Cerca nel blog

lunedì 13 novembre 2017

Massimo Caputi, neo-presidente di Terme di Saturnia Spa Golf Resort, all'inauguazione di Fico Eataly World, progetto sviluppato con Fondo Pai

Sostenuta da Fondo Pai, apre i battenti Fico Eataly World, la Disneyland delle eccellenze italiane del cibo. Il progetto è sviluppato con il Fondo Parchi Agroalimentari Italiani decollato nel 2015 quando il presidente di Prelios era Massimo Caputi
Il Fondo Parchi Agroalimentari Italiani è decollato nel 2015, quando alla guida del Gruppo Prelios c’era Massimo Caputi, manager molto attento ai mercati e all’innovazione. Proprio il Fondo Pai ha consentito di aggregare energie e fondi per sviluppare un progetto originale e coraggioso, tutto italiano eppure di respiro mondiale, che oltre a dare una nuova identità all’area CAAB, con 80.000 mq dedicati alla meravigliosa avventura del cibo, dai campi alle stalle alla produzione, consolida la fama del Made In Italy a tutti i livelli. Ma FICO oltre a sviluppare conoscenza, cultura e turismo, garantisce numeri importanti sull’occupazione diretta e nell’indotto: una scommessa molto importante per il Paese. Il Progetto, entrato nella finalissima degli Awards Internazionali al Mipim di Cannes, è diventato una realtà spettacolare. Massimo Caputi, soddisfatto di vedere oggi il risultato di una operazione tanto ardita e complessa, commenta a caldo “E’ stato subito un progetto vincente, grazie anche allo straordinario team che lo gestisce, con la guida dell’eccezionale Tiziana Primori”.
www.eatalyworld.it/it/
FICO EATALY WORLD IN SINTESI
Questa Cittadella del Cibo, il più grande parco a tema del mondo, è insieme straordinaria vetrina commerciale per le eccellenze italiane ma anche un formidabile momento di formazione e cultura enogastronomica. Il tutto visitabile facilmente da tutti, con le bici a disposizione, con autobus ibridi o con il trenino.

10
ettari dedicati - 2.000 cultivar diversi fra alberi, piante e verdure che crescono nei campi dedicati alla biodiversità italiana - 200 animali fra stalle e aria aperta, fra suini, bovini da latte e da carne, caprini, equini, oche, tacchini, faraone e conigli - 40 fabbriche contadine e laboratori dove vedere, toccare con mano, sperimentare la trasformazione dalla materia prima al prodotto finale (dai salami alla focaccia, dalla birra alla pasta ecc.)  - 40 luoghi di ristoro di cui 16 ristoranti, poi bar e chioschi di cui alcuni proprio all’interno delle fabbriche o dei laboratori - 9.000 mq di mercato (un mercato davvero gigantesco) e tante botteghe gastronomiche in cui poter comprare o degustare - 30 eventi e 50 corsi al giorno, dal Food Fotography alla Produzione dell’Olio alla Caccia al tartufo, da come fare la sfoglia o preparare un buon gelato a scoprire i segreti di birre o caramelle e liquirizie….- 150 imprese fra brand famosi e artigiani.

Disclaimer

Protected by Copyscape


Il CorrieredelWeb.it è un periodico telematico nato sul finire dell’Anno Duemila su iniziativa di Andrea Pietrarota, sociologo della comunicazione, public reporter e giornalista pubblicista, insignito dell’onorificenza del titolo di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.

Il magazine non ha fini di lucro e i contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali Industrie dell'Editoria o dell'Intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Società dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che così divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete.

Da qui l’ambizione ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.

Il CorrieredelWeb.it oggi è un allegato della Testata Registrata AlternativaSostenibile.it iscritta al n. 1088 del Registro della Stampa del Tribunale di Lecce il 15/04/2011 (Direttore Responsabile: Andrea Pietrarota).

Tuttavia, non avendo una periodicità predefinita non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 07/03/2001.

L’autore non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone, ma si riserva la facoltà di rimuovere prontamente contenuti protetti da copyright o ritenuti offensivi, lesivi o contrari al buon costume.

Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive.

Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio.

Eventuali detentori di diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvederà all'immediata rimozione oppure alla citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.

Per contattare la redazione basta scrivere un messaggio nell'apposito modulo di contatto, posizionato in fondo a questa pagina.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Follow by Email