Cerca nel blog

giovedì 16 giugno 2016

Chiodini da record: produzione cresce del 100%

Un miliardo di pezzi prodotti da inizio anno

Quercetti continua ad investire per aumentare la produzione e soddisfare gli ordini e le richieste di giochi con i chiodini. 



TORINO – 16/6/2016: C'è un giocattolo famosissimo, manuale, tradizionale e italiano con cui hanno davvero giocato tutti, che sta tornando di moda proprio nell'era in cui il digitale sembra indispensabile. 

Si tratta dei chiodiniil famoso mosaico colorato inventato a Torino 63 anni fa.

L'Azienda produttrice, la Quercetti, che li lanciò e brevettò nel 1953, continua ancora a produrli nella sua fabbrica torinese. 

Il destino di questo gioco sembrava segnato dall'avvento dell'era digitale. 

Videogiochi e Tablet apparivano come strumenti di gioco insostituibili, il loro appeal irraggiungibile. 

E invece nel 2016, in barba alla concorrenza digitale, la produzione del chiodino cresce del 100%.

Un magico numeratore presente sul rinnovato sito www.quercetti.com scandisce in tempo reale i numeri della produzione dei piccoli funghetti colorati. 

Dal 1° gennaio ne sono stati prodotti miliardo.

La fabbrica di giocattoli torinese ha saputo reinventare il suo gioco-icona rendendolo allettante per un pubblico nuovo e inusuale per il mercato del giocattolo: gli adulti. 

I bambini degli anni '60, '70 e '80, che sono cresciuti con questo gioco. 

Lo ha fatto realizzando chiodini più piccoli, in 6 colori, checorrettamente inseriti nelle tavolette traforate, danno vita a ritratti, paesaggi, opere d'arte e, per chi volesse, riproduzioni di foto e scatti da personalizzare come si crede, nel taglio, nei colori e anche nelle dimensioni: il Pixel Art. Un po' gioco, un po' hobby, un po' oggetto d'arredo.

La produzione è esattamente raddoppiata rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. 

Nel 2015 si era già raggiunto un traguardo storico, 1 miliardo di chiodini prodotti in un solo anno. 

Per l'anno in corso l'azienda si prepara a raddoppiare i numeri in produzione.

Le macchine di stampaggio lavorano senza sosta in questa fabbrica sita nel cuore della città. 

Si stampano chiodini 24 ore su 24 per una media di 6milioni al giorno. Negli ultimi 2 anni il numero della produzione di chiodini è triplicato.

I nuovi stampi in costruzione nell'officina interna dell'Azienda permetteranno di migliorare ulteriormente queste performance, già strabilianti nell'epoca in cui sembra che i più piccoli non possano divertirsi se non tenendo il ditino attaccato ad un touch screen.

Quercetti & C. S.p.A. Fabbrica Giocattoli Educativi - Corso Vigevano, 25 - 10152 Torino – Italia


--
www.CorrieredelWeb.it

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email