Cerca nel blog

domenica 14 agosto 2016

Siria, Amnesty: evacuata da Madaya la bambina che aveva urgente bisogno di cure mediche

Amnesty International ha ottenuto conferma che Ghina Ahmad Wadi, la bambina di 10 anni di Madaya che il 2 agosto era stata gravemente ferita da un cecchino a un posto di blocco governativo, è stata evacuata. Grazie alle pressioni internazionali scaturite dall'appello di una zia che vive nel Regno Unito, sostenuto anche da Amnesty International, Ghina potrà ricevere le cure mediche di cui ha urgente bisogno.

Secondo la Mezzaluna rossa siriana, Ghina e sua madre sono state scortate fuori da Madaya e trasferite a Damasco la scorsa notte.

"Si tratta di una notizia molto positiva che potrebbe salvate la vita a Ghina, una coraggiosa bambina che si è trovata nel posto sbagliato nel momento sbagliato. Certo, è davvero agghiacciante che sia stata lasciata a soffrire per giorni nella città sotto assedio" - ha dichiarato Magdalena Mughrabi-Talhami, vicedirettrice ad interim del programma Medio Oriente e Africa del Nord di Amnesty International. 

"Sappiamo che a Madaya restano molti altri civili gravemente ammalati o feriti, in alcuni casi da due mesi, che hanno immediato bisogno di cure mediche. Tutte le parti coinvolte nel conflitto siriano devono proteggere i civili e assicurare che gli aiuti umanitari, comprese le forniture mediche indispensabili, arrivino a Madaya e nelle altre zone assediate della Siria. Esse devono inoltre consentire e facilitare, ove possibile, l'evacuazione dei civili che vogliono lasciare l'assedio" - ha sottolineato Mughrabi.

Ghina Ahmad Wadi era stata ferita alla coscia sinistra da un cecchino, il 2 agosto, al posto di blocco di Abdel Majed mentre si stava recando ad acquistare medicine per la madre. Il colpo aveva provocato una frattura ossea e aveva reciso un nervo. Era rimasta ferita anche la sua sorellina di otto anni.

Madaya è assediata dalle forze del governo siriano e da uomini armati di Hezbollah dal luglio 2015. Per due settimane, le autorità siriane hanno rifiutato di evacuare Ghina, che è stata curata con morfina e altri sedativi che ogni volta le calmavano il dolore solo per 10-15 minuti.  
                                                      
Roma, 14 agosto 2016 




--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email