Cerca nel blog

domenica 27 ottobre 2019

A Roma Assintel e il Ministro Pisano


Image


 

La Trasformazione Digitale della Pubblica Amministrazione è a un punto di svolta: governance e competenze al primo posto. Presentato l'Assintel Report alla presenza del Ministro per l'Innovazione

 

A Roma in Confcommercio i dati del Report 2020 e con le riflessioni di Paola Pisano, Luca Attias e Lucilla Sioli

 

Milano, 24 ottobre 2019

 

 

Per l'85% degli Enti della Pubblica Amministrazione la priorità di investimento nel 2020 sarà migliorare il rapporto con i cittadini. Così diverrà strategica la spesa in Information Technology, che si prevede sarà di circa 4,2 miliardi di euro, contribuendo per il 13% al totale della spesa ICT italiana.

 

Questo il dato di partenza che ha aperto l'evento di presentazione dell'Assintel Report svoltosi a Roma il 25 ottobre, alla presenza del nuovo Ministro per l'Innovazione Paola Pisano. Con lei Luca Attias del Team Digitale, vero braccio operativo del Ministero, e Lucilla Sioli della Commissione Europea.

 

Dal Report, condotto da IDC Italia, emerge che sono tre i maggiori ostacoli alla Trasformazione Digitale: al primo posto una mancanza di cultura organizzativa o del top management verso il cambiamento continuo, al secondo posto la carenza di risorse economiche e al terzo posto la difficoltà nel reperire competenze digitali adeguate. Per il 60% del totale delle realtà italiane intervistate quest'ultimo è un punto decisivo, che arriva addirittura al 96% negli Enti della Pubblica Amministrazione. Le aree prioritarie nelle quali si stanno formando, ricercando e introducendo nuove competenze sono quelle della Cyber Security e del Cloud, ma gli Enti della PA mostrano – rispetto agli altri settori - una particolare attenzione anche a profili nell'area dei Data Analytics.

 

 

"Avere un Ministro per l'Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione è davvero un passo avanti nella governance strategica del digitale, con cui Assintel si rende totalmente disponibile a collaborare sin da subito per mettere a fattor comune le competenze della community ICT", sostiene Paola Generali, neoeletta Presidente Assintel. "I punti caldi ora in gioco per noi sono quattro: una vera digitalizzazione della PA, che sia driver per costruire una cittadinanza digitale a 360 gradi; il sostegno alla trasformazione digitale e prima ancora culturale delle PMI; lo sviluppo delle competenze digitali, oggi drammaticamente carenti; ed infine nuove norme e incentivi dedicati alle PMI digitali, per dare loro opportunità di crescita".


"È evidente che bisogna puntare sui moltiplicatori di competitività: come digitale e nuove tecnologie - commenta il Presidente di Confcommercio Carlo Sangalli - Il digitale, infatti, abilita la crescita di tutte le diverse categorie: perché ingrandisce il mercato, permette le connessioni, abilita le opportunità, rende più vaste le competenze."
 

"Puntiamo ad una pubblica amministrazione che rema tutta nel verso della digitalizzazione e innovazione per un paese unico. - sottolinea il ministro per l'Innovazione tecnologica e per la Digitalizzazione, Paola Pisano nel suo intervento- I nostri obiettivi si focalizzeranno sull'aumento dell'utilizzo dei servizi digitali in Italia per i cittadini e le imprese, l'aumento della produttività e dei posti di lavoro e un ecosistema culturale e economico in grado di sviluppare e attrarre nuove competenze e innovazioni. La volontà è quella di agire in assoluta continuità con il lavoro del Commissario Straordinario per l'attuazione dell'Agenda Digitale Luca Attias e il Team di Trasformazione Digitale della Presidenza del Consiglio."

 

 

Dal 2006 Assintel Report è la ricerca sul mercato ICT e Digitale in Italia, realizzata da Assintel, Associazione Nazionale delle Imprese ICT e Digitali, con CFMT – Centro di Formazione Management del Terziario - insieme alla società di ricerca indipendente IDC Italia. Il progetto, patrocinato dall'Agenzia per l'Italia Digitale, dalla European e dall'Italian Digital SME Alliance, e con la partership di Confcommercio e SMAU, è stato realizzato con il contributo di 5 aziende associate che credono fortemente nel valore dell'innovazione come driver indispensabile all'evoluzione del nostro sistema: Adfor, Data4, Etna Hitech, GDPR360, Noovle

 


 

E' un progetto di: Assintel. In collaborazione con CFMT. Ricerca realizzata da: IDC
Main sponsor: Adfor, Data4, Etna Hitech, GDPR360, Noovle
Partner istituzionale: Smau. Con il patrocinio di: AGiD e Italian Digital SME Alliance. Partner tecnico: Promoter
Partner istituzionale: Smau. Con il patrocinio di: AGiD e Italian Digital SME Alliance. Partner tecnico: Promoter



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Follow by Email

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *