Cerca nel blog

lunedì 6 giugno 2016

CoS - NASCE IL CONSORZIO FARTHAN: UN INTERLOCUTORE UNICO A BENEFICIO DEL TERRITORIO

Nato dalla sinergia di Gruppo Waste Italia SpA, Innovatec SpA e imprese locali, Farthan coinvolge le migliori specializzazioni in particolare nel settore siderurgico, industriale, delle bonifiche ed in quello della portualità.

Piombino, 6 giugno 2016 - È stato presentato oggi a Piombino il Consorzio Farthan, con la collaborazione della Confederazione dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa della Provincia di Livorno (CNA) e in sinergia con il Gruppo Waste Italia SpA e il Gruppo Innovatec SpA. Una nuova proposta di sviluppo, in vista delle opportunità emergenti a livello regionale e nazionale, che pone al centro della propria azione il concetto di sviluppo sostenibile.
Nato dalla volontà delle aziende territoriali, per realizzare i propri obiettivi Farthan si avvale principalmente delle società che figurano come soci fondatori del gruppo, di associazioni territoriali e studi tecnici. Inoltre può contare sul coinvolgimento del tessuto imprenditoriale locale costituito dalle 2.800 aziende associate a CNA (dall'artigianato alla media industria) e sulla sua capillare presenza sul territorio.
Lo scopo di Farthan è quello di sfruttare le sinergie operative, tecniche e logistiche dei consorziati per seguire il cliente dallo studio di fattibilità, alla progettazione, realizzazione e manutenzione degli interventi,  attraverso l'uso di competenze specifiche per attività richiesta e target cliente, con il vantaggio esclusivo di interfacciarsi con un unico interlocutore esperto in diversi ambiti, in grado di offrire una risposta personalizzata ai propri clienti, secondo le caratteristiche delle aziende del territorio.
Il Consorzio si propone, per i progetti sul territorio di Piombino, Livorno e limitrofi, di agire su molteplici settori, quali: siderurgico per demolizioni; costruzioni e manutenzioni; agroalimentare; efficienza energetica ed energia in genere; automazione impianti e linee produttive industriali; infrastrutture portuali e retro portuali; bonifiche di aree industriali; demolizioni di navi militari e/o civili; chimica verde.
"Le dimensioni ridotte di imprese e di piccoli gruppi con garanzie limitate e la presenza sul territorio in ordine sparso" - ha commentato Flavio Raimondo, Presidente Farthan - "rendono difficile la competizione e rappresentano oggi un rischio e una debolezza nel dialogo con le importanti realtà che hanno deciso di investire nelle nostre economie. Ci aspettiamo grandi risultati per tutti gli imprenditori che ci seguiranno, a fronte delle enormi opportunità che stanno emergendo per tutto il tessuto economico locale e nazionale".
"Le imprese del territorio in questi ultimi anni hanno pagato a caro prezzo, e purtroppo stanno pagando tutt'ora, la crisi della ex Lucchini" ha aggiunto il Presidente della CNA Diego Nocenti, il quale riconosce che "più di tutti e prima di tutti hanno pagato proprio le Imprese locali e i loro lavoratori".
"Questo percorso che abbiamo ricercato e costruito da tempo - ha commentato Valtriani Marco Direttore della CNA - è la dimostrazione che, nonostante le avversità di questi anni, le imprese sono pronte a recuperare quanto lasciato sul campo della siderurgia e lo fanno compattandosi con due gruppi importanti come Waste Italia SpA e Innovatec SpA che hanno dato grande disponibilità alle Imprese del territorio; insieme ad altre aziende che non sono presenti in questo numeroso raggruppamento, contribuiranno a far si che le imprese locali siano attori principali della ripresa di Piombino".
Alessia Fagioli, Coordinatrice Sindacale della Val di Cornia, ha sostenuto che "I numeri sono importanti: 9 Imprese del Territorio sono direttamente all'interno del Consorzio Farthan con un totale di 218 dipendenti; altrettante 9 Imprese sono all'interno della rete strettamente collegate al Consorzio per un totale di 112 dipendenti. 18 Imprese, per un totale di 330 dipendenti, sono quindi una grande forza affinché questo raggruppamento possa essere un interlocutore importante e qualificato per l'intero territorio".
"Abbiamo messo insieme un binomio per CNA determinante", è stato il commento di Ilaria Niccolini Coordinatrice di CNA Industria "quello tra le nostre Medie Imprese Industriali e le nostre Imprese Artigianali; un binomio di collaborazione e di aggregazione che viene sperimentato su questo territorio e che CNA ha da sempre indicato".
"La rete di Imprese, ha concluso Diego Nocenti, rimane comunque aperta ad altre Imprese locali che potranno vedere in questo raggruppamento un punto di riferimento".


--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email