari di superficie coltivata, in conversione o interamente convertita ad agricoltura biologica: questi i risultati della prima analisi dei dati forniti al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali dagli Organismi di Controllo operanti in Italia al 31 dicembre 2010, sulla base delle elaborazioni del SINAB – Sistema d'Informazione Nazionale sull'Agricoltura Biologica.

 

"I dati SINAB 2010 comparati a quelli riferiti al 2009 – commenta Paolo Carnemolla, Presidente di FederBio – rilevano che il numero di operatori è diminuito dell'1,7%. Si tratta della conferma di un trend che sarà ancora più evidente nel corso del 2011 e che dimostra il sostanziale fallimento della gran parte dei Piani di sviluppo rurale regionali, non coordinati e non coerenti con una politica nazionale di sostegno per il biologico italiano nonostante l'ingente quantità di risorse spese fino ad oggi con il Piano d'azione nazionale di settore e le indicazioni emerse con gli Stati generali del biologico. Per FederBio è prioritario intervenire per tutelare, qualificare e far crescere la produzione agricola e zootecnica nazionale prima che il divario con la crescita a due cifre del mercato diventi incolmabile e dia origine a speculazioni, facendo perdere all'agricoltura italiana anche questa opportunità di futuro. Abbiamo molto apprezzato in tal senso le parole del Ministro Romano e il segnale tangibile della sua volontà di occuparsi direttamente del settore che ha voluto dare in occasione dell'ultima riunione del Comitato consultivo nazionale presso il Ministero, presieduta dal suo Capo di Gabinetto. Al Ministro FederBio chiede un significativo cambio di passo, a cominciare da un rilancio del Piano d'Azione nazionale di settore e da una ripresa effettiva di ruolo del Ministero nella semplificazione burocratica e nel coordinamento del sistema di controllo e certificazione."

 

 


Nessun commento:

Posta un commento

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *