Cerca nel blog

martedì 4 febbraio 2020

Epson: sostenibilità e innovazione con il Social Innovation Campus

Epson è partner di Social Innovation Campus per le tecnologie sostenibili e l'innovazione sociale

Nella cornice del primo Social Innovation Campus italiano dedicato al tema "Shared City - dal gioco alla realtà", Epson è partner tecnologico della Fondazione Triulza e condivide con essa l'obiettivo di coinvolgere in modo innovativo i giovani nella responsabilità sociale e ambientale.

Cinisello Balsamo, 4 febbraio 2020 - In occasione del primo Social Innovation Campus italiano intitolato "Shared City _dal gioco alla realtà", Epson ha scelto di essere a fianco di Fondazione Triulza per promuovere verso le nuove generazioni i valori della sostenibilità e dell'innovazione sociale nel contesto urbano. L'appuntamento è fissato per il 5 e 6 febbraio 2020 presso MIND (Milano Innovation District), il nuovo spazio riqualificato dell'ex area Expo 2015.

Il contributo di Epson si esprime non solo nell'aver messo a disposizione le più innovative tecnologie di proiezione e stampa per supportare i giovani e le nuove generazioni di cooperatori che saranno chiamati a confrontarsi sui temi dell'innovazione tecnologica e sociale per dare vita a città nuove, ma anche nella promozione e condivisione dello stato dell'arte della tecnologia Epson pensata per ottenere il massimo con il minimo delle risorse.

Soprattutto nei luoghi del vivere comune: le città.

Massimo Pizzocri, Amministratore Delegato di Epson Italia, parlerà ai ragazzi che parteciperanno all'Hackathon per sviluppare nuove idee di convivenza e progettazione urbana. Spiega Pizzocri: "Oggi le aree urbane occupano solo il 2% della superficie del nostro Pianeta, ma sono la causa dell'80% delle emissioni di CO2. E più della metà della popolazione del Pianeta vive oggi in città. Pensare quindi a come ri-progettare o vivere in modo diverso la città significa poter fare la differenza".

Luca Cassani, Responsabile CSR di Epson Italia, racconta: "Oggi parlare di tecnologia sostenibile dal punto di vista economico, sociale e ambientale significa "fare di più con meno" e - spiega - si traduce nell'utilizzo di tecnologie dalla minima impronta ambientale che offrano prestazioni e caratteristiche pari se non superiori alla tecnologia consolidata. Ognuno di noi è responsabile delle sue scelte e può fare la differenza nella propria quotidianità".

Epson sviluppa e produce una tecnologia di stampa - la stessa che verrà impiegata nel Campus - caratterizzata da un impatto ambientale drasticamente inferiore a quello della stampa laser. Infatti il consumo energetico è fino al 95% inferiore e i rifiuti prodotti (materiale di consumo) sono fino al 99% in meno.

Ma non solo, grazie ai videoproiettori e alla tecnologia indossabile, Epson propone, con i propri partner, applicazioni innovative per la fruizione dei luoghi della cultura integrando elementi di interazione e immersivi che aumentano la partecipazione e l'interesse delle giovani generazioni che sempre più chiedono di vivere esperienze coinvolgenti.

 

Epson Italia
Epson Italia, fa parte del gruppo Epson, leader mondiale nell'innovazione con soluzioni pensate per connettere persone, cose e informazioni con tecnologie proprietarie che garantiscono efficienza, affidabilità e precisione. Epson ha come obiettivo primario promuovere l'innovazione e superare le aspettative dei clienti in settori, quali stampa inkjet, comunicazione visiva, tecnologia indossabile e robotica. Epson Italia, in linea con il gruppo Epson, è impegnata da anni sul fronte della CSR (Responsabilità Sociale d'Impresa) con la partecipazione e la promozione di iniziative e attività di alto livello culturale, nei quali la tecnologia Epson possa apportare un contributo di eccellenza in termini di innovazione.

Gruppo Epson
Epson è leader mondiale nell'innovazione con soluzioni pensate per connettere persone, cose e informazioni con tecnologie proprietarie che garantiscono efficienza, affidabilità e precisione. Con una gamma di prodotti che comprende stampanti inkjet, sistemi di stampa digitale, videoproiettori 3LCD, così come orologi e robot industriali, Epson ha come obiettivo primario promuovere l'innovazione e superare le aspettative dei clienti in vari settori, tra cui: stampa inkjet, comunicazione visiva, tecnologia indossabile e robotica. Con capogruppo Seiko Epson Corporation, che ha sede in Giappone, il Gruppo Epson conta oltre 76.000 dipendenti in 87 società nel mondo e partecipa attivamente allo sviluppo delle comunità locali in cui opera, continuando a lavorare per ridurre l'impatto ambientale.

Epson Europe
Epson Europe B.V., con sede ad Amsterdam, è il quartier generale regionale del Gruppo per Europa, Medio Oriente, Russia e Africa. Con una forza lavoro di 1.830 dipendenti, le vendite di Epson Europa, per l'anno fiscale 2017, hanno raggiunto i 1.700 milioni di euro.
Epson Italia
Epson Italia, sales company nazionale, per l'anno fiscale 2018 (aprile 2018 - marzo 2019) ha registrato un fatturato di oltre 237 milioni di Euro e impiega circa 215 persone.



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *