Cerca nel sito

martedì 19 luglio 2016

AIPARK: SE IL PARCOMETRO NON HA IL LETTORE PER LE CARTE BANCARIE, SI PAGA LO STESSO

A seguito dei numerosi articoli di stampa pubblicati dal 1° di luglio ad oggi che affermano (in modo inesatto e fuorviante, che rischia di incrementare il livello di contenzioso) che, in base alla Legge di Stabilità 2016, si può parcheggiare gratuitamente sulle strisce blu nel caso che il parcometro non abbia il lettore per pagare con le carte bancarie, AIPARK, associata a EPA-European Parking Association e a CONFCOMMERCIO Mobilità, attiva da 25 anni sulla sosta e la mobilità, comunica quanto segue: 

1.      L'uso delle carte bancarie è solo UNO dei modi possibili di pagamento della sosta, poiché rimangono disponibili altri sistemi quali le monete, il grattino, il cellulare con apposite app: l'indisponibilità del lettore di carte bancarie quindi non esime il cittadino dal rispettare una norma del Codice della Strada. Ad avvalorare ciò è il fatto che in caso di parcometro non funzionante la legge prevede che si debba cercarne uno che funzioni e quindi pagare. In caso di impossibilità nell'utilizzo di uno dei modi di pagamento non è possibile esimere l'automobilista dal pagamento stesso.

2.      La norma della Legge di Stabilità non ha carattere esclusivo, ma stabilisce che la sosta può essere pagata anche in via elettronica.

3.      La Legge di Stabilità nella parte inerente la regolamentazione del pagamento a mezzo carte bancarie non può inoltre essere ritenuta pienamente efficace in quanto non risultano ad oggi emanati i regolamenti di attuazione ivi previsti, indispensabili per l'operabilità della stessa.
In particolare è necessaria una armonizzazione con le direttive EU per le commissioni bancarie e l'interpretazione del concetto essenziale di "impossibilità tecnica all'adeguamento" degli impianti.

La posizione di AIPARK:
La gestione della sosta (e il pagamento di essa dove stabilito) è necessaria perché è IL REGOLATORE DELLA DOMANDA DI MOBILITA', e permette l'uso a tutti di un bene comune a servizio dell'accessibilità e vitalità dei centri urbani (Link al Position Paper AIPARK). 
AIPARK è a favore dell'incentivazione dei pagamenti elettronici, perché indirizzano il nostro settore verso la digitalizzazione del sistema. 
MA: dovrà sempre essere disponibile il pagamento in contanti per questa tipologia di servizio pubblico.
AIPARK ha inviato ISTANZE DI CHIARIMENTO riguardo a questa norma sul pagamento a mezzo carte bancarie inserita nella Legge di Stabilità a:
·        Ministero delle Finanze, l'8 marzo;
·        Ministero  delle Infrastrutture e dei Trasporti, il 14 aprile;
·        AGID, Agenzia per l'Italia Digitale, il 4 maggio.
AIPARK in queste istanze ha chiesto per tempo:
·        una congrua proroga oltre il 30 giugno 2016 per quei parcometri che alla data non erano ancora muniti di lettore di carte bancarie;
·        la possibilità di considerare i sistemi per il pagamento con le modalità "mobile" come alternativa all'uso delle carte bancarie;
·        un incontro per elaborare una pianificazione ragionevole dell'adeguamento, per predisporre budget, piani di lavoro e le varie valutazioni tecniche;
·        una tavola rotonda con MIT e ANCI, viste le dirette rispettive responsabilità.

AIPARK si propone per sviluppare un ruolo di collaborazione con la Pubblica Amministrazione, mettendo a disposizione il patrimonio di conoscenze ed esperienze dei suoi Associati pubblici e privati, maturato nel contesto nazionale ed internazionale.


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI