Cerca nel sito

martedì 14 febbraio 2017

Al riparo da qualsiasi minaccia online grazie a Cisco Umbrella

Con Cisco la sicurezza viaggia in cloud


Milano, 14 febbraio 2017 — Cisco presenta Cisco® Umbrella, una nuova categoria di prodotto unica nel suo genere, che fornisce sicurezza direttamente dal cloud e grazie al quale sarà possibile proteggersi in questa nuova era in cui tutto è mobile e nella “nuvola”.  

Il modo di lavorare è cambiato, le persone si spostano sempre di più e vi è una sempre maggiore propensione a utilizzare applicazioni SaaS (Software-as-a-Service). E questa tendenza, secondo Gartner, sembra destinata a continuare, con una previsione di crescita dell’utilizzo di applicazioni SaaS pari al 70% entro il 2018. Ed è per questo che gran parte delle filiali aziendali si connettono direttamente a Internet, bypassando la protezione fornita dalle reti aziendali. Questo nuova modalità di lavorare, pur fornendo la flessibilità richiesta e necessaria per poter continuare a essere operativi e produttivi, fa si che gran parte degli utenti non siano protetti dai tradizionali controlli di rete e di sicurezza web garantiti dalla reti aziendali. E ciò significa anche che le aziende non hanno più visibilità delle minacce rivolte a una parte significativa della propria azienda, i dipendenti.
Le aziende devono quindi proteggersi dai pericoli che questa nuova modalità di lavoro porta con sé, e in gran parte lo fanno  affidandosi alle VPN (virtual private network) sebbene, secondo IDG, l’82% dei dipendenti mobile non sempre le utilizza.  C’è chi invece si affida a soluzioni gateway on-premise per la navigazione sicura su web e a una serie di agent associati, che però creano complessità e latenza. Le attuali sfide richiedono quindi un nuovo approccio alla sicurezza e per Cisco, la protezione cloud è la nuova prima linea di difesa per le aziende, fornendo piena visibilità e il giusto controllo lungo i “confini” di Internet.

E Cisco ha saputo cogliere e comprendere per prima questo cambio di paradigma, puntando sulla protezione cloud e creando una nuova tecnologia e categoria di prodotto - il Secure Internet Gateway (SIG) – per fornire la protezione necessaria a questa nuova modalità di lavoro. Il secure internet gateway (SIG) permette infatti di accedere a Internet  in totale sicurezza ovunque ci si trovi, anche senza VPN. Il SIG agisce come “rampa” di collegamento sicuro a Internet e fornisce  visibilità e protezione indipendentemente da dove si trova l’utente o da che dispositivo si stia collegando.
“Per poter proteggere questi nuovi ambienti di lavoro digitali nonché gli utenti, ovunque essi siano, abbiamo dovuto re-immaginare la modalità con cui fornire la sicurezza. Non potevamo semplicemente prendere la “vecchia” tecnologia e metterla nel cloud. Ciò che funzionava ieri non avrebbe funzionato oggi.  Abbiamo quindi voluto creare un nuovo livello di difesa, proteggendo l’utente sia dentro che fuori la rete aziendale. E volevamo che tutto  fosse semplice da implementare e altamente efficiente, ma anche in grado di supportare le architetture aperte che hanno reso la modalità SaaS così efficace. Ed è così che nasce Cisco Umbrella, per proteggere reti sempre più decentralizzate e utenti che si connettono direttamente alle applicazioni in cloud, salvaguardandoli e tenendoli lontani da malware ovunque si trovino”, ha commentato Stefano Volpi, Practice Leader per l’Italia, Global Security Sales Organization (GSSO) di Cisco.
“Il Secure Internet Gateway è una soluzione unica nel suo genere che macina miliardi di richieste Internet in tempo reale e applica modelli di apprendimento automatico nonché analisi comportamentali che permettono di identificare gli attacchi prima che l’utente cada vittima di un attacco. E siccome tutto è fornito in cloud, la potenza è infinita”, conclude Volpi.
Cisco Umbrella - un secure internet gateway - è quindi una piattaforma di sicurezza che fornisce una prima linea di difesa per proteggere i dipendenti dentro e fuori la rete aziendale. Umbrella blocca le  minacce verso tutte le porte e i protocolli, garantendo così una protezione totale. Blocca l’accesso a domini, URL, IP e file maligni prima che venga stabilita la connessione o scaricato un file, garantendo copertura di tutto il traffico. Con Umbrella, proteggersi non è mai stato così semplice. Dato infatti che tutto avviene in cloud, non c’è hardware da installare e non c’è software da aggiornare manualmente. Le aziende possono in questo modo proteggere tutti i dispositivi in pochi minuti e sfruttare gli investimenti in soluzioni Cisco – incluso il client AnyConnect®, la serie 4K di Integrated Services Router e i controller wireless LAN – per indirizzare il traffico Internet verso Umbrella sia all’interno che all’esterno della rete aziendale.

Cisco Umbrella offre:
  • Visibilità e protezione ovunque: Umbrella fornisce la visibilità necessaria per proteggere l’accesso a Internet da qualsiasi dispositivo presente sulla rete, tutte le postazioni di un ufficio e tutti gli utenti che si spostano. Grazie alla combinazione tra Umbrella e la tecnologia Cisco Cloudlock’s Cloud Access Security Broker, Cisco permette alle aziende di identificare quale applicazione SaaS si sta utilizzando e bloccando quelle rischiose o inappropriate.
  • Intelligenza per fermare gli attacchi prima che siano sferrati: Umbrella risolve oltre 100 miliardi di richieste Internet giornaliere e correla questi dati con oltre 11 miliardi di eventi passati- Tutto ciò viene analizzato per identificare schemi, rilevare anomalie e creare modelli che siano in grado di scovare le infrastrutture degli aggressori preparate per le minacce.  
  • Copertura completa contro le destinazioni e i file dannosi: Umbrella sfrutta potenti strumenti  di sicurezza Cisco per ottenere una visione completa e identificare e bloccare le minacce da subito. Ciò include: 
    • Modelli di machine learning per scovare minacce conosciute e emergenti, bloccando le connessioni a destinazioni maligne a livello DNS e IP. 
    • Cisco Talos threat intelligence per bloccare URL maligne a livello HTTP/S.
    • Cisco Advanced Malware Protection (AMP) per individuare file dannosi e bloccarli nel cloud
  • Una piattaforma aperta per una facile integrazione: Umbrella si integra con tutti i sistemi, incluse le appliance di sicurezza, le piattaforme di intelligence o i feed, e gli strumenti in-house personalizzati che permettono di estendere la protezione a dispositivi e postazioni oltre il perimetro.
  • Rilevamento e controllo  delle app Software-as-a-Service (SaaS): Umbrella, insieme a Cloudlock, permette di rilevare e controllare i dati sensibili che risiedono nelle app  dentro e fuori la rete.
  • Connessione veloce e sicura per una migliore esperienza: mai più connessioni lente o interrotte. Umbrella infatti utilizza il routing Anycast – ogni data center presenta lo stesso indirizzo IP in modo che le richieste siano inviate in modo trasparente al centro dati più veloce disponibile con failover automatico per mantenere piena operatività.

La stragrande maggioranza del nostro personale, per essere ancora più efficiente con i clienti, non lavora solo da un unico posto. Lavorano da casa, nei bar, presso i clienti, in hotel e in aeroporto. E, indipendentemente da dove stiano lavorando, dobbiamo proteggere le loro postazioni di lavoro,” ha commentato  Joseph Paradi,  senior director, ITS enterprise services di Avanade. “Le soluzioni tradizionali come i firewall o i proxie web non sono in grado di supportare le esigenze del nostro personale mobile, ed è invece fondamentale proteggerli  dai malware che potrebbero ricevere in qualsiasi luogo. Grazie alla collaborazione con Cisco, siamo in grado di creare e abilitare un ambiente di lavoro digitale totalmente sicuro”.

“Salvaguardare i dati dei nostri clienti è fondamentale per Spencer Stuart. Siamo entusiasti dei livelli di sicurezza offerti da  Cisco Umbrella: possiamo contare su un’innovativa analisi dei dati, ispezione dei file con engine malware avanzati e su un costante flusso di innovazione. La dashboard di Umbrella fornisce un’unica soluzione per studiare le minacce e mi permette di dimostrarne alla direzione aziendale il valore reale di tutto ciò” – Matthew Gibson, network security engineer, Spencer Stuart.

"La mobility ha cambiato la rete enterprise. Il cloud ha cambiato le applicazioni - il loro sviluppo e la distribuzione – e il modo di vedere, accedere e memorizzare i dati. Gli strumenti tradizionali di sicurezza che richiedono al personale di lavorare in ufficio, loggarsi nella rete aziendale e utilizzare applicazioni o dispositivi gestiti e di proprietà dell’azienda, non bastano. Cisco Umbrella è in grado di proteggere l’azienda indipendentemente dall’aumento delle persone in mobilità e dai nuovi servizi adottati. Fornisce completa visibilità e enforcement del traffico Internet, e insieme a Cloudlock, Cisco Cloud Access Security Broker, permette di rilevare e controllare le applicazioni SaaS, sia all’interno che all’esterno della rete”. - David Ulevitch, Vice President, General Manager, Security Business Group, Cisco Systems

Cisco
Cisco (NASDAQ: CSCO) è il leader tecnologico mondiale che dal 1984 è il motore di Internet. 

Con le nostre persone, i nostri prodotti e i nostri partner consentiamo alla società di connettersi in modo sicuro e cogliere già oggi le opportunità digitali del domani. 

Scopri di più su emearnetwork.cisco.com e seguici su Twitter @CiscoItalia

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI